Risorse educative aperte e sperimentazione didattica
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Risorse educative aperte e sperimentazione didattica

on

  • 855 views

Presentazione del volume, Montepulciao 6 dicembre 2013

Presentazione del volume, Montepulciao 6 dicembre 2013

Statistics

Views

Total Views
855
Views on SlideShare
852
Embed Views
3

Actions

Likes
2
Downloads
4
Comments
0

2 Embeds 3

http://didatticamediale.webnode.it 2
http://www.linkedin.com 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Risorse educative aperte e sperimentazione didattica Risorse educative aperte e sperimentazione didattica Presentation Transcript

  • Architettura Open education Collaborazione Reti di scuole Analisi dei prodotti Formazione degli insegnanti Analisi delle percezioni Presentazione delle risorse
  • Introduzione, Maria Ranieri Struttura Prima parte: Elementi teorici Capitolo 1 - Risorse educative aperte. Principali orientamenti e prospettive di sviluppo, Antonio Fini Capitolo 2 – Collaborazione a scuola, collaborazione tra scuole. Sfide e benefici per gli insegnanti e la comunità scolastica, Maria Ranieri Capitolo 3 - Formazione degli insegnanti e tecnologie educative. Il caso della LIM, Giovanni Bonaiuti Seconda parte: Ricerche Capitolo 4 – Produzione collaborativa e valutazione tra pari. La proposta formativa di AMELIS e le reazioni degli insegnanti, Maria Ranieri Capitolo 5 – AMELIS tra progetto e prodotto. Indagine esplorativa su approcci e visioni relative all’uso didattico della LIM, Lucia Bernard Terza parte: Risorse Capitolo 6 – Le risorse di AMELIS: una lettura in profondità, Cristina Castri Conclusioni Bibliografia
  • Il progetto AMELIS Il progetto si proponeva di potenziare l’apprendimento della Lingua 2 (italiano o inglese) attraverso il recupero e la realizzazione di un numero consistente di strumenti tecnologici di carattere ludico con implicazioni linguistiche, confluendo nell’allestimento di un Laboratorio Multimediale per l’Educazione Linguistica ed Interculturale in ognuna delle scuole partecipanti al progetto e nello sviluppo di una comunità di pratiche per i docenti della rete.
  • La rete di AMELIS
  • La sperimentazione Obiettivo generale Investigare le potenzialità formative del modello lesson study a supporto del processo di produzione delle risorse digitali per la LIM Ipotesi n. 1 • La co-progettazione e co-sperimentazione migliora l’attività formativa dei docenti. Ipotesi n. 2 • La co-progettazione e co-sperimentazione migliora la qualità delle risorse didattiche prodotte.
  • Risorsa Step1 Rilevazioni in itinere Revisione e feedback ricercatori sulla base di criteri predefiniti Risorsa Step3 Risorsa Step2 Rilevazioni in itinere Co-testing a scuola 1 docente opera, 1 docente osserva Peer reviewing tra scuole gemellate con funzioni di integrazione e valutazione Ruoli delle scuole in sintesi Ogni scuola alternativamente svolgerà il seguente ruolo: Produttore: la scuola A si occupa dell’ideazione e dell’implementazione di un prototipo del contenuto digitale; Integratore: la scuola B ha compito di analizzare ed integrare contenutisticamente e metodologicamente il contenuto realizzato dalla scuola A; Valutatore: la scuola B sperimenta il contenuto nella forma in cui lo ha perfezionato; Raccoglitore: la scuola A raccoglie e archivia il contenuto nella sua forma definitiva.
  • I risultati • Coinvolgimento attivo e partecipazione costante degli insegnanti • Sviluppo e manutenzione dell’infrastruttura telematica • Formazione in presenza e online • Messa a punto degli strumenti di lavoro didattico e ai fini della sperimentazione • Produzione di 100 risorse didattiche per la LIM • Sperimentazione con testing e validazione di 12 risorse • Attività di disseminazione
  • Conclusioni I docenti hanno reagito manifestando ampia disponibilità a progettare la didattica insieme, a co-produrre risorse, a testare percorsi e a discuterne pubblicamente tra pari. Da questo punto vista, la ‘soluzione collaborativa’ sembrerebbe una strada che può contare su una cultura diffusa della collaborazione, almeno nella scuola primaria. Vi sono tuttavia anche delle criticità che riguardano la valutazione tra pari, che viene accolta con entusiasmo di gran lunga minore. Forse, come abbiamo suggerito nei capitoli precedenti, il timore di offendere i colleghi o di generare conflitti rappresenta un vincolo molto forte; oppure, prevale la riservatezza, ossia l’idea che il lavoro in classe sia un’attività fondamentalmente personale.