La romania
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Like this? Share it with your network

Share

La romania

on

  • 318 views

 

Statistics

Views

Total Views
318
Views on SlideShare
318
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
2
Comments
1

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
  • interesting
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

La romania Presentation Transcript

  • 1. LA ROMANIASilvio Luigi Caria2° ASuola media V. Alfieri, Cagliari7 novembre 2012
  • 2. Schema della presentazione Il territorio La popolazione L’economia Le cittàApprofondimenti:I Rom
  • 3. IL TERRITORIOConfini: N-O Ungheria N Ucraina N-E Moldova (o Moldavia) S-E Mar Nero S Bulgaria S-O Serbia
  • 4. orografia M O CA LD RP O VA AZ I OR VALACCHIA IE NT AL I Transilvania I AL T EN ID MOLDOVA CC OI CARPAZI MERIDIONALI AZ RP CA (Alpi Transilvaniche) IA G VALACCHIA U BR DO DOBRUGIA
  • 5. idrografiaDANUBIO (delta)
  • 6. La popolazione Villaggi rurali Rumeni 89,5% Lingua ufficiale: RUMENO, derivata dal latino per esempio: Alimentara (Alimentari), Farmacie (Farmacia), e Poliţie (Polizia) Religione: Ortodossa (minoranze protestanti e cattoliche) Minoranze etniche: Ungheresi (Transilvania occid.), Rom, Ucraini, Turchi, Tedeschi e Russi
  • 7. L’economia Quali fattori rendono arretrata la Romania? 1. Basso livello di sviluppo prima dell’ingresso nella UE (2007) 2. Corruzione (*) 3. Illegalità (**)* “furto” del sangue dei bambini de La banda del mondo di sotto** situazioni presentate ne La banda del mondo di sotto: combattimenti dei cani, furti, abbandono dei bambini
  • 8. L’economia Agricoltura:1. Vigneti2. Frumento3. Mais4. Patate e ortaggi5. Piantagioni industriali: barbabietola da zucchero, tabacco e girasole Allevamento ovino (LANA) Industria*:1. Petrolio2. Gas naturale3. Lignite, Rame, Ferro * smantellamento/privatizzazione
  • 9. L’economiaAltri fattori: Emigrazione verso l’Europa occidentale Turismo: delta del Danubio, costa del Mar Nero, Carpazi
  • 10. STORIA: 1878 Unificazione dei Principati di Moldova e Valacchia Le città Seconda Guerra Mondiale: alleanza con Germania nazista 1948 Repubblica socialista 1967 dittatura di Ceausescu 1989 rivoluzione e caduta di Ceausescu BUCAREST (capitale) Passaggio alla DEMOCRAZIA e all’economia di mercato 2007 ingresso nella UE centro industriale, commerciale e culturale Ristrutturazione urbanistica sotto Ceausescu Nicolae Ceausescu: Dittatore dal 1967 al 1989Palazzo del parlamento (CASA DEL POPOLO)**salvataggio di Roman in La banda del mondo di sotto
  • 11. Le città COSTANZA IASI TIMISOARA CLUJ NAPOCA
  • 12. I Rom – Zingari - Gitani Popolo presente in vari paesi Origine comune: India settentrionale LAUTARI suonatori di liuto Tradizioni di vita nomade musicisti professionisti Lingua comune: DIALETTI comprensibili tra loro (Romanes o Romanì) ROM=UOMO Gruppi di ROM: SINTI (dalla regione del SIND CALDARARI originari dalla Serbia nella valle dell’Indo artigiani del rame oggi appartenente al Pakistan) LOVARA (dall’ungherese LO’=cavallo) allevatori e commercianti di cavalliKHORAKHANE’ (amanti del Corano)provenienti dalla ex-Yugoslavia(Kossovo, Macedonia, Montenegro e Bosnia) KALE = GITANOS, vivono in Spagna non usano più la lingua rom
  • 13. Persecuzioni verso Rom e Sinti Persecuzioni:1. Discriminazione razzista2. Sterminio Medioevo: arrivo in Europa1. Accusa di stregoneria, vagabondaggio, truffa, furto2. Nomadismo: maledizione di Dio3. Lavorazione dei metalli: magia Bandi di espulsione in tutti i paesi europei Genocidio ad opera del Nazismo (Rom considerati razza inferiore, campi di concentramento = PORRAJMOS cioè divoramento) 2010 FRANCIA decreto di espulsione nei confronti dei RomOGGIROMANIA: 2.5% della popolazione è ROM, ma si stima una percentuale del 10%Emigrazione verso l’Europa occid., dopo la fine del regime socialista (dopo 1989)NEL MONDO: 12/15 milioni di ROMDiaspora: presenza anche in America sett. (Texas, California, Midwest, durante il Colonialismo), Africa sett., MedioOriente