Your SlideShare is downloading. ×
Madame bovory
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Madame bovory

230
views

Published on

Opere a confronto Madame Bovary e Revolutionary Road

Opere a confronto Madame Bovary e Revolutionary Road

Published in: Education

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
230
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Marco Manni
    3°B
    Due opere a confronto:
    libro “Madame Bovary” di Gustave Flaubert
    e
    film “Revolutionary Road”
    regia di Sam Mendes
  • 2. Breve presentazione dell’opera scelta
    Revolutionary Road è un lungometraggio del 2008 diretto da Sam Mendes, basato sull’omonimo romanzo scritto nel 1961 dall’americano RichardYates.
    Revolutionary Road offre una visione cruda e reale della vita degli anni del dopoguerra, delle contraddizioni di un Paese che non si è ancora ripreso dal conflitto mondiale ma ne critica diversi aspetti quali la decadenza ed il materialismo, idee che costituivano l’ideologia dominante dell’America di quegli anni.
    Il libro, da cui è stato tratto il film, è sostanzialmente una critica all’”American life”, poiché era generalizzato tra la popolazione un desiderio di conformità , una sorta di disperata ricerca di sicurezza e stabilità.
    L’ autore ha voluto infondere nella protagonista uno “spirito rivoluzionario tradito”, tradito proprio dalla conformità a cui tendeva il suo paese.
  • 3. Breve presentazione dell’opera scelta
    La scelta del titolo sta a suggerire come la strada intrapresa nel 1776 sia diventata con il passare degli anni un vicolo cieco.
    Uno dei temi trattati è la ricerca di un futuro, di qualcosa di meglio da parte dei due protagonisti, le cui frustrazioni rappresentano i resti stracciati del “sogno americano” e tra i diversi temi toccati assume particolare rilevanza quello della famiglia. Quella del film è una famiglia scomposta, che si logora con il passare del tempo.
    I protagonisti sono Frank e sua moglie April una coppia di ceto medio nella New York anni cinquanta, divisa tra l’esigenza di assecondare le proprie aspirazioni o conformarsi alle ipocrisie della società dell’epoca, i due si respingono a vicenda e sono alla costante ricerca di un equilibrio.
  • 4. Breve presentazione opera scelta
    La solitudine è un ennesimo leitmovit dell’opera.
    Tutti i personaggi, seppur circondati da persone ed affetti sono disperatamente soli ed alla ricerca della felicità.
    Richard Yates disse in un’ intervista:”la maggior parte degli esseri umani è ineluttabilmente sola e la tragedia della loro vita è nascosta in loro stessi”.
    protagonisti del libro Franke AprilWheeler, nel film prendono i volti di Leonardo DiCaprioe Kate Winslet
  • 5. Sintesi della trama del film
    April e Frank sono una coppia sposata ma dopo una furibonda lite lei accusa il marito di averla “rinchiusa” in un sobborgo e di averle soffocato l’esistenza, Frank torna al suo odiato lavoro di impiegato ed April cerca consolazione nel ricordo di tempi felici.
    Un tempo Frank le aveva promesso di andare a vivere a Parigi, perché “lì la gente vive e sente davvero” e lei si illude di poter realizzare il sogno di tutta una vita e di trasferirsi a Parigi con tutta la famiglia.
    Frank dopo attimi di smarrimento e indecisione accetta l’idea ma quando tutto sembra andare a gonfie vele, lui riceve una importante proposta di lavoro che metterà in gioco i loro piani.
  • 6. Sintesi della trama del film
    April rimane nuovamente incinta e la loro crisi coniugale raggiunge i massimi picchi quando Frank scopre l’intenzione della moglie di provocarsi l’aborto per mezzo di una rudimentale pompetta di gomma.
    L’uomo si oppone energicamente all’idea, ma April è ormai una donna confusa e finisce nel rifugiarsi nell’adulterio; non sa più come darsi felicita né come sollevarsi dal disagio interiore che prova. Dopo una ennesima lite April passa l’intera notte a riflettere nel boschetto di fronte a casa per farsi ritrovare da Frank, l’indomani, sorridente e luminosa: lei ha preso la sua decisione e si prepara ad abortire ma in poche ore muore dissanguata.
    L’abitazione verrà venduta e Frank e i due figli si trasferiranno in città.
  • 7. Il film
    Revolutionary RoadLeonardo DiCaprio e Kate Winslet in una scena del film Titolo originale Revolutionary Road Paese Stati Uniti/Regno Unito Anno 2008 Durata 119 min Genere drammatico Regia Sam Mendes Soggetto Richard Yates Sceneggiatura Justin Haythe Produttore Scott Rudin, Sam Mendes, John Hart, Bobby Cohen Distribuzione (Italia) Universal Pictures Fotografia Roger Deakins Montaggio TariqAnwar Musiche Thomas Newman Scenografia KristiZea Interpreti e personaggi Leonardo DiCaprio:
    Frank Wheeler
    Kate Winslet: AprilWheeler
    Michael Shannon: John Givings
    KathyBates: Mrs. Helen Givings
    KathrynHahn: Milly Campbell
    Max Casella: Ed Small
    Zoe Kazan: Maureen Grube
    Golden Globe 2009: migliore attrice in un film drammatico (Kate Winslet)
    Palm Springs International Film Festival al miglior cast
    Satellite Awards al miglior attore non protagonista (Michael Shannon)
  • 8. Confronto tra i personaggi
  • 9. Confronto
    MADAME BOVARY REVOLUTIONARY ROAD
    AMBIENTAZIONE
    Francia, America
    Tostes, Yonville Sobborgo Connecticut
    VillaggioVillaggio
    Ambiente provinciale Ambiente provinciale
    Classe sociale piccolo borghese classe sociale piccolo borghese
    PERIODO STORICO
    Metà ‘800 anni del dopoguerra
  • 10. Caratteristiche comuni delle protagoniste
    Nel romanzo “Madame Bovary”, Emma è sposata con un medico che lei ritiene un uomo mediocre senza ambizioni per il futuro.
    In “Revolutionary Road” April è sposata con un impiegato di borsa che lei ritiene troppo ambizioso
    Sono madri; Emma una bambina, mente April ha un maschio e una femmina.
    Sono belle donne:
    April è definita dal marito una donna di “prima qualità”,
    Emma è descritta come una donna di “rara bellezza”
  • 11. Caratteristiche comuni delle protagoniste
    Coltivano sogni impossibili ed ambiziosi: Emma di diventare una brava ballerina,
    April di diventare una brava impiegata a Parigi
    Sognano di andare a vivere a Parigi per realizzare le proprie ambizioni
    Dipendono economicamente dal marito
    Assenza di identità sociale al di fuori del matrimonio
    Nessuna possibilità di indipendenza sociale ed emancipazione personale
  • 12. Caratteristiche comuni delle protagoniste
    Vivono in un perenne stato di insoddisfazione alla ricerca di soluzioni e di evasione dalla realtà:
    Emma prima con la lettura di romanzi sentimentali e melodrammatici aspira ad un amore e una vita eccezionali tra salotti e ambienti mondani e lussuosi poi ricerca la fuga dalla sua condizione attraverso l’amore mal riposto in numerosi amanti. “…Nelfondo della sua anima, Emma aspettava che qualche cosa accadesse. Come i marinai in pericolo, volgeva gli occhi disperata sulla solitudine della sua vita e cercava, lontano, una vela bianca tra le brume dell'orizzonte. Non sapeva che cosa l'aspettasse, quale vento avrebbe spinto quelle vele fino a lei, su quale riva l'avrebbe portata, né sapeva se sarebbe stata una scialuppa o un vascello a tre ponti, carico di angosce o pieno di felicità fino ai bordi…”
  • 13. Caratteristiche comuni delle protagoniste
    April:”non possiamo continuare a fingere che è la vita che volevamo! Avevamo dei progetti! Tu avevi dei progetti!”
    Deluse e insofferenti del grigiore e della monotonia della vita coniugale
    Entrambe commettono adulterio
    …“La denigrazione delle persone che amiamo ci allontana sempre un po' da loro. Non bisogna toccare gli idoli: la doratura resta sulle mani…”(Madame Bovary)
  • 14. Caratteristiche comuni delle protagoniste
    Suicidio di entrambe:
    Emma con il veleno…”ah!! È proprio una cosa da poco la morte! pesava: mi addormenterò e tutto sarà finito..”
    Aprilprovocandosi un aborto …”Poi da brava, ricordandosi quel che la ziache l’aveva cresciuta le aveva insegnato di più importante: e cioè che se si vuol fare qualcosa di assolutamente onesto, qualcosa di vero, alla fine si scopre sempre che è una cosa che va fatta da soli, allora entra in cucina e mette a bollire la grande siringa di gomma”.
  • 15. Confronto protagonisti maschili
    Charles Bovary e Frank Wheelersono entrambi personaggi importanti in quanto è proprio il loro matrimonio con le rispettive mogli che mette le due donne, seppur in ambiti e contesti storici diversi, nella situazione di iniziale insoddisfazione e di frustrazione che darà l’avvio a tutta la vicenda.
  • 16. Confronto protagonisti maschili
    Entrambe amano sinceramente la propria moglie pur senza comprenderla se non alla fine.
    Occupati in una professione che assorbe molto del loro tempo: Charles medico di provincia, Frank impiegato nella “noiosa KnoxBusinnesMachines”.
    Onesti e concreti ma piuttosto mediocri, Charles privo di ambizioni Frank al contrario carrierista e anche sognatore.
    Charles è soddisfatto e ottusamente felice delle scelte che ha compiuto a partire dal suo matrimonio con Emma e le resterà sempre fedele.
    “…L'universo, per lui, finiva all'orlo di seta della sua sottana…”.
    Entrambi i personaggi aprono e chiudono le vicende narrate.
  • 17. Confronto protagonisti
    Frank ha molte caratteristiche che sono presenti nella figura di Madame Bovary: anche lui sogna di trasferirsi Parigi per ricominciare a dare sfogo al suo moderato anticonformismo, anche se lui lì non avrebbe lavoro”… Se essere pazzi significa vivere la vita nella sua pienezza non mi interessa se siamo fuori di testa”…, ma alla fine cede al pieno conformismo del suo tempo e accetta di rimanere in America mandando così in frantumi il suo sogno in cambio di sicurezza e stabilità.
    Frank:“Se vuoi giocare alla casa, devi avere un lavoro; se vuoi giocare alla casetta carina, devi avere un lavoro che non ti piace.”
  • 18. Confronto protagonisti
    Il vuoto senza speranza è l’immagine che Frank usa per descrivere la loro vita. La consapevolezza matura in lui in due tempi: prima quando non ne può più degli accorgimenti di sopravvivenza con cui si era bendato gli occhi, poi con più dolore quando capisce che nemmeno la prima figlia lui l’aveva voluta.
    Riconosce finalmente che tutto nella sua vita era stato una sequela di cose che lui non aveva mai davvero voluto: accettare un lavoro irrimediabilmente cretino per dimostrare… trasferirsi in un appartamento a Parigi per dimostrare… avere un alto figlio per poter dimostrare…
    Anche in questi aspetti Frank assomiglia molto ad Emma con la sostanziale differenza che Emma non si piega ad una vita che non sente sua, mentre Frank commette un suicidio psicologico e non fisico
  • 19. Conclusioni
    Revolutionary Road" è una brillante riscrittura di "Madame Bovary", con un segnale di differenza: alla fine del romanzo di Flaubert, sia Emma che Charles Bovary perdono, perché lei si suicida e il marito ottuso è assolutamente svuotato di tutto. Nell’opera di Yates, la moglie perde il marito noioso ma vince in segreto: lui anche se privato della moglie e dei figli, prospera nell’ambito professionale e mantiene per sé il mondo sicuro e pacifico che la moglie non ha mai saputo accettare. In "Revolutionary Road",nella metà del secolo l'uomo americano di periferia è esasperato poichè vivono in lui due contrapposte spinte: la voglia di evasione da una mediocrità sociale e un pragmatico desiderio conservatore.
    Abitano in lui desideri gemelli che dovrebbero essere incompatibili: uno lo fa sognare di fuggire (e sono l’adulterio in Emma Bovary), mentre l’altro lo fa desiderare la stabilità, come in Charles Bovary.
  • 20. Conclusioni
    Yates stesso ha detto che intendeva realizzare il romanzo come "un atto d'accusa della vita americana negli anni Cinquanta" ...
    Gustave FlaubertRichard Yates
    (Rouen, 12 dicembre 1821 – Croisset, 8 maggio 1880) (Yonkers, 1926 – Tuscaloosa, 1992)
  • 21. Commento personale
    Ho trovato il film molto bello, anche se non è propriamente il mio genere. Le comparazioni con il libro” Madame Bovary” sono molteplici, non so se le ho volute trovare per forza per realizzare questo lavoro ma, sinceramente, mi è sembrato una vera rivisitazione del libro di Flaubert. Anche se i contesti storici sono diversi le tematiche trattate nel film quali la solitudine, il Bovarismo, (inteso come atteggiamento di chi ha un’immagine di sé diversa da quella reale e trasferisce sul piano dell’immaginazione l’aspirazione ad una vita intensa e appassionata) e il conformismo raggiungono gli stessi picchi di esasperazione del libro. Ritengo che queste tematiche siano estremamente attuali, con intensità diversa le viviamo ogni giorno, certo non nei toni esasperati di una Emma o di una April. Molte volte sono portato a pensare che l’animo dell’uomo sia rimasto immutato dal giorno della sua creazione, quelle che cambiano sono le modalità con cui ci esprimiamo e le dinamiche con cui gestiamo le nostre ansie, emozioni, aspirazioni, passioni ecc., ma questi sentimenti profondi sono una cosa immutabile nel tempo e nello spazio.
    For me!! 

×