Esposto cava monte parodi
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Like this? Share it with your network

Share

Esposto cava monte parodi

on

  • 658 views

Esposto del Comitato contro la Cava del Monte Parodi - La Spezia

Esposto del Comitato contro la Cava del Monte Parodi - La Spezia

Statistics

Views

Total Views
658
Views on SlideShare
658
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Esposto cava monte parodi Document Transcript

  • 1. ILL.MO SIGNOR SINDACODEL COMUNE DELLA SPEZIAILL.MO ASSESSORE TRAFFICO E VIABILITADEL COMUNE DELLA SPEZIASPETT.LE DIRIGENTE RESPONSABILESETTORE TRAFFICO E VIABILITADEL COMUNE DELLA SPEZIAILL.MO SIGNOR SINDACODEL COMUNE DI RICCO DEL GOLFO (SP)SPETT.LE DIRIGENTE RESPONSABILESETTORE CAVEDEL COMUNE DI RICC0 DEL GLOFO (SP)ESPOSTOCON IL PRESENTE ESPOSTO SI SOTTOPONE NUOVAMENTE ALL’ATTENZIONEDELLE COMPETENTI AUTORITà COMUNALI E DEI DIRIGENTI RESPONSABILI DEIPREPOSTI UFFICI COMUNALI, LA SITUAZIONE DI VIA PARODI CHE è INTERESSATADA UN TRAFFICO DI MEZZI PESANTI DA E PER LA CAVA DEL MONTE PARODI ECONTESTUALMENTE SI RICHIEDE UN IMMEDIATO INTERVENTO DI VERIFICA EVALUTAZIONE DELLA SITUAZIONE TESO A GARANTIRE LA SALUTE E LAINCOLUMITà DEI RESIDENTI E DEI CITTADINIDOPO AVER PREMESSO CHE:LA VIA PARODI è DA ALCUNI ANNI SOGGETTA AD UN INTENSO TRAFFICO DIMEZZI PESANTI DA E PER LA CAVA DEL MONTE PARODI A CAUSA DEI CONTINUIDISAGI E GRAVI PROBLEMI COMPORTATI DA QUESTO TRAFFICO DI CAMION, SIANUMEROSI CITTADINI, ANCHE ATTRAVERSO UNA RACCOLTA DI NUMEROSISSIMEFIRME GIà INVIATE AL COMUNE DELLA SPEZIA, CHE ALCUNE ASSOCIAZIONIAMBIENTALISTE, HANNO PIù VOLTE LAMENTATO UFFICIALMENTE AL COMUNEDELLA SPEZIA LA GRAVE SITUAZIONE RICHIEDENDO DI VALUTARE LASITUAZIONE ED AUSPICANDO L’APPOSIZIONE DEL DIVIETO DI TRANSITOLUNGO LA VIA PARODI PER I CAMION DA E PER LA CAVA .SONO STATE INTERESSATE VARIE VOLTE ANCHE LE DEPUTATE COMMISSIONICONSILIARI DEL COMUNE DELLA SPEZIA CHE SEMBREREBBE AVESSERORUBRICATO LA CHIUSURA AL TRAFFICO PESANTE DI CAVA DELLA VIA PARODI.MA, PURTROPPO, AD OGGI, NON è AVVENUTA ALCUNA CHIUSURA E LASITUAZIONE PERMANE DI GRAVE, ESTREMO DISAGIO PER I RESIDENTI E DIIMMANENTE OBIETTIVO PERICOLO PER LA INCOLUMITà E LA SICUREZZA DI TUTTI(RESIDENTI E/O CITTADINI CHE PER VIA PARODI TRANSITANO, MAGARI PERRECARSI ALLA PALESTRE NEL VERDE DEL PARODI CON LA PROPRIA FAMIGLIA)
  • 2. DOPO AVER CONSIDERATO CHE:VIA PARODI SIA PER LE SUE EVIDENTI CARATTERISTICHE TECNICOVIABILISTICHE (RIDOTTA LARGHEZZA DELLA CARREGGIATA, ASSENZA DIMARCIAPIEDI PEDONALI, ASSENZA DI DISPOSITIVI DI RITENUTA ADEGUATI,FORTE PENDENZA, PRESENZA DI NUMEROSE CURVE STRETTISSIME E CONRAGGI DI CURVATURA RIDOTTI) CHE PER LA PRESENZA DI UN CONSIDEREVOLETESSUTO ABITATIVO E DI UNA SCUOLA ELEMENTARE, DIRETTAMENTE AMARGINE DEL TRACCIATO, NON è ASSOLUTAMENTE IDONEA A SOPPORTARE UNTRAFFICO VEICOLARE PESANTE DI CAVAGLI ABITANTI DI VIA PARODI A CAUSA DELLA PRESENZA DEI CAMION DI CAVA,CHE QUANDO TRANSITANO, INVADONO PRATICAMENTE, GRAN PARTE DIENTRAMBE LE CORSIE DELLA STRETTA CARREGGIATA, RISCHIANOQUOTIDIANAMENTE LA PROPRIA INCOLUMITà FISICA SIA QUANDO PASSEGGIANOA PIEDI O IN BICICLETTA CHE QUANDO UTILIZZANO L’AUTOMOBILE.MOLTI RESIDENTI HANNO ADDIRITTURA DOVUTO MODIFICARE LE PROPRIEABITUDINI RINUNCIANDO PRATICAMENTE A FRUIRE PIENAMENTE, COME NEAVREBBERO DIRITTO, DELLA LORO VIA GIA SI SONO VERIFICATI INCIDENTI CHEHANNO VISTO COME PROTAGONISTI I CAMION DI CAVA (E PROBABILMENTE ILCOMPORTAMENTO DI ESTREMA PRUDENZA DEGLI ABITANTI, CHE ORMAI
  • 3. PERCORRONO CON APPRENSIONE, TIMORE ED ESTREMA PRUDENZA LA LOROVIA, HA EVITATO CHE ALTRI INCIDENTI OCCORRESSERO) . INCIDENTI TRACAMION E AUTO SONO GIA OCCORSI:
  • 4. UN GRAVE INCIDENTE E ANCHE AVVENUTO QUANDO UN CAMION CHETRASPORTAVA MASSI DALLA CAVA PARODI E USCITO FUORI STRADA PERFORTUNA QUESTO INCIDENTE E AVVENUTO NEL TRATTO DI VIA PARODI OVENON SONO PRESENTI ABITAZIONI SAREBBERO BASTATE POCHE CENTINAIA DIMETRI ED IL CAMION AVREBBE POTUTO INVESTIRE ABITAZIONI E PROVOCAREDANNI E LUTTI.CI SEMBRA LECITO DOMANDARSI COSA SAREBBE POTUTO SUCCEDERE SELAUTISTA AVESSE PERSO IL CONTROLLO POCHE CENTINAIA DI METRI PIU INBASSO FINENDO CONTRO CASE ABITATE O CONTRO LA SCUOLA ELEMENTARE A. MAGGIANI CHE E UBICATA ESATTAMENTE A LATO DELLA STRADA. OPPURE SEUN CITTADINO AVESSE INTERSECATO LA TRAIETTORIA DI QUESTO CAMIONIMPAZZITO RITENIAMO CHE QUESTA SITUAZIONE VIABILISTICA SIA NON SOLOPERICOLOSA PER I RESIDENTI MA ANCHE PER CHI VOLESSE RECARSI, CON LAPROPRIA FAMIGLIA, SUL MONTE PARODI OVE ESISTE LA PALESTRA NEL VERDE.IL RISCHIO CHE SI CORRE DI ESSERE INVESTITI O COINVOLTI IN INCIDENTI GRAVIE ELEVATO. E INOLTRE EVIDENTE CHE SPESSO I CAMIONS NON RISPETTANO ILIMITI DI VELOCITA E DI ORARIO CHE SONO STATI IMPOSTI E PERTANTO QUESTILIMITI SONO SENTITI QUALI INEFFICACI DAI RESIDENTI E DALLA POPOLAZIONESCOLASTICA DELLA SCUOLA ELEMENTARE MAGGIANI.
  • 5. RITENIAMO CHE NON SI DEBBA ATTENDERE UN GRAVE INCIDENTE PEROTTENERE UN PRONUNCIAMENTO DEL COMUNE DELLA SPEZIA QUALE ENTERESPONSABILE DELLA VIA PARODI.OLTRE AGLI ASPETTI VIABILISTICI SI DEVONO ANCHE EVIDENZIARE GLI ASPETTIRELATIVI ALLINQUINAMENTO ACUSTICO E DA POLVERI CHE IL TRAFFICO DIQUESTI CAMION COMPORTANO. INFATTI, SECONDO GLI SCRIVENTI, I LIVELLI DIPRESSIONI SONORE CAUSATI DAI CAMION ESORBITANO I LIVELLI CONSENTITIDAL PIANO DI ZONIZZAZIONE ACUSTICA DEL COMUNE DELLA SPEZIA ESUPERANO I PARAMETRI FISSATI DAL CONFINANTE PARCO NAZIONALE DELLE 5TERRE.INOLTRE I CAMION PROCEDONO SPESSO SENZA TELONI O CON TELONI APERTIE SENZA ESSERE STATI SOTTOPOSTI AD UN LAVAGGIO IN CAVA, PER CUI EMOLTO ALTO IL LIVELLO DELLE POLVERI CHE DISPERDONO LUNGO IL TRAGITTO.
  • 6. TUTTO CIO PREMESSO E CONSIDERATO SI CHIEDE CHE:IL COMUNE DELLA SPEZIA ESPLETI UNA ESATTA VALUTAZIONE DELLASITUAZIONE ED ASSUMA UNA CONSEGUENTE PRESA DI POSIZIONE UFFICIALERELATIVAMENTE ALLE GRAVI PROBLEMATICHE VIABILISTICHE E DIINQUINAMENTO ACUSTICO E DA POLVERI SOPRA DETTAGLIATEIL COMUNE DELLA SPEZIA VALUTI CON ATTENZIONE LA POSSIBILITA DICHIUDERE DEFINITIVAMENTE AL TRAFFICO VEICOLARE DI MEZZI PESANTI DA EPER LA CAVA LA VIA PARODI IN QUANTO LE MISURE DI MITIGAZIONE SIN QUIADOTTATE (LIMITI DI VELOCITA E LIMITAZIONI DI ORARIO) SONO RISULTATECHIARAMENTE INSUFFICIENTI ED INADEGUATE A GARANTIRE LA TRANQUILLITAE LA SALUTE DEI CITTADININELLA DENEGANDA IPOTESI IL COMUNE NON VOGLIA ADDIVENIRE ALLAAUSPICATA CHIUSURA AL TRAFFICO RICHIEDIAMO CHE NE VENGANO SPIEGATIPER VIA SCRITTA I MOTIVI E SOTTOLINEIAMO COME, A NOSTRO GIUDIZIO, SIANECESSARIA A SUPPORTO DELLA VALUTAZIONE COMUNALE UNA IDONEAISTRUTTORIA DI VERIFICA A CURA DEI COMPETENTI UFFICI.A QUESTO PROPOSITO ED IN QUESTA DENEGANDA IPOTESI RICHIEDIAMOVENGA PRODOTTA UNA ATTESTAZIONE UFFICIALE, DA RILASCIARSI A CURA DEICOMPETENTI UFFICI TECNICI COMUNALI DEL SETTORE VIABILITA E TRAFFICO,CHE CONFUTI NEL MERITO I NOSTRI DUBBI E TIMORI E CERTIFICHI LACOMPATIBILITA O MENO DELLA VIA PARODI A SOSTENERE UN TRAFFICOVEICOLARE PESANTE DA E PER LA CAVA.RITENIAMO CHE IN ASSENZA DI TALE IMMEDIATA VERIFICA IL COMUNE DELLASPEZIA DOVREBBE SOSPENDERE, ALMENO IN VIA CAUTELATIVA, IL TRAFFICOPESANTE DI CAVA GRAVANTE SU VIA PARODI.IN ATTESA DI QUESTA VERIFICA, DELLA CHIUSURA DELLA STRADA O DELLARELATIVA ATTESTAZIONE DI IDONEITA DA RILASCIARSI A CURA DEI COMPETENTIUFFICI TECNICI COMUNALI INFORMIAMO CHE RITERREMO I SOGGETTI ININDIRIZZO DIRETTAMENTE RESPONSABILI DI EVENTUALI DANNI ALLA SALUTE DEICITTADINI E CHE TUTELEREMO I NOSTRI DIRITTI IN TUTTE LE SEDI OPPORTUNEEVENTUALMENTE CONFIGURANDO AZIONI DI RESPONSABILITA DIRETTA PER GLIAMMINISTRATORI ED I FUNZIONARI RESPONSABILI.DA ULTIMO, MA NON PER IMPORTANZA, GLI SCRIVENTI EVIDENZIANO ANCHECON PREOCCUPAZIONE ALTRI PUNTI PROBLEMATICI CHE SONO GIA STATIOGGETTO DI ALCUNE SEGNALAZIONI A CURA DI MERITORIE ASSOCIAZIONIAMBIENTALISTE ED IN PARTICOLARE:INTERVENTI DI MANUTENZIONE STRADALE IMPROPRI ESEGUITIAPPARENTEMENTE DA IGNOTI E PROBABILMENTE IN ASSENZA DI TITOLOAUTORIZZATORIO SU VIA PARODI.A causa del forte e pesante traffico veicolare della cava la Via Parodi ha subito e stasubendo evidenti gravi danni che implicano non solo un depauperamento di valore dellaproprietà pubblica ma anche una fonte di ulteriore possibile pericolo per l’incolumità deipedoni e degli automobilisti. Questi pesantissimi danni al manto stradale vengono poiperiodicamente (con cadenza semestrale o annuale circa) rabberciati con rilevanti
  • 7. interventi consistenti nella realizzazione di pezze di asfalto che a quanto è risultato dalleprecedenti interpellanze delle Associazioni Ambientaliste non sembrerebbe siano staticommissionati dal Comune della Spezia ma bensì eseguiti da ignoti, in assenza di un titoloautorizzatorio ed in evidente contrasto con le vigenti normative sugli appalti pubblici e sulletecniche realizzative e di collaudabilità dei manti stradali. Pertanto riteniamo che anche suquesti interventi di rabbercio del manto stradale il Comune della Spezia debba chiarire lapropria posizionePERPLESSITA’ RELATIVE AL TITOLO AUTORIZZATORIO DELL’ATTIVITA‘ DI CAVAda alcuni comunicati stampa di Associazioni Ambientaliste abbiamo appreso come l’attivitàdi cava sembrerebbe essere stata autorizzata dalla Regione Liguria senza che sia stataespletata la procedura di V.I.A. e senza che siano stati prodotti i necessari Studi d’ImpattoViabilistico In particolare sottolineiamo che se, come sembrerebbe dalla lettura degliarticoli di stampa, i provvedimenti autorizzatori fossero stati emessi in assenza diprocedura di VIA potrebbero essere illegittimi ed inoltre in eventuale assenza di undocumento di valutazione del traffico e del rumore che l’attività di tale cava comporta, ititoli autorizzatori sarebbero certamente illegittimi. Infatti la mancata valutazionedell’incidenza del traffico veicolare dei mezzi pesanti palesemente contrasta con quantoprescritto dalla Direttiva Habitat (art. 6) la quale prevede che qualunque piano territoriale oprogetto che insiste sul territorio di un SIC, o di una ZPS, prima di essere approvato,debba essere preceduto da un approfondimento tecnico ( relazione dincidenza ) suglieffetti che lintervento proposto potrebbe causare sugli aspetti naturalistici delSIC o della ZPS.Orbene ancorchè tutta l’area della cava costituisca (purtroppo) uno strano buco all’internodella perimetrazione del SIC Terrestre n° (che in e ffetti circonda totalmente l’area della 94cava) è palese ed indiscutibile come invece la via Parodi, interessata in via esclusiva dallatotalità del traffico veicolare pesante della cava, ricada all’interno dell’area SIC 94.Il traffico di mezzi pesanti della cava (che producono rumorosità riscontrate spessissimosuperiori a 95 db) può costituire chiaro nocumento, oltre che alle persone, alla fauna localee doveva dunque imprescindibilmente ed inderogabilmente essere valutata in relazionealla presenza dei numerosi animali protetti presenti all’interno del SIC n° 94 che sono circasettanta ed in particolare specie di uccelli tutelati dalle normative internazionali, tra cuispiccano il gufo reale (Bubo bubo), il falco pellegrino (Falco peregrinus), il rondone pallido(Apus pallidus).Importanti le presenze di specie rare come il geotritone (Speleomantes ambrosii) e difarfalle come la cleopatra (Goneopteryx cleopatra) e la ninfa del corbezzolo (Charaxesjasius) oltre alla falena Euplagia quadripunctaria. I quali certamente non beneficiano deirumori, delle polveri comportate dal pesante traffico della cava
  • 8. RITENIAMO CHE NON DEBBANO SUSSISTERE DUBBI SULLA LEGITTIMITà DELPROVVEDIMENTO AUTORIZZATORIO SU CUI SI BASA L’ATTIVITà DI CAVA INOGGETTO E PERTANTORICHIEDIAMO AGLI ENTI IN INDIRIZZO DI VOLERSI ATTIVARE CELERMENTE PERESPLETARE LE NECESSARIE VERIFICHE ED ADOTTARE GLI EVENTUALI ATTINECESSARI A TUTELA DEI CITTADINICHIEDIAMO ALTRESI’ DI ESSERE INFORMATI A PROPOSITO AL SEGUENTEINDIRIZZO EMAIL:nocavaparodi@gmail.comCERTI DI UN VOSTRO SOLLECITO RISCONTRO INVIAMO DISTINTI SALUTICOMITATO NO CAVA PARODILa SpeziaLì.............................