COMUNE DELLA SPEZIA
Direzione Operativa
C.d.R. Controllo di Gestione - PEG
_______________________________________________...
Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.)
_____________________________...
Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.)
_____________________________...
Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.)
_____________________________...
Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.)
_____________________________...
Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.)
_____________________________...
Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.)
_____________________________...
Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.)
_____________________________...
Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.)
_____________________________...
Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.)
_____________________________...
Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.)
_____________________________...
Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.)
_____________________________...
Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.)
_____________________________...
Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.)
_____________________________...
Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.)
_____________________________...
Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.)
_____________________________...
Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.)
_____________________________...
Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.)
_____________________________...
Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.)
_____________________________...
Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.)
_____________________________...
Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.)
_____________________________...
Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.)
_____________________________...
Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.)
_____________________________...
Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.)
_____________________________...
Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.)
_____________________________...
Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.)
_____________________________...
Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.)
_____________________________...
Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.)
_____________________________...
Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.)
_____________________________...
Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.)
_____________________________...
Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.)
_____________________________...
Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.)
_____________________________...
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010

1,278 views
1,091 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,278
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
4
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Delibera 29 relazione_dirigenti_settembre_2010

  1. 1. COMUNE DELLA SPEZIA Direzione Operativa C.d.R. Controllo di Gestione - PEG ___________________________________________________ Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.) ___________________________________________________ Esercizio 2010
  2. 2. Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.) ______________________________________________________________________________________________ Direzione Operativa – Controllo di Gestione - PEG Esercizio 2010 2 DIPARTIMENTO I “Servizi Finanziari e Sviluppo Economico” Nel corso dell’esercizio 2010 il Servizio Finanziario, in riferimento ai programmi ed obiettivi individuati ed approvati dagli organi di governo, ha raggiunto i risultati di seguito sintetizzati: Mantenimento del Patto di stabilità e gestione economico finanziaria Nel primo trimestre 2010 è stata completata la procedura per l’approvazione del Bilancio di Previsione 2010, del Bilancio Pluriennale 2010-2011 e della Relazione Previsionale e Programmatica. Tale iter si è concluso con l’approvazione da parte del Consiglio Comunale con deliberazione n. 10 del 23.2.2010. In conformità a quanto disposto dall’art. 228 comma 3 del D.Lgs 267/2000 ed in stretta collaborazione con i vari servizi comunali nonché con il Collegio dei revisori dei Conti, si è provveduto alle operazioni di riaccertamento dei residui attivi e passivi. Il riaccertamento è stato approvato con deliberazione GC n. 73 del 8.3.1010 ed ha consentito la rilevazione dell’avanzo vincolato e delle modalità del suo utilizzo. Si è altresì provveduto all’approvazione del Conto Consuntivo 2009 in data 28.4.2010 con provvedimento n. 13 del Consiglio Comunale. Il relazione al termine per l’approvazione del Conto Consuntivo, l’art. 151 del decreto legislativo 267/2000 “Principi in materia di contabilità” al comma n. 7 prevedeva che il rendiconto dovesse essere deliberato dall’organo consiliare entro il 30 giugno dell’anno successivo. Tale termine è stato anticipato al 30 aprile dall’art. 2 quater comma 6 lettera a) della L. 189/2008. La relazione della Giunta Comunale al Conto Consuntivo 2009 è stata completamente rivisitata comparando dati quinquennali per tutte le voci di bilancio ed evidenziando l’evoluzione degli stessi. È stato inoltre tradotto uno stralcio della stessa, con le informazioni più rilevanti, in lingua inglese. Sono stati predisposti il Prospetto di Conciliazione, Il Conto economico ed il Conto del Patrimonio. Il rendiconto 2009 ha evidenziato un avanzo di € 2.598.245,74 così suddiviso: Avanzo 2009 Fondi vincolati a spesa corrente 955.499,49 Fondi vincolati per finanziamento spese in conto capitale 695.350,20 Fondi non vincolati 947.395,96 Totale avanzo 2.598.245,74
  3. 3. Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.) ______________________________________________________________________________________________ Direzione Operativa – Controllo di Gestione - PEG Esercizio 2010 3 Alla data del 30.6.2010 sono state apportate al bilancio di previsione 2010 n. 2 variazioni con i seguenti provvedimenti : - G.C. n.160 del 17.5.2010 – ratificata con C.C. 20 del 17.6.2010; - C.C. 24 del 26.7.2010 24.6.2009. Sempre alla data del 30.6.2010 sono stati effettuati n. 2 prelevamenti dal fondo di riserva ordinario per un totale di € 110.386,23 e pertanto il fondo ancora disponibile ammonta ad € 358.605,61. I Servizi Finanziari hanno collaborato costantemente con tutti i servizi al fine di migliorare la gestione delle risorse assegnate tramite P.E.G.. Tale attività si è esplicitata con particolare attenzione all’utilizzo dei fondi statali e regionali riscossi anche in anni precedenti e non completamente utilizzati. Si è posta continua attenzione sul recupero dei residui attivi, anche mediante la collaborazione del Collegio dei Revisori dei Conti, nonché all’eliminazione di poste passive non più necessarie. Tale attività è risultata prevalente in collaborazione con il Settore LLPP. Le segnalazioni effettuate non sono ancora state oggetto di riscontro da parte del Servizio sopra indicato e pertanto le relative operazioni contabili verranno effettuate nel II semestre 2010. Al fine di recuperare somme attive iscritte nel bilancio dell’ente, quali residui anni 2009 e retro, nel corso del primo semestre 2010 sono state predisposte le seguenti compensazioni tra partite debitorie e creditorie nei confronti dei seguenti soggetti - previa accettazione da parte degli stessi, così suddivisi : Gruppo Acam - Acam Gas € 11.496,00 Gruppo Acam - Acam Ambiente € 49.089,05 Azienda Sanitaria Locale n. 5 Spezzino € in fase di definizione ( circa € 500.000,00) In ossequio a quanto disposto con decreto 14.11.2006 del Ministero dell’Economia e delle Finanze,è stato effettuato il controllo sui codici Siope da inserire sui titoli di entrata e di spesa al fine di consentire, tramite il tesoriere dell’Ente, il monitoraggio dei conti pubblici e verificare la rispondenza alle condizioni dell’art. 104 del Trattato Istitutivo della Comunità Europea. Il patto di stabilità 2010, modificato nuovamente nelle modalità di calcolo rispetto al 2009, è stato allegato al bilancio di previsione e successivamente modificato con due variazioni al bilancio ( G.C. 160 del 17.5.2010 – ratificata con C.C. 20 del 17.6.2010 – e C.C. 24 del 26.7.2010) ed alle stesse allegato. L’obiettivo da raggiungere per l’anno 2010 è – € 24.691,28. Tale obiettivo, il cui primo monitoraggio è stato effettuato alla data del 30.6.2010 è stato rispettato in quanto il costante monitoraggio degli impegni e degli accertamenti, nonché il controllo degli incassi e pagamenti in conto capitale ha permesso il raggiungimento di un saldo positivo pari ad € 190.034,48 con un margine di manovra di € 214.725,76. Tale saldo è stato certificato alla Ragioneria Generale dello Stato in data 30.7.2010
  4. 4. Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.) ______________________________________________________________________________________________ Direzione Operativa – Controllo di Gestione - PEG Esercizio 2010 4 Verifiche relative alla riduzione e riassetto dell’indebitamento Il Comune della Spezia, nell’ottica del perseguimento di una politica di gestione attiva dell’indebitamento volta ad ottimizzare i futuri flussi di cassa relativi al servizio del debito, con delibera C.C. n. 10 in data 23.2.2010, relativa all’ approvazione del Bilancio di Previsione 2010, nonché nella Relazione Previsionale e Programmatica 2010/2012 ha previsto la possibilità di rinegoziazione mutui; Si è pertanto proceduto a richiedere a Dexia Crediop S.p.A., alcune ipotesi di rinegoziazione di n. 8 mutui contratti con Dexia Crediop S.p.A. stessa, finalizzate alla modifica delle relative condizioni finanziarie; Dexia-Crediop S.p.A., con ipotesi di trasformazione dell’indebitamento, ha formulato diverse ipotesi di rinegoziazione ed in data 7 maggio 2010 è stata presentata una ipotesi di rinegoziazione, analizzata dai Servizi Finanziari, e ritenuta in linea con gli obiettivi indicati; La Giunta Comunale, con delibera n. 161 del 17.5.2010, esecutiva a tutti gli effetti di legge, ha individuato nella struttura che prevede, a parità di scadenza, una rimodulazione della restituzione del capitale con piano di rimborso a quota capitale fissa – ammortamento all’italiana - con tasso fisso in quanto consente una minore incidenza degli oneri finanziari 2010/2013 derivanti dalla modifica del piano di rimborso del capitale; E’ stato dato quindi mandato al Dirigente dei Servizi Finanziari a porre in essere tutti gli atti necessari a perfezionare con Dexia Crediop S.p.A. l’operazione di rinegoziazione. L’iter si è pertanto concluso e perfezionato con la determinazione dirigenziale e n. 64 del 26.5.2010. Il risparmio conseguito nell’anno 2010 a seguito della rinegoziazione Dexia Crediop ammonta a circa € 377.000,00. Controllo andamento sistema entrate al fine della loro velocizzazione. Monitoraggio emissione mandati nel rispetto della legge ed in coerenza con rispetto del patto di stabilità. L’attività di emissione dei mandati è stata costantemente monitorata conciliando le disponibilità di cassa con quanto imposto dal patto di stabilità e cercando di evitare, nello stesso tempo, l’aggravio di interessi di mora. E’ stata incrementata, di concerto con i vari servizi, l’attività di consulenza finalizzata all’introito delle risorse accertate in bilancio, già avviata nel 2007. Prosegue pertanto , di concerto con gli uffici competenti, il progetto per il recupero dei residui attivi. Sono state monitorate costantemente le disponibilità sui conti correnti postali al fine di segnalare agli uffici competenti la possibilità di prelevamento delle somme giacenti. Alla data del 30.6.2010 sono state effettuate 6 rilevazioni flussi di cassa. Sono state emesse n. 4.462 reversali ed emessi n.5.881 mandati.
  5. 5. Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.) ______________________________________________________________________________________________ Direzione Operativa – Controllo di Gestione - PEG Esercizio 2010 5 Diminuzione delle errate imputazioni contabili mediante supporto giornaliero ai servizi L’ufficio ha prestato attività di supporto ai servizi comunali per un miglior utilizzo delle risorse assegnate con il P.E.G. mediante suggerimenti preliminari alla stesura delle pratiche, in modo tale da snellire le procedure amministrative. In particolare, per quanto attiene la gestione del piano degli investimenti programmati, a supporto del Servizio Contabilità LL.PP., sono state proposte soluzioni inerenti al finanziamento di opere di somma urgenza non previste, analizzando le risorse disponibili in bilancio anche mediante un’analisi dei residui passivi. Particolare attenzione è stata poi posta sui lavori conclusi e finanziati con mutui contratti negli anni pregressi. Su sollecitazione dell’ufficio tali somme saranno contabilmente regolarizzate in entrata mentre la posta passiva sarà dichiarata economia e come tale confluirà nell’avanzo di amministrazione vincolato anno 2010. Prosegue il progetto avviato nel giugno 2007 e relativo al recupero dei residui attivi di varia natura. L’ufficio contabilità finanziaria infatti ha segnalato le somme non ancora riscosse al fine di sollecitare le procedure al recupero o allo stralcio degli stessi. Prosegue l’ impegnativa collaborazione ai servizi resa a seguito dell’introduzione di Clavius per la redazione delle determinazioni on line. Tale sistema, che consente la completa informatizzazione delle pratiche, non permette infatti correzioni manuali da parte dell’ufficio deputato al controllo. L’ufficio è inoltre attivato nell’analisi delle entrate da oneri di urbanizzazione al fine di consentire l’equivalenza degli impegni alle percentuali di spesa corrente e manutenzione ordinaria previste dalla legge. Gestione tributi anni pregressi e relazioni con società Spezia Risorse Spa, Gefile Spa ed Equitalia A seguito della costituzione della S.p.A. SpeziaRisorse per la gestione delle entrate tributarie, della COSAP e CIMP , i Servizi Finanziari effettuano il monitoraggio costante dei versamenti effettuati dalla società stessa e predispongono i provvedimenti di regolarizzazione contabile dell’aggio che la società trattiene direttamente. Sono rimaste comunque di competenza dell’Ente una serie di attività relative agli anni di imposta pregressi al 31.12.2005. Pertanto i Servizi Finanziari provvedono ad effettuare i discarichi ruoli Tarsu/Ici/Iciap previa predisposizione dei relativi elenchi di discarico e controllo degli elenchi lavorati da Ge.Fil. S.p.A., subentrata al Servizio Riscossione Tributi. Sono state svolte infatti, con cadenza pressoché giornaliera, tutte le operazioni relative al discarico manuale e telematico delle partite non dovute dai vari contribuenti a seguito di cancellazione
  6. 6. Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.) ______________________________________________________________________________________________ Direzione Operativa – Controllo di Gestione - PEG Esercizio 2010 6 per quote inesigibili o duplicazioni. Con puntuale sollecitudine sono stati predisposti i provvedimenti di regolarizzazione degli aggi spettanti a Spezia Risorse e Gefil. Tutte le pratiche pervenute di rimborso Ici e discarico ruoli Tarsu sono state evase. Prosegue il progetto di collaborazione e controllo dei Servizi Finanziari, nei confronti di Spezia Risorse S.p.A. e Ge.Fil. S.p.A. al fine di conseguire, attraverso controlli incrociati, il recupero delle somme derivanti da evasione fiscale da segnalare all’Agenzia delle Entrate. Si riscontra però una difficoltà relativa alla complessità delle procedure informatiche necessarie ad integrare in un sistema unico le varie banche dati al fine di verificare la posizione contributiva dei cittadini. Questo ha comportato un ritardo nell’avvio delle attività finalizzate a generare rilevazioni qualificate all’agenzia delle entrate. Il progetto dovrebbe essere operativo entro la fine del mese di settembre. L’ufficio contabilità finanziaria ha effettuato i dovuti controlli con Equitalia in relazione al pagamento di importi superiori ad € 10.000,00. A seguito dell’affidamento a GEFIL spa dei ruoli ante 2006 relativi alle entrate tributarie di competenza del Comune prima della costituzione della società SpeziaRisorse, l’ufficio provvede costantemente al monitoraggio dei versamenti effettuati. Nell’anno 2010 l’ufficio ha svolto un’attività di monitoraggio straordinario dei ruoli ante 2003 in capo alla società, ovvero sulla partite più vecchie che risultano a rischio di discarico. E’ stato predisposto un piano di azione condiviso tra Gefil e il Comune per l’efficace riscossione delle cartelle ante 2003 e l’ufficio ha svolto nel corso del 2010 il monitoraggio delle attività di sollecito compiute da Gefil indirizzando l’attività della società per consentire il massimo recupero delle partite ancora aperte. Nel primo semestre 2010 sono state pertanto intensificate le attività di controllo sui ruoli ante 2003 Rinnovo gara tesoreria Con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 39 del 09/12/2009 è stato approvato lo Schema di Convenzione per l’affidamento del servizio di Tesoreria Comunale per il periodo 01 aprile 2010 – 31 dicembre 2010. Successivamente, con Determina Dirigenziale dei Servizi Finanziari n. 208 del 12.12.2009 sono stati approvati il bando e il disciplinare di gara per l’affidamento del servizio di Tesoreria Comunale per il periodo 01 aprile 2010 – 31 dicembre 2014, da aggiudicarsi in base al criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, ai sensi dell’art. 83 del D.lgs 163/2006, sulla base degli elementi di valutazione specificati nello stesso disciplinare. Con Determinazione Dirigenziale dei Servizi Finanziari n.19 del 23.02.2010 ore 8.20, è stata nominata la Commissione giudicatrice per lo svolgimento delle operazioni di gara e per la valutazione delle offerte presentate. La migliore e offerta è stata quella presentata dalla Banca CARIGE spa e pertanto
  7. 7. Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.) ______________________________________________________________________________________________ Direzione Operativa – Controllo di Gestione - PEG Esercizio 2010 7 con Determinazione Dirigenziale dei Servizi Finanziari n. 21 del 25.3.2010 sono state approvate e risultanze delle operazioni di gara e i verbali di tutte le sedute, pubbliche e riservata, ed aggiudicato il servizio di Tesoreria Comunale alla Banca CARIGE spa – CASSA DI RISPARMIO DI GENOVA E IMPERIA per il periodo 01.04.2010-31.12.2014. Anticrisi La Giunta Comunale con provvedimento n. 135 del 20.4.2009 ha inteso promuovere il raggiungimento di accordi con il settore del Credito ordinario al fine di individuare forme di anticipazione in favore dei soggetti fornitori di beni e servizi al Comune per i crediti da essi vantati; Con il provvedimento sopra richiamato si è autorizzato il Direttore I Dipartimento, Dott. Pier Luigi Fusoni, a firmare accordi e convenzioni con istituti di credito che avessero le finalità sopra individuate e si è altresì autorizzato il Dirigente del Servizio Finanziario, a richiesta degli istituti bancari che sottoscriveranno le convenzioni di cui trattasi, ad attestare l’esistenza di crediti liquidi ed esigibili a favore di soggetti fornitori del comune sulla base dello schema allegato alla presente quale parte integrante e sostanziale del presente provvedimento. A tale accordo hanno aderito altresì la Provincia della Spezia, la C.C.I.A.A., ed i Comuni di Sarzana, Lerici, Portovenere e Vezzano Ligure; Sono stati quindi siglati n. 2 accordi con Ca.ri.Spe. e Ca.ri.Ge in data 4 giugno 2009. Tale convenzione è stata prorogata anche per l’anno 2010 alle medesime condizioni. Forma tecnica di utilizzo Anticipo Fatture Durata Massima di ogni anticipo 12 mesi (fermo restando la scadenza effettiva del pagamento indicato dal Comune) Ammontare dell’anticipo Fino al 100% dell’importo del credito vantato dal fornitore Impegno del debitore Presentazione dichiarazione di sussistenza, esigibilità e scadenza del credito firmata per accettazione dall’Ufficio competente della Comune – tale dichiarazione dovrà essere compilata e consegnata al Cliente in doppio originale, di cui uno dovrà essere riconsegnato debitamente controfirmato ed allegato all’anticipo Tasso Debitore Variabile pari all’Euribor 365 a 3 mesi media del mese precedente al periodo di applicazione, maggiorato di uno spread pari a 0,75 punti percentuali con classe di rating alto o prive di rating Variabile pari all’Euribor 365 a 3 mesi media del mese precedente al periodo di applicazione, maggiorato di uno spread pari a 0,95 punti percentuali per le altre posizioni Il tasso di riferimento è reperibile nella Intranet Aziendale ed andrà inserito, di volta in volta, in fase di apertura dell’anticipo, a cura delle Filiali / Centri Imprese tramite la procedura ZA00
  8. 8. Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.) ______________________________________________________________________________________________ Direzione Operativa – Controllo di Gestione - PEG Esercizio 2010 8 Commissione di massimo scoperto trimestrale Esente (tale condizione economica dovrà essere richiesta in procedura ZA00) Spese tenuta Conto Anticipo Euro 10,00 trimestrali (tale condizione economica dovrà essere richiesta in procedura ZA00) Commissione apertura anticipo Euro 15,00 Commissione proroga anticipo Euro 15,00 Commissione singolo documento Euro 1,00 Progetto VV.UU. Nel corso dell’anno 2009 l’ufficio ha partecipato al tavolo tecnico intersettoriale istituito per il progetto di affidamento a SpeziaRisorse della gestione delle violazioni amministrative di competenza del corpo di Polizia Municipale. L’ufficio è stato coinvolto nelle riunioni periodiche propedeutiche alla realizzazione del progetto e ha partecipato all’attività di analisi preventiva delle attività, dei carichi di lavoro e del giusto compenso per ciascuna delle attività oggetto di esternalizzazione.
  9. 9. Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.) ______________________________________________________________________________________________ Direzione Operativa – Controllo di Gestione - PEG Esercizio 2010 9 DIPARTIMENTO I “Servizi Finanziari e Sviluppo Economico” SVILUPPO ECONOMICO DELLA CITTA’ Uno dei temi più importanti che l’amministrazione è chiamata ad affrontare oggi è quello dei siti militari dismessi; dalla risoluzione di tale questione dipende l’aspetto futuro della città. C’è oggi infatti una nuova e positiva disponibilità da parte del Ministero ad esaminare le richieste e le proposte degli Enti locali per una ridefinizione dei confini della propria presenza fisica nel territorio spezzino sia in relazione alle aree interne alle base militare sia a quelle esterne. Esistono quindi le condizioni per avviare un nuovo rapporto tra la Marina Miliare e la città per ottenere un reciproco vantaggio, dove la città si farà carico di parte del processo di modernizzazione e razionalizzazione delle strutture militari in cambio di parte del prezioso patrimonio storico della Marina composto di aree, di immobili, di professionalità e di know-how. L’Arsenale presenta, in particolare, un lay-out e una dimensione delle infrastrutture progettate quando la popolazione dei dipendenti era cinque volte quella attuale e le attività lavorative prevedevano, oltre che la manutenzione, la costruzione delle navi oggi complessivamente svolta dal sistema privato. In relazione alla base navale spezzina attualmente alcune imprese del territorio utilizzano i bacini dell’arsenale per lavorazioni esterne attraverso lo strumento della permuta, in cambio di servizi di vario genere verso l’Arsenale stesso (per lo più manutenzioni); l’obiettivo dell’amministrazione è quello di capire quali siano le esigenze delle imprese e quali siano compatibili con gli interessi della Marina Militare al fine di regolamentare in modo preciso gli accordi con la Marina oggi saltuari. Al momento manca la definizione di un quadro più completo sulle prospettive future dell’Arsenale e sull’utilizzo di alcune infrastrutture della Marina Militare da parte di aziende private. L’impegno dell’amministrazione in questo ambito è proseguito in maniera costante e nei primi mesi dell’anno il tavolo del “ Patto per un’agenda strategica finalizzata allo sviluppo della città della Spezia” è stato convocato 2 volte ed il suo obiettivo è quello di valutare insieme alle altre istituzioni e forze sociali le opportunità che di volta in volta si aprono a seguito delle trattative e aperture della marina militare. In particolare sono stati approfonditi i temi delle aree del PUV, delle aree dell'Agenzia del demanio compresa quella delle Casermette e, come detto, delle possibili ipotesi per eventuale utilizzo e co-uso di aree interne alla base navale. A dicembre del 2010 scadrà il Protocollo d’Intesa sottoscritto il 15 maggio 2009, già oggetto di 2 rinvii, e sarà quindi necessario avviare la fase di predisposizione e sottoscrizione dei relativi Accordi di programma.
  10. 10. Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.) ______________________________________________________________________________________________ Direzione Operativa – Controllo di Gestione - PEG Esercizio 2010 10 Il Piano di Marketing urbano, realizzato lo scorso anno dall’Ufficio Studi in collaborazione con la CCIAA della Spezia è entrato nel pieno della fase operativa nei primi mesi dell’anno; sono stati individuati una serie di interventi per preparare la città a quei cambiamenti importanti che nei prossimi anni ne trasformeranno completamente l’aspetto. In data 7 giugno 2010, infatti, le parti hanno sottoscritto “il patto per il centro storico – linee guida” e si sono così assunte la responsabilità di dare attuazione a quanto previsto dal Piano. Con la sottoscrizione del Patto si è costituita anche la cabina di regia che entro metà settembre elaborerà un crono programma per capire a quali interventi tra quelli previsti è necessario dare priorità e quante risorse siano necessarie per attuarli. L’amministrazione ha proseguito gli incontri con il Ministero per lo Sviluppo Economico relativi sia alla cessata attività della San Giorgio, per la quale si spera di trovare un accordo per la reindustrializzazione dell’area con conseguente reinserimento dei lavoratori oggi in cassa integrazione, sia relativi alla crisi del settore della nautica, Gruppo Baglietto in particolare. Per l’area San Giorgio è stato prorogato per la seconda volta il Protocollo d’Intesa per la reindustrializzazione dell’area e ciò ha consentito di spostarne la scadenza a settembre 2010. Tra i progetti di sviluppo e di sostegno all'economia locale è proseguito l'impegno, ormai costante da diversi anni, nell’iniziativa del Crea Impresa. L’obiettivo dell’amministrazione era quello di avviare una totale revisione di tale strumento visto il decremento delle domande avvenuto nel corso degli anni e le difficoltà del rapporto con il sistema del credito, ma ad oggi non è ancora stato attuato. Il fondo di contro garanzia, costituito nel 2009 insieme alla Provincia e alla CCIAA, è operativo dallo scorso mese di dicembre. Le domande sono presentate direttamente ai Confidi e vengono rettificate dal Comitato dei tre Enti. Il Comitato ad oggi non è ancora stato convocato anche se le domande presentate sono numerose. Nell’ambito delle attività sui Distretti si evidenzia che il DLTM è entrato finalmente nella fase operativa. Nel mese di dicembre 2009, infatti, il Consiglio di Amministrazione del DLTM ha deliberato la nomina e la costituzione del Comitato Tecnico Scientifico, l'organismo che statutariamente ha il compito di riferimento scientifico per le attività del distretto, di selezione dei progetti da presentare a finanziamento e di ogni altra funzione prevista dalla normativa vigente, ed in particolare dal nuovo Piano Nazionale della Ricerca. Ad oggi sono in corso di analisi 13 progetti presentati che coinvolgono imprese liguri anche del territorio della Spezia. UNIVERSITA’ Nell’ambito delle attività svolte dall’Ente in riferimento all’Università si evidenzia che nel corso dei primi mesi del 2010 è entrato a regime il passaggio alla nuova forma giuridica di gestione del Polo Universitario. La Fondazione è stata costituita ufficialmente l’11 giugno 2010 con atto a rogito Notaio
  11. 11. Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.) ______________________________________________________________________________________________ Direzione Operativa – Controllo di Gestione - PEG Esercizio 2010 11 Francesco Calabrese De Feo e con la denominazione “PROMOSTUDI LA SPEZIA – Fondazione di partecipazione per la promozione degli studi universitari alla Spezia”. I soci di Promostudi s.c.a.r.l. sono diventati i soci fondatori del nuovo istituto ma sarà possibile, grazie alla presenza di un patrimonio a struttura aperta, l’adesione successiva di altri soggetti del territorio in qualità di soci sostenitori e partecipanti con il versamento di somme di denaro una tantum o prestazioni di vario genere. Il tema della disponibilità di spazi per la didattica e per nuovi laboratori continua ad essere uno degli aspetti più rilevanti per lo sviluppo del Polo Universitario. Da tempo è in progetto la realizzazione di una nuova sede ma si tratta di un’espansione che non avverrà in tempi brevi. Il Comune della Spezia ha in corso delle trattative per trovare una soluzione almeno temporanea al problema ma un quadro più preciso si avrà solo a fine anno. A partire dall’anno accademico 2009-2010 il Polo Universitario ha completato l’offerta formativa con l’attivazione delle Lauree Magistrali in Ingegneria Meccatronica e in Sicurezza Informatica. L’obiettivo dei prossimi anni continua ad essere, come anticipato, quello di completare la struttura universitaria con la dotazione di laboratori e di strumenti di ricerca specifici oggi non presenti a causa dell’esiguità degli spazi. A partire dall’anno accademico 2009/2010, inoltre, è stato eliminato il numero programmato nei corsi di laurea triennale e magistrale in Ingegneria Nautica e l’obiettivo è quello di eliminarlo gradualmente anche dagli altri corsi di laurea. Ciò comporterà un ulteriore significativo incremento delle iscrizioni e questo rappresenta un altro motivo per cui la ricerca degli spazi risulta così importante. La ricerca infine rimane l’altro settore che dovrà essere sviluppato nei prossimi anni, in sinergia con le attività del distretto ligure delle tecnologie del mare (DLTM) entrato oggi nel pieno della sua attività operativa. In questi anni sono state avviate alcune prime attività, in collaborazione con le Università partner. E’ oggi, ad esempio, pienamente operativo un laboratorio di modellazione numerica per l’ingegneria nautica, realizzato in relazione alla convenzione stipulata con il Dipartimento di Ingegneria Navale e Tecnologie Marine dell’Università degli Studi di Genova, che vedrà la realizzazione di progetti di ricerca nell’ambito dell’aerodinamica di imbarcazioni da diporto, anche attraverso l’attivazione di assegni di ricerca specifici. PARTECIPAZIONI COMUNALI E CONTROLLO DELLE SOCIETA’ PARTECIPATE Il sistema di monitoraggio semestrale delle società partecipate maggioritariamente dall’amministrazione comunale, avviato dall’ ufficio partecipazioni nel mese di marzo dello scorso anno, si può dire a regime. Tale attività permette il confronto dei budget preventivi annuali con i bilanci consuntivi ed i forecast, fornisce i piani di investimento delle aziende con una descrizione analitica degli stessi e delle rispettive modalità di finanziamento, così da consentire un’importante attività prospettica di valutazione delle migliori strategie industriali adottabili.
  12. 12. Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.) ______________________________________________________________________________________________ Direzione Operativa – Controllo di Gestione - PEG Esercizio 2010 12 Per quanto riguarda il monitoraggio sulla qualità dei servizi, è proseguita l’attività di sensibilizzazione delle imprese al fine di ottenere da tutte le società coinvolte gli indicatori richiesti. Per quelle società che già rispondono a tale best practice, viene effettuata un’ attenta analisi degli indicatori forniti finalizzata al raggiungimento e/o al mantenimento di un elevato standard qualitativo nel servizio, che è possibile solo laddove i suoi utilizzatori riconoscano il soddisfacimento delle proprie esigenze da parte del soggetto che lo rende disponibile. Parallelamente alle attività sopradescritte, l’ ufficio partecipazioni è impegnato nel dare attuazione alla normativa nazionale relativa ai servizi pubblici locali, in continua evoluzione ma ormai chiaramente orientata ad un contenimento delle partecipazioni esistenti e ad un allineamento delle politiche del personale a quelle proprie degli Enti Locali soci. Anche l’attività ordinaria dell’ ufficio ha ricevuto un notevole sviluppo, grazie anche ad una più razionale ed efficiente organizzazione dei dati pervenuti, dei documenti elaborati ed elaborandi e delle scadenze nello svolgimento delle attività stesse. E’ stato di recente introdotto un nuovo software gestionale per l’archiviazione dei dati relativi alle partecipazioni dell’ Ente . Per quanto riguarda il riordino e la riorganizzazione dei servizi esternalizzati, si sottolinea la conclusione del processo di trasformazione della società Promostudi in Fondazione di Partecipazione; sono in atto le riorganizzazioni dei Gruppi Acam e Spedia. TURISMO L’ufficio turismo ha realizzato, ad oggi, le diverse azioni ed attività indicate nell’ obiettivo. L’ufficio da un lato ha proseguito nella collaborazione per la realizzazione della prima fase del Piano di Marketing Territoriale Turistico oggetto però di un obiettivo specifico e, dall’altro, ha seguito con particolare cura alcuni progetti relativi alla valorizzazione del territorio locale. L’ufficio turismo è stato parte attiva nella progettazione e realizzazione delle iniziative del “Vola alla Spezia” realizzato durante tutto il mese di Luglio, in occasione del quale sono state realizzate attività di animazione in tutto il centro storico in concomitanza con l’apertura serale degli esercizi commerciali. Per il settimo anno consecutivo l’ufficio ha realizzato, la prima domenica di Maggio, l'iniziativa "Di piazza in piazza - Itinerari culturali ed enogastronomici in città”. Supporto organizzativo e logistico è stato fornito anche per la manifestazione "Liguria da Bere", giunta alla quinta edizione e tenutasi l'ultimo week end di giugno. In sinergia con il c.d.r. Commercio Attività Produttive ha svolto il ruolo di capofila nel “Comitato Eventi”, strumento di governance per la gestione coordinata degli eventi sul territorio, ed è stato parte attiva all’interno della cabina di regia insieme ad Istituzione, Civ ed Associazioni di categoria che ha
  13. 13. Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.) ______________________________________________________________________________________________ Direzione Operativa – Controllo di Gestione - PEG Esercizio 2010 13 elaborato il calendario delle manifestazioni estive pubblicato in forma di brochure e distribuito su tutto il territorio provinciale. Sempre in collaborazione con c.d.r. Commercio Attività Produttive sono stati avviati alcuni nuovi progetti e si ricorda in particolare la novità delle notti bianche presentate con lo slogan promozionale ”Certe Notti” che si spalmeranno durante tutto il corso dell’anno in occasione di festività particolari. Dalla rilevazione dei dati sui flussi turistici è emerso che le diverse iniziative organizzate in occasione della festa di S.Giuseppe e trainate dalla fiera e dalla Notte Bianca hanno avuto un riscontro molto alto ed è cresciuto anche il numero degli esercizi commerciali e dei pubblici esercizi che hanno aderito alle aperture straordinarie serali. L’Ufficio Turismo riveste un ruolo importante nella raccolta, aggiornamento ed inserimento degli eventi e manifestazioni nel calendario sul sito Spezianet aggiornato quotidianamente. A seguito dell' emanazione del regolamento regionale n. 3/2010 relativo alle attività ricettive extralberghiere, l’ufficio ha già predisposto parte della modulistica necessaria per l'avvio dell'attività di impresa per ogni tipologia di attività. Si è costituito il gruppo di lavoro composto dagli uffici turismo del Comune e della Provincia, dall’Istituzione per i Servizi Culturali e dal Museo Tecnico Navale che ha elaborato le diverse fasi del progetto “Gennaio 2011: un mese di musei gratis”che ha come obiettivo il potenziamento degli strumenti legati all' accoglienza e alla destagionalizzazione. Il progetto coinvolgerà il tessuto del settore ricettivo alberghiero ed extralberghiero incentivando gli operatori a proporre una tipologia di ospitalità differente e legata ad eventi specifici. Tale progetto è stato presentato anche alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano (BIT) attraverso l’organizzazione di una specifica conferenza stampa. E' stato avviato il processo di rinnovo e potenziamento della segnaletica turistica che ha visto la sostituzione delle bacheche con la mappa turistica della città già presenti presso Largo Fiorillo e Piazzetta del Bastione ma ormai obsolete. Al fine di provvedere alla predisposizione e collocazione di altri pannelli è stata presentata apposita richiesta di contributo alla Provincia della Spezia - Assessorato al Turismo. Il Sistema Turistico ha provveduto all'acquisto del chiosco di Piazza S.Agostino nel centro storico della città che sarà adibito a Punto Informativo. Per quanto attiene all’informazione ed all’accoglienza turistica prosegue la gestione congiunta con l’Amministrazione Provinciale dello IAT presso la Stazione Centrale Ferrovie dello Stato della Spezia. E’ stata predisposta ed è in corso di rinnovo l' apposita convenzione che sarà siglata per l'anno in corso e per il 2011. E' stato altresì attivato, per il sesto anno consecutivo, il punto di accoglienza ed informazioni turistiche presso la piattaforma di arrivo dei tender dei crocieristi dotato di personale qualificato, al fine di far confluire il turista verso le attività economiche ed i circuiti culturali e museali cittadini. La piattaforma bluetooth ubicata sulla Passeggiata Morin è mensilmente aggiornata con contenuti relativi
  14. 14. Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.) ______________________________________________________________________________________________ Direzione Operativa – Controllo di Gestione - PEG Esercizio 2010 14 ad eventi e manifestazioni con lo scopo di orientare il visitatore che giunge in città su tutto ciò che accade sul territorio. E’ stato anche riattivato nei giorni di sbarco delle crociere il servizio del trenino turistico. In relazione all’attività di monitoraggio del Piano di Azione La Spezia Città Turistica 2008-2010, è stata avviata la fase di ricerca e raccolta dati ed è già stata redatta in house una prima bozza contenente l’aggiornamento relativo agli scenari con un particolare approfondimento in ordine ai trend provinciali e locali. A seguito dell’attivazione del tavolo di lavoro riunitosi presso il Municipio di Parma in data 15 Aprile e a cui hanno preso parte tutti i comuni coinvolti nel protocollo di intesa siglato nel Novembre 2009 per la promozione congiunta dell’offerta culturale-turistica delle città a livello locale e internazionale (Parma, La Spezia, Verona, Cremona e Mantova), è stata avviata la fase operativa per la creazione e la realizzazione concreta della “card turistica unitaria”. Il c.d.r. Turismo e l’istituzione per i Servizi culturali fungono da capofila per la predisposizione grafica della card della quale è già stata predisposta la bozza in visione ai partners. In data 18 Maggio 2010 è stato stipulato il Protocollo di intesa con l’Ente Parco Nazionale 5 Terre teso alla promozione e valorizzazione congiunta dell’offerta culturale - turistica – naturalistica e commerciale dei due territori. Nel mese di Marzo 2010 è stato altresì predisposto uno spazio apposito dedicato alla Spezia nel corso dell’evento internazionale " La Dolce vita” che si svolge annualmente a Londra nella sede del Business Design Centre a Islington e dove viene celebrato il meglio dello stile di vita italiano. Una grossa novità è il nuovo portale La Spezia Turismo Cultura Commercio che è attivo dal 29 Luglio 2010 così come previsto dalla tempistica indicata nella relazione e negli indicatori. Con l’introduzione della specifica sezione dedicata al “Commercio Turismo”, il portale potenzierà i servizi on line e gli strumenti di dialogo interattivo con gli imprenditori del settore turistico e commerciale che necessitano di informazioni e modulistica. POLITICHE COMUNITARIE È proseguita la realizzazione dei due Progetti Integrati Territoriali di Sviluppo Urbano “Centro Città” e “Quartieri costieri del Levante”, finanziati nell’ambito del POR Liguria 2007-2013 – Obiettivo “Competitività” – Asse 3 Sviluppo Urbano, cofinanziato dal FESR. In sinergia con il gruppo intersettoriale e gli altri Servizi Comunali sono state monitorate e coordinate le attività di progettazione (preliminare, definitiva, esecutiva) dei vari interventi che compongono i due progetti integrati e l’attività di invio alla Regione Liguria dei monitoraggi economico-finanziari bimestrali. L’avvio degli interventi dei Progetti, previsto per il 2010, ha subito ritardi dovuti alla tardiva comunicazione, da parte della Regione Liguria, avvenuta con nota prot. PG/2010/70754 del
  15. 15. Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.) ______________________________________________________________________________________________ Direzione Operativa – Controllo di Gestione - PEG Esercizio 2010 15 11.05.2010, dell’approvazione delle progettazioni preliminari del Progetto “Quartieri Costieri del Levante” e alla necessaria rimodulazione da parte del Servizio Lavori Pubblici delle date di avvio dei lavori sulla base delle effettive tempistiche di progettazione e dei tempi burocratici che devono essere rispettati prima dell’affidamento e dell’avvio dei lavori. Sempre nell’ambito dell’Obiettivo “Competitività”, si segnala la sospensione da parte della Regione Liguria, fino al 31 maggio 2011, dell’attuazione dei piani di sviluppo locale presentati a valere sui bandi FESR-FSE, il che non ha consentito al CdR Formazione di avviare le relative attività. Per ciò che concerne l’Obiettivo “Cooperazione Territoriale” dei Fondi Strutturali 2007-2013, sono proseguite le attività nell’ambito del Programma Transfrontaliero “Italia – Francia Marittimo”. In particolare per quanto concerne il Progetto “ODYSSEA FIM” le attività realizzate hanno riguardato: • l’affidamento, da parte del CdR Ambiente in collaborazione col Servizio, a Gesta spa, in seguito a selezione, dell’elaborazione di un sistema di Gestione Ambientale – SGA (certificabile ISO 14001 o registrabile EMAS II) di Porto Lotti; • l’avvio della progettazione del tratto di pista ciclabile oggetto del progetto; • la costituzione, così come previsto dalla Convenzione, di un Tavolo di Monitoraggio composto da Comune della Spezia, Porto Lotti, Autorità Portuale e Gesta spa. Sempre in riferimento al Programma Transfrontaliero Marittimo Italia – Francia, in previsione della partecipazione del Comune della Spezia ai nuovi Progetti Strategici, il servizio ha inoltre preso parte ad appositi incontri organizzati dalla Regione Liguria, ai quali era presente anche l’Autorità Portuale, volti alla definizione dei termini di riferimento del Progetto Strategico oggetto del nuovo bando che riguarderà la Rete delle città portuali e dei servizi urbani integrati. Anche per quanto concerne i Programmi Settoriali dell’UE, periodo 2007-2013, oltre a svolgere un ruolo di costante informazione e ricerca all’interno ed all’esterno dell’Ente è stato fornito supporto ed assistenza agli altri Servizi dell’Ente per la redazione e gestione di progetti. È proseguita infatti l’attività di supporto al Servizio Informagiovani nella gestione e rendicontazione del Progetto “Servizio di Volontariato Europeo: La Spezia, un nuovo punto d’incontro” nell’ambito del Programma “Gioventù in Azione” in riferimento al progetto presentato e approvato nel 2009. POLITICHE DEL LAVORO Al fine di rilanciare a livello cittadino il monitoraggio e l’analisi del mercato del lavoro, il Servizio ha realizzato in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche Giovanili, l’Università di Firenze – Dipartimento di Scienza Politica e Sociologia e la Provincia della Spezia un’indagine sulle aspettative professionali rivolto agli alunni delle classi V degli Istituti di istruzione secondaria superiore del Comune
  16. 16. Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.) ______________________________________________________________________________________________ Direzione Operativa – Controllo di Gestione - PEG Esercizio 2010 16 della Spezia; obiettivo specifico è stato quello di capire la percezione che gli studenti hanno del proprio futuro professionale in relazione al tipo e alla qualità di formazione ricevuta ma anche valutare se e come l’identità e la collocazione politica dei giovani studenti influiscano sulla qualità delle opinioni espresse da questi ultimi in merito alle proprie aspettative professionali. Il Servizio ha supportato l’Amministrazione attraverso la predisposizione di relazione e di emendamenti alla Mozione presentata dal Gruppo del PD e in discussione nella seduta del Consiglio Comunale del 12 aprile u.s. La Mozione, trasmessa alla Prefettura, ha sortito, da parte di quest’ultima, la predisposizione di una bozza di “Protocollo per la legalità e la sicurezza nell’esecuzione degli appalti pubblici”, trasmessa alla Direzione Operativa del Comune per le integrazioni/modifiche ritenute necessarie a cui il servizio ha collaborato. ECONOMATO Il C.d R.Economato ha individuato per l’anno 2010 i seguenti obiettivi: - Implementazione delle forniture attraverso il Mercato Elettronico e la Convenzione Consip e predisposizione del piano degli approvvigionamenti; - Redazione del programma assicurativo dell’Ente; - Razionalizzazione delle utenze di telefonia fissa e mobile; - Redazione del piano di approvvigionamenti per gli Istituti Comprensivi; - Aggiornamento tecnologico del Centro Stampa con diminuzione della spesa di noleggio delle relative attrezzature. In particolare è stato avviato un programma di approvvigionamento per i vari C.d R. che prevede l’effettuazione di gare sul mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione con cadenza periodica. Secondo la tempistica stabilita è stato programmato che i vari C.d R. effettuino le richieste dei beni necessari entro date predeterminate che sono: 28.02.2010, 31.05.2010, 30.08.2010, 15.11.2010. Sulla base del fabbisogno rappresentato entro le date suindicate vengono attivate le relative procedure di gara. Alla data del 24.07.2010 sono state espletate 14 richieste di ordine sul mercato elettronico accorpando, previa suddivisione in categorie merceologiche, le richieste pervenute dai vari C.d R. E’ stato altresì predisposto un cronoprogramma, inviato a tutti i CdR, che prevede le modalità e la tempistica delle forniture, dalla richiesta alla consegna del materiale. Detta procedura costituisce la norma; sono fatte salve le procedure d’urgenza per acquisto di beni e servizi non programmabili. Per quanto concerne i servizi assicurativi l’Ente si avvale della consulenza di un Broker assicurativo con il quale è stato avviata un’attività di monitoraggio sull’andamento delle polizze assicurative stipulate dall’Ente al fine di verificare la rispondenza delle coperture assicurative in atto rispetto ai rischi delle attività istituzionali. Tale attività è propedeutica alla predisposizione di un piano
  17. 17. Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.) ______________________________________________________________________________________________ Direzione Operativa – Controllo di Gestione - PEG Esercizio 2010 17 assicurativo pluriennale che, secondo i criteri del Risk-Management, ha l’obiettivo di consentire all’Amministrazione Comunale la copertura ottimale in riferimento ai rischi individuati, predisponendo appositi capitolati di polizza da utilizzare in sede di rinnovo degli appalti. Relativamente al Servizio di Telefonia l’Ufficio ha monitorato l’andamento della spesa al fine di mantenere la stessa entro il budget assegnato nell’anno 2009. A tal fine si è reso necessario limitare al minimo indispensabile gli interventi di ampliamento di linee telefoniche, cercando ove possibile di razionalizzare le utenze, tenuto conto che tutte le cessazioni possibili, sia per quanto riguarda la telefonia fissa che per quella mobile, sono già state effettuate nel biennio 2008/2009. Per quanto riguarda il regime tariffario sono tuttora applicate le condizioni di cui alle Convenzioni Consip che sono in regime di proroga, in attesa che siano rinnovati i relativi appalti presumibilmente con decorrenza gennaio/febbraio 2011. In riferimento ai Servizi Scolastici è stato redatto un piano di approvvigionamenti necessari per gli Istituti Comprensivi, tenuto conto delle richieste pervenute da parte degli stessi. Al fine di assicurare le forniture di arredi scolastici e di beni di consumo occorrenti è stato necessario effettuare un’integrazione delle risorse assegnate tramite una variazione di PEG di importo pari ad €.15.000,00 prelevando detta somma dal budget assegnato per i servizi assicurativi e richiedendo un ulteriore finanziamento pari ad €.5.000,00. La realizzazione del suddetto piano ha consentito di assicurare agli Istituti Comprensivi le forniture essenziali (principalmente arredi scolastici) per l’inizio dell’anno scolastico. Per quanto riguarda la fornitura di beni di consumo, in particolare i prodotti di pulizia, il C.d R.Economato sta avviando un programma che consenta, attraverso apposita procedura, di individuare i fornitori ottimizzando al contempo il rapporto qualità-prezzo. Relativamente al Centro Stampa è stato realizzato l’obiettivo di adeguare le attrezzature in dotazione alle esigenze attuali, che risultano mutate rispetto a quelle esistenti al momento dell’acquisizione delle stesse. Infatti nel corso degli ultimi anni, a seguito di Convenzione Consip, presso le varie sedi comunali sono state dislocati fotocopiatori di nuova generazione in grado di soddisfare le molteplici esigenze dei vari uffici. Tale adeguamento aveva altresì l’obiettivo di conseguire un risparmio sui canoni di noleggio rispetto a quelli in vigore nel contratto precedente. L’obiettivo è stato raggiunto acquisendo presso il Centro Stampa attrezzature di nuova generazione, in grado di assicurare un servizio qualitativamente migliore con un risparmio annuo pari ad €.28.800,00 per l’intera durata del contratto (anni cinque). PATRIMONIO Gli obiettivi individuati e realizzati dal C.D.R. Patrimonio Immobiliare relativi all’anno 2010 sono i seguenti: 1. Attuazione del Piano di valorizzazione del patrimonio immobiliare dell’Ente
  18. 18. Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.) ______________________________________________________________________________________________ Direzione Operativa – Controllo di Gestione - PEG Esercizio 2010 18 2. Progettazione e pianificazione delle procedure informatiche 3. Attuazione del Piano delle acquisizioni e delle alienazioni 4. Predisposizione di atti disciplinanti le modalità di concessione dei beni demaniali, disponibili ed indisponibili comunali e la gestione del Centro Polivalente del Favaro Attuazione del Piano di valorizzazione del patrimonio immobiliare dell’Ente In coerenza con quanto stabilito con deliberazione di Giunta Comunale n. 15/25.01.2010 è stata stipulata, a seguito di gara, convenzione con l’Associazione Dilettantistica Sportiva “Fuori Campo”, per la riqualificazione e la gestione dell’area verde attrezzata costituente il Parco di Viale Alpi. In attuazione del “Contratto di Quartiere II” è stato predisposto atto di concessione che disciplina i rapporti fra Comune ed A.R.T.E. in merito alla ristrutturazione e recupero dell’ex Liceo Scientifico Pacinotti per realizzarvi alloggi da destinare a giovani coppie e studenti. E’ stato stipulato con l’Autorità Portuale atto di sottomissione che prevede la demolizione e la ricostruzione di un edifico fatiscente in località Ruffino per la collocazione di uffici della Capitaneria di Porto, di aule per l’Istituto nautico, nonché locali da utilizzare da parte del Comune per finalità sociali. Prosegue l’attuazione del progetto, ai sensi del D.L. 286/24.11.2006, art.2, comma 40 relativo ad accatastamenti e variazioni catastali che sono necessari per una corretta identificazione dei beni immobili inseriti nell’inventario del Comune. Nel progetto è rientrata anche la collaborazione con Spezia Risorse per l’accatastamento della Centrale E.N.E.L. finalizzata al recupero dell’imposta I.C.I. Progettazione e pianificazione delle procedure informatiche Per quanto riguarda l’utilizzo del software applicativo del pacchetto finanziario di nuova acquisizione, sono stati effettuati alcuni incontri con i referenti della società aggiudicataria al fine di programmare gli interventi che necessitano per il graduale utilizzo del software stesso, tenendo conto delle priorità necessarie nell’applicazione del programma che coinvolge procedure di diversi C.d.R. In merito al programma di informatizzazione della gestione di concessioni attive ed utilizzi attivi, prosegue l’inserimento dei dati relativi alla gestione delle scadenze delle rate da introitare e delle nuove concessioni. Attuazione del Piano delle acquisizioni e delle alienazioni Sono state esperite due aste pubbliche sulla base di quanto disposto con provvedimenti di Consiglio Comunale n. 12/26.03.2009 e n. 10/23.02.2010; in data 16.02.2010 è stato aggiudicato un terreno in località Cadimare a seguito di asta pubblica. Con ulteriore asta sono stati posti in vendita, tra gli altri, ulteriori frastagli di terreni nonché alcune aree edificabili in località Pianazze. L’asta si è conclusa con l’aggiudicazione di tre lotti per un totale di € 272.000,00.
  19. 19. Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.) ______________________________________________________________________________________________ Direzione Operativa – Controllo di Gestione - PEG Esercizio 2010 19 E’ stata inoltre predisposta la vendita a trattativa privata a favore di terzi proprietari confinati di quattro frastagli di terreno non indispensabili per fini istituzionali dell’Ente, i contratti sono stati stipulati per due porzioni di terreno posti in località Stra ed in Via dei Boschetti per un totale di € 11.390,00. Per quel che concerne le acquisizioni l’ufficio sta dando attuazione a quanto previsto dal D.Lgs 85 del 28.05.2010 che prevede l’attribuzione di beni statali a titolo non oneroso a Comuni, Provincie, Città metropolitane e Regioni, con la verifica dei beni da acquisire sulla base di elenchi predisposti dall’Agenzia del Demanio. Predisposizione di atti disciplinanti le modalità di concessione dei beni demaniali, disponibili ed indisponibili comunali e la gestione del Centro Polivalente del Favaro. E’ stato predisposto, in accordo con l’Assessorato al Welfare, il disciplinare che regolamenta l’utilizzo e la gestione del fabbricato ex scuola elementare ubicato al Favaro, destinato a Centro Polivalente per finalità sociali, culturali e ricreative della popolazione del quartiere. Nei primi mesi dell’anno 2010 vi sono state riunioni con le Associazioni che operano nell’ambito del quartiere e che avranno la sede nel costituendo Centro Polivalente, con la Circoscrizione e con gli Assessorati competenti per l’illustrazione del Disciplinare. Il disciplinare così predisposto è stato sottoposto all’approvazione del Consiglio di Circoscrizione e trasmesso alla Giunta Comunale per la sua approvazione. Assessorati ed Assessori di Riferimento: Politiche di Bilancio, Tributi, Economato, Patrimonio PAOLA MICHELINI; Riordino delle Società Partecipate, DAVIDE NATALE; Sviluppo ed Innovazione Economica, Università e ricerca, Politiche Comunitarie, Problemi del lavoro ALESSANDRO POLLIO.
  20. 20. Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.) ______________________________________________________________________________________________ Direzione Operativa – Controllo di Gestione - PEG Esercizio 2010 20 DIPARTIMENTO II “Servizi Tecnici e Opere Pubbliche” Il Dipartimento II, " Ambiente, Servizi Tecnici e Opere Pubbliche - " è articolato nei seguenti Centri di Responsabilità: Edilizia pubblica, edifici comunali e scolastici Progettazione e manutenzione Aree verdi Arredo urbano diretti dall’arch. Bramanti, attualmente in pensione, Ambiente Cimiteri diretti dall’avv. Lusignani, attualmente in pensione, Amministrazione e Contabilità Gestione Piano delle Opere Pubbliche Energia Mobilità Impianti sportivi Infrastrutture stradali - Canali e fognature Protezione Civile e sicurezza civica Parco mezzi comunali diretti dallo scrivente. Con la presente si vuole relazionare sulle attività poste in essere, dal Dipartimento II, nel primo semestre del 2010. L’attività del Dipartimento, come noto, viene espletata nel rispetto delle competenze specifiche assegnate al Dipartimento, delle previsioni contenute nel bilancio riferito all’ano 2010 e quindi nel piano triennale e annuale delle opere Pubbliche e nel piano esecutivo di gestione. Preliminarmente si deve rilevare come l’organico del Dipartimento II sia stato interessato da una drastica riduzione del personale Dirigenziale che ha comportato la necessità di accelerare il processo di riorganizzazione interna al Dipartimento stesso. Per arrivare alla definizione del nuovo modello organizzativo si è individuato un percorso partecipato e ritenuto indispensabile avvalersi della funzione attiva di collaborazione di tutte le figure incaricate di Posizione Organizzativa. In questo percorso sono stati indicati con chiarezza gli obiettivi, così definiti: a) ottimizzare i momenti di programmazione, progettazione e manutenzione;
  21. 21. Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.) ______________________________________________________________________________________________ Direzione Operativa – Controllo di Gestione - PEG Esercizio 2010 21 b) attuare un sistema di controllo interno volto a monitorare il piano delle opere pubbliche, la gestione e il monitoraggio delle risorse finanziarie, la gestione e verifica dei contratti servizio ( igiene urbana, impianto di pubblica illuminazione, gestione calore, servizi cimiteriali) con introduzione di un sistema di verifica della soddisfazione del cliente e di controlli innovativi; il monitoraggio dei carichi di lavoro; la valutazione del clima lavorativo, la verifica della sicurezza degli ambienti di lavoro. c) attuare una forte innovazione informatica; d) individuare ed eliminare situazioni di conflitti ed interferenze che possano diminuire l’efficacia dell’azione del Dipartimento attraverso la valorizzare delle professionalità interne e la definizione di criteri per il riconoscimento di fattori premianti. Tutto ciò nella consapevolezza delle forti capacità professionali dei dipendenti del Dipartimento e della necessità di valorizzarne le attitudini specifiche. La proposta di riorganizzazione è basata sul presupposto che i Centri di Responsabilità che compongono il Dipartimento, così come oggi strutturati e derivanti da una situazione organizzativa non più attuale, connessa ad una dotazione organica notevolmente diminuita ed insufficiente, debbano essere rivisti e vissuti come contenitori di professionalità che dialogano, si integrino e operino in sinergia per garantire il soddisfacimento, sostenibile, degli obiettivi assegnati. Per arrivare alla definizione del nuovo modello, scaturito da un confronto interno comune, libero e aperto, sono stati attivati incontri con il personale, al quale si è chiesto anche di compilare un questionario; in tali sedi sono scaturiti indirizzi e suggerimenti utili che ci hanno permesso di definire la proposta del nuovo modello organizzativo. Si sono inoltre attivati incontri con l’Amministrazione per la necessaria condivisione e con le organizzazione sindacali per la dovuta informazione e per reperire eventuali suggerimenti e richieste. Il processo di riorganizzazione dovrà essere a breve completato e si prevede la sua attivazione nel prossimo mese di settembre; questo, si ritiene, permetterà una più efficace attività del Dipartimento. Si deve inoltre evidenziare la conclusione delle procedure connesse alla mobilità che ha visto l’inserimento nell’organico del Dipartimento di un ingegnere, oggi, assegnato al C.d.R. Mobilità. In attesa di questa nuova organizzazione i vari Centri di Responsabilità hanno comunque operato in maniera sinergica e hanno permesso di dare concreta attuazione agli indirizzi e ai programmi dell’Amministrazione. Ricordo che, nel recente passato, l’attività dell’Amministrazione ha permesso di raggiungere importanti obiettivi strategici e di attivare importanti finanziamenti regionali e comunitari. Di seguito si vogliono ricordare quelli più significativi:
  22. 22. Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.) ______________________________________________________________________________________________ Direzione Operativa – Controllo di Gestione - PEG Esercizio 2010 22 P.O.R. FESR Liguria (2007-2013) Asse 3- Sviluppo Urbano, progetto integrato “Centro Città”: il progetto, che comporta una spesa complessiva di 13,984,000 € è finanziato per € 8.999.800 con i fondi regionali e comunitari; P.O.R. FESR Liguria (2007-2013) Asse 3- Sviluppo Urbano, progetto integrato “ La Spezia- Quartieri Costieri del Levante”; il progetto, che comporta una spesa complessiva di 13.926.000 € è finanziato per € 8.999.600, con i fondi regionali e comunitari; P.O.R. FESR Liguria (2007-2013) Asse 2- Energia: il progetto, che prevede interventi su tre plessi scolastici ( scuola media A. Frank, scuola Fabiano Basso e scuola media Fontana) comporta una spesa complessiva di 1.334.649 € ed è finanziato per € 991.191.200 con i fondi regionali e comunitari; Fondi FAS: ristrutturazione palazzo Crozza – I stralcio del II lotto: il progetto, che comporta una spesa complessiva di 1.370.000 € è stato finanziato per € 1.096.000 con i fondi FAS; Collegamento stradale di via dei Vicci: con delibera della Giunta Regionale n. 1788 del 18.12.2009 è stato finanziato il progetto per un importo di € 550.000 su un importo totale di 850.000 €; Progetto SIM (sistema interscambio merci): il progetto, redatto in collaborazione con la Università di Genova, è stato cofinanziato dal Ministero dell’Ambiente per un importo di € 151.000; Installazione di nuovi pannelli VMS: l’installazione, legata alla attività della infomobilità, è stato finanziata dalla Regione Liguria per un importo di 70.000 €; Miglioramento della funzionalità del parcheggio di Piazza d’Armi: finanziato per € 497.000 dal Ministro dell’Ambiente su un importo complessivo di 797.000 €; Intervento per l’adeguamento dei semafori alle esigenze dei non vedenti: finanziato dal Ministero delle Infrastrutture per 20.000 € su un importo complessivo di 40.000 €; Interventi per la sicurezza stradale: finanziato dal Ministero delle Infrastrutture per un importo di 186.000 su un totale di 401.000 €; a valere sul piano di sviluppo rurale della Regione Liguria è stato concesso un finanziamento di 180.000 €, per il recupero della palestra nel verde in località Parodi, per un progetto che prevede una spesa complessiva di 250.000 €; intervento di mitigazione del rischio idrogeologico in località Schiara di Tramonti – I stralcio- : progetto finanziato dallo Stato per un importo complessivo di 250.000 €; intervento di manutenzione straordinaria nella elementare II Giugno per sostituzione pavimenti; finanziato dalla Regione Liguria per 96.000 € su un importo progettuale complessivo di 240.000 €; intervento per la realizzazione dell’impianto di climatizzazione nell’auditorium del Centro delle Associazioni giovanili (ex Dialma Ruggero) finanziato per 300.000 € con contributi statali e regionali su un progetto complessivo di importo pari a 330.000 €;
  23. 23. Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.) ______________________________________________________________________________________________ Direzione Operativa – Controllo di Gestione - PEG Esercizio 2010 23 intervento di manutenzione straordinaria dell’immobile Mazzini (sede della residenza protetta per anziani) – I stralcio – finanziato dalla Regione Liguria per 400.000 € su un progetto complessivo di importo pari a 600.000 €; manutenzione straordinaria dell’immobile di via Parodi: finanziato dalla Regione Liguria per 417.000 € su un progetto complessivo di importo pari a 600.000; intervento per la realizzazione di posteggio per motocicli e riqualificazione tratto del controviale di viale Amendola: finanziato dalla Regione Liguria per un importo di 88.000 € su un progetto complessivo di importo pari a 148.000 €; progetto Ecoagire, finanziato da Regione Liguria tramite ARPAL nel contesto delle attività del Sistema Ligure di Educazione Ambientale. Tutto ciò premesso di seguito si riporta, sommariamente, l’attività svolta dai centri di responsabilità facenti parte del Dipartimento II . Centro di Responsabilità Amministrazione e Contabilità Il personale del C.d.R. è stato impegnato nel miglioramento della qualità delle procedure introducendo elementi di miglioramento e snellimento procedurale. Così i modelli di capitolato speciale d’appalto, di disciplinare di gara, di lettere d’invito, di scritture private aventi valore contrattuale, già predisposti dal Servizio tra la fine del 2009 ed i primi mesi del 2010 ed inseriti su intranet così da poter essere utilizzati dal personale tecnico, sono stati aggiornati ed ulteriormente approfonditi al fine di dotarsi sempre più di strumenti di lavoro che, soprattutto nella fase di scelta del contraente, selezionino la qualità. In linea con la crescente attenzione al concetto di qualità, anche relativamente all’affidamento di incarichi professionali afferenti i servizi di architettura ed ingegneria, è stato messo a punto un modello di lettera di invito per l’affidamento degli stessi mediante procedura negoziata da aggiudicarsi con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa e sono stati inoltre perfezionati i disciplinari di incarico utilizzati dal Servizio. E’ in fase di studio e di prima sperimentazione la possibilità di creare un archivio informatico di tutte le nuove opere pubbliche, anche attraverso l’uso di scanners da parte del personale tecnico ed amministrativo, in sostituzione pressoché totale del formato cartaceo delle pratiche amministrative, così da conservare in tale formato un unico raccoglitore relativo agli elaborati progettuali tecnici. L’introduzione del comma 7 bis all’art. 122 del Codice dei Contratti Pubblici, prevedendo la possibilità di affidare con procedura negoziata la realizzazione di lavori pubblici di importo fino a € 500.000,00, la volontà dell’Amministrazione di ricorrere a questo tipo di procedure, nonché l’approvazione del regolamento comunale sulla disciplina dei contratti, dettagliando le procedure amministrative per le acquisizioni in economia di lavori, servizi e forniture, hanno da un lato reso più efficace e veloci le procedure di appalto ma hanno incrementato, da un punto di vista
  24. 24. Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.) ______________________________________________________________________________________________ Direzione Operativa – Controllo di Gestione - PEG Esercizio 2010 24 quantitativo, l’attività del Servizio, che cura tutte le fasi procedimentali dell’appalto, dalla fase iniziale della gara, alla fase contrattuale ed alla gestione amministrativo-contabile, di circa il 90% dei progetti redatti dal personale tecnico del Dipartimento II. Il personale ha garantito con impegno e professionalità l’espletamento dei compiti allo stesso assegnato così da permettere il raggiungimento degli obiettivi prefissati dall’Amministrazione. Gestione Piano delle Opere Pubbliche La costante attività di monitoraggio del Piano delle Opere, avviato subito dopo l’approvazione del bilancio 2010, ha comportato la necessità di predisporre una variante (luglio 2010) al piano degli Investimenti ed del Piano triennale delle OO.PP. Gli atti hanno consentito di adeguare la programmazione alle attività progettuali consentendo il pieno utilizzo delle risorse finanziarie in funzione delle priorità date dall’Amministrazione. La predisposizione delle modifiche apportate al piano degli investimenti si sono rese necessarie per la corretta imputazione delle spese, per l’inserimento di interventi urgenti non programmati e per aggiornare la spesa di alcune opere che hanno avuto un costo diverso da quello previsto e programmato. E’ proseguito nel corso dei primi mesi del 2010 il costante monitoraggio dei consumi di acqua, gas, energia elettrica e calore (riscaldamento). Centri di responsabilità manutenzione infrastrutture stradali ed edifici comunali La manutenzione delle infrastrutture stradali viene eseguita con il ricorso a contratti aperti affidati a ditte esterne, mentre la Direzione dei lavori viene eseguita direttamente dai tecnici del Sevizio. Le limitate risorse finanziarie che è stato possibile dedicare alla manutenzione stradale hanno costretto ad una gestione attenta degli appalti, con l’individuazione di procedure d’intervento efficaci ma distribuiti sul territorio a macchia di leopardo. Sono stati infatti eseguiti interventi di risanamento puntuali in grado comunque di eliminare situazioni di pericolosità e di garantire un buon livello di sicurezza ma questo a discapito di interventi organici e più estesi che una maggiore disponibilità finanziaria avrebbe permesso. Sono quindi proseguiti interventi di rifacimento delle pavimentazioni in alcuni punti nevralgici e vitali per la mobilità e sicurezza della rete stradale quali il Viale Italia, via del Canaletto, viale Fieschi, via Tolone, via XX Settembre, via Minzoni, via Veneto, via Milazzo, via della Marina a Cadimare, via Milano, etc. Anche sul fronte della sicurezza pedonale si è intervenuti attraverso l’attuazione di interventi mirati su i tratti più degradati. Le avverse condizioni meteorologiche che hanno interessato il nostro territorio comunale nei primi mesi del 2010 hanno impegnato il CdR sul fronte delle somme urgenze per il ripristino dei danni causati dal maltempo. Anche in questi casi la risposta è stata tempestiva e congrua.
  25. 25. Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.) ______________________________________________________________________________________________ Direzione Operativa – Controllo di Gestione - PEG Esercizio 2010 25 E’ stata definita una nuova convenzione con ACAM gas, ACAM acque e Telecom per la gestione degli interventi connessi alla rottura del suolo pubblico e che definiscono anche tempi per il ripristino del suolo pubblico per opere eseguiti nel passato; questo ci permetterà di migliorare il livello di sicurezza delle nostre strade potendo contare su investimenti, suddivisi in tre anni, di alcuni centinaia di migliaia di euro. Sono iniziati inoltre i lavori di manutenzione nei canali cittadini (orientali ed occidentali). Sono iniziati i lavori per la realizzazione della nuova strada di collegamento tra via Sabotino e via XXVII Marzo (in loc. Vicci) e per la messa in sicurezza del torrente Nuova Dorgia, nel tratto terminale, che completa gli interventi eseguiti gli scorsi anni nella zona dell’Area Fieristica. Sempre attenta ed efficace è risultata l’azione del servizio in merito all’attività di Protezione Civile. Il CdR è anche impegnato per il controllo dei numerosi progetti, lavori e procedure delle opere realizzate a scomputo degli oneri di urbanizzazione; attività che, in base alla delibera che ha definito le procedure, riveste un carattere di controllo sempre più stringente. Per quanto attiene gli Edifici Pubblici, sono stati eseguiti vari interventi di risanamento ed adeguamento atti a favorire le nuove esigenze operative degli uffici presenti nel Palazzo di Giustizia, presso i Centri Anziani e nei centri aggregazione sociale, nonché per le sedi Circoscrizionali. Sono stati ultimati gli interventi attinenti il restauro conservativo ed adeguamento alle norme di sicurezza del Palazzo Crozza ed è stato predisposto un progetto definitivo per la realizzazione di un secondo lotto di lavori, finanziato dalla Regione Liguria. Presso il Civico Palazzo sono in fase di ultimazione gli interventi di abbattimento barriere architettoniche tra il piano terra e il piano ammezzato con l’installazione di un ascensore di collegamento tra il Salone Anagrafe e gli uffici dello Stato Civile e i lavori di riqualificazione del piano terreno al fine di dotare il palazzo comunale di un efficiente spazio da dedicare allo sportello unico per il cittadino. Sono continuati i lavori di ristrutturazione dell’ex Scuola Pontremoli e dell’ex Scuola del Limone per realizzazione di un centro ad inclusione sociale. Si sono conclusi gli interventi presso il Centro Giovanile Dialma Ruggiero (Climatizzazione Auditorium, Sala Prove, completamento Tribuna Telescopica), presso l’ex edificio “B” Scuola Media Fontana per realizzazione nuova sede universitaria corso infermieri, la manutenzione straordinaria della pavimentazione di Piazza Cavour e, a seguito dell’alienazione del Magazzino Comunale di Via Vappa, sono stati ristrutturati alcuni locali presso gli ex Macelli degli Stagnoni per consentire il ricollocamento sia del personale operaio che delle attrezzature necessarie allo svolgimento delle attività manutentive. Si sono altresì conclusi gli interventi per realizzazione di cella frigorifera per la conservazione delle salme, nonché rifacimento della pavimentazione del campo per le estumulazioni presso il Cimitero dei Boschetti e manutenzione della pavimentazione presso il Cimitero di Marinasco. Sono stati altresì effettuati interventi di parziale ripristino della copertura del corpo di fabbrica del Polo Universitario,
  26. 26. Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.) ______________________________________________________________________________________________ Direzione Operativa – Controllo di Gestione - PEG Esercizio 2010 26 manutenzioni in alcune palestre del Palasport e manutenzione ed integrazione dell’impianto di rilevazione fumi presso lo Stadio Comunale Alberto Picco. Sono inoltre in corso gli interventi finalizzato alla mitigazione del rischio idrogeologico in località Schiara nella costa di Tramonti, Sono stati altresì appaltati nel corso di questo primo semestre 2010: Realizzazione nuova area di sosta provvisoria per la popolazione nomade”, “Riqualificazione della piazzetta in fregio a Via da Pozzo in località Marola” , “Riqualificazione di Piazza Saint Bon – 1° lotto – 2° stralcio”, “Smaltimento e Bonifica di pavimenti contenente amianto presso la Scuola Elementare 2 Giugno”, “Riqualificazione dello spazio urbano tra Via Biassa e Pizza Beverini”. Parallelamente all’esecuzione delle opere di cui sopra, gli uffici tecnici hanno presentato all’approvazione dell’A.C. alcuni progetti esecutivi, quali “Manutenzione straordinaria delle facciate e del tetto R.P.A. Mazzini ed altri interventi interni” “Ristrutturazione del fabbricato in località Parodi” “Completamento ed adeguamento alle norme di prevenzione incendi Scuola Media Cervi” ed alcuni progetti preliminari per interventi di efficienza energetica fotovoltaico Scuola Media Anna Frank, Media Fontana e Media Incerti a Fabiano Basso. Centro di responsabilità Impianti Elettrici Oltre alla gestione ordinaria e straordinaria degli impianti di pubblica illuminazione e degli impianti elettrici degli edifici pubblici, il Servizio è stato particolarmente impegnato nella direzione dei lavori relativi al rifacimento dell’impianto di illuminazione di Via Gramsci, Corso Cavour, al rifacimento dell’impianto di pubblica illuminazione dei Giardini Storici, al rifacimento e potenziamento degli impianti pubblici in alcune scalinate cittadine, alla ristrutturazione dell’atrio del palazzo Civico e alla progettazione, relativamente alla parte elettrica, di opere sviluppate da altri uffici del Dipartimento (ristrutturazione dell’ex scuola del Limone, dell’ex scuola Pontremoli). Sono inoltre in corso di redazione i progetti per l’illuminazione della pista ciclabile Fabiano - Pegazzano – Rebocco (I lotto) e dei lavori di manutenzione straordinaria vari impianti di P.I. E’ stato completato il progetto per il rifacimento dell’impianto di pubblica illuminazione del sottopasso pedonale di via Asso, il potenziamento dell’impianto di illuminazione dello stadio Picco, il potenziamento dell’impianto di videosorveglianza cittadino, l’illuminazione esterna del Teatro Civico, etc. Si deve peraltro rilevare che questo impegno è coinciso con il pensionamento del Responsabile del C.d.R. Centro di responsabilità impianti termici Il servizio impianti termici è stato impegnato nella gestione della manutenzione degli impianti garantita attraverso appalto affidato a soggetto esterno (ATI capogruppo SIRAM) e con l’ausilio dei
  27. 27. Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.) ______________________________________________________________________________________________ Direzione Operativa – Controllo di Gestione - PEG Esercizio 2010 27 dipendenti del Servizio (oggi ridotto a due sole unità operativa). Il contratto di gestione degli impianti termici è stato prorogato in attesa di valutare gli esiti della gara promossa da Consip e quindi di esaminare il contenuto tecnico e gli aspetti economici della nuova convenzione per valutare l’opportunità di aderire. E’ proseguito l’impegno del Servizio per il monitoraggio dei consumi e per l’individuazione e attuazione di procedure ed interventi atti a garantire il contenimento dei costi; in particolare, per quanto riguarda l’aspetto dei consumi idrici, attraverso uno specifico programma operativo che prevede il controllo dei contatori, l’individuazione delle eventuali perdite e quindi la loro eliminazione. Il Servizio ha proceduto alla progettazione e direzione dei lavori del rifacimento dell’impianto termico del complesso 2 Giugno (scuola elementare), dell’impianto di condizionamento e antincendio della scuola infermieri (presso la scuola media Fontana), dell’impianto di condizionamento del piano terra del Palazzo Comunale, la progettazione del rifacimento degli impianti della colonia del Parodi, etc). Il Responsabile del Servizio è inoltre impegnato nella Direzione dei Lavori attinenti gli impianti del complesso ex sede della scuola media Pontremoli. Viene garantito inoltre l’espletamento delle attività connesse al controllo degli impianti termici dei privati attraverso l’attuazione della procedure programmate con il progetto “Bollino Blu” oltre a tutte le attività connesse alla predisposizione del piano energetico, in collaborazione con il Servizio Ambiente, ed al controllo tecnico connesso agli esposti provenienti da privati. Si deve ricordare che dette attività vengono espletate direttamente dal Responsabile del Servizio che non dispone di collaborati tecnici ad esclusione di una unità addetta al controllo esterno che sarà collocato in pensione dal 1 ottobre 2010. Centro di Responsabilità “Mobilità Urbana” Il servizio è stato impegnato in una importante opera di innovazione per quanto riguarda la gestione informatica delle attività di competenza. L’attività di informatizzazione, in stretta collaborazione con l’Ufficio SIT, ha consentito di attivare una mappa digitale on line costantemente aggiornata che consente di visualizzare lo stato dei vari cantieri autorizzati sulle strade comunali. Tale strumento, via via pubblicizzato garantisce un miglior coordinamento delle attività che si sviluppano sulle strade comunali. E’ in corso il trasferimento su una nuova piattaforma open source “Plone” dei sistemi di workflow già sviluppati su Clavius: dal Marzo 2010 è attiva la procedura inerente i “cantieri” ed è in corso di avvio la procedura inerente gli “scavi”. Oltre ad una più stretta relazione con i sistemi GIS la nuova procedura consente una gestione via web, anche da parte dell’utente, che progressivamente viene fatta conoscere e sviluppata. La gestione della segnaletica stradale è stata assicurata dalla Società ATC Mobilità e Parcheggi; questa ha svolto un’attività continua di manutenzione basata su segnalazioni del Corpo di PM, degli uffici e dei cittadini e una manutenzione programmata sulle arterie principali che è in corso di
  28. 28. Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.) ______________________________________________________________________________________________ Direzione Operativa – Controllo di Gestione - PEG Esercizio 2010 28 svolgimento. Prosegue l’attività dell’ufficio di Mobility Management di Area, attivato in collaborazione con Provincia della Spezia, ATC, ATC MP che permette lo sviluppo di una rete di Mobility Manager. Effettuata la attività di analisi è stato presentato il primo rapporto, “il quadro conoscitivo”, ed è in corso la predisposizione delle linee di azione da proporre alle singole aziende. Questa attività si inserisce nella più generale attività del Piano degli Orari in collaborazione con l’assessorato competente e la Direzione Operativa. Per quanto riguarda il Piano per la Mobilità Sostenibile, tradotto in tre progetti preliminari approvati nell’ambito dei progetti POR FESR, è in corso l’attività di progettazione svolta dal Servizio Mobilità con il supporto di professionalità esterne individuate mediante gara. E’ stato redatto un programma di incontri con i vari soggetti coinvolti, sia esterni che interni, con l’obbiettivo di arrivare entro l’anno corrente all’approvazione dei progetti attuativi comprendenti la realizzazione della ZTL e la ristrutturazione del Trasporto Pubblico Locale. In merito al progetto Piazza d’Armi, è stato approvato dal Ministero dell’Ambiente il Piano Operativo di Dettaglio che prevede il completamento della progettazione entro il Giugno 2011 e la realizzazione entro dicembre 2011. L’attività del servizio di bike sharing prosegue con buoni riscontri sull’utilizzo, si può prevedere un ulteriore rilancio del servizio nei prossimi progetti di sviluppo: è in corso di predisposizione peraltro una richiesta di partecipazione al bando specifico emesso dal Ministero dell’ambiente (scadenza presentazione ottobre 2010). Procedono i lavori del parcheggio in struttura “Centro Stazione” che probabilmente termineranno in anticipo rispetto ai termini contrattuali (entro l’anno corrente – termine contrattuale marzo 2011) mentre è in fase di definizione il progetto di sistemazione superficiale della piazza che, sembra, vedrà il contributo della Fondazione Carispe. E’ in fase di stipula la convenzione “ATC MP – Comune” relativamente al parcheggio della Pinetina "Centro Mare". Il servizio Mobilità collabora inoltre con il servizio Strade per la realizzazione dei progetti di riassetto di alcune intersezioni tra cui in particolare l’asse di via del Canaletto e via Buonviaggio sulle quali si prevede la realizzazione di tre rotatorie (P. Concordia, v. Sarzana x v. Canaletto, Bivio Cento) in aggiunta a quella in corso di realizzazione da parte di ANAS al bivio per l’Ospedale del Felettino. E’ inoltre in fase di progettazione (finanziamento regionale) l’intervento che prevede la riorganizzazione a rotatoria delle intersezioni Prosperi x Nazionale x Italia e Veneto x Giuliani. E’ stata recentemente comunicata inoltre l’ammissione a finanziamento per la nuova annualità del Piano Nazionale per la Sicurezza Stradale, sul progetto di miglioramento della sicurezza stradale in via Carducci con separazione delle svolte a sinistra; l’intervento è in fase di progettazione. Centro di Responsabilità Impianti Sportivi
  29. 29. Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.) ______________________________________________________________________________________________ Direzione Operativa – Controllo di Gestione - PEG Esercizio 2010 29 Il Servizio è impegnato nelle procedure di gara per l’affidamento della gestione di importanti strutture sportive tra le quali la palestra di via del Dormitorio, dedicata alla ginnastica artistica e il Palasprint sito in via Parma. Si è proceduto alla gara per il nuovo affidamento della gestione del campo sportivo Pieroni resosi necessario a seguito del recesso unilaterale del precedente gestore. Rimane costante l’attività connessa al recupero dei crediti vantati per gli anni pregressi e al monitoraggio e alla gestione dei contratti di gestione delle strutture sportive. In merito alle convenzioni rinnovate rimane alta l’attività di verifica e controllo circa il rispetto dei termini in esse contenute, in particolare circa il rispetto da parte degli affidatari del pagamento dei corrispettivi economici stabiliti. Costante attenzione e collaborazione, in particolare in sede di stesura del loro bilancio, è stata posta nei confronti dell’ Associazione Sport e Tempo Libero che gestisce per conto del Comune il Palasport, il complesso Sportivo 2 Giugno, la Palestra di Viale Alpi e il campo sportivo a sette in erba sintetica, presente nell’Impianto del Ferdeghini. In sinergia con il Servizio LL.PP., il C.d.R. Impianti Sportivi ha collaborato per la definizione della progettazione e per l’attuazione degli interventi di ristrutturazione del Campo Sportivo Ferdeghini. Particolare impegno è stato inoltre profuso per la gestione delle manifestazioni legate al Palio del Golfo. L’evento, arricchito e caratterizzato da importanti manifestazioni, ha avuto, come per le ultime edizioni, rilevanza sia dal punto di vista mediatico, a livello locale e nazionale, sia per la presenza di visitatori. Centro di responsabilità Servizi Cimiteriali Il Servizio gestisce le operazioni cimiteriali e la manutenzione dei cimiteri tramite appalto affidato al Consorzio Servizi Logistica. Per quanto attiene le attività cimiteriali si deve evidenziare come l’attivazione dell’impianto di cremazione, a regime da alcuni anni, abbia permesso di risolvere criticità connesse alla mancanza di spazi da destinare alle inumazioni e alle tumulazioni. L’attività di cremazione, che ha interessato i resti mortali inumati/tumulati, ha garantito la liberalizzazione di spazi a terra e nei loculi e quindi ha permesso di non ricorrere a nuovi ampliamenti delle strutture cimiteriali. L’elevatissimo numero di cremazioni di resti mortali realizzate nel 2009 (450) e nel primo semestre 2010 (207 alla data del 30.06.2010) oltre che l’esponenziale incremento di quelle dei cadaveri (nel 2009 si è verificato un incremento del 40% rispetto all’anno 2008) stanno portando il forno crematorio alla potenzialità massima di funzionamento (presumibilmente 1.000 cremazioni l’anno) e contemporaneamente permettono, come sopra indicato, di alleggerire la pressione sulla disponibilità di idonei campi da inumazione. Tale accesso alla cremazione determina però la necessità di rendere disponibili nuovi cinerari in almeno 9 dei 10 cimiteri comunali e di elaborare nuove strategie di tariffazione e di gestione delle concessioni. La carenza di finanziamenti impedisce di garantire una corretta manutenzione delle strutture cimiteriali per cui dovendo porre rimedio alle urgenze non è
  30. 30. Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.) ______________________________________________________________________________________________ Direzione Operativa – Controllo di Gestione - PEG Esercizio 2010 30 possibile realizzare né una pianificazione degli interventi né mettere in atto quelle procedure preliminari che consentirebbero di ridurre i costi in sede di esecuzione quando lo stato di degrado si è cronicizzato. Le maggiori criticità si evidenziano riguardo alle coperture dei loculi ed agli impianti, ormai stremati dalla vetustà e dalla mancanza di interventi costanti a causa dalla carenza di finanziamenti. Permangono le difficoltà nella manutenzione straordinaria del Cimitero Monumentale dei Boschetti sia per la vetustà delle strutture sia per la necessità di attuare interventi sull’impiantistica, parte della quale risale ancora ai primi anni del ‘900 (impianto lux votiva, impianto idrico, impianto di scarico acque meteoriche). In merito ai cimiteri frazionali si rileva il permanere di alcune situazioni di criticità che interessano principalmente il cimitero di Marinasco, non ancora completamente agibile e quello di Pitelli dove insistono una serie di loculi che necessitano di un intervento di ripristino strutturale. Si deve inoltre rilevare come siano state poste in essere diverse strategie che, a breve/medio termine, consentiranno una più efficace gestione cimiteriale. I primi risultati potranno essere valutati già a fine del mese di novembre 2010. Il Sevizio sta lavorando alla redazione della proposta di Regolamento di Polizia Mortuaria coordinandosi con il C.d.R. Partecipazioni Comunali; detta proposta dovrebbe essere presentata alla Giunta presumibilmente con il mese di ottobre 2010. Sono iniziate le procedure necessarie a liberare i loculi di due serie del Campo “A V” (loculi di famiglia 99ennali); a seguito di tale attività sarà possibile provvedere ad una prima assegnazione dei medesimi con i conseguenti maggiori introiti da parte dell’Amministrazione che, si ritiene, debbano essere destinati alla manutenzione cimiteriale. In merito al cimitero monumentale, anche al fine di estendere i vincoli sui beni artistici ad alcune tombe di pregevole interesse storico, è già stata avviata, attraverso una stagista dell’Università di Genova, la fase di studio del complesso cimiteriale e di schedatura. Questo ultimo intervento si sta realizzando grazie alla collaborazione delle Soprintendenze ai beni artistici e culturali ed ai beni paesaggistici. Tale apporto potrà risultare di grande rilievo ed interesse se coordinato con la realizzazione del nuovo sito cimiteriale che è allo studio con Spezia Risorse s.p.a. Centro di responsabilità Ambiente – Igiene Urbana Questo Centro di Responsabilità è stato recentemente potenziato con l’inserimento di due nuove figure professionali (Contratto di Formazione Lavoro) e si avvale della collaborazione di un professionista - attivata attraverso specifico incarico di collaborazione individuato dall’ATI vincitrice dell’appalto e utilizzato come responsabile tecnico – scientifico, inserito all’interno del Labter nel campo dell’educazione ambientale; questo ha permesso di dare attuazione, con efficacia, agli indirizzi dell’Amministrazione per quanto concerne il controllo dell’ambiente, l’educazione ambientale, le verifiche dell’inquinamento atmosferico ed acustico e in materia di profilassi igienico ambientale.
  31. 31. Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.) ______________________________________________________________________________________________ Direzione Operativa – Controllo di Gestione - PEG Esercizio 2010 31 Si vuole ricordare come il nostro territorio sia caratterizzato da siti inquinati quali l’area ex Ip e il sito di interesse nazionale di Pitelli e come questa Amministrazione abbia saputo governare la loro bonifica, in sinergia con Provincia, ASL e ARPAL, ottenendo significativi risultati. Dopo che la Provincia ha certificato il termine della bonifica nel subdistretto 3, sono infatti iniziate le opere di cantiere per la realizzazione in tale area di un rilevante centro commerciale. Tutto il resto dell’area ex IP è stata e continua ad essere, oggetto di una importante opera di bonifica che ha visto impegnati, con efficacia e professionalità, i dipendenti del servizio. Altre importanti aree sono state oggetto di bonifica quelli dello specchio a mare che, bonificate, sono ora oggetto di importanti operazioni di qualificazione (porto Mirabello, molo Garibaldi, etc). Il Servizio ambiente sta partecipando attivamente al gruppo di lavoro per la sorveglianza delle bonifiche a mare, coordinato dall’Autorità portuale. Ai fini della bonifica e risanamento del Golfo non può poi sottacersi la politica attivata dall’Ente per la regolarizzazione degli allacci fognari, effettuata sia tramite la prosecuzione della realizzazione di fognature e conseguenti procedure per l’allaccio dei soggetti tenuti, sia con l’opera di regolarizzazione e aggiornamento tecnico degli scarichi non recapitanti in fognatura. In particolare, dal momento che dall’inizio del 2010 Arpal non istruisce più le pratiche relative alle autorizzazioni allo scarico rilasciate da questo Ente, per difficoltà gestionali interne, l’Ufficio ha ritenuto di far fronte a questi nuovi adempimenti avvalendosi del personale tecnico interno, ritenendo tale personale dotato di una formazione adeguata a svolgere tale analisi tecnica. Si ricorda che è stato istituito un gruppo di lavoro tra l’Ufficio Ambiente, l’Autorità Portuale e gli organi istituzionali e di controllo al fine di definire le attività di monitoraggio e risolvere le tematiche inerenti l’impatto e la coesistenza delle attività portuali nell’ambito di quartieri densamente abitati. L’ufficio Ambiente partecipa al Tavolo tecnico–scientifico di studio e monitoraggio, costituito a seguito della delibera G.C. 13/03/2008 n° 102, per la predisposizione di azioni e la redazione di progetti ad elevato contenuto tecnologico concernenti l’ambiente marino. Sono già in corso di progettazione interventi di conciliazione tra tessuto urbano e porto, secondo questa ottica d’integrazione tra sostenibilità della gestione e sviluppo portuale. Il progetto si propone di creare un modello ambientalmente compatibile da poter esportare e replicare anche in altre realtà territoriali con problematiche simili alla nostre (il sistema delle città-porto dell’Alto Tirreno). Il Servizio Ambiente, allo scopo di favorire lo sviluppo sostenibile delle attività portuali, si è impegnato a collaborare con l’A.P. per la presentazione e attuazione di progetti a valere sui finanziamenti comunitari e nello specifico, a seguito di convenzione stipulata con l’Autorità Portuale e Porto Lotti, ha svolto le procedure amministrative per la realizzazione di un’azione pilota relativa al miglioramento del sistema di gestione ambientale di Porto Lotti, nell’ambito del Progetto “Odyssea FIM” – Programma di Cooperazione Transfrontaliera “Italia Francia Marittimo” per l’intervento strutturale comunitario del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale relativo al programma 2007 – 2013,
  32. 32. Comune della Spezia Stato di Attuazione dei Programmi (Art. 193 comma 2 e Art. 198 T.U.E.L.) ______________________________________________________________________________________________ Direzione Operativa – Controllo di Gestione - PEG Esercizio 2010 32 E’ proseguita poi con efficacia l’attività dell’Ufficio per la conclusione del piano energetico – ambientale comunale che è stato redatto da soggetto esterno all’Ente ma che ha visto interessati tutti i servizi del Dipartimento; il piano è stato completato ed attualmente è all’attenzione dell’Amministrazione per la sua approvazione. Attualmente l’Ufficio ambiente in collaborazione con gli Uffici interessati stanno lavorando alla predisposizione dell’Allegato energetico al Regolamento edilizio. A tale riguardo si deve sottolineare come il risanamento della città deve interessare tutti gli aspetti e quindi una delle matrici ambientali di maggiore rilevanza sotto tale profilo è la qualità dell’aria. Per acquisire un sufficiente livello di conoscenza sotto tale profilo è anzitutto necessaria l’ottimizzazione dei controlli effettuati anche a mezzo della rete di rilevamento, nell’ambito di rapporti con la Provincia, l’ARPAL e l’ENEL. Per tale ragione, se una prima convenzione tra il Comune e i suddetti soggetti ha condotto alla integrale riconfigurazione della rete che ad oggi è sostanzialmente adeguata alle normative e in alcuni casi addirittura numericamente sovrabbondante, si è resa ad oggi necessaria una definizione concertata con Provincia, ARPAL ed ENEL nell’ambito di un apposito ulteriore rapporto convenzionale per la gestione ed il mantenimento di standard di esercizio ivi compresa la sostituzione delle apparecchiature nel frattempo obsolete, che sono state quindi oggetto di ulteriore trattativa con ENEL. Naturalmente le opere di risanamento debbono essere coerenti con il Piano regionale di risanamento della qualità dell’aria alla cui redazione il Comune ha partecipato, tramite propri tecnici. L’Ufficio Ambiente con il supporto della consulenza attivata con l’Istituto Superiore di Sanità, ha acquisito gli strumenti che consentiranno l’esame del progetto per l’Autorizzazione Integrata Ambientale presentata da ENEL al Ministero dell’Ambiente e relativamente al quale si è in attesa che lo stesso Ministero convochi la Commissione. E’ proseguita a tal fine la consulenza con l’ISS che è stata utilizzata altresì per il completamento della relazione conclusiva relativamente agli aspetti ambientali da inserire nella revisione della convenzione socio-economica, da stipularsi con Enel. E’ inoltre proseguita l’attività del Servizio in merito alle attività previste dal programma dell’Amministrazione concernente l’Agenda 21. Per la creazione di un sistema di gestione integrata ambientale dell’Ente l’Ufficio ambiente, in collaborazione con l’Ufficio impianti termici. sta seguendo il percorso guida previsto dal Progetto Champ, progetto finanziato dall’UE, che prevede il coinvolgimento di tutti i Servizi comunali per i quali è stato avviato un percorso formativo ad hoc per la sensibilizzazione e diffusione verso tale tematica che prevede l’aspetto ambientale come fulcro di ogni azione. Nell’ottica dell’informatizzazione dei Servizi e di una maggiore comunicazione e partecipazione dell’utenza, sempre più richieste, l’Ufficio ha elaborato un progetto innovativo che costituisce un piano di lavoro in linea con gli obiettivi strategici. Esso realizza l’implementazione dello Sportello informatico

×