Your SlideShare is downloading. ×

"La nonna"

239

Published on

Messaggio de La Jardinera,

Messaggio de La Jardinera,

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
239
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Casa Templaria, 6 Luglio 2012 Nonn La Nonna Buongiorno! Sono una stella e mi chiamo María; adesso sono nella Luce, tutto é meraviglioso e voglio mandare un messaggio speciale ai miei nipoti: Buongiorno Mattia, sono Mattia, tia La Nonna, ti dirò che quandosei nato eri il mio primo nipote, amato e caro, eri tanto carino ebello che ti guardavamo e dicevamo: a chi assomiglia? Al suopapá o alla sua mamma, che bello, che allegria, che gioia! Poi,quando è nato Omar, abbiamo avuto un’altra grande allegria, un Omar,viso bellissimo e assomigliava al papá, l’altro alla mamma einfine Nicolas, ero felice e molto contenta di avervi. E’passato il Nicolastempo e adesso siete uomini con onore, con lealtà e obbedite erispettate i vostri genitori e sempre avete rispettato anche me.Sono stata una nonna molto felice perché avevo i figli che amavomoltissimo e i miei nipoti, sono sempre stata felice, vivevo nel miomondo e la mia vita erano il lavoro e la casa, non ero una personaambiziosa, ero tranquilla, non mi piaceva essere invadente, perquesto desideravo che mi rispettassero. Ho sempre vissuto conmolta Fede ed ero credente. Quando non mi piacevano delle cose avolte stavo zitta, altre volte le commentavo, adesso mi rendoconto che la cosa più importante l’hodimenticata, era: VIVERE. Qui dalcielo si vede in modo molto diverso,non mi fa male nulla, non stosoffrendo, non voglio che piangiateperché sono felice, per la prima voltaho visto gli angeli e ho visto Gesù emolte luci e molti della famiglia eanime che non conoscevo; qui tutto è pace e tranquillità e sonomolto contenta.
  • 2. Mi piacerebbe che ognuno di voi avesse un mio ricordo, andate acasa e prendete qualcosa che vi é piaciuto. Mattia, tu per primo.Continuate come siete!!!!!!!!!, sempre vi aiuterò e proteggerò dalcielo, adesso non siete più bambini, ma uomini, vi amo molto,molto, molto e vi ringrazio perché mi avete accompagnato finoall’ultimo istante. Ero tanto orgogliosa di voi e vi dicevo di nonpiangere perché sono felice, finalmente non lavoro, non soffro, quitutto é felicità, vi proteggo. Nonn La Nonna Nico mi dispiace di non fare il tuo piatto preferito, ma so che adesso crescerai di più e conserverai sempre il ricordo delLa Nonna così come Mattia e Omar. Un bacio molto grande, molto grande dalLa Nona.Miei cari semi: Ogni giorno preparo sempre più questa festa per la nostraamatissima Miriam, regina dell’Universo e della Terra, si lo sei.Amici di Miriam, é la più preziosa per il suo valore, per il suocoraggio e la sua nobiltà. Brava, bravíssima, ti aiutiamo tutti emandiamo questa energia affinché l’operazione riesca bene e tuapprofitti della tua festa; la maggior partedegli inviti li farai tu perché é la tua festa egli alberi di questo luogo si stanno vestendocon i loro abiti più belli; c’é perfino unbellissimo angolo con dei legni molto belli, sonodei tronchi per sederci a meditare, fare unaCasa Secreta dell’Anima e prima di salire cisono questi nanetti che custodiscono questescale e che ti piaceranno moltissimo. Magari veniate e possiate venire al paese delle Mille e UnaNotte, è un viaggio indimenticabile. Forza amici, fate uno sforzo
  • 3. e venite, ancora potete, chiedete un prestito o pagatelo in varievolte. Sapete cosa penso? Che questa crisi é meravigliosa ed é beneche sia venuta per apprezzare, soprattutto quelli che non sannofarlo, ciò che hanno. Per i ricchi è un avviso, perché forse ungiorno anche loro avranno bisogno e per coloro che ci sono, chesiamo la maggior parte in questo pianeta, affinché lottiamo,lavoriamo, sviluppiamo di più il nostro cervello e perché non èsolamente il materiale che conta, ma il nostro cammino spirituale,la nobiltà della nostra anima, la continuità della nostra vita, ciòche possiamo dare, seminiamo affinché possiamo raccogliere eraccoglieremo in abbondanza. Ho ricevuto una lettera da Marilú di Casa Templaria, mi hainondato il cuore di allegria e del suo amore, mi parla di un seme,é una analisi quella che fa e non si é sbagliata. E’ corretto Marilúnon ti sei sbagliata! E tu sei la prova che mi ami molto. Sonomolto orgogliosa del lavoro che stai facendo, un maestro deve passare attraverso tutto, questo tutto é ciò che fa l’esperienza, per questo si chiama maestro perché è colui che sa insegnare. Oggi sei chef in cucina: brava, bravíssima! Marilú, chi l’avrebbe detto, bisogna imparare tutto, domani lo insegnerai e sarai contenta di te, come oggi lo sono io. Il battesimo è stato un successo, gli altri ti hanno aiutato, ma il cibo era buonissimo e hai fatto tutto da sola, quando uno vuole può, è vero. Troviamo sempre scuse e questeservono solo a ingannare e hai dimostrato che sei un grande chef. La crisi é utile, perché abbiamo dovuto guardare negliarmadi prima di comprare e guardare bene dove avremmo speso isoldi. La crisi é una pulizia, se non ci fosse non si sarebbe scopertala corruzione dei paesi, dei governi e di quelli che ci dirigono. Senon ci fosse stata la crisi non sapremmo che c’é gente più poveradi noi, non avremmo toccato il cuore di tanti bambini e personeanziane che ne hanno bisogno. Con la crisi si è potuto vedere chiha soldi e ha condiviso, perché ha voluto essere patrocinatore
  • 4. affinché altri potessero avere La Enseñanza e personalmente micomplimento con Rosa e Mario della Colombia che stanno facendoun lavoro esemplare per La Enseñanza, magari tutti copiasseroda loro. La crisi serve anche a rendersi conto che la parola umiltànon é dei poveri, ma un diritto da applicare da parte di tutti.Cercate! Perché nel fondo dei vostri bauli, armadi, cantine, sacchidi tutto ciò che avete potete ancora far uscire qualcosa. Sapetecosa sta facendo il gruppo di Casa Templaria? Hanno fatto unapulizia e con tutto ciò che hanno tirato fuori dagli armadi, conquello che custodivano senza usare, sono andati al mercato e lostanno vendendo per poter venire in Marocco. Vi ricordo che nonsono potuti venire tutti, vi invito a fare lo stesso. Ci sono millemodi e la crisi non durerà per tutta la vita, vedrete che prestofinirà e vi ho detto fin dal principio, la crisi é una scusa di quelliche comandano. Voi che siete nel Cammino delLa Luce e statetrasmettendo La Enseñanza non avrete mai crisi perchéL’Universo non vi abbandonerà mai. Vi amo e vi voglio bene e cheDio vi Benedica; alimentate questa Fede e queste forze per dareogni giorno un passo in avanti, chiedete alle vostre stelle chesempre hanno un appuntamento con voi, non le dimenticate, vimeritate il meglio e il meglio è che oggi è Venere, c’è la luna piena,indossate il miglior sorriso, la migliore poesia, la migliore carezzae l’abbraccio più forte e un bacio per gli innamorati e per coloroche si amano. Con tutto il mio amore, La Jardinera

×