"Il dubbio"

243 views

Published on

Lettera de La Jardinera, Casa Templaria 27.07.2012

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
243
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
4
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

"Il dubbio"

  1. 1. Casa Templaria, 27 Luglio 2012Buongiorno miei semi, Come state? Oggi cominciamo con: “l’egoismo chiede”,tenetelo ben presente “l’egoismo chiede” e non si riferisce a quandosi chiede agli Iniziati o quando si chiedono favori al Cielo oalL’Universo, no, si riferisce al fatto che l’egoismo chiede sempre. Cosa ha detto un seme questa mattina? “E’colpa dell’altraperché non mi ha chiamato e mi sono svegliata tardi e per questonon ho potuto venire a lavorare prima”. No, no, l’egoismo dàsempre la colpa agli altri, l’amore dà. Ricordatelo bene, l ‘amore amoredà sempre Il primo amore comincia sempre con la madre, é sempre empre.l’esempio e ci dà questo amore senza dimensioni, senza nulla incambio, senza nulla in cambio! In questo momento è come è,perché L’Universo intero, è come é. Non so perché dobbiamo farci la domanda: “ah, dobbiamoaprire altri paesi, ma funzionerà o non funzionerà?” “Provo o nonprovo, si farà o non si farà?” . Sempre il dubbio, sempre: “ah, nonso, gli dirò che lo amo”, ma questo timore del “e se mi rifiuta?”, “ilsí, il no e si, no”, “va bene, lo farò, ma?”, quindi c’è il dubbio. “Vadoa dare un Primo Livello, ma non ho avuto tempo di chiamare,quindi, lo faccio o non lo faccio?”. “manco o no di rispetto?” “chiaccende la candela, lei o io?” o “cosa facciamo, le faccio iltrattamento o non le faccio il trattamento?” “C’é un bambino di 12anni, é diabetico, insufficienza renale, ha il cancro, i suoi genitori
  2. 2. non ci sono, gli dò il Corso si o no?” Per l’amor di Dio nondubitate, è salvare una vita! Se mettete il dubbio vince laragione!. “Lo faccio o no, cosa potrei fare?” “Parto per un viaggio omi faccio le analisi?” O “vado? Non so se vado in Marocco pervedere pietre e monumenti, non ne vale la pena” . Pensate che intutti i Paesi ci sono pietre e monumenti. Per coloro che sono stati in Marocco, grazie! Ho ricevutotante lettere, c’é stato un prima e un dopo, che é stato qualcosa distraordinario, c’é qualcuno dal Costa Rica che mi ha scrittomeraviglie delle meraviglie. Da allora le ha sorriso la fortuna persuo figlio, per lei; è vero, ha perso la sua gattina e il suocagnolino, sono esseri che amiamo molto, i nostri fratelli inferiorie li amiamo, l’Universo l’ha ricompensata e questa é la risposta:non dubitate mai! Non abbiate paura né timore! Perché non mi stanco mai di ripetere? Perché so che loraggiungerete perché la vostra forza è positiva, so che avetequesta grandissima Fede e solamente la ignoranza vi fa dubitare,ma la Fede mai. Conosco un altro seme che non crede nelLaEnseñanza, bene, sono due che non credono nelLa Enseñanza,credono solo nell’Instituto. Adesso si che credono, una di loro èinfermiera, ha avuto e ha vergogna delLa Enseñanza e ce l’ha da20 anni. Adesso che c’è l’Instituto e vorrebbe dare Corsi in unaclinica privata mettendosi al di sopra perfino del chirurgo, pensache allegria! Ma questo è solo sapendo che c’è l’Instituto, prima no,aveva vergogna delLa Jardinera e delLa Enseñanza. Non l’ha maipresentata a suo padre, per esempio, mai, mai, ma si che voluto imieli e i beni.
  3. 3. Anche l’altro, è il padre delle 3 Maríe, si riconoscerà, vuolesolo i mieli, una buona auto, un 4x4, vuole vivere bene e daquando é nelLa Enseñanza e sono 20 anni, vive senza fare nulla,si, lavora per mangiare e vivere ed ha avuto ed ha tutti i mieli,ma non ha Fede e non crede nelLa Enseñanza. Cosa ve ne pare miei cari semi? Non assomigliate a questidue semi, abbiate Fede e se volete potete, é veramente possibile.Chiaro che ho spazio nel mio cuore per loro, per tutti. Per moltoche facciano, gli aprirò sempre il mio cuore, le mie braccia e lamia casa, bene, là dove vivo. Attenzione con questi dubbi! Perchéa volte gli credi e credendogli ti perdi. Dio Mio, quante volte hosentito a Casa Templaria “é che non sapevo se farlo o no” “é che miavevano detto che prima…” no, vi ho sempre detto di farviguidare dalla vostra prima intuizione, dal vostro primo istinto, équello giusto, guidatevi con il vostro chakra 6 e il vostro cuorenon vi mentirà mai. Se sapeste l’amore grandissimo che avete e levirtù e come siete grandi! E avete forza, coloro che hanno LaEnseñanza, questa forza é senza limiti, avete solo bisogno dicredere e di non dubitare. Se in Sardegna Tonino volesse credere, mio grande amico egrande amore, si mangerebbe non la isola, ma il mondo intero, malì si sta consumando come una uva passa, si sta raggrinzendocome una mela “raggrinzita” dalla tristezza e dalla pena perché isuoi sogni non arrivano, non si fanno realtà e sta abbandonandoLa Enseñanza. Perché non lotta per sua “sorella”? Lei sta lottandoe ha molta difficoltà e lo fa nonostante questo. Che Dio tiBenedica mia Carmen Melis adorata, che Dio ti Benedica! Gli
  4. 4. Angeli saranno sempre con te e ti aiuteranno e stannopreparando il tuo viaggio in Grecia e starai come una regina, cheé ciò che sei. Lascia tuo fratello, lascialo, lo comprenderá piùavanti, un gran bravo ragazzo e una anima molto nobile, ma hapaura; bene, suo madre lo consolerà e quando sua mamma se neandrà, chi lo consolerà? Álé Tonino, scuotiti le pulci come si usafare e quando non le avrai vedrai come avanzerai! Tutti, tuttiabbiamo le pulci, tutti, chiaro che quelle della mia amata sardasono più sensibili, per questo te lo sto dicendo volutamente pervedere se esci dal guscio, questo significa restare sempre chiuso inun uovo. Roberta, te lo dirò di persona in Marocco, devi comprartiuna armatura come facevano i crociati, guarda nel dizionariocome andavano e a ciò che andavano, preparati perché troveraiun avversario più forte di un crociato. Quindi buona fortuna miaamata. Coraggio semi e siate valorosi, molto valorosi e avanzateperché avete tutto in mano e vi manca solo di raccogliere i frutti,la ricchezza e l’amore. Con tutto il mio amore, La Jardinera

×