Anno delle Stelle, 15 agosto 2013
Miei cari semi,
Sono seduta sotto a un ombrellone, il Sole con i suoi raggi riscalda
e a...
A queste madri possessive che hanno figli di 20 anni o più e non
vogliono che se ne vadano da casa, per paura di perderli?...
Nel mio giardino della Montagna, ogni giorno pianto un seme, é la
vita, e ogni giorno lo contemplo e mi aiuta ad avanzare....
comprenderete che ciò che fate oggi non lo farete domani, domani riderete
e sarete felici perché avrete conseguito tutte l...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Anno delle stelle, 15 agosto 2013

83
-1

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
83
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Anno delle stelle, 15 agosto 2013

  1. 1. Anno delle Stelle, 15 agosto 2013 Miei cari semi, Sono seduta sotto a un ombrellone, il Sole con i suoi raggi riscalda e accarezza la terra e di fronte a me c’é un albero molto grande, lo chiamano l’albero delle farfalle, é un sogno, in realtà é una meraviglia; é pieno di farfalle, attratte dal suo aroma, da questo odore inconfondibile di miele che ha, é pieno di tutti i colori. Tuuutti siamo passati per un momento farfalla, la trasformazione, la rinascita e a mano a mano che avanza il giorno queste belle farfalle sempre più si avvicinano a Lui. Cosí é La Madre dei Cieli, cosí é La Madonna, così é La Madre della Umanità, Immacolata per il suo Amore, Immacolata e bianca come viene chiamata in questo paese, la Bianca Colomba per il suo esempio, per la sua Dignità, per tutto ciò che ci ha trasmesso e non solamente in vita. Dopo i secoli, al giorno d’oggi è più viva che mai. Oggi è il giorno della Madre Universale, 15 Agosto, in ogni luogo del pianeta ci sarà un’anima che starà pregando, che starà meditando e chiedendo. Ci uniremo tutti per chiedere la Pace di cui tanto ha bisogno questo pianeta. Chiedete che ci riempia il cuore di allegria, che apriamo gli occhi e ci rendiamo conto che anche una crisi è necessaria, é opera degli uomini, ma noi che siamo anime dobbiamo dire e chiederci: -siamo preparati a vivere con meno? Possiamo essere felici come prima, quando avevamo tanto comfort e tanta abbondanza? E il nostro cuore, si apre contemplando attorno a noi la miseria, la povertà e le malattie che sono ogni giorno di più? Siamo tanto indifferenti alla crudeltà, alla perdita dei giovani, nel vedere la tristezza negli occhi dei bambini che sono appena nati e già non sanno ciò che vogliono perché i loro genitori sono perduti?
  2. 2. A queste madri possessive che hanno figli di 20 anni o più e non vogliono che se ne vadano da casa, per paura di perderli? O a questi padri pensando che se gli concedono tutti i capricci saranno più amati e rispettati? Sono domande che dovete farvi miei semi. La Madre Universale ci ha contemplato da che mondo é mondo; e ha potuto vederci nelle nostre città, nei nostri villaggi, nei nostri campi, abbiamo camminato per vie o appena in altre, sentieri selvaggi di montagna e in un momento della nostra vita abbiamo fatto come le farfalle, andando verso di Lei e chiedendoLe aiuto. La Madre del Cielo sempre ci dice: "Non vi ho abbandonato, ci sono stata nel momento della vostra nascita, nel momento in cui siete venuti al mondo, il momento del vostro primo alito e vi ho sempre accompagnato, tutta la mia vita fino all’ultimo alito. Quando ve ne andate sono ancora al vostro fianco, perché vi dò la mano per la Nuova Vita". E’ curioso, ci dice, nei nostri momenti di allegria della nostra vita quando ci siamo sposati, quando abbiamo avuto delle gioie o semplicemente dei compleanni, non ci siamo mai ricordati di Lei, né La vediamo, ma è sempre lì con noi. La chiamiamo solo nei momenti disperati, quando ci abbandona l’essere caro, può essere il marito, lo sposo, l’amante, il fidanzato o l’amico o la amica, la amante e la sposa. Può essere quando un essere caro se ne va alLa Luce, troviamo sempre ingiusto che Lei ce lo tolga. No semi, ancora una volta dimentichiamo che siamo qui di passaggio come le farfalle, con la differenza che loro vivono 40 giorni e noi una eternità, arriviamo fino ai 100 anni, a volte meno, ma é già una eternità, e in questa eternità come ce ne ricordiamo poco. Alcune persone nemmeno credono in Lei, sono atee, però è per ignoranza o paura di vedere la Verità o di sapere di più. Semi, voi sapete che esiste questa Purezza, che esiste questa Grandezza e questa Dolcezza, credete in Lei, benediteLa ogni giorno, chiedeteLe ogni giorno, accendeteLe una candela, ringraziateLa, perché ci aiuta a respirare, a pensare che siamo vivi.
  3. 3. Nel mio giardino della Montagna, ogni giorno pianto un seme, é la vita, e ogni giorno lo contemplo e mi aiuta ad avanzare. Cosa farei senza vedere né sentire tutti questi esseri vivi che sono attorno a noi e di cui quasi mai ci ricordiamo? Siamo così attenti alla bellezza esteriore e a noi stessi, che stiamo dimenticando che esiste questo Amore Infinito della Nostra Madre dei Cieli. Un pezzetto di questa Madre siete voi, in casa vostra, nel vostro lavoro, nelle vostre pubbliche relazioni, in tutto ciò che fate, siete questo pezzetto di Madre Universale. Oggi Casa Templaria, é piena ed hanno servito più di 60 tortillas, piu’ di 60 paellas, più di 60 fajitas, sono venuti a festeggiare, ho solo un pensiero per loro, per i loro piedi, le loro mani, la loro schiena; lo fanno con tanta allegria, sono al servizio della Casa di Dio, dove la Madre regna e dove loro credono e gli dà la forza per andare avanti. Ricordano solo la stanchezza, magari pensino che dentro al loro cuore c’é sempre questa Madre, questa Luce che li aiuta, che gli dà un premio, che li riconosce, che é orgogliosa di loro, essere al servizio degli altri, é anche servire la Madre Universale. Madre dei Cieli, continua sempre ad indicarci lo stesso cammino affinché non ci perdiamo, che siamo coscienti delle nostre qualità e chiudiamo le porte alla parola colpa, errori, insuccessi, che solamente é opera degli uomini. Quando nasce il bambino, nasce sempre nella sua perfezione e resta sempre in noi questo cuore da bambino, diamogli forza e apprendiamo a dare la mano agli altri bambini, agli altri giovani, aprendogli gli occhi, anche se il Sole brilla molto, ne avremo sempre più bisogno. Avere il Coraggio del giorno per giorno, sarete ricompensati, prendete come un atto eroico questa responsabilità, questo lavoro,
  4. 4. comprenderete che ciò che fate oggi non lo farete domani, domani riderete e sarete felici perché avrete conseguito tutte le vostre mete. Accenderemo una candela, riconoscendo l’Unica Madre dei Cieli, la nostra Madre Universale, per chiederle la Pace per il Mondo, la Pace per i nostri figli, per i nostri semi. Non possiamo cambiare il destino, ma cambiare la nostra vita si. Rallegrate anche il giorno per giorno. Felice giorno Madre dei Cieli! Felice Giorno di Nostra Signora! Con tutto il mio Amore, La Jardinera

×