2 biodiversità classe ii f

1,129
-1

Published on

La biodiversità presentata dalla classe II F

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
1,129
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

2 biodiversità classe ii f

  1. 1. Classe 2^F Biodiversità
  2. 2. I N D I C E <ul><li>“ Radici antiche per nuove frontiere”, incontro con il prof. Bavestrello- Università degli Studi di Ancona. </li></ul><ul><li>“ Biodiversità, Agricoltura e Alimentazione” incontro con la dott.ssa Stabellini e il dott. Mangelli – Coldiretti Emilia Romagna. </li></ul><ul><li>Uscita didattica al Giardino delle Erbe “Augusto Rinaldi Ceroni” di Casola Valsenio. </li></ul>
  3. 3. Definizione di biodiversità <ul><li>Per biodiversità si intende l'insieme di tutte le forme viventi geneticamente diverse e degli ecosistemi correlati. </li></ul><ul><li>Comprende tutta la variabilità biologica: </li></ul><ul><li>dell’informazione genetica, </li></ul><ul><li>della varietà delle specie, </li></ul><ul><li>degli habitat e degli ecosistemi. </li></ul>
  4. 4. Biodiversità: chi fu il primo scienziato? <ul><li>Tratto dalla Genesi: </li></ul><ul><li>“ Il Signore Iddio formò dalla terra tutti gli animali della campagna e tutti gli uccelli del cielo e li condusse ad Adamo, per vedere con quale nome li avrebbe chiamati, poiché il nome che egli avrebbe loro imposto sarebbe stato il loro nome. Adamo dette il nome ad ogni animale domestico, a tutti gli uccelli del cielo e ad ogni animale della campagna.” </li></ul>
  5. 5. Linneo: Systema Naturae <ul><li>Nel 1758 Linneo pose le basi per la classificazione moderna dei viventi. </li></ul><ul><li>I tre principi della sistematica sono: </li></ul><ul><ul><li>identificare le specie dei viventi; </li></ul></ul><ul><ul><li>valutare le relazioni tra le specie; </li></ul></ul><ul><ul><li>raggruppare la specie in una gerarchia specifica </li></ul></ul>
  6. 6. Biodiversità marina <ul><li>I fondali marini e la loro fauna sono ancora oggi un ambiente da esplorare. </li></ul>
  7. 7. Gli studi sul Mare Adriatico
  8. 8. L’uomo: una minaccia per la biodiversità? L’introduzione di specie alloctone <ul><li>Vongola </li></ul><ul><li>Vongola verace filippina </li></ul>
  9. 9. Biodiversità agricola ….. <ul><li>La biodiversità agricola è l'insieme delle varietà genetiche che coltiviamo e degli animali che alleviamo per ricavare cibo e fibre. </li></ul>
  10. 10. Anni ’50: la svolta del dopoguerra <ul><li>Si passò da un’agricoltura basata sulla autosufficienza e sulla conservazione del suolo… </li></ul>
  11. 11. ..ad una agricoltura di mercato ed imprenditoriale <ul><li>Con riduzione degli spazi naturali, monocultura e perdita di biodiversità </li></ul>
  12. 12. La perdita di biodiversità <ul><li>E’ un danno perché: </li></ul><ul><li>- meno varietà genetiche, minori opportunità per lo sviluppo dell’agricoltura </li></ul><ul><li>- ad oggi si è verificata una perdita di circa il 75 % delle colture disponibili all’inizio del secolo scorso </li></ul><ul><li>Quali le cause? </li></ul><ul><li>- trasformazione degli habitat naturali (uomo) </li></ul><ul><li>- introduzione di specie diverse (originarie di altri paesi) </li></ul><ul><li>- inquinamento </li></ul><ul><li>- cambiamenti climatici </li></ul>
  13. 13. Conservazione della biodiversità: l’Agricoltura Biologica <ul><li>E’un tipo di agricoltura che considera l'intero ecosistema agricolo, sfrutta la naturale fertilità del suolo e la favorisce con interventi limitati. Promuove la biodiversità dell'ambiente in cui opera e vieta l'utilizzo di prodotti di sintesi (concimi, diserbanti) e organismi geneticamente modificati (OGM). </li></ul>
  14. 14. Conservazione della biodiversità: l’ esempio del Giardino delle Erbe “Augusto Rinaldi Ceroni” E’ un giardino botanico con l'obiettivo di conservare e coltivare piante di interesse medicinale e aromatico. Nasce nel 1938 grazie al professore Augusto Rinaldi Ceroni, allora direttore della scuola professionale di tipo agrario, che ottenne dalle autorità scolastiche e il permesso di adibire a campo sperimentale di piante originali, una parcella di terreno concessa dal Comune alla scuola per le esercitazioni degli alunni.
  15. 15. Le piante officinali <ul><li>Sono tutte quelle specie contenenti al loro interno principi attivi utili nella prevenzione e nella cura delle malattie dell'uomo, degli animali e delle piante. </li></ul>
  16. 16. Giardino delle Erbe “Augusto Rinaldi Ceroni” <ul><li>Sono conservate oltre 400 specie di erbe officinali ed aromatiche, autoctone e non. Oggi il Giardino delle Erbe occupa quattro ettari di terreno, ed è una mostra permanente di piante aromatiche, medicinali, da essenza, da cosmesi e mellifere. </li></ul>

×