Your SlideShare is downloading. ×
Programma di Ricerca : Modelli e Metodi per l’Analisi Strutturale Caso studio il Voltone di Livorno
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Programma di Ricerca : Modelli e Metodi per l’Analisi Strutturale Caso studio il Voltone di Livorno

115
views

Published on

PAR FAS REGIONE TOSCANA …

PAR FAS REGIONE TOSCANA
Linea di Azione 1.1.a.3 Scienze e tecnologie per la salvaguardia e la valorizzazione dei beni culturali
Laboratorio di Meccanica dei Materiali e delle Strutture ISTI-CNR
Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale, UNIFI

Published in: Education

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
115
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Programma di Ricerca : Modelli e Metodi per l’Analisi Strutturale Caso studio il Voltone di Livorno PAR FAS REGIONE TOSCANA Linea di Azione 1.1.a.3 Scienze e tecnologie per la salvaguardia e la valorizzazione dei beni culturali Laboratorio di Meccanica dei Materiali e delle Strutture ISTI-CNR Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale, UNIFILivorno, Villa Letizia, 22 marzo 2013 Comune di Livorno
  • 2. Fasi della ricerca- Analisi dello stato di fatto.- Analisi numerica preliminare: modello piano.- Analisi numerica: modello tridimensionale.- Valutazione dei risultati: prime indagini sulla sicurezza della struttura Comune di Livorno Livorno, 22 marzo 2013
  • 3. Analisi dello stato di fatto- Campagna di indagini non distruttive (laser scanner, georadar, ricostruzione grafica)- Carotaggi verticali e orizzontali- Relazione storica e archeologicaIdentificazione geometrica:- Muri longitudinali di altezza variabile- Volta ribassata (freccia di circa 1.65 m)- Speroni laterali ad interasse di 5.8 m circa Comune di Livorno Livorno, 22 marzo 2013
  • 4. Analisi numerica preliminareScopo :1) Verificare se il problema in oggetto possa essere trattato come un caso di stato piano dideformazione;2) Constatare la necessità della presenza degli speroni, la cui esistenza è desunta attualmente solo dalleinformazioni contenute nella relazione storica. Modello geometrico Modello agli elementi finiti Diagramma degli spostamentiConclusioni:- Problema tridimensionale- Presenza degli speroni necessaria per l’equilibrio Comune di Livorno Livorno, 22 marzo 2013
  • 5. Analisi numerica : modello tridimensionale Modello tridimensionale agli elementi finiti Particolare del modello tridimensionaleCaratteristiche del modello : n° nodi 45379, n° di elementi guscio “spesso” 43084.Carichi agenti:- Peso proprio degli elementi e carichi permanenti portati- Spinta del terreno- Carichi accidentali (folla compatta al centro della piazza e carichi da traffico sulle parti terminali)I carichi sono trattati alla luce delle indicazioni fornite dalle attuali Norme Tecniche per le Costruzioni (D.M. 14/01/2008)integrate con la Circolare Applicativa (Circolare 2 febbrario, n°617, C.S.LL.PP.) Comune di Livorno Livorno, 22 marzo 2013
  • 6. Valutazione dei risultati Andamento dello sforzo N11 sotto carichi permanenti Andamento delle tensioni s11 (tensioni circonferenziali nella volta)Andamento della curva delle pressioni nella parte centrale della piazza Rapporto momento sollecitante momento resistente Comune di Livorno Livorno, 22 marzo 2013
  • 7. Grazie per l’attenzione Dott. Ing. Daniele Pellegrini Comune di Livorno Livorno, 22 marzo 2013