3 Consigli per Usare i Facebook News Feed Ads

  • 61 views
Uploaded on

Quale tipo di ads funziona meglio su #facebook? …

Quale tipo di ads funziona meglio su #facebook?

Diciamocela tutta: gli ads presenti nella colonna destra di Facebook non stanno dando i risultati attesi. Non c’è da meravigliarsi, a dire il vero. Quando visiti Facebook la prima cosa che vai a vedere è lo stream di notizie, mica la pubblicità...

More in: Marketing
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
61
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1

Actions

Shares
Downloads
2
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. 3 Consigli per Usare i Facebook Feed Ads Diciamocela tutta: gli ads presenti nella colonna destra di Facebook non stanno dando i risultati attesi. Non c’è da meravigliarsi, a dire il vero. Quando visiti Facebook la prima cosa che vai a vedere è lo stream di notizie, mica la pubblicità. Facebook è prima di tutto un social network, uno strumento per “staccare” e prendersi un attimo di pausa. Alcuni potranno dire che le pubblicità nella colonna laterale sono un buon strumento di retargeting e generano ingenti guadagni per Facebook ma, se vuoi essere davvero efficace e migliorare il tasso di risposta del pubblico nei confronti dei tuoi messaggi pubblicitari, il News Feed Advertising è dove dovrai concentrare il tuo budget da ora in avanti. COSA SONO I NEWS FEED ADS DI FACEBOOK? I Facebook News Feed Ads (FNFA) sono stati lanciati a fine 2012 e si sono dimostrati molto più efficaci rispetto a tutte le altre forme di pubblicità offerte dalla piattaforma di Mark Zuckerberg. Secondo una ricerca sulla base clienti di Marin Software la spesa pubblicitaria per i News Feed Ads è aumentata del 140% rispetto al terzo quarto del 2013.
  • 2. In media, gli FNFA hanno un click-through rate più alto di 44 volte e un tasso di conversione maggiore di 5 volte rispetto agli annunci pubblicitari che compaiono nella colonna destra di Facebook. E non è finita qui: gli FNFA ottengono tali risultati a un costo per conversione minore del 67% rispetto agli altri tipi di annunci. Gli FNFA sono un passo in avanti verso il “Native Advertising”, ovvero verso la possibilità di integrare i messaggi del tuo brand all’interno del flusso di news principale dei social network. Anche Twitter sta basando le sue prospettive di crescita sul native advertising grazie ai promoted tweet. La pubblicità nativa è un mezzo potente perché ha il vantaggio di non interrompere l’attenzione degli utenti con messaggi intrusivi (pre-roll video, pop-up, ecc.) e rendono gli ads parte integrante dell’esperienza di navigazione. I Facebook News Feed Ads sono veri e propri native ads perché replicano la grafica, la forma e la funzione di tutti gli altri aggiornamenti pubblicati dagli utenti. Gli addetti al marketing possono ora “piazzare” dei contenuti pubblicitari direttamente all’interno dei news feed di oltre un miliardo di potenziali clienti. Non è una cosa da sottovalutare. Se mettiamo in preventivo che tra poco verranno lanciati anche i pre-roll video, il quadro è completo. Gli ads sulla colonna destra non scompariranno probabilmente mai, ma saranno ridimensionati dalla crescita degli FNFA. Vorresti utilizzare i Facebook News Feed Ad per promuovere i tuoi prodotti e il tuo marchio? Ecco 3 consigli utili per iniziare. 1. VANTAGGI PER IL CANALE MOBILE Fatto 100 il tuo budget da investire su Facebook, utilizza almeno 60 per i FNFA. Come detto poco sopra, non solo ti potranno dare migliori risultati rispetto agli ads presenti nella colonna di destra, ma ti forniranno un fondamentale vantaggio per raggiungere gli utenti che si collegano a Facebook in mobilità. Gli FNFA sono gli unici annunci di Facebook che possono comparire anche su smartphone e tablet.
  • 3. La navigazione in mobilità continuerà ad aumentare la sua quota rispetto a quella dal “classico” desktop: se prendiamo alcuni dati USA scopriamo che oggi più del 74% degli utenti di Facebook utilizza anche l’applicazione per smartphone e tablet, ecoloro che utilizzano SOLO quella è aumentato del 19% nel terzo quarto 2013 rispetto al quarto precedente. 2. SUDDIVIDI LE CAMPAGNE TRA DESKTOP E MOBILE Per ottimizzare l’utilizzo del budget per le inserzioni ha senso prevedere 2 campagne distinte per desktop e mobile. I dati di Marin Software dimostrano che una campagna mobile-only può garantire dei risultati migliori rispetto ad una che non distingua tra i due canali: nel primo caso, i valori di click-through rate sono più alti del 187% e il cost-per-click è minore del 22%. Voglio ribadire l’importanza di ottimizzare le campagne per il canale mobile perché sta avvenendo anche in Italia un cambiamento di paradigma: le nuove generazioni spesso non utilizzano nemmeno un PC per navigare perché gli basta uno smartphone. Se unisci il fattore socio culturale ai vantaggi degli FNFA in termini di rapporto costi-benefici, capisci che il loro utilizzo sarà molto probabilmente più vantaggioso rispetto alle altre forme di advertising su Facebook.
  • 4. 3. CONTINUA A TESTARE NUOVI ANNUNCI Non bisogna mai smettere di provare nuovi testi e immagini per i propri annunci. Può capitarti di creare l’annuncio “perfetto” che fornisce un alto ritorno in termini di click o di engagement da parte degli utenti… ma cosa sarebbe capitato se avessi cambiato l’immagine a corredo o se avessi modificato il titolo con un’altra call to action? Ricordati che si può sempre migliorare e che può essere utile testare due o più versioni dello stesso annuncio apportando modifiche minime tra una versione e l’altra (“Test A-B”). In questo modo potrai capire cosa funziona meglio e continuerai ad ottimizzare i tuoi annunci e ad ottenere risultati migliori. CONVIENE INIZIARE SUBITO Il Native Advertising sarà molto probabilmente il futuro perché unirà le necessità degli imprenditori e dei marketer (vendere!) a quelle degli utenti dei social network (intrattenersi senza essere interrotti da pubblicità invasive). In Italia Facebook rimane il social network per eccellenza, sia in termini di base utenti che di utilizzo, e probabilmente continuerà ad esserlo ancora per un bel po’. Ciò che ancora manca è la piena consapevolezza delle potenzialità dei Facebook ads e, soprattutto, la capacità di utilizzarli al meglio per promuovere i propri prodotti e servizi. Tu che ne pensi? Hai già iniziato ad utilizzarli o ti piacerebbe iniziare a farlo? Condividi la tua esperienza con un commento