FACOLTÀ TEOLOGICA DI SICILIA
Teologia ecumenica e
teologie nell’ecumene
Prof. Antonino PILERI BRUNO

A.A 2013-2014
Prima lezione
Presentazione
del
contenuti, metodo.

corso:

obiettivi,

Considerazioni preliminari su alcuni termini
uti...
Obiettivi, Contenuti, Metodo
Obiettivi, Contenuti, Metodo
Obiettivi, Contenuti, Metodo
Obiettivi, Contenuti, Metodo
Obiettivi, Contenuti, Metodo
Obiettivi
«Promuovere il ristabilimento dell’unità fra tutti i
cristiani è uno dei principali intenti del sacro Concilio
V...
Il corso intende abilitare ad uno studio ragionato che,
avendo come referente critico la teologia cattolica ed i
suoi dati...
Contenuti
Dopo un’introduzione nella quale sarà presentato il
magistero conciliare intorno al mistero ed alla dimensione
e...
Metodo
Il Corso si articolerà su lezioni frontali, interattivodialogiche, avvalendosi dell’utilizzo di strumenti
multimedi...
Valutazione
La valutazione finale sarà determinata per il 25% dalla
partecipazione attiva in classe e dal 75% dall’esame
s...
Nodi tematici
La dimensione ecumenica della Chiesa Cattolica ed
il suo rapporto con il Movimento Ecumenico

Il Movimento Ecumenico
Il Co...
L’autocomprensione della Chiesa Cattolica nel suo
magistero

La Chiesa nel magistero di Pio XII
La Chiesa nel magistero de...
L’ecclesiologia della Riforma

La Chiesa nella riflessione di Lutero
La Chiesa nella riflessione di Barth
La Chiesa nella ...
L’ecclesiologia della Riforma

Lutero

Bonhoeffer

Barth
L’ecclesiologia nell’esperienza ortodossa

La Chiesa nella riflessione di Yannaras
La Chiesa nella riflessione di Zizioula...
L’ecclesiologia nell’esperienza ortodossa

Yannaras

Zizioulas

Bulgakov

Evdokimov
Considerazioni su alcuni termini
Definizione del Movimento Ecumenico
“Per movimento ecumenico si intendono le attività e le
iniziative suscitate e ordinate...
“Ecumene”…cosa significa?
Il termine "ecumene" deriva dal greco. Indica la "terra
intera", "tutta la terra abitata". Il lu...
Dove nasce il Movimento Ecumenico?
Edimburgo 1910
Dimensione missionaria come cuore del
Movimento Ecumenico
L'attuale Movimento Ecumenico è sorto da una
rinnovata tensione ...
Come rileva lo storico Brian Stanley, (cf. The World Missionary
Conference. Edinburgh 1910), la Conferenza di Edimburgo eb...
Lezione successiva

I grandi Scismi
Grazie!

Prof. Antonino Pileri Bruno
www.luxecclesiaeorientalis.org

Prossima lezione 17 febbraio 2014
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Teologia ecumenica e teologie nel'ecumene lezione 1

2,109 views

Published on

Lezione introduttiva al corso "Teologia ecumenica e teologia nell'ecumene" presso la Facoltà Teologica di Sicilia

Published in: Education, Spiritual
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
2,109
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1,584
Actions
Shares
0
Downloads
16
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Teologia ecumenica e teologie nel'ecumene lezione 1

  1. 1. FACOLTÀ TEOLOGICA DI SICILIA Teologia ecumenica e teologie nell’ecumene Prof. Antonino PILERI BRUNO A.A 2013-2014
  2. 2. Prima lezione Presentazione del contenuti, metodo. corso: obiettivi, Considerazioni preliminari su alcuni termini utilizzati durante il corso: movimento ecumenico, ecumene.
  3. 3. Obiettivi, Contenuti, Metodo
  4. 4. Obiettivi, Contenuti, Metodo
  5. 5. Obiettivi, Contenuti, Metodo
  6. 6. Obiettivi, Contenuti, Metodo
  7. 7. Obiettivi, Contenuti, Metodo
  8. 8. Obiettivi «Promuovere il ristabilimento dell’unità fra tutti i cristiani è uno dei principali intenti del sacro Concilio Vaticano II» (Unitatis Redintegratio n. 1). A partire da questa espressione magisteriale, il corso intende mettere a disposizione degli allievi chiavi ermeneutiche con cui accostare letture e maturare un raffronto, teologicamente fondato, con le articolazioni della fede nelle diverse confessioni cristiane.
  9. 9. Il corso intende abilitare ad uno studio ragionato che, avendo come referente critico la teologia cattolica ed i suoi dati di fede, consenta di conoscere, ed accostare consapevolmente, le molteplici istanze derivanti da altri percorsi della riflessione teologica. Una trattazione tematica servirà a cogliere continuità e discontinuità con il tradito della fede cattolica e della sua teologia ed a condurre allo sviluppo della capacità critica per un discernimento opportuno delle nozioni della fede.
  10. 10. Contenuti Dopo un’introduzione nella quale sarà presentato il magistero conciliare intorno al mistero ed alla dimensione ecumenica della Chiesa, il corso introdurrà alla conoscenza critica delle figure di alcuni teologi della riforma protestante e della chiesa ortodossa che hanno lasciato un contributo rilevante intorno all’autocomprensione delle proprie chiese.
  11. 11. Metodo Il Corso si articolerà su lezioni frontali, interattivodialogiche, avvalendosi dell’utilizzo di strumenti multimediali, cooperative learning, brainstorming. Si farà costante ricorso, inoltre, al metodo storico ed a quello ermeneutico al fine di accostarsi al pensiero altrui senza precomprensioni per aprirsi ad un raffronto rigorosamente scientifico.
  12. 12. Valutazione La valutazione finale sarà determinata per il 25% dalla partecipazione attiva in classe e dal 75% dall’esame sostenuto in forma di colloquio.
  13. 13. Nodi tematici
  14. 14. La dimensione ecumenica della Chiesa Cattolica ed il suo rapporto con il Movimento Ecumenico Il Movimento Ecumenico Il Concilio Vaticano II
  15. 15. L’autocomprensione della Chiesa Cattolica nel suo magistero La Chiesa nel magistero di Pio XII La Chiesa nel magistero della Lumen Gentium La questione del subsistit
  16. 16. L’ecclesiologia della Riforma La Chiesa nella riflessione di Lutero La Chiesa nella riflessione di Barth La Chiesa nella riflessione Bonhoeffer
  17. 17. L’ecclesiologia della Riforma Lutero Bonhoeffer Barth
  18. 18. L’ecclesiologia nell’esperienza ortodossa La Chiesa nella riflessione di Yannaras La Chiesa nella riflessione di Zizioulas La Chiesa nella riflessione Bulgakov La Chiesa nella riflessione di Evdokimov
  19. 19. L’ecclesiologia nell’esperienza ortodossa Yannaras Zizioulas Bulgakov Evdokimov
  20. 20. Considerazioni su alcuni termini
  21. 21. Definizione del Movimento Ecumenico “Per movimento ecumenico si intendono le attività e le iniziative suscitate e ordinate a promuovere l'unità dei cristiani, secondo le varie necessità della Chiesa e secondo le circostanze. Così, in primo luogo, ogni sforzo per eliminare parole, giudizi e opere che non rispecchiano con giustizia e verità la condizione dei fratelli separati e perciò rendono più difficili le mutue relazioni con essi”. (Unitatis Redintegratio n. 4)
  22. 22. “Ecumene”…cosa significa? Il termine "ecumene" deriva dal greco. Indica la "terra intera", "tutta la terra abitata". Il luogo di dominio dell'impero greco-romano. Questa concezione è traghettata nel Nuovo Testamento! L'ecumene è il campo d'azione della chiesa. il luogo in cui essa vive ed annuncia la Buona Novella.
  23. 23. Dove nasce il Movimento Ecumenico?
  24. 24. Edimburgo 1910
  25. 25. Dimensione missionaria come cuore del Movimento Ecumenico L'attuale Movimento Ecumenico è sorto da una rinnovata tensione missionaria. Nel 1910 si riunirono a Edimburgo i rappresentanti delle maggiori chiese europee e nordamericane, per una conferenza mondiale. Questa conferenza ebbe un carattere preminentemente anglo- americano. Non erano presenti esponenti della Chiesa cattolica e delle Chiese ortodosse che d’altra parte non vi erano stati invitati. Nell'assemblea si prese coscienza di come la separazione tra le chiese costituisca un grave scandalo da parte di chi è raggiunto dal Vangelo.
  26. 26. Come rileva lo storico Brian Stanley, (cf. The World Missionary Conference. Edinburgh 1910), la Conferenza di Edimburgo ebbe due conseguenze indirette. La prima è che formò una generazione di uomini e donne che negli anni successivi si sarebbero dedicati all’azione missionaria con prospettive nuove e diverse da coloro che li avevano preceduti. In secondo luogo la Conferenza avvicinò come mai era accaduto esponenti di Chiese diverse, tutte protestanti certo, ma non per questo più disposte a passare agevolmente sopra le proprie specifiche visioni dogmatiche: per la prima volta la proiezione verso la missione evangelizzatrice in un mondo che non conosceva Cristo sembrava mettere in secondo piano le antiche diatribe confessionali.
  27. 27. Lezione successiva I grandi Scismi
  28. 28. Grazie! Prof. Antonino Pileri Bruno www.luxecclesiaeorientalis.org Prossima lezione 17 febbraio 2014

×