Decision Making

2,571 views
2,436 views

Published on

Slide utilizzate durante l\'incontro di Pillole di Formazione del 04.11.08 presso la Confindustria Padova, Delegazione Ovest Colli. (http://wikiformazione.blogspot.com/2008/10/formazione-20-pillole-di-decision.html)

Published in: Education
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
2,571
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
134
Actions
Shares
0
Downloads
183
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Decision Making

  1. 1. Decision Analysis Relatore: Andrea Dallan “ Chiunque può prendere una buona decisione se ha abbastanza fatti a disposizione. Un buon manager può prendere una buona decisione senza abbastanza fatti. Un manager perfetto può operare in completa ignoranza.” (Legge di Spencer sui dati – Murphy)
  2. 2. Presentiamoci Decision Analysis
  3. 3. Il processo decisionale Un processo è := una sequenza di passaggi strutturati volta ad ottenere un risultato specifico. Esiste un processo per analizzare e prendere le decisioni? Decision Analysis
  4. 4. I processi Kepner Tregoe  Il processo decisionale è uno degli strumenti di analisi elaborati da Charles H. Kepner e Benjamin B. Tregoe, due sociologi americani alla fine degli anni „50  Sono stati identificati quattro diversi approcci di lavoro Best Practices  Il libro: The New Rational Manager, di Charles H. Kepner e Benjamin B. Tregoe, pubblicato da Princeton Research Press nel 2006 Decision Analysis
  5. 5. 0. Situation Appraisal  Per valutare la situazione e scegliere le aree di intervento. 1. Decision Analysis 2. Problem Analysis 3. Potential Problem/ Opportunity Analysis Decision Analysis
  6. 6. Decision Analysis 1. Il titolo della decisione 2. Gli obiettivi I criteri ◦ MUSTs e WANTs ◦ Pesare gli WANTs 3. Le alternative 4. Valutare il rischio 5. Prendere la decisione Decision Analysis
  7. 7. Prima di partire: come si prende la decisione  Singolarmente  In gruppo In entrambi i casi il processo rende VISIBILI i passaggi del processo Ottimo con le FLIPCHART Decision Analysis
  8. 8. Il Titolo della decisone  In questa fase occorre chiedersi ◦ Cosa si deve decidere? ◦ Cosa stiamo cercando di fare? Titolo!! È importante che il titolo sia scritto in una zona visibile lungo tutto il processo Deve essere il più specifico possibile. Decision Analysis
  9. 9. Esempi di Titolo  Scegliere quale auto aziendale acquistare per il nuovo commerciale Italia.  Decidere quale nuovo impianto di produzione acquistare per la realizzazione di…  Decidere quale candidato assumere per la posizione di… … Decision Analysis
  10. 10. Gli Obiettivi  Per identificarli ci chiediamo: ◦ Quali benefici di breve e lungo termine vogliamo? ◦ Quali risultati vogliamo raggiungere? ◦ Quali risorse dovremmo utilizzare o risparmiare? ◦ Ci sono restrizioni che influenzano questa scelta? ◦ Come è influenzata la scelta da: management, politica aziendale, legge dello stato, costo, tempo, attrezzature, produttività, HR, concorrenza, ricerca…? Decision Analysis
  11. 11. I Criteri  Dagli obiettivi derivano immediatamente i criteri della decisione Ad esempio: “Voglio un‟auto che consumi poco” produce il criterio “Minimo consumo in l/100km”  I criteri devono essere il più possibile specifici e misurabili – Ma spesso sono anche qualitativi (Ad es.: l‟estetica dell‟auto)  Attenzione a non duplicare i criteri Decision Analysis
  12. 12. MUSTs e WANTs  Per ciascun criterio, decidere se è: ◦ un MUST, cioè un criterio che deve essere rispettato ◦ un WANT, cioè una caratteristica desiderata ma non indispensabile  Ad esempio: ◦ “Auto a 5 porte: MUST” ◦ “Consumo medio inferiore a 7l/100km: MUST” ◦ “Minimo consumo medio: WANT” Decision Analysis
  13. 13. Pesare gli WANTs  Una volta elencati gli WANTs, diamo a ciascuno un peso relativo, ad esempio da 1 a 10. Titolo! Crit.1 = 7 Crit.2 = 10 Crit.3 = MUST Crit.4 = 6 Crit.5 = 7 Crit.6 = 3 Decision Analysis
  14. 14. Le alternative  Quali sono le scelte disponibili? ◦ Fare un elenco  Eliminare subito le scelte che non rispondono ai criteri MUST Decision Analysis
  15. 15. Pesare le alternative rimanenti per ciascun WANT  Valutare quanto ciascuna alternativa risponde a ciascun criterio Dare una valutazione da 1 a 10 (1 = minimo; 10 = massimo)  Applicare il procedimento di calcolo alla slide successiva Decision Analysis
  16. 16. Titolo!! Alt 1 Alt 2 Alt 3 Alt 4 Alt 5 Want 1 4 3 7 10 9 Peso 1-10 2 2x4=8 6 14 20 18 Want 2 4 3 7 10 9 Peso 1-10 5 20 15 35 50 45 Want 3 4 3 7 10 9 Peso 1-10 4 16 12 28 40 36 Want 4 4 3 7 10 9 Peso 1-10 5 20 15 35 50 45 Want 5 4 3 7 10 9 Peso 1-10 6 24 18 42 60 54 Want 6 4 3 7 10 9 Peso 1-10 10 40 30 70 100 90 Want 7 4 3 7 10 9 Peso 1-10 9 36 27 63 90 81 Want 8 4 3 7 10 9 Peso 1-10 8 32 24 56 80 72 Want 9 4 3 7 10 9 Peso 1-10 7 28 21 49 70 63 Want 10 4 3 7 10 9 Peso 1-10 2 8 6 14 20 18 Totale somma( ) = 232 174 406 580 522 Decision Analysis
  17. 17. Valutare le alternative con i punteggi più alti  Valutare il rischio ◦ Cosa potrebbe andare male, nel lungo e nel breve termine, prendendo questa decisione? ◦ Quali sono le implicazioni di essere vicino a un limite MUST? ◦ Quali sono gli svantaggi di scegliere questa alternativa? ◦ Ci sono informazioni che potrebbero essere non valide? Quali sono le implicazioni? ◦ Ci sono criteri duplicati? Decision Analysis
  18. 18. Prendere la decisione  Siamo disponibili ad accettare i rischi e gli svantaggi per beneficiare dei vantaggi di questa scelta?  SI => Prendiamo la decisione  NO => Riprendiamo l‟analisi della decisione (modificando i criteri, le alternative, cercando nuovi dati) Decision Analysis
  19. 19. Esercizio  Titolo: Scegliere un‟auto per uso aziendale adatta al servizio riparazione condizionatori end-user Decision Analysis
  20. 20. Le Pillole di Formazione http://wikiformazione.blogspot.com Il prossimo incontro: La gesione del conflitto ambientale Relatore: Silvio Bartolomei Il 25/11/2008 alle 17.00 Presso la Delegazione OVEST COLLI, Via Bernardi, 1 - Centro direzionale quot;La Querciaquot; - Z.I. Rubano

×