Informatica <br />Facoltà di lingue e letterature straniere<br />CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN DINAMICHE INTERCULTURALI E ...
Parco Archeologico delle Mura Messapiche di Manduria<br />
Finalità<br />Lo scopo della presentazione è quello di illustrare i siti principali del Parco Archeologico delle Mura Mess...
la gioia della ricerca fra le antiche rovine;
il brivido della scoperta.</li></ul> Tutte emozioni riservate al turista che vuole addentrarsi in un mondo così lontano da...
<ul><li> Cenni storici su Manduria messapica
 il fonte pliniano
 il fonte, luogo di mistero e di culto
 le mura messapiche I
 Le mura messapiche ii
 La necropoli
 San pietro mandurino</li></ul>Contenuti della presentazione<br />
Cenni storici su Manduria messapica<br /><ul><li>Antichissima e gloriosa la storia di Manduria. La sua origine si perde ne...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Parco

317 views

Published on

Published in: Travel
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
317
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
14
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Parco

  1. 1. Informatica <br />Facoltà di lingue e letterature straniere<br />CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN DINAMICHE INTERCULTURALI E MEDIAZIONE LINGUISTICA<br />(CLASSE LM38)<br />Lucia dimilito<br />Docente ing. Maria mirto a.a. 2010/2011<br />
  2. 2. Parco Archeologico delle Mura Messapiche di Manduria<br />
  3. 3. Finalità<br />Lo scopo della presentazione è quello di illustrare i siti principali del Parco Archeologico delle Mura Messapiche di Manduria per rivivere:<br /><ul><li>il fascino di una misteriosa civiltà del passato, i Messapi; 
  4. 4. la gioia della ricerca fra le antiche rovine;
  5. 5. il brivido della scoperta.</li></ul> Tutte emozioni riservate al turista che vuole addentrarsi in un mondo così lontano dal nostro, ma che sopravvive al futuro che avanza. E inoltre la possibilità di catapultarsi in un’ulteriore dimensione storica, visitando la suggestiva cripta sotterranea a fine percorso.<br />
  6. 6. <ul><li> Cenni storici su Manduria messapica
  7. 7. il fonte pliniano
  8. 8. il fonte, luogo di mistero e di culto
  9. 9. le mura messapiche I
  10. 10. Le mura messapiche ii
  11. 11. La necropoli
  12. 12. San pietro mandurino</li></ul>Contenuti della presentazione<br />
  13. 13. Cenni storici su Manduria messapica<br /><ul><li>Antichissima e gloriosa la storia di Manduria. La sua origine si perde nel mito. Fin da prima dei 1500 a.C. gli abitatori indigeni e poi successivamente i Messapi, popoli autoctoni o immigrati nella fertile regione salentina, incominciano a rivelare la loro presenza e la loro stabile dimora.
  14. 14. Situata alle porte della Magna Grecia si scontrò, durate più di tre secoli, contro i Tarantini , tanto che Archidamo, re di Sparta, venuto in loro aiuto, fu ucciso sotto le sue mura.
  15. 15. Vigorosamente si oppose, dopo aver resistito eroicamente ad Annibale, per non cadere sotto il dominio romano, a Fabio Massimo il Temporeggiatore che la prese con la forza (209 a.C.), dopo un lungo assedio, la depredò di ricchi tesori, ne trasse oltre 3.000 prigionieri e la distrusse.</li></li></ul><li>Il Fonte Pliniano <br /><ul><li> E’ il monumento simbolo della città. Prende nome da Plinio il Vecchio che, avendolo visitato direttamente oppure avendone ricevuta descrizione da altri, lo descrive nella “Naturalis Historia”.
  16. 16. E' una grande caverna naturale di 18 metri di diametro e 8 metri di altezza, accessibile da una larga scala con 20 gradini, scavata nella roccia anticamente. Nel sommo della volta si apre un grande lucernario quadrato dove vi mette radice un mandorlo, che la tradizione vuole esistente sin dall'antichità.
  17. 17. All'interno della grotta c'è una vasca pure cinta da un muro rotondo, fronteggiata da un pozzetto quadrato, dove tutto ora scorre l'acqua del fonte, della stessa sorgente sotterranea narrata con stupore e meraviglia dallo stesso Plinio.</li></li></ul><li>Il Fonte, luogo di mistero e di culto<br />Plinio indica il fatto che quell'acqua, attinta per ogni uso di quantità dai Manduriani, non decresce mai di livello mantenendolo in ogni momento costante. Indicando il fatto come particolarmente degno di nota, ma il fenomeno in realtà avviene perché il pavimento della caverna è posto a livello di falda, l'acqua filtra diffusamente attraverso la roccia e conserva perenne livello. Plinio, se visitò egli stesso "Fons mandurinus", forse ne avrà indirettamente inteso trasmettere la forte suggestione di arcano e di magico. Ancora oggi il vasto ambiente in penombra lascia immaginare come aleggiante la presenza degli antichi Messapi. <br />Il Fonte Pliniano fu, nel passato (come simili grotte in vari centri antichi del Salento), quasi certamente adibito al culto di un Nume sconosciuto del Pantheon messapico, con tutta probabilità una divinità delle acque.<br />
  18. 18. Le Mura Messapiche I<br />
  19. 19. Prima cinta muraria<br />Seconda cinta muraria<br />Le Mura Messapiche II<br />
  20. 20. La Necropoli<br />La necropoli messapica manduriana è costituita da tombe a fossa (di cui 1284 individuate solo tra il 1955-60). Esse si datano tra la fine del VII e gli inizi del VI a. C. e testimoniano l’introduzione di nuove forme di rituali funerari, tali da lasciare traccia di se in tombe e necropoli.<br />La presenza sul fondo della tomba di una o più controfosse, contenenti i resti antropologici (e a volte anche oggetti di corredo) della o delle deposizioni precedenti, ed il rinvenimento, nella fossa, dei resti di più individui, parte dei quali a volte accantonati su un lato, documentano il “riutilizzo” della tomba soprattutto per le fasi di IV – III e di II secolo a. C.<br />
  21. 21. San Pietro Mandurino<br />Il culto per il Santo si ritiene essersi diffuso a Manduria sin dal primi tempi del Cristianesimo, forse dal 44 D. C., quando la tradizione vuole che il Santo sia sbarcato presso i lidi cittadini fermandosi anche nella città.<br />La chiesetta, al limite Nord-Occidentale della zona archeologica, pure nei pressi della mura messapiche si compone di un vano superiore cui corrisponde una cripta ipogea. <br />
  22. 22. Vano Superiore<br />Cripta Ipogea<br />San Pietro Mandurino<br />
  23. 23. E per finire un video, che illustra brevemente questi siti descritti in tutto il loro splendore storico e artistico.<br />Un tuffo nel passato, consigliato a tutti gli amanti della nostra terra, il Salento, e a coloro i quali si lasciano affascinare da una popolazione, i Messapi, così antica ma che si lascia scoprire ancora oggi.<br />Grazie per l‘attenzione.<br />

×