Enrico Gianotti   presents
Masaccio
IndiceLa VitaLe Operei crediti
La VitaTommaso ("Masaccio") nacque aSan Giovanni in Altura (oggi SanGiovanni Valdarno) il 21 Dicembre1401 da Giovanni di M...
La madre si risposò a Tedescodel maestro Feo vedovoanch’egli e molto più anzianodi lei. Il patrigno, spezialebenestante, g...
Si trasferì con la famiglia a Firenze nel 1417, dove nel 1422 siiscrisse come pittore allarte dei medici e degli speziali....
Con il dipinto SantAnnaMetterza iniziò comunque unacollaborazione fra i due pittori.La pala daltare fu realizzataper la ch...
Laffiatamento tra i due ècomunque grande, tanto chevengono incaricati da FeliceBrancacci di affrescare lacappella di famig...
Masolino abbandona i lavorinel 1425 a quel tempo eranogià completate la volta,affrescata con i simboli deglievangelisti, l...
Ancora nel registro superioreabbiamo la Predica di SanPietro di Masolino e il Tributoe la Cacciata di Adamo edEva dal Para...
Nello stesso periodo gli fucommissionato dal notaio Giulianodi Colino degli Scarsi un politticoper laltare della cappella ...
Fa parte del polittico laCrocifissione, che oggi si trovaal museo Nazionale diCapodimonte di Napoli, anchein questo caso i...
Lultima opera da luirealizzata fu la Trinità per labasilica di Santa Maria Novellaa Firenze. La scena avviene sutre piani ...
Le Opere   Trittico di S.Giovenale   S. Anna Metterza   Cappella Brancacci   Polittico di Pisa   La Trinità   Altre ...
Il Trittico di S.GiovenaleScoperto nel 1961 da Luciano Berti, questo polittico, conservato nellachiesetta di campagna di S...
Se nella composizione tradisceuna certa convenzionalità chelo avvicina ai numerosipolittici dellepoca,nellimpianto spazial...
Analisi del Tritticotempera su tavola;misure: 88 x 44 (laterali),108 x 65 (parte centrale)Cascia di Reggello (Firenze), Sa...
Particolare con i santiBartolomeo e Biagio
Particolaredei volti deidue santi
Particolare diMadonna conbambino e angeli
Particolare diMadonna conbambino, al centrodell’opera
Particolare diangeli, in basso
Particolare con isanti Giovenale edAntonio abate
Particolaredei volti deidue santi
Sant’Anna MetterzaRitenuta fino al nostro secolo operadel solo Masaccio, la tavola è oggiconcordemente ascrivibile allacol...
Analisi dell’operadipinto probabilmente attornoal periodo 1424-1425.tempera su tavola;misura: 175 x 103 cmFirenze, Galleri...
Particolare diMadonna conbambino, al centrodell’opera
Particolare delvolto di Sant’Anna
Particolare degliangeli alla sinistradella Madonna(dalla nostra posizione)
Particolare dell’angeloposto sopra la Madonna
Particolare degliangeli alla destradella Madonna(dalla nostra posizione)
Cappella BrancacciNella Chiesa di Santa Mariadel Carmine si conserva unadelle più alte testimonianzedella pittura di tutti...
Attraverso le dodici scenecon il Peccato Originale ele Storie della vita di SanPietro si illustra la storiadella salvezza ...
Analisi della CappellaRicostruzione virtuale della Cappella Brancacci.
La Parte Sinistra          Sono di Masaccio:          • La Cacciata di Adamo ed             Eva, in alto a sinistra;      ...
Questa è l’opera piùcelebrata delMasaccio: la Cacciatadi Adamo ed Eva dalParadiso terrestre.Da notare che le zone pubiched...
Particolare delcherubino, nellaparte superioredell’affresco
Questa è un’altraopera famosa delMasaccio: Il Tributo
Particolare:San Pietro dà il Tributo
Particolare: Ilvolto di S.Pietro
Particolare:la consegna deltributo
Nel particolare:La scena centraledel Tributo
Particolare delvolto del Cristo
Particolare dei volti alla destra di Cristo e Pietro
Particolare delvolto di S.Pietro
Particolare dei volti allasinistra di Cristo e Pietro
Particolare di altri due  volti dei presenti
San Pietro estrae lamoneta da un pesce
Particolare delvolto di Pietro
Particolare dellemani di Pietro
Il figlio di Teofilo eSan Pietro in trono
Particolare diSan Pietro sul trono
Nel particolare ilcentro della scena, il figlio di Teofilo
Particolare dell’affresco“San Pietro sana con lasua ombra”
Particolare delvolto di Pietro
La Parte DestraSu questa facciata sono presenti:• Il Battesimo dei Neofiti, in   alto a sinistra;• Pietro distribuisce l’e...
Nel particolare ilbattesimo dei neofiti
Nel particolare SanPietro distribuiscel’elemosina e mortedi Anania
Particolare delvolto di Pietro
Nel particolare latentazione, sul filonedelle storie della Genesi
Il Polittico di PisaNel 1426 Masaccio riceve una importante commissioneda ser Giuliano di Colino degli Scarsi di San Giust...
Ma questo polittico avràvita travagliata:rimangono, oggi, unadecina di pannelli sparsitra i Musei di Londra,Napoli e Berli...
Il Polittico di Pisa è stato smembrato in più parti, di cui:   - Madonna in trono col Bambino e quattro angeli,   al Londr...
Questa è la Madonnain trono con bambino,originariamente postaal centro del polittico.È conservata allaNational Gallery diL...
Fa parte delPolittico anche LaCrocifissione,conservata al MuseoCapodimonte aNapoli
Quelli nelladiapositivaprecedente sonoSan Girolamo,Sant’Agostino e duesanti carmelitani,mentre questi sonoSan Paolo eSant’...
La predella che raffigura il martirio di Pietro e SanGiovanni Battista, conservata anch’essa al StaatlicheMuseen di Berlino
L’Adorazione dei Magi, conservata anch’essa alStaatliche Museen di Berlino
Nel particolare le storie di San Giuliano e di SanNicola, conservate al Staatliche Museen di Berlino
La TrinitàLa Trinità fu dipinta da Masaccio,probabilmente nellanno 1424,sulla parete della terza campatanella navata sinis...
Analisi dell’operaL’affresco è di grandidimensioni, e si trovanella chiesa di SantaMaria Novella, aFirenze
Nel particolare la parte bassa dell’opera
Nel particolarela parte altadell’opera
Nel particolare ledue figure piùlontane dal Cristo,i committenti.
Nel particolare laMadonna, ai piedidel crocifisso
Nel particolare SanGiovanni, ai piedidella croce anch’egli
Nel particolare ilCristo crocifisso
Nel particolare ilvolto di Cristo  cLicca qui per VedereiL VOLtO a tuttO schermO
Questo è Dio; si noti la colomba vicino al collo (Spirito Santo)
Le altre opere                         Ritratto di GiovaneQueste non sono          Madonna con Bambinole uniche altreope...
Considerata autografa, anche se vi                             sono ancora dei dubbi, questa tavola                       ...
Questa è un’altraMadonna conbambino
Come ogni artistache si rispetti, nonpoteva mancarel’autoritratto
Questa è la scenadi San Girolamocon San GiovanniBattista, nellabasilica di SantaMaria Maggiore aRoma
Un particolaredel Polittico
Il volto di SanGirolamo
Il volto di SanGiovanni Battista
CreditiRicerca, Presentazione:               Enrico Gianotti
Masaccio
Masaccio
Masaccio
Masaccio
Masaccio
Masaccio
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Masaccio

635
-1

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
635
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
30
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Masaccio

  1. 1. Enrico Gianotti presents
  2. 2. Masaccio
  3. 3. IndiceLa VitaLe Operei crediti
  4. 4. La VitaTommaso ("Masaccio") nacque aSan Giovanni in Altura (oggi SanGiovanni Valdarno) il 21 Dicembre1401 da Giovanni di Mone Cassai diprofessione notaio e da MonnaJacopa di Martinozzo. Il nome dibattesimo deriva dal fatto cheTommaso era il Santo festeggiatoin quel giorno. Il nome del casatoCassai deriva dall’attività difalegnami svolta dalla famiglia delpadre, falegnami mobilieri colorocioè che facevano casse "cassai".Tommaso rimase orfano di padre asoli 5 anni nel 1406. Nello stessoanno a Tommaso nacque unfratello a cui viene dato il nomedel padre morto Giovanni. AncheGiovanni come Masaccio diventeràpittore con il soprannome delloScheggia.
  5. 5. La madre si risposò a Tedescodel maestro Feo vedovoanch’egli e molto più anzianodi lei. Il patrigno, spezialebenestante, garantì comunquea Masaccio ed alla sua famigliaun’infanzia piuttosto agiata.Tommaso trascorse l’infanzia ela giovinezza a San Giovanni inAltura. Il soprannome diMasaccio gli deriva non tantoperché Tommaso fosse unapersona viziosa o cattiva ma,come ci spiega il Vasari nelleVite, per la grandetrascuratezza che egli avevaper le cose del mondo e per sèstesso forse perché fino dagiovanissimo attratto e presocompletamente per le cosedell’arte.
  6. 6. Si trasferì con la famiglia a Firenze nel 1417, dove nel 1422 siiscrisse come pittore allarte dei medici e degli speziali. Deicinque anni intercorsi e della sua formazione pittorica nonabbiamo notizie certe: sono comunque estremamente probabilisia l’apprendistato nella attivissima bottega di Bicci di Lorenzo,che l’esecuzione di opere per il suo territorio d’origine, ricordategenericamente dal Vasari. Il trittico di San Giovenale èindubbiamente tra queste e rappresenta non solo un punto fermonell’ambito dell’attività giovanile dell’artista, ma anche uncaposaldo della pittura del primissimo Rinascimento.
  7. 7. Con il dipinto SantAnnaMetterza iniziò comunque unacollaborazione fra i due pittori.La pala daltare fu realizzataper la chiesa di SantAmbrogio aFirenze intorno al 1424-1425,oggi si trova alla galleria degliUffizi. La critica attribuisce aMasolino la figura di SantAnnae di tutti gli angeli tranne forsequello centrale in alto e quelloreggicortina di destra che sonoattribuito a Masaccio come laVergine e il Bambino.In queste figure sono evidenti icaratteri distintivi dellarte diMasaccio con il suo modo diconcepire le figure postesaldamente in uno spazio realecreato dalla volumetria dellefigure stesse.
  8. 8. Laffiatamento tra i due ècomunque grande, tanto chevengono incaricati da FeliceBrancacci di affrescare lacappella di famiglia nellachiesa del Carmine aFirenze. Gli affreschi, aventiper soggetto Storie dellaVita di San Pietro al quale siaffiancano alcune Storiedella Genesi, vengonorealizzati a partire dal 1424;i due pittori si distribuisconole scene da rappresentare inmodo che i due diversi modidi dipingere non entrino incontrasto tra loro.
  9. 9. Masolino abbandona i lavorinel 1425 a quel tempo eranogià completate la volta,affrescata con i simboli deglievangelisti, le pareti di fondocon il Pentimento di SanPietro, Pasce agnos, pasceoves meas, le lunette a destrae a sinistra con la Chiamata eil Naufragio. Queste partipurtroppo però sono andateperdute durante un incendiosviluppatosi nella chiesa nel1771, ancora era completatoil registro decorativosuperiore con i Progenitori nelparadiso terrestre e laTentazione, la Guarigionedello zoppo e la Resurrezionedi Tabia di Masolino e ilBattesimo dei neofiti diMasaccio.
  10. 10. Ancora nel registro superioreabbiamo la Predica di SanPietro di Masolino e il Tributoe la Cacciata di Adamo edEva dal Paradiso terrestre diMasaccio. Quindi dal 1425Masaccio continua da solo ladecorazione del registroinferiore dove dipinge SanPietro risana con lombra, laDistribuzione dei beni e lamorte di Anania e una partedella Resurrezione del figliodi Teofilo e San Pietro incattedra che finirà verso lafine del 1426 quandoabbandona anche lui i lavoriche saranno completati piùtardi da Filippino Lippi.
  11. 11. Nello stesso periodo gli fucommissionato dal notaio Giulianodi Colino degli Scarsi un politticoper laltare della cappella difamiglia nella chiesa del Carminea Pisa. Lopera si compone di 25pannelli oggi smembrati e sparsiin vari musei. Tra questi abbiamoil pannello centrale cherappresenta la Madonna in tronocon Bambino e quattro angeli,oggi alla National Gallery diLondra, nella quale, come per lapala di SantAnna Metterza, ladefinizione volumetrica deipersonaggi e il chiaroscuro deipanneggi, definisce lo spazio inmodo realistico; il bambino èrappresentato nellatto dimangiare un acino duvaimmettendo la raffigurazionesacra nella realtà, cosaimpensabile per un pittore suoprecedente.
  12. 12. Fa parte del polittico laCrocifissione, che oggi si trovaal museo Nazionale diCapodimonte di Napoli, anchein questo caso il fatto sacroviene rappresentato con intentorealistico, basti guardare ilcapo del Cristo incassato nellespalle a rappresentarelabbandono della morte;inoltre se pur è presente ilfondo in oro, cosa che chiudeogni possibilità dirappresentazione spaziale, quilillusione della profondità èben rappresentata per esempiodalla Maddalena in primo piano,della quale Masaccio riesce afar intuire il dolore anche seviene rappresentata di spalle.
  13. 13. Lultima opera da luirealizzata fu la Trinità per labasilica di Santa Maria Novellaa Firenze. La scena avviene sutre piani distinti: in basso ilsarcofago con lo scheletroadagiato sopra chesimboleggia la transitorietàdelle cose terrene, poi unsecondo piano con le figuredei committenti inginocchiatee allinterno della complessastruttura architettonica dellacappella, in terzo piano, cisono la Vergine e San Giovannie il Cristo sulla Croce sorrettodal Creatore.Masaccio moriràprematuramente a Roma allafine del 1428 a soli 27 anni, laleggenda dice fu avvelenatoda un suo rivale.
  14. 14. Le Opere Trittico di S.Giovenale S. Anna Metterza Cappella Brancacci Polittico di Pisa La Trinità Altre Opere
  15. 15. Il Trittico di S.GiovenaleScoperto nel 1961 da Luciano Berti, questo polittico, conservato nellachiesetta di campagna di San Giovenale a Cascia di Reggello, è daconsiderarsi lopera più antica di Masaccio.
  16. 16. Se nella composizione tradisceuna certa convenzionalità chelo avvicina ai numerosipolittici dellepoca,nellimpianto spaziale delpannello centrale si notalavvio di un percorsoautonomo, incentrato sullaricerca di una più consapevoledistribuzione dei volumi; perquesto si ritiene che ilriquadro centrale sia statoeseguito per ultimo, tradendouna riflessione più maturasullesperienza di Giotto,rispetto ai pannelli laterali,dalla linea più sinuosa edalleffetto più "piatto". Asinistra della Maestà sonoraffigurati i santi Bartolomeoe Biagio, nel pannello didestra sono i santi Giovenalee Antonio abate.
  17. 17. Analisi del Tritticotempera su tavola;misure: 88 x 44 (laterali),108 x 65 (parte centrale)Cascia di Reggello (Firenze), San Pietro
  18. 18. Particolare con i santiBartolomeo e Biagio
  19. 19. Particolaredei volti deidue santi
  20. 20. Particolare diMadonna conbambino e angeli
  21. 21. Particolare diMadonna conbambino, al centrodell’opera
  22. 22. Particolare diangeli, in basso
  23. 23. Particolare con isanti Giovenale edAntonio abate
  24. 24. Particolaredei volti deidue santi
  25. 25. Sant’Anna MetterzaRitenuta fino al nostro secolo operadel solo Masaccio, la tavola è oggiconcordemente ascrivibile allacollaborazione fra il pittore eMasolino, anche se pure in questocaso non esiste unadocumentazione sufficiente. ARoberto Longhi si devel’assegnazione delle figure allamano dell’uno o dell’altro pittore:a Masaccio spetterebbero laMadonna col Bambino e l’angeloreggicortina di destra, con un forteaccento sul valore spaziale chediscende da Giotto, mentreMasolino avrebbe eseguito laSant’Anna e gli altri quattro angeli.
  26. 26. Analisi dell’operadipinto probabilmente attornoal periodo 1424-1425.tempera su tavola;misura: 175 x 103 cmFirenze, Galleria degli Uffizi
  27. 27. Particolare diMadonna conbambino, al centrodell’opera
  28. 28. Particolare delvolto di Sant’Anna
  29. 29. Particolare degliangeli alla sinistradella Madonna(dalla nostra posizione)
  30. 30. Particolare dell’angeloposto sopra la Madonna
  31. 31. Particolare degliangeli alla destradella Madonna(dalla nostra posizione)
  32. 32. Cappella BrancacciNella Chiesa di Santa Mariadel Carmine si conserva unadelle più alte testimonianzedella pittura di tutti i tempi:gli affreschi della CappellaBrancacci eseguiti da Masolinoe Masaccio e completati, dopola morte di quest’ultimo, daFilippino Lippi. Il recenteimpegnativo restauro hamesso in luce l’unitarietà delgrande ciclo decorativo, chefu concepito ed eseguito daiprimi due artisti in strettacollaborazione.
  33. 33. Attraverso le dodici scenecon il Peccato Originale ele Storie della vita di SanPietro si illustra la storiadella salvezza realizzatadalla Chiesa attraversoPietro. Accanto allaelevata qualità pittoricadell’opera di Masolino, gliaffreschi rivelano tutta lagrandezza di Masaccio nelrigore prospettico dellescene e nella potenzavolumetrica delle figure:celebri fra tutti ladrammatica Cacciata dalParadiso e l’episodio delPagamento del tributo.
  34. 34. Analisi della CappellaRicostruzione virtuale della Cappella Brancacci.
  35. 35. La Parte Sinistra Sono di Masaccio: • La Cacciata di Adamo ed Eva, in alto a sinistra; • Il Tributo, in alto al centro; • Il figlio di Teofilo e San Pietro in trono, in basso al centro; • San Pietro sana con la sua ombra, in basso a destra. È infine di Masolino “la Resurrezione di Tabita”, in alto a destra.
  36. 36. Questa è l’opera piùcelebrata delMasaccio: la Cacciatadi Adamo ed Eva dalParadiso terrestre.Da notare che le zone pubichedei due personaggi sono fruttodi recenti restauri, dopo che,nelle epoche precedenti,erano stati disegnati deirametti con foglie per coprirli. cLicca qui per VedereL’Opera prima deL restaurO
  37. 37. Particolare delcherubino, nellaparte superioredell’affresco
  38. 38. Questa è un’altraopera famosa delMasaccio: Il Tributo
  39. 39. Particolare:San Pietro dà il Tributo
  40. 40. Particolare: Ilvolto di S.Pietro
  41. 41. Particolare:la consegna deltributo
  42. 42. Nel particolare:La scena centraledel Tributo
  43. 43. Particolare delvolto del Cristo
  44. 44. Particolare dei volti alla destra di Cristo e Pietro
  45. 45. Particolare delvolto di S.Pietro
  46. 46. Particolare dei volti allasinistra di Cristo e Pietro
  47. 47. Particolare di altri due volti dei presenti
  48. 48. San Pietro estrae lamoneta da un pesce
  49. 49. Particolare delvolto di Pietro
  50. 50. Particolare dellemani di Pietro
  51. 51. Il figlio di Teofilo eSan Pietro in trono
  52. 52. Particolare diSan Pietro sul trono
  53. 53. Nel particolare ilcentro della scena, il figlio di Teofilo
  54. 54. Particolare dell’affresco“San Pietro sana con lasua ombra”
  55. 55. Particolare delvolto di Pietro
  56. 56. La Parte DestraSu questa facciata sono presenti:• Il Battesimo dei Neofiti, in alto a sinistra;• Pietro distribuisce l’elemosina e la morte di Anania, in basso a sinistra;• La tentazione. Due affreschi non sono di Masaccio, ma di Masolino:• la Guarigione dello zoppo, in alto al centro;• La Morte di San Pietro, in basso al centro.
  57. 57. Nel particolare ilbattesimo dei neofiti
  58. 58. Nel particolare SanPietro distribuiscel’elemosina e mortedi Anania
  59. 59. Particolare delvolto di Pietro
  60. 60. Nel particolare latentazione, sul filonedelle storie della Genesi
  61. 61. Il Polittico di PisaNel 1426 Masaccio riceve una importante commissioneda ser Giuliano di Colino degli Scarsi di San Giusto: unapala d’altare per la cappella della chiesa di Santa Mariadel Carmine a Pisa. Il polittico, pur nella strutturaclassica a scomparti e nel fondo oro, ci dà la misuradella vera rivoluzione apportata da Masaccio nellapittura fiorentina: l’uso già sapiente e programmaticodella prospettiva con la "Madonna in trono"; il forterilievo plastico delle figure, modellate dalla lucestudiata nella sua reale incidenza con la caratteristicalinea rossa che contorna le figure come era uso fareDonatello nei suoi dipinti (scene della pradella dispersein diversi musei); l’interpretazione profondamenteumana e drammatica del fatto sacro nella cimasa con la"Crocefissione".
  62. 62. Ma questo polittico avràvita travagliata:rimangono, oggi, unadecina di pannelli sparsitra i Musei di Londra,Napoli e Berlino ed unasua ipoteticaricomposizione sarebbeproblematica per lamancanza di diversipannelli laterali
  63. 63. Il Polittico di Pisa è stato smembrato in più parti, di cui: - Madonna in trono col Bambino e quattro angeli, al Londra National Gallery - Crocifissione a Napoli, Museo e Gallerie Nazionali di Capodimonte - 4 pannelli con Sant’Agostino, San Girolamo, due Santi Carmelitani a Berlino, Staatliche Museen - 2 pannelli con San Paolo e Sant’Andrea a Berlino, Staatliche Museen - Martirio di San Pietro e San Giovanni Battista a Berlino, Staatliche Museen - Adorazione dei Magi a Berlino, Staatliche Museen - Storie di San Giuliano e di San Nicola a Berlino, Staatliche Museen
  64. 64. Questa è la Madonnain trono con bambino,originariamente postaal centro del polittico.È conservata allaNational Gallery diLondra
  65. 65. Fa parte delPolittico anche LaCrocifissione,conservata al MuseoCapodimonte aNapoli
  66. 66. Quelli nelladiapositivaprecedente sonoSan Girolamo,Sant’Agostino e duesanti carmelitani,mentre questi sonoSan Paolo eSant’Andrea.Tutte queste operesono conservate alStaatliche Museen diBerlino
  67. 67. La predella che raffigura il martirio di Pietro e SanGiovanni Battista, conservata anch’essa al StaatlicheMuseen di Berlino
  68. 68. L’Adorazione dei Magi, conservata anch’essa alStaatliche Museen di Berlino
  69. 69. Nel particolare le storie di San Giuliano e di SanNicola, conservate al Staatliche Museen di Berlino
  70. 70. La TrinitàLa Trinità fu dipinta da Masaccio,probabilmente nellanno 1424,sulla parete della terza campatanella navata sinistra della chiesadi Santa Maria Novella in Firenze,dove oggi, alla fine di diversevicende, si trova. Lopera si ponesicuramente come uno deicapisaldi dellarte occidentale,uno dei massimi emblemi dellacultura umanistica e, con buonacertezza, la pittura su muro chepiù mostra i segni della ricercaprospettica al limitedellesasperazione.
  71. 71. Analisi dell’operaL’affresco è di grandidimensioni, e si trovanella chiesa di SantaMaria Novella, aFirenze
  72. 72. Nel particolare la parte bassa dell’opera
  73. 73. Nel particolarela parte altadell’opera
  74. 74. Nel particolare ledue figure piùlontane dal Cristo,i committenti.
  75. 75. Nel particolare laMadonna, ai piedidel crocifisso
  76. 76. Nel particolare SanGiovanni, ai piedidella croce anch’egli
  77. 77. Nel particolare ilCristo crocifisso
  78. 78. Nel particolare ilvolto di Cristo cLicca qui per VedereiL VOLtO a tuttO schermO
  79. 79. Questo è Dio; si noti la colomba vicino al collo (Spirito Santo)
  80. 80. Le altre opere  Ritratto di GiovaneQueste non sono  Madonna con Bambinole uniche altreopere, ma sonosicuramente leprincipali tra esse  Autoritratto  San Girolamo e San Giovanni Battista
  81. 81. Considerata autografa, anche se vi sono ancora dei dubbi, questa tavola risponde al nuovo gusto per il ritratto, inauguratosi allepoca sulla scia di unaltra opera di Masaccio, oggi perduta, la Sagra, dipinta in una lunetta del primo chiostro del Carmine (rifatto fra il 1597 e il 1614), in cui era rappresentata la consacrazione della chiesa nel 1422 al cospetto dei nobili fiorentini, evento al quale forse lo stesso pittore partecipò. La documentazione puntuale della cerimonia e delle presenze, secondo quanto riportato dalle fonti e da Vasari in particolare, dovette avere una gran fortuna allepoca, stimolando linteresse per i soggetti contemporanei, fra cui il ritratto delle personalità del tempo.Tempera su tavola; 41 x 30Boston, Isabella Stewart Gardner Museum
  82. 82. Questa è un’altraMadonna conbambino
  83. 83. Come ogni artistache si rispetti, nonpoteva mancarel’autoritratto
  84. 84. Questa è la scenadi San Girolamocon San GiovanniBattista, nellabasilica di SantaMaria Maggiore aRoma
  85. 85. Un particolaredel Polittico
  86. 86. Il volto di SanGirolamo
  87. 87. Il volto di SanGiovanni Battista
  88. 88. CreditiRicerca, Presentazione: Enrico Gianotti
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×