Der blaue reiter
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Like this? Share it with your network

Share

Der blaue reiter

on

  • 557 views

language: Italian

language: Italian

Statistics

Views

Total Views
557
Views on SlideShare
557
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
1
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

CC Attribution-NonCommercial-ShareAlike LicenseCC Attribution-NonCommercial-ShareAlike LicenseCC Attribution-NonCommercial-ShareAlike License

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Der blaue reiter Presentation Transcript

  • 1. Der Blaue Reiter
  • 2. 1909 a Monaco di Baviera si forma la Nuovaassociazione degli artisti di Monaco di cuifanno parte Kandinskij, Von Jawlensky e MarcMarc vede nella Neue Vereinigung un sentimentoespresso in modo altamente spirituale e facevaquindi parte dell’ Espressionismo tedescoGli unici veri rappresentanti furonoKandinskij e Von JawlenskyInfluenzata dai Fauves infatti, insieme al DieBrucke, venne chiamato Fauves tedescoDicembre 1911 Si scioglie e Kandinskij,Marc, Munter e Kubindanno vita al Der BlaueReiter allestendo subitouna prima mostra
  • 3. Il titolo del movimento deriva da un libro chestavano scrivendo Marc e Kandinskij1912 Seconda mostra a cui partecipano anche Paul Kleee gli esponenti della Die BruckeContro societàcontemporanea eImpressionismoBisogna distruggere la naturaper cercare le leggi che essanascondeRicerca della dimensionespirituale della realtà e quindicontro la deformazione delleimmagini, la loro contorsione e laviolenza del disagio e dellepassioni dell’animaEspressionismo liricoL’artista deve obbedire ad una necessità interiorequindi la scelta dei mezzi espressivi è ampia e liberaVerso Realismo e Astrattismo Quindi verso l’aderenza della formadell’oggetto della rappresentazione o versola non riconoscibilità della forma stessa
  • 4. 1912Pubblicato da Piper Verlag e scritto daKandinsky e Franz Marc.Raccolta di saggi e riproduzioni di varie opere perchiarire gli ideali del gruppo e dimostrare una lineacomune negli sforzi compiuti dagli artisti di ogni epocaper ampliare i mezzi espressivi a loro disposizioneIl titolo "Der Blaue Reiter" identificava inmaniera netta gli intenti dei due autori• lazzurro era il colore più spirituale, evocatore delparadiso• cavallo identificava la creatività istintiva, libera, fontedi invenzioni e intuizioni• cavaliere, in sella al primo, simboleggiava lacoscienza e la razionalità dellartista, capace di darecoerenza e sostanza alla creatività.
  • 5. Un cavaliere con un mantelloazzurro cavalca un cavallo biancoper attraversare una collinaRealizzato nel 1903 da Kandinskijla collina è delimitata da unadelicata linea curva che declinaprocedendo da destra verso sinistraSu di essa si stagliano deglialberi con le foglie ingiallitedimostrando che ci troviamonella stagione autunnale.La tecnica usata è quella dell’Impressionismo
  • 6. Lo sfondo è quasicompletamentetrasformato in unapura visione astrattaIl tema dei cavalli comparein molte composizioni diKandinskijRealizzato nel 1911da Kandinskijil centro della tela è occupato da tre cavalli con sopra icavalieri trasfigurati in macchie verdi e marrone cheaffrontano a forte velocità un sentiero in discesa.
  • 7. Le figure del cavallo e del cavalieresono estremamente semplificatedefinite da spessi contorni nerisimbolo della poeticadel Der Blaue ReiterRealizzato nel 1911 da KandinskijPorta alle estreme conseguenzel’uso antinaturalistico ed emotivodei colori e la trasformazione dellarealtà in elementi simbolici permezzo dei quali l’artista comunicaemozioni e sentimentiil paesaggio dello sfondo è definito dapoche linee nere per gli alberi e daampie macchie di colore per il resto.il primo è delineato con semplici righe nereil secondo da masse di colore, verde giallo e rosso
  • 8. significato spiritualeRealizzato nel 1911 da KandinskijVersione più vicina all’astrattismo infattiil paesaggio è semplificato in modo darivolgere l’attenzione sui personaggiSulla sinistra vi è una fanciulla legata e indifesaAl centro San Giorgio a cavallo, mentretrafigge con la grande lancia la gola deldrago, schiacciato nell’angolo inferiore destroSan Giorgio è il simbolo del Bene che combattee sconfigge il Male, rappresentato dal drago.
  • 9. Nel quadro prevalgono le linee curve, con unandamento ritmico particolarmentearmonioso che testimonia la delicatezza neldisegno e la passione di Marc per la musica.Realizzato nel 1911 da MarcIl tema principale è quellodegli animali nel paesaggioegli si differenzia dalnaturalismo e dal realismodell’Ottocento dando allesue composizioni unsignificato poetico esimbolico, evidente nellascelta di colori innaturalilo sfondo si avvicina alle creazioniastratte di Kandinskij, mentre il bludei cavalli li rende simili a degliesseri mitologici e soprannaturali
  • 10. Realizzato nel 1912 da MackeIl disegno è molto semplificatoin modo da creare un’atmosferalirica molto suggestivaNon rappresenta animali e persone ma solotre alberi sulle sponde di un ruscello le cuispinte verticali sono compensate dalle lineeorizzontali delle colline sullo sfondoPiù fedele alla rappresentazione della realtàe meno interessato ai significati simboliciVuole creare un’atmosfera poetica erappresentare le sensazioni della musicaI suoi quadri assomigliano stilisticamente a quelli del Die Brucke ma quest’ultimiaccentuano gli aspetti grotteschi della società denunciandoli attraverso loro opere; quelledi Macke non hanno elementi moralistici, ma vi è solo il gusto narrativo e descrittivo