0
ENERGIE RINNOVABILI E WEB: UN FUTURO RADIOSO
INTERNET E ENERGIE RINNOVABILI: DUE SETTORI DESTINATI A CRESCERE... Utenti Internet in Italia (Luglio 2011):  35 milioni (...
...SE CRESCE ANCHE IL LORO RAPPORTO Aziende che hanno un sito ed effettuano marketing in rete: Aziende che hanno  solo il ...
INTERNET COME VANTAGGIO COMPETITIVO Sono stati analizzati i  siti Internet di 120 aziende presenti a Solarexpo nel 2010 e ...
LA SITUAZIONE NEL 2011 <ul><li>Il 44% delle aziende ha un sito “vecchio” o “obsoleto”   (struttura realizzata 3-5 anni fa,...
… E NEL 2010 <ul><li>Il 51% delle aziende aveva un sito “vecchio” o “obsoleto”   </li></ul><ul><li>Il 52% delle aziende no...
UN BILANCIO <ul><li>Maggior numero di siti di qualità (+7%) e maggiore disponibilità di più lingue (+5%): le aziende più a...
COSA SI DEVE FARE?  PUNTARE CON DECISIONE SU INTERNET
PUNTARE SUL WEB Il   futuro della comunicazione aziendale sta nelle  relazioni online con i propri clienti Ha un  rapporto...
PUNTARE SUI SOCIAL MEDIA Gli italiani trascorrono  un terzo del loro tempo online sui Social Media,  percentuale in cresci...
AVERE UN PARERE DALL’ESTERNO Un consulente esterno può far vedere le cose da un'altra prospettiva.  Le aziende sono meglio...
DARE AI CLIENTI QUELLO CHE VOGLIONO “ Le imprese stanno iniziando a capire che,  insieme ai loro prodotti e servizi,  una ...
COMUNICARE DAVVERO CON I CLIENTI “ Se credete che i vostri clienti vadano educati,  è meglio che iniziate il prima possibi...
LE AZIENDE DEVONO DARE AI CLIENTI  INFORMAZIONI UTILI E CORRETTE Photo credits:  Flickr, Mr Boz
“ Spesso grandi imprese  nascono da  piccole opportunità” Cogliamole insieme! INFORMAZIONI CHE VIAGGIANO  VELOCI SU INTERN...
www.riccardopolesel.com AVETE BISOGNO DI UN SUPPORTO?
“ I comunicatori devono essere persone in grado di far  comprendere un problema in 10 minuti e con 16 slide,  invece che i...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Rinnovabili e web riccardo polesel 2011

707

Published on

Le energie rinnovabili e Internet sono due settori in costante crescita di interesse da parte dei cittadini. Ma il loro rapporto stenta a decollare. Metà delle aziende ha siti vecchi e non aggiornati. Solo il 13% è attiva sui Social Media. Una riflessione e uno spunto in merito per le aziende.

0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
707
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
6
Actions
Shares
0
Downloads
6
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "Rinnovabili e web riccardo polesel 2011"

  1. 1. ENERGIE RINNOVABILI E WEB: UN FUTURO RADIOSO
  2. 2. INTERNET E ENERGIE RINNOVABILI: DUE SETTORI DESTINATI A CRESCERE... Utenti Internet in Italia (Luglio 2011): 35 milioni (il 73% della popolazione) Fonte: Audiweb Energie rinnovabili in Italia (2010): +11% di energia prodotta con fonti alternative Fonte: GSE
  3. 3. ...SE CRESCE ANCHE IL LORO RAPPORTO Aziende che hanno un sito ed effettuano marketing in rete: Aziende che hanno solo il sito: Aziende che non sono presenti in rete: Fonte: Ricerca “Fattore Internet” +1,2% di ricavi -2,4% -4,5%
  4. 4. INTERNET COME VANTAGGIO COMPETITIVO Sono stati analizzati i siti Internet di 120 aziende presenti a Solarexpo nel 2010 e nel 2011 , valutando la presenza online delle protagoniste del settore delle rinnovabili. Risultati? Molto sorprendenti. Andiamoli a vedere. Photo credits: Flickr, TrIco741
  5. 5. LA SITUAZIONE NEL 2011 <ul><li>Il 44% delle aziende ha un sito “vecchio” o “obsoleto” (struttura realizzata 3-5 anni fa, testi non realizzati appositamente per il Web, immagini a bassa definizione, assenza di contenuti multimediali) </li></ul><ul><li>Il 52% delle aziende non ha notizie aggiornate (“ultime news” di uno o due anni fa, al massimo due annunci all'anno, poca cura nella realizzazione dei testi, assenza di sezioni dedicate ai media) </li></ul><ul><li>Il 40% delle aziende ha un sito esclusivamente in italiano </li></ul><ul><li>Il 13% dei siti prevede collegamenti con i Social Network (Facebook, Twitter, blog aziendali, video caricati su YouTube, presenza di feed RSS, etc.) </li></ul>
  6. 6. … E NEL 2010 <ul><li>Il 51% delle aziende aveva un sito “vecchio” o “obsoleto” </li></ul><ul><li>Il 52% delle aziende non aveva news aggiornate </li></ul><ul><li>Il 45% delle aziende aveva un sito esclusivamente in italiano </li></ul><ul><li>Solo il 9% dei siti disponeva di “collegamenti” con i Social Network </li></ul>
  7. 7. UN BILANCIO <ul><li>Maggior numero di siti di qualità (+7%) e maggiore disponibilità di più lingue (+5%): le aziende più attive dimostrano ATTENZIONE ALLE POTENZIALIT À OFFERTE DA INTERNET </li></ul><ul><li>Le aziende che aggiornano i contenuti dei siti rimangono poche (la metà del totale): CI SONO GRANDI OPPORTUNIT À DI BUSINESS PER CHI GENERA INFORMAZIONI AGGIORNATE PER I CLIENTI </li></ul><ul><li>L'attività sui Social Media cresce (dal 9 al 13% del totale) ma è ancora bassa: I CLIENTI SONO GIÀ LÀ, ORA TOCCA ALLE AZIENDE RAGGIUNGERLI </li></ul>
  8. 8. COSA SI DEVE FARE? PUNTARE CON DECISIONE SU INTERNET
  9. 9. PUNTARE SUL WEB Il futuro della comunicazione aziendale sta nelle relazioni online con i propri clienti Ha un rapporto tra costi e benefici molto favorevole “ Apre le porte” dell'azienda verso i clienti in Italia e nel mondo Prevede obiettivi di comunicazione tangibili e misurabili
  10. 10. PUNTARE SUI SOCIAL MEDIA Gli italiani trascorrono un terzo del loro tempo online sui Social Media, percentuale in crescita costante (fonte: Nielsen ) I Social Media influenzano le scelte di acquisto: il 48% degli utenti americani decide dopo aver consultato Facebook e Twitter (fonte: Nielsen ) Il 65% delle aziende attive online e sui Social Media dichiara di aver aumentato la produttività (fonte: Fattore Internet )
  11. 11. AVERE UN PARERE DALL’ESTERNO Un consulente esterno può far vedere le cose da un'altra prospettiva. Le aziende sono meglio di come appaiono, dei “copia e incolla” che usano, dei siti Internet obsoleti con i quali si descrivono. Informazioni preziose spesso non vengono valutate come tali: è ora di comunicarle a tutti i clienti
  12. 12. DARE AI CLIENTI QUELLO CHE VOGLIONO “ Le imprese stanno iniziando a capire che, insieme ai loro prodotti e servizi, una delle loro soluzioni di punta, forse la più importante, è l’informazione che danno ai loro clienti” Joe Pulizzi, esperto di strategia aziendale per la realizzazione di contenuti
  13. 13. COMUNICARE DAVVERO CON I CLIENTI “ Se credete che i vostri clienti vadano educati, è meglio che iniziate il prima possibile a parlare veramente con loro”. Gianluca Diegoli, esperto di social business ed eCommerce
  14. 14. LE AZIENDE DEVONO DARE AI CLIENTI INFORMAZIONI UTILI E CORRETTE Photo credits: Flickr, Mr Boz
  15. 15. “ Spesso grandi imprese nascono da piccole opportunità” Cogliamole insieme! INFORMAZIONI CHE VIAGGIANO VELOCI SU INTERNET UN'OPPORTUNITÀ DA COGLIERE. ORA. Photo credits: Flickr, Mikecogh
  16. 16. www.riccardopolesel.com AVETE BISOGNO DI UN SUPPORTO?
  17. 17. “ I comunicatori devono essere persone in grado di far comprendere un problema in 10 minuti e con 16 slide, invece che in giorni e con decine di documenti” Riccardo Polesel Via G. Pico 25 41037 Mirandola (MO) Email: info@riccardopolesel.com Cell. +39 347.0644599 Sito: www.riccardopolesel.com Blog: liberononprofessionista.blogspot.com
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×