Your SlideShare is downloading. ×
0
Riforma   milano 15 aprile 2011 - pm
Riforma   milano 15 aprile 2011 - pm
Riforma   milano 15 aprile 2011 - pm
Riforma   milano 15 aprile 2011 - pm
Riforma   milano 15 aprile 2011 - pm
Riforma   milano 15 aprile 2011 - pm
Riforma   milano 15 aprile 2011 - pm
Riforma   milano 15 aprile 2011 - pm
Riforma   milano 15 aprile 2011 - pm
Riforma   milano 15 aprile 2011 - pm
Riforma   milano 15 aprile 2011 - pm
Riforma   milano 15 aprile 2011 - pm
Riforma   milano 15 aprile 2011 - pm
Riforma   milano 15 aprile 2011 - pm
Riforma   milano 15 aprile 2011 - pm
Riforma   milano 15 aprile 2011 - pm
Riforma   milano 15 aprile 2011 - pm
Riforma   milano 15 aprile 2011 - pm
Riforma   milano 15 aprile 2011 - pm
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Riforma milano 15 aprile 2011 - pm

2,023

Published on

Pietro Micheli, Il collasso della riforma Brunetta

Pietro Micheli, Il collasso della riforma Brunetta

Published in: Education
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
2,023
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
26
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Il collasso della Riforma Brunetta Dr Pietro Micheli Senior Lecturer Cranfield School of Management’s Centre for Business Performance  Pietro Micheli (2011) 1
  • 2. Parte IIl declino Pietro Micheli (2011) 2
  • 3. La caduta…in libri  Pietro Micheli (2011) 3
  • 4. Storia della Riforma – Gli inizi5 giugno 2008 - Disegno di legge, Senatori PDOccorre infine attivare un organo indipendente autorevole; internazionale;restituire significatività ai sistemi di valutazione dei dipendenti pubblici;civic audit e impedire che la valutazione stessa si riduca a un fattopuramente formale e privo di effetti sul piano pratico.19 Dicembre 2008 – Convegno di L&G: “Le nuove frontiere dellavalutazione e della trasparenza nelle Amministrazioni Pubbliche”4 marzo 2009 – Approvazione della Legge n. 15.  Pietro Micheli (2011) 4
  • 5. Primi scricchiolii – Battaglie…personali19 Giugno 2009 – Articolo di Pietro Ichino sul Corriere: “Le resistenzepolitiche e dell‟apparato hanno avuto la meglio. Il decreto è stato riscritto;l‟autorità indipendente è scomparsa, sostituita da una grigia “commissioneministeriale”, (...) scompaiono - insieme all‟autonomia operativa - anchel‟autonomia organizzativa e quella finanziaria del nuovo organo, chedipenderà per entrambi gli aspetti dal Governo. La commissione sarà,peraltro, priva di qualsiasi potere sanzionatorio o di interdizione.”20 Giugno 2009 – Risposta di Brunetta: “Il senatore Ichino è … unprofessore di narcisismo. Il mondo gli piace soltanto se gira intorno a lui.Quando questo non avviene, cioè abbastanza spesso, si innervosisce eprende carta e penna, In tali circostanze, ossessionato com‟è dalla forma,gli capita di perdere di vista la sostanza. Per un politico, anche se alleprime esperienze, si tratta di un errore da matita blu.”  Pietro Micheli (2011) 5
  • 6. Indipendenza31 Ottobre 2009 – Approvazione del Decreto legislativo n. 150.22 Dicembre 2009 – insediamento della Commissione indipendenteper la Valutazione, la Trasparenza e l‟Integrita‟ delle amministrazionipubbliche (CiVIT)Indipendenza:Commissario 1: Ex Capo Gabinetto del Ministro BrunettaCommissario 2: Ex Consulente del Ministro BrunettaSegretario Generale: Ex Vice Capo Gabinetto Vicario del Ministro BrunettaComitato Scientifico 1: Ex Vice Capo Gabinetto del Ministro Brunetta...  Pietro Micheli (2011) 6
  • 7. Personalmente...Il genero di Pietro Ichino Il giovane Il tecnico L‟espertone L‟inglese L‟infiltrato  Pietro Micheli (2011) 7
  • 8. Nessuno ci puo‟ giudicare...17 Dicembre 2009 – Articolo di Pietro Ichino: “ancora più significativa, agliocchi dell‟opinione pubblica, sarebbe la scelta della Commissione didestinare una parte delle retribuzioni dei propri membri fissate dalGoverno a un premio collegato a indici precisi”Presidenza del Consiglio esclusa fin dall‟inizio, poi il Ministerodell‟Economia e delle Finanze...31 Marzo 2010 - E-mail Micheli – Perelli: “la p.a., soprattutto quellacentrale, e‟ dominata da altre logiche, che, sempre per esigenze dibrevita‟, riassumerei in 3 parole: adempimento, norma e reportistica. Ilpericolo e‟ nel potenziale „fagocitamento‟ del significato di trasparenza,misurazione e meritocrazia da parte dei tre „opposti‟, che, percio‟renderebbero quelle parole e logiche completamente vuote di significato.”  Pietro Micheli (2011) 8
  • 9. Leadership – 3 tipi Visionary leadership Formulazione e comunicazione di una visione condivisa, creazione di un appropriato ambiente di lavoro, promozione dell‟innovazione, empowerment dei dipendenti, Walk the talk Tappo Collo di bottiglia Non permette Ossessione per i l‟introduzione di dettagli e per il innovazioni bottom-up, controllo (micro- impedisce il management), miglioramento scarse attraverso decisioni competenze arbitrarie, incomprensibili (“l‟uomo della e spesso nocive strada”)  Pietro Micheli (2011) 9
  • 10. Pronto chi parla?13 Gennaio 2011 – Dimissioni14 Gennaio 2011 - Mia lettera di dimissioni rivolta al Ministro BrunettaChi risponde?La CiVIT (Brunetta mi rispondera‟ solo in formato cartaceo con piu‟ di una settimanadi ritardo, senza affrontare realmente i punto espressi nella mia lettera)4 Febbraio 2011 - Interrogazione dei Deputati Bressa e Vassallo al MinistroBrunettaChi risponde?La CiVIT. Prendendosela con me. (Il comunicato successivamente dato dallostaff di Brunetta sara‟ identico alla risposta della CiVIT.)Punto sulla Riforma e sul lavoro della CiVIT effettuato da?Formez, cioe‟ il Dipartimento della Funzione Pubblica...4 febbraio 2011 - Intesa tra Governo e parti sociali (CGIL esclusa)  Pietro Micheli (2011) 10
  • 11. QUI SIAMO IN ITALIA!!“Ho davvero continuato a pensare a quello che mi hai scritto. E via via hocapito sempre meglio quanto il tuo ragionamento sulla verifica degli obiettivisia alieno a questo paese. Mi ha ispirato perfino dei concetti che poi homesso in relazione anche a [il film] in uscita. Sono pensieri intornoallastensione istintiva verso un giudizio di merito in questo paese, latendenza allassoluzione preventiva che rassicura, al perdono. E che ritrovianche nel modo indulgente di trattare i vizi italici in commedia.”Cultura (organizzativa):"A pattern of shared basic assumptions that was learned by a group as itsolved its problems of external adaptation and internal integration, that hasworked well enough to be considered valid and, therefore, to be taught tonew members as the correct way you perceive, think, and feel in relation tothose problems" (Schein, 2004, p. 17).  Pietro Micheli (2011) 11
  • 12. Parte IILa risalita  Pietro Micheli (2011) 12
  • 13. Fattori di successo per una riforma (della PA)1. Supporto politico per sottolineare utilità e urgenza della riforma2. Introduzione di entità indipendenti3. Chiari rapporti tra le organizzazioni coinvolte4. Risorse umane e finanziarie.  Pietro Micheli (2011) 13
  • 14. Politica?1. Politics: le attivita‟ del Governo, la politica delle grandi scelte, delle ideologie2. Policy: idee e piani concreti che un politico o un‟amministrazione mettono in atto (ad es., per realizzare le politics dichiarate in campagna elettorale)3. Polity: struttura/governance e alla composizione della societa‟ (stakeholder) che partecipa alla “politica”.  Pietro Micheli (2011) 14
  • 15. La “scatola nera”Ricerca in performance management:1. Il trattamento economico e‟ un incentivo: se il personale non e‟ pagato a sufficienza, non sara‟ motivato.2. Incentivi finanziari “bastone-carota” funzionano per compiti semplici e ripetitivi; altrimenti il loro impatto sulle performance e‟ tipicamente negativo.3. I tre fattori principali che determinano migliori performance a livello individuale (e organizzativo) e maggiore soddisfazione lavorativa sono: • Visione condivisa (sense of purpose) • Autonomia • Capacita‟ e fiducia in se‟ stessi (personal mastery).4. Negoziazione degli obiettivi, chiarezza su ruoli, responsabilita‟ e processi da seguire (goal undestanding, role and process clarity) determinano il legame tra valutazione del personale e performance, non l‟incentivo finanziario.  Pietro Micheli (2011) 15
  • 16. Formazione dei dirigentiRecente corso-concorso in Italia per 146 dirigenti – dieci materie: diritto x 6,economia, contabilita‟, statistica, management.Formazione dei dirigenti e funzionaripubblici: Leadership, innovazione,strategia, performance management,miglioramento continuo.Introduzione di un master in strategicleadership, soprattutto per „women asbusiness leaders‟. Dove? Mohammed bin Rashid Al Maktoum Primo Ministro degli Emirati Arabi Uniti  Pietro Micheli (2011) 16
  • 17. Verso un nuovo modello di leadership e di cambiamentoThe tribes we could lead• Promozione del cambiamento attraverso la connessione di gruppi di persone (tribes) che condividono idee e valori• Attraverso l‟attivazione di progetti locali – Cesena, Rovigo, Padova, Brescia, Milano…• Di iniziative che dimostrino che cambiamento e miglioramento sono possibili Seth Godin• Che si fondano su vere leve motivazionali.  Pietro Micheli (2011) 17
  • 18. Main referencesFranco-Santos, M., Kennerley, M., Micheli, P., Martinez, V., Mason, S., Marr, B., Gray, D. and Neely, A. (2007), „Towards a definition of a business performance measurement system‟, International Journal of Operations and Production Management, Vol. 27, No. 8, pp. 784 - 801.Godin, S. (2008), Tribes: We need you to lead us, New York: Portfolio.Kaplan, R.S. and Norton, D.P., (1992), „The Balanced Scorecard - Measures that drive performance‟, Harvard Business Review, Vol. 70, No. 1, pp.71-79.Kaplan, R.S. and Norton, D.P. (2004), Strategy maps: Converting intangible assets into tangible outcomes, Harvard Business School Press, Boston, MA.Locke, E. A. and Latham, G. P. (2009), „Has goal setting gone wild, or have its attackers abandoned good scholarship?‟, Academy of Management Perspectives, Vol. 23, No. 1, pp. 17-23.Neely, A., Adams, C. and Kennerley, M. (2002), The Performance Prism: The scorecard for measuring and managing business success. Financial Times Prentice Hall, London.Pink, D. H. (2009), Drive: The surprising truth about what motivates us, New York: Riverhead Books.The Royal Statistical Society Working Party on Performance Monitoring of Public Services (2003), Performance indicators: Good, bad and ugly. This document can be accessed from the RSS site at: www.rss.org.ukSchein, E. H. (2004), Organizational culture and leadership, 3rd ed., San Francisco: Jossey-Bass.Senge, P. (1990), The Fifth Discipline, London: Random House.  Pietro Micheli (2011) 18
  • 19. Contact Information Dr Pietro Micheli Senior Lecturer Centre for Business Performance Cranfield School of Management Cranfield Bedfordshire England MK43 0AL Tel. +44 (0)1234 751122 ext. 3153 Fax. +44 (0)1234 757409 E-mail p.micheli@cranfield.ac.uk www.cranfield.ac.uk/som/cbp  Pietro Micheli (2011) 19

×