Your SlideShare is downloading. ×
Rischi ambientali clienti e assicurazioni   ace 23 feb 2011
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Saving this for later?

Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime - even offline.

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

Rischi ambientali clienti e assicurazioni ace 23 feb 2011

528
views

Published on

Published in: Health & Medicine

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
528
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
9
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Rischi ambientali clienti eAssicurazioni Milano 23 Febbraio 2011 ACE Europe
  • 2. Agenda Sos green - Polizza ACE Rischi Ambientali ing.Deborah Sola Responsabile Rischi Inquinamento ACE Europe Italia Gli obblighi “dell’inquinatore” ing.Francesca Cercato Cercato & Associati Srl Business case: dalla teoria alla pratica, obblighi e implicazioni reali ing. Francesca Cercato Cercato & Associati Srl; dott. Giorgio Barozza ERM Italia S.p.A.; avv. Andrea Bullo bullo.ranieri avvocati; ing. Deborah Sola ACE Europe Italia Sos green - Polizza ACE Rischi Ambientali: Perché? dott. Marcella Accoto ACE Europe Italia 2Rischi ambientali clienti e assicurazioni - Milano, 23 febbraio 2011
  • 3. Rischio inquinamento ? Probabilità di accadimento e magnitudo alta Non e’ un rischio di sola Responsabilità Civile È prevista una copertura assicurativa? 3Rischi ambientali clienti e assicurazioni - Milano, 23 febbraio 2011
  • 4. SOS Green – Polizza ACE Rischi Ambientali PROPRIETA’ DEL SITO Spese di Messa in Sicurezza d’Emergenza Costi di Bonifica Responsabilità Civile Ambientale verso terzi Danno ambientale Interruzione di Attività dell’Assicurato OPERAZIONI PRESSO TERZI Spese di Messa in Sicurezza d’Emergenza Responsabilità Civile Ambientale verso terzi Danno ambientaleRischi ambientali clienti e assicurazioni - Milano, 23 febbraio 2011
  • 5. SOS Green – Polizza ACE Rischi Ambientali Capacità 25 M€ per sinistro/ 50 M€ aggregato Polizza pluriennale fino a 3 anni Possibilità di operare in “tutti” i mercati USA / Cina / Europa / Asia / America LatinaRischi ambientali clienti e assicurazioni - Milano, 23 febbraio 2011
  • 6. Gli obblighi dell’ “inquinatore” Il Testo Unico Ambientale Nell’aprile 2006 è entrato in vigore in Italia il D. Lgs. 152/06 o Testo Unico Ambientale. Tale Decreto è suddiviso in 6 Parti che contengono la totalità delle norme in ambito di tutela e gestione ambientale (procedure VIA, VAS, tutela del suolo, disciplina degli scarichi idrici e delle emissioni gassose, gestione dei rifiuti, bonifiche ambientali, risarcimento per danno ambientale). La Parte Quarta al Titolo V affronta e disciplina la bonifica dei siti inquinati, abrogando e sostituendo il precedente D.M. 471/99. La Parte Sesta recepisce la Direttiva Europea 2000/60/CE e disciplina il il risarcimento per danno ambientale.Rischi ambientali clienti e assicurazioni - Milano, 23 febbraio 2011
  • 7. Gli obblighi dell’ “inquinatore” L’iter di bonifica ex D.Lgs. 152/06 art. 242 della Parte Quarta e 6 2/0 1 . 15 Lgs D. z a ex gen ca r t ifi me No i S E e M o entEv Indagine Preliminare Messa in SicurezzaRischi ambientali clienti e assicurazioni - Milano, 23 febbraio 2011
  • 8. Gli obblighi dell’ “inquinatore” L’iter di bonifica ex D.Lgs. 152/06 art. 242 della Parte Quarta e / 06 152 1 2 gs. e .L a D z i on ex gen z az a ic mer riz if te N ot E r at e Mi S Ca nt o di e o Ev Indagine Pian Preliminare Caratterizzazione 30 gg max 6 mesi CdS Messa in SicurezzaRischi ambientali clienti e assicurazioni - Milano, 23 febbraio 2011
  • 9. Gli obblighi dell’ “inquinatore” L’iter di bonifica ex D.Lgs. 152/06 art. 242 della Parte Quarta e 6 /0 152 1 2 3 s. Lg e D. z a i on ex gen z az di a o ific mer riz io tiv ot E te ch ra at s pe ca N e Mi S Ca r i Ri O i nt o di i d t to nif e o lis ge Bo Ev an a Pr o Indagine Pi An Preliminare Caratterizzazione 30 gg max 6 mesi 60 gg 6 mesi CdS CdS Messa in SicurezzaRischi ambientali clienti e assicurazioni - Milano, 23 febbraio 2011
  • 10. Gli obblighi dell’ “inquinatore” L’iter di bonifica ex D.Lgs. 152/06 art. 242 della Parte Quarta e / 06 1 2 3 4 152 gs. e .L a i on x D enz z az di a e erg riz io tiv o e ic te ch ra on ca tif Em at s pe ca i No iS Ca r i Ri O i az ifi e M to nif ic n to di i d t tif Bo en n o alis oge Bo e r laEv Indagine Pia An Pr Bonifica e C el d Preliminare Caratterizzazione monitoraggi 30 gg max 6 mesi 60 gg 6 mesi anni CdS CdS CdS Messa in SicurezzaRischi ambientali clienti e assicurazioni - Milano, 23 febbraio 2011
  • 11. Gli obblighi dell’ “inquinatore” L’iter di bonifica ex D.Lgs. 152/06 art. 242 della Parte Quarta ’ IL RESPONSABILE DELL’INQUINAMENTO DEVE À ASSUMERSI IN PRIMA PERSONA LA RESPONSABILITÀ À DELLE SCELTE E DELLE ATTIVITÀ LUNGO TUTTO IL COMPLESSO (E SPESSO DIFFICOLTOSO) ITER À TECNICO-AMMINISTRATIVO CHE PORTERÀ ALLA BONIFICA ED AL SUO COLLAUDO.Rischi ambientali clienti e assicurazioni - Milano, 23 febbraio 2011
  • 12. Gli obblighi dell’ “inquinatore” L’iter di bonifica ex D.Lgs. 152/06 art. 242 della Parte Quarta NEL CASO IN CUI NON OTTEMPERI AI SUOI DOVERI O PER PARTICOLARE GRAVITÀ DELL’EVENTO, IL RESPONSABILE DELL’INQUINAMENTO RISCHIA L’APERTURA DI UN PROCEDIMENTO PENALE A SUO CARICO (CON LE RELATIVE SANZIONI E/O CONDANNE) (ART. 257 DEL D. LGS. 152/06)Rischi ambientali clienti e assicurazioni - Milano, 23 febbraio 2011
  • 13. Business case – Descrizione Torrente Dimensione: 6.000 m2 Inizio attività: 2000 N°dipendenti: 20 Fatturato: 10 M €/anno Precedente utilizzo: azienda agricola Confini: Area industriale Scarichi: meteoriche con recapito finale in torrenteRischi ambientali clienti e assicurazioni - Milano, 23 febbraio 2011
  • 14. Business case – I fatti 1 2 3 4 Sbarramento del torrente Aspirazione delle acque contaminate del fossato Scavo ed asportazione dei sedimenti contaminati dal fondo del fossato Aspirazione delle acque di spegnimento incanalatesi all’interno di un pozzo di approvvigionamento idrico dell’Azienda Pulizia delle condotte fognarie dello stabilimentoRischi ambientali clienti e assicurazioni - Milano, 23 febbraio 2011
  • 15. Business case – piano di caratterizzazione 1 2 3 4 PIANO CAMPAGNA SONDAGGIO TERRENO AL DI SOTTO DEL SITO PIEZOMETRO FALDA ACQUIFERA SOTTERRANEARischi ambientali clienti e assicurazioni - Milano, 23 febbraio 2011
  • 16. Business case – Caratterizzazione Idrocarburi pesanti C>12 sui terreni Solventi clorurati nella acque di faldaRischi ambientali clienti e assicurazioni - Milano, 23 febbraio 2011
  • 17. Business case – Caratterizzazione ? Direzione di falda LINEA PRODUTTIVA SERBATOIO Idrocarburi pesanti C>12 sui terreni Solventi clorurati nella acque di faldaRischi ambientali clienti e assicurazioni - Milano, 23 febbraio 2011
  • 18. Business case – Corresponsabilità di Terzi Precedente attività sul sito ora fallita Sito in esame Tintoria che utilizza cloruratiRischi ambientali clienti e assicurazioni - Milano, 23 febbraio 2011
  • 19. Business case – Le polizze hanno operato ? Operatività delle Coperture di Responsabilità Civile e di Garanzia Diretta? Sbarramento del torrente Aspirazione delle acque contaminate del fossato Scavo ed asportazione dei sedimenti contaminati dal fondo del fossato Aspirazione delle acque di spegnimento incanalatesi all’interno di un pozzo di approvvigionamento idrico dell’Azienda Pulizia delle condotte fognarie dello stabilimento Totale costi MiS € 250.000,00 19Rischi ambientali clienti e assicurazioni - Milano, 23 febbraio 2011
  • 20. Business case - AdR e Progetto Operativo di Bonifica 1 2 3 4 Smaltimento circa 3.500 t di terreno “pericoloso” (scavo 650 m2 x 4 m profondità) € 700.000 Emungimento e trattamento acque di falda (50.000 €/anno)Rischi ambientali clienti e assicurazioni - Milano, 23 febbraio 2011
  • 21. Business case - ADR e Piano Operativo di Bonifica - AlternativeRischi ambientali clienti e assicurazioni - Milano, 23 febbraio 2011
  • 22. Business case – Scelte gestionali e scenari di costo Fase/attività Campo di costi MISE € 10.000-250.000 (100.000) Indagini e Caratterizzazione € 20.000-200.000 Bonifica € 100.000- >1.000.000 O&M (l’anno) € 40.000-500.000 (barriera idraulica…) Monitoraggio (l’anno) € 10.000-100.000 22Rischi ambientali clienti e assicurazioni - Milano, 23 febbraio 2011
  • 23. SOS Green – Polizza ACE rischi ambientali perché? GARANZIE D.Lgs. 152/2006 MERCATO RCI ACE Spese di Messa in Sicurezza d’emergenza Sottolimitate? BONIFICA Proprietà del sito (non ? solo Responsabilità) Responsabilità civile RCT verso Terzi Specie protette e DANNO AMBIENTALE habitats Incompleto? permanente? Spese di Riparazione Suolo Primaria Incompleto? permanente? Compensativa Complementare Acqua Incompleto? permanente? INTERRUZIONE DI ATTIVITÀ ? DELL’ASSICURATORischi ambientali clienti e assicurazioni - Milano, 23 febbraio 2011
  • 24. Sos green - ACE rischi ambientali … perché?ACE è una multinazionale presente con proprie Paesi in cui ACE è presente nel Mondofiliali in più di 50 paesi di tutti e 5 i continenti edoperante in più di 170.Ha sede legale a Zurigo ed è quotata al NYSE diNew York (ticker: ACE), Financial Strenght RatingAA- S&P; A+ A.M.BestIn Europa opera principalmente attraverso ACEEuropean Group Ltd (AEG) e ACE Life Europe Ltd,entrambe compagnie di assicurazione di dirittoinglese, con sede legale a Londra e filiali in 27 Paesi in cui ACE è presente in EuropaPaesi tra cui l’ItaliaIn Italia opera da oltre 30 anni con una sedecentrale a Milano e uffici periferici a Genova (NordOvest), a Padova (Nord Est), a Bologna (CentroNord) e a Roma (Centro Sud) ed impiega uno staffdi 170 persone in tutto.E’ un’ “underwriting company” specializzatanell’assunzione, prevalentemente per il tramite dibroker, di rischi industriali in tutti i rami.Rischi ambientali clienti e assicurazioni - Milano, 23 febbraio 2011
  • 25. Sos green - ACE rischi ambientali … perché? Esperienza tecnica … professionalità … flessibilità e lavoro in team con underwriting Apertura del sinistro entro 48 ore dalla ricezione Incarico in tempo reale di consulenti Tempi di risposta in 1 settimana Informazioni e aggiornamenti periodici ai nostri brokers/clienti Copertura delle ricezioni chiamate full day Pagamenti entro 5 giorni dalla ricezione dell’atto di quietanza Incontri mirati e pianificati Network locale ed europeo di consulenti specializzati (periti, avvocati, esperti)Rischi ambientali clienti e assicurazioni - Milano, 23 febbraio 2011
  • 26. Domande?Deborah SolaEnvironmental LiabilityUW Continental EuropeDirect :+39 02 27095 611Mobile: +39 338 808 3494Fax : +39 02 27095 681Mail: deborah.sola@ACEgroup.comWWW.ACEGREEN.COM ACE Europe