Informatica documentaria

  • 77 views
Uploaded on

informatica documentaria

informatica documentaria

More in: Education
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
77
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
1
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. 1 Corso di informatica del diritto: Accesso alla documentazione elettronica Dott. Leonello MattioliDott. Leonello Mattioli
  • 2. 2 Informatica Giuridica come disciplina autonoma  Informatica del dirittoInformatica del diritto  Diritto dell’informaticaDiritto dell’informatica
  • 3. 3 Informatica del diritto  Diritto diventaDiritto diventa oggettooggetto di applicazionidi applicazioni informatiche:informatiche: a)a) Creazione del dirittoCreazione del diritto b)b) Strumenti per la diffusione del dirittoStrumenti per la diffusione del diritto c)c) Applicazione del dirittoApplicazione del diritto
  • 4. 4 Diritto dell’informatica  Informatizzazione e telematica diventanoInformatizzazione e telematica diventano oggettooggetto di studio del diritto:di studio del diritto:  a) documento elettronico e firma digitalea) documento elettronico e firma digitale  b) attività amministrativab) attività amministrativa  c) riservatezza dei datic) riservatezza dei dati  d) contratti telematicid) contratti telematici  e) reati informaticie) reati informatici
  • 5. 5 Sistemazione tecnico-funzionale dell’informatica del diritto  Informatica giuridica documentariaInformatica giuridica documentaria  Informatica giuridica gestionaleInformatica giuridica gestionale  Informatica giuridica giudiziariaInformatica giuridica giudiziaria
  • 6. 6 Le discipline coinvolte in un corso completo di informatica del diritto: • l'Informatica e la Telematica • la Scienza dell'informazione • la Linguistica • la Logica algebrica e la Teoria del diritto • l’archivistica
  • 7. 7 Soggetti dell’attività giuridica informatizzata  Informatica parlamentareInformatica parlamentare  Informatica legislativaInformatica legislativa  Informatica giudiziariaInformatica giudiziaria  Informatica amministrativaInformatica amministrativa
  • 8. 8 Le discipline coinvolte in un corso completo di informatica giuridica: • l'Informatica e la Telematica • la Scienza dell'informazione • la Linguistica • la Logica algebrica e la Teoria del diritto • l’archivistica
  • 9. Informatica giuridica ad orientamento documentario Modalità eModalità e tecnichetecniche per la ricerca diper la ricerca di legislazione, giurisprudenza elegislazione, giurisprudenza e dottrinadottrina
  • 10. 10 Prima parte: BANCHE DATI Informazione eInformazione e DocumentazioneDocumentazione giuridicagiuridica Fonti diFonti di documentazionedocumentazione classiche eclassiche e nuovenuove SupportiSupporti documentalidocumentali tradizionalitradizionali ElaboratoreElaboratore elettronico e doc.elettronico e doc. giuridicagiuridica SistemiSistemi documentaridocumentari elettronicielettronici Dall’archivioDall’archivio elettronicoelettronico all’indicizzazioneall’indicizzazione dei contenutidei contenuti Nozione diNozione di banca datibanca dati Tipologie delleTipologie delle banche datibanche dati per contenutoper contenuto Banche datiBanche dati off-line e on-lineoff-line e on-line
  • 11. 11 Informazione e Documentazione giuridica  E’ informazione tutto ciò che arricchisce ilE’ informazione tutto ciò che arricchisce il bagagliaio delle nostre conoscenze (testi,bagagliaio delle nostre conoscenze (testi, immagini video etc.)immagini video etc.) (ipertesto)(ipertesto)  Documento (oggetto centrale della nostraDocumento (oggetto centrale della nostra disciplina) è qualsiasi oggetto contenentedisciplina) è qualsiasi oggetto contenente informazioni di cui si conosce la titolarità oinformazioni di cui si conosce la titolarità o la provenienza.la provenienza.
  • 12. 12 Fonti di documentazione tradizionali  Legislazione (norme comunitarie, statali, di entiLegislazione (norme comunitarie, statali, di enti territoriali, di autorità pubbliche –disegni di legge)territoriali, di autorità pubbliche –disegni di legge)  Giurisprudenza (Decisioni delle CortiGiurisprudenza (Decisioni delle Corti internazionali, comunitarie, costituzionali, diinternazionali, comunitarie, costituzionali, di legittimità e di merito, ordinarie, amministrative,legittimità e di merito, ordinarie, amministrative, tributarie, militari etc.)tributarie, militari etc.)  Dottrina (Monografie, articoli di dottrina, note aDottrina (Monografie, articoli di dottrina, note a sentenze, stampa quotidiana etc.sentenze, stampa quotidiana etc.
  • 13. 13 Supporti documentali tradizionali  Pubblicazioni convenzionali statiche: Monografie,Pubblicazioni convenzionali statiche: Monografie, raccolte, manuali, atti di convegniraccolte, manuali, atti di convegni  Opere convenzionali dinamiche (o pubblicazioniOpere convenzionali dinamiche (o pubblicazioni periodiche): Riviste, giornali, repertori,periodiche): Riviste, giornali, repertori, enciclopedie, collane diverseenciclopedie, collane diverse  Opere non convenzionali: Letteratura grigia,Opere non convenzionali: Letteratura grigia, rapporti interni, comunicazioni, preprint, attirapporti interni, comunicazioni, preprint, atti parlamentariparlamentari (Quali pubblicazioni periodiche su carta ed in formato elettronico utilizzate?)(Quali pubblicazioni periodiche su carta ed in formato elettronico utilizzate?)
  • 14. 14 Un nuovo modo di documentarsi  Ipertesto ed ipermediaIpertesto ed ipermedia  Motori di ricerca e portaliMotori di ricerca e portali  Documentazione elettronicaDocumentazione elettronica  Conoscenza concettuale o tematicaConoscenza concettuale o tematica  Reti semanticheReti semantiche
  • 15. 15 Elaboratore elettronico e documentazione giuridica  1940 – Invenzione da parte di Von Neumann di un1940 – Invenzione da parte di Von Neumann di un calcolatore digitale capace di svolgere calcolicalcolatore digitale capace di svolgere calcoli numericinumerici  1949 – Lee Loevinger e la giurimetria1949 – Lee Loevinger e la giurimetria (misurazione del diritto con l’ausilio(misurazione del diritto con l’ausilio dell’elaboratore). Studio del diritto con i metodidell’elaboratore). Studio del diritto con i metodi delle scienze esatte (logica, matematica, fisica,delle scienze esatte (logica, matematica, fisica, statistica)statistica)  1960/1970 – Uso dell’elaboratore per la gestione1960/1970 – Uso dell’elaboratore per la gestione ed il reperimento dei dati giuridici (leggi,ed il reperimento dei dati giuridici (leggi, sentenze, dottrina)sentenze, dottrina) (Stairs della IBM) (Italgiure-find della Unisys)(Stairs della IBM) (Italgiure-find della Unisys)
  • 16. 16 Dal calcolo numerico all’elaborazione di proposizioni  Boole e gli operatori logiciBoole e gli operatori logici  Rappresentazione delle conoscenzeRappresentazione delle conoscenze  Calcolo logico deduttivoCalcolo logico deduttivo  Inferenze e sillogismo giuridicoInferenze e sillogismo giuridico  Intelligenza artificialeIntelligenza artificiale
  • 17. 17 Sistemi documentari elettronici  In origine (anni ’50) ci si trovava di fronte aIn origine (anni ’50) ci si trovava di fronte a sistemi in batch (infornata). L’utente inviava unasistemi in batch (infornata). L’utente inviava una richiesta all’elaboratore che trasmetteva la suarichiesta all’elaboratore che trasmetteva la sua risposta ad un terminale munito di una portarisposta ad un terminale munito di una porta stampante (sistemi adialogici).stampante (sistemi adialogici).  Con la velocizzazione dell’elaborazione dei dati, iCon la velocizzazione dell’elaborazione dei dati, i sistemi di documentazione diventaronosistemi di documentazione diventarono conversazionali (intorno agli anni ’60).conversazionali (intorno agli anni ’60).
  • 18. 18 Dall’archivio elettronico all’indicizzazione dei contenuti  Prima fase: Automazione degli archiviPrima fase: Automazione degli archivi cartacei con chiavi di accesso limitatecartacei con chiavi di accesso limitate (Esempio di archivio elettronico: numero pratica, iniziali cognome, città etc.)(Esempio di archivio elettronico: numero pratica, iniziali cognome, città etc.) Seconda fase: Uso di schemi diSeconda fase: Uso di schemi di classificazione, di soggettari strutturati eclassificazione, di soggettari strutturati e indicizzazione dei riferimentiindicizzazione dei riferimenti  Terza fase: Indicizzazione totale deiTerza fase: Indicizzazione totale dei contenuti (ricerca full-text)contenuti (ricerca full-text)
  • 19. 19 Formalizzazione dei documenti  Struttura logicaStruttura logica  Associazione a modelli precompilatiAssociazione a modelli precompilati  Associazioni concettuali a schemi diAssociazioni concettuali a schemi di classificazioneclassificazione  Indicizzazione del contenutoIndicizzazione del contenuto
  • 20. 20 Nozione di banca dati  Insieme di informazioni relative ad un precisoInsieme di informazioni relative ad un preciso dominio di conoscenze registrate in formatodominio di conoscenze registrate in formato leggibile dall’elaboratore elettronico e consultabilileggibile dall’elaboratore elettronico e consultabili attraverso uno o più programmi di ricercaattraverso uno o più programmi di ricerca  Elementi essenziali di una banca dati sono quindi:Elementi essenziali di una banca dati sono quindi: a) una base documentaria, b) uno o più programmia) una base documentaria, b) uno o più programmi per la gestione ed il recupero delle informazioni.per la gestione ed il recupero delle informazioni. (E’ da considerarsi una banca dati un portale internet?)(E’ da considerarsi una banca dati un portale internet?)
  • 21. 21 Tipologie delle banche dati per contenuto  Banche dati fattuali che contengono dati di naturaBanche dati fattuali che contengono dati di natura tecnico-scientifica (calcoli studi-statistiche)tecnico-scientifica (calcoli studi-statistiche)  Banche dati testuali (o documentali) sono quelleBanche dati testuali (o documentali) sono quelle che raccolgono unità documentarie (leggi,che raccolgono unità documentarie (leggi, sentenze, massime etc.)sentenze, massime etc.) 13-1.13-1.  Banche dati bibliografiche sono quelle cheBanche dati bibliografiche sono quelle che contengono la cosiddetta informazione secondaria,contengono la cosiddetta informazione secondaria, che danno cioè notizia delle fonti documentarieche danno cioè notizia delle fonti documentarie dove reperire il documento originale.dove reperire il documento originale. 13-2.13-2.  E’ da considerarsi banca dati secondaria un sito internet che contiene links ad altri siti di natura testuale?)E’ da considerarsi banca dati secondaria un sito internet che contiene links ad altri siti di natura testuale?)
  • 22. 22 Banche dati off-line e on-line  Le banche dati si distinguono in off-line (oLe banche dati si distinguono in off-line (o residenti) e on-lineresidenti) e on-line  Sono residenti quelle presenti sul nostro computerSono residenti quelle presenti sul nostro computer 14-1.14-1.  Sono dette on-line quelle remote interrogabiliSono dette on-line quelle remote interrogabili attraverso la rete telefonica o il satellite.attraverso la rete telefonica o il satellite. 14-2.14-2. (Attraverso quale procedura un documento reperito on-line può diventare parte integrante di una banca dati residente?)(Attraverso quale procedura un documento reperito on-line può diventare parte integrante di una banca dati residente?)
  • 23. 23 Seconda parte:TECNICHE DI RICERCA Archivi eArchivi e programmi diprogrammi di ricercaricerca Campi o canaliCampi o canali di ricercadi ricerca (Index)(Index) RicercaRicerca tradizionaletradizionale Ricerca conRicerca con dati notidati noti Ricerca conRicerca con riferimentiriferimenti normativinormativi Immissione diImmissione di dati di naturadati di natura diversadiversa Selezione diSelezione di annate diverseannate diverse Soggettazione eSoggettazione e classificazioneclassificazione dei documentidei documenti Ricerca per voceRicerca per voce o per soggettoo per soggetto
  • 24. 24 Archivi e programmi di ricerca  ARCHIVI O SUB-DATABASEARCHIVI O SUB-DATABASE Partizioni settoriali e specifiche che compongonoPartizioni settoriali e specifiche che compongono la banca datila banca dati 16.116.1  INFORMATION RETRIEVAL e MOTORI DIINFORMATION RETRIEVAL e MOTORI DI RICERCARICERCA Sistemi che utilizzano particolari tecniche diSistemi che utilizzano particolari tecniche di ricerca: full-text, operatori di relazione, ricerca perricerca: full-text, operatori di relazione, ricerca per radici, collegamenti concettuali e collegamentiradici, collegamenti concettuali e collegamenti ipertestualiipertestuali 16.216.2
  • 25. 25 Campi o canali di ricerca  Repertorio giurisprudenza italianaRepertorio giurisprudenza italiana 17-1.17-1.  Leggi d’ItaliaLeggi d’Italia 17-2.17-2.  Repertorio del foro italianoRepertorio del foro italiano 17-3.17-3.  Canali Easy-findCanali Easy-find 17-4.17-4. (Inserire cd-rom Rep.giur.it)(Inserire cd-rom Rep.giur.it)
  • 26. 26 Ricerca tradizionale  REPERTORIREPERTORI (Indici dei riferimenti normativi, delle parti(Indici dei riferimenti normativi, delle parti litiganti, degli enti giudicanti e degli autori)litiganti, degli enti giudicanti e degli autori) (Ricerca per argomenti)(Ricerca per argomenti)  ENCICLOPEDIEENCICLOPEDIE (Ordine alfabetico)(Ordine alfabetico)
  • 27. 27 Ricerca con dati noti  NOMI DI PERSONA E DI LOCALITA’NOMI DI PERSONA E DI LOCALITA’ (Giudice, pubblico ministero, parte, difensore(Giudice, pubblico ministero, parte, difensore sigla) (Città, regioni, stati)sigla) (Città, regioni, stati)  ESTREMI DEL DOCUMENTOESTREMI DEL DOCUMENTO Sentenza (Anno e numero, data, massima, sede oSentenza (Anno e numero, data, massima, sede o sezione dell’organo giudicante)sezione dell’organo giudicante) 19.19. Provvedimento legislativo (Anno e numero, data,Provvedimento legislativo (Anno e numero, data, ente giudicante)ente giudicante)
  • 28. 28 Ricerca con riferimenti normativi  ATTO NORMATIVOATTO NORMATIVO (Oggetto della ricerca)(Oggetto della ricerca) (Fare una prova con Leggi d’Italia)(Fare una prova con Leggi d’Italia)  RIFERIMENTO NORMATIVORIFERIMENTO NORMATIVO (Dato utile ai fini della ricerca di(Dato utile ai fini della ricerca di giurisprudenza e dottrina)giurisprudenza e dottrina) 20.20. (Fare prova con Rep. Giur. It)(Fare prova con Rep. Giur. It)
  • 29. 29 Immissione di dati di natura diversa  A differenza della ricerca su carta, in unaA differenza della ricerca su carta, in una banca dati si possono immettere per labanca dati si possono immettere per la ricerca più dati noti e/o presuntiricerca più dati noti e/o presunti  Combinando i vari dati inseriti in campiCombinando i vari dati inseriti in campi diversi date, numeri e nomi la ricerca saràdiversi date, numeri e nomi la ricerca sarà sicuramente più mirata.sicuramente più mirata. 2121..
  • 30. 30 Selezione di annate  Le opere su carta sono solitamenteLe opere su carta sono solitamente suddivise per volumi che contengono lesuddivise per volumi che contengono le singole annatesingole annate  Le opere su supporti elettronici vengonoLe opere su supporti elettronici vengono aggiornate continuamente ed ogniaggiornate continuamente ed ogni aggiornamento contiene sempre la baseaggiornamento contiene sempre la base documentaria precedente, o consentedocumentaria precedente, o consente l’accesso a questal’accesso a questa 22.22.
  • 31. 31 Soggettazione e classificazione dei documenti  Codificazione dei documentiCodificazione dei documenti  Schema o sistema che tiene conto di tutto loSchema o sistema che tiene conto di tutto lo scibile documentario della banca datiscibile documentario della banca dati  Sistemi classici (Repertorio Scialoja –Sistemi classici (Repertorio Scialoja – Italgiure-find – Teseo – Sistema decimaleItalgiure-find – Teseo – Sistema decimale DewingDewing 2323..
  • 32. 32 Ricerca per voce o per soggetto  RICERCA FORMALE (e non sostanziale)RICERCA FORMALE (e non sostanziale)  PERICOLOSITA’ DELLA RICERCAPERICOLOSITA’ DELLA RICERCA FORMALEFORMALE 24-124-1.. SOTTOCLASSI O SOTTOVOCISOTTOCLASSI O SOTTOVOCI  Strutture ad albero, più l’albero è ramificato eStrutture ad albero, più l’albero è ramificato e proporzionalmente più la sottovoce è specificaproporzionalmente più la sottovoce è specifica 24-224-2..
  • 33. 33 Terza parte: PRINCIPI GENERALI DELLA RICERCA FULL-TEXT 1° Principio:1° Principio: Libertà eLibertà e casualità dellacasualità della ricercaricerca 2° Principio:2° Principio: CombinabilitàCombinabilità dei datidei dati 3° Principio:3° Principio: MascheramentoMascheramento dei datidei dati 4° Principio:4° Principio: SelezioniSelezioni opzionaliopzionali 5° Principio:5° Principio: Dialogo fraDialogo fra ricercatore ericercatore e computercomputer Full-text e iFull-text e i rischi del rumorerischi del rumore e del silenzioe del silenzio Sintassi edSintassi ed algoritmoalgoritmo Grammatica eGrammatica e ricerca perricerca per radiciradici Semantica:Semantica: problemi eproblemi e rimedirimedi
  • 34. 34 1° Principio: Libertà e casualità della ricerca  Concetto di dato esca (parole vuote, selettività eConcetto di dato esca (parole vuote, selettività e indefettibilità -)indefettibilità -) 26-126-1..  Libertà della ricerca: ogni tipo di informazioneLibertà della ricerca: ogni tipo di informazione può essere utilizzata per selezionare il documentopuò essere utilizzata per selezionare il documento  Casualità della ricerca : la selezione del doc.Casualità della ricerca : la selezione del doc. avviene indipendentemente dal significato assuntoavviene indipendentemente dal significato assunto e dalla posizione all’interno del doc.e dalla posizione all’interno del doc. 26-226-2..
  • 35. 35 2° Principio: Combinabilità dei dati  Operatori di relazione:Operatori di relazione:  Logici o booleaniLogici o booleani And (compresenza)And (compresenza) 27-127-1.. Or (alternatività)Or (alternatività) Not (negazione)Not (negazione) 27-2.27-2. 27-3.27-3.  Operatori contestuali e controllo dellaOperatori contestuali e controllo della sequenza (sintagmi, adiacenza, vicinanza)sequenza (sintagmi, adiacenza, vicinanza) 27-4.27-4.
  • 36. 36 3° Principio: Mascheramento dei dati  Ricerca con dati incompleti:Ricerca con dati incompleti:  Uso del mascheramento quando siamo inUso del mascheramento quando siamo in presenza di dati incompletipresenza di dati incompleti 28-1.28-1.  Ricerca per radice e tecnica delRicerca per radice e tecnica del troncamentotroncamento 28-2.28-2. (v. Insidie della grammatica)(v. Insidie della grammatica)
  • 37. 37 4° Principio: Selezioni opzionali  Dal dato astratto alla concretizzazione dellaDal dato astratto alla concretizzazione della ricercaricerca 29-1.29-1.  Distribuzione dei documenti per tipo diDistribuzione dei documenti per tipo di informazione (Classe, annate, rif. normativi)informazione (Classe, annate, rif. normativi) 49-1.49-1.
  • 38. 38 5° Principio: Dialogo fra ricercatore e computer  Scalettamento delle stringhe e ricerca perScalettamento delle stringhe e ricerca per approssimazioni successiveapprossimazioni successive 30-1.30-1.  Ricerche a colpo unicoRicerche a colpo unico  Utilizzo delle informazioni contenute nelleUtilizzo delle informazioni contenute nelle risposte per impostare nuove stringherisposte per impostare nuove stringhe 29-1.29-1. Allarmi: Rinvii ad altre fonti (inf. Secondaria eAllarmi: Rinvii ad altre fonti (inf. Secondaria e riferimenti a documenti successivi pertinenti)riferimenti a documenti successivi pertinenti) 30-230-2..
  • 39. 39 Ricerca full-text  Difficoltà della ricerca con le parole delDifficoltà della ricerca con le parole del discorsodiscorso 31-1.31-1.  L’incostanza della terminologia giuridica eL’incostanza della terminologia giuridica e rimedirimedi 31-2.31-2.
  • 40. 40 Sintassi ed algoritmo  Rumore, algoritmo e sintassiRumore, algoritmo e sintassi 32.132.1  Parole vuote e controllo della sequenza deiParole vuote e controllo della sequenza dei terminitermini 32.232.2
  • 41. 41 Grammatica e ricerca per radici  Lemmatizzazione automatica dei terminiLemmatizzazione automatica dei termini (Sostantivo al singolare, aggettivo al(Sostantivo al singolare, aggettivo al maschile, verbo al singolare)maschile, verbo al singolare) 33.133.1  Uso delle radici per non rischiare la perditaUso delle radici per non rischiare la perdita di documentidi documenti 33.233.2
  • 42. 42 Semantica: problemi e rimedi  Le insidie semantiche che generano rumoreLe insidie semantiche che generano rumore (parole polisenso)(parole polisenso) 34.134.1  Le insidie semantiche che generano silenzioLe insidie semantiche che generano silenzio (termini equivaleti o affini)(termini equivaleti o affini) 34-2.34-2.
  • 43. 43 Ricerca sui principali cd-rom di interesse giuridico  Ricerca De AgostiniRicerca De Agostini  Ricerca ZanichelliRicerca Zanichelli  Ricerca ItalediRicerca Italedi
  • 44. 44 Quarta parte: INTERNET e POSTA ELETTRONICA  Computer - Modem e providerComputer - Modem e provider 36-1.36-1.  Linee e servizi di reteLinee e servizi di rete 36-236-2..  DNS e URLDNS e URL 36-3.36-3.
  • 45. 45 Browser  Barra degli strumentiBarra degli strumenti 37-1.37-1.  Funzione preferitiFunzione preferiti  Links direttiLinks diretti  Motori di ricercaMotori di ricerca 37-2.37-2.  Portali di accessoPortali di accesso
  • 46. 46 Posta elettronica  Utilizzare la posta elettronicaUtilizzare la posta elettronica 38-1.38-1.  Outlook expressOutlook express 38-238-2
  • 47. 47 Altri servizi  Gruppi di discussioneGruppi di discussione 39-139-1..  ChatChat 39-2.39-2.
  • 48. 48 Quinta parte: EASY-FIND  Italgiure-find ed interfaccia Easy-findItalgiure-find ed interfaccia Easy-find 40-1.40-1.  Accesso al Ced della CassazioneAccesso al Ced della Cassazione 40-2.40-2.  Tipi di abbonamento e costiTipi di abbonamento e costi 40-3.40-3.
  • 49. 49 Tipologia degli archivi distribuiti  GiurisprudenzaGiurisprudenza 41-1.41-1.  LegislazioneLegislazione 41-2.41-2.  Bibliografia e dottrinaBibliografia e dottrina 41-3.41-3.  Altri archiviAltri archivi 41-4.41-4.
  • 50. 50 Canali degli archivi giurisprudenziali  Canali della cassazione civileCanali della cassazione civile 42-1.42-1.  Canali del Consiglio di StatoCanali del Consiglio di Stato 42-2.42-2.  Canali della Giurisprudenza di meritoCanali della Giurisprudenza di merito 42-3.42-3.
  • 51. 51 Barra delle opzioni di sistema  SessioneSessione  ArchiviArchivi  RicercaRicerca  LetturaLettura  OpzioniOpzioni 43.43.
  • 52. 52 Ricerca per estremi della sentenza  Ricerca con il numero di massimaRicerca con il numero di massima 44-1.44-1.  Ricerca con anno sentenza numeroRicerca con anno sentenza numero  Data udienza negli archivi penalisticiData udienza negli archivi penalistici  Data deposito negli archivi civilisticiData deposito negli archivi civilistici
  • 53. 53 Ricerca con riferimenti normativi  Ricerca con articolo del codiceRicerca con articolo del codice 45-1.45-1.  Ricerca con gli estremi di una leggeRicerca con gli estremi di una legge 45-2.45-2.  Possibilità di inserire più riferimenti inPossibilità di inserire più riferimenti in ““and”and”
  • 54. 54 Ricerca con le voci dello schema di classificazione  Elenco delle grandi voci dello schema civileElenco delle grandi voci dello schema civile  Scorrimento delle sottovociScorrimento delle sottovoci 46.46.  Strutture ad alberoStrutture ad albero
  • 55. 55 Ricerca con le parole contenute nel testo  Ricerca con operatori logiciRicerca con operatori logici  Ricerca con operatori contestualiRicerca con operatori contestuali  Uso dei sintagmiUso dei sintagmi 47.47.
  • 56. 56 Ricerca con parole concettuali  Ricorso al pkRicorso al pk  Consultazione del thesaurusConsultazione del thesaurus 48.48.
  • 57. 57 Analisi spettrale o distribuzione dei documenti  Ricorso all’analisi spettrale per verificareRicorso all’analisi spettrale per verificare l’anno di pubblicazione delle sentenzel’anno di pubblicazione delle sentenze 49-1.49-1.  Raffinamento della ricerca conRaffinamento della ricerca con distribuzione delle vocidistribuzione delle voci 49-2.49-2.
  • 58. 58 Ausili alla ricerca dati dagli utenti che ci hanno preceduto nella ricerca  TEST = Catena analogicaTEST = Catena analogica 50-1.50-1. Elencazione dei termini aventi significatoElencazione dei termini aventi significato equivalente o affine a quello immessoequivalente o affine a quello immesso  LINK = Catena sintagmaticaLINK = Catena sintagmatica Elencazione dei termini usualmenteElencazione dei termini usualmente immessi in and dagli utentiimmessi in and dagli utenti 50-2.50-2.
  • 59. 59 Allarmi  Edita / AnnotataEdita / Annotata 51-1.51-1.  Rifmc / RifmpRifmc / Rifmp 51-2.51-2.  RnqlsRnqls
  • 60. 60 Visualizzazione delle unità documentali  Visualizzazioni opzionaliVisualizzazioni opzionali 52-1.52-1.  Memorizzazione dei documentiMemorizzazione dei documenti 52-2.52-2.  Stampa dei documentiStampa dei documenti 52-3.52-3.