Your SlideShare is downloading. ×
2 7 best practices allestimenti 2012-2013
2 7 best practices allestimenti 2012-2013
2 7 best practices allestimenti 2012-2013
2 7 best practices allestimenti 2012-2013
2 7 best practices allestimenti 2012-2013
2 7 best practices allestimenti 2012-2013
2 7 best practices allestimenti 2012-2013
2 7 best practices allestimenti 2012-2013
2 7 best practices allestimenti 2012-2013
2 7 best practices allestimenti 2012-2013
2 7 best practices allestimenti 2012-2013
2 7 best practices allestimenti 2012-2013
2 7 best practices allestimenti 2012-2013
2 7 best practices allestimenti 2012-2013
2 7 best practices allestimenti 2012-2013
2 7 best practices allestimenti 2012-2013
2 7 best practices allestimenti 2012-2013
2 7 best practices allestimenti 2012-2013
2 7 best practices allestimenti 2012-2013
2 7 best practices allestimenti 2012-2013
2 7 best practices allestimenti 2012-2013
2 7 best practices allestimenti 2012-2013
2 7 best practices allestimenti 2012-2013
2 7 best practices allestimenti 2012-2013
2 7 best practices allestimenti 2012-2013
2 7 best practices allestimenti 2012-2013
2 7 best practices allestimenti 2012-2013
2 7 best practices allestimenti 2012-2013
2 7 best practices allestimenti 2012-2013
2 7 best practices allestimenti 2012-2013
2 7 best practices allestimenti 2012-2013
2 7 best practices allestimenti 2012-2013
2 7 best practices allestimenti 2012-2013
2 7 best practices allestimenti 2012-2013
2 7 best practices allestimenti 2012-2013
2 7 best practices allestimenti 2012-2013
2 7 best practices allestimenti 2012-2013
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

2 7 best practices allestimenti 2012-2013

509

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
509
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
104
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. corsoDESIGN PER LA SOSTENIBILITA‟ AMBIENTALE2.7„BEST PRACTICES‟ INDESIGN SOSTENIBILE PER L‟ALLESTIMENTOPolitecnico di Milano / INDACO dept. / DIS / Scuola del DesignTANGO (AH-DEsign), progetto a finanziamento europeoLeNS, the Learning Network on Sustainability Elisa Bacchetti TANGO (AH-DEsign), PROGETTO UE Politecnico di Milano / INDACO / DIS / Scuola del Design / Italia
  • 2. 1. DESIGN DI PRODOTTI SOSTENIBILI PER L‟ALLESTIMENTO2. DESIGN DI SISTEMI DI PRODOTTI E SERVIZI SOSTENIBILI PER L‟ALLESTIMENTO Elisa Bacchetti TANGO (AH-DEsign), PROGETTO UE Politecnico di Milano / INDACO / DIS / Scuola del Design / Italia
  • 3. 1. DESIGN DI PRODOTTI SOSTENIBILI PERL‟ALLESTIMENTO“Nel mercato si trovano diversi tipi di sistemi per l’allestimento: dai sistemipieghevoli di meccanismo semplice a kit complessi di pali, rotaie e panelliche si possono combinare in infinite configurazioni diverse. Quasi tutti sonostati progettati in base all’adattabilità, facilità di mantenimento e stoccaggio,e per ridurre i costi operativi, tutti fattori che contribuiscono alla sostenibilità.”* - „SUSTAINABLE EXHIBIT DESIGN by Karl Abeyasekera and Geoff Matthews‟. Elisa Bacchetti TANGO (AH-DEsign), PROGETTO UE Politecnico di Milano / INDACO / DIS / Scuola del Design / Italia
  • 4. CONSIDERAZIONI GENERALI:- Materiali e Tecnologie utilizzate- Consumo di risorse durante l‟uso- Lunghezza di vita „tipica‟ per i prodotti d‟allestimento- Scenari di dismissione Elisa Bacchetti TANGO (AH-DEsign), PROGETTO UE Politecnico di Milano / INDACO / DIS / Scuola del Design / Italia
  • 5. ESEMPIO:A. ALLESTIMENTO PERSONALIZZATOOPPUREB. KIT MODULARE: Scheletri di alluminio (+ componenti di fissaggio) + Pannelli di tessuto per la grafica (intercambiabili) + Accessori (scaffale, luci, porta brochure, tavolini, etc) + Sistemi multimedia (LCD display, teli per retroproiezioni, altoparlanti, etc)Tutti i componenti sono riusabili, riconfigurabili (per adattarsi adiversi spazi) e la grafica può essere sostituita. Elisa Bacchetti TANGO (AH-DEsign), PROGETTO UE Politecnico di Milano / INDACO / DIS / Scuola del Design / Italia
  • 6. Elisa Bacchetti TANGO (AH-DEsign), PROGETTO UEPolitecnico di Milano / INDACO / DIS / Scuola del Design / Italia
  • 7. CRITERI (cinque strategie):- Minimizzazione delle risorse- Scelta di risorse a basso impatto ambientale- Ottimizzazione della vita dei prodotti- Estensione della vita dei materiali e design per il disassemblaggio Elisa Bacchetti TANGO (AH-DEsign), PROGETTO UE Politecnico di Milano / INDACO / DIS / Scuola del Design / Italia
  • 8. - MINIMIZZAZIONE DELLE RISORSE- Scelta di risorse a basso impatto ambientale- Ottimizzazione della vita dei prodotti- Estensione della vita dei materiali e design per il disassemblaggio Elisa Bacchetti TANGO (AH-DEsign), PROGETTO UE Politecnico di Milano / INDACO / DIS / Scuola del Design / Italia
  • 9. MINIMIZZAZIONEDELLE RISORSE:MATERIALIDematerializzazione:STRUTTURE leggere, siusa la sezione minimapossibile per fare strutturerigide autoportanti. Elisa Bacchetti TANGO (AH-DEsign), PROGETTO UE Politecnico di Milano / INDACO / DIS / Scuola del Design / Italia
  • 10. MINIMIZZAZIONEDELLE RISORSE:MATERIALIDematerializzazione:Ci sono casi di mostreinteramente digitali dove ilCONTENUTO è dematerializzatosituato in un server in qualcheparte del mondo-Caso di BYOB-(Mostra TANGO) Elisa Bacchetti TANGO (AH-DEsign), PROGETTO UE Politecnico di Milano / INDACO / DIS / Scuola del Design / Italia
  • 11. MINIMIZAZZIONEDELLE RISORSE:ENERGIAConsumo energetico durantela fase d‟ uso:(manutenzione, illuminazione,elementi interattivi, compressori, etc.)Uso di diversi tipi di luci LED: 10 voltepiù efficienti delle lampade alogene.-Uso di fonti rinnovabili: Caso d’ uso dellefinestre come retroilluminazione Elisa Bacchetti TANGO (AH-DEsign), PROGETTO UE Politecnico di Milano / INDACO / DIS / Scuola del Design / Italia
  • 12. MINIMIZAZZIONEDELLE RISORSE:ENERGIARiduzione del trasporto:Sistemi collassabili e distruttura leggera.(Si trovano anche elementisingoli con borsa da viaggioche facilitano il trasporto) Elisa Bacchetti TANGO (AH-DEsign), PROGETTO UE Politecnico di Milano / INDACO / DIS / Scuola del Design / Italia
  • 13. Riduzione del trasporto:Sistemi gonfiabili per ottimizzare l‟ingombro e il peso durante il trasporto Elisa Bacchetti TANGO (AH-DEsign), PROGETTO UE Politecnico di Milano / INDACO / DIS / Scuola del Design / Italia
  • 14. - minimizzazione delle risorse- SCELTA DI RISORSE A BASSO IMPATTO AMBIENTALE- Ottimizzazione della vita dei prodotti- Estensione della vita dei materiali e design per il disassemblaggio Elisa Bacchetti TANGO (AH-DEsign), PROGETTO UE Politecnico di Milano / INDACO / DIS / Scuola del Design / Italia
  • 15. SCELTA DI RISORSEA BASSO IMPATTOAMBIENTALEMateriali biocompatibili erinnovabili:Nell‟ambito dell‟allestimento sitrovano materiali rinnovabili chehanno rimpiazzato i materialiclassici, sia nella struttura chenella stampa della grafica.- Uso di pitture e finiture biodegradabili(a base d’acqua o di LVC) che vengonodalle risorse rinnovabili Elisa Bacchetti TANGO (AH-DEsign), PROGETTO UE Politecnico di Milano / INDACO / DIS / Scuola del Design / Italia
  • 16. SCELTA DI RISORSEA BASSO IMPATTOAMBIENTALEMateriali riciclati:Molte aziende offrono lapossibilità di acquistare o affittareprodotti fabbricati da materialiriciclati oltre che i prodottinormali. La scelta diventaresponsabilità del cliente. Elisa Bacchetti TANGO (AH-DEsign), PROGETTO UE Politecnico di Milano / INDACO / DIS / Scuola del Design / Italia
  • 17. SCELTA DI RISORSEA BASSO IMPATTOAMBIENTALERiduzione della tossicità:Ci sono aziende che evitanopitture contenenti solventisintetici, addittivi e altri prodottiderivati dai petrochimici chepossono essere tossici. Elisa Bacchetti TANGO (AH-DEsign), PROGETTO UE Politecnico di Milano / INDACO / DIS / Scuola del Design / Italia
  • 18. - minimizzazione delle risorse- scelta di risorse a basso impatto ambientale- OTTIMIZZAZIONE DELLA VITA DEI PRODOTTI- Estensione della vita dei materiali e design per il disassemblaggio Elisa Bacchetti TANGO (AH-DEsign), PROGETTO UE Politecnico di Milano / INDACO / DIS / Scuola del Design / Italia
  • 19. OTTIMIZZAZIONEDELLA VITA DEIPRODOTTIDurabilità:Le luci LED durano 10 volte di piùrispetto alle lampade alogene> L’azienda ecosystems offre unagaranzia di 5 anni per gli elementi dicornice. Elisa Bacchetti TANGO (AH-DEsign), PROGETTO UE Politecnico di Milano / INDACO / DIS / Scuola del Design / Italia
  • 20. OTTIMIZZAZIONEDELLA VITA DEIPRODOTTIDurabilità:In generale, troviamoimballaggi progettati perproteggerei contenuti (nelle fasi di NONuso e trasporto) e farlidurare più a lungo. Elisa Bacchetti TANGO (AH-DEsign), PROGETTO UE Politecnico di Milano / INDACO / DIS / Scuola del Design / Italia
  • 21. OTTIMIZZAZIONE Riconfigurabilità:DELLA VITA DEI In generale, troviamo sistemi che possonoPRODOTTI crescere e trasformarsi. Elisa Bacchetti TANGO (AH-DEsign), PROGETTO UE Politecnico di Milano / INDACO / DIS / Scuola del Design / Italia
  • 22. OTTIMIZZAZIONE Riuso:DELLA VITA DEI Ci sono casi di mostre dove il container diPRODOTTI trasporto diventa parte della mostra stessa. Elisa Bacchetti TANGO (AH-DEsign), PROGETTO UE Politecnico di Milano / INDACO / DIS / Scuola del Design / Italia
  • 23. Riuso:Si trovano ancheaziende che rivendonoprodotti di allestimentousati. Elisa Bacchetti TANGO (AH-DEsign), PROGETTO UE Politecnico di Milano / INDACO / DIS / Scuola del Design / Italia
  • 24. - minimizzazione delle risorse- scelta di risorse a basso impatto ambientale- ottimizzazione della vita dei prodotti- ESTENSIONE DELLA VITA DEI MATERIALI e DESIGN PER IL DISASSEMBLAGGIO Elisa Bacchetti TANGO (AH-DEsign), PROGETTO UE Politecnico di Milano / INDACO / DIS / Scuola del Design / Italia
  • 25. ESTENSIONE DELLAVITA DEI MATERIALIMaterialli riciclabili:Gli elementi strutturali sono ingenere di alluminio che è100% riciclabile. Ma questodipende dalla politica seguitadal paese in questione.Ci sono aziende cheincoraggiano i clienti arispedire indietro i prodottivecchi per poterli riciclare. Elisa Bacchetti TANGO (AH-DEsign), PROGETTO UE Politecnico di Milano / INDACO / DIS / Scuola del Design / Italia
  • 26. ESTENSIONE DELLAVITA DEI MATERIALIDesign per ildisassemblaggio:In generale, tutti questi sistemisono fatti di componenti„monomaterici‟ facilmentedisassemblabili. Elisa Bacchetti TANGO (AH-DEsign), PROGETTO UE Politecnico di Milano / INDACO / DIS / Scuola del Design / Italia
  • 27. 2. DESIGN DI SISTEMI DI PRODOTTI E SERVIZI SOSTENIBILI Elisa Bacchetti TANGO (AH-DEsign), PROGETTO UE Politecnico di Milano / INDACO / DIS / Scuola del Design / Italia
  • 28. SERVIZI PER L‟ALLESTIMENTOProposte “all inclusive”- Affitto dei componenti per l‟allestimento- Noleggio dell‟area espositiva- Servizio di trasporto, montaggio e smontaggio- Manutenzione dei componenti- Stampa dei componenti non riutilizzabili- Allacciamenti elettrici- Contratto di personale per promozione, catering, etc. Elisa Bacchetti TANGO (AH-DEsign), PROGETTO UE Politecnico di Milano / INDACO / DIS / Scuola del Design / Italia
  • 29. SERVIZI PER L‟ALLESTIMENTOIntensificazione d‟uso- L‟azienda è economicamenteinteressata ad offrire prodottidi lunga vita > L’azienda coprei costi di manutenzione- Il cliente non è proprietariodegli elementi materiale> paga solo per l’uso per undeterminato tempo Elisa Bacchetti TANGO (AH-DEsign), PROGETTO UE Politecnico di Milano / INDACO / DIS / Scuola del Design / Italia
  • 30. ASPETTI DA CONSIDERARE NEI SISTEMIDI PRODOTTO E SERVIZIO:- Caratteristiche dell‟ innovazione di Sistema- Eco Efficienza dei sistemi di prodotto e servizio- Approcci al design di Sistema per l‟Eco Efficienza- Applicazioni al Design Sostenibile per l‟allestimento Elisa Bacchetti TANGO (AH-DEsign), PROGETTO UE Politecnico di Milano / INDACO / DIS / Scuola del Design / Italia
  • 31. CARATTERISTICHE DELL‟ INNOVAZIONE DI SISTEMA innovazioni radicali, non tanto tecnologiche, ma come nuove interazioni/partnership/servizi tra gli attori di un particolare sistema di soddisfazione innovazioni per le quali è l‟interesse economico e competitivo che spinge a una riduzione dell‟impatto ambientale (eco-efficienza di sistema) Elisa Bacchetti TANGO (AH-DEsign), PROGETTO UE Politecnico di Milano / INDACO / DIS / Scuola del Design / Italia
  • 32. DESIGN DI SISTEMA PER L‟ECO-EFFICIENZADEFINIZIONE: “la progettazione per l‟eco-efficienza del sistema di prodotti e servizi che sono congiuntamente in grado di soddisfare una particolare domanda di “soddisfazione” (del cliente), così come la progettazione delle interazioni degli attori direttamente e indirettamente legati a quel “sistema di soddisfazione” (VEZZOLI, Maggioli, Milan, 2010) Elisa Bacchetti TANGO (AH-DEsign), PROGETTO UE Politecnico di Milano / INDACO / DIS / Scuola del Design / Italia
  • 33. DESIGN DI SISTEMA PER L‟ECO-EFFICENZA: APPROCCIA. APPROCCIO AL “SISTEMA DI SODDISFAZIONE” progettare la soddisfazione di una particolare domanda (unita’ di soddisfazione)B. APPROCCIO ALLA “CONFIGURAZIONE DEGLI ATTORI” progettare le interazioni degli attori socio-economici di un particolare sistema di soddisfazioneC. APPROCCIO ALLA “ECO-EFFICENZA DI SISTEMA” progettare interazioni degli attori socio-economici (modelli dell’offerta) che li spingono per ragioni economico-competitive a innovazioni che riducono l’impatto ambientale Elisa Bacchetti TANGO (AH-DEsign), PROGETTO UE Politecnico di Milano / INDACO / DIS / Scuola del Design / Italia
  • 34. APPLICAZIONI AL DESIGN SOSTENIBILE PERL‟ALLESTIMENTO> Incoraggiare i visitatori ad utilizzare i trasporti pubblici riducendo latariffa d‟ entrata a tutti coloro che lo faranno.> Utilizzo dei prodotti e dei servizi locali per fornire l‟ allestimento invecedi trasportarlo.> Utilizzo di cibo locale fornito da piccoli produttori> Offerta di articoli promozionali prodotti con materiali riciclati dalla stessaazienda (es. Borse fatte con pneumatici, dalla Pirelli) o di prodottipromozionali che incoraggiano uno stile di vita più sostenibile Elisa Bacchetti TANGO (AH-DEsign), PROGETTO UE Politecnico di Milano / INDACO / DIS / Scuola del Design / Italia
  • 35. KLIMAHOUSE BOLZANO CONVENTIONElisa Bacchetti TANGO (AH-DEsign), PROGETTO UEPolitecnico di Milano / INDACO / DIS / Scuola del Design / Italia
  • 36. SWITZERLAND CONVENTION IMEX Green Exhibitor AwardElisa Bacchetti TANGO (AH-DEsign), PROGETTO UEPolitecnico di Milano / INDACO / DIS / Scuola del Design / Italia
  • 37. GRAZIE!Elisa Bacchetti TANGO (AH-DEsign), PROGETTO UEPolitecnico di Milano / INDACO / DIS / Scuola del Design / Italia

×