Segni e simboli del territorio Il 1° Maggio Aiolese
<ul><li>INTERVISTA a Giuliano Lusetti, organizzatore del 1° Maggio Aiolese </li></ul><ul><li>Quando è iniziata la manifest...
2) Da chi viene  organizzata questa festa? Viene organizzata dal comitato 1° Maggio Aiolese.
3) Perché la scelta del 1° Maggio? Il 1° Maggio corrisponde alla festa di S. Giuseppe artigiano, patrono della frazione di...
4) Come si è svolta quest’anno la festa? Il copione da anni è sempre quello, cioè mettere in risalto: -L’artigiano e il su...
5) Hanno partecipato gruppi di altri paesi? Quest’anno hanno partecipato i Mòcheni, una piccola minoranza etnica della Val...
6) Ci sono stati tanti visitatori alla festa di quest’anno? Sì, ci sono state 4-5 mila persone nell’arco di tutta la giorn...
7) Qual è il segreto del successo? Ecco il segreto della festa: tanto sudore, ma tanta complicità, tanta unione, che ci ha...
Realizzato dalla classe 2A di Montecchio Emilia   
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Segni E Simboli Del Territorio 2 A

1,008 views

Published on

Published in: Education, Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,008
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
59
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Segni E Simboli Del Territorio 2 A

  1. 1. Segni e simboli del territorio Il 1° Maggio Aiolese
  2. 2. <ul><li>INTERVISTA a Giuliano Lusetti, organizzatore del 1° Maggio Aiolese </li></ul><ul><li>Quando è iniziata la manifestazione del 1° Maggio Aiolese? …e da chi è nata l’idea? </li></ul>Il 1° Maggio Aiolese iniziò nel 1979 da un’idea di Domenico Marchetti, ex casaro e presidente dell’associazione “La Barchessa”.
  3. 3. 2) Da chi viene organizzata questa festa? Viene organizzata dal comitato 1° Maggio Aiolese.
  4. 4. 3) Perché la scelta del 1° Maggio? Il 1° Maggio corrisponde alla festa di S. Giuseppe artigiano, patrono della frazione di Villa Aiola.
  5. 5. 4) Come si è svolta quest’anno la festa? Il copione da anni è sempre quello, cioè mettere in risalto: -L’artigiano e il suo lavoro con attività dimostrative -l’aspetto folkloristico -L’aspetto culturale, anche con la presenza di minoranze etniche. Per il resto la sagra di S. Giuseppe è la consueta grande festa che occupa ormai tutto il centro della frazione con spettacoli che si susseguono dall’alba al tramonto.
  6. 6. 5) Hanno partecipato gruppi di altri paesi? Quest’anno hanno partecipato i Mòcheni, una piccola minoranza etnica della Val Fèrsina fra la Val Sugana e la Val di Fiemme. Questo antico popolo che parla tedesco, oggi è in pericolo di sparizione e quindi sottoposti a tutela.
  7. 7. 6) Ci sono stati tanti visitatori alla festa di quest’anno? Sì, ci sono state 4-5 mila persone nell’arco di tutta la giornata.
  8. 8. 7) Qual è il segreto del successo? Ecco il segreto della festa: tanto sudore, ma tanta complicità, tanta unione, che ci hanno portato a festeggiare i 30 anni di sagra.
  9. 9. Realizzato dalla classe 2A di Montecchio Emilia 

×