Your SlideShare is downloading. ×
0
Talent management - Sviluppare talenti per pianificare il successo
Talent management - Sviluppare talenti per pianificare il successo
Talent management - Sviluppare talenti per pianificare il successo
Talent management - Sviluppare talenti per pianificare il successo
Talent management - Sviluppare talenti per pianificare il successo
Talent management - Sviluppare talenti per pianificare il successo
Talent management - Sviluppare talenti per pianificare il successo
Talent management - Sviluppare talenti per pianificare il successo
Talent management - Sviluppare talenti per pianificare il successo
Talent management - Sviluppare talenti per pianificare il successo
Talent management - Sviluppare talenti per pianificare il successo
Talent management - Sviluppare talenti per pianificare il successo
Talent management - Sviluppare talenti per pianificare il successo
Talent management - Sviluppare talenti per pianificare il successo
Talent management - Sviluppare talenti per pianificare il successo
Talent management - Sviluppare talenti per pianificare il successo
Talent management - Sviluppare talenti per pianificare il successo
Talent management - Sviluppare talenti per pianificare il successo
Talent management - Sviluppare talenti per pianificare il successo
Talent management - Sviluppare talenti per pianificare il successo
Talent management - Sviluppare talenti per pianificare il successo
Talent management - Sviluppare talenti per pianificare il successo
Talent management - Sviluppare talenti per pianificare il successo
Talent management - Sviluppare talenti per pianificare il successo
Talent management - Sviluppare talenti per pianificare il successo
Talent management - Sviluppare talenti per pianificare il successo
Talent management - Sviluppare talenti per pianificare il successo
Talent management - Sviluppare talenti per pianificare il successo
Talent management - Sviluppare talenti per pianificare il successo
Talent management - Sviluppare talenti per pianificare il successo
Talent management - Sviluppare talenti per pianificare il successo
Talent management - Sviluppare talenti per pianificare il successo
Talent management - Sviluppare talenti per pianificare il successo
Talent management - Sviluppare talenti per pianificare il successo
Talent management - Sviluppare talenti per pianificare il successo
Talent management - Sviluppare talenti per pianificare il successo
Talent management - Sviluppare talenti per pianificare il successo
Talent management - Sviluppare talenti per pianificare il successo
Talent management - Sviluppare talenti per pianificare il successo
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Talent management - Sviluppare talenti per pianificare il successo

378

Published on

Corso di Talent Management a cura della consulente HR Ester Aloisio del Gruppo LEN.

Corso di Talent Management a cura della consulente HR Ester Aloisio del Gruppo LEN.

Published in: Education
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
378
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
24
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Sviluppare talenti per pianificare successo Talent Management
  • 2. Indice  Introduzione  L’azienda orientata ai talenti  La divisione HR  Cos’è il talento  Gestione aziendale del talento  Creare una proposta vincente  Pianificazione Ester Aloisio
  • 3. Indice  Individuare i talenti  Fase di Preparazione  Lo sviluppo  Strumenti per lo sviluppo  Sistemi di carriera  Valutazione dei talenti  R.O.T. Return On Talent  Strumenti per la retention dei talenti Ester Aloisio
  • 4. Introduzione  La gestione del talento (o “talent management”) è un processo di identificazione, valutazione, sviluppo e trattenimento dei talenti in azienda, che mira quindi ad attirare, selezionare, reclutare, motivare e trattenere i talenti in un’organizzazione Ester Aloisio
  • 5. Introduzione  Il talent management, più che essere pensato come uno strumento riservato ad un élite dell’organizzazione, porta migliori risultati se pensato come un approccio da estendere con sistematicità ad ogni livello dell’organizzazione (Gabrielli, 2010) Ester Aloisio
  • 6. Introduzione  Un processo di talent management ben gestito porta a ottimi risultati di business, motiva le persone, le fidelizza e diminuisce il turnover e i costi di recruiting (Vettori, Reho, 2010) Ester Aloisio
  • 7. Introduzione  Un efficace processo di Talent Management:  parte dal business e dall’analisi delle core competences necessarie  per individuare su questa base e segmentare il portafoglio di persone e talenti strategici  indirizzare verso di essi una value proposition mirata e attrattiva, composta da specifiche leve di motivazione, rewarding, opportunità di carriera e sviluppo Ester Aloisio
  • 8. L’azienda orientata ai talenti  L’organizzazione aziendale di oggi proiettata al futuro deve essere un insieme di sistemi, processi, attività e strutture che lavorano in maniera integrata ed armonica per attrarre talenti in un primo momento e poi in futuro svilupparli, gestirli e trattenerli. Ester Aloisio
  • 9. L’azienda orientata ai talenti  I must fondamentali per l’organizzazione orientata ai talenti sono:  Strategia Responsabilità  Trasparenza  Coinvolgimento  Etica  Competenze  Struttura organizzativa  Procedure e processi decisionali  Reward Ester Aloisio
  • 10. La divisione HR L’area risorse umane sempre di più di deve occupare del mondo dei dipendenti fornendo loro tutta una serie di servizi:  Training  Coaching  Counselling  Programmi innovativi lavoro-vita privata  Percorsi di carriera  Programmi di sviluppo  Compensation competitiva  Gestione delle performance  Soddisfazione del cliente interno Per attrarre e trattenere i migliori. Ester Aloisio
  • 11. La divisione HR La direzione HR devo poi gestire tutta una serie di processi:  La pianificazione delle risorse umane  Il talent management e il succession management, quindi deve:  Stimolare la cultura aziendale  Far prendere coscienza ai leaders del ruolo dei talenti all’interno dell’azienda  Gestire tutto il processo formale  Aver un piano di Succession Management sempre aggiornato  Avere un elenco dei successori per le posizioni chiave  Valutare i risultati  Avere un programma di recruiting, qualora si renda necessario ricorrere al mercato esterno, per le posizioni chiave  Creare e gestire il modello delle competenze in linea con le competenze identificative dell’azienda  Gestire i low performers Ester Aloisio
  • 12. Cos’è il talento  “Una persona dotata di una capacità intellettuale non comune, associata a genialità o estro vivace, intelligenza intuitiva ed emotiva e creatività” (Vettori, Reho, 2010) Ester Aloisio
  • 13. Cos’è il talento  Il talento manageriale consiste in una combinazione di:  mentalità strategica  capacità di leadership  maturità emotiva  capacità di comunicazione  capacità di attrarre e ispirare altre persone di talento  istinto imprenditoriale  competenze funzionali  capacità di produrre risultati (Parvis, 2002) Ester Aloisio
  • 14. Cos’è il talento  Il talentuoso è la persona che unisce una competenza tecnica, quale risultato di studi specifici, corsi post laurea, master, una capacità di apprendimento non comune (learning agility) e altre capacità. Ester Aloisio
  • 15. Cos’è il talento  I talentuosi sono alla ricerca di:  Valorizzazione  Sviluppo  Carriera  Autonomia  Internazionalizzazione  Retribuzione  Benefit Ester Aloisio
  • 16. Gestione aziendale del talento  Per gestire il talento le aziende dovrebbero:  Acquisire una mentalità orientata al talento  Creare una proposta di valore vincente per i dipendenti  Ricostruire la strategia di recruiting  Fare dello sviluppo una caratteristica intrinseca dell’organizzazione  Differenziare e valorizzare i collaboratori Ester Aloisio
  • 17. Gestione aziendale del talento  Lo sviluppo delle risorse umane passa attraverso la formazione, ma non solo: si realizza attraverso i cosiddetti “stretch jobs”, attività di coaching e mentoring. Ester Aloisio
  • 18. Gestione aziendale del talento  Per fare in modo che le persone di maggiore talento rimangano in azienda si deve fare il massimo per mantenerle motivate, soddisfatte e felici dal punto di vista lavorativo. Ma la differenziazione dal punto di vista dello sviluppo non è sufficiente: bisogna differenziare anche il sistema premiante. Ester Aloisio
  • 19. Gestione aziendale del talento Le aziende devono:  Identificare  Selezionare  Sviluppare  Trattenere i talenti, quel piccolo gruppo di persone capace di:  Raggiungere gli obiettivi ambiziosi  Ispirare gli altri a farlo  Assorbire rapidamente le competenze dell’azienda ed i valori Ester Aloisio
  • 20. Gestione aziendale del talento I top performers valutano l’azienda rispetto:  al giusto mix tra la retribuzione e benefits e quella soft  alla giornata lavorativa flessibile  vogliono avere voce in capitolo Ester Aloisio
  • 21. Creare una proposta vincente  Per creare una proposta di valore veramente efficace per i propri dipendenti un’azienda deve mettere a loro disposizione gli elementi chiave che ricercano:  lavoro entusiasmante  ambiente stimolante  retribuzione allettante  buone opportunità di sviluppo Ester Aloisio
  • 22. Pianificazione  L’azienda strategicamente deve definire i suoi obiettivi in termini di gestione delle risorse umane con un riferimento specifico ai talenti/rimpiazzi e per questi deve stabilire:  finalità  criteri  priorità  processo Ester Aloisio
  • 23. Pianificazione Si devono definire i criteri di scelta/selezione, ovviamente basati su fatti ed osservazioni concrete, rispetto a:  le esperienze  la mobilità  la learning agility  le competenze  lo stile di leadership  la performance passata  il risk taking Ogni azienda deve scegliere i suoi criteri (questi/altri) rispetto alla sua cultura, area di business, tempi che si vuole dare per gestire i talenti. Ester Aloisio
  • 24. Individuare i talenti È necessario definire le caratteristiche (skills, valori, comportamenti) che una persona deve possedere per essere definita “talento” da un’organizzazione Ester Aloisio
  • 25. Individuare i talenti  Le metodologie di individuazione dei talenti sono diverse, ma le più ricorrenti sono:  La designazione soggettiva del capo diretto;  Gli assessment center Ester Aloisio
  • 26. Individuare i talenti  I candidati ideali per essere analizzati:  Devono aver maturato almeno due anni di servizio nell’azienda a prescindere dal ruolo ricoperto e dall’eventuale esperienza precedente  Devono aver discusso almeno due cicli di performance  Devono aver ottenuto buoni risultati tanto quantitativi che qualitativi Ester Aloisio
  • 27. Fase di Preparazione  È fondamentale la preparazione del gruppo di management che deve essere coinvolto nell’intero processo  È opportuno assicurarsi che la comunicazione arrivi direttamente alle persone interessate e non per interposta persona:  E-mail  Incontri one to one  Mini presentazioni via intranet  Brochure di presentazione Ester Aloisio
  • 28. Fase di Preparazione  In termini di contenuti vanno sottolineati invece:  I motivi  Gli obiettivi  I vari passaggi  La confidenzialità del progetto  Le persone a cui fare riferimento Ester Aloisio
  • 29. Lo sviluppo  Le fasi fondamentali per la crescita di una persona sono tre:  Il coaching  Il training  Lo sviluppo Ester Aloisio
  • 30. Strumenti per lo sviluppo  Coaching  Training  E-learning  Job rotation  Assignment temporaneo  Partecipazioni in task force  Assignment internazionale  Colloqui periodici con la direzione  Workshop specifici  Partecipazione a progetti aziendali Ester Aloisio
  • 31. Sistemi di carriera I piani di carriera sono un importante strumento per:  gestire e trattenere talenti;  pianificare percorsi di carriera;  ridurre il tasso di turnover;  far fronte a improvvise posizioni vacanti. Ester Aloisio
  • 32. Valutazione dei talenti  Il processo di review dei talenti non coincide con la valutazione della performance.  È un processo in cui il team di vertice esamina il pool di talenti di ogni unità organizzativa per identificare i top e i worst performers Ester Aloisio
  • 33. Valutazione dei talenti  I partecipanti discutono della qualità del capitale umano di ogni divisione e studiano poi le tattiche più idonee per trattenere i collaboratori di maggior qualità  Le discussioni si traducono poi in piani d’azione, a livello individuale e di unità organizzativa Ester Aloisio
  • 34. R.O.T. Return On Talent  Misura il ritorno degli investimenti effettuati sui talenti all’interno di un’organizzazione. ROT = conoscenza generata ed applicata / investimento sui talenti Ester Aloisio
  • 35. Strumenti per la retention dei talenti Nel processo di retention dei talenti si utilizzano due leve:  la crescita professionale  l’incentivazione monetaria. un errore da evitare nella gestione dei talenti è proprio quello di lasciare insoddisfatto il desiderio dei talentuosi di crescita professionale, che deve invece essere continuamente alimentato (Maister, 2003) Ester Aloisio
  • 36. Strumenti per la retention dei talenti  Quindi è molto importante gestire programmi di total compensation mirati e bilanciati fra:  elementi quantitativi, come il salario ed i benefit  quelli meno tangibili come i rewards (programmi di apprendimento e sviluppo) Ester Aloisio
  • 37. Strumenti per la retention dei talenti Total reward RETRIBUZIONE  Retribuzione fissa  Retribuzione variabile  Azioni  Riconoscimenti BENEFITS  Piani di pensione integrativa  Copertura sanitaria integrativa  Piani di risparmio  Assicurazioni vita/infortuni  Auto aziendale  Servizi al dipendente  Sviluppo carriere  Gestione delle prestazioni  On the job learning  Formazione tecnica  Formazione comportamentale FORMAZIONE E SVILUPPO  Clima organizzativo  Relazioni interpersonali  Rapporto con il supervisore  Supporto alla performance  Bilanciamento lavoro/tempo libero (qualità della vita) AMBIENTE DI LAVORO Ester Aloisio
  • 38. Ciclo vitale per i talenti Mantenere - Employee value position - Piani di retention Identificare - Scuole - Programmi speficici - Internet Attrarre - Programmi per talenti - Premi di reclutamento - Opportunità di carriera Integrare - Agire in modo sincrono - Mentoring Formare - Formazione interna E-learning Misurare - Skills management - Personal skills update - Certificazioni Motivare - Carriera - Job posting - Formazione continua Ester Aloisio
  • 39. Ester Aloisio ester.aloisio@gruppolen.it www.gruppolen.it www.lenhr.it Ester Aloisio

×