Linkedwww.linkedin.com
Che cos’è Linkedin Linkedin è il social network professionale più diffuso al mondo, sono infatti oltre 80 milioni le perso...
Cosa si può fare con Linkedin Ecco tre esempi di cose che Linkedin permette di fare: Avere la propria identità online: qua...
Profilo di Linkedin– come migliorare il nostro profilo -   Aggiungere una foto   Una “headline” creativa   Aggiornate i...
Iscriversi a Gruppi d’interesse    Un gruppo è il posto ideale per discutere di argomenti professionali,    tendenze e pro...
Company page    Per le aziende essere su LinkedIn significa in primo luogo avere una buona company    page.    Ecco alcuni...
Company page   Prodotti e servizi. Qui si tratta di mostrare in maniera precisa l’offerta dell’azienda,    distinguendone...
Fino a dove può arrivare Linkedin… Career page: opportunità di carriera. Job slot: distribuzione di opportunità  lavorat...
Grazie perl’attenzione e buon  lavoro a tutti !!!!   Valeria Mazzoni  07/09/2012   Valeria Mazzoni
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Linkedin per Recruiter

752 views

Published on

La presentazione della consulente in Ricerca e Selezione del Personale Valeria Mazzoni sull'impiego di Linkedin per recruiter

Published in: Education
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
752
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
19
Actions
Shares
0
Downloads
19
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Linkedin per Recruiter

  1. 1. Linkedwww.linkedin.com
  2. 2. Che cos’è Linkedin Linkedin è il social network professionale più diffuso al mondo, sono infatti oltre 80 milioni le persone iscritte. Linkedin è l’alternativa digitale del biglietto da visita o del curriculum: è uno spazio online dove poter pubblicare l’attuale posizione professionale, la propria formazione e le proprie esperienze professionali. 07/09/2012 Valeria Mazzoni
  3. 3. Cosa si può fare con Linkedin Ecco tre esempi di cose che Linkedin permette di fare: Avere la propria identità online: quando viene cercato il proprio nome sui motori di ricerca il proprio profilo di Linkedin compare tra i primi risultati. Rimanere in contattato con colleghi e amici: come ogni social network, è possibile connettersi con colleghi e amici o riconnettersi con vecchie conoscenze; si rimarrà in contatto con loro anche quando cambieranno la residenza o il luogo di lavoro. Scambiare idee: alcune funzionalità di Linkedin, come i “Gruppi”, permettono di confrontarsi con altri utenti su temi specifici; oltre alla possibilità di scambiarsi idee e informazioni queste funzionalità permettono di venire a conoscenza di esperti e leader di un settore. 07/09/2012 Valeria Mazzoni
  4. 4. Profilo di Linkedin– come migliorare il nostro profilo - Aggiungere una foto Una “headline” creativa Aggiornate il vostro status Le vostre esperienze lavorative passate Chiedete e date raccomandazioni Ampliate il vs network Aggiungete il sito della vostra azienda Create un indirizzo per il vostro profilo Applicazioni 07/09/2012 Valeria Mazzoni
  5. 5. Iscriversi a Gruppi d’interesse Un gruppo è il posto ideale per discutere di argomenti professionali, tendenze e problemi con persone che condividono i tuoi stessi interessi. Puoi anche utilizzare i gruppi di LinkedIn per creare e gestire una più ampia rete di professionisti dei quali ti fidi.Alcuni modi per trarre vantaggio dalle attività del gruppo: Esplora le discussioni più recenti o più commentate sulla pagina Discussioni. Avvia o partecipa a una discussione o a un sondaggio. Esplora il contenuto nelle schede Offerte di lavoro o Promozioni (se disponibili per il tuo gruppo). Clicca sulla foto di un utente per scoprire di più sulla sua attività nel gruppo. Invia un messaggio gratuito a un membro del gruppo se lo desideri contattare. I membri del tuo gruppo ti possono aiutare a prepararti per un colloquio, trovare un lavoro, ricercare un argomento o discutere di problemi di interesse nel tuo settore. 07/09/2012 Valeria Mazzoni
  6. 6. Company page Per le aziende essere su LinkedIn significa in primo luogo avere una buona company page. Ecco alcuni consigli per gestirla al meglio: Panoramica. In questa sezione occorre descrivere accuratamente la propria azienda. Ciò significa ripercorrere delineare quali sono le caratteristiche che la distinguono meglio: qual è la mission, quali gli obiettivi e le competenze specifiche. Aggiornamenti dell’azienda. Sotto il primo riquadro con le informazioni principali troverete uno spazio relativo allo streaming di notizie che riguardano l’attività dell’azienda. Tenete a mente che questa sezione si aggiorna automaticamente solo quando aprite una nuova posizione lavorativa o aggiornate le vostre informazioni. Il consiglio qui è dunque quello di inserire con una certa frequenza link alla vostra sezione news del sito o al vostro corporate blog, in maniera tale da mettere in evidenza la “vita” della vostra azienda. 07/09/2012 Valeria Mazzoni
  7. 7. Company page Prodotti e servizi. Qui si tratta di mostrare in maniera precisa l’offerta dell’azienda, distinguendone vari set di prodotti o servizi: in questa sezione l’aspetto su cui fare maggiore attenzione riguarda appunto la distinzione per tipologie, che permetterà al cliente/utente di LinkedIn di orientarsi meglio all’interno della vostra offerta. Informazioni. Troverete informazioni relative ai follower, della pagina e dei dipendenti. Profili personali … la vera forza di LinkedIn. Al netto di quanto scritto sopra, va da sé che ciò di cui vi dovrete premurare maggiormente sarà sempre la parte riguardante i profili personali. Chi verrà a cercare informazioni sull’azienda, andrà subito a guardare ciò che LinkedIn permette di verificare meglio: qual è la squadra di professionisti di cui si compone l’azienda, quali i curriculum, le esperienze passate, i collegamenti. Alimentate quindi il vostro network professionale e invitate i vostri dipendenti e collaboratori a fare lo stesso. Farà bene a voi … e alla vostra azienda. 07/09/2012 Valeria Mazzoni
  8. 8. Fino a dove può arrivare Linkedin… Career page: opportunità di carriera. Job slot: distribuzione di opportunità lavorative sui social network. Linkedin recruiter: R&D sui social dei candidati passivi. 07/09/2012 Valeria Mazzoni
  9. 9. Grazie perl’attenzione e buon lavoro a tutti !!!! Valeria Mazzoni 07/09/2012 Valeria Mazzoni

×