La sentenza Mediaset su Twitter
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

La sentenza Mediaset su Twitter

on

  • 340 views

Analisi delle conversazioni in Twitter sul tema della sentenza della Corte di Cassazione sul processo Mediaset sui diritti cinematografici

Analisi delle conversazioni in Twitter sul tema della sentenza della Corte di Cassazione sul processo Mediaset sui diritti cinematografici
http://keleyo.it/2013/08/05/le-reazioni-alla-sentenza-mediaset-forte-partecipazione-tra-sostegno-e-ironia/

Statistics

Views

Total Views
340
Views on SlideShare
340
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

CC Attribution-NonCommercial-ShareAlike LicenseCC Attribution-NonCommercial-ShareAlike LicenseCC Attribution-NonCommercial-ShareAlike License

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

La sentenza Mediaset su Twitter La sentenza Mediaset su Twitter Presentation Transcript

  • La sentenza Mediaset Le reazioni di Twitter al giudizio della Corte di Cassazione sul processo Mediaset
  • Risultati principali dell’analisi • Un grandissimo numero di messaggi La vicenda ha colpito immaginazione e riflessione politica di un numero molto alto di italiani: oltre 76 mila tweet in poco meno di due giorni, con quasi 33 mila utenti coinvolti • Parole usate in continuità con la cronaca Le parole più presenti nei tweet rispecchiano completamente la narrazione della cronaca giudiziaria • Conversazione attivata da fonti informative, account politici del PdL e utenti iperattivi Gli account più attivi a postare sono da un lato testate giornalistiche e aggregatori di informazione, poi account riconducibili al Popolo della Libertà, infine un gruppo di utenti molto attivi (soprattutto nel retwittare) • Ricca varietà di hashtag con casi curiosi Gli hashtag coprono tutti gli aspetti della vicenda (etichettata come #sentenzamediaset): imputati, partiti politici coinvolti direttamente e indirettamente, protagonisti dell’informazione. Da segnalare l’uso ironico dell’hashtag #Royalbaby usato per paragonare il parto della casa reale Windsor con il “parto” della corte di Cassazione. • Materiali multimediali: l’ironia la fa da padrona Foto, video e link che sono presenti nei tweet, hanno come comun denominatore l’informazione o il sarcasmo, con una prevalenza del secondo sul primo. In maniera particolare il bersaglio preferito sono i membri dell’ “Esercito di Silvio”, a causa del loro prematuri festeggiamenti frutto di una incomprensione della sentenza della Corte di Cassazione.
  • Twitter: informazioni di sintesi Link: 7.205Foto/video: 1.225 Menzioni: 48.392Parole: 49.387 Tweet geolocalizzati: 1.183Hashtag: 4.586 Utenti: 32.965Tweet: 76.112 1 agosto= 43.977 2 agosto= 32.135
  • Twitter: parole più usate
  • • Le parole più usate rispecchiano pedissequamente le vicende della cronaca giudiziaria inerente alla sentenza Mediaset, e la stessa distribuzione di frequenza dei primi venti termini riproduce in piccolo gli elementi chiave della copertura giornalistica
  • Twitter: utenti più attivi
  • • Nella classifica dei primi 20 utenti più attivi spiccano senza dubbio account del mondo dell’informazione. Siano essi legati agli aggregatori di news (@RTnewsItalia, @NowOpenPolitica, @infointerno, @RTpolitica, @The_newstweets) che alle testate più attive in rete (@fattoquotidiano, @blitzquotidiano, @corriereit) • Molto attivi anche gli account politici legati al Popolo della Libertà: @ilpdl, @giorgiogaias92, @berlusconi2013, @GruppoPDLcamera • Il resto della classifica è occupato da una serie di account personali, la cui attività è stata essenzialmente di retweet come @lebby4ever, @massimo_masini, @AKandreka, @bart1705
  • Twitter: hashtag più utilizzati
  • • Consistente l’uso degli hashtag che hanno mappato diversi aspetti della vicenda • Fra i primi 20 più usati, In primo piano sicuramente gli hashtag inerenti alla vicenda giudiziaria tra cui spicca quello specifico nato per descrivere la vicenda - #sentenzamediaset e quello molto meno usato #processomediaset- assieme a quelli descrittivi dei protagonisti - #Berlusconi, #Cassazione, #mediaset, #PD, #PDL, #sentenza, #Silvio, #Cavaliere • Molto presenti gli hashtag relativi ai programmi di informazione che hanno fatto una copertura completa della vicenda: #mentana, #tgla7, #fattoTV, #inonda • Presenti anche hashtag per così dire “comprimari” alla vicenda come #M5S (Movimento Cinque Stelle) usato sia dai sostenitori che dai critici del movimento di Beppe Grillo, e #forzaitalia usato prevalentemente dagli account legati al PdL o a Silvio Berlusconi • Da segnalare l’uso dell’hashtag #esercitodisilvio con toni palesemente ironici o sarcastici assieme ad un altro hashtag tipico dell’uso ironico di Twitter: #sapevatelo • Un altro elemento curioso è la connessione #RoyalBaby. I Tweet contenenti questo hashtag hanno ironizzato sull’attesa della stampa rispetto alla sentenza della Cassazione, seconda solo all’attesa dei media della nascita del figlio di William e Kate.
  • Twitter: foto più condivise Le foto con maggiore circolazione dentro Twitter sono tutte ironiche ed hanno come bersaglio Silvio Berlusconi e i suoi fedelissimi. La foto con maggiore circolazione è la caduta del muro di Berlino con la scritta “Berlusconi” che accompagna il tempestivo tweet di Beppe Grillo
  • Altra immagine molto virale è “L’amaca” editoriale di Michele Serra sulla vicenda, fatto circolare a partire dall’account ufficiale @repubblicaIT
  • Il famoso gesto di Totti durante la partita Roma-Juventus del 2004 viene reinterpretato per via del numero di gol somigliante agli anni di interdizione dai pubblici uffici di Silvio Berlusconi
  • Diego Bianchi AKA Zoro diffonde una foto che cerca di esprimere – ridicolizzando – il clima che si respira davanti al Palazzo della Giustizia di Roma
  • L’errata interpretazione del risultato della sentenza da parte dei membri dell’ “Esercito di Silvio” è protagonista di una foto che ha avuto una fortissima circolazione
  • Infine con molta meno capacità di circolazione arriva una foto a sostegno del cavaliere circolata a partire dall’account @forzasilvioit, che riprende la retorica del bene contro il male a favore della libertà
  • Twitter: link più postati I link protagonisti dei tweet sono sia di approfondimento giornalistico, che di “colore” che servono a dare il senso della vicenda anche da un punto di vista dell’immaginario collettivo http://video.repubblica.it/dossier/mediaset-sentenza-cassazione/condanna- annullata-l-esercito-di-silvio-esulta-poi-la-delusione/136676/135221 I membri dell’ “Esercito di Silvio” prima esultano e poi restano delusi dal verdetto. Il video di Repubblica.it è stato protagonista di 488 tweet.
  • http://www.repubblica.it/politica/2013/08/01/news/sentenza_cassazione_mediaset- 64096349/?ref=twhr La Repubblica.it fa il live blogging dell’evento. Questa forma di narrazione giornalistica circola in Twitter grazie a 173 post
  • L’editoriale di Marco Travaglio è il vero protagonista del reportage sul processo Mediaset de Ilfattoquotidiano.it. E’ il link principale di 111 tweet http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/08/01/sentenza-mediaset-comunque-vada-e- complotto/673607/
  • http://video.repubblica.it/dossier/mediaset-sentenza-cassazione/sentenza-mediaset-il- balletto-del-carabiniere/136667/135212 Sono i sette secondi più curiosi dello speciale di Repubblica.it sulla sentenza Mediaset: un carabiniere nell’aula della Cassazione per ingannare l’attesa improvvisa una coreografia in stile “Village People”. È stato apprezzato da 109 tweet
  • Nota metodologica • Data di svolgimento delle rilevazioni Twitter: 1 agosto 2013 – 2 agosto 2013 • Unità di ricerca Responsabile scientifico e analisi dati: Davide Bennato • Piattaforma utilizzata Keleyo.it
  • Keleyo nei social media • Blog http://keleyo.it/ • Twitter http://twitter.com/keleyodata • Facebook http://www.facebook.com/Keleyo.data • Pinterest http://pinterest.com/keleyo/ • Slideshare http://www.slideshare.net/Keleyo • Keleyo è una piattaforma online che attraverso lo sviluppo di tecnologie proprietarie analizza il flusso delle conversazioni che si sviluppano nei principali social network. • Le aree d’azione sono: il monitoraggio delle conversazioni in rete (social media monitoring); l’analisi della reputazione così come veicolata nei social network (reputation analysis); lo studio degli atteggiamenti verso brand, prodotti, servizi sul web (sentiment analysis); il monitoraggio dell’opinione pubblica online su temi socio-politici e di mercato (opinion mining).