etodo    dvanced   lanning   ystemSemplicità ed efficienza nei processidi Pianificazione e Programmazione                 ...
Agenda Cos’è M.APS Pianificare e Programmare con gli  strumenti tradizionali Lavorare con M.APS I vantaggi della nuova...
etodo       dvanced lanning   ystemCOS’È M.APS
Cos’è M.APS   Un punto di accesso unico ai dati e alle    funzioni di Pianificazione Materiali e    Programmazione Risors...
etodo    dvanced lanning   ystemPIANIFICARE E PROGRAMMARECON GLI STRUMENTI TRADIZIONALI
Situazione operativa tradizionale      La normale       operatività,       presente in       MetodoEvolus, fa       rifer...
Situazione operativa tradizionaleCorrispondenza tra moduli programma di MetodoEvolus efasi del ciclo MRP II   Budget comme...
Situazione operativa tradizionale     Le attività descritte dal ciclo MRP II per loro      natura interessano e coinvolgo...
Situazione operativa tradizionale   In questo contesto di organizzazione per    funzioni, la tipica elaborazione batch co...
Situazione operativa tradizionale “Cosa accadrebbe se venisse confermato   questo nuovo, importante ordine cliente?”  Qua...
Situazione operativa tradizionale   Ciascuno di noi è in grado di rispondere alle    domande appena poste, tuttavia …   ...
Situazione operativa tradizionale     Un’organizzazione per processi e/o      uno strumento che approcci le attività di  ...
Perché M.APS          Possiamo fare           diversamente               ?               !
Perché M.APS: il cambio di scenario     M.APS cambia      l’approccio funzionale      tradizionale, integrando           ...
etodo    dvanced lanning   ystemLAVORARE CON M.APS
Iniziare a lavorare     Subito operativi!      Per iniziare a lavorare con M.APS è      sufficiente aprire i risultati de...
Iniziare a lavorare     Ambiente configurabile:      le finestre possono essere nascoste,      ridimensionate, riposizion...
Situazione Materiali     Esempi di riconfigurazione delle finestre
Situazione Materiali      Visione integrata dei dati di pianificazione       Fabbisogni:       - ordini clienti        (d...
Situazione Materiali   Navigazione tra fabbisogni e ordini correlati   Viene generato e mantenuto    dinamicamente il le...
Situazione Materiali     Esempio di navigazione                               21
Situazione Prodotto     Visualizzare la situazione di dettaglio di un      singolo articolo
Messaggi di eccezione     Visione delle eccezioni di pianificazione     Selezionando un elemento del piano, con il      ...
Visione grafica ordini   E’ possibile ottenere una rappresentazione    grafica degli ordini e delle proposte,    nel temp...
Gestione dinamica del piano   E’ possibile aggiungere nuovi ordini clienti    al piano   Eseguire una Pianificazione a v...
Gestione dinamica del piano     Aggiungere documenti simulati     Valutare gli impatti sulla pianificazione     In fase...
Gestione dinamica del piano     Simulare modifiche a documenti esistenti      (ordini clienti, di acquisto, di produzione...
Gestione dinamica del piano   E’ possibile modificare e fissare le proposte    pianificate di acquisto e produzione    (f...
Rilascio del piano     Emissione documenti operativi da proposte     Emissione documenti operativi da      documenti sim...
Situazione Risorse   In qualsiasi momento è possibile accedere    al riquadro della Situazione Risorse   E’ possibile an...
Situazione Risorse   La situazione risorse include i carichi    derivanti da:    - Ordini di produzione    - Proposte di ...
Situazione Risorse     L’interfaccia utente, integra un diagramma      di gantt per la rischedulazione tramite      drag ...
Situazione Risorse     Sono disponibili numerose funzioni per la      facilitazione delle operazioni di      livellamento...
Situazione Risorse   Tutte le operazioni di rischedulazione    possono essere rese operative, tramite la    funzione di r...
etodo    dvanced lanning   ystemI VANTAGGI DELLA NUOVASOLUZIONE
I vantaggi     M.APS      Supera il problema dei tempi di      elaborazione e della “staticità” delle      informazioni t...
I vantaggi     M.APS      Permette di valutare già in fase di      pianificazione, la situazione di carico risorse      q...
I vantaggi     M.APS      Migliora la qualità dei risultati, abbrevia i      tempi di valutazione e rilascio del piano,  ...
Conclusioni   M.APS si integra in modo semplice e rapido    nei sistemi gestionali Metodo già avviati   Valorizzando gli...
etodo    dvanced   lanning   ystemSemplicità ed efficienza nei processidi Pianificazione e Programmazione                 ...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Maps metodo-advanced-planning-system

171

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
171
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
4
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Maps metodo-advanced-planning-system

  1. 1. etodo dvanced lanning ystemSemplicità ed efficienza nei processidi Pianificazione e Programmazione 1
  2. 2. Agenda Cos’è M.APS Pianificare e Programmare con gli strumenti tradizionali Lavorare con M.APS I vantaggi della nuova soluzione
  3. 3. etodo dvanced lanning ystemCOS’È M.APS
  4. 4. Cos’è M.APS  Un punto di accesso unico ai dati e alle funzioni di Pianificazione Materiali e Programmazione Risorse  Pienamente integrato con i moduli Pianificazione Materiali e Gestione Risorse  Migliora l’usabilità + Estende le funzionalità
  5. 5. etodo dvanced lanning ystemPIANIFICARE E PROGRAMMARECON GLI STRUMENTI TRADIZIONALI
  6. 6. Situazione operativa tradizionale  La normale operatività, presente in MetodoEvolus, fa riferimento al classico ciclo funzionale descritto dal modello MRP II 6
  7. 7. Situazione operativa tradizionaleCorrispondenza tra moduli programma di MetodoEvolus efasi del ciclo MRP II Budget commerciale MPS Pianificazione Produzione/Risorse Sched.Euris/Project Produzione/Risorse 7
  8. 8. Situazione operativa tradizionale  Le attività descritte dal ciclo MRP II per loro natura interessano e coinvolgono diverse funzioni aziendali Vendite Acquisti Pianificazione Programmazione Gestione Produzione Produzione
  9. 9. Situazione operativa tradizionale  In questo contesto di organizzazione per funzioni, la tipica elaborazione batch con tempi di esecuzione anche rilevanti, in generale non costituisce un vincolo  Tuttavia, in molti casi, sarebbe opportuno valutare tempestivamente le conseguenze di eventi quali: – un nuovo ordine cliente – la richiesta di anticipo di un ordine esistente – ...
  10. 10. Situazione operativa tradizionale “Cosa accadrebbe se venisse confermato questo nuovo, importante ordine cliente?”  Quali gli interventi critici richiesti sui materiali?  Quale la disponibilità delle risorse produttive?
  11. 11. Situazione operativa tradizionale  Ciascuno di noi è in grado di rispondere alle domande appena poste, tuttavia …  Il tempo necessario per arrivare alle risposte e il loro livello di affidabilità, sono importanti elementi di vantaggio competitivo  In particolare quando la domanda ha un andamento “nervoso”
  12. 12. Situazione operativa tradizionale  Un’organizzazione per processi e/o uno strumento che approcci le attività di pianificazione, programmazione e gestione operativa del piano come processo integrato possono rendere più semplice ed efficace l’attività di analisi e gestione nel suo complesso
  13. 13. Perché M.APS Possiamo fare diversamente ? !
  14. 14. Perché M.APS: il cambio di scenario  M.APS cambia l’approccio funzionale tradizionale, integrando Pianificazione MRP (net change) in un unico strumento la capacità di gestire, in Piano esecutivo Piano operativo materiali/produzione modo completo ed integrato, i processi di pianificazione, Programmazione programmazione, analisi Analisi WHAT IF ? capacità CRP e gestione operativa. 14
  15. 15. etodo dvanced lanning ystemLAVORARE CON M.APS
  16. 16. Iniziare a lavorare  Subito operativi! Per iniziare a lavorare con M.APS è sufficiente aprire i risultati della Pianificazione materiali  selezionando il piano utilizzato abitualmente
  17. 17. Iniziare a lavorare  Ambiente configurabile: le finestre possono essere nascoste, ridimensionate, riposizionate e separate dal resto dell’applicazione Massimizza l’uso dell’area di lavoro! ideale per postazioni multi-schermo
  18. 18. Situazione Materiali  Esempi di riconfigurazione delle finestre
  19. 19. Situazione Materiali  Visione integrata dei dati di pianificazione Fabbisogni: - ordini clienti (domanda indipendente) - impegni produzione (domanda dipendente) ... ...  Disponibilità: - Ordini e proposte di acquisto - Ordini e proposte di produzione ... ...Funzione di filtro istantaneo: applicato durante la digitazione
  20. 20. Situazione Materiali  Navigazione tra fabbisogni e ordini correlati  Viene generato e mantenuto dinamicamente il legame tra (ad esempio) Fabbisogno Disponibilità Ordine Ordine Cliente Produzione 20
  21. 21. Situazione Materiali  Esempio di navigazione 21
  22. 22. Situazione Prodotto  Visualizzare la situazione di dettaglio di un singolo articolo
  23. 23. Messaggi di eccezione  Visione delle eccezioni di pianificazione  Selezionando un elemento del piano, con il pulsante Eccezioni è possibile ottenere una vista immediata dei messaggi 23
  24. 24. Visione grafica ordini  E’ possibile ottenere una rappresentazione grafica degli ordini e delle proposte, nel tempo  Il grafico è disponibile sia per gli Acquisti che per la Produzione  E’ possibile intervenire in modifica sulle date 24
  25. 25. Gestione dinamica del piano  E’ possibile aggiungere nuovi ordini clienti al piano  Eseguire una Pianificazione a variazioni nette (net-change)  I tempi di risposta sono estremamente contenuti  Otteniamo subito evidenza delle modifiche intervenute cambia l’approccio alla pianificazione! 25
  26. 26. Gestione dinamica del piano  Aggiungere documenti simulati  Valutare gli impatti sulla pianificazione  In fase di rilascio, possono essere convertiti in documenti effettivi 26
  27. 27. Gestione dinamica del piano  Simulare modifiche a documenti esistenti (ordini clienti, di acquisto, di produzione)  Pianificare e valutare gli impatti delle modifiche  In fase di rilascio è possibile rilasciare le modifiche, adeguando i documenti effettivi
  28. 28. Gestione dinamica del piano  E’ possibile modificare e fissare le proposte pianificate di acquisto e produzione (firmed-planned order)  Le proposte modificate o fissate, non vengono eliminate da eventuali ripianificazioni  Le proposte fissate, vengono automaticamente selezionate per il rilascio Fissare le proposte Modificaredata consegna Raggruppare le proposte il rilascio Selezionare per la la quantità Scegliere il fornitore Modificare 28
  29. 29. Rilascio del piano  Emissione documenti operativi da proposte  Emissione documenti operativi da documenti simulati  Modifiche a documenti esistenti
  30. 30. Situazione Risorse  In qualsiasi momento è possibile accedere al riquadro della Situazione Risorse  E’ possibile analizzare la situazione di carico e soprattutto eseguire operazioni di rischedulazione (livellamento)  La situazione è aggiornata in tempo reale e tiene conto di tutte le modifiche effettuate dinamicamente al piano
  31. 31. Situazione Risorse  La situazione risorse include i carichi derivanti da: - Ordini di produzione - Proposte di produzione (!)  Questo rende possibile valutare “al volo” l’impatto sul carico risorse e la fattibilità di un ordine cliente …  … anche prima di inserirlo come documento (documenti simulati)
  32. 32. Situazione Risorse  L’interfaccia utente, integra un diagramma di gantt per la rischedulazione tramite drag and drop delle attività  L’utente è guidato dalla situazione di carico, aggiornata in tempo reale (cioè durante lo spostamento delle attività!)
  33. 33. Situazione Risorse  Sono disponibili numerose funzioni per la facilitazione delle operazioni di livellamento  E’ possibile cambiare la risorsa assegnata con una risorsa alternativa, valutando le situazioni di carico
  34. 34. Situazione Risorse  Tutte le operazioni di rischedulazione possono essere rese operative, tramite la funzione di rilascio  Il sistema adegua automaticamente le date degli ordini di produzione  Attiva la pianificazione a variazioni nette, in base alle date modificate
  35. 35. etodo dvanced lanning ystemI VANTAGGI DELLA NUOVASOLUZIONE
  36. 36. I vantaggi  M.APS Supera il problema dei tempi di elaborazione e della “staticità” delle informazioni tra cicli di elaborazione Consente di decidere in sicurezza quanto e quando acquistare o produrre, con la massima efficienza
  37. 37. I vantaggi  M.APS Permette di valutare già in fase di pianificazione, la situazione di carico risorse quindi di fornire risposte circa la fattibilità del piano, considerando anche l’aspetto risorse produttive
  38. 38. I vantaggi  M.APS Migliora la qualità dei risultati, abbrevia i tempi di valutazione e rilascio del piano, accelerando la soluzione del loop materiali - risorse
  39. 39. Conclusioni  M.APS si integra in modo semplice e rapido nei sistemi gestionali Metodo già avviati  Valorizzando gli investimenti già sostenuti  Grazie all’interfaccia particolarmente ergonomica, aumenta la produttività degli utenti  Supporta i momenti decisionali, rendendo disponibili in modo efficiente, tutte le informazioni necessarie
  40. 40. etodo dvanced lanning ystemSemplicità ed efficienza nei processidi Pianificazione e Programmazione 40
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×