Your SlideShare is downloading. ×
kawakumi.com su Netforum Ottobre 2010
kawakumi.com su Netforum Ottobre 2010
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

kawakumi.com su Netforum Ottobre 2010

572

Published on

"Uno dei blog coinvolti e più citati per l’iniziativa è stato www.kawakumi.com. Il fondatore, Davide Basile, utilizza il suo diario online per segnalare e condividere notizie sulle nuove tecniche di …

"Uno dei blog coinvolti e più citati per l’iniziativa è stato www.kawakumi.com. Il fondatore, Davide Basile, utilizza il suo diario online per segnalare e condividere notizie sulle nuove tecniche di marketing non convenzionali sviluppate soprattutto in rete."

kawakumi.com su Netforum di Ottobre 2010 (all'interno del pezzo dedicato alla campagna Tipp-Ex)

Published in: Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
572
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. creatività Il meglio in rete Insight Kawakumi.com Uno dei blog coinvolti e 1 più citati per l’iniziativa è stato www.kawakumi. com. Il fondatore, 5 Davide Basile, utilizza il suo diario online per segnalare e condividere notizie sulle nuove tecniche di marketing non convenzionali sviluppate soprattutto in rete. We are social Si definisce conversation agency con uffici a Milano, Londra, Parigi e Sydney. Scopo principale della sigla è ascoltare e comprendere le conversazioni che hanno luogo Shoots sui social media, per potervi prendere parte di Teresa Nappi in modo attivo. abear! Il precedente Nel 2004 Burger King ha proposto The Subservient Chicken, campagna ideata per il lancio del panino TenderCrisp. Nel video un attore vestito da pollo, apparentemente collegato tramite webcam, compie le azioni indicate Lo spot interattivo di Tipp-Ex, dall’utente (www. bk.com/en/us/ diffuso dapprima solo in inglese, campaigns/ subservient- ha trovato nel nostro Paese una chicken.html). declinazione unconventional 48
  • 2. http://www.youtube.com/user/tippexperience 2 3 4 F are pubblicità in internet riuscen- A ogni azione corrisponde una reazione do a colpire l’utente è ormai dif- A questo punto della Tipp-experience lo spazio ficile e si rischia di cadere sempre lasciato in bianco dal cacciatore può essere ri- nel già visto. Ecco quindi che arri- empito dall’utente con un’altra parola a scelta. vano video virali, linkati, interat- A molti verbi corrispondono altrettanti video tivi e giocabili. È questo lo sforzo in cui l’orso e il cacciatore obbediranno alla che i creativi di tutto il mondo stanno portan- volontà di chi guarda lo spot, con una lunghis- do avanti per cercare nuove forme di adverti- sima serie di azioni diverse. Le più consigliate Da provare sing che sfruttino le potenzialità del web e di siti in rete sono “kisses”, “cuddles”, “sleeps with”. Una serie di parole con social come YouTube. Ne è un esempio la cam- Ma la più esilarante è certamente “tickles”. Ma cui riempire lo spazio lasciato bianco dal pagna dell’azienda Tipp-Ex che, non volendo- l’esperienza Tipp-ex non si conclude qui. La cacciatore apre altri si limitare al classico banner, propone uno spot campagna è stata diffusa in rete in un primo video in cui i protagonisti interattivo diventato da subito un successo (at- momento solamente in inglese. In un secon- obbediscono alla volontà di chi guarda lo spot. La tualmente registra più di otto milioni di visualiz- do flight, è stato possibile scrivere le azioni in più esilarante è “tickles” zazioni sul sito di video sharing). Tipp-Ex, nel- diverse lingue, tra cui l’italiano, nonostante il lo specifico, è un’azienda tedesca che produce video fosse ancora in inglese. Per informarne bianchetti e correttori professionali. Per la sua gli utenti tricolore, l’azienda si è rivolta a una nuova campagna si è affidata all’agenzia fran- diversa agenzia che ha firmato un’altra inizia- cesce Buzzman, che ha ideato qualcosa di vera- tiva incentrata sull’uso di internet in chiave mente intelligente e divertente. unconvetional. A prima vista il filmato può sembrare soltan- to un video amatoriale come se ne possono In Italia trovare tanti su YouTube (www.youtube.com/ watch?v=4ba1BqJ4S2M). Un giovane cacciatore, ripreso da uno dei suoi amici di avventura, è se- E poi arrivano i blogger duto davanti al suo accampamento, intento a la- La struttura individuata è stata We are social, il cui compito era tro- varsi i denti. Dopo pochi istanti, gli amici mai in- vare la soluzione migliore per innescare il passaparola sull’arrivo quadrati cominciano a urlare spaventati, dicendo dell’orso Tipp-ex nel nostro Paese. La scelta è ricaduta su uno degli che un enorme orso bruno li sta attaccando. Il strumenti più caratteristici del web: i blog. L’agenzia ha infatti indivi- cacciatore allora, lanciato lo spazzolino, imbrac- duato tutti gli spazi più seguiti che avevano segnalato la campagna cia il fucile e, incitato dai suoi amici, sta per am- YouTube. I blogger titolari degli spazi web sono stati contattati da mazzare l’animale. È a questo punto che compa- We are social e hanno ricevuto a casa un kit composto da una pigna, iono sullo schermo dell’utente due possibili scelte una cartuccia da cacciatore personalizzata, una foto dell’orso (con per determinare la fine del video: sparare all’ani- sullo sfondo lo screenshot del post da loro scritto sulla campagna male oppure no? Qualunque sia l’opzione scelta, Tipp-Ex), un ritaglio di giornale (con un articolo scritto ad hoc con il l’utente si vedrà catapultato nel canale Tipp-ex nome del blogger e il link al blog), un pezzo di corteccia e una penna di YouTube (www.youtube.com/user/tippexpe- Usb in legno contenente un video con l’orso protagonista. In questo rience), dove il cacciatore si rifiuterà di sparare e modo, i blog sono diventati strumento della campagna di comunica- cancellerà il verbo “shoots” (spara) dal titolo del zione perché inevitabilmente tutti i blogger coinvolti hanno postato video attraverso un correttore “Pocket mouse”, la descrizione di quanto hanno ricevuto e il video dell’orso. Un grande preso in prestito dal banner posizionato a destra. successo viral che del Web 2.0 ha capito i trucchi.

×