Agile APM
        an heretic's approach to
                  SPE




Giuseppe Galli - K-Tech - g.galli@k-tech.it   1
Relatore
•    Ing. Giuseppe Galli
•    CV
•    Partner in K-Tech, CTO
•    Esperto in APM da 4 anni
•    Lavora su soluzio...
L'azienda: K-Tech s.r.l.
                                               Dove ci porta il nostro
                          ...
Agile APM: Obiettivi

• Presentare:
          – un metodo agile per l'APM
          – l'APM per un progetto agile
• Quando...
Performance del software:
                               definizioni
• Le performance applicative
              Quanto ben...
Gestione delle
                               Performance Applicative
Performance applicative = Performance ditta
Ruolo IT...
Gestione delle
                               Performance Applicative
        Aumentare                                   ...
Manifesto
                                  del movimento agile*
Stiamo ricercando modi migliori di sviluppare software fa...
APM – Application
                                   Performance Management
• Indicatori numerici
              – tempi di...
SPE - Software
                               Performance Engineering
• Le performance sono curate con la giusta
    atten...
Agile: i principi del
                               manifesto
• 12 principi parlano di:
              priorità, soddisfaz...
Agile APM: in pratica

• Individui e relazioni: chi è responsabile
    delle performance?
• Software funzionante: chi risp...
Responsabile delle
                               performance
• Ruolo specifico
          – riconosciuto da tutto il team
...
Limiti di capacità di
                               carico del sistema
• Capacità
• Determinare il
   punto di
   saturaz...
Soddisfazione del cliente

●   Non necessario aspettare il rilascio
●   Modelli di comportamento
            ●   I dati di...
Frequenti rilasci in
                               produzione
Il monitoraggio e gli allarmi
• Implementazioni rapide
• Ri...
Un esempio: SCRUM

• Rilasci settimanali
• Alta criticità
            5%
            Monitoraggio
             continuo
• ...
Esempio: tradizionale

• Interfaccia di amministrazione
              tempi di login: 45 secondi
              Per ogni ut...
Conclusioni

• Gestire correttamente le
  performance è un aspetto
  vitale per ogni progetto
• L'adozione di un metodo
  ...
Riferimenti



http://www.k-tech.it
http://www.javaportal.it
http://www.perfeng.com/
http://www.agilemanifesto.org/
http:/...
Ringraziamenti


Un ringraziamento a
tutto il personale K-tech
              /.*/@k-tech.it
e all'organizzazione del
     ...
Q/A




Giuseppe Galli - K-Tech - g.galli@k-tech.it   22
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Agile APM an heretic's approach to SPE

602
-1

Published on

Queste slide sono relative all’intervento che K-Tech http://www.k-tech.it/ ha presentato all’evento Jax Italia il 13 novembre a Milano.

Speaker: Giuseppe Galli

This session is focused on an agile approach to Application Performance Management (APM) and presents its relationship with Software Performance Engineering (SPE). The Agile approach to APM is a revolutionary method shift developed by K-Tech s.r.l. consultants and experts that allows cost savings and easy adoption for the enterprises that face problems with a canonical solution

Published in: Technology, Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
602
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Agile APM an heretic's approach to SPE

  1. 1. Agile APM an heretic's approach to SPE Giuseppe Galli - K-Tech - g.galli@k-tech.it 1
  2. 2. Relatore • Ing. Giuseppe Galli • CV • Partner in K-Tech, CTO • Esperto in APM da 4 anni • Lavora su soluzioni Java nel dominio enterprise dal 1998 • In K-Tech da 7 anni g.galli@k-tech.it • Collabora con Javaportal.it Giuseppe Galli - K-Tech - g.galli@k-tech.it 2
  3. 3. L'azienda: K-Tech s.r.l. Dove ci porta il nostro Know-How Siamo una società romana che opera a 360° sulla tecnologia Java in ambito Enterprise Competenze in: • Application Performance Management • Software Performance Engineering • Project Management • System Administration • OOAD • Formazione • Oracle – IBM – CA|Wily - .. • Open Source Servizi in EMEA: MCS, CRC, Business Continuity24X7 – on site < 24h from call Certificati ISO 9001 in “Progettazione ed erogazione Giuseppe Galli - K-Tech - g.galli@k-tech.it 3 di corsi di formazione”
  4. 4. Agile APM: Obiettivi • Presentare: – un metodo agile per l'APM – l'APM per un progetto agile • Quando applicare il metodo – Vantaggi rispetto il tradizionale SPE • Esempi pratici Giuseppe Galli - K-Tech - g.galli@k-tech.it 4
  5. 5. Performance del software: definizioni • Le performance applicative Quanto bene l'applicazione assolve il proprio scopo • APM: la gestione, troubleshooting e monitoraggio • SPE: l'ingegnerizzazione delle performance del software Giuseppe Galli - K-Tech - g.galli@k-tech.it 5
  6. 6. Gestione delle Performance Applicative Performance applicative = Performance ditta Ruolo IT : i dati ← WWW → i processi Giuseppe Galli - K-Tech - g.galli@k-tech.it 6
  7. 7. Gestione delle Performance Applicative Aumentare Diminuire • Competitività ● Costi IT • Time 2 market ● Tempi per riparare • Affidabilità ● Errori e fermi • Brand ● Stress Giuseppe Galli - K-Tech - g.galli@k-tech.it 7
  8. 8. Manifesto del movimento agile* Stiamo ricercando modi migliori di sviluppare software facendolo e aiutando gli altri a farlo Grazie a questa attività siamo arrivati a considerare importanti: • Gli individui e le interazioni più dei processi e degli strumenti • Il software funzionante più che la documentazione esaustiva • La collaborazione col cliente più che la negoziazione del contratto • Rispondere al cambiamento più che seguire i piani Ovvero, fermo restando il valore delle entità a destra, consideriamo più importanti le entità a sinistra * Trad: http://www.sviluppoagile.it/il-manifesto-agile-italiano Giuseppe Galli - K-Tech - g.galli@k-tech.it 8
  9. 9. APM – Application Performance Management • Indicatori numerici – tempi di risposta, disponibilità del servizio, capacità del sistema, utilizzo delle risorse HW, throughput, carico etc. etc. • Strumenti opportuni – si monitora il sistema di produzione per anticipare i problemi tramite avvisi • Processi aziendali – ITIL® nel service management (ITSM) definisce l'incident Management (IcM) – In pre-produzione/QA/Test si utilizzano i dati di performance della produzione Giuseppe Galli - K-Tech - g.galli@k-tech.it 9
  10. 10. SPE - Software Performance Engineering • Le performance sono curate con la giusta attenzione in ogni fase del ciclo di vita del software • Metodo quantitativo per identificare l'architettura ed il design adatti e quantificare i costi di adozione e sviluppo – Le scelte da effettuare nelle fasi iniziali di un progetto – Alta criticità per tutto il progetto – Assenza di informazioni, disponibili in fasi successive Giuseppe Galli - K-Tech - g.galli@k-tech.it 10
  11. 11. Agile: i principi del manifesto • 12 principi parlano di: priorità, soddisfazione del cliente, i cambiamenti, competitività del cliente, eccellenza tecnica, semplicità, organizzazione del team, rilasci frequenti, software funzionante, motivazione del team, processi, miglioramento Giuseppe Galli - K-Tech - g.galli@k-tech.it 11
  12. 12. Agile APM: in pratica • Individui e relazioni: chi è responsabile delle performance? • Software funzionante: chi risponde della capacità del sistema? • Collaborazione con il cliente: ma se non è in produzione? • Abbracciare il cambiamento, frequenti rilasci in produzione: monitoraggio da cambiare? Giuseppe Galli - K-Tech - g.galli@k-tech.it 12
  13. 13. Responsabile delle performance • Ruolo specifico – riconosciuto da tutto il team – definito dall'inizio del progetto – registra le necessità/aspettative – assicura che le scelte siano in linea – misura le release Giuseppe Galli - K-Tech - g.galli@k-tech.it 13
  14. 14. Limiti di capacità di carico del sistema • Capacità • Determinare il punto di saturazione Giuseppe Galli - K-Tech - g.galli@k-tech.it 14
  15. 15. Soddisfazione del cliente ● Non necessario aspettare il rilascio ● Modelli di comportamento ● I dati di performance in produzione ● Prevedere quantitativamente il comportamento ● Software troppo lento blocca la collaborazione con il cliente Giuseppe Galli - K-Tech - g.galli@k-tech.it 15
  16. 16. Frequenti rilasci in produzione Il monitoraggio e gli allarmi • Implementazioni rapide • Riutilizzabili • Deployment 'generazionale' Giuseppe Galli - K-Tech - g.galli@k-tech.it 16
  17. 17. Un esempio: SCRUM • Rilasci settimanali • Alta criticità 5% Monitoraggio continuo • Media criticità Nuove funzionalità in 'quarantena' Giuseppe Galli - K-Tech - g.galli@k-tech.it 17
  18. 18. Esempio: tradizionale • Interfaccia di amministrazione tempi di login: 45 secondi Per ogni utente (1 solo utente) • EJB solo stateless Giuseppe Galli - K-Tech - g.galli@k-tech.it 18
  19. 19. Conclusioni • Gestire correttamente le performance è un aspetto vitale per ogni progetto • L'adozione di un metodo agile ha specifiche conseguenze su un progetto di APM • Il metodo Agile APM è la scelta ideale, efficace dove il metodo SPE fallisce Giuseppe Galli - K-Tech - g.galli@k-tech.it 19
  20. 20. Riferimenti http://www.k-tech.it http://www.javaportal.it http://www.perfeng.com/ http://www.agilemanifesto.org/ http://www.sviluppoagile.it/il-manifesto-agile-italiano Giuseppe Galli - K-Tech - g.galli@k-tech.it 20
  21. 21. Ringraziamenti Un ringraziamento a tutto il personale K-tech /.*/@k-tech.it e all'organizzazione del Jax Italia Giuseppe Galli - K-Tech - g.galli@k-tech.it 21
  22. 22. Q/A Giuseppe Galli - K-Tech - g.galli@k-tech.it 22

×