JCI Varese 2010 Press Release
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

JCI Varese 2010 Press Release

on

  • 1,682 views

JCI Varese 2010 press release

JCI Varese 2010 press release

Statistics

Views

Total Views
1,682
Views on SlideShare
1,682
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
2
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft Word

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    JCI Varese 2010 Press Release JCI Varese 2010 Press Release Document Transcript

    • Rassegna Stampa JCI LOM Varese Anno 2010 Busto Arsizio - Italy 2010 JCI Varese Press Release Version 1.0 (May 2010)
    • VareseNews 28/02/2010http://www3.varesenews.it/varese/articolo.php?id= 165864A Varese il meeting europeo di JciLa Città Giardino ospiterà nel febbraio 2011 giovani da tutto il mondo appartenenti alla Junior Chamber InternationalVarese si prepara ad ospitare lincontro dei presidenti europei della Junior Chamber International. Dopo la candidaturadello scorso anno a Estoril (in Portogallo), nei giorni scorsi a Riga (Lettonia) si è infatti svolta la votazione che ha vistoassegnare allItalia lorganizzazione delledizione 2011 del JCI EPM (European presidents meeting). Leventointernazionale si svolgerà dal 17 al 20 febbraio e vedrà arrivare sul territorio giovani tra i 18 e i 40 anni provenienti datutta Europa e da tutta Italia.Per sostenere la candidatura della Junior Chamber Italiana, lambasciatore Francesco Puccio , ha invitato i presidentieuropei a un ricevimento nella residenza dellAmbasciata italiana in Lettonia, in cui i delegati internazionali hanno potutoavere un "assaggio" dellospitalità tricolore gustando un buffet con prelibatezze tipiche delle varie regioni dItalia.Fondamentale è stato anche il supporto del territorio, a dimostrazione del fatto che, quando si riesce davvero a faresistema, si possono ottenere risultati importanti. Lo scorso giugno, alla conferenza europea JCI a Budapest,Provincia, Camera di Commercio e Varese land of tourism hanno infatti sostenuto lo stand italiano. E anche il VareseConvention Bureau si è messo a disposizione per permettere al territorio di cogliere questa opportunità, così si prepara afare anche la nuova Agenzia del turismo."Sono particolarmente grato alla delegazione italiana per lopportunità che mi ha dato di incontrare tutti voi provenienti datutte le nazioni che partecipano a questa importante iniziativa. Ciò mi offre lopportunità di esprimere il mio più profondo esincero apprezzamento per lattività della Junior Chamber International svolge in oltre 100 nazioni e il successo raggiuntoper la crescita personale, professionale e sociale di uomini e donne tra 18 e 40 anni. Lasciate anche che io vi esprima Imiei migliori auguri per il successo del vostro lavoro e per le azioni promosse nelle vostre organizzazioni nazionali. Il mioapprezzamento personale va al Consiglio nazionale per lentusiasmo che dedica quotidianamente alle attività dellaJunior Chamber Italiana per la volontà di organizzare il prossimo incontro dei presidenti europei in Italia nel 2011.Lasciatemi ricordare che questanno ha un significato molto simbolico per lItalia, perché in questa data ci sarà anchelimportante celebrazione del 150esimo anniversario di Fondazione dello Stato italiano ". Con queste parolelambasciatore italiano in Lettonia Francesco Puccio, che ha studiato al liceo classico "Crespi" di Busto Arsizio (inprovincia di Varese, dove si terrà il JCI EPM 2011), ha salutato il presidente mondiale JCI Roland Kwemain e i presidentinazionali di tutta Europa invitati al ricevimento che ha offerto nella residenza dellAmbasciata italiana a Riga persostenere la candidatura italiana."E un piacere per me constatare che la JCI Italy ha un forte, eccellente rapporto con la Repubblica italiana . In oltre5mila comunità la nostra associazione collabora con i governi a livello locale, nazionale e internazionale per crearecambiamenti positivi nella società. Questa serata e la volontà di ospitarci lanno prossimo sono un esempio di ciò che igiovani possono fare nel segno della fratellanza", ha commentato il presidente mondiale della Junior ChamberInternational, Roland Kwemain. "In questi anni la Junior Chamber Italiana sta lavorando molto ottenendo importantirisultati: ora pensiamo sia arrivato il momento di ospitare un evento internazionale a casa nostra", ha aggiunto ilpresidente nazionale Giuseppe Cotroneo."A Varese, terreno fertile per le industrie ma anche provincia liberty famosa per i suoi laghi ed i suoi giardini, siamo certiche tutti vi sentirete a casa propria", ha spiegato il bustese Emanuele Colombo, Vice Presidente Nazionale assegnato alNord Ovest , nel presentare la candidatura italiana assieme al segretario generale e al tesoriere nazionale, MichelaAngelini di Trieste e Rudy Collini di Busto Arsizio. Con loro anche unaltra cittadina bustocca: Chiara Milani (al centronella foto), vice presidente internazionale JCI, felice per il successo della propria nazione e della propria provincia: "Oltrea meeting e corsi di formazione per i giovani, abbiamo in programma anche unimportante iniziativa per sostenere lacampagna contro la malaria delle Nazioni Unite, con cui JCI collabora dal 1954".Soddisfatto anche il presidente provinciale JCI, Simone Seddio : "Tutti coloro tra i 18 e i 40 anni, che abitano nelVaresotto e sono interessati a essere coinvolti in questa manifestazione, possono contattarci". "Questo eventocostituisce unimportante occasione di network e visibilità per Varese", ha commentato il presidente della Camera diCommercio, Bruno Amoroso. Anche lassessore comunale alla Promozione turistica, Enrico Angelini, si è congratulatoper limportante risultato ottenuto: "Siamo felici che i giovani della JCI abbiano portato a Varese questa opportunità".
    • Dello stesso avviso il presidente della Provincia, Dario Galli, convinto dellimportanza di supportare iniziative chepossano contribuire a far scoprire anche allestero un territorio ricco di potenzialità imprenditoriali, ma anche turistiche:"Sosterremo levento in modo sia da offire ai delegati stranieri unospitalità degna della nostra provincia, sia dicoinvolgere i cittadini in questa manifestazione di respiro europeo".Categoria: EPM 2010
    • VareseMese 03/2010http://www.varesemese.it/Form/InsertAndEmail/HOMEdet.asp?ID=488 JCI-JUNIOR CHAMBER INTERNATIONAL: Chiara Milani vice presidente mondiale Cè uno spirito di empatia che lega il Giappone buddista alla Turchia islamica tramite lItalia cattolica. Parte da Hiroshima e arriva a Kayseri attraverso il tempio civico di Busto Arsizio. Qui, lo scorso 6 agosto, per la prima volta si sono ricordate le vittime della bomba atomica. A unire popolazioni distanti è la Jci - Junior Chamber International, lassociazione che in oltre 100 nazioni offreopportunità di crescita personale, professionale e sociale a uomini e donne tra 18 e 40 anni. Già nel 2008ero stata chiamata allOnu dopo aver tenuto al liceo artistico “Candiani” il seminario Omoiyari: parolanipponica che significa “comprensione, rispetto e accettazione reciproca” e che come vice presidenteinternazionale Jci mi sono ora trovata a spiegare anche ai giovani turchi, dopo essere stata a gennaio laprima italiana a visitare il quartier generale mondiale dellassociazione a Saint Louis (Usa). Mentre miaccingo a partire per nuovi viaggi Jci, invito gli under 40 a contattare la sezione provinciale (jcvarese@tin.it)e a partecipare il 16 marzo al “Toyp Varese 2010 - Giovani Talenti”. Chiara Milani cmilani@jci.ccCategoria: JCI International
    • Rete 55 - TG 15/03/2010http://www.youtube.com/user/PigrecoProgetti#p/u/8/LTxMICmfuyACategoria: TOYP Varese 2010
    • SatelioNews 10/03/2010http://www.sateliosnews.it/index.php?option=com_content&view=article&id=4465:dal-palco-del-premio-toyp-mondiale-al-manzoni-di-busto-arsizio&catid=10:cronaca&Itemid= 16Dal palco del Premio Toyp mondiale al Manzonidi Busto Arsizio La nona edizione della premiazione dei giovani talenti del varesotto, promossa dalla sezione provinciale della Jci (Junior chamber international) e dal Lions Club Busto Arsizio Host con il patrocinio di Comune e Provincia, si terrà martedì 16 marzo alle 21 al teatro di via Calatafimi. Ospite donore la vincitrice internazionale Simona Atzori. BUSTO ARSIZIO – Sarà Simona Atzori, ballerina di Gerenzano nata senza braccia, lospite donore della nona edizione provinciale delPremio Toyp (The oustanding young persons), in calendario martedì 16 marzo alle 21 a Busto Arsizio. Proprio per dare al pubblico la possibilità di poter veder ballare la vincitrice internazionale dello scorsoanno nella categoria “Crescita personale”, questanno la premiazione trasloca dalla consueta sede dei Molini Marzolial teatro Manzoni di via Catalafimi.Lesibizione della danzatrice coronerà il riconoscimento tradizionalmente conferito a cinque uomini o donne tra i 18 e i 40anni che hanno contribuito al progresso del territorio in cinque aree: Business, Crescita personale, Cultura, Ricerca,Volontariato e diritti umani. A promuovere la serata sono come sempre la sezione provinciale varesina della Jci (JuniorChamber International) assieme al Lions Club Busto Arsizio Host con il patrocinio di Comune e Provincia.Ideato nel 1931 dall’allora presidente della Camera di commercio degli Stati Uniti Dorward Howes, il Premio Toyp è statoadottato ufficialmente dalla Junior chamber international negli anni Ottanta. Da allora ogni anno vengono premiati imigliori giovani di tutto il mondo, affinché possano fungere da esempio per i loro coetanei. Tra i vincitori del Premio Toypa livello internazionale si ricordano per esempio Elvis Presley e John Fitzgerald Kennedy, mentre tra i premiati italianifigurano per esempio Riccardo Illy ed Emma Mercegaglia, ma anche Valentina Vezzali e Fabrizio Macchi.Come da tradizione i vincitori della selezione provinciale del Premio Toyp (che devono essere nati, vivere o essere attivinella provincia di Varese) saranno poi candidati a quella nazionale e, in caso di vittoria, saranno premiati in occasionedella cena di gala del Congresso nazionale della Junior chamber italiana, che si terrà a Bergamo sabato 1 maggio. Aloro volta, i migliori giovani talenti italiani concorreranno di diritto alle selezioni internazionali e in caso risultino trai "numeri uno" del pianeta saranno ospiti al congresso mondiale Jci, in programma a novembre ad Osaka, in Giappone.Così come lo scorso anno era successo a Simona Atzori che, partita dalla Sala Tramogge, era arrivata fino al palcointernazionale."La cerimonia-spettacolo è a ingresso libero, quindi tutti sono invitati a partecipare per conoscere i giovani talenti delnostro territorio, ma anche per ammirare danzare e ascoltare Simona, che con il suo esempio dà davvero una lezione divita non soltanto ai giovani", è linvito dei presidenti del Lom (Local organization member) di Varese della Jci, SimoneSeddio, e del Lions Club Busto Arsizio Host, Fabrizio Lupi, che ringraziano la Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate per ilsostegno dato alliniziativa nonostante il delicato momento economico.A presentare il premio sarà ancora una volta il vice direttore del tg dellemittente televisiva varesina Rete 55,ChiaraMilani, che è anche vice presidente internazionale della Jci: “lo scorso anno, in qualità di presidente nazionale, è statauna grande emozione per me accompagnare Simona dalla vittoria locale a quella mondiale. Ora – afferma - spero che intanti colgano loccasione di vederla danzare nella nostra città”.Categoria: TOYP Varese 2010
    • VareseNews 16/03/2010http://www3.varesenews.it/busto/articolo.php?id= 167650Busto ArsizioPremio TOYP, stasera sul palco i giovanipiù brillanti della provinciaNel 2009 la gerenzanese Simona Atzori ha ricevuto da Junior Chamber International il premio a livellomondiale nella categoria Crescita Personale, come The Outstanding Young Person dellannoOggi, martedì 16 marzo alle ore 21, presso il teatro Manzoni di via Calatafimi a Busto Arsizio si terrà la nonaedizione del Premio Toyp (The outstanding young persons) provinciale - conferito da Junior ChamberInternational ai migliori giovani tra 18 e 40 di Varese e Provincia che si sono distinti nei seguenti ambiti:Cultura, Ricerca, Business, Volontariato e Crescita personale. Sarà presente la vincitrice del premio Toypmondiale dello scorso anno per la categoria Crescita personale, la ballerina e artista nata senzabraccia Simona Atzori, di Gerenzano.Categoria: TOYP Varese 2010
    • Notiziario LIONS 16/03/2010http://www.lcbustohost.it/pubblico/notiziarion6p.pdfCategoria: TOYP Varese 2010
    • Rete 55 - TG 17/03/2010http://www.youtube.com/user/PigrecoProgetti#p/u/5/GyMjCmOpBxYCategoria: TOYP Varese 2010
    • VareseNews 17/03/2010http://www3.varesenews.it/busto/articolo.php?id= 167781Busto ArsizioI volti del futuro premiati da JCI e LionsIeri sera al teatro Manzoni di Busto Arsizio si è svolta la nona edizione provinciale del PremioToyp, promosso dalla sezione varesina di JCI (Junior Chamber International) e dal Lions ClubBusto Arsizio Host con il patrocinio di Comune e Provincia. Ospite donore, la ballerina senzabraccia Simona AtzoriStorie di impegno, passione, coraggio, speranza. Storie di giovani talenti tra i 18 e i 40 anni che sono nati,abitano o lavorano nel Varesotto, a volte senza che in molti lo sappiano. Queste storie straordinarie sonofinite ieri sera sotto i riflettori del teatro Manzoni di Busto Arsizio grazie al Premio Toyp (The oustandingyoung persons), conferito per il nono anno consecutivo dalla sezione di Varese della JCI (Junior ChamberInternational) e dal Lions Club Busto Arsizio Host con il patrocinio di Comune e Provincia."Investire in questi ragazzi significa investire nel futuro del territorio, dellItalia, del mondo", ha sottolineato ilvice presidente internazionale JCI Chiara Milani, che ha presentato la serata, durante la quale sono statipremiati: Simona Pantalone, 39 anni di Castellanza, fondatrice dellassociazione nazionale AIMA-Child (perlassistenza ai piccoli malati della malformazione di Arnold Chiari e le loro famiglie), nella categoria"Volontariato e diritti Umani"; Alberto Lodoletti, 31 anni di Busto Arsizio, pianista e direttore del Festivalinternazionale di muisca classica del Medio Olona, per la Cultura; Paola Zibetti, 35 anni di Gallarate,presidente della cooperativa "Il Cigno", per il business; Luca Nizzetto, 35 anni di Angera, esperto ditossicologia ambientale, per la Ricerca; Daniele Cassioli, 24enne di Gallarate, campione di sci nautico nonvedente, per la Crescita personale.Ospite donore, la ballerina senza braccia di Gerenzano Simona Atzori, vincitrice lo scorso anno delleselezioni mondiali dellambito riconoscimento, che ogni anno viene assegnato a giovani che si sono distintiin diversi ambiti, affinché fungano da positivo esempio per i propri coetanei. Ad applaudirla, in platea, anchegli amici ballerini del Teatro alla Scala di Milano.Con lauspicio che possano avere lo stesso successo di Simona, i vincitori della selezione provincialeconcorreranno ora di diritto a quella nazionale e, in caso di vittori, saranno premiati sabato 1 maggio aBergamo. Quindi, i primi classificati a livello italiano parteciperanno alla competizione mondiale e, qualoravenissero prescelti, saranno ospiti al congresso mondiale JCI che si terrà a novembre ad Osaka (Giappone).Di seguito le motivazioni della giuria e una breve presentazione dei premiati:VOLONTARIATO: SIMONA PANTALONEPer il grande impegno, la forza e la determinazione nel reagire alla malattia che ha colpito la sua famiglia,creando unassociazione che sostiene i piccoli malati e i loro parenti, confermando il fatto che porsi alservizio dellumanità costituisce lazione più nobile della vitaNata a Castellanza nel 1970, dopo il diploma superiore, si iscrive e porta a termine il corso professionale inscienze infermieristiche lavorando negli anni successivi e, fino al 2004, come infermiera presso diversiospedali e case di cura. Dal 2008, dopo essere personalmente entrata in contatto con la malformazione diArnold-Chiari (una rara e congenita malformazione del cervelletto), si dedica completamente allaorganizzazione e fondazione dellAssociazione AIMA-Child, lAssociazione Italiana Malformazione di Arnold-Chiari Child Onlus, con lobiettivo di costituire un punto di riferimento per i piccoli pazienti e per le lorofamiglie, cercando di essere un ponte tra queste e i medici. Un sito web (www.arnold-chiari.it) e un libro ("Illato Oscuro del Chiari") pubblicato nel 2009 e scritto dai pazienti per i pazienti, sono due dei tanti progetticoncreti portati avanti da Simona con grande tenacia, determinazione ed impegno.CULTURA: ALBERTO LODOLETTIPer la dedizione, la costanza e lo studio di uno strumento così complesso come il pianoforte, che lo haportato a calcare i palcoscenici più prestigiosi della scena musicale classica fin da giovanissimo, facendodella musica una ragione di vita che ogni giorno rappresenta una sfida con noi stessi, in linea con il mottointernazionale JCI "Be better".Nato a Busto Arsizio nel 1979, si avvicina giovanissimo al mondo della musica seguendo le orme dellanonna paterna, pianista parigina. Dopo la maturità classica presso il Liceo "D.Crespi" di Busto Arsizio,frequenta il Conservatorio "G.Verdi" di Milano, presso il quale ottiene il diploma con il massimo dei voti. Havinto il primo premio al Concorso Internazionale "Paul Harris" di Verbania e al Concorso Internazionale di
    • Camaiore. Nel 2005 ha ottenuto il primo premio e il premio speciale al Concorso Internazionale "GiovaniInterpreti" di Beaulieau-sur-mer in Francia. In veste di solista tiene regolarmente concerti in Italia, Austria,Germania, Francia, Principato di Monaco, Romania e Svizzera. Il suo repertorio spazia dalle opere deicompositori barocchi e classici sino a quelle dei contemporanei. Dal 2008 è Direttore Artistico del FestivalInternazionale di Musica Classica del Medio Olona.BUSINESS: PAOLA ZIBETTIPer aver realizzato un desiderio tanto semplice quanto innovativo come quello di fondare una cooperativache permetta a ragazzi svantaggiati di lavorare, facendo della propria diversità la propria forza e riflettendo ilprincipio JCI secondo cui la libertà dellimpresa è il primo fattore per il raggiungimento della giustiziaeconomica.Nata a Gallarate nel 1975, si laurea in Scienze dell’educazione presso l’Università Cattolica di Milano,iniziando così il suo percorso professionale di educatrice che la vedrà lavorare in diversi centri psico-sociali ecooperative della provincia.Dopo 10 anni di esperienza nel settore, nel 2006 acquista un terreno di 10.000 mq a Cairate e fonda lacooperativa sociale non profit Il Cigno, realizzando il sogno di creare una fattoria sociale (seconda inLombardia) grazie alla quale persone svantaggiate medio-gravi con specifici deficit riconquistano un proprioruolo sociale e un inserimento nel mercato del lavoro.RICERCA: LUCA NIZZETTOPer aver portato la competenza italiana nel mondo e per essersi affermato allestero come una delle giovanipromesse nel campo della chimica e della tossicologia ambientale, impegnandosi in prima persona percreare una società migliore.Nato ad Angera nel 1975, dopo una laurea in Scienze Biologiche e un Dottorato di ricerca allUniversitá degliStudi dell´Insubria di Varese che lo specializza nel campo della tossicologia degli ecosistemi ambientali, oggiè ricercatore presso il Norwegian Institute for Water Research (NIVA) ad Oslo, in Norvegia. Dove coordinaun importante progetto di ricerca (EXPOLL) finanziato dal Consiglio di Ricerca Norvegese.Può vantare, nella sua incisiva carriera di ricercatore, numerose collaborazioni e pubblicazioni scientifiche dipregio grazie alle quali vince prestigiosi riconoscimenti quali: il premio 2005 Societá Italiana di Ecologia "Inmemoria di Davide Calamari" per la miglior pubblicazione nel campo dell´ecotossicologia e, il premio 2009European Society of Environmental Toxicology and Chemistry (SETAC) per la miglior pubblicazione nelcampo della chimica ambientale.CRESCITA PERSONALE: DANIELE CASSIOLIPer la grinta e l’energia che lo hanno accompagnato in ogni sfida, dall’università alla passione per lo scinautico, sempre alla ricerca di nuovi traguardi, perchè un campione lo si riconoscere dalla capacità di nonaccontentarsi mai, confermando così che la personalità umana è la più preziosa delle ricchezzeNato a Gallarate nel 1986, ottiene il diploma di maturità presso il liceo classico Crespi di Busto Arsizio.Rifiuta di iscriversi all’università per non vedenti di Firenze e decide di svolgere i propri studi pressol’università dell’Insubria, dove ottiene la laurea in fisioterapia diventando l’unico studente non vedente adaver terminato gli studi presso l’ateneo varesino. La stessa grinta lo porta a vincere ben 7 titoli europei di scinautico, partecipando ai campionati mondiali nel 2003, 2004 e 2009 e vincendo ben 5 medaglie d’oro nelle 3specialità esistenti: slalom, combinata e figure. Premiato dal presidente della repubblica Carlo AzeglioCiampi per il primo titolo mondiale vinto nel 2004, nel 2008 viene eletto dalla Federazione Internazionale disci-nautico atleta disabile dell’anno.Il prossimo appuntamento JCI sarà venerdì sera (19 marzo) con il corso di formazione networking tenuto aBusto Arsizio dal formatore statunitense Gunther Meyer. I giovani tra 18 e 40 anni interessati a parteciparvipossono scrivere a: jcvarese@tin.it.Categoria: TOYP Varese 2010
    • SatelioNews 17/03/2010http://www.sateliosnews.it/index.php?option=com_content&view=article&id=4599:i-volti-della-speranza&catid=10:cronaca&Itemid= 16I volti della speranza Martedì sera al teatro Manzoni di Busto Arsizio si èsvolta la nona edizione provinciale del Premio Toyp, promosso dalla sezione di Varese della Jci (Junior ChamberInternational) e dal Lions Club Busto Arsizio Host con il patrocinio di Comune e Provincia. Ospite donore laballerina senza braccia Simona Atzori.BUSTO ARSIZIO – Storie di impegno, passione, coraggio, speranza. Storie di giovani talenti tra i 18 e i 40 anni che sononati, abitano o lavorano nel varesotto, a volte senza che in molti lo sappiano. Queste storie straordinarie sono finiteieri sera sotto i riflettori del teatro Manzoni di Busto Arsizio grazie al Premio Toyp (The oustanding young persons),conferito per il nono anno consecutivo dalla sezione di Varese della Jci (Junior Chamber International) e dal Lions ClubBusto Arsizio Host con il patrocinio di Comune e Provincia.“Investire in questi ragazzi significa investire nel futuro del territorio, dellItalia, del mondo”, ha sottolineato il vicepresidente internazionale Jci Chiara Milani, che ha presentato la serata, durante la quale sono stati premiati: SimonaPantalone, 39 anni di Castellanza, fondatrice dellassociazione nazionale Aima-Child per lassistenza ai piccoli malatidella malformazione di Arnold Chiari e le loro famiglie, nella categoria Volontariato e diritti umani; Alberto Lodoletti,31 anni di Busto Arsizio, pianista e direttore del Festival internazionale di musica classica del Medio Olona, per laCultura; Paola Zibetti, 35 anni di Gallarate, presidente della cooperativa "Il Cigno", per il business; Luca Nizzetto, 35anni di Angera, esperto di tossicologia ambientale, per la Ricerca; Daniele Cassioli, 24enne di Gallarate, campione disci nautico non vedente, per la Crescita personale.Ospite donore, la ballerina senza braccia di Gerenzano Simona Atzori, vincitrice lo scorso anno delle selezionimondiali dellambito riconoscimento, che ogni anno viene assegnato a giovani che si sono distinti in diversi ambiti,affinché fungano da positivo esempio per i propri coetanei. Ad applaudirla, in platea, anche gli amici ballerini delTeatro alla Scala di Milano. Con lauspicio che possano avere lo stesso successo di Simona, i vincitori della selezioneprovinciale concorreranno ora di diritto a quella nazionale e, in caso di vittoria, saranno premiati sabato 1 maggio aBergamo. Quindi, i primi classificati a livello italiano parteciperanno alla competizione mondiale e, qualora venisseroprescelti, saranno ospiti al congresso mondiale Jci che si terrà dal 2 al 7 novembre a Osaka, in Giappone.Il prossimo appuntamento Jci sarà la sera di venerdì 19 marzo con il corso di formazione networking tenuto a BustoArsizio dal formatore statunitense Gunther Meyer. I giovani tra 18 e 40 anni interessati a parteciparvi possono scriverea: jcvarese@tin.it .(foto Simone Paglialonga)Categoria: TOYP Varese 2010
    • Sito BCC 17/03/2010http://www.bccbanca1897.it/soci/news/436/Martedì 16 marzo a Busto Arsizio, consegnati i Toyp 2010 Varese della Junior Chamber InternationalI GIOVANI TALENTI PREMIATI DALLA NOSTRA BCC
    • La nostra Bcc è salita sul palco del teatro Manzoni di Busto Arsizioper le premiazioni dei giovani talenti della Junior ChamberInternational di Varese. Come ogni anno, lassociazione mondiale dileader, imprenditori e professionisti, che raccoglie giovani dai 18 ai40 anni -con oltre 200mila soci attivi e un milione di ex soci-, incollaborazione con il Lions Busto Arsizio Host, ha scelto alcunigiovani che hanno «contribuito al progresso dei mostri tempi». IlToyp (The outstanding young person) è infatti il riconoscimento cheviene conferito a cinque persone tra i 18 ed i 40 anni (esclusi i sociJci) che si sono particolarmente distinti nelle loro azioni. Martedì 16marzo, la presidente europea, nonché past president mondiale,Chiara Milani, della Jci ha premiato i vincitori della provincia diVarese per il 2010. Il responsabile della filiale di Busto Arsizio,Fausto Bortolus, è stata chiamata sul palco a premiare il ToypVarese 2010 nella categoria "crescita personale": premio che è statoconsegnato a Daniele Cassioli, ventiquattrenne di Gallarate nonvedente. Con la motivazione: "Per la grinta e lenergia che lo hannoaccompagnato in ogni sfida, dalluniversità alla passione per lo scinautico, sempre alla ricerca di nuovi traguardi, perché un campionelo si riconosce dalla capacità di non accontentarsi mai, confermandocosì che la personalità umana è la più preziosa delle ricchezze".«Sono onorato di premiare questo giovane che ha raggiuntotraguardi importanti -ha detto Bortolus dal palco-. La Bcc di BustoGarolfo e Buguggiate, nel sottolineare la propria differenza, èsempre vicina al mondo dei giovani sostenendo iniziative chepossono valorizzarli». Cassioli, che si è laureato allUniversitàdellInsubria, è stato campione europeo di sci nautico nelle disciplineslalom, dove ha fatto segnare il record mondiale, e figura.Il Toyp 2010 per la "cultura" è stato assegnato ad Alberto Lodoletti,pianista trentunenne di Busto Arsizio, che si sta affermando nelpanorama musicale internazionale. La categoria "volontariato" èstata vinta da Simona Pantalone, trentanovenne di Castellanza,fondatrice di Aima-Child, associazione italiana malformazione diChiari; unassociazione con la quale la nostra Bcc ha collaboratolanno scorso. «Esprimo un sentito grazie alla Bcc -ha dettoPantalone durante la premiazione- per lopportunità che ha dato aimedici del territorio di partecipare a corsi di formazione su questasindrome: unopportunità per aiutare le famiglie che vengonointeressate da questa rara malattia».Il premio Toyp 2010 per la "ricerca" è andato a Luca Nizzetto,trentacinquenne gallaratese, coordinatore di un gruppo di ricerca aOslo che opera nel campo della chimica e della tossicologiaambientale. Per la categoria "business" il premio è andato a PaolaZibetti, trentacinquenne di Gallarate, fondatrice di una cooperativache permette ai ragazzi disabili di lavorare.Al termine della cerimonia di premiazione, Simona Atzori, vincitricedel Toyp internazionale 2009 nella categoria "crescita personale", siè esibita in uno spettacolo di danza e ha portato la propriatestimonianza. Il
    • Categoria: TOYP Varese 2010
    • Il Giorno 18/03/2010Categoria: TOYP Varese 2010
    • Web Arnold-chiari 18/03/2010http://www.arnold-chiari.it/testo_premio_toyp_2010.htmlPremio TOYPBusto Arsizio 16 Marzo 2010 Lo scorso 16 marzo 2010, presso il teatro Manzoni,il nostro presidente Simona Pantalone è stata premiata, ricevendo il premio TOYP Varese 2010 della Junior Chamber International. La JCI è la più grande associazione giovanile a livello internazionale. nata nel 1915 in America, presnte in oltre 100 nazioni del mondo, con oltre 250mila soci attivi e un milione di over 40 che in gioventù ne hanno fatto parte (tra cui Kofi Annan, John Fitzgerald Kennedy, Bill Gates e l’attuale Primo Ministro giapponese Taro Aso), la JCI ha la sede mondiale a Chesterfield nel Missouri (USA) e vanta delegazioni permanenti allOnu (sia a New York sia Ginevra). Fondata in Italia nel 1962, contribuisce allavanzamento della comunità globale assicurando opportunità ai giovani per sviluppare le caratteristiche di leadership, responsabilità sociale, imprenditorialità e fratellanza necessarie a creare positivi cambiamenti. I soci sono attivi a livello locale, nazionale e internazionale, sviluppando progetti in quattro aree: individuo, comunità, business e internazionalismo. Ogni anno all’interno delle sedi nazionali, vengono premiati alcuni giovani che si sono distinti in alcune categorie -cultura -ricerca-volontariato-crescita personale-businessEbbene, durante gli scorsi mesi Simona è stata segnalata ai responsabili della JCI di Varese come possibilecandidata per il premio relativo al volontariato, successivamente la commissione dopo avere valutato tutte lecandidature, ha scelto di premiare il nostro presidente per avere fondato AIMA-Child,la JCI ha deciso dipremiare Simona per il grande impegno, la forza e la determinazione nel reagire alla malattia che ha colpitola sua famiglia, creando unassociazione che sostiene i piccoli malati e i loro parenti, confermando il fatto cheporsi al servizio dellumanità costituisce lazione più nobile della vita."Ho deciso di segnalarvi questo riconoscimento perché credo che questo premio vada condiviso contutti voi amici di AIMA-Child, questo mi esorta ancora una volta a proseguire con entusiasmo etenacia per il bene dei pazienti affetti da malformazione di Chiari."Con affettoIL PRESIDENTESimona Pantalone IelminiCategoria: TOYP Varese 2010
    • Rete 55 – Speciale Vediamoci Chiaro 08/04/2010http://www.youtube.com/user/PigrecoProgetti#p/a/u/2/pzdDKqF6BrcCategoria: TOYP Varese 2010
    • Rete 55 – TG 06/05/2010http://www.youtube.com/user/PigrecoProgetti#p/a/u/1/moNp2zheXsUCategoria: TOYP Italy 2010
    • Rete 55 – TG 06/05/2010http://www.youtube.com/user/PigrecoProgetti#p/a/u/1/moNp2zheXsUCategoria: BBP 2010
    • VareseNews 07/05/2010http://www3.varesenews.it/busto/articolo.php?id=172663VareseDa Varese a Siena per progettare lagriturismodel futuroSimone Seddio, architetto di Busto Arsizio e presidente del LOM Varese di JCI, è ilvincitore della Best Business Plan Competition 2010 promossa dalla JuniorChamber italianaSi è già distinto per il progetto "Casa21", che fonde rispetto per lambiente, benessere e tecnologiainnovativa. Ora Simone Seddio, architetto con studio a Busto Arsizio, si è aggiudicato il primo premio allaBest Business Plan competition promossa dalla Junior Chamber Italiana.Il progetto premiato, in armonia con "le linee guida dellarchitettura ecosostenibile in Toscana" , si avvaleràdelle competenze di selezionate aziende tutte sensibili allecologia e allecosostenibilità, dalle strutture inlegno X-lam agli impianti con energie rinnovabili e fitodepurazione. Anche i dettagli saranno "Green" dagliarredi ai complementi, tutto sarà realizzato allinsegna delleccellenza, per riunire sinergicamente il meglioper il benessere, la salute e la qualità della vita in un unica vetrina sul mondo da vivere e toccare con mano.Il BBP, elaborato in collaborazione con altri tre giovani colleghi: Daniela Tomasoni, Marco Fatticcio e LuisaBamonte, offre il lancio di questo progetto che nascerà in un suggestivo angolo della provincia di Siena epatrimonio dellUnesco, grazie allintervento di Restauro e Risanamento conservativo per il recupero di unantico podere, che verrà ridato alla luce in linea con le moderne esigenze di rispetto per lambiente, risparmioenergetico e comfort abitativo.Il riconoscimento gli è stato consegnato sabato scorso nellantico borgo "La Muratella" a Cologno al Serio, inprovincia di Bergamo, durante il Congresso nazionale della JCI ITALIANA, che offre opportunità di crescitapersonale, professionale e sociale a uomini e donne tra 18 e 40 anni affinché siano promotori di positivicambiamenti nella società.<<In linea con la propria "mission"; Junior Chamber International sta sviluppando questo progetto dal 2001con lo scopo di promuovere lo spirito imprenditoriale tra i giovan >>, ha spiegato il responsabile nazionaledella BBP Competition, Andrea Azzali.Nel pomeriggio, la Junior Chamber Italiana aveva organizzato una tavola rotonda, a cura del responsabilenazionale Paolo Guglia , sui "Cambiamenti climatici nellanno dedicato dalle Nazioni Unite alla Biodiversità",che ha visto coinvolti relatori di fama internazionale e addetti ai centri ricerca dellERSE (Enea - Ricerca sulSistema Elettrico) nonchè due vicepresidenti internazionali della JCI , la bustocca Chiara Milani e lestoneLiina Joller. Al termine del convegno il presidente nazionale Giuseppe Cotroneo ha siglato ladesione dellaJCI Italy allUN Global Compact , che riguarda un insieme di principi universali relativi a diritti umani, lavoro,ambiente e lotta alla corruzione per uneconomia globale più inclusiva e più sostenibile.Categoria: BBP 2010
    • Rete 55 - TG 11/05/2010http://www.youtube.com/watch?v=8PQAlBO2FDoCategoria: Promozione EPM 2011
    • Comune di Busto Arsizio 28/06/2010http://www.comune.bustoarsizio.va.it/default.cfm?ID=3089DA BUSTO ARSIZIO AL MONDO: CHIARA MILANI AMBASCIATRICE DI PACE TRA I GIOVANILa testimonianza di Chiara Milani al Ridotto del Teatro Sociale mercoledì 30 giugno alle 21: organizzano gli Amici delTempio CivicoRegalare un futuro di pace alle nuove generazioni. Non potrebbe esserci dono più gradito per la chiesetta di SantAnnaa Busto Arsizio, che questanno compie 300 anni e inizia i festeggiamenti mercoledì 30 giugno alle 21 al RidottoPirandello del Teatro Sociale in piazza Plebiscito, dove gli Amici del Tempio Civico in collaborazione con la sezioneprovinciale di Varese della Junior Chamber International hanno promosso un incontro con Chiara Milani, vicepresidentedella JCI e vicedirettore del Tg di Rete 55 dal titolo "Da Busto Arsizio al mondo, ambasciatrice di pace tra i giovani".Era il 26 luglio 1710 quando fu posata la prima pietra del piccolo edificio religioso diventato nel 1959 Tempio Civico,quindi luogo di memoria di tutti i Caduti bustesi in guerra, nella lotta di Liberazione e nei Lager nazisti. Da ventannisvolge unaltra importante funzione, quella di centro di educazione permanente alla Pace.Ricordando i primi 3 secoli delledificio (durante i quali ha vissuto momenti difficili, come ad esempio alliniziodellOttocento quando si trovò addirittura ad essere trasformata in magazzino delle polveri, occupata dunque daimilitari) e nello stesso tempo facendo memoria di un altro avvenimento, purtroppo molto doloroso, ossia lentrata inguerra nel giugno 1940 dellItalia (che chiamò alle armi tanti giovani bustocchi, centinaia quelli che non tornarono vivialle loro famiglie e che sono ricordati sulle lapidi), gli Amici del Tempio civico ritengono che parlare oggi della piccolachiesa di fronte al municipio voglia dire parlare di pace, di fratellanza, di rispetto tra gli uomini: un messaggioaffidato alla giornalista Chiara Milani che parlerà della sua esperienza tra giovani di tutti i continenti che condividononella JCI limpegno per costruire davvero un mondo migliore, liberato dal terrore della guerra. Il futuro dellumanità ènei loro talenti al servizio del progresso, che ovunque deve avere al centro il rispetto della persona umana.La missione dellassociazione internazionale, fondata nel 1915 negli Stati Uniti dAmerica e oggi presente in 115 nazionie oltre 5.000 comunità, è infatti proprio quella di offrire opportunità di crescita (personale, professionale e sociale) aigiovani tra 18 e 40 anni affinché possano farsi promotori di positivi cambiamenti. Motivo per cui JCI vanta numerosiaccordi di collaborazione internazionale, tra i quali quello con le Nazioni Unite. A livello provinciale, JCI festeggiaquestanno il 25esimo anniversario. Un quarto di secolo nel corso del quale ha promosso numerose attività per gliunder 40: dai corsi di formazione internazionali al Premio TOYP (The outstanding young persons) per i giovani talenti,dalle iniziative di sensibilizzazione per il rispetto dellambiente a quelle appunto per promuovere la pace. Propriograzie al ruolo di "ponte" dei suoi soci con il resto del mondo, dallo scorso anno il Tempio Civico di SantAnna si èimpegnato ogni 6 dagosto a suonare le campane in memoria delle vittime della bomba atomica.Categoria: Ambasciatori del Territorio, Tempio Civico, Omoyari
    • Varese Notizie 28/06/2010http://varesenotizie.it/busto-e-valle-olona/55208-chiara-milani-ambasciatrice-di-pace-nel-mondo.htmlChiara Milani ambasciatrice di pace nel Mondo BUSTO ARSIZIO - "Da Busto Arsizio al mondo,ambasciatrice di pace tra i giovani". Questo il titolo dellincontro che si terrà il prossimo 30 giugno, al Teatro Sociale. Siaprono così i festeggiamenti per i 300 anni della Chiesetta di SantAnna. A parlare sarà Chiara Milani, vicepresidentedella Jci e vicedirettore del Tg di Rete 55.Un incontro organizzato dagli Amici del Tempio Civicoe dalla sezione provinciale di Varese della Junior ChamberInternational per festeggiare i 300 anni dalla costruzione della chiesetta davanti al Municipio. Per gli Amici del Tempiocivico parlare oggi di quella piccola chiesa vuol dire parlare di pace, fratellanza e rispetto tra gli uomini. Un messaggioaffidato alla giornalista Chiara Milani che parlerà della sua esperienza tra giovani di tutti i continenti che condividononella Jci limpegno per costruire davvero un mondo migliore, liberato dal terrore della guerra.I 300 ANNI DELLA CHIESETTALa prima pietra del piccolo edificio religioso fu posata il il 26 luglio 1710. Ledificio diventerà poi Tempio Civico nel 1959,quindi luogo di memoria di tutti i Caduti bustesi in guerra, nella lotta di Liberazione e nei Lager nazisti. Da ventannisvolge unaltra importante funzione, quella di centro di educazione permanente alla Pace: missione che accomuna ilTempio Civico e lassociazione Jci. Lassociazione internazionale, fondata nel 1915 negli Stati Uniti dAmerica e oggipresente in 115 nazioni e oltre 5.000 comunità, offre opportunità di crescita personale, professionale e sociale aigiovani tra 18 e 40 anni affinché possano farsi promotori di positivi cambiamenti.MEMORIA DELLE VITTIME DELLATOMICAA livello provinciale, Jci festeggia questanno il 25esimo anniversario. Un quarto di secolo nel corso del quale hapromosso numerose attività per gli under 40: dai corsi di formazione internazionali al Premio Toyp, The outstandingyoung persons per i giovani talenti, dalle iniziative di sensibilizzazione per il rispetto dellambiente a quelle appuntoper promuovere la pace. Proprio grazie al ruolo di "ponte" dei suoi soci con il resto del mondo, dallo scorso anno ilTempio Civico di SantAnna si è impegnato ogni 6 dagosto a suonare le campane in memoria delle vittime della bombaatomica.tiziano.scolari@yahoo.itCategoria: Ambasciatori del Territorio, Tempio Civico, Omoyari
    • VareseNews 28/06/2010http://www3.varesenews.it/busto/articolo.php?id= 177297Busto ArsizioDa Busto nel mondo per la pace, Chiara Milanine parla al SocialeLincontro è organizzato dagli Amici del Tempio civico nel Ridotto Pirandello del teatro.Lincontro fa parte del programma di festeggiamenti per i 300 anni della chiesa di SantAnnaoggi tempio civicoRegalare un futuro di pace alle nuove generazioni. Non potrebbe esserci dono più gradito per la chiesetta diSant’Anna a Busto Arsizio, che questanno compie 300anni e inizia i festeggiamenti mercoledì 30giugno alle 21al Ridotto Pirandello del Teatro Sociale in piazza Plebiscito, dove gli Amici del Tempio Civicoin collaborazione con la sezione provinciale di Varese della Junior Chamber International hanno promossoun incontro con Chiara Milani, vicepresidente della JCI e vicedirettore del Tg di Rete 55 dal titolo “Da BustoArsizio al mondo, ambasciatrice di pace tra i giovani”.Era il 26 luglio 1710 quando fu posata la prima pietra del piccolo edificio religioso diventato nel 1959Tempio Civico, quindi luogo di memoria di tutti i Caduti bustesi in guerra, nella lotta di Liberazione e neiLager nazisti. Da vent’anni svolge un’altra importante funzione, quella di centro di educazione permanentealla Pace. Ricordando i primi 3 secoli delledificio (durante i quali ha vissuto momenti difficili, come adesempio all’inizio dell’Ottocento quando si trovò addirittura ad essere trasformata in magazzino delle polveri,occupata dunque dai militari) e nello stesso tempo facendo memoria di un altro avvenimento, purtroppomolto doloroso, ossia l’entrata in guerra nel giugno 1940 dell’Italia (che chiamò alle armi tanti giovanibustocchi, centinaia quelli che non tornarono vivi alle loro famiglie e che sono ricordati sulle lapidi), gli Amicidel Tempio civico ritengono che parlare oggi della piccola chiesa di fronte al municipio voglia dire parlare dipace, di fratellanza, di rispetto tra gli uomini: un messaggio affidato alla giornalista Chiara Milani che parleràdella sua esperienza tra giovani di tutti i continenti che condividono nella JCI l’impegno per costruire davveroun mondo migliore, liberato dal terrore della guerra. Il futuro dell’umanità è nei loro talenti al servizio delprogresso, che ovunque deve avere al centro il rispetto della persona umana.La missione dellassociazione internazionale, fondata nel 1915 negli Stati Uniti dAmerica e oggi presentein 115 nazioni e oltre 5.000 comunità, è infatti proprio quella di offrire opportunità di crescita (personale,
    • professionale e sociale) ai giovani tra 18 e 40 anni affinché possano farsi promotori di positivi cambiamenti.Motivo per cui JCI vanta numerosi accordi di collaborazione internazionale, tra i quali quello con le NazioniUnite. A livello provinciale, JCI festeggia questanno il 25esimo anniversario. Un quarto di secolo nel corsodel quale ha promosso numerose attività per gli under 40: dai corsi di formazione internazionali al PremioTOYP (The outstanding young persons) per i giovani talenti, dalle iniziative di sensibilizzazione per il rispettodellambiente a quelle appunto per promuovere la pace. Proprio grazie al ruolo di “ponte” dei suoi soci con ilresto del mondo, dallo scorso anno il Tempio Civico di SantAnnaCategoria: Ambasciatori del Territorio, Tempio Civico, Omoyari
    • VareseNews 01/07/2010http://www3.varesenews.it/busto/articolo.php?id= 177698Busto Arsizio"La pace si costruisce a partire dai piccoli gesti"In apertura dei festeggiamenti per i 300 anni della chiesa di SantAnna, il Ridottodel Teatro Sociale a Busto Arsizio ha ospitato la serata con la giornalista ChiaraMilani, invitata dagli Amici del tempio civico a parlare in qualità di vicepresidente della Junior Chamber International“Siamo orgogliosi di essere tuoi concittadini”. E stato un abbraccio caloroso, quello riservato ieri seraaChiara Milani, vice direttore di Rete55, invitata a parlare nella cornice del Ridotto del Teatro Sociale diBusto Arsizio come “ambasciatrice di pace” in qualità di Vice Presidente della Junior Chamber International.A promuovere la serata, il cComitato degli Amici del tempio civico, che ha così inaugurato ifesteggiamentiper i 300 anni dalla posa della prima pietra. Da tempo, infatti, la chiesetta di SantAnna è diventata uncentro di educazione permanente alla pace. Unideale che Chiara Milani porta avanti condividendo momentidi formazione, progetti e sorrisi con ventenni e trentenni di tutta Italia e di tutto il mondo, come confermatoanche dalle delegazioni di giovani arrivate ieri sera in città da Bergamo piuttosto che dal Canton Ticino. Adare loro il benvenuto a nome dellamministrazione comunale, lassessore Walter Fazio."Come spiega il seminario di pace nipponico chiamato "Omoiyari", i giovani del mondo sono diversi perstoria, tradizioni, religione, cultura, convinzioni politiche... Ma questo non è un buon motivo per dichiararsiguerra o perché possa esistere il terrorismo. Bisogna imparare a conoscersi, accettarsi, rispettarsivicendevolmente", ha spiegato Chiara Milani: "Io sono fiera di essere bustocca, ma ho amici in tutto il nostropianeta. E viaggiando ho avuto la conferma che la pace si costruisce a partire dai piccoli gesti, come unamamma islamica che invita una donna cattolica a prendere in braccio il suo neonato, oppure come ungruppo di giovani capaci di creare progetti ma anche di divertirsi assieme, condividendo speranze edemozioni". Presente dal 1915 in 115 nazioni e 5mila comunità, con oltre 200mila soci, lassociazione che lagiornalista di Busto Arsizio rappresenta ha come missione proprio quella di offrire ai giovani opportunità dicrescita personale, professionale e sociale affinché, migliorando se stessi, possano farsi promotori di positivicambiamenti.Un ringraziamento a Chiara Milani e agli Amici del tempio civico per limpegno a favore della fratellanza tra ipopoli è stato anche mandato per lettera dalla Siria, dove monsignor Franco Agnesi si trova inpellegrinaggio. Così come un saluto speciale è giunto dagli Stati Uniti, da dove il presidente mondiale dellaJunior Chamber International, il camerunense Roland Kwemain, ha inviato un video messaggio di gratitudineanche per il sostegno locale alla campagna contro la malaria portata avanti dalla JCI con le Nazioni Unite.Un "grazie" sentito al tempio civico è arrivato pure dal vice presidente esecutivo giapponese Kentaro Harada,che nel 2008 ha visitato la chiesetta di fronte al municipio e che ha espresso parole di apprezzamento inparticolare come cittadino di Hiroshima: il 6 agosto, infatti, le campane rintoccano in memoria delle vittimedella bomba atomica. Uniniziativa, unica nel suo genere in Lombardia, introdotta la scorso anno propriograzie al ponte internazionale creato dai giovani della sezione provinciale della JCI.Categoria: Ambasciatori del Territorio, Tempio Civico, Omoyari
    • Rete 55 - TG 01/07/2010http://www.youtube.com/watch?v=JiXYj5xVWL4Categoria: Ambasciatori del Territorio, Tempio Civico, Omoyari
    • Varese Notizie 22/07/2010http://www.varesenotizie.it/territorio/busto-e-valle-olona/56408- un-ghiacciolo-per-aiutare-i-bimbi-africani.htmlUn ghiacciolo per aiutare i bimbi africani BUSTO ARSIZIO – "Il ghiacciolo di SantAnna". La protettricedelle partorienti veglia sui bimbi africani minacciati dalla malaria. Lo fa con un ghiacciolo artigianale alla pesca a leidedicato che sarà distribuito per due giovedì sera, il 22 e il 29 luglio, allinterno delloshopping by night.Nel 300esimo anniversario della posa della prima pietra della chiesa di fronte al municipio di Busto Arsizio, dedicataproprio a SantAnna, mamma della Madonna, ilComitato Amici del Tempio Civico di SantAnna e la sezione dellaprovincia di Varese della Junior Chamber International hanno pensato di rinfrescare lantica tradizione che vedeva lepartorienti bustocche recarsi nella chiesetta in cerca di protezione. Il 26 luglio si celebra la madre della Beata Vergine ecosì, per tutta la settimana, in nome di questa "nonna" speciale le famiglie, sono chiamate a festeggiare la ricorrenza inun modo dolce, gustando il "Ghiacciolo di SantAnna", affinché anche in Africa le mamme possano dare un futuro serenoai loro bambini.UN BIMBO MORTO PER MALARIA OGNI 30 SECONDIIl ricavato della vendita, unitamente alle offerte raccolte durante la settimana al tempietto religioso, sarà infatti dedicatoalla campagna "JCI Nothing but nets". Sviluppata in tutto il mondo dallassociazione giovanile internazionale, sostienela Fondazione delle Nazioni Unite nella distribuzione di zanzariere imbevute di insetticidaper proteggere le famigliedurante il sonno in Africa, dove ogni 30 secondi un bimbo di meno di 5 anni muore a causa della malaria. Lidea del"Ghiacciolo di SantAnna", preparato con le pesche bianche come la frutta che maturava nelle campagne bustoccheproprio alla fine di luglio, è nata in occasione dellincontro avvenuto lo scorso 30 giugno al Ridotto del "Teatro Sociale",quando il Comitato degli Amici del tempio civico ha invitato la giornalista bustocca Chiara Milani, vice presidentiinternazionale di JCI, a parlare in qualità di "ambasciatrice di pace".LA CAMPAGNA CONTRO LA MALARIAIn quella occasione Chiara Milani ha parlato anche della partnership che esiste dal 1954 tra lassociazione che offreopportunità di crescita ai ventenni e trentenni di tutto il pianeta e lONU. In questambito si inserisce il sostegno allacampagna contro la malaria. Di qui lofferta dellimprenditore Gaetano Spinola, titolare della società "Il Duetto", dicreare un ghiacciolo alla pesca dedicato alliniziativa umanitaria. Un dolce fresco che vuole recuperare anche saporidel passato, quando i contadini arrivavano nella chiesetta per pregare SantAnna affinché mandasse della provvidenzialepioggia sui campi coltivati. Dunque una golosità fatta con prodotti naturali dedicata a SantAnna e a tutte le nonne cheogni giorno si prendono cura dei loro nipotini e che giovedì sera dalle 21 in piazza Santa Maria potranno gustare il"Ghiacciolo di SantAnna", regalando un sorriso ai loro bimbi e uno a quelli africani.redazione@varesenotizie.itCategoria: Tempio Civico, Ghiacciolo Sant’Anna, Nothing But
    • NetVareseNews 21/07/2010http://www3.varesenews.it/busto/articolo.php?id=179037“Il Ghiacciolo di SantAnna” per i bimbi africaniDa Busto Arsizio allAfrica, uniniziativa che sostiene la campagna dellaFondazione delle Nazioni Unite contro la malaria coluta dagli Amici del Tempiocivico e dalla junior Chamber InternationalSantAnna, protettrice delle partorienti, veglia sui bimbi africani minacciati dalla malaria. Lo faal passo coi tempi, tramite un ghiacciolo artigianale alla pesca a lei dedicato, che sarà distribuitoper due giovedì sera, il 22 e il 29 luglio, allinterno delle manifestazioni organizzate dal Comitatodei commercianti del centro cittadino in concomitanza con lo shopping by night.Nel 300esimo anniversario della posa della prima pietra della chiesa di fronte al municipio diBusto Arsizio, dedicata proprio alla mamma della Madonna, il Comitato Amici del Tempio Civicodi Sant’Anna e la sezione della provincia di Varese della Junior Chamber International hanno infattipensato di rinfrescare lantica tradizione che vedeva le partorienti bustocche recarsi nella chiesettain cerca di protezione. Il 26 luglio, del resto, si celebra la madre della Beata Vergine. E così, pertutta la settimana, in nome di questa “nonna” speciale le famiglie, sono chiamate festeggiare laricorrenza in un modo dolce, gustando il “Ghiacciolo di SantAnna”, affinché anche in Africa lemamme possano dare un futuro sereno ai loro bambini. Il ricavato della vendita, unitamente alleofferte raccolte durante la settimana al tempietto religioso, sarà infatti dedicato alla campagna “JCINothing but nets”, sviluppata in tutto il mondo dallassociazione giovanile internazionale persostenere la Fondazione delle Nazioni Unite nella distribuzione di zanzariere imbevute diinsetticida per proteggere le famiglie durante il sonno in Africa, dove ogni 30 secondi un bimbo dimeno di 5 anni muore a causa della malaria.Lidea del “Ghiacciolo di SantAnna”, preparato con le pesche bianche come la frutta che maturavanelle campagne bustocche proprio alla fine di luglio, è nata in occasione dellincontro avvenuto loscorso 30 giugno al Ridotto del “Teatro Sociale”, quando il Comitato degli Amici del tempio civicoha invitato la giornalista bustocca Chiara Milani, vice presidenti internazionale di JCI, a parlare inqualità di “ambasciatrice di pace”. In questa occasione Milani ha parlato anche della partnershipche esiste dal 1954 tra lassociazione che offre opportunità di crescita ai ventenni e trentenni ditutto il pianete e lONU. In questambito si inserisce il sostegno alla campagna contro la malaria. Diqui lofferta dellimprenditore Gaetano Spinola, titolare della società “Il Duetto”, di creare unghiacciolo alla pesca dedicato alliniziativa umanitaria. Un dolce fresco che vuole recuperare anchesapori del passato, quando i contadini arrivavano nella chiesetta per pregare Sant’Anna affinchémandasse della provvidenziale pioggia sui campi coltivati. Dunque una golosità fatta con prodottinaturali dedicata a Sant’Anna e a tutte le nonne che ogni giorno si prendono cura dei loro nipotini eche giovedì sera dalle 21 in piazza Santa Maria potranno gustare il “Ghiacciolo di SantAnna”,regalando un sorriso ai loro bimbi e uno a quelli africani.
    • Categoria: Tempio Civico, Ghiacciolo Sant’Anna, Nothing ButNet
    • Il Giorno 21/07/2010http://www.ilgiorno.it/varese/cronaca/2010/07/21/359654-ghiacciolo_sant_anna.shtml“Il Ghiacciolo di SantAnna”Busto si fa dolceper i bimbi africaniDa Busto Arsizio allAfrica, uniniziativa che sostiene la campagna della Fondazione delleNazioni Unite contro la malariabambini africaniVarese, 21 luglio 2010- Busto regala dolcezza e speranza con il ghiacciolo di SantAnna. Allaprotettrice delle partorienti sarà dedicato infatti un ghiacciolo artigianale alla pesca che saràdistribuito il 22 e il 29 luglio, nellambito dei giovedì sera in centro.Il Comitato degli Amici del Tempio civico e la sezione provinciale di Varese di JuniorChamber International, nel 300esimo anniversario della posa della prima pietra della chiesa difronte al municipio di Busto Arsizio dedicata a Sant Anna, festeggiano la ricorrenza in un mododolce e benefico. Il ricavato della vendita del “Ghiacciolo di SantAnna” e le offerte raccolte durantela settimana al tempietto religioso sarà devoluto alla campagna “JCI Nothing but nets”, affinchéanche in Africa le mamme possano dare un futuro sereno ai loro bambini. La campagna si sviluppain tutto il mondo per sostenere la Fondazione delle Nazioni Unite nella distribuzione di zanzariereimbevute di insetticida per proteggere le famiglie durante il sonno in Africa, dove ogni 30 secondiun bimbo di meno di 5 anni muore a causa della malaria.Il “Ghiacciolo di SantAnna” è preparato con le pesche bianche e nasce dallimprenditoreGaetano Spinola, titolare della società “Il Duetto”: il dolce che vuole recuperare anche sapori delpassato, quando i contadini arrivavano nella chiesetta per pregare Sant’Anna affinché mandassedella provvidenziale pioggia sui campi coltivati. Dunque una golosità fatta con prodotti naturalidedicata a Sant’Anna e a tutte le nonne e ai bimbi africani.Categoria: Tempio Civico, Ghiacciolo Sant’Anna, Nothing ButNet
    • Comune di Busto Arsizio 21/07/2010http://www.comune.bustoarsizio.va.it/avviene-in-citta/949- vieni-in-centro-il-giovedi-sera-il-programma-del-22-luglioVieni in centro il giovedì sera - Il programma del 22 luglioLe serate estive allinsegna dello shopping serale e degli spettacoli nel centro cittadino di Busto Arsiziocontinuano giovedì 22 luglio. Una ricca serata di eventi e iniziative per le vie e le piazze del centro farannovivere a migliaia di cittadini una piacevole serata. Il tutto senza dimenticare lo shopping by night negli oltre180 negozi del centro e le impedibili offerte dei saldi estivi.Il programma completo è presente sul sito del Distretto: http://www.distrettobustoarsizio.com –http://www.distrettobustoarsizio.com/giovedi-sera-2010/Programma della serata:- “AUSTROCCO” - Piazza S. Giovanni - sagrato Basilica - Associazione culturale ProntieviaSpettacolo teatrale itineranteLa compagnia "ProntiVia" sotto la regia di Alessandro Prandoni, giovane concittadino laureato in turismo ecomunità locali, ideatore di percorsi turistici alternativi, cercherà di far rivivere il periodo storico delladominazione Austriaca del XVIII secolo. Personaggi stravaganti racconteranno le loro proposte permigliorare il borgo di Busto Arsizio, Maria Teresa dAustria sarà alle prese con lunificazione dei "comunetti",Giuseppe I si perderà in fantasiose iperboli artistiche e Giuseppe II lascerà a suo modo il segno nella storiadella città.Non mancherà lintrusione di qualche personaggio locale che cercherà di fomentare gli animi contro l imperoo appoggerà le sue idee.Ancora un momento di storia della nostra Busto da ricordare, approfondire e far conoscere alle nuovegenerazioni, obiettivo primario dall’Assessorato alle Tradizioni, Identità e Futuro e del Distretto delCommercio.La partecipazione è libera e gratuita. In caso di maltempo lo spettacolo sarà rinviato.- ARTIGIANATO E CREATIVITA’ SOTTO LE STELLE - Via Mazzini- UN NASO ROSSO PER SOGNARE - VIP VERBANO - Via C. TosiUn naso rosso per la solidarietà, per essere tutti uguali, per ridere insieme,per sognare insieme,per tornarebambini.Partecipate numerosi allincontro organizzato dalla federazione VIP Verbano: siamo solidali, aiutiamo amigliorare il mondo in cui viviamo.- IL GHIACCIOLO DI SANT’ANNA PER I BIMBI AFRICANI - Piazza Santa MariaDa Busto Arsizio allAfrica, uniniziativa che sostiene la campagna della Fondazione delle Nazioni Unitecontro la malaria, promosso dal Comitato degli Amici del Tempio civico e dalla sezione provinciale di Varesedella Junior Chamber International. SantAnna, protettrice delle partorienti, veglia sui bimbi africani minacciatidalla malaria. Lo fa al passo coi tempi, tramite un ghiacciolo alla pesca a lei dedicato, che sarà distribuito perdue giovedì sera, il 22 e il 29 luglio, allinterno delle manifestazioni organizzate dal Comitato deicommercianti del centro cittadino in concomitanza con lo shopping by night.Categoria: Tempio Civico, Ghiacciolo Sant’Anna, Nothing ButNet
    • VareseNews 21/07/2010http://www.comune.bustoarsizio.va.it/avviene-in-citta/946- il-ghiacciolo-di-santanna-per-i-bambini-africaniIL GHIACCIOLO DI SANTANNA PER I BAMBINI AFRICANILa golosa novità sarà distribuita giovedì sera, 22 e 29 luglio, nellambito dei giovedì sera in centro. In occasione dellafesta della madre della Beata Vergine, il Comitato degli Amici del Tempio civico e la sezione provinciale di Varese diJunior Chamber International “rinfrescano” la tradizione di affidarsi alla protettrice delle partorienti. SantAnna, protettrice delle partorienti, veglia sui bimbi africani minacciati dalla malaria. Lo fa al passo coi tempi, tramite un ghiacciolo artigianale alla pesca a lei dedicato, che sarà distribuito per due giovedì sera, il 22 e il 29 luglio, allinterno delle manifestazioni organizzate dal Comitato dei commercianti del centro cittadino in concomitanza con lo shopping by night. Nel 300esimo anniversario della posa della prima pietra della chiesa di fronte al municipio di Busto Arsizio, dedicata proprio alla mamma della Madonna, il Comitato Amici del Tempio Civico di Sant’Anna e la sezione della provincia di Varese della Junior Chamber International hanno infatti pensato di rinfrescare lantica tradizione che vedeva le partorienti bustocche recarsi nella chiesetta in cerca di protezione. Il 26 luglio, del resto, si celebra la madre della Beata Vergine. E così, per tutta la settimana, in nome di questa “nonna” speciale le famiglie, sono chiamate festeggiare la ricorrenza in un modo dolce, gustando il “Ghiacciolo di SantAnna”, affinché anche in Africa le mamme possano dare un futuro sereno ai loro bambini. Il ricavato della vendita, unitamente alle offerteraccolte durante la settimana al tempietto religioso, sarà infatti dedicato alla campagna “JCI Nothing but nets”,sviluppata in tutto il mondo dallassociazione giovanile internazionale per sostenere laFondazione delle NazioniUnite nella distribuzione di zanzariere imbevute di insetticida per proteggere le famiglie durante il sonno in Africa, doveogni 30 secondi un bimbo di meno di 5 anni muore a causa della malaria.Lidea del “Ghiacciolo di SantAnna”, preparato con le pesche bianche come la frutta che maturava nelle campagnebustocche proprio alla fine di luglio, è nata in occasione dellincontro avvenuto lo scorso 30 giugno al Ridotto del “TeatroSociale”, quando il Comitato degli Amici del tempio civico ha invitato la giornalista bustocca Chiara Milani, vicepresidenti internazionale di JCI, a parlare in qualità di “ambasciatrice di pace”. In questa occasione Milani ha parlatoanche della partnership che esiste dal 1954 tra lassociazione che offre opportunità di crescita ai ventenni e trentenni ditutto il pianete e lONU. In questambito si inserisce il sostegno alla campagna contro la malaria. Di quilofferta dellimprenditore Gaetano Spinola, titolare della società “Il Duetto”, di creare un ghiacciolo alla pescadedicato alliniziativa umanitaria. Un dolce fresco che vuole recuperare anche sapori del passato, quando i contadiniarrivavano nella chiesetta per pregare Sant’Anna affinché mandasse della provvidenziale pioggia sui campi coltivati.Dunque una golosità fatta con prodotti naturali dedicata a Sant’Anna e a tutte le nonne che ogni giorno si prendono curadei loro nipotini e che giovedì sera dalle 21 in piazza Santa Maria potranno gustare il “Ghiacciolo diSantAnna”, regalando un sorriso ai loro bimbi e uno a quelli africani.Categoria: Tempio Civico, Ghiacciolo Sant’Anna, Nothing ButNet
    • Il Giorno 22/07/2010http://www.varesenotizie.it/territorio/busto-e-valle-olona/56408- un-ghiacciolo-per-aiutare-i-bimbi-africani.htmlUn ghiacciolo per aiutare i bimbi africani BUSTO ARSIZIO – "Il ghiacciolo di SantAnna". La protettrice delle partorienti veglia sui bimbi africani minacciati dalla malaria. Lo fa con un ghiacciolo artigianale alla pesca a lei dedicato che sarà distribuito per due giovedì sera, il 22 e il 29 luglio, allinterno delloshopping by night. Nel 300esimo anniversario della posa della prima pietra della chiesa di fronte al municipio di Busto Arsizio, dedicata proprio a SantAnna, mamma della Madonna, ilComitato Amici del Tempio Civico di SantAnna e la sezione della provincia di Varese della Junior Chamber International hanno pensato di rinfrescare lantica tradizione che vedeva le partorienti bustocche recarsi nella chiesetta incerca di protezione. Il 26 luglio si celebra la madre della Beata Vergine e così, per tutta la settimana, in nome di questa"nonna" speciale le famiglie, sono chiamate a festeggiare la ricorrenza in un modo dolce, gustando il "Ghiacciolo diSantAnna", affinché anche in Africa le mamme possano dare un futuro sereno ai loro bambini.UN BIMBO MORTO PER MALARIA OGNI 30 SECONDIIl ricavato della vendita, unitamente alle offerte raccolte durante la settimana al tempietto religioso, sarà infatti dedicatoalla campagna "JCI Nothing but nets". Sviluppata in tutto il mondo dallassociazione giovanile internazionale, sostienela Fondazione delle Nazioni Unite nella distribuzione di zanzariere imbevute di insetticidaper proteggere le famigliedurante il sonno in Africa, dove ogni 30 secondi un bimbo di meno di 5 anni muore a causa della malaria. Lidea del"Ghiacciolo di SantAnna", preparato con le pesche bianche come la frutta che maturava nelle campagne bustoccheproprio alla fine di luglio, è nata in occasione dellincontro avvenuto lo scorso 30 giugno al Ridotto del "Teatro Sociale",quando il Comitato degli Amici del tempio civico ha invitato la giornalista bustocca Chiara Milani, vice presidentiinternazionale di JCI, a parlare in qualità di "ambasciatrice di pace".LA CAMPAGNA CONTRO LA MALARIAIn quella occasione Chiara Milani ha parlato anche della partnership che esiste dal 1954 tra lassociazione che offreopportunità di crescita ai ventenni e trentenni di tutto il pianeta e lONU. In questambito si inserisce il sostegno allacampagna contro la malaria. Di qui lofferta dellimprenditore Gaetano Spinola, titolare della società "Il Duetto", dicreare un ghiacciolo alla pesca dedicato alliniziativa umanitaria. Un dolce fresco che vuole recuperare anche saporidel passato, quando i contadini arrivavano nella chiesetta per pregare SantAnna affinché mandasse della provvidenzialepioggia sui campi coltivati. Dunque una golosità fatta con prodotti naturali dedicata a SantAnna e a tutte le nonne cheogni giorno si prendono cura dei loro nipotini e che giovedì sera dalle 21 in piazza Santa Maria potranno gustare il"Ghiacciolo di SantAnna", regalando un sorriso ai loro bimbi e uno a quelli africani.redazione@varesenotizie.itCategoria: Tempio Civico, Ghiacciolo Sant’Anna, Nothing ButNet
    • VareseNews 23/07/2010http://www3.varesenews.it/busto/articolo.php?id=179220Un ghiacciolo alla pesca... contro lafa e perlAfricaUna fresca (e benefica) iniziativa quella lanciata per il giovedì sera in centro conla collaborazione de "Il Duetto" e di JCI; il ricavato aiuterà con le zanzariere lalotta contro la malaria che ancora miete numerose vittimeMetti un ghiacciolo e quattro passi in centro, contro lafa... e per lAfrica, a sostegno delle campgnecontro la diffusione della malaria, un morbo che ancora miete vittime soprattutto fra i piccoli, ognigiorno nel Continente Nero ne muoiono almeno duemila sotto i cinque anni, vittime delle febbri.Gustosa e solidale, dunque, liniziativa proposta per lultimo giovedì a negozi aperti, ieri sera. Il“Ghiacciolo di SantAnna”, al sapore di pesca, è stato apprezzato, dai passanti come... dalleautorità civili e religiose (sindaco e prevosto) e dal conduttore tv Marco Bellavia che hannoassaggiato la nuova specialità creata dal laboratorio artigianale "Il Duetto".Il prodotto intitolato a SantAnna, cui era a sua volta intitolato in origine il Tempio civico di cuiquestanno ricorre il tricentenario dalla posa della prima pietra e il cinquantenario dallintitolazionecivica, è legato a “unaccurata indagine sulle pesche che maturavano in questo periodo nellecampagne bustocche (quando ancora esistevano... ndr): frutti dolci, molto profumati, dalla polpabianca e dalla buccia screziata di rosso”, spiega Gaetano Spinola, titolare del laboratorioartigianale, che si è offerto di creare la fresca golosità in occasione dellincontro svoltosi a finegiugno al Ridotto del Teatro Sociale, quando la giornalista bustocca Chiara Milani, vice presidenteinternazionale della Junior Chamber International, era stata invitata dal Comitato degli Amici delTempio Civico a parlare come “ambasciatrice di pace”.A grande richiesta, ad agosto lo speciale ghiacciolo "glocale", bustocco e mondiale insieme, saràmessa a disposizione di bar e gelaterie che si impegneranno a supportare la campagna controla malaria in Africa. Un male insidioso e antico, ancora non debellato, che afflige pesantemente lepopolazioni di varie aree, e qualche volta colpisce anche i turisti se la profilassi preventiva nonviene osservata con rigore. Liniziativa, promossa dal Comitato degli Amici del Tempio Civico edalla sezione provinciale di Varese della Junior Chamber International, contribuisce infatti allacampagna “JCI Nothing but nets”, sviluppata in tutto il mondo dallassociazione giovanileinternazionale per sostenere la Fondazione delle Nazioni Unite nella distribuzionedi zanzariere imbevute di insetticida per proteggere le famiglie durante il sonno in Africa, doveogni 30 secondi un bimbo di meno di 5 anni perde la vita a causa della malaria. Perchè se a BustoArsizio il rischio di una puntura è quello di grattarsi, in Africa è quello di morire.Categoria: Tempio Civico, Ghiacciolo Sant’Anna, Nothing ButNet
    • Varese Notizie 24/07/2010http://www.varesenotizie.it/territorio/busto-e-valle-olona/56491-ghiacciolo.htmlIl ghiacciolo di SantAnna spezza lafa BUSTO ARSIZIO - A grande richiesta, ad agosto la fresca golosità sarà messa a disposizione di bar e gelaterie che si impegneranno a supportare la campagna contro la malaria La pioggia non ferma il "Ghiacciolo di SantAnna", al suo debutto ieri sera, 23 luglio, in centro a Busto Arsizio. Del resto, i contadini delle campagne bustocche pregavano proprio la madre della Beata Vergine affinché portasse un po di acqua per "dissetare" i terreni, concedendo una tregua dal caldo torrido di luglio. Di qui il proverbio locale: "SantAnna u aqua le bona teme a mana" (la pioggia è buona come la manna). Così è stato anche ieri sera, quando tante persone hanno sfidato le goccedacqua che cadevano la cielo per assaggiare la nuova specialità artigianale alla pesca, ideata in occasione dei 300 annidella chiesetta bustocca intitolata a alla patrona delle partorienti.Tra i primi a provare la fresca novità sono stati il sindaco, Gianluigi Farioli, e il prevosto, monsignor Franco Agnesi.Lultimo ghiacciolo è stato invece servito a Marco Bellavia, che si trovava in centro città con il figlio e che è noto peressere stato negli anni Ottanta e Novanta attore di serie tv e conduttore di programmi televisivi nazionali proprio per i piùpiccoli.Il prodotto intitolato a SantAnna è legato a "unaccurata indagine sulle pesche che maturavano in questo periodo nellecampagne bustocche: frutti dolci, molto profumati dalla polpa bianca e dalla buccia screziata di rosso", spiega GaetanoSpinola, titolare del laboratorio artigianale "Il Duetto", che si è offerto di creare la fresca golosità in occasionedellincontro che si è svolto a fine giugno al Ridotto del Teatro Sociale, quando la giornalista bustocca Chiara Milani, vicepresidente internazionale JCI, era stata invitata dal Comitato degli Amici del Tempio Civico a parlare come"ambasciatrice di pace".Le migliaia di cittadini di Busto Arsizio e dintorni, richiamati dai giovedì sera con lo shopping by night promosso dalComitato dei commercianti del centro cittadino, hanno dunque dimostrato di apprezzare sia la dolce novità, sia la finalitàumanitaria per cui è stata ideata. Liniziativa, promossa dal Comitato degli Amici del Tempio Civico e dalla sezioneprovinciale di Varese della Junior Chamber International, contribuisce infatti alla campagna "JCI Nothing but nets",sviluppata in tutto il mondo dallassociazione giovanile internazionale per sostenere la Fondazione delle Nazioni Unitenella distribuzione di zanzariere imbevute di insetticida per proteggere le famiglie durante il sonno in Africa, dove ogni 30secondi un bimbo di meno di 5 anni perde la vita a causa della malaria. Del resto, come anche chi abita a Busto Arsizio ècostretto a constatare nelle notti estive, da queste parti la puntura delle fastidiose zanzare provoca gonfiori e prurito. Main Africa può causare la morte.Per questo motivo, dato il riscontro positivo ottenuto ieri dal Ghiacciolo di SantAnna, a grande richiesta ad agosto questodolce da passeggio sarà messo a disposizione di bar e gelaterie di Busto Arsizio che volessero aderire alliniziativa,impegnandosi a supportare la campagna contro la malaria. Chi fosse interessato può contattare JCI Varese( jcvarese@tin.it ). Intanto, coloro che ieri sera non avessero avuto occasione di assaggiare il ghiacciolo, potranno rifarsisettimana prossima, sempre in occasione del giovedì sera in centro a Busto Arsizio.redazione@varesenotizie.itCategoria: Tempio Civico, Ghiacciolo Sant’Anna, Nothing ButNet
    • La Provincia 24/07/2010Categoria: Tempio Civico, Ghiacciolo Sant’Anna, Nothing ButNet
    • VareseNews 29/07/2010http://www3.varesenews.it/busto/articolo.php?id=179483Giovedì sera in centro con ghiacciolo, burraco etanti giochi per i più piccoliAnimazione per bambini in piazza San Giovanni, cultura, divertimento e shoppingby night, con il maxitorneo del popolare gioco di carteLe serate estive allinsegna dello shopping serale e degli spettacoli nel centro cittadino di Busto Arsizio continuanogiovedì 29 luglio, alla vigilia di quello che per i più è ancora il mese delle vacanze.Una ricca serata di eventi e iniziativeper le vie e le piazze del centro farà vivere a migliaia di persone una piacevole serata. Il tutto senza dimenticare loshopping by night negli oltre 180 negozi del centro con tutte le interessanti offerte dei saldi estivi.Presso i negozi del centro cittadino è in distribuzione il notiziario del centro “Centro Anch’io” con il programma completodelle manifestazioni estive.Il programma completo è inoltre presente sul sito del Distretto: http://www.distrettobustoarsizio.com –http://www.distrettobustoarsizio.com/giovedi-sera-2010/Ma ecco il programma della serata:BURRACO BY NIGHT - Piazza Santa MariaIn piazza Santa Maria giovedì 29 luglio, alle ore 21,00 sotto il cielo stellato di Busto si terrà il 1° Torneo di “ Burraco bynight”.La ASD ABBA Burraco Busto Arsizio, vi sarà così, la possibilità di portare a conoscenza dei cittadini, la passione di ungioco di carte che è ormai diventato un fenomeno di costume che avvicina in Italia oltre 6 milioni di appassionati.Considerando che per motivi logistici, il torneo potrà ospitare circa 20 tavoli da gioco è consigliabile prenotarsi al numero328/3221746 (Grazia Florenti); la partecipazione al torneo sarà gratuita: i premi in palio saranno offerti dagli artigiani edai commercianti della città stessa. Il torneo si svolge sotto l’egida di FIBAS (Federazione Italiana Burraco AgonisticoSportivo)PARCO GIOCHI PER BAMBINI - Piazza San GiovanniAll’interno del parco giochi l’associazione Festa Mania di Milano proporrà per tutti i bambini una serata di animazionecon:- micro-magia- sculture di palloncini- trucca bimbi e tatuaggi- baby dance- giochi di gruppo- magia di bolle di sapone (per tutta la durata della manifestazione)- addobbo di pallonciniIL GHIACCIOLO DI SANT’ANNA PER I BIMBI AFRICANI - Piazza San GiovanniDa Busto Arsizio allAfrica, uniniziativa che sostiene la campagna della Fondazione delle Nazioni Unite contro la malaria,promossa dal Comitato degli Amici del Tempio civico e dalla sezione provinciale di Varese della Junior ChamberInternational. SantAnna, protettrice delle partorienti, veglia sui bimbi africani minacciati dalla malaria. Lo fa al passo coitempi, tramite un ghiacciolo alla pesca a lei dedicato, che sarà distribuito il 29 luglio in piazza San Giovanni, allinternodelle manifestazioni organizzate dal Comitato dei commercianti del centro cittadino in concomitanza con lo shopping bynight.DEVOZIONE POPOLARE E ARTE SACRA NELLE CHIESE DEL CENTRO CITTADINO- visita guidata alla chiesa di S. Filippo Neri- visita guidata alla biblioteca capitolare piazza San Giovanni- visita guidata della chiesa di Santa MariaBUSTO CENTER – Piazza Santa Mariaore 21 piazza Santa Maria inaugurazione di "Busto center", il nuovo servizio di trasporto gratuito per il centro cittadino.Categoria: Tempio Civico, Ghiacciolo Sant’Anna, Nothing ButNet
    • Varese Notizie 29/07/2010http://www.varesenotizie.it/territorio/busto-e-valle-olona/56727-un-ghiacciolo-contro-la-malaria.htmlUn ghiacciolo contro la malaria BUSTO ARSIZIO – Secondo appuntamento, questa sera, con ilghiacciolo di SantAnna, liniziativa promossa dalla sezione varesina della JCI e dal Comitato degli amici del tempio civicoper donare zanzariere alla popolazione africana.Buono, in tutti i sensi. Per le papille gustative, perché è un prodotto artigianale fatto con la frutta fresca e perché grazie albuon cuore di chi lo acquista aiuta i bambini africani a proteggersi dalla malaria. Questa sera, tempo permettendo, tornanella centralissima piazza San Giovanni a Busto Arsizio il "Ghiacciolo di SantAnna", la fresca golosità alla pescacreata dal laboratorio "Il Duetto" e promossa dalla sezione della provincia di Varese della Junior ChamberInternational e dal Comitato degli amici del tempio civico a favore della campagna "JCI Nothing But Nets". Lacampagna, sviluppata in tutto il mondo dallassociazione giovanile internazionale, è finalizzata a sostenere la Fondazionedelle Nazioni Unite nella distribuzione di zanzariere imbevute di insetticida per proteggere le famiglie durante il sonnoin Africa, dove ogni 30 secondi un bimbo di meno di 5 anni perde la vita a causa di questa malattia.IL GHIACCIOLO BENEFICONella scintillante cornice dello shopping by night organizzato dal Comitato dei commercianti del centro cittadino, gliabitanti di Busto Arsizio e dintorni potranno dunque gustare il ghiacciolo benefico realizzato in occasione dei300 annidella chiesetta di SantAnna: unidea che unisce un forte legame con il territorio a una visione di fratellanzainternazionale, facendo così battere per i bimbi africani più indifesi il cuore grande della Busto orgogliosa delle suetradizioni. Per chi fa unofferta per il ghiacciolo, infatti, è anche disponibile una pergamena con la storia del tempio civico.IN ARRIVO ANCHE NEI BAR DEL CENTROGiovedì scorso, autorità locali, giovani e famiglie hanno dimostrato di apprezzare molto la novità "made in Busto". Ementre stasera si replica, non è caduto nel vuoto lappello dei promotori per trovare pubblici esercizi disponibiliadistribuire il ghiacciolo tutti i giorni durante il mese di agosto a sostegno della campagna "JCI Nothing but nets".Un paio di attività del centro città, infatti, hanno già comunicato la propria adesione.Categoria: Tempio Civico, Ghiacciolo Sant’Anna, Nothing ButNet
    • VareseNews 03/08/2010http://www3.varesenews.it/busto/articolo.php?id=179853Busto ArsizioLa città ricorda le vittime di Hiroshima eNagasakiCelebrazione al Tempio Civico con la Junior Chamber e lamministrazionecomunale. Previsto momento di commemorazione e preghieraLa Città rende omaggio alle vittime della tragedia nucleare di Hiroshima e Nagasaki del 6 – 9agosto 1945. Gli Amici del Tempio Civico, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale e laJunior Chamber International Varese, allestiranno un altare nella chiesetta dedicata alla memoria.Un allestimento che invita alla riflessione e alla preghiera, e una pergamena con la frase:“Chiniamo il capo a ricordo di migliaia di uomini, donne e bambini che persero la vita a Hiroshima eNagasaki in modo terribile e di chi per lunghi anni ne ha riportato nel corpo e nella mente leconseguenze. Il terrore e la disperazione che le armi nucleari hanno causato non sarannocancellati finchè quelle armi non saranno eliminate. Nella convinzione che ricordare il passato èimpegnarsi per il futuro, davanti alla distruzione di Hiroshima e Nagasaki oggi nel ricordo dellevittime esprimiamo la speranza per un mondo di pace e di fratellanza”. Venerdì 6 agosto alle 10.30è previsto un momento di commemorazione e di preghiera: i cittadini sono invitati a intervenire.Categoria: Tempio Civico, Hiroshima
    • Varese Notizie 03/08/2010http://www.varesenotizie.it/index.php?option=com_content&view=article&id=56908:busto-ricorda-hiroshima-e-nagasaki&catid=50:busto-e-valle-olona&Itemid=331Busto ricorda Hiroshima e NagasakiMARTEDÌ 03 AGOSTO 2010 19:11 REDAZIONE BUSTO ARSIZIO - La Città rende omaggio alle vittime dellatragedia nucleare di Hiroshima e Nagasaki del 6 e 9 agosto 1945. Venerdì 6 agosto alle 10.30 è previsto un momento dicommemorazione e di preghiera.Gli Amici del Tempio Civico, in collaborazione con lAmministrazione Comunale e la Junior Chamber InternationalVarese, allestiranno un altare nella chiesetta dedicata alla memoria. Un allestimento che invita alla riflessione e allapreghiera, e una pergamena con la frase: "Chiniamo il capo a ricordo di migliaia di uomini, donne e bambini chepersero la vita a Hiroshima e Nagasaki in modo terribile e di chi per lunghi anni ne ha riportato nel corpo e nella mentele conseguenze. Il terrore e la disperazione che le armi nucleari hanno causato non saranno cancellati finchè quelle arminon saranno eliminate. Nella convinzione che ricordare il passato è impegnarsi per il futuro, davanti alla distruzionedi Hiroshima e Nagasaki oggi nel ricordo delle vittime esprimiamo la speranza per un mondo di pace e di fratellanza". Icittadini sono invitati a intervenire venerdì 6 agosto alle 10.30.Categoria: Tempio Civico, Hiroshima
    • La Provincia 31/07/2010Categoria: Tempio Civico, Ghiacciolo Sant’Anna, Nothing ButNet
    • Il Giorno 31/07/2010Categoria: Tempio Civico, Ghiacciolo Sant’Anna, Nothing But Net
    • VareseNews 06/08/2010http://www3.varesenews.it/busto/articolo.php?id=180047Busto ricorda Hiroshima e Nagasaki al TempioCivicoLetta la preghiera per la pace di Giovanni Paolo II. Amici del Tempio Civico, Jci eamministrazione insieme per ricordare il 65esimo anniversario dello sgancio dellebombe atomicheUna preghiera per la pace, i giovani della Junior Chamber international insieme agli Amici delTempio Civico, il sindaco che ricorda la visita di Kentaro Harada a Busto di due anni fa e il video-messaggio inviato lo scorso 30 giugno dal vice-presidente esecutivo della Junior Chamber ecittadino della prefettura di Hiroshima, . La commemorazione di quel 6 agosto del 45, quando gliamericani sganciarono le bombe atomiche sulle due città giapponesi per costringere limperatorealla resa, è stata intensa e toccante come deve essere di fronte ad una delle più grandi tragediedellumanità, quella che aprì la strada allavvento delle armi nucleari e della guerra fredda tra StatiUniti ed Urss.Contro ogni forma di violenza e di guerra cera il volto di un bambino, una delle immagini di quellatragedia scelta dagli amici del tempio Civico per ricordare che è la vita a vincere su tutto. DonAntonio Borsani ha letto la preghiera di Giovanni Paolo II, uno dei pontefici che più si è speso peruscire dallincubo nucleare aiutando a chiudere lera della guerra fredda, la stessa chelindimenticato papa lesse davanti al Monumento della pace di Hiroshima. "Ascolta la mia voceperchè è la voce delle vittime di tutte le guerre - recita il testo - concedi al mondo per sempre laTua pace", così si conclude.Durante la cerimonia sono intervenuti la giornalista Rosella Formenti, per gli Amici del TempioCivico, e Chiara Milani, vice-presidente internazionale della Jci, oltre al sindaco Gigi Farioli che nonha fatto mancare la vicinanza della città di Busto Arsizio a chi ancora oggi soffre per la guerra.
    • Categoria: Tempio Civico, Campana della Pace, Hiroshima
    • Varese Notizie 06/08/2010http://www.varesenotizie.it/index.php?option=com_content&view=article&id=56908:busto-ricorda-hiroshima-e-nagasaki&catid=50:busto-e-valle-olona&Itemid=331Busto ricorda Hiroshima e Nagasaki BUSTO ARSIZIO - La Città rende omaggio alle vittime dellatragedia nucleare di Hiroshima e Nagasaki del 6 e 9 agosto 1945. Questa mattina, alle 10.30, è previsto un momento dicommemorazione e di preghiera.Gli Amici del Tempio Civico, in collaborazione con lAmministrazione Comunale e la Junior Chamber InternationalVarese, allestiranno un altare nella chiesetta dedicata alla memoria. Un allestimento che invita alla riflessione e allapreghiera, e una pergamena con la frase: "Chiniamo il capo a ricordo di migliaia di uomini, donne e bambini chepersero la vita a Hiroshima e Nagasaki in modo terribile e di chi per lunghi anni ne ha riportato nel corpo e nella mentele conseguenze. Il terrore e la disperazione che le armi nucleari hanno causato non saranno cancellati finchè quelle arminon saranno eliminate. Nella convinzione che ricordare il passato è impegnarsi per il futuro, davanti alla distruzionedi Hiroshima e Nagasaki oggi nel ricordo delle vittime esprimiamo la speranza per un mondo di pace e di fratellanza". Icittadini sono invitati a intervenire venerdì 6 agosto alle 10.30.Categoria: Tempio Civico, Campana della Pace, Hiroshima
    • La Provincia 08/2010Categoria: Tempio Civico, Campana della Pace, Hiroshima
    • La Prealpina 08/2010Categoria: Tempio Civico, Campana della Pace, Hiroshima
    • Rete55 08/2010www.spade.it/tempiocivico.aviDiversi servizi televisivi sono stati trasmessi prima e dopo la commemorazione del 6 Agosto, su Rete55Categoria: Tempio Civico, Campana della Pace, Hiroshima
    • Rete55 03/09/2010Categoria: Visita WP, Roland Kwemain
    • VareseNotizie 03/09/2010http://www.varesenotizie.it/index.php?option=com_content&view=article&id=58006:il-presidente-mondiale-di-jci-a-varese-contro-la-malaria&catid=50:busto-e-valle-olona&Itemid=331Il presidente mondiale di Jci a Varese contro lamalaria VARESE – BUSTO Il presidente mondiale Jci sarà nei prossimi giorni in provincia di Varese per promuovere lIncontro dei Presidenti Europei 2011 e la campagna benefica contro la malaria. Farà tappa in provincia di Varese il tour internazionale del presidente mondiale JCI (Junior Chamber International), Roland Kwemain. Il leader di nazionalità camerunense atterrerà allaeroporto di Malpensa dalla Germania domani (sabato 4 settembre) e si tratterrà tra le province di Bergamo, Milano e Varese fino al lunedì 6, per poi ripartire martedì 7 alla volta di Monte Carlo. WAKA WAKA PARTY Numerosi gli incontri in programma, a cui non soltanto i soci Jci sono invitati: innanzitutto, sabato sera lappuntamento è alla "Taverna Paradiso", al confine tra Castellanza e Legnano, dove in onore del presidente a partire dalle 19 è stato organizzato un "open buffet" benefico. Il ricavato sarà infatti destinato alla campagna contro la malaria chiamata"Jci Nothing But Nets", che lorganizzazione internazionale per giovani tra 18 e 40 anni promuove in collaborazione con la Fondazione delle Nazioni Unite. Data la finalità della serata, che vuole aiutare i bambini africani sterminati dal terribile male, e lorigine del "numero uno" della Jci, che proviene dallo stesso continente, levento organizzato dai ragazzi del 69x35 Party (di cui fa parte ilbustocco Luca Liminta, già premiato come giovane talento del Business nelledizione 2009 del Premio Toyp Varese) èstato intitolato "Waka Waka Cocktail Party", che vedrà anche lesibizione di un gruppo di ballerine del Centro ArteDanza di Olgiate Olona e del musicista Marco Maggiore, nato a Castellanza, che presenta Milano Centrale. Lingressoè libero.IL GHIACCIOLO DI SANTANNASiccome poi questestate, assieme al Comitato degli Amici del Tempio Civico di Busto Arsizio, la sezione varesina dellaJunior Chamber International ha raccolto fondi proprio per questa campagna, lunedì alle 15.30 davanti al tempiettoreligioso che si trova di fronte al municipio bustese il presidente della sezione provinciale, larchitetto bustese SimoneSeddio, consegnerà a Kwemain il ricavato della vendita del "Ghiacciolo di SantAnna", realizzato appositamente dallaboratorio artigianale "Il Duetto" di Gaetano Spinola.LINCONTRO CON GALLI E TETTAMANZILa visita del presidente mondiale sarà anche loccasione per presentare lEpm (European Presidents Metting) 2011,lincontro dei presidenti europei Jci che il prossimo anno si terrà proprio a Varese. In occasione della sua visita, del resto,oltre ai meeting in programma a Milano e in provincia di Bergamo, dove allabbazia di Pontida Kwemain incontreràlarcivescovo di Milano Dionigi Tettamanzi, il giovane leader incontrerà il presidente della Provincia Dario Galli, quellodella Camera di Commercio Bruno Amoroso, i sindaci delle città di Varese, Attilio Fontana, e Busto Arsizio, GianluigiFarioli, ma anche Paola Della Chiesa, direttore dellAgenzia del Turismo della provincia di Varese, Giovanni Luatti,direttore del Convention and Visitors Bureau e lingegnere bustocco Ercole Milani, governatore del distretto Lions 108IB1.LINVITO AGLI UNDER 40"Questa visita è una grande opportunità per i giovani di conoscere la nostra associazione, venendo a contatto con unleader carismatico: ringrazio il Varesotto per lospitalità, che si annuncia squisita", commenta il presidentenazionale Giuseppe Cotroneo, che arriverà appositamente dalla Calabria e alloggerà al Palace Hotel varesino assiemeallospite internazionale. Dello stesso avviso il vice presidente nazionale assegnato al Nord Ovest,Emanuele Colombo,di Busto Arsizio. Anche il vice presidente internazionale Chiara Milani, bustocca vicedirettore del tg di Rete55, invita poigli under 40 interessati ad avere opportunità di crescita personale, professionale e sociale a partecipare ai momentipubblici per incontrare di persona Roland Kwemain.Categoria: Visita WP, Roland Kwemain
    • Varese News 03/09/2010http://www3.varesenews.it/varese/articolo.php?id=181388Il presidente di Junior Chamber International invisita a Varese e BustoIl presidente mondiale JCI Roland Kwemain in Italia per promuovere lincontrodei presidenti europei di JCI 2011 (si terrà nel capoluogo) e la campagna beneficacontro la malariaFarà tappa in provincia di Varese il tour internazionale del presidente mondiale di JCI (Junior Chamber International),Roland Kwemain. Il camerunense attualmente alla guida dellassociazione che riunisce "under 40" di tutto il mondopromuovendo affermazione personale e responsabilità sociale a partire dai giovani, atterrerà allaeroporto diMalpensa dalla Germania domani (sabato 4 settembre) e si tratterrà tra le province di Bergamo, Milano e Varese fino allunedì 6, per poi ripartire martedì 7 alla volta di Monte Carlo.Numerosi gli incontri in programma, a cui non soltanto i soci JCI sono invitati: innanzitutto, sabato sera lappuntamento èalla "Taverna Paradiso", al confine tra Castellanza e Legnano, dove in onore del presidente a partire dalle 19 è statoorganizzato un "open buffet" benefico.Il ricavato sarà infatti destinato alla campagna contro la malaria chiamata "JCI Nothing But Nets", che lorganizzazioneinternazionale promuove in collaborazione con la Fondazione delle Nazioni Unite. Data la finalità della serata, che vuoleaiutare i bambini africani tuttora sterminati a migliaia dal terribile male, e lorigine del "numero uno" della JCI,che proviene dallo stesso continente, levento organizzato dai ragazzi del 69x35 Party (di cui fa parte il bustocco LucaLiminta, già premiato come giovane talento del Business nelledizione 2009 del Premio Toyp Varese) è stato intitolato"Waka Waka Cocktail Party", che vedrà anche lesibizione di un gruppo di ballerine del Centro Arte Danza di OlgiateOlona e del musicista Marco Maggiore, nato a Castellanza, che presenta Milano Centrale. Lingresso è libero.La visita del presidente mondiale sarà anche loccasione per presentare, a Villa Recalcati di varese alle ore 11 dilunedì 6 settembre, lEPM (European Presidents Metting) 2011, lincontro dei presidenti europei JCI che il prossimoanno si terrà proprio a Varese. In occasione della sua visita, del resto, oltre ai meeting in programma a Milano e inprovincia di Bergamo, dove allabbazia di Pontida Kwemain incontrerà larcivescovo di Milano Dionigi Tettamanzi, ilgiovane leader incontrerà il presidente della Provincia Dario Galli, quello della Camera di Commercio Bruno Amoroso, isindaci delle città di Varese, Attilio Fontana, e Busto Arsizio, Gianluigi Farioli, ma anche Paola Della Chiesa, direttoredellAgenzia del Turismo della provincia di Varese, Giovanni Luatti, direttore del Convention and Visitors Bureau elingegnere bustocco Ercole Milani, governatore deldistretto Lions 108 IB1.Siccome poi questestate, assieme al Comitato degli Amici del Tempio Civico di Busto Arsizio, la sezione varesina dellaJunior Chamber International ha raccolto fondi proprio per questa campagna, sempre lunedì alle 15.30 davanti altempietto religioso che si trova di fronte al municipio bustese il presidente della sezione provinciale, larchitetto busteseSimone Seddio, consegnerà a Kwemain il ricavato della vendita del "Ghiacciolo di SantAnna", realizzato appositamentedal laboratorio artigianale "Il Duetto" di Gaetano Spinola."Questa visita è una grande opportunità per i giovani di conoscere la nostra associazione, venendo a contatto con unleader carismatico: ringrazio il Varesotto per lospitalità, che si annuncia squisita", commenta il presidente nazionaleGiuseppe Cotroneo, che arriverà appositamente dallaCalabria e alloggerà al Palace Hotel varesino assieme allospite internazionale. Dello stesso avviso il vice presidentenazionale assegnato al Nord Ovest, Emanuele Colombo, di Busto Arsizio. Anche il vice presidente internazionale ChiaraMilani, bustocca vicedirettore del tg di Rete55, invita poi gli under 40 interessati ad avere opportunità di crescitapersonale, professionale e sociale a partecipare ai momenti pubblici per incontrare di persona Roland Kwemain.Categoria: Visita WP, Roland Kwemain
    • VareseNews 03/09/2010http://www3.varesenews.it/varese/articolo.php?id=181388Il presidente di Junior Chamber International in visita a Varese e BustoIl presidente mondiale JCI Roland Kwemain in Italia per promuovere lincontro dei presidenti europei di JCI2011 (si terrà nel capoluogo) e la campagna benefica contro la malariaFarà tappa in provincia di Varese il tour internazionale del presidente mondiale di JCI (Junior ChamberInternational), Roland Kwemain. Il camerunense attualmente alla guida dellassociazione che riunisce "under40" di tutto il mondo promuovendo affermazione personale e responsabilità sociale a partire dai giovani,atterrerà allaeroporto di Malpensa dalla Germania domani (sabato 4 settembre) e si tratterrà tra le provincedi Bergamo, Milano e Varese fino al lunedì 6, per poi ripartire martedì 7 alla volta di Monte Carlo.Numerosi gli incontri in programma, a cui non soltanto i soci JCI sono invitati: innanzitutto, sabato seralappuntamento è alla "Taverna Paradiso", al confine tra Castellanza e Legnano, dove in onore delpresidente a partire dalle 19 è stato organizzato un "open buffet" benefico.Il ricavato sarà infatti destinato alla campagna contro la malaria chiamata "JCI Nothing But Nets", chelorganizzazione internazionale promuove in collaborazione con la Fondazione delle Nazioni Unite. Data lafinalità della serata, che vuole aiutare i bambini africani tuttora sterminati a migliaia dal terribile male, elorigine del "numero uno" della JCI, che proviene dallo stesso continente, levento organizzato dai ragazzidel 69x35 Party (di cui fa parte il bustocco Luca Liminta, già premiato come giovane talento del Businessnelledizione 2009 del Premio Toyp Varese) è stato intitolato "Waka Waka Cocktail Party", che vedrà anchelesibizione di un gruppo di ballerine del Centro Arte Danza di Olgiate Olona e del musicista Marco Maggiore,nato a Castellanza, che presenta Milano Centrale. Lingresso è libero.La visita del presidente mondiale sarà anche loccasione per presentare, a Villa Recalcati di varese alleore 11 di lunedì 6 settembre, lEPM (European Presidents Metting) 2011, lincontro dei presidenti europeiJCI che il prossimo anno si terrà proprio a Varese. In occasione della sua visita, del resto, oltre ai meeting inprogramma a Milano e in provincia di Bergamo, dove allabbazia di Pontida Kwemain incontrerà larcivescovodi Milano Dionigi Tettamanzi, il giovane leader incontrerà il presidente della Provincia Dario Galli, quello dellaCamera di Commercio Bruno Amoroso, i sindaci delle città di Varese, Attilio Fontana, e Busto Arsizio,Gianluigi Farioli, ma anche Paola Della Chiesa, direttore dellAgenzia del Turismo della provincia di Varese,Giovanni Luatti, direttore del Convention and Visitors Bureau e lingegnere bustocco Ercole Milani,governatore deldistretto Lions 108 IB1.Siccome poi questestate, assieme al Comitato degli Amici del Tempio Civico di Busto Arsizio, la sezionevaresina della Junior Chamber International ha raccolto fondi proprio per questa campagna, sempre lunedìalle 15.30 davanti al tempietto religioso che si trova di fronte al municipio bustese il presidente della sezioneprovinciale, larchitetto bustese Simone Seddio, consegnerà a Kwemain il ricavato della vendita del"Ghiacciolo di SantAnna", realizzato appositamente dal laboratorio artigianale "Il Duetto" di Gaetano Spinola."Questa visita è una grande opportunità per i giovani di conoscere la nostra associazione, venendo acontatto con un leader carismatico: ringrazio il Varesotto per lospitalità, che si annuncia squisita", commentail presidente nazionale Giuseppe Cotroneo, che arriverà appositamente dallaCalabria e alloggerà al Palace Hotel varesino assieme allospite internazionale. Dello stesso avviso il vicepresidente nazionale assegnato al Nord Ovest, Emanuele Colombo, di Busto Arsizio. Anche il vicepresidente internazionale Chiara Milani, bustocca vicedirettore del tg di Rete55, invita poi gli under 40interessati ad avere opportunità di crescita personale, professionale e sociale a partecipare ai momentipubblici per incontrare di persona Roland Kwemain.Categoria: Visita WP, Roland Kwemain, Ghiacciolo Sant’Anna,Nothing But Nets
    • Provincia di Varese - comunicatio stampa 06/09/2010 Ufficio Stampa VARESE PROTAGONISTA IN EUROPA CON JCI Appuntamento a febbraio 2011, quando Varese diventerà per tre giorni capitale europea dei giovani della Jci.Lincontro dei Presidenti Europei della JCI (Junior Chamber International), che si terrà dal 17 al 20 febbraio aVarese, toccando alcune delle location più suggestive del capoluogo di provincia, è stato annunciato questamattina durante una conferenza stampa a Villa Recalcati. Prima della presentazione dell’evento il Presidentedella Provincia di Varese Dario Galli ha incontrato Roland Kwemain, Presidente mondiale dellassociazione(che raduna oltre 200mila soci tra i 18 e i 40 anni in 115 nazioni).«Jci è una realtà molto importante che raggruppa giovani di tutto il mondo e – ha dichiarato il PresidenteGalli – avere qui oggi il presidente mondiale in vista dell’appuntamento di febbraio ci rende molto orgogliosi.Tra qualche mese il nostro territorio ospiterà tutti i presidenti europei e quella sarà un’ottima occasione perfar conoscere la nostra provincia, che anche in questo caso si conferma un territorio ormai maturo e capacedi ricevere e organizzare eventi di profilo internazionale. Il Presidente Kwemain mi ha confermato il suoentusiasmo per Varese e tutta la nostra provincia e per il fatto che l’importante meeting di febbraio si terràproprio qui da noi».La soddisfazione registrata dal presidente Galli è stata poi confermata dallo stesso Roland Kwemain: «Inquesti giorni passati a Varese ho avuto un’ottima impressione della città, delle sue istituzioni, del mondoeconomico e associazionistico. Sono rimasto colpito dalla grande attenzione e partecipazione da parte di tuttiper l’organizzazione del meeting europeo. Ho potuto apprezzare la grande collaborazione da parte di tutte leistituzioni, poiché per vincere le grandi sfide serve il contributo di tutti. Sono rimasto inoltre molto sorpresodella bellezza di questo territorio e mi sono ripromesso di tornare anche con la mia famiglia». Il PresidenteKwemain, oltre a lanciare il meeting di febbraio ha ricordato un altro importante appuntamento che vedràcome protagonista Chiara Milani, giornalista, vice direttore di Rete 55 e vicepresidente internazionale di Jci:«A novembre, ad Osaka in Giappone, Chiara Milani sarà candidata alla vicepresidenze esecutiva di Jci, laseconda carica più importante in Jci».Il Presidente mondiale di Jci ha incontrato anche il Sindaco di Varese Attilio Fontana e l’assessore di Varesealla Promozione del Territorio Enrico Angelini, presente anche in conferenza stampa: «Quello con Kwemainè stato un incontro molto interessante. Siamo contenti che Varese sarà sede di un appuntamentointernazionale come quello di febbraio, poiché sarà un’occasione unica per la nostra provincia, ma anche peri nostri giovani».Il Presidente di Camera di Commercio Bruno Amoroso è rimasto colpito «dall’entusiasmo che sa trasmettereil Presidente di Jci. Un entusiasmo che si fonda su valori positivi e che risulta contagioso anche per leistituzioni che credono e lavorano alla realizzazione di questo progetto. Varese è un territorio ormai prontoalle grandi sfide».Anche il Direttore dell’Agenzia per il Turismo Paola Della Chiesa ha spiegato che «la tre giorni di febbraiosarà un appuntamento strategico per tutta la nostra provincia. In quell’occasione infatti i partecipantiall’evento avranno modo di conoscere e scoprire il nostro ricco patrimonio storico, artistico e architettonico,oltre che godere di paesaggi che in tanti ci invidiano per bellezza».Chi ancora non conosceva la nostra provincia, ma ne è rimasto subito affascinato è stato GiuseppeCrotoneo, presidente nazionale Jci: «La vostra provincia ha davvero tutto per ospitare eventi internazionali esono contento e orgoglioso di lavorare in sinergia per dare visibilità a questa grande provincia».Categoria: Visita WP, Roland Kwemain
    • Comune di Busto Arsizio - comunicatio stampa 06/09/2010rif. // rep. 357COMUNICATO STAMPAOLTRE 250 FAMIGLIE SALVATE DALLA MALARIA GRAZIE AL GHIACCIOLO DI SANTANNASono stati consegnati questo pomeriggio di fronte al municipio di Busto Arsizio i fondi raccolti questestatedalla sezione di Varese della JCI (Junior Chamber International) e dal Comitato degli Amici delTempio Civico con la vendita del "Ghiacciolo di SantAnna". A riceverli, direttamente il presidentemondiale dellassociazione giovanile, il camerunense Roland Kwemain, in visita in Lombardia, che haringraziato di cuore i promotori delliniziativa per aver contribuito a comperare oltre 250 zanzariereimbevute dinsetticida che per un quinquennio salveranno altrettante famiglie africane dalla malaria. "Miofiglio ha avuto la malaria: il mio sogno è che quando sarà grande mi chieda che cosa fosse questa terribilepiaga del passato: significherebbe che labbiamo debellata", ha commentato il "numero uno" della JCI:"Ringrazio i giovani di questo territorio e tutti coloro che hanno contribuito alliniziativa, che mi ha colpito perla creatività, laltruismo e il forte legame col territorio".La donazione contribuirà alla "JCI Nothing but nets campaign", che lorganizzazione internazionalepromuove per sostenere la campagna della Fondazione delle Nazioni Unite contro la malaria, che inAfrica uccide un bambino di meno di 5 anni ogni 30 secondi. Alla cerimonia di consegna hanno presenziato anche il sindaco Gigi Farioli e il prevosto, monsignorFranco Agnesi, rispettivamente anche vice presidente e presidente del Comitato degli Amici del TempioCivico. Ma anche, Rudy Collini, presidente del Comitato commercianti del centro cittadino che ha ospitato ilcarretto dei ghiacciolo JCI nellambito delle iniziative dei giovedì sera estivi con i negozi aperti, FrancescoDallo, direttore dellAssociazione commercianti di Busto che sta curando il deposito della ricetta, hannopresenziato allevento, anche in veste di soci JCI. . Emozionato il presidente di JCI Varese, larchitetto bustese Simone Seddio, che alla presenza anchedel presidente nazionale Giuseppe Cotroneo, farmacista lametino, e del vice presidenteinternazionale Chiara Milani, giornalista bustocca vice direttore del tg di Rete 55, ha consegnato i1.500 euro donati dai cittadini di Busto e dintorni tramite lacquisto del ghiacciolo artigianale creato daGaetano Spinola del laboratorio "Il Duetto" con le pesche di SantAnna: i frutti dal polpa bianca, dolce eprofumata che un tempo maturavano nelle campagna bustocche a fine luglio, proprio quando si celebra lafesta della patrona delle partorienti, a cui è intitolata la chiesetta diventata centro di educazione permanentealla pace, che questanno festeggia il 300esimo anniversario. Grazie al successo delliniziativa, che destinaai bambini i fondi di un prodotto per bambini inventato tanti anni fa da un bambino, già si pensa a ripeterla laprossima estate, in vista della quale i promotori stanno lavorando per depositare la ricetta e fare diventare il"Ghiacciolo di SantAnna" un prodotto tipico locale. Da segnalare infine che 500 euro sono stati donati dalLions Club Europa Cisalpino dopo aver partecipato alla serata dello scorso 30 giugno nel ridotto del TeatroSociale, dove Chiara Milani era stata invitata a parlare come ambasciatrice di pace.Categoria: Visita WP, Roland Kwemain
    • Varese 7 press 06/09/2010http://www.varese7press.it/?p=18771Il presidente mondiale della Junior Chiambers Roland Kwemain Internationalin visita a Varese sede del prossimo Meeting. Varese, 06 settembre 2010 – di MARCO BARUFFATO- Leadership, responsabilità sociale, imprenditorialità e amicizia. Sono i valori e i pilastri di JCI, Junior Chamber International, come li ha presentati questa mattina a Villa Recalcati Roland Kwemain, il presidente mondiale per l’anno 2010. In visita alla città giardino, scelta come sede del prossimo Epm (European Presidents Meeting), che si terrà tra il 17 e il 20 febbraio 2011, Kwemain ha incontrato le massime autorità cittadine nella sala del consiglio della sede della Provincia. Ad accoglierlo c’erano il Presidente Dario Galli, il Presidente della Camera di Commercio Bruno Amoroso, la direttrice dell’Agenzia del Turismo Paola Della Chiesa el’Assessore Comunale alla Promozione del Territorio di Varese Enrico Angelini, tutti partner che hanno resopossibile la manifestazione del prossimo anno. «Quei giorni – ha spiegato Dario Galli – saranno per noi unagrande occasione di promozione della città e della provincia di Varese in tutti i paesi stranieri di origine deipartecipanti.» JCI come vetrina per i territori bosini, dunque, ma anche come opportunità di crescere per igiovani varesini che potranno partecipare a corsi di formazione internazionali e a grandi eventi culturali ebenefici.Il presidente camerunense Kwemain ha infatti sottolineato come, oltre al fascino che le bellezze delle nostrezone hanno esercitato su di lui, la sua presenza è dovuta alla volontà di «dare valore a un evento cosìimportante, ma soprattutto sensibilizzare i giovani e meno giovani sul problema della malaria, – a cui è dedicata la grande campagna benefica promossa da JCI e Onu (ndr.) – che uccide in Africa un bambino ogni 30 secondi.» Rimasto molto colpito dall’organizzazione locale e dalla disponibilità dimostrata dalleistituzioni varesine, Kwemain ha poi ringraziato tutte le autorità intervenute e ha ricordato come «l’unico modo per creare dei cambiamenti positivi nella nostra società sia una partnership fra i tre attori protagonisti: governo, mondo economico e associazioni come la JCI.» Parole queste che sembrano essere un «vero e proprio programma di governo che tutti noi dovremmo imparare a fare nostro», come haprecisato nel suo intervento l’Assessore Angelini, e che l’associazione no profit Junior Chamber Internationalcerca di importare a Varese dal mondo. Ma come ci si può avvicinare a JCI? «Oltre a entrare in contatto con noi scrivendoci e attraverso il sito, saranno diverse le occasioni, anche prima di febbraio.» – ha assicurato Chiara Milani, già Vice Presidente Internazionale e ora in corsa per essere eletta come uno dei quattro Vice Presidenti Esecutivi. «Ci saranno svariati corsi di formazione e attività sul territorio, anche per festeggiare i 25 anni dalla fondazione della sezione locale di Varese. La nostra associazione è aperta a tutti coloro tra i 18 e i 40 anni che vogliano essere cittadini attivi, che abbiano voglia di essere protagonisti del loro territorio e di aiutare la loro comunità.»Cosa dobbiamo attenderci per febbraio? «Il programma dell’Emp è ancora in fase di definizione – ha detto ilVice Presidente – comunque ci aspettiamo circa 200 opinion leader fra tutte le varie nazioni.»Categoria: Visita WP, Roland Kwemain
    • Varese Notizie 06/09/2010http://www.varesenotizie.it/index.php?option=com_content&view=article&id=58123:jci-si-prepara-al-meeting-europeo-a-varese&catid=6:varese&Itemid=275Jci si prepara al meeting europeo: a Varese250 famiglie salvate dai ghiaccioli di santAnnaVARESE – A febbraio Varese sarà la capitale dei giovani imprenditori della Jci, la Junior ChamberInternational: dal 17 al 20 febbraio 2011, infatti, ilmeeting dei presidenti europei di questa organizzazione siritroveranno proprio a Varese. Oggi, 6 settembre, il presidente mondiale di JCI(un’organizzazione che vanta unadelegazione all’Onu, e di cui hanno fatto parte anche Kofi Annan, John Fitzgerald Kennedy, Bill Gates e moltialtri), Roland Kwemain, è venuto in avanscoperta alla Città Giardino.GALLI: IL NOSTRO TERRITORIO E MATUROÈ apparso entusiasta dell’occasione offerta al nostro territorio il presidente della Provincia Dario Galli, che hasottolineato come “avere qui oggi il presidente mondiale in vista dell’appuntamento di febbraio ci rende molto orgogliosi.Tra qualche mese il nostro territorio ospiterà tutti i presidenti europei e quella sarà un’ottima occasione per far conoscerela nostra provincia, che anche in questo caso si conferma un territorio ormai maturo e capace di ricevere e organizzareeventi di profilo internazionale”.OCCASIONEKwemain, di nazionalità camerunense, si è detto affascinato dal nostro territorio, tanto da volerci tornare con lafamiglia. Il meeting europeo di febbraio sarà una grande occasione per il nostro territorio, in cui giovaniimprenditori da tutto il mondo presenteranno la propria attività, offrendo anche ai giovani varesini la possibilità dientrare in contatto con l’organizzazione, che si propone di creare una rete internazionale di giovani imprenditori, persviluppare le caratteristiche di leadership, responsabilità sociale, imprenditorialità e fratellanza necessarie a crearepositivi cambiamenti.Categoria: Visita WP, Roland Kwemain
    • Il Giorno 06/09/2010http://www.ilgiorno.it/varese/videocommenti/attualita/2010/09/06/380504- ghiacciolo.shtmlIl ghiacciolo di SantAnna salva 250 famiglie dalla malariaAlla cerimonia di consegna hanno presenziato il sindaco Gigi Farioli e il prevosto, monsignor Franco Agnesioltre ad un ricco parterre di presenti. Il ricavato è stato ricevuto da Roland Kwemain, presidente mondiale JCIBambini africaniVarese, 6 settembre 2010- Consegnati questo pomeriggio i fondi raccolti questestate dalla sezione diVarese della JCI (Junior Chamber International) e dal Comitato degli Amici del Tempio Civico con la venditadel "Ghiacciolo di SantAnna". La donazione contribuirà alla "JCI Nothing but nets campaign", chelorganizzazione internazionale promuove per sostenere la campagna della Fondazione delle Nazioni Unitecontro la malaria, che in Africa uccide un bambino di meno di 5 anni ogni 30 secondi.A ricevere il ricavato è stato direttamente il presidente mondiale dellassociazione giovanile, il camerunenseRoland Kwemain. Liniziativa è stata utile per comperare oltre 250 zanzariere imbevute dinsetticida che per 5anni salveranno 250 famiglie africane dalla malaria.Alla cerimonia di consegna hanno presenziato il sindaco Gigi Farioli e il prevosto, monsignor Franco Agnesi,rispettivamente anche vice presidente e presidente del Comitato degli Amici del Tempio Civico, Rudy Collini,presidente del Comitato commercianti del centro cittadino che ha ospitato il carretto dei ghiacciolo JCInellambito delle iniziative dei giovedì sera estivi, Francesco Dallo, direttore dellAssociazione commerciantidi Busto che si sta occupando del deposito della ricetta.Presenti anche il presidente di JCI Varese, larchitetto bustese Simone Seddio,il presidente nazionaleGiuseppe Cotroneo, farmacista lametino, il vice presidente internazionale Chiara Milani, giornalista bustoccavice direttore del tg di Rete 55 che hanno consegnato i 1.500 euro donati dai cittadini di Busto.Il ghiacciolo artigianale è stato creato da Gaetano Spinola del laboratorio "Il Duetto" con le pesche diSantAnna: i frutti dal polpa bianca, dolce e profumata che un tempo maturavano nelle campagna bustocchea fine luglio, proprio quando si celebra la festa della patrona delle partorienti. Il Lions Club Europa Cisalpinoha donato 500 euro.Categoria: Visita WP, Roland Kwemain, Ghiacciolo Sant’Anna,Nothing But Nets
    • Varese Notizie 06/09/2010http://www.varesenotizie.it/index.php?option=com_content&view=article&id=58120:250-famiglie-salvate-dai-ghiaccioli-di-santanna&catid=50:busto-e-valle-olona&Itemid=331250 famiglie salvate dai ghiaccioli di santAnna Jci si prepara al meeting europeo: a Varese BUSTO ARSIZIO - Sono stati consegnati questo pomeriggio di fronte al municipio di Busto Arsizio i 1.800 dollari che questestate la sezione di Varese della Junior Chamber International e il Comitato degli Amici del Tempio Civico ha ricavato dalla vendita del "Ghiacciolo di SantAnna". A riceverli è stato il presidente mondiale dellassociazione giovanile Roland Kwemain inpersona, in visita in questi giorni in Lombardia. Kweiman ha ringraziato di cuore i promotori delliniziativa per avercontribuito allacquisto di oltre 250 zanzariere imbevute dinsetticida che per un quinquennio salveranno altrettantefamiglie africane dalla malaria. "Mio figlio William - ha spiegato il presidente Kwemain- di soli sei anni ha avuto lamalaria, il mio sogno è che quando sarà grande mi chieda che cosa fosse questa terribile piaga del passato". Ladonazione contribuirà infatti alla "JCI Nothing but nets campaign", che lorganizzazione internazionale promuove persostenere la campagna della Fondazione delle Nazioni Unite contro la malaria, che in Africa uccide un bambino di menodi 5 anni ogni 30 secondi.FARIOLI : TEMPIO CIVICO SIMBOLO DI PACEAlla cerimonia di consegna hanno presenziato anche il sindaco Gigi Farioli : "La consegna dei fondi raccolti perquestiniziativa assume ancora maggior valore visto il luogo in cui avviene. Qui (nel tempo civico ndr) nel simbolo di pacee solidarietà riconosciuto da tutti i bustocchi". Oltre al sindaco presenti anche il prevosto, monsignor Franco Agnesi,rispettivamente anche vice presidente e presidente del Comitato degli Amici del Tempio Civico. Ma anche, Rudy Collini,presidente del Comitato commercianti del centro cittadino che ha ospitato il carretto dei ghiacciolo JCI nellambito delleiniziative dei giovedì sera estivi con i negozi aperti, Francesco Dallo, direttore dellAssociazione commercianti di Bustoche sta curando il deposito della ricetta, hanno presenziato allevento, anche in veste di soci JCI. . Emozionato ilpresidente di JCI Varese, larchitetto bustese Simone Seddio, che alla presenza anche del presidentenazionale Giuseppe Cotroneo, farmacista lametino, e del vice presidente internazionale Chiara Milani, giornalistabustocca vice direttore del tg di Rete 55, ha consegnato i fondi donati dai cittadini di Busto e dintorni tramite lacquisto delghiacciolo artigianale creato da Gaetano Spinola del laboratorio "Il Duetto" con le pesche di SantAnna.Da segnalare infine che 500 euro sono stati donati dal Lions Club Europa Cisalpino dopo aver partecipato alla seratadello scorso 30 giugno nel ridotto del Teatro Sociale, dove Chiara Milani era stata invitata a parlare come ambasciatricedi pace.Categoria: Visita WP, Roland Kwemain, Ghiacciolo Sant’Anna,Nothing But Nets
    • VareseNews 06/09/2010http://www3.varesenews.it/busto/articolo.php?id=181520Busto "regala" oltre 250 zanzariere contro lamalariaRaccolti 1800 dollari con il "ghiacciolo di SantAnna" e altri 500 euro dai Lions. Il presidente mondiale diJunior Chamber International, lafricano Roland Kwemain, ringrazia a nome di un continente martoriato da una malattia vinta da tempo nel mondo sviluppato Sono stati consegnati questo pomeriggio di fronte al municipio di Busto Arsizio i fondi raccolti questestate dalla sezione di Varese della JCI (Junior Chamber International) e dal Comitato degli Amici del Tempio Civico con la vendita del "Ghiacciolo di SantAnna". A riceverli, direttamente il presidente mondiale dellassociazione giovanile, il camerunense Roland Kwemain (foto), primo uomo di colore a presiedere lassociazione, forte di duecentomila soci a livello globale. Kwemain, in visita in Lombardia (stamane era a Varese per "preparare il terreno" alla riunione dei presidenti europei di JCI che si terrànella Città Giardino nel 2011) ha ringraziato di cuore i promotori delliniziativa per aver contribuito acomperare oltre 250 zanzariere imbevute dinsetticidache per un quinquennio salveranno altrettantefamiglie africane dalla malaria. "Mio figlio ha avuto la malaria: il mio sogno è che quando sarà grandemi chieda che cosa fosse questa terribile piaga del passato, significherebbe che labbiamo debellata", hacommentato il "numero uno" della JCI: "Ringrazio i giovani di questo territorio e tutti coloro che hannocontribuito alliniziativa, che mi ha colpito per la creatività, laltruismo e il forte legame col territorio". La donazione contribuirà alla "JCI Nothing but nets campaign", che lorganizzazione internazionalepromuove per sostenere la campagna della Fondazione delle Nazioni Unite contro la malaria, che in Africauccide un bambino di meno di 5 anni ogni 30 secondi.Alla cerimonia di consegna hanno presenziato anche il sindaco Gigi Farioli(«siamo arrivati prima noi di Obama» scherzava, rircodando il GesùBambino di colore messo nel presepe ventanni fa dagli Amici del TempioCivico) e il prevosto, monsignor Franco Agnesi, rispettivamente anche vicepresidente e presidente del Comitato degli Amici del Tempio Civico. Maanche, Rudy Collini, presidente del Comitato commercianti del centrocittadino che ha ospitato il carretto dei "ghiaccioli JCI" nellambito delleiniziative dei giovedì sera estivi con i negozi aperti, Francesco Dallo,direttore dellAssociazione commercianti di Busto che sta curando ildeposito della ricetta, hanno presenziato allevento, anche in veste di sociJCI. .Presente ovviamente il presidente di JCI Varese, larchitetto bustese Simone Seddio, che alla presenzaanche del presidente nazionale Giuseppe Cotroneo, farmacista lametino, e del vice presidenteinternazionale Chiara Milani, giornalista bustocca vice direttore del tg di Rete 55, e prossima candidata allavicepresidenza esecutiva dellassociazione al congresso mondiale di Osaka (Giappone), ha consegnato i1.800 dollari (circa 1500 euro) donati dai cittadini di Busto e dintorni tramite lacquisto del ghiaccioloartigianale creato da Gaetano Spinola del laboratorio "Il Duetto" con le pesche di SantAnna: i frutti dalpolpa bianca, dolce e profumata che un tempo maturavano nelle campagna bustocche a fine luglio, proprioquando si celebra la festa della patrona delle partorienti, a cui è intitolata la chiesetta (ora Tempio Civico)diventata centro di educazione permanente alla pace, che questanno festeggia il 300esimo anniversariodalla costruzione. Grazie al successo delliniziativa, che destina ai bambini i fondi di un prodotto perbambini inventato tanti anni fa da un bambino, già si pensa a ripeterla la prossima estate, in vista della qualei promotori stanno lavorando per depositare la ricetta e fare diventare il "Ghiacciolo di SantAnna"un prodotto tipico locale. Da segnalare infine che 500 euro sono stati donati dal Lions Club EuropaCisalpino dopo aver partecipato alla serata dello scorso 30 giugno nel ridotto del Teatro Sociale, dove ChiaraMilani era stata invitata a parlare come ambasciatrice di pace: colta una buona causa, anche i Lions hannovoluto dare un piccolo contributo ed essere della partita, ogni goccia nelloceano delle necessità è beneaccetta.Categoria: Visita WP, Roland Kwemain, Ghiacciolo Sant’Anna,Nothing But Nets
    • Provincia Varese 06/09/2010http://www.provincia.va.it/index.htmlIstituzionale: Junior Chamber International JCIRoland Kwemain presidente mondiale Junior Chamber International ha incontrato a villa Recalcati il presidente della Provinciadi Varese Dario Galli, il presidente di Camera di Commercio Bruno Amoroso, l’assessore comunale Enrico Angelini in vece delsindaco di Varese Attilio Fontana e il presidente nazionale JCI Giuseppe Cotroneo.A presentare la conferenza sono intervenute Paola Dalla Chiesa direttore dell’Agenzia del Turismo e Chiara Milani vicepresidente internazionale di JCI, vicedirettore del tg di Rete55 e candidata a diventare vice presidente mondiale JCI.Il numero uno di villa Recalcati Dario Galli ha focalizzato gli obiettivi strategici che verranno centrati con l’European PresidentsMeeting «JCI è un veicolo ad altissimo livello di conoscenza e contribuirà alla promozione delle eccellenze del territorioportando Varese nuovamente al centro dell’attenzione mondiale con un evento di portata internazionale. È per questo cheospitare il presidente mondiale in vista dell’appuntamento di febbraio 2011 ci rende particolarmente orgogliosi».Roland Kwemain, leader mondiale di JCI, di nazionalità camerunense nel suo intervento ha illustrato la missiondell’associazione e in particolare la campagna benefica contro la malaria, ribadendo «lo spirito di volontariato che anima gli oltre200 mila soci in età compresa tra i 18 e i 40 anni e distribuiti in 115 nazioni». A chiosa del suo intervento Kwemain non ha fattomistero dell’apprezzamento personale per le bellezze del territorio, ma soprattutto non ha nascosto la soddisfazione per«l’attenzione e il coinvolgimento delle istituzioni per l’evento del prossimo febbraio che vuole essere un importante segnale, inquattro step, per i giovani, per la valorizzazione delle loro potenzialità, per lo sviluppo della sensibilità rispetto alla responsabilitàsociale, per la promozione dell’imprenditorialità giovanile e per la costruzione di amicizie come pilastri del cambiamento».Tra i presenti anche il presidente della sezione provinciale JCI Simone Seddio, il vice presidente nazionale assegnato al NordOvest, Emanuele Colombo e rappresentati di associazioni, che sono intervenuti a testimonianza dell’attesa che si sta creando invista del meeting programmato dal 17 al 20 febbraio 2011.Categoria: Visita WP, Roland Kwemain,
    • Varese Net 06/09/2010http://www.varese.net/component/content/article/2184-varese/11186-varese-protagonista-in-europa.htmlVarese protagonista in EuropaAppuntamento a febbraio 2011, quando Varese diventerà per tre giorni capitaleeuropea dei giovani della Jci.Lincontro dei Presidenti Europei della JCI (Junior Chamber International), che si terrà dal 17 al 20 febbraio aVarese, toccando alcune delle location più suggestive del capoluogo di provincia, è stato annunciato questamattina durante una conferenza stampa a Villa Recalcati. Prima della presentazione dell’evento il Presidentedella Provincia di Varese Dario Galli ha incontrato Roland Kwemain, Presidente mondiale dellassociazione(che raduna oltre 200mila soci tra i 18 e i 40 anni in 115 nazioni).«Jci è una realtà molto importante che raggruppa giovani di tutto il mondo e – ha dichiarato il PresidenteGalli – avere qui oggi il presidente mondiale in vista dell’appuntamento di febbraio ci rende molto orgogliosi.Tra qualche mese il nostro territorio ospiterà tutti i presidenti europei e quella sarà un’ottima occasione perfar conoscere la nostra provincia, che anche in questo caso si conferma un territorio ormai maturo e capacedi ricevere e organizzare eventi di profilo internazionale. Il Presidente Kwemain mi ha confermato il suoentusiasmo per Varese e tutta la nostra provincia e per il fatto che l’importante meeting di febbraio si terràproprio qui da noi».La soddisfazione registrata dal presidente Galli è stata poi confermata dallo stesso Roland Kwemain: «Inquesti giorni passati a Varese ho avuto un’ottima impressione della città, delle sue istituzioni, del mondoeconomico e associazionistico. Sono rimasto colpito dalla grande attenzione e partecipazione da parte di tuttiper l’organizzazione del meeting europeo. Ho potuto apprezzare la grande collaborazione da parte di tutte leistituzioni, poiché per vincere le grandi sfide serve il contributo di tutti. Sono rimasto inoltre molto sorpresodella bellezza di questo territorio e mi sono ripromesso di tornare anche con la mia famiglia». Il PresidenteKwemain, oltre a lanciare il meeting di febbraio ha ricordato un altro importante appuntamento che vedràcome protagonista Chiara Milani, giornalista, vice direttore di Rete 55 e vicepresidente internazionale di Jci:«A novembre, ad Osaka in Giappone, Chiara Milani sarà candidata alla vicepresidenze esecutiva di Jci, laseconda carica più importante in Jci».Il Presidente mondiale di Jci ha incontrato anche il Sindaco di Varese Attilio Fontana e l’assessore di Varesealla Promozione del Territorio Enrico Angelini, presente anche in conferenza stampa: «Quello con Kwemainè stato un incontro molto interessante. Siamo contenti che Varese sarà sede di un appuntamentointernazionale come quello di febbraio, poiché sarà un’occasione unica per la nostra provincia, ma anche peri nostri giovani».Il Presidente di Camera di Commercio Bruno Amoroso è rimasto colpito «dall’entusiasmo che sa trasmettereil Presidente di Jci. Un entusiasmo che si fonda su valori positivi e che risulta contagioso anche per leistituzioni che credono e lavorano alla realizzazione di questo progetto. Varese è un territorio ormai prontoalle grandi sfide».Anche il Direttore dell’Agenzia per il Turismo Paola Della Chiesa ha spiegato che «la tre giorni di febbraiosarà un appuntamento strategico per tutta la nostra provincia. In quell’occasione infatti i partecipantiall’evento avranno modo di conoscere e scoprire il nostro ricco patrimonio storico, artistico e architettonico,oltre che godere di paesaggi che in tanti ci invidiano per bellezza».Chi ancora non conosceva la nostra provincia, ma ne è rimasto subito affascinato è stato GiuseppeCrotoneo, presidente nazionale Jci: «La vostra provincia ha davvero tutto per ospitare eventi internazionali esono contento e orgoglioso di lavorare in sinergia per dare visibilità a questa grande provincia».Categoria: Visita WP, Roland Kwemain, Ghiacciolo Sant’Anna,Nothing But Nets
    • Varese Virgilio 06/09/2010http://varese.virgilio.it/notizielocali/Busto-regala-oltre-250-zanzariere-contro-la-malaria-25916963.htmlBusto "regala" oltre 250 zanzariere controla malariaSono stati consegnati questo pomeriggio di fronte al municipio di Busto Arsizio i fondi raccolti questestate dalla sezionedi Varese della JCI (Junior Chamber International) e dal Comitato degli Amici del Tempio Civico con la vendita del"Ghiacciolo di SantAnna". A riceverli, direttamente il presidente mondiale dellassociazione giovanile, il camerunenseRoland Kwemain , primo uomo di colore a presiedere lassociazione, forte di duecentomila soci a livello globale.Kwemain, in visita in Lombardia (stamane era a Varese per "preparare il terreno" alla riunione dei presidenti europei diJCI che si terrà nella Città Giardino nel 2011) ha ringraziato di cuore i promotori delliniziativa per aver contribuito acomperare oltre 250 zanzariere imbevute dinsetticida che per un quinquennio salveranno altrettante famiglie africanedalla malaria. "Mio figlio ha avuto la malaria: il mio sogno è che quando sarà grande mi chieda che cosa fosse questaterribile piaga del passato, significherebbe che labbiamo debellata", ha commentato il "numero uno" della JCI:"Ringrazio i giovani di questo territorio e tutti coloro che hanno contribuito alliniziativa, che mi ha colpito per la creatività,laltruismo e il forte legame col territorio". La donazione contribuirà alla "JCI Nothing but nets campaign", chelorganizzazione internazionale promuove per sostenere la campagna della Fondazione delle Nazioni Unite contro lamalaria, che in Africa uccide un bambino di meno di 5 anni ogni 30 secondi. Alla cerimonia di consegna hannopresenziato anche il sindaco Gigi Farioli e il prevosto, monsignor Franco Agnesi, rispettivamente anche vice presidente epresidente del Comitato degli Amici del Tempio Civico. Ma anche, Rudy Collini, presidente del Comitato commerciantidel centro cittadino che ha ospitato il carretto dei "ghiaccioli JCI" nellambito delle iniziative dei giovedì sera...Categoria: Visita WP, Roland Kwemain, Ghiacciolo Sant’Anna,Nothing But Nets
    • Vareseport 06/09/2010http://www.varesereport.it/?p=27381A Varese grande evento targato JuniorChamber Dario Galli e il presidente di JCI Kwemain Un grande evento porterà a Varese, come dicono gli organizzatori, circa 200 “opinion leaders”. E, dunque, consentirà a questi “leaders” di conoscere il territorio e di farsi testimoni della sua forza attrattiva. Così, almeno, si spera. L’evento, in programma il prossimo anno, dal 17 al 20 febbraio, è il meeting annuale dei presidenti europei di un’associazione molto singolare, e radicata un po’ dovunque: la Junior Chamber International, diffusa in 115 nazioni dal 1915, e che raggruppa giovani dai 18 ai 40 anni, studenti, imprenditori, professioniti, che svolgono un impegno volontario. Una realtà molto singolare che, nel suo biglietto da visita, intitolato “Il nostro credo”, ha scritto: “Noi crediamo: che la fede in Dio dia alla vita un vero senso e un vero scopo. Che la libertà degli uomini e dell’impresa sia il primo fattore per il raggiungimento della giustizia economica”. E via dicendo. Un’associazione giovanile molto prestigiosa, tanto è vero che, a ricevere il presidente mondiale del sodalizio, il camerunense Roland Kwemain, erano schierati questa mattina, nella Sala neoclassica di Villa Recalcati, Dario Galli, presidente della Provincia di Varese, Bruno Amoroso, presidente della Camera di Commercio di Varese, Enrico Angelini,assessore alla Promozione del Territorio del Comune di Varese, Paola Della Chiesa, direttore dell’Agenziadel Turismo della provincia di Varese, Giovanni Luatti, direttore del Varese Convention and Visitors Bureau.A curare con grande abilità la regia della conferenza stampa, Paola Della Chiesa, l’elegante direttricedell’Agenzia del turismo, e Chiara Milani, giornalista di “Rete 55”, vicepresidente mondiale dell’associazionee in pole position, come è stato rivelato “fuori dal protocollo”, per salire ancora di grado in questa complessaorganizzazione d’élite. La Milani è stata definita unanimemente dai presenti all’incontro come una “preziosarisorsa di questo territorio”.Il presidente mondiale, a Varese da sabato scorso, ha ricordato i valori fondamentali del sodalizio, chesembrano rispecchiare la tavola dei valori di un’associazione d’impresa: leadership, responsabilità sociale,imprenditoria, amicizia. Insomma, non un liberismo scatenato, ma un’opzione per un’economia di mercatotemperata, aperta al confronto con nuove idee e nuove proposte. Il presidente Roland Kwemain, che stavisitando le nazioni in cui è presente la JCI, ha infatti incontrato il cardinale Tettamanzi, espressione propriodi una cultura che guarda all’economia copme ad un mix di libertà e giustizia. Il leadar mondiale della JCIè anche testimonial di una campagna internazionale, in collaborazioni con le Nazioni Unite, contro la malariain Africa (“ogni 30 secondi un bambino africano muore di malaria”, ricorda).Prospettive interessanti, dunque, legate a questo sodalizio di giovani. Non sfugge la difficoltà di organizzarel’evento di febbraio. “Uno sforzo impegnativo – dice il presidente Galli – perchè vogliamo fare una bellafigura”. Varese al centro di un grande evento, come ha detto ancora Galli, in linea con ciò che sta accadendoda qualche tempo. “Prima dicevamo vorremmo fare, poi siamo passati a dire faremo e oggi diciamo stiamofacendo, un passaggio non da poco”, ha rimarcato Amoroso, presidente della Camera di commercio. E tuttoquesto, come ha concluso Angelini, condividendo il punto di partenza con l’associazione internazionale. “Percostruirsi come persona – ha detto lucidamente l’assessore alla Promozione del territorio del Comune diVarese – ci vuole apertura mentale, desiderio di confrontarsi con il mondo che cambia, con idee econvinzioni lontane”.Categoria: Visita WP, Roland Kwemain, Ghiacciolo Sant’Anna,Nothing But Nets
    • VareseMese 10/2010
    • Categoria: Visita WP, Roland Kwemain, Ghiacciolo Sant’Anna,Nothing But Nets
    • La Provincia 07/09/2010Categoria: Visita WP, Roland Kwemain, Ghiacciolo Sant’Anna,Nothing But Nets
    • La Provincia 07/09/2010Categoria: Visita WP, Roland Kwemain, Ghiacciolo Sant’Anna,Nothing But Nets
    • Rete55 09/2010http://www.youtube.com/watch?v=tQXcIjgN02Categoria: Visita WP, Roland Kwemain, Ghiacciolo Sant’Anna,Nothing But NetsRete55 09/2010http://www.youtube.com/watch?v=p-mFKzTmiQCategoria: Visita WP, Roland Kwemain, Ghiacciolo Sant’Anna,Nothing But Nets
    • La Prealpina 07/09/2010Categoria: Visita WP, Roland Kwemain, Ghiacciolo Sant’Anna, Nothing But Nets
    • La Prealpina 07/09/2010Categoria: Visita WP, Roland Kwemain, Ghiacciolo Sant’Anna,Nothing But Nets
    • Insubria TV 20/09/2010http://www.insubriatv.tv/IT/P_News.awp?P1=1613Il Presidente Mondiale JCI ospite a Villa RecalcatiIl camerunense Roland Kwemain, presidente mondiale di Junior Chamber International, haincontrato questa mattina a Villa Recalcati il presidente della provincia di Varese Dario Galli e varieesponenti delle istituzioni della città giardino.Motivo della visita la presentazione dellEuropean Presidents Meeting 2011, che vedrà riunirsi dal17 al 20 febbraio del prossimo anno tutti i presidenti europei di JCI proprio nella città giardino.Nel corso del vertice si terranno corsi di formazione professionale per gli iscritti, un grande eventoculturale ed uno per raccogliere fondi per la lotta contro la malaria, obiettivo che lassociazionepersegue da tempo.Si tratterà di una grande opportunità anche per la promozione della provincia di Varese dal punto divista turistico, poichè saranno ospitate delegazioni provenienti da moltissimi Paesi.Il Presidente Kwemain in questi giorni continuerà la propria visita in Italia con una serie di incontri nelle province di Milano e Bergamo.Categoria: Visita WP, Roland Kwemain, Ghiacciolo Sant’Anna,Nothing But NetsInsubria TV 20/09/2010http://www.insubriatv.tv/IT/P_News.awp?P1=1570Il presidente mondiale JCI in visita a VareseDa domani a lunedì 6 settembre il camerunense Roland Kwemain, presidente mondiale di JuniorChamber International, sarà protagonista di meeting e incontri benefici tra le province di Varese eMilano.Obiettivo del viaggio la promozione di una campagna benefica contro la malaria.La visita del presidente mondiale sarà anche loccasione per presentare lEuropean PresidentsMetting 2011, lincontro dei presidenti europei JCI che il prossimo anno si terrà proprio a Varese."Questa visita è una grande opportunità per i giovani di conoscere la nostra associazione, venendoa contatto con un leader carismatico: ringrazio il Varesotto per lospitalità, che si annuncia squisita"questo il commento del presidente nazionale JCI Giuseppe Cotroneo. www.insubriatv.Categoria: Visita WP, Roland Kwemain, Ghiacciolo Sant’Anna,Nothing But Nets
    • VareseNews 06/10/2010http://www.varesenotizie.it/index.php?option=com_content&view=article&id=59741:siate-protagonisti-del-vostro-futuro&catid=50:busto-e-valle-olona&Itemid=331 “Siate protagonisti del vostro futuro” Jci Busto in cattedra a Bergamo BUSTO ARSIZIO - Un imprenditore e una professionista di Busto Arsizio danno lezione agli universitari bergamaschi su come essere protagonisti del proprio futuro, diventando cittadini attivi. E accaduto in occasione dellincontro tra la Junior Chamber International e gli studentidellUniversità degli Studi bergamasca.Rudy Collini e Chiara Milani sono stati protagonisti di un incontro con oltre 150 studenti dellUniversità degli Studi diBergamo, promosso dalla Facoltà di Economia in collaborazione con la Commissione Relazioni Internazionalidellateneo e la sezione provinciale della Junior Chamber International, la più grande organizzazione giovanile almondo, che offre opportunità di crescita a uomini e donne tra 18 e 40 anni affinché si facciano promotori di positivicambiamenti. Per parlare a unattenta platea di oltre 150 studenti, in cattedra dal Varesotto sono stati chiamati lagiornalista Chiara Milani, Vice Direttore del telegiornale di Rete 55 e vice presidente Internazionale JCI elimprenditore Rudy Collini, Tesoriere Nazionale della Junior Chamber Italiana, nonché Presidente del ComitatoCommercianti centro cittadino di Busto Arsizio.LAUREA MAGISTRALE TOTALMENTE IN INGLESEGià da tempo lUniversità promuove numerose attività per favorire linternazionalizzazione: "E in corso la definizionedi accordi bilaterali con le Università Inglesi e Olandesi per favorire linvio di studenti italiani e il recepimento distudenti stranieri presso la nostra Università – ha annunciato Anna Maria Falzoni Coordinatrice della CommissioneRelazioni Internazionali – oltre che lattivazione entro il prossimo anno di una Laurea Magistrale offerta totalmente ininglese" , la promozione dellincontro con un organizzazione di respiro internazionale come la Jci è un ulteriore passo inquesta direzione".CHIARI OBIETTIVI NELLA PROPRIA VITA"Larrivo della Junior Chamber International a Bergamo è loccasione per i giovani bergamaschi di aprirsiintelligentemente al mercato del lavoro sia italiano sia estero" – ha dichiarato Laura Viganò, Preside della Facoltà diEconomia, aprendo i lavori. In quetottica si sta adoperando, Ivano Traina, Responsabile del Servizio Controllo diGestione Capogruppo e Banche Rete in UBI Banca e neo eletto presidente locale 2011 della sezione provinciale JCI diBergamo, fondata lanno scorso. "Occorrono giovani con chiari obiettivi nella propria vita e disposti ad impegnarsi peravere quel qualcosa in più per vincere le proprie sfide" è quanto Traina ha chiesto ai presenti per sintetizzare lecaratteristiche delle persone che sta cercando per costituire la squadra di Bergamo.5000 COMUNITA LOCALI E 115 NAZIONICon il supporto di video e una coinvolgente esercitazione pratica, Collini e Milani hanno dettagliatamente trasmesso iprincipi ispiratori dellAssociazione nonché le opportunità che possono derivare da essa, "Chiunque abbia voglia dimigliorarsi in JCI può trovare tante opportunità" ha spiegato Milani, indicando che lassociazione è presente in oltre5.000 comunità locali e 115 nazioni, oltre a vantare numerose collaborazioni internazionali, tra cui quelle conlInternational Chamber of Commerce e le Nazioni Unite. Per Rudy Collini, in JCI dal 2001, occorre migliorare se stessiper poi supportare lo sviluppo della società, in unottica di network e di responsabilità sociale territoriale. Chiudendo ilavori Cristiana Cattaneo, della Facoltà di Economia e vice coordinatrice della Commissione Relazioni Internazionali, haspronato gli studenti a non subire la proprie scelte ma essere parte attiva nella definizione dei propri obiettivi. I giovaniinteressati ad avere maggiori informazioni possono visitare il sito www.jci.cc e scrivere a jcvarese@tin.itCategoria: Imprenditoria, Università, Bergamo
    • Università degli Studi di Bergamo 29/09/2010La Junior Chamber International incontra gli studenti bergamaschiUn’opportunità per i giovani promossa dalla Facoltà di EconomiaLa Junior Chamber International (JCI), una delle più grandi organizzazioni giovanili a livello mondiale, sipresenta agli studenti bergamaschi.L’incontro promosso dalla Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Bergamo, si terrà il 4 ottobre alleore 10.30 nella sala Galeotti della sede di via dei Caniana a Bergamo.“La Junior Chamber International – ha sottolineato Cristiana Cattaneo, vice coordinatrice della CommissioneRelazioni internazionali dell’Ateneo bergamasco – è presente in oltre 100 nazioni e riunisce oltre 200 milagiovani tra i 18 e i 40 anni e un milione di over 40 che in gioventù ne hanno fatto parte. Sono persone attivenelle proprie comunità, a cui l’associazione offre opportunità di crescita personale, professionale e sociale,affinché si facciano promotori di positivi cambiamenti nel mondo”.L’associazione ha la sede mondiale a Chesterfield nel Missouri (Usa) e vanta due delegazioni permanentiall’Onu, a New York e Ginevra.Fondata in Italia nel 1962 e in provincia di Bergamo nel 2009, contribuisce allavanzamento della comunitàglobale assicurando opportunità ai giovani per sviluppare le caratteristiche di leadership, responsabilitàsociale, imprenditorialità e fratellanza necessarie a creare positivi cambiamenti.“Con questa iniziativa vogliamo offrire ai nostri studenti e ai giovani bergamaschi – ha continuato Cattaneo –l’opportunità di conoscere un’importante associazione e di aprire i propri orizzonti in una prospettiva diconfronto internazionale”.“I nostri studenti – ha aggiunto Laura Viganò, preside della Facoltà di Economia – in modo crescente sonointeressati a maturare esperienze all’estero e la Facoltà vuole promuovere momenti di contatto con realtàstraniere di rilievo, dalle quali possano sfociare sia occasioni per stages in imprese o soggiorni di studio, siaprospettive di sviluppo di carriera”.I soci della JCI sono attivi a livello locale, nazionale e internazionale, sviluppando progetti in quattro aree:individuo, comunità, business e internazionalismo. Ne hanno fatto parte Kofi Annan, il principe Alberto II diMonaco, cinque presidenti degli Stati Uniti d’America e sei primi ministri giapponesi.Ogni anno nel nostro paese vengono organizzati un Congresso ed unAssemblea Generale, mentre a livellointernazionale vengono annualmente organizzate quattro Conferenze darea, tra cui la Conferenza europea,un Congresso Mondiale ed un summit presso le Nazioni Unite a New York, a cui ha partecipato, quest’anno,anche il Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon.L’incontro in Università prevede, oltre alla presentazione dell’associazione e del premio Toyp Jci, interventiper spiegare ai giovani il processo di internazionalizzazione dell’Ateneo bergamasco, che contempla anchel’avvio di corsi in lingua inglese.Interverranno Laura Viganò, Anna Maria Falzoni e Cristiana Cattaneo della Facoltà di Economiadell’Università degli Studi di Bergamo, rispettivamente preside della facoltà, coordinatrice e vice coordinatricedella Commissione Relazioni internazionali; Ivano Traina, Chiara Milani e Rudy Collini della Junior ChamberInternational, rispettivamente presidente locale, vice presidente internazionale e tesoriere nazionale.Per maggiori informazioni contattare la professoressa Cristiana Cattaneo cristiana.cattaneo@unibg.itCategoria: Università, Bergamo, Giovani
    • L’Eco di Bergamo 05/10/2010Categoria: Università, Bergamo, Giovani
    • Varese Notizie 06/10/2010http://www.varesenotizie.it/index.php?option=com_content&view=article&id=59741:siate-protagonisti-del-vostro-futuro&catid=50:busto-e-valle-olona&Itemid=331“Siate protagonisti del vostro futuro” Jci Busto in cattedra a Bergamo BUSTO ARSIZIO - Un imprenditore e una professionista di Busto Arsizio danno lezione agli universitari bergamaschi su come essere protagonisti del proprio futuro, diventando cittadini attivi. E accaduto in occasione dellincontro tra la Junior Chamber International e gli studenti dellUniversità degli Studi bergamasca. Rudy Collini e Chiara Milani sono stati protagonisti di un incontro con oltre 150 studenti dellUniversità degli Studi di Bergamo, promosso dalla Facoltà di Economia in collaborazione con la Commissione Relazioni Internazionali dellateneo e la sezione provinciale della Junior Chamber International, la più grande organizzazione giovanile al mondo, che offre opportunità di crescita a uomini e donne tra 18 e 40 anni affinché si facciano promotori di positivi cambiamenti. Per parlare aunattenta platea di oltre 150 studenti, in cattedra dal Varesotto sono stati chiamati la giornalista Chiara Milani, ViceDirettore del telegiornale di Rete 55 e vice presidente Internazionale JCI e limprenditore Rudy Collini, TesoriereNazionale della Junior Chamber Italiana, nonché Presidente del Comitato Commercianti centro cittadino di Busto Arsizio.LAUREA MAGISTRALE TOTALMENTE IN INGLESEGià da tempo lUniversità promuove numerose attività per favorire linternazionalizzazione: "E in corso la definizionedi accordi bilaterali con le Università Inglesi e Olandesi per favorire linvio di studenti italiani e il recepimento distudenti stranieri presso la nostra Università – ha annunciato Anna Maria Falzoni Coordinatrice della CommissioneRelazioni Internazionali – oltre che lattivazione entro il prossimo anno di una Laurea Magistrale offerta totalmente ininglese" , la promozione dellincontro con un organizzazione di respiro internazionale come la Jci è un ulteriore passo inquesta direzione".CHIARI OBIETTIVI NELLA PROPRIA VITA"Larrivo della Junior Chamber International a Bergamo è loccasione per i giovani bergamaschi di aprirsiintelligentemente al mercato del lavoro sia italiano sia estero" – ha dichiarato Laura Viganò, Preside della Facoltà diEconomia, aprendo i lavori. In quetottica si sta adoperando, Ivano Traina, Responsabile del Servizio Controllo diGestione Capogruppo e Banche Rete in UBI Banca e neo eletto presidente locale 2011 della sezione provinciale JCI diBergamo, fondata lanno scorso. "Occorrono giovani con chiari obiettivi nella propria vita e disposti ad impegnarsi peravere quel qualcosa in più per vincere le proprie sfide" è quanto Traina ha chiesto ai presenti per sintetizzare lecaratteristiche delle persone che sta cercando per costituire la squadra di Bergamo.5000 COMUNITA LOCALI E 115 NAZIONICon il supporto di video e una coinvolgente esercitazione pratica, Collini e Milani hanno dettagliatamente trasmesso iprincipi ispiratori dellAssociazione nonché le opportunità che possono derivare da essa, "Chiunque abbia voglia dimigliorarsi in JCI può trovare tante opportunità" ha spiegato Milani, indicando che lassociazione è presente in oltre5.000 comunità locali e 115 nazioni, oltre a vantare numerose collaborazioni internazionali, tra cui quelle conlInternational Chamber of Commerce e le Nazioni Unite. Per Rudy Collini, in JCI dal 2001, occorre migliorare se stessiper poi supportare lo sviluppo della società, in unottica di network e di responsabilità sociale territoriale. Chiudendo ilavori Cristiana Cattaneo, della Facoltà di Economia e vice coordinatrice della Commissione Relazioni Internazionali, haspronato gli studenti a non subire la proprie scelte ma essere parte attiva nella definizione dei propri obiettivi. I giovaniinteressati ad avere maggiori informazioni possono visitare il sito www.jci.cc e scrivere a jcvarese@tin.itCategoria: Università, Bergamo, Giovani
    • Bergamo News TV 04/10/2010http://www.bergamonews.it/webtv/index.php?servizio=6650Ateneo presto un corso di laurea in ingleseCategoria: Università, Bergamo, Giovani
    • Foto dell’evento /Pictures of the event 04/10/2010Categoria: Università, Bergamo, Giovani
    • La Provincia 08/10/2010Categoria: Università, Bergamo, Giovani
    • VareseNews 29/10/2010http://www3.varesenews.it/arte/articolo.php?id=186466BUSTO ARSIZIO"Obiettivo su Busto" per un mese con il primoFestival Fotografico ItalianoDal 6 al 28 novembre un grande evento tutto dedicato allarte di catturare leimmagini, con mostre, incontri, concorsi e seminari. Organizza lArchivioFotografico Italiano con Fondazione Bandera e il ComuneUn evento unico per dimensioni e rilevanza artistica e documentale: il primo Festival Fotografico Italiano. EBusto Arsizio sarà il suo epicentro, grazie alla sinergia tra AFI, Comune e Fondazione Bandera per lArte, incollaborazione con Epson (sponsor tecnico) e con il patrocinio della Provincia di Varese. Si aprono i battentia Palazzo Marliani Cicogna, sabato 6 novembre alle ore 17, e poi avanti fino al 28 per un intero mesededicato allarte di "catturare" il mondo (o descriverlo?) per immagini, in un rapido clic. Ad annunciareliniziativa stamane Claudio Argentero e Umberto Armiraglio dell’Archivio Fotografico Italiano (AFI),l’assessore ai giovani, Ivo Azzimonti, e Matteo Tosi, direttore scientifico della Fondazione Bandera.Dal 6 al 28 novembre oltre 20 mostre, anche di autori internazionalmente famosi, e ancora incontri,proiezioni, concorsi, letture di portfolio, tutto nel segno della fotografia d’autore, quasi ovunque a ingressogratuito (a pagamento sarasno solo i seminari). Non mancheranno i riconoscimenti, con un premio nazionaledi fotografia e a conclusione della manifestazione, un’asta di beneficenza alla Fondazione Bandera, da cui siricaveranno risorse da destinre alle attività all’associazione Bianca Garavaglia.L’iniziativa culturale dedicata alla fotografia d’autore mira ad attrarre un folto pubblico, anche e soprattutto dafuori città, proponendo un percorso visivo che si dirama dalla fotografia storica alla documentazioned’archivio, alle ricerche creative; una rassegna articolata che coinvolgerà l’intera città, tra spazi pubblici eprivati, gallerie, librerie e noti locali. Tanti gli ospiti di rilievo e i giovani talenti che mostreranno i propri lavori,stimolando un dialogo con i tanti appassionati, professionisti ed amatori impegnati.Massiccia la partecipazione di enti, scuole, attività commerciali: hanno aderito infatti anche Liceo ArtisticoPaolo Candiani, Liceo Scientifico A. Tosi, Istituti Scolastici Superiori Olga Fiorini, Istituto CinematograficoAntonioni, Istituto Italiano di Fotografia, Comunità Giovanile, Galleria Cascina dell’Arte, Galleria Cavour,LibreriaUbik, Libreria Il Passalibro, Museum Cafè, La Fata Porpora Atelier, Fondazione 3M, La CasaBioecologica, Visual Container, JCI-Junior Chamber International Varese, Distretto del Commercio di BustoArsizio. Il legame esce però dalla città, andando a raggiungere Arles, "capitale europea della fotografia" (è laFrancia del resto il Paese in cui il genio del duo Niepce-Daguerre portò allinvenzione della fotografia), città incui il duo Argentiero-Armiraglio ha partecipato ai Rencontres de la Photographie.E siccome lunione fa la forza, Argentiero e Armiraglio hanno ragione di credere che quello in preparazionepotrà risultare un evento di portata memorabile. Da oggi è online anche lArchivio fotografico della Città diBusto Arsizio, sullomonimo sito Internet che ora è appena agli inizi, ma verrà arrichito grazie a un certosino,prezioso lavoro di digitalizzazione delle collezioni acquisite, come il fondo Menotti Paracchi. Sempre suInternet, il festival avrà come sito di riferimentowww.festivalfotograficoitaliano.it, elemento informativoportante del festival che per le sue stesse dimensioni non è agevolmente sintetizzabile in una semplicebrochure: per lelenco completo delle attività in calendario rimandiamo a quel link.«Si è rinunciato a scegliere un tema portante» dichiara Armiraglio, «vogliamo che questo diventi un eventoannuale, aperto, capace di proporee idee, stili e argomenti eterogenei, di avvicinare la gente comune e diconquistare nuovi appassionati di vari generi, dalla fotografia di paesaggio a quella darte.Matteo Tosi riconosce, da direttore di un museo darte, un merito alla fotografia: aver riavvicinato allafiguratività dopo il grande distacco secolare del Novecento. Se unombra di tematicità territoriale ci sarà, saràlegata allarea lombarda e padana, «non per una sviolinata allassessore» (leghista ndr) precisa con unsorriso Tosi ma per la centralità di Milano e in particolare della figura di Lanfranco Colombo cui è dedicatauna delle mostre più significative. Ma territorio vorrà dire anche andare alla sua scoperta, ed ecco"sguinzagliare" in giro per la città, a caccia di immagini, cnel primo Raduno italiano dedicato alle ToyCamera, sabato 13 novembre, uno degli innumerevoli eventi in calendario.Categoria: Festival Fotografico Italiano, Green Europe
    • Il Giorno 01/11/2010http://www.ilgiorno.it/varese/cronaca/2010/11/01/408297-festival.shtml1 ° festival fotografico italiano a Busto ArsizioDal 6 al 28 novembre la prima edizione dell’iniziativa culturale dedicata alla fotografiad’autoreScatti (foto Paolo Brighenti)Varese, novembre 2010- L’Amministrazione comunale , l’Archivio Fotografico Italiano, laFondazione Bandera per l’Arte, in collaborazione con Epson – Sponsor Tecnologico e con ilpatrocinio della Provincia di Varese, organizzano dal 6 al 28 novembre la prima edizione del«Festival fotografico italiano». Un’iniziativa culturale dedicata alla fotografia d’autore che potràattrarre un folto pubblico, proponendo un percorso visivo che si dirama dalla fotografia storica alladocumentazione d’archivio, alle ricerche creative.Tanti gli ospiti di rilievo e i giovani talenti che mostreranno i propri lavori, stimolando undialogo con gli appassionati. Oltre 20 eventi tra mostre, seminari, proiezioni, letture dei portfolio,presentazione di libri, un premio nazionale di fotografia e un’asta di beneficenza di fotografied’autore, concerti di musica jazz. Non la consueta esposizione, ma una rassegna articolata checoinvolgerà l’intera città, tra spazi pubblici e privati, gallerie, librerie e noti locali. Per renderemaggiormente rilevante l’evento, si sono unite diverse realtà culturali e educative, che hannopredisposto progetti di qualità che interesseranno diverse fasce di età di studenti e cittadini,impegnati in ricerche e sperimentazioni.Hanno aderito all’iniziativa: Fondazione Bandera, Liceo Candiani, Liceo Tosi, Istituto Fiorini,Cinematografico Antonioni e Italiano di Fotografia, Comunità Giovanile, le gallerie Cavour eGalleria Cascina dell’Arte, le librerie Ubik e Il Passalibro, Museum Cafè, La Fata Porpora Atelier,Fondazione 3M, La Casa Bioecologica, Visual Container, JCI-Junior Chamber International Varese,Distretto del Commercio di Busto.Categoria: Festival Fotografico Italiano, Green Europe
    • VareseNews 29/10/2010http://www3.varesenews.it/arte/articolo.php?id=186466BUSTO ARSIZIO"Obiettivo su Busto" per un mese con il primoFestival Fotografico ItalianoDal 6 al 28 novembre un grande evento tutto dedicato allarte di catturare leimmagini, con mostre, incontri, concorsi e seminari. Organizza lArchivioFotografico Italiano con Fondazione Bandera e il ComuneUn evento unico per dimensioni e rilevanza artistica e documentale: il primo Festival Fotografico Italiano. EBusto Arsizio sarà il suo epicentro, grazie alla sinergia tra AFI, Comune e Fondazione Bandera per lArte, incollaborazione con Epson (sponsor tecnico) e con il patrocinio della Provincia di Varese. Si aprono i battentia Palazzo Marliani Cicogna, sabato 6 novembre alle ore 17, e poi avanti fino al 28 per un intero mesededicato allarte di "catturare" il mondo (o descriverlo?) per immagini, in un rapido clic. Ad annunciareliniziativa stamane Claudio Argentero e Umberto Armiraglio dell’Archivio Fotografico Italiano (AFI),l’assessore ai giovani, Ivo Azzimonti, e Matteo Tosi, direttore scientifico della Fondazione Bandera.Dal 6 al 28 novembre oltre 20 mostre, anche di autori internazionalmente famosi, e ancora incontri,proiezioni, concorsi, letture di portfolio, tutto nel segno della fotografia d’autore, quasi ovunque a ingressogratuito (a pagamento sarasno solo i seminari). Non mancheranno i riconoscimenti, con un premio nazionaledi fotografia e a conclusione della manifestazione, un’asta di beneficenza alla Fondazione Bandera, da cui siricaveranno risorse da destinre alle attività all’associazione Bianca Garavaglia.L’iniziativa culturale dedicata alla fotografia d’autore mira ad attrarre un folto pubblico, anche e soprattutto dafuori città, proponendo un percorso visivo che si dirama dalla fotografia storica alla documentazioned’archivio, alle ricerche creative; una rassegna articolata che coinvolgerà l’intera città, tra spazi pubblici eprivati, gallerie, librerie e noti locali. Tanti gli ospiti di rilievo e i giovani talenti che mostreranno i propri lavori,stimolando un dialogo con i tanti appassionati, professionisti ed amatori impegnati.Massiccia la partecipazione di enti, scuole, attività commerciali: hanno aderito infatti anche Liceo ArtisticoPaolo Candiani, Liceo Scientifico A. Tosi, Istituti Scolastici Superiori Olga Fiorini, Istituto CinematograficoAntonioni, Istituto Italiano di Fotografia, Comunità Giovanile, Galleria Cascina dell’Arte, Galleria Cavour,LibreriaUbik, Libreria Il Passalibro, Museum Cafè, La Fata Porpora Atelier, Fondazione 3M, La CasaBioecologica, Visual Container, JCI-Junior Chamber International Varese, Distretto del Commercio di BustoArsizio. Il legame esce però dalla città, andando a raggiungere Arles, "capitale europea della fotografia" (è laFrancia del resto il Paese in cui il genio del duo Niepce-Daguerre portò allinvenzione della fotografia), città incui il duo Argentiero-Armiraglio ha partecipato ai Rencontres de la Photographie.E siccome lunione fa la forza, Argentiero e Armiraglio hanno ragione di credere che quello in preparazionepotrà risultare un evento di portata memorabile. Da oggi è online anche lArchivio fotografico della Città diBusto Arsizio, sullomonimo sito Internet che ora è appena agli inizi, ma verrà arrichito grazie a un certosino,prezioso lavoro di digitalizzazione delle collezioni acquisite, come il fondo Menotti Paracchi. Sempre suInternet, il festival avrà come sito di riferimentowww.festivalfotograficoitaliano.it, elemento informativoportante del festival che per le sue stesse dimensioni non è agevolmente sintetizzabile in una semplicebrochure: per lelenco completo delle attività in calendario rimandiamo a quel link.«Si è rinunciato a scegliere un tema portante» dichiara Armiraglio, «vogliamo che questo diventi un eventoannuale, aperto, capace di proporee idee, stili e argomenti eterogenei, di avvicinare la gente comune e diconquistare nuovi appassionati di vari generi, dalla fotografia di paesaggio a quella darte.Matteo Tosi riconosce, da direttore di un museo darte, un merito alla fotografia: aver riavvicinato allafiguratività dopo il grande distacco secolare del Novecento. Se unombra di tematicità territoriale ci sarà, saràlegata allarea lombarda e padana, «non per una sviolinata allassessore» (leghista ndr) precisa con unsorriso Tosi ma per la centralità di Milano e in particolare della figura di Lanfranco Colombo cui è dedicatauna delle mostre più significative. Ma territorio vorrà dire anche andare alla sua scoperta, ed ecco"sguinzagliare" in giro per la città, a caccia di immagini, cnel primo Raduno italiano dedicato alle ToyCamera, sabato 13 novembre, uno degli innumerevoli eventi in calendario.Categoria: Festival Fotografico Italiano, Green Europe
    • VareseNews 05/11/2010http://www3.varesenews.it/arte/articolo.php?id=187083Al via sabato il primo Festival fotografico italianoLinaugurazione sabato 6 novembre alle 17Domani, sabato 6 novembre alle ore 17.00 nelle sale di Palazzo Marliani Cicogna si inaugura il 1°Festival Fotografico Italiano, organizzato dall’Amministrazione Comunale di Busto Arsizio, dall’ArchivioFotografico Italiano, dalla Fondazione Bandera per l’Arte, in collaborazione con Epson – SponsorTecnologico, e con il patrocinio della Provincia di VareseUn’iniziativa culturale dedicata alla fotografia d’autore che potrà attrarre un folto pubblico, proponendoun percorso visivo che si dirama dalla fotografia storica alla documentazione d’archivio, alle ricerchecreative.Tanti gli ospiti di rilievo e i giovani talenti che mostreranno i propri lavori, stimolando un dialogo con itanti appassionati, professionisti ed amatori impegnati.Oltre 20 eventi tra mostre, seminari, proiezioni, letture dei portfolio, presentazione di libri, un premionazionale di fotografia e un’asta di beneficenza di fotografie d’autore, concerti di musica jazz.Non la consueta esposizione, ma una rassegna articolata che coinvolgerà l’intera città, tra spazipubblici e privati, gallerie, librerie e noti locali.Per rendere maggiormente rilevante l’evento, si sono unite diverse realtà culturali e educative, chehanno predisposto progetti di qualità che interesseranno diverse fasce di età di studenti e cittadini,impegnati in ricerche e sperimentazioni.I collaboratori e le scuole che hanno aderito con interesse alla realizzazione dell’iniziativa sonoFondazione Bandera per l’Arte, Liceo Artistico Paolo Candiani, Liceo Scientifico A. Tosi, IstitutiScolastici Superiori Olga Fiorini, Istituto Cinematografico Antonioni, Istituto Italiano di Fotografia,Comunità Giovanile, Galleria Cascina dell’Arte, Galleria Cavour, LibreriaUbik, Libreria Il Passalibro,Museum Cafè, La Fata Porpora Atelier, Fondazione 3M, La Casa Bioecologica, Visual Container, JCI-Junior Chamber International Varese, Distretto del Commercio di Busto Arsizio.Per ogni informazione consultare il sito www.festivalfotograficoitaliano.it.Categoria: Festival Fotografico Italiano, Green Europe
    • VareseNews 25/11/2010http://www3.varesenews.it/busto/articolo.php?id=189007BUSTO ARSIZIOIl presidente di mondiale di Jci visiterà il TempioCivicoDopo aver accompagnato la giornalista bustocca Chiara Milani in visita adHiroshima, a febbraio il neo eletto presidente mondiale JCI tornerà a BustoArsizio per visitare il tempio civico. Ludienza col Papa e lincontro con ilPresidente della CameraBusto Arsizio e Hiroshima sono sempre più vicine. Merito della trasferta giapponese della giornalistabustocca Chiara Milani, vice presidente internazionale JCI (Junior Chamber International), fresca dinomina ad assistente esecutivo del presidente mondiale per lEuropa nel 2011. Al termine delcongresso mondiale a Osaka, infatti, Milani si è recata al museo della bomba atomica di Hiroshima conil neo eletto presidente mondiale della più grande organizzazione giovanile al mondo, Kentaro Harada.Questultimo è una "vecchia conoscenza" della città di Busto Arsizio, in quanto nel 2008 venne in cittàper tenere a battesimo il primo seminario "Omoiyari" condotto al di fuori del Giappone: una lezione dicomprensione, rispetto e accettazione reciproca.Il "numero uno" della JCI tornerà lanno prossimo in provincia di Varese per lIncontro dei presidentieuropei, in calendario dal 17 al 20 febbraio nella Città Giardino, e nelloccasione ha ora promesso chefarà tappa al tempio civico di Busto Arsizio, dove da due anni il 6 agosto vengono commemorate levittime di Hiroshima, dalla cui prefettura Harada proviene. "Visitare la città di Hiroshima, vedere davicino le testimonianze di una delle peggiori tragedie dellumanità, ascoltare i racconti di quei momentiterrificanti sono state esperienze molto forti anche per chi, come me, alla cronaca nera è abituata fin daragazzina", commenta al ritorno a casa Milani: "Ora, il mio desiderio è di mettere questa esperienza alservizio della comunità in cui sono nata e cresciuta, per dare un piccolo ma significativo contributo allacultura della pace. La visita di Harada tra tre mesi rappresenterà unoccasione unica, che mi augurovenga sfruttata al meglio, possibilmente anche con il coinvolgimento delle scuole".In attesa di rinnovare la collaborazione con il Comitato degli Amici del tempio civico, che la scorsaestate ha già portato alla donazione di 250 zanzariere anti-malaria destinate allAfrica, al ritorno dalGiappone Chiara Milani ha accompagnato lattuale presidente mondiale, il camerunense RolandKwemain, alludienza da Papa Benedetto XVI. Una visita, quella in Vaticano, che ha avuto subitogrande eco internazionale grazie al tam tam del social network Facebook. "E stato toccante vedere imessaggi entusiasti giunti dai giovani di ogni angolo del pianeta, comprese nazioni islamiche o dove gliabitanti sono fedeli di altre religioni", aggiunge Milani: "Anche attraverso queste testimonianze sicapisce come la nostra associazione, che è aconfessionale e apartitica, contribuisca a costruire unmondo di pace".Ultima tappa, prima del rientro a Busto Arsizio, quella in Parlamento per una visita dal Presidente dellaCamera, Gianfranco Fini, il quale ha incontrato la delegazione JCI, che in tutto il mondo collabora con igoverni locali e nazionali per offrire ai giovani opportunità di crescita. I ragazzi e le ragazze tra 18 e 40anni interessati a contattare la sezione provinciale della JCI possono farlo scrivendo a jcvarese@tin.it,www.jci.cc.Categoria: JCI WP, Roland Kwemain, Tempio Civico
    • VareseNews 29/11/2010http://www3.varesenews.it/busto/articolo.php?id=189291La Green Europe vista da oltre 100 prospettiveNellambito del Festival fotografico italiano, domenica 28 novembre allaFondazione Bandera la premiazione del concorso sui giovani e lambientepromosso da JCI Varese ed AFI. Di Luana Rigolli, 27 anni di Reggio Emilia, lamiglior foto; Samuele Furiga, 35enne di Gavirate, si è aggiudicato la categoriaportfolioE un debutto in grande stile quello del primo concorso europeo lanciato grazie alla collaborazione tra lasezione provinciale di Varese di JCI (Junior Chamber International) e AFI (Archivio Fotografico Italiano)nellambito del primo Festival fotografico italiano ospitato negli ultimi venti giorni a Busto Arsizio. Sonostati infatti oltre 120 i partecipanti tra 18 e 40 anni che hanno inviato i propri scatti sul tema "GreenEurope: i Giovani e lAmbiente". Domenica 28 novembre nella cornice della Fondazione Bandera perlArte si è svolta la cerimonia di premiazione, che ha visto risultare vincitori Luana Rigolli, 27 anni diReggio Emilia, con "Amo viaggiare in treno" nella sezione delle immagini singole e Samuele Furiga,35enne di Gavirate, con il lavoro "Acqua" nella categoria portfolio. La giuria - composta da ClaudioArgentiero e Umberto Armiraglio dellAFI e Chiara Milani e Simone Seddio di JCI - ha inoltre ritenutomeritorie di una segnalazione altre tre proposte: "Green Europe" di Marco Varrone, "Piedi sul Prato" diMarco Faganel e "Utopia: natura dipendente" di Daniele Cavalieri.I vincitori si sono aggiudicati le stampanti offerte da EPSON che, conquistata dalla partecipazione di 30studenti del liceo scietifico Tosi di Busto Arsizio, ha omaggiato la scuola di un ulteriore premio pertrasferire su carta le immagini digitali."Dato il grande successo ottenuto da questa prima edizione, di certo ripeteremo liniziativa", commentasoddisfatto Simone Seddio presidente di JCI Varese, di comune accordo con i vertici dellAFI. "Questoconcorso è un esempio di come si possa declinare a livello territoriale limpegno internazionale di JCIper uno sviluppo sostenibile", aggiunge Chiara Milani, vice presidente internazionale..Categoria: Festival Fotografico Italiano, Green Europe
    • Varese Notizie 29/11/2010http://www3.varesenews.it/busto/articolo.php?id=189291Lo sguardo dei giovani sulla Green EuropeCerimonia di premiazione, domenica, nellambito del 1° Festival fotografico italiano organizzatoa Busto Arsizio, del concorso sui giovani e lambiente promosso da JCI Varese ed Afi con ilsupporto di Epson BUSTO ARSIZIO - Luana Rigolli, 27enne di Reggio Emilia, ha scattato la miglior foto, mentre Samuele Furiga, 35enne di Gavirate, si è aggiudicato la categoria portfolio. Debutto in grande stile quello del1° concorso europeo lanciato grazie alla collaborazione tra la sezione provinciale di Varese diJCI (Junior Chamber International) e AFI (Archivio Fotografico Italiano) nellambito del 1° Festival fotografico italiano ospitato negli ultimi venti giorni a Busto Arsizio. 120 PARTECIPANTI Sono stati oltre 120 i partecipanti tra 18 e 40 anni chehanno inviato i propri scatti sul tema "Green Europe: i Giovani e lAmbiente". Domenica 28 novembre nella cornicedella Fondazione Bandera per lArte si è svolta la cerimonia di premiazione, che ha visto risultare vincitori Luana Rigolli,27 anni di Reggio Emilia, con "Amo viaggiare in treno" nella sezione delle immagini singole e Samuele Furiga, 35ennedi Gavirate, con il lavoro"Acqua" nella categoria portfolio. La giuria - composta da Claudio Argentiero e UmbertoArmiraglio dellAFI e Chiara Milani e Simone Seddio di JCI - ha inoltre ritenuto meritorie di una segnalazione altre treproposte: "Green Europe" di Marco Varrone, "Piedi sul Prato" di Marco Faganel e "Utopia: natura dipendente" diDaniele Cavalieri. I PREMI PER I VINCITORI I vincitori si sono aggiudicati le stampanti offerte da Epson che, conquistata dalla partecipazione di 30 studenti del liceo scietifico Tosi di Busto Arsizio, ha omaggiato la scuola di un ulteriore premio per trasferire su carta le immagini digitali. "Dato il grande successo ottenuto da questa prima edizione, di certo ripeteremo liniziativa", commenta soddisfatto Simone Seddio presidente di JCI Varese, di comune accordo con i vertici dellAFI. "Questo concorso è un esempio di come si possa declinare a livello territoriale limpegno internazionale di JCIper uno sviluppo sostenibile", aggiunge Chiara Milani, vice presidente internazionale. I 25 ANNI DI JCI Nelle prossime settimane i soci del Varesotto del più grande network mondiale che offre opportunità di crescita personale, professionale e sociale ai giovani tra 18e 40 anni festeggeranno i primi 25 anni di attività sul territorio con una festa di Natale sabato 18 dicembre alla TavernaParadiso al confine tra Castellanza e Legnano. Coloro che fossero interessati a partecipare o a conoscere più da vicinole attività dellassociazione possono scrivere a: jcvarese@tin.it o consultare il sito www.jci.cc o www.jciitaly.org..Categoria: Festival Fotografico Italiano, Green EuropeIn via di pubblicazione prima del 31/12/2010: "Paolo Ghezzo, inventore del jeans riciclato, giovane imprenditore creativo2010" e "Il Bambin Gesù del Tempio civico aiuta i bambini africani".