UMBRIA
L’IMBRECCIATA
Ingredienti per 4 persone:
• 100 g di patate
• 100 g di sedano
• 100 g di carote
• 100 g di fagioli
•...
DOVE ASSAGGIARLA
Il Borghetto Borgo Garibaldi 8, Deruta (PG)
CARATTERISTICHE ENOGASTRONOMICHE E PRODOTTI TIPICI

L'Umbria, il cuore verde d'Italia, si rivela essere una regione assai ...
CONTENUTO IN PREPARAZIONE ….
ITINERARI (IN) CONSUETI
L'UMBRIA MENO CONOSCIUTA

L'Umbria è piuttosto piccola, però è bella, verde e ricca di bellezze
pa...
DA NON PERDERE
L'altopiano di Castelluccio

A pochi chilometri da Norcia, sembra di essere in un altro mondo. Qui vengono
...
EVENTI ENOGASTRONOMICI, SAGRE E FIERE
 Eurochocolate, Perugia, in ottobre
 Dolcemente Bastia, Bastia Umbra (PG), in apri...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Umbria

167

Published on

0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
167
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Umbria

  1. 1. UMBRIA L’IMBRECCIATA Ingredienti per 4 persone: • 100 g di patate • 100 g di sedano • 100 g di carote • 100 g di fagioli • 100 g di lenticchie • 100 g di granoturco • 100 g di ceci • 100 g di grano • 100 g di orzo • 100 g di farro • 100 g di cicerchie • 1 cipolla piccola • Olio extravergine di oliva • 5-6 dadolini di pane fritto per porzione • Sale Preparazione Mettere a bagno separatamente tutti i legumi e i cereali alla sera e quindi, al mattino seguente, cuocerli, sempre separatamente, rispettando i diversi tempi di cottura In un tegame ben capiente far appassire la cipolla, affettata molto sottile, nell'olio e in un po' di acqua di cottura dei legumi e aggiungere quindi prima il sedano e le carote e, quando questi sono giunti a metà cottura, le patate. A cottura delle verdure quasi ultimata aggiungere tutti i legumi e i cereali e terminare di cuocerli nella loro acqua di cottura. L'imbrecciata va servita ben calda con l'aggiunta di crostini di pane appena fritti e un cucchiaio di olio extravergine di oliva.
  2. 2. DOVE ASSAGGIARLA Il Borghetto Borgo Garibaldi 8, Deruta (PG)
  3. 3. CARATTERISTICHE ENOGASTRONOMICHE E PRODOTTI TIPICI L'Umbria, il cuore verde d'Italia, si rivela essere una regione assai gratificante anche per il buongustaio. La cucina umbra è fatta di cose semplici, tradizionali, molto radicate alle ottime materie prime locali. L'olio extravergine d'oliva, tanto per dire, può vantare un'importanza produttiva e qualitativa di tutto rispetto: in questa piccola regione ci sono 27.000 ettari di oliveti, 250 frantoi, una produzione media collocabile intorno ai 90.000 quintali annui d'olio di cui 8.000 certificati con la DOP Umbria. Norcia (Perugia) è città famosissima a livello mangereccio. Anzitutto per il tartufo nero, appunto, di Norcia: profumato e intrigante, più che a crudo (uso per cui sono perfetti i tartufi bianchi) è ideale da impiegare in cottura, in preparazioni anche complesse. Fa parte del comprensorio di Norcia anche l'altipiano di Castelluccio, da cui originano le lenticchie di Castelluccio IGP, tra le più famose d'Italia, di piccola dimensione e dalla buccia sottile. Terzo famoso prodotto della cittadina è il Prosciutto di Norcia IGP, un prosciutto crudo che si giova della stagionatura nel particolare microclima della Valnerina. L'ultimo grande prodotto legato a Norcia è il formaggio pecorino: in Umbria, come nella vicina Toscana, la cultura del latte di pecora è radicata da secoli. Altri salumi umbri interessanti? La Barbozza (o, al maschile, Barbozzo) è il guanciale del suino, debitamente stagionato. Il Mazzafegato, o Ammazzafegato, è una salsiccia che, come intuibile dal nome, contiene forte percentuale di fegato suino: è tipica della Valtiberina. Quanto al bere, in Umbria sono molto noti i bianchi di Orvieto, seppure anche i rossi, specie nella zona di Torgiano, possano offrire bottiglie interessanti.
  4. 4. CONTENUTO IN PREPARAZIONE ….
  5. 5. ITINERARI (IN) CONSUETI L'UMBRIA MENO CONOSCIUTA L'Umbria è piuttosto piccola, però è bella, verde e ricca di bellezze paesaggistiche. Se volessimo visitarne la parte meridionale, cominceremmo probabilmente da Todi. In questa cittadina, possiamo ammirare uno dei più grandi monumenti mai concepiti nel Rinascimento: il tempio di Santa Maria della Consolazione. Attribuita al Bramante, questa chiesa a pianta centrale è una bianca mole dove le spinte e le controspinte dell'architettura creano un insieme di rara armonia. Potete anche farvi una buona bevuta: la cantina Tudernum propone vini dall'eccellente rapporto qualità-prezzo. Scendendo verso Terni lungo la superstrada, potete fare una piccola deviazione per vedere Acquasparta e il suo Palazzo Cesi, dai magnifici loggiati. Nella stagione giusta, la cittadina è vivificata da un famoso Carnevale. Arriviamo poi a Terni, capoluogo di provincia, città dalle ricche vestigia medievali, ma anche interessante centro di archeologia industriale: addirittura le famose cascate delle Marmore, le più alte d'Europa, sono imbrigliate in un complesso sistema per lo sfruttamento idroelettrico, tale per cui la cascata è visibile alla massima portata per circa due ore al giorno. Per mangiare, conviene fermarsi alla Trattoria Lillero: piatto del desiderio, l'agnello fritto. Non lontano da Terni, c'è Narni: un gioiello di cittadina, rimasta quasi del tutto intoccata nella sua purezza medievale. Ogni primavera, la città si anima per la tradizionale Corsa all'Anello, un'antica competizione le cui origini si perdono nell'antichità: a margine della corsa, rievocazioni d'ogni genere. In città, provate la porchetta e i salumi della macelleria Cecchetti, e per pranzare, il ristorante Gattamelata.
  6. 6. DA NON PERDERE L'altopiano di Castelluccio A pochi chilometri da Norcia, sembra di essere in un altro mondo. Qui vengono alla luce le celeberrime lenticchie, oggi ricercate in tutta Italia.
  7. 7. EVENTI ENOGASTRONOMICI, SAGRE E FIERE  Eurochocolate, Perugia, in ottobre  Dolcemente Bastia, Bastia Umbra (PG), in aprile  Il mercato delle Gaite, Bevagna (PG), dieci giorni in giugno  Sagra del porchetto di San Liberato, Narni (TR), dieci giorni in giugno  Sagra degli gnocchi di Case Nuove, Perugia, ultima settimana di giugno  Sagra dell'oca di Corbara, Orvieto (TR), da fine giugno alla prima settimana di luglio  Sagra del castrato, Calvi nell'Umbria (TR), primo weekend di luglio  Sagra della pappardella finocchietana, Stroncone (TR), prima settimana di luglio  Sagra della lepre di Dunarobba, Avigliano Umbro (TR), da metà a fine luglio ALTRI EVENTI  Festival Internazionale del Giornalismo, Perugia, in aprile

×