Your SlideShare is downloading. ×
Sistema di sostegno agli investimenti in fonti d’energia rinnovabile nella Rep. Slovacca
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Sistema di sostegno agli investimenti in fonti d’energia rinnovabile nella Rep. Slovacca

350

Published on

presentazione del Ministero dell'economia della Repubblica Slovacca - Sistema di sostegno agli investimenti in fonti d’energia rinnovabile e modifiche attese nella Rep. Slovacca.

presentazione del Ministero dell'economia della Repubblica Slovacca - Sistema di sostegno agli investimenti in fonti d’energia rinnovabile e modifiche attese nella Rep. Slovacca.

Published in: Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
350
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Sistema di sostegno agli investimentiin fonti d’energia rinnovabile emodifiche attese nella Rep. SlovaccaMinistero dell’Economia dellaRepubblica SlovaccaMiroslav Jarábek
  • 2. Obiettivi derivanti dagli impegniImpegni nei confronti dell’UE entro il 2020Emissioni di gas a effetto serra: - 12%Risparmio energetico rispetto a 2001-2005: 11%Fonti d’energia rinnovabili su consumo finale: 14 %
  • 3. Obiettivi per le FERDirettiva 2009/28/CE sul sostegno allo sfruttamento di energia da fontirinnovabili• 14 % FER su consumo energetico finale lordo• 10 % FER nel trasportoPiano d’azione nazionale per l’energia da FER• 15,3 % FER su consumo energetico finale lordo• 24,0 % elettricità da FER• 14,6 % calore da FER• 10,0 % trasporto con FER
  • 4. Sfruttamento delle FER Tendenza di utilizzo: stabilmente in crescita 2001: 30 PJ 2011: 54 PJ (crescita corrispondente all’estrazione di carbone a livello nazionale) Priorità Tipi di FER con prezzi simili a quelli di mercato – minimizzazione dell’impatto sul prezzo finaledell’energia Nel futuro prossimo sarà sostenuto soprattutto l’impiego di FER per la produzione di caloreObiettivo a medio termine (2020): Percentuale di FER nel consumo energetico finale lordo (impegno a livello UE): 14 %Obiettivo a lungo termine (2040 ): Percentuale di FER nel consumo energetico finale lordo: 26 % (2010: 10%) Percentuale di elettricità da FER nell’ambito del consumo di en. elettrica: 29 % (2010: 19%) Impiego di FER per la produzione di calore: 30 % (2010: 10 %)
  • 5. Misure esistentiDescrizione Tipo di misura Risultato atteso Gruppo targetObbligo dibiocomponenti misteregolatoria Aumento dell’uso delleFER nei trasportiProduttori di carburanteper motoriSostegno all’impiegodelle FER nel settoreimprenditorialefinanziaria(fondi UE)Produzione di energiaelettrica e calore daFERInvestitoriSostegno all’impiegodelle FER nelle famigliefinanziaria Installazione di boiler abiomassaInstallazione dicollettori solariFamiglieSostegno allaproduzione di en.elettrica(prezzi d’acquisto)legislativa Aumento dellaproduzione di energiaelettrica di 2,5 TWhInvestitoriProduzione dibiometanoregolatoria Sfruttamento dibiomassa daagricolturaInvestitori
  • 6. Sostegno legislativoNome• Legge n. 309/2009 Racc. sul sostegno alle fonti rinnovabili di energia eproduzione combinata ad alta efficacia, e modifica e integrazione di alcuneleggiRatifica• 19 giugno 2009 presso il parlamento slovaccoEntrata in vigore• 1 settembre 2009Emendamenti• Legge n. 492/2010 Racc. (entrata in vigore 1. 1. 2011)• Legge n. 558/2010 Racc. (entrata in vigore 1. 2. 2011)• Legge n. 136/2011 Racc. (entrata in vigore 1. 5. 2011)• Legge n. 189/2012 Racc. (entrata in vigore 1. 8. 2012)• Legge n. 373/2012 Racc. (entrata in vigore 1. 1. 2013)• Legge n. 30/2013 Racc. (entrata in vigore 1. 3. 2013)
  • 7. Modalità di sostegno all’energia daFERSistema prezzo d’acquisto - feed in tariff Priorità1. Collegamento a sistema di distribuzione2. Accesso al sistema (sulla base del contratto di accesso)3. Trasmissione di en. elettrica, distribuzione di en. elettrica efornitura di en. elettrica Obbligo di prelievo al prezzo determinato dal costo dell’elettricitàper le perdite Supplemento, ovvero differenza tra prezzo d’acquisto e prezzo perle perdite Assunzione delle responsabilità per le eventuali differenze
  • 8. Limiti del sostegnoCondizioni per il sostegno all’energia da FERValore della potenza installata• Fino a 125 MW o 200 MW – soglia massima del sostegno• Fino a 10 MW o 15 MW – sopra tali soglie si sostiene solo partedell’en. elettrica• Fino a 1 MW – assunzione di respons. per differenze• Fino a 100 kW (30 KW – soglia del sostegno al fotovoltaico (1.7.2013)Età di classificazione 15 anniUlteriori condizioni relative al tipo di FER biomassa biogas biometano fotovoltaico
  • 9. Importo dei prezzi d’acquisto Nel definire i prezzi l’autorità per la regolazione dei rami di rete prende inconsiderazione Tipo di fonte d’energia rinnovabile, Tecnologia utilizzata, Data di messa in funzione dell’impianto di produzione di energia elettrica daparte del produttore o eventualmente data di ricostruzione e modernizzazionedell’impianto di produzione di energia elettrica da parte del produttore e Dimensioni della potenza installata dell’impianto di produzione di energiaelettrica Il prezzo dell’elettricità negli anni successivi rimane lo stesso dell’anno in cuil’impianto è stato messo in funzione L’autorità per la regolazione dei rami di rete può aumentare il costo medianteun supplemento che contempla l’aumento dei costi delle materie prime Se è stata fornita una sovvenzione per l’acquisizione di impianti medianteprogrammi di sostegno finanziati dal budget statale o dai fondi UE, il prezzodell’elettricità sarà diminuito a seconda dell’importo della sovvenzione (dal 4%al 16%) Il prezzo dell’elettricità stabilito dall’autorità per il periodo successivo (non piùdi tre anni) non può essere inferiore all’80% del prezzo valido nell’anno in cuiil dato importo è stato definito.
  • 10. Garanzie d’origine (1)• Garanzie integrate a partire dal 1. 5. 2011 come recepimento della direttiva2009/28/CEL’autorità per la regolazione dei rami di rete rilascia al produttore di energia elettricada FER un documento in formato elettronico per ogni megawatt/ora, se• Il richiedente è registrato nel database elettronico gestito dall’autorità• Il richiedente riporta tutti i dati per la compilazione del database elettronico e• I dati del richiedente sono stati verificati dall’autorità.Autorità• Registra le garanzie d’origine dell’en. elettrica da fonti rinnovabili su un databaseelettronico,• Annulla la garanzia d’origine dell’en. elettrica da fonti rinnovabili,• Esegue la supervisione sul trasferimento di garanzia d’origine dell’en. elettrica dafonti rinnovabili.La garanzia d’origine dell’en. elettrica da fonti rinnovabili può essere utilizzata soloentro 12 mesi dalla data di produzione di en. elettrica da fonti rinnovabili.
  • 11. Garanzie d’origine (2)• La garanzia d’origine dell’en. elettrica da fonti rinnovabili può esseretrasferita ad un altro partecipante del mercato dell’elettricità sulla base diun contratto di cessione di garanzia d’origine dell’en. elettrica da fontirinnovabili. La quantità di en. elettrica corrispondente alle garanzied’origine trasferite dal fornitore ad altro partecipante viene detratta dallaporzione di energia elettrica da FER nell’ambito della relativa fornitura dienergia elettrica.•• Il sostegno con supplemento non viene applicato all’energia elettricacorrispondente alla garanzia trasferita.• Dopo l’utilizzo da parte del fornitore di energia elettrica oppure dell’utentefinale la garanzia d’origine dell’en. elettrica da fonti rinnovabili vieneannullata.
  • 12. Raggiungimento dell’obiettivo
  • 13. Nuova politica energetica• Elaborata ed approvata in sede di Ministerodell’Economia nell’aprile 2013• Nel processo di analisi dell’impatto ambientalePunti di partenza:Mix energetico equilibratoRapida diminuzione delle difficoltà energeticheIl consumo di energia per abitante è circa del 10% più basso rispetto a UEImpatto significativo della crisi economica sul consumo d’energiaCrescita lenta del consumo d’energia a livelli pre-crisiStagnazione del consumo d’energia elettrica negli ultimi anni
  • 14. Obiettivi della nuova politica energeticaObiettivo strategicoRaggiungere un livello concorrenziale e a basso uso di carbonio cheassicuri forniture sicure, affidabili ed efficienti di tutte le forme dienergia a prezzi accettabili, prendendo in considerazione la tutela delconsumatore e lo sviluppo sostenibilePilastriConcorrenzialitàSicurezzaenergeticaEfficienzaenergeticaSvilupposostenibile
  • 15. Priorità della nuova politica energeticaPrioritàDiversificazione delle fontienergetiche e dei circuiti ditrasportoEfficienza energetica Utilizzo di energia nucleare comefonte principale senza carbonioSicurezza nucleare e affidabilitàdelle centrali nucleariPriorità per produzione ad altaefficacie a combinata di energiaelettrica e caloreIncremento della quota diproduzione di energia elettricaa basso o zero contenuto dicarbonioMercato energetico benfunzionante con ambienteconcorrenzialeSviluppo efficientedell’infrastruttura energeticaIncremento della percentuale difonti di energia rinnovabili per laproduzione di caloreBilancio d’eccedenzadell’energia elettrica edesportazioniEnergia concorrenziale
  • 16. Misure proposte Finalizzare i fondi strutturali 2014-2020 nel settore FER soprattutto alla produzione dicalore da FER Monitorare l’efficienza costi per il sostegno alle FER, compreso sistema di prezzid’acquisto e compreso l’impatto di questo sostegno sui prezzi finali per il consumatore Nel definire i prezzi d’acquisto, prendere in considerazione l’influenza dei prezzi sulcosto finale dell’energia elettrica Semplificare le procedure amministrative accorciando i tempi di ottenimento delleautorizzazioni all’installazione di impianti FER, soprattutto nel caso dei progetti diportata minore Eseguire un’analisi dei costi e dei ricavi e degli impatti delle FER nonché dellepolitiche di sostegno al fine di motivare la diffusione delle FER; rendere poi pubblici irisultati dell’analisi Sostenere i meccanismi che consentono installazioni locali e distribuite di FER, chepassano dal sostegno con supplemento ad altri meccanismi che non aggravino ilcarico sul consumatore finale
  • 17. Prossime misure finanziarieDescrizione Tipo di misura /anno di entrata invigoreRisultato atteso Gruppo targetSostegno allaricostruzione dicondotte calorefinanziaria(fondi UE)2014Risparmioenergetico, stimoloalla fornituracentrale di caloreInvestitoriSostegno all’usodelle FER nel settoreimprenditorialefinanziaria(fondi UE)2014Produzione di caloreda FERInvestitoriSostegno all’usodelle FER per ilriscaldamento eclimatizzazione degliedificifinanziaria(fondi UE)2014Produzione di caloree aria freddanegli edificipubbliciPubblicaamministrazione
  • 18. Modifiche attese nelle leggi• Proposta di emendamento della legge n. 309/2009 Racc.• - assicurazione dei sostegni più efficiente• - riduzione dell’influenza sulla crescita della tariffa per la gestionedel sistema• - migliore impiego dell’energia per la produzione di elettricità concontemporaneo utilizzo di calore• - orientamento verso fonti con basso impatto sul prezzo finale perl’utente• - semplificazione del processo di collegamento e delle procedureamministrative per l’utilizzo di piccole fonti fino a 10kW per lefamiglie
  • 19. GRAZIE PER L’ATTENZIONE!www.mhsr.sk

×