• Save
Italiafutura - Sondaggio sulla sanità in Italia
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Italiafutura - Sondaggio sulla sanità in Italia

on

  • 2,426 views

Come sta la sanità? Cosa ne pensano i cittadini? Quali sono le loro aspettative? ...

Come sta la sanità? Cosa ne pensano i cittadini? Quali sono le loro aspettative?

A queste e molte altre domande risponde un sondaggio commissionato da Italia Futura all’Istituto per gli Studi sulla Pubblica Opinione.

Statistics

Views

Total Views
2,426
Views on SlideShare
1,557
Embed Views
869

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

2 Embeds 869

http://www.italiafutura.it 867
http://www.slideshare.net 2

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Italiafutura - Sondaggio sulla sanità in Italia Italiafutura - Sondaggio sulla sanità in Italia Presentation Transcript

  • Aprile2010 Sanità italiana: Cosa ne pensano gli italiani e come la vorrebbero Indagine quantitativa ISPO per ITALIA FUTURA Rif. 1509v110 Sintesi
  • Valori percentuali, base casi: 700 “ Per quelle che sono le sue conoscenze, quale giudizio darebbe ai servizi sanitari …” Risponda, per favore, dando un voto che va da 1 a 10, come a scuola, dove 1=pessimo e 10= eccellente (0=non so, non suggerire) In Italia Voto medio: 5,8 Nella sua Regione Voto medio: 5,9 Fruiti di recente Voto medio: 6 Il voto medio dato ai servizi sanitari oscilla tra 5,8 e 6 a seconda del livello di “ vicinanza” effettiva e cognitiva dal rispondente. I giudizi migliorano infatti, se dal livello sovra-locale ci spostiamo a quello locale e soprattutto quando facciamo riferimento all’esperienza diretta. L’area dei critici è comunque abbastanza simile nei tre livelli. Un po’ più elevata a livello di Regione: 39% , ma seguita da vicino da Italia e “esperienza diretta”: 36%
  • Valori percentuali, base casi: 700 “ Per quelle che sono le sue conoscenze, quale giudizio darebbe ai servizi sanitari …” Risponda, per favore, dando un voto che va da 1 a 10, come a scuola, dove 1=pessimo e 10= eccellente (0=non so, non suggerire) Voto medi servizi sanitari per area geografica L’elemento che più discrimina le valutazioni date ai servizi sanitari è certamente l’area geografica di residenza, confermando una peculiarità “storica” del welfare italiano, che potrebbe essersi accentuata in seguito agli ulteriori processi di decentramento , ossia la sua forte variabilità locale. Tendenzialmente buono il giudizio nel Nord-ovest e nel Nord est; mediocre nel Centro Italia e assai più critico nel Sud. TOTALE Nord-ovest Nord-est Centro Sud e Isole In Italia 5,8 6,4 5,9 5,6 5,4 Nella sua regione 5,9 6,8 6,8 5,7 4,7 Fruiti di recente 6,0 6,8 6,7 5,9 5,1 TOTALE Nord-ovest Nord-est Centro Sud e Isole In Italia 5,8 6,4 5,9 5,6 5,4 Nella sua regione 5,9 6,8 6,8 5,7 4,7 Fruiti di recente 6,0 6,8 6,7 5,9 5,1
  • Se preparazione/competenza sono indicati dal 58% (prima e seconda risposta) degli intervistati tra gli aspetti che dovrebbero migliorare in modo prioritario, è fortissima l’attenzione dedicata anche ad altri aspetti meno legati alla professionalità ma più alla certezza/universalismo dei diritti (49%) e agli aspetti umani/relazionali (30%). - Ordinamento per “Totale risposte” - Quali aspetti vorrebbe migliorassero nei servizi sanitari? Valori percentuali, base casi: 700
  • Come organizzare i servizi sanitari? BINOMIO PUBBLICO-PRIVATO. Dopo anni in cui il frame prevalente è stato soprattutto l’elogio del privato, l’opinione degli italiani sembra “virare” in modo forte sul “pubblico”. Un segnale temporaneo o un’inversione di tendenza più duratura? COME VORREBBE CHE FOSSERO ORGANIZZATI I SERVIZI SANITARI? PIÙ PUBBLICO O PIÙ PRIVATO? PREFERIREI … Valori percentuali, base casi: 700
  • Accentuazioni per giudizio “ Come vorrebbe che fossero organizzati i servizi sanitari?” - Pubblico / Privato - Senza dubbio pesa l’autocollocazione politica nel propendere più per una o l’altra posizione, ed in particolare chi si sente di centro o di centro sinistra predilige il pubblico, ma anche i più istruiti. Una maggiore presenza del pubblico nell’organizzazione e nell’erogazione dei servizi sanitari (79%)
    • Chi si dichiara di centro 88%
    • 45-54enni 85%
    • Chi si dichiara di sinistra-centrosinistra 85%
    • Studenti 84%
    • Laureati 84%
    • 65enni e più 84%
    • Pensionati 84%
    Una presenza maggiore del privato nell’organizzazione e nell’erogazione dei servizi sanitari (19%)
    • Chi si dichiara di centro-destra 31%
    • 55-64enni 25%
  • COME VORREBBE CHE FOSSERO ORGANIZZATI I SERVIZI SANITARI? PIÙ SUL LIVELLO REGIONALE O SUL NAZIONALE? PREFERIREI … Valori percentuali, base casi: 700 Come organizzare i servizi sanitari? BINOMIO REGIONE-STATO. L’altra tendenza degli ultimi anni è al decentramento più che al centralismo, eppure c’è un 40% degli italiani che dice che preferirebbe un organizzazione più centrata sul livello nazionale.
  • “ La libertà di scelta”, almeno a parole riscuote ancora un immediato consenso: la indica come preferibile il 63% dei rispondenti, ma attenzione al 36% di chi dice che preferirebbe essere “orientato” dai servizi pubblici nella scelta (malgrado l’appeal della parola “libertà” …) COME VORREBBE CHE FOSSERO ORGANIZZATI I SERVIZI SANITARI? LIBERTA’ DI SCELTA O SCELTA “GUIDATA”? PREFERIREI … Valori percentuali, base casi: 801