• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Numeri romani
 

Numeri romani

on

  • 1,246 views

Come si leggono i numeri romani? come si utilizza la linea del tempo? Come facciamo a sapere in quale secolo cade una data? Tutto questo troverete in questo interessante lavoro per la Lim.

Come si leggono i numeri romani? come si utilizza la linea del tempo? Come facciamo a sapere in quale secolo cade una data? Tutto questo troverete in questo interessante lavoro per la Lim.

Statistics

Views

Total Views
1,246
Views on SlideShare
1,246
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
6
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Numeri romani Numeri romani Presentation Transcript

    • Scuola Primaria: “Don Pacifico Arcangeli” di Orte Classi: Quinte sezione A e B Disciplina: Matematica
    • I numeri romani Gli antichi Romani inventarono un sistema di numerazione, che è usato ancora oggi in molte situazioni:
    • su alcuni orologi (per indicare le ore), Orologio portato in classe da un alunno perchè presentante sul quadrante la numerazione romana
    • sulle lapidi (per imprimere le date), sul dorso dei libri (per evidenziare il numero d’ordine dei volumi) e per contraddistinguere vie e piazze cittadine (es. Via XXV Aprile).
    • Vengono inoltre usati a fianco al nome dei pontefici ( es. Giovanni XXIII), di re o regine (es. Elisabetta II) o di imperatori (es. Napoleone I) per specificare con esattezza a chi ci si riferisce. Papa Francesco I
    • Tale numerazione è rimasta in vigore per tantissimi anni, anche se molto scomoda per eseguire calcoli complessi.
    • Ogni simbolo ha un valore ben preciso e la mescolanza di più simboli consente la formazione dei numeri romani. V C M I L X D
    • Attenzione ragazzi! Per non commettere errori di lettura o di scrittura di tali numeri, occorre memorizzare ed applicare alcune regole rigorose, senza le quali diviene impossibile l’utilizzo di questa numerazione!
    • I simboli usati dai romani sono 7: I V X L C D M 1 5 10 50 100 500 1000 Questo sistema di numerazione è detto ADDITIVO, perché i valori dei simboli si SOMMANO o si SOTTRAGGONO secondo criteri specifici!
    • • Un simbolo scritto a destra di un altro di valore uguale o maggiore si addiziona: VI 5 + 1= 6
    • • Un simbolo scritto a sinistra di un altro di valore maggiore si sottrae: IV 5 - 1= 4
    • • I, X,C,M I simboli non possono essere scritti più di tre volte di seguito: 3 4 III IIII no IV si
    • • I simboli V, L,D non possono essere ripetuti né sottratti: 95 VC XCV no si
    • • Se sopra alcuni simboli viene posto un tratto orizzontale, vuol dire che quel valore deve essere moltiplicato per 1000: V 5x1000= 5000
    • •I •X •C ATTENZIONE! può essere sottratto solo da V e da X; può essere sottratto solo da L e da C; può essere sottratto solo da D e da M.
    • Ora, ragazzi, non usate più i nostri numeri, ma le cifre arabe!
    • Il nostro sistema di numerazione è stato invece inventato in India circa 600 anni dopo la nascita di Cristo; successivamente gli Arabi lo diffusero in molti paesi del Mediterraneo e, attraverso di loro, giunse fino a noi.
    • Oggi ogni popolo legge i numeri in modo diverso, utilizzando parole differenti a seconda delle peculiarità linguistiche. Ma quasi tutti scrivono i numeri usando gli stessi segni, cioè le 10 cifre: 0-1-2-3-4-5-6-7-8-9.
    • Traduci nei nostri simboli i seguenti numeri romani VI = XII= DC= DLIII= LXI= CXVI= MXI=
    • Scrivi i numeri proposti con i simboli romani 31 = 9= 4= 180 = 25 = 900 = 505 =
    • Trasforma in cifre arabe IX = XX = LX = XI =
    • La linea del tempo
    • Un secolo è un periodo di 100 anni. Nella linea del tempo, l’Anno Zero indica la NASCITA di CRISTO.
    • Per scrivere i secoli si usano i numeri romani e si leggono come numeri ordinali (es. primo secolo dopo Cristo = I secolo d.C.). Il primo (I) secolo d.C. dura dall’anno 0 all’anno 100; il secondo (II) secolo d.C. dura dall’anno 101 all’anno 200; il terzo (III) secolo d.C. dura dall’anno 201 all’anno 300 d.C. e così via.
    • La stessa cosa si fa per calcolare i secoli prima di Cristo, procedendo però all’indietro sulla linea del tempo: il primo (I) secolo a.C. dura dall’anno 0 all’anno 100 a.C.; il secondo (II) secolo a.C. dura dall’anno 101 a.C. all’anno 200 a.C. ...
    • Per calcolare velocemente in quale secolo cade una data, basta eseguire due passaggi: 1)approssimare il numero della data al CENTINAIO SUCCESSIVO 2)trasformare quel centinaio successivo in un NUMERO ORDINALE, ma CENTO VOLTE PIÙ PICCOLO (togliendo due zeri).
    • Esempi: Consideriamo la data 54 (a. C o d. C.). Approssimando al centinaio successivo arrivo a 100. Tolgo due zeri → ottengo 1. Quindi la data cade nel primo secolo (I secolo) Ora esaminiamo la data 540 (a. C o d. C.). Approssimando al centinaio successivo arrivo a 600. Tolgo due zeri → ottengo 6. Dunque la data cade nel sesto secolo (VI secolo)
    • SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE ATTIVITA’ DI MATEMATICA CLASSE QUINTA SCUOLA: DATA: CLASSE/I: SCUOLA PRIMARIA “Don Pacidico Arcangeli” di Orte Seconda/Terza settimana di Ottobre CLASSE QUINTA sez. A e sez. B COSA: I numeri romani OBIETTIVO:  Riconoscere un sistema di numerazione di un luogo, di un tempo e di una cultura diversa PRESTAZIONI:  Opera con i numeri romani      Legge un numero scritto con i simboli romani Scrive un numero scritto con i simboli romani Traduce in cifre arabe un numero romano e viceversa Conosce le regole per l’utilizzo corretto dei numeri romani Colloca date sulla striscia del tempo indicando il secolo COME: Lezioni frontali con l’ausilio della LIM. In questo caso la lavagna interattiva multimediale viene sfruttata come un videoproiettore per la proiezione di slide, precedentemente preparate con power point,. Durante l’attività didattica, l’insegnante consente agli alunni di prendere appunti, di riprodurre le regole fondamentali per l’uso della numerazione romana, di completare esercizi e schede. DOCENTE CHI: di Matematica STUDENTE Tutti gli alunni suddivisi per classe LIM E ALTRE RISORSE Lim, schede, sussidiario, quaderno, linea del tempo