Presentazione Orazzini III Forum Car Sharing Roma 21 Nov 2007
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Like this? Share it with your network

Share

Presentazione Orazzini III Forum Car Sharing Roma 21 Nov 2007

on

  • 923 views

Il car sharing (auto in condivisione) è il sistema più semplice, comodo e conveniente per muoversi liberamente con un'auto, senza doverne essere il proprietario: un innovativo servizio di mobilità ...

Il car sharing (auto in condivisione) è il sistema più semplice, comodo e conveniente per muoversi liberamente con un'auto, senza doverne essere il proprietario: un innovativo servizio di mobilità sostenibile, che coniuga rispetto per l'ambiente e possibilità di risparmio per il suo utilizzatore.

Con il car sharing, infatti, si acquista solo l'uso di un'auto (anziché l'auto stessa), per il tempo che serve - da una sola ora ad uno o più giorni consecutivi - e per andare ovunque, in città e fuori. E' possibile scegliere ogni volta un'auto diversa, tra i tanti modelli disponibili: i veicoli car sharing hanno moltissimi vantaggi, tra cui libero accesso nella Z.T.L. (Zona a Traffico Limitato), possibilità di percorrere corsie e vie riservate ai mezzi pubblici, sosta gratuita nei parcheggi a pagamento.

Tutto compreso: carburante, bollo e assicurazione!

Statistics

Views

Total Views
923
Views on SlideShare
922
Embed Views
1

Actions

Likes
0
Downloads
5
Comments
0

1 Embed 1

http://www.slideee.com 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Presentazione Orazzini III Forum Car Sharing Roma 21 Nov 2007 Presentation Transcript

  • 1. III° FORUM CAR SHARING Roma 21 novembre 2007 Le strategie di impresa degli operatori di car sharing nazionali Flaminio Orazzini
  • 2. CAR CITY CLUB – l’esperienza del gestore di Torino • Lancio e avvio del servizio il 18 novembre 2002 Car City Club compie in questi giorni 5 anni ! Car City Club La mobilità intelligente mobilità
  • 3. Torino città dell’auto • Forte domanda di mobilità • Insufficienza dei trasporti pubblici locali • Forte impatto dei veicoli privati sul tessuto urbano Car City Club • Difficoltà crescente di circolazione e di parcheggio La mobilità intelligente mobilità
  • 4. Il contesto urbano - limiti alla circolazione veicoli privati • Indice di motorizzazione elevato • Anzianità del parco circolante • Peso elevato dei veicoli non ecologici • Elevato tasso di inquinamento cittadino conseguenza • Piano anti smog Car City Club • Introduzione di barriere e vincoli alla circolazione • Limiti alla mobilità individuale La mobilità intelligente mobilità
  • 5. Car City Club La mobilità intelligente mobilità
  • 6. L’auto al centro dei nostri problemi i co st i ? Il c to m aro uan ia q ass Auto m icu r az i on e io … Car City Club egg La benzina aumenta pa rch trovo N on La mobilità intelligente mobilità
  • 7. Car City Club – esperienza consolidata In un contesto critico l’esperienza torinese dimostra che: • Il servizio di car sharing funziona • Il trend di crescita è positivo • Il passa parola è positivo • Il gradimento è positivo • Le prospettive di sviluppo sono positive Car City Club Il servizio di car sharing ha attecchito! La mobilità intelligente mobilità
  • 8. Trend di crescita parcheggi t r e nd pa r c he ggi 70 60 50 40 30 20 Car City Club 10 0 di c-02 gi u-03 di c-03 gi u-04 di c-04 gi u-05 di c-05 gi u-06 di c-06 gi u-07 ott-07 par cheggi 11 13 19 24 26 36 44 52 56 59 60 La mobilità intelligente mobilità
  • 9. Car City Club I parcheggi – le botteghe del car sharing La mobilità intelligente mobilità
  • 10. Car City Club Parcheggi : totem di informazione La mobilità intelligente mobilità
  • 11. Car City Club Criteri distribuzione parcheggi: uno ogni km La mobilità intelligente mobilità
  • 12. Car City Club Mappa parcheggi car sharing a Torino La mobilità intelligente mobilità
  • 13. Trend di crescita auto t r e nd a ut o 120 100 80 60 40 Car City Club 20 0 di c-02 gi u-03 di c-03 gi u-04 di c-04 gi u-05 di c-05 gi u-06 di c-06 gi u-07 ott-07 auto 14 21 26 38 48 60 79 89 94 95 99 La mobilità intelligente mobilità
  • 14. Trend di crescita abbonati abbonati 1.600 1.400 1.200 1.000 800 600 400 Car City Club 200 0 di c-02 gi u-03 di c-03 gi u-04 di c-04 gi u-05 di c-05 gi u-06 di c-06 gi u-07 ott-07 abbonati 85 313 489 626 755 876 1.041 1.078 1.293 1.359 1.450 La mobilità intelligente mobilità
  • 15. Gli utenti – Le professioni Im pie gati 100 S tu de nt i 80 Ins e gnant i 60 Dir ige nt i - Fu nz io nar i P e ns ionat i 40 C as alin ghe 20 M e d ici 0 C ons ule nt i 12 Avvo cati 60 10 Ar ch ite tti 8 40 Privati Co ns ule nti 6 Professionisti Co m m e r cialis ti 20 4 Aziende Libe r i pr ofe s s io nis ti 2 0 0 Ag e nti di C om m e r cio Enti Pubblici 10 Aziende di Car City Club 8 Consulenza Edilizia 6 Istituti di Credito 4 Aziende di ristorazione 2 Agenzie di pubblicità 0 Case editrici La mobilità intelligente mobilità
  • 16. Fatturato per tipologia clientela m ix fatturato ( dic 06) priv ati 30% pr iv ati pr ofes sionis t i az iende az iende 55% Car City Club prof es s ionis ti 15% La mobilità intelligente mobilità
  • 17. L’esperienza torinese-sviluppi a breve termine • Van Sharing per il trasporto merci nel centro città • Non solo abbonati residenti, ma anche turisti • Il car sharing :una stella in più per gli alberghi • Fiat 500 -target giovani-nuovi automobilisti • Progetto 500 Climaneutral: compensazione CO2 Car City Club • Progetto Politecnico di Torino-studenti universitari La mobilità intelligente mobilità
  • 18. Car City Club Progetto Fiat 500 climaneutral La mobilità intelligente mobilità
  • 19. Progetto 500 climaneutral – compensazione CO2 • Fiat 500 prima auto che rispetta i limiti di emissioni EURO 5 • Compensazione di CO2 con l’acquisto di crediti di emissione volontari certificati • Contributi al finanziamento di progetti di produzione di energia pulita ( Protocollo di Kyoto) Fiat 500 in uso car sharing a impatto neutro per l’ambiente Car City Club La mobilità intelligente mobilità
  • 20. Il car sharing per gli studenti universitari • Formazione ed educazione ad una mobilità sostenibile • Uso razionale dell’automobile • Sensibilizzazione ai problemi dell’ambiente • Target studenti universitari/futuri opinion leaders • Coinvolgimento del brand Fiat Convenzione con il Politecnico di Torino Car City Club La mobilità intelligente mobilità
  • 21. L’esperienza torinese. Sostenibilità economica • Frequenza utilizzi ridotta : Il 45% degli abbonati usa mensilmente il servizio 2 corse al mese per utente 30 corse al mese per auto • Durata media delle corse ridotta: Percorrenza chilometrica per corsa 40 km Car City Club Durata oraria per corsa 6,5 ore La mobilità intelligente mobilità
  • 22. L’esperienza torinese – sostenibilità economica • Tariffe orarie a partire da € 2,00/ora • Tariffazione oraria a scatti ogni 15 minuti • Tariffe chilometriche a partire da € 0,45/km • Carburante già compreso • Vantaggio economico cliente vs auto di proprietà Car City Club Fatturato medio per corsa € 30,00 (IVA inclusa) Fatturato medio per corsa € 25,00 al netto IVA La mobilità intelligente mobilità
  • 23. Un esempio di costi : Panda natural power corsa dalle 14.00 alle 20.00 con percorrenza di 40 km Tariffa oraria euro 2,00 X 6 ore = € 12,00 Tariffa km euro 0,45 X 40 km = € 18,00 Costo totale € 30,00 Car City Club IVA e carburante compresi La mobilità intelligente mobilità
  • 24. Esempio di convenienza Fiat Panda con percorrenza di 8.000 chilometri anno Car Sharing vs. Auto proprietà - 32.75 % Car Sharing vs. Noleggio - 51.15 % Car City Club Voci di spesa Auto di proprietà Oneri finanziari (svalutazione…), tassa di circolazione, assicurazione, carburante, manutenzione, parcheggi Noleggio Canone medio mensile, carburante Car Sharing 140 corse da 50 chilometri (durata 4 ore), costo abbonamento Fonte: Quattroruote, primarie compagnie di Assicurazione e di noleggio La mobilità intelligente mobilità
  • 25. Il car sharing nelle aree deboli • Distribuzione dei parcheggi c.s. in tutte le circoscrizioni di Torino • Capillarità diffusa in ottica servizio di interesse pubblico • 25 parcheggi nella ZTL • 35 parcheggi fuori dalla ZTL • Fatturato medio per auto differenziato tra zona e zona Car City Club Fatturato zone periferiche critico La mobilità intelligente mobilità
  • 26. Distribuzione fatturato auto per zona fatturato auto per zona (IV° trim 06) 140 120 100 80 60 Car City Club 40 20 0 totale città ZTL I° anello II° anello III° anello IV° an ello V° anello indice 100 130 86 97 101 81 79 La mobilità intelligente mobilità
  • 27. L’esperienza di tutti i gestori italiani – punti deboli • Cultura italiana ancorata al possesso dell’auto • Scarsa notorietà del servizio • Mancanza di identificazione /brand identity • Forte localizzazione del servizio • Servizio di nicchia/anonimo per mancanza di massa critica Car City Club Sostenibilità economica del servizio difficile Alti rischi di impresa per i gestori locali La mobilità intelligente mobilità
  • 28. Margine di contribuzione per corsa indici m dc per corsa 100,0% 90,0% 80,0% 70,0% 60,0% 50,0% 40,0% 30,0% Car City Club 20,0% 10,0% 0,0% locazio RCA-K- trasmis parche costi ricavi margin gestion carbur kit di smart call fattura ne F/I- sione ggi produz (km+or e e auto ante bordo card center zione auto Tasse dati (amm.) ione e) variabil Serie1 28,0% 18,6% 7,9% 15,5% 4,3% 0,8% 9,9% 7,4% 2,9% 1,0% 96,4% 100,0% 3,6% La mobilità intelligente mobilità
  • 29. Il car sharing ? – mancanza di normativa legislativa • C.S. non recepito dal Codice della Strada • Impossibilità di ricorrere alla rimozione forzata • Occupazione abusiva degli stalli riservati al c.s. • Incidenza media elevata : 6% delle corse • Picchi di occupazione nel centro storico fino al 24% • Lamentela molto sentita dagli abbonati Car City Club Disservizio percepito che porta spesso alla revoca La mobilità intelligente mobilità
  • 30. Il car sharing: necessità di un cambiamento di velocità Da parte delle Istituzioni nazionali: • Adozione di iniziative che consentano l’estensione del servizio nelle aree più deboli, come le periferie dei grandi centri urbani • Adozione di nuove forme di comunicazione ( Portale ICS, community, punti informativi, testimonianze, forum… ) per favorire lo sviluppo e la notorietà Car City Club dell’idea car sharing La mobilità intelligente mobilità
  • 31. Il car sharing: cambiamento di velocità Da parte delle Pubbliche Amministrazioni locali: • come promotrici sul territorio • come utilizzatrici del servizio stesso c.s. come strumento di mobilità sostenibile proprio della città Car City Club La mobilità intelligente mobilità
  • 32. Il car sharing: cambiamento di velocità Da parte delle aziende di trasporto pubblico locali: • Iniziative per incrementare l’intermodalità tra mezzi pubblici e car sharing • Inserimento del c.s. in tutti gli eventi di comunicazione • Mappatura dei parcheggi c.s. • Links sui portali delle aziende di TPL • Promozioni per incentivare carte multiservizi Car City Club • Punti di info e sottoscrizione degli abbonamenti al c.s. Il c.s. come integrazione al TPL La mobilità intelligente mobilità
  • 33. Car City Club Integrazione con i mezzi pubblici La mobilità intelligente mobilità
  • 34. Il car sharing : cambiamento di velocità Da parte degli operatori di car sharing nazionali: • Intraprendenza dei singoli gestori locali • Estensione del servizio a livello provinciale e regionale • Raggruppamenti tra vari gestori • Uscire dalla localizzazione a favore della nazionalizzazione Car City Club Adottare una nuova strategia di impresa è possibile? La mobilità intelligente mobilità
  • 35. Strategie di impresa degli operatori italiani di car sharing • I Gestori italiani si trovano nella fase di sviluppo e consolidamento a livello locale e sono tesi a raggiungere la massa critica per conseguire il punto di pareggio economico ( BEP). • I gestori più grandi hanno da poco avviato la prima fase di espansione a livello provinciale e regionale, utilizzando le sinergie offerte dalle risorse e strutture della sede madre. Car City Club • La struttura e l’organizzazione attuale dei gestori, che operano per lo più attraverso una partecipazione mista di tipo pubblico e privato diversa da caso a caso , costituisce un freno alla concentrazione tra realtà non omogenee. La mobilità intelligente mobilità
  • 36. Il futuro del car sharing in Italia- servizio o business Ottica puro servizio : Mantenimento di un’attività locale/regionale Ricerca di una sostenibilità economica Ottica di business: Necessità di interfacciarsi con i grandi clienti Garanzia di capillarità su tutto il territorio Car City Club Coinvolgimento di nuovi partners/operatori privati La mobilità intelligente mobilità
  • 37. Il car sharing: l’esperienza internazionale Le esperienze internazionali indicano che: • il consolidamento del car sharing avviene attraverso la diffusione del circuito a livello nazionale • la concentrazione di più gestori è condizione necessaria per raggiungere volumi di attività economicamente sostenibili Car City Club Il c.s. può costituire una impresa di profitto a lungo termine La mobilità intelligente mobilità
  • 38. Car City Club La mobilità intelligente mobilità