Mobilità Sostenibile
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Mobilità Sostenibile

on

  • 1,976 views

Il servizio Io Guido Car Sharing è un’iniziativa sostenuta dal Ministero dell’Ambiente e da ICS (Iniziativa Car Sharing) e promossa dal Comune di Parma e da Infomobility, gestore del servizio, ...

Il servizio Io Guido Car Sharing è un’iniziativa sostenuta dal Ministero dell’Ambiente e da ICS (Iniziativa Car Sharing) e promossa dal Comune di Parma e da Infomobility, gestore del servizio, per proporre un sistema alternativo di proprietà e d’uso dei veicoli, favorire la mobilità sostenibile e integrare l’offerta del trasporto pubblico su percorsi non standardizzati.

Statistics

Views

Total Views
1,976
Views on SlideShare
1,973
Embed Views
3

Actions

Likes
1
Downloads
21
Comments
0

1 Embed 3

http://www.slideshare.net 3

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Mobilità Sostenibile Mobilità Sostenibile Presentation Transcript

  • LA MOBILITA’ SOSTENIBILE NELLA CITTA’ DI PARMA
  • LA CITTÀ DI PARMA
    • La città di Parma: Area vasta (Provincia):
    • Superficie: 261 Km2 Superficie: 694 km2
    • Popolazione residente: 182.389 Popolazione: 243.301
    • Densità ab/km2: 198 Densità ab/km2: 350
    • Totale 425.690 ab. 3449,32 km2 123,41 ab/km
  • IL LAVORO (DATI ALLA FINE DEL 2006)
    • Parma: Area vasta (Provincia):
    • Unità locali 18.580 Unità Locali 38.878
    • Addetti 84.288 Addetti 161.701
    • Popolazione Studentesca
    • Infanzia/Medie superiori 25.984
    • Università 30.000
    • N. Facoltà: 12
    View slide
  • ALCUNI DATI SULLA MOBILITÀ
    • Parma: Area vasta (Provincia):
    • Auto 107.954 260.310
    • Mezzi commerciali 12.212 33.691
    • Motoveicoli 20.300 42.400
    • Bus 268 di cui 95 a metano 465
    • Biciclette (stima) 60.000
    • Rastrelliere per bici 199
    • Numero posti bici 3.548
    • Postazione Bike Sharing 11
    • Bici Bike Sharing 98
    • Piste ciclabili in km 87
    • Piste ciclabili in previsione km 100
    View slide
  • CAR SHARING
    • Postazioni: 12
    • Auto: 21
    • Iscritti: 440
    • Km percorsi nel 2008: 188.687
  • TPL
    • Km prodotti: 5.332.660
    • Posti per km offerti: 410.614.062
    • Passeggeri: 7.073.499
    • Abbonamenti a diverso titolo: 214.157
  • RETE STRADALE E SOSTA
    • Estensione rete stradale: 800 km
    • Zone a traffico limitato: 1.427,km 2
    • Zone blu: 12.000
  • RIPARTIZIONE MODALE DEGLI SPOSTAMENTI A PARMA
  • RIPARTIZIONE MODALE DEGLI SPOSTAMENTI A PARMA
  • RIPARTIZIONE MODALE DEGLI SPOSTAMENTI A PARMA
  • RIPARTIZIONE MODALE DEGLI SPOSTAMENTI A PARMA
  • I DATI CHE ABBIAMO APPENA VISTO CONFERMANO LA FORTE ATTITUDINE DELLA CITTÀ A FAR USO DELLA BICICLETTA PER TUTTI GLI SPOSTAMENTI
    • La conformazione orografica della città stimola l’uso della bicicletta e la politica sulla mobilità perseguita dall’Amministrazione nell’ultimo decennio ha puntato molto sul contenimento del traffico privato a vantaggio dell’uso di mezzi ambientalmente compatibili.
    • A partire dal 2005 il Comune, utilizzando fondi connessi all’insediamento a Parma dell’Agenzia Europea per la Sicurezza Alimentare , ha destinato 1.200.000 euro per incentivi all’acquisto di biciclette a pedalata assistita e tradizionali (compresa la rottamazione del motociclo) che ha consentito di far acquistare oltre 10.000 nuove biciclette.
    • Dal 2006 è attivo il srvizio di Bike Sharing che oggi conta su 11 postazioni per un totale di 112 colonnine e che ha maturato oltre 12.000 spostamenti in città.
  • BIKE SHARING
    • Su questo servizio , più rivolto a chi proviene da fuori città, la città conta molto e perciò ha programmato la sua espansione con nuove postazioni in centro e la realizzazione di piattaforme plurimodali .
    Tale soluzione va nella direzione di integrare l’offerta di mobilità sostenibile mantenendo il più possibile collegati tutti i sistemi di mobilità sostenibile facendo coincidere nello stesso punto fermata del bus, parcheggi scambiatori, capilinea, car sharing, bike sharing, rastrelliere per bici.
  • BIKE SHARING
    • L’ampliamento progressivo delle Zone a Traffico Limitato che di fatto coincidono con il centro storico della città racchiuso all’interno dei viali di circonvallazione su cui scorre il traffico urbano e la realizzazione della tariffazione della sosta ha contribuito ad incrementare l’uso della bicicletta che oggi può contare su una rete di circa 90 km (ancorchè frammentata), un numero elevato di postazioni diffuse in città e di una cultura della bici che trova nelle politiche del Comune un solido sostegno.
  •  
  • PARMAPUNTOBICI
    • La forte presenza di biciclette private è integrata da una flotta di bici pubbliche che vengono offerte in noleggio.
    • Presso il Punto bici è attivo un servizio di noleggio, deposito e manutenzione di bici tradizionali, elettriche, tandem e mezzi speciali per disabili.
  •  
  • RASTRELLIERE PER BICICLETTE
    • In città ci sono 3548 stalli di sosta in rastrelliere posizionate all’interno della circonvallazione
  • PARCHEGGI PER BICICLETTE
    • Altri 660 stalli di sosta coperti sono stati realizzati dalle aziende aderenti al Mobility Management
  • BIKE OFFICE
    • La forte domanda di ciclabilità sostenuta dal Comune ha indotto l’Ente a costituire un BIKE OFFICE , un ufficio della mobilità ciclabile oggi inserito nella struttura di infomobility spa ma destinato nel corso dell’anno ad integrarsi con il settore mobilità, urbanistica e ambiente del Comune.
    • L’ufficio oggi è articolato su operatori presenti al front office di Infomobility e presso il ParmaPuntoBici dislocato in corrispondenza di un grande parcheggio a rotazione situato nei pressi del centro ai limiti della ZTL, a meno di 500 metri dalla stazione ferroviaria.
    • L’attività prevalente è quella di fornire servizi alla mobilità ciclabile , gestire il punto bici, la manutenzione dei veicoli,programmare eventi, convegni, iniziative per le scuole etc.
  • TEMPORARY STATION
    • Nel corso del prossimo mese sarà reso operativo uno sportello nella nuova stazione temporanea al fine di dare informazioni al pubblico su Parma in bicicletta ma anche titolato a rilasciare agli abbonati pendolari di Trenitalia la tessera gratuita per il Bike Sharing.
    • In un primo tempo avevamo proposto un’azione di co-marketing a Trenitalia che pur apprezzando la proposta si è infine dichiarata impossibilitata a rilasciare ai suoi sportelli la tessera per il Bike Sharing abbinata all’abbonamento per i pendolari; provvederemo pertanto noi con la soluzione sopra vista.
    • A tal fine e proprio per offrire ai pendolari la possibilità, una volta scesi a Parma di muoversi in città o di raggiungere la stazione con la bicicletta è stato aperto un mese fa presso la Temporary Station una nuova postazione di Bike Sharing (abbinata al Car Sharing).
    • La città di Parma è interessata a molti progetti di sviluppo urbanistico e tra questi è in corso la realizzazione della nuova stazione ferroviaria connessa ad un intervento urbanistico importante firmato dall’arch. Bohigas; all’interno di tale intervento, d’intesa con la STU Stazione , abbiamo concordato la realizzazione di un grande parcheggio per bici in struttura destinato ad accogliere 2000 biciclette .
  • TEMPORARY STATION
  • STAZIONE FS
    • Già oggi attorno alla stazione vengono quotidianamente depositate oltre 1000 biciclette , non tutte contenute nelle apposite rastrelliere e la domanda è più forte ed è destinata a crescere ulteriormente.
  • STAZIONE FS
  • BICIPLAN
    • Infatti il Comune, consapevole dell’importanza di tale misura nel settore della mobilità si è data uno strumento di pianificazione strategica - il Biciplan in corso di adozione da parte del C.C. - che si da l’obbiettivo di portare lo split modale dall’attuale 19% al 30% in quattro anni .
    • Naturalmente l’obbiettivo è molto ambizioso e per questa ragione si sono intensificate tutte le misure volte a diffondere la cultura della mobilità ciclistica.
    • La tariffazione della sosta sempre più estesa, il controllo elettronico dei varchi per l’accesso al centro storico, il raccordo funzionale delle piste esistenti e la realizzazione di nuovi percorsi ciclabili e di nuovi parcheggi scambiatori sono misure che vanno in quella direzione.
  • AZIONI IN FAVORE DELLA MOBILITÀ CICLABILE
    • programmi di biciclettate domenicali su itinerari turitico-culturali
    • Mobilty Card : tessera gratuita per usufruire di sconti presso ciloriparatori, negozi di abbigliamento sportivo,avvenimenti sportivi: 36.000 iscritti
    • programmi per ridurre l’incidentalità (semafori dedicati,raccordi particolari in rotatoria,attraversamenti di intersezioni etc)
    • iniziative per mitigare il problema dei furti di bici (targatura e iscrizione registro nazionale)
    • studio, analisi e profilazione dei ciclisti
    • realizzazione di piattaforme plurimodali per il Bike Sharing
    • ampliamento delle rastrelliere in città
    • eventi e campagne educative di sicurezza
    • azioni di co-marketing con operatori del trasporto locale e con centri di aggregazione e poli di attrattività (specie per il Bike Sharing)
    • coinvolgimento dei rivenditori
    • piani spostamento casa lavoro - casa studi o volti anche ad implementare l’uso della biciletta
    • partecipazione a programmi UE che hanno come finalità la diffusione della mobilità ciclabile
  • Biciclettata Piattaforma plurimodale Bici-Bus Parcheggi per biciclette
  •  
  •  
  • PARMA CAPITALE DELLA BICICLETTA
    • Insomma noi pensiamo che l’insieme di queste misure non rendano impossibile traguardare l’obbiettivo del 30% nello spostamento modale a favore della biciletta . Anche se siamo consapevoli delle difficoltà che dovremo incontrare per mantenere la posizione di leadership conquistata in questo campo.
  •