La presentazione di Gianni Tartari all’Inno2Days Monza, 6 marzo 2012.

482 views

Published on

Gianni Tartari, CNR - Responsabile Unità Organizzativa di Supporto (RUOS) Istituto di Ricerca Sulle Acque-Consiglio Nazionale delle Ricerche (IRSA-CNR), ha presentato L’Unità Organizzativa di Supporto di Brugherio come centro accreditato Questio.

Published in: Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
482
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

La presentazione di Gianni Tartari all’Inno2Days Monza, 6 marzo 2012.

  1. 1. Istituto di Ricerca Sulle Acque (IRSA)L’Unità Organizzativa di Supporto di Brugherio Gianni Tartari Dirigente di ricerca Responsabile UOS Monza 6 Marzo 2012
  2. 2. http://www.cnr.it/Il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) è Ente pubblico nazionale con ilcompito di svolgere, promuovere, diffondere, trasferire e valorizzare attività diricerca nei principali settori di sviluppo delle conoscenze e delle loro applicazioni perlo sviluppo scientifico, tecnologico, economico e sociale del Paese.Il CNR è presente in tutta Italia attraverso una rete di istituti, al fine di favorire unadiffusione capillare delle proprie competenze su tutto il territorio nazionale edagevolare i contatti e le collaborazioni con enti e industrie locali.La rete scientifica del CNR è composta dai dipartimenti, con compiti diprogrammazione coordinamento e controllo, dagli istituti, presso i quali si svolgonole attività di ricerca e, limitatamente a singoli progetti a tempo definito, da unità diricerca presso terzi.Il CNR ha tra i suoi compiti istituzionali quello di svolgere attività di ricerca conobiettivi di eccellenza e rilevanza strategica sia in ambito nazionale cheinternazionale, operando attraverso propri istituti di ricerca.
  3. 3. Istituti: 108 Dipartimenti 1. Terra e Ambiente; www.dta.cnr.it 2. Energia e Trasporti 3. Agroalimentare; www.daa.cnr.it 4. Medicina 5. Scienze della Vita 6. Progettazione Molecolare; www.dpm.cnr.it 7. Materiali e Dispositivi; www.dmd.cnr.it 8. Sistemi di Produzione 9. ICT - Tecnologie dellInformazione e delle Comunicazioni; www.ict.cnr.it 10. Identità Culturale 11. Patrimonio Culturale
  4. 4. http://www.irsa.cnr.it
  5. 5. Linee di attività di ricerca dell’IRSAGestione delle risorse idriche• Effetti dei cambiamenti climatici sulla componente terrestre del ciclo idrologico• Fattori critici dei rischi di siccità e strategie di intervento• Strumenti di mitigazione dello stress quali-quantitativo sui sistemi idrici• Processi partecipativi nella gestione integrata delle risorse idriche e gestione dellinformazioneQualità delle acque superficiali e sotterrane• Alterazioni ecosistemiche a livello funzionale e strutturale indotte da cambiamenti globali• Tendenze evolutive della qualità dei corpi idrici superficiali e sotterranei• Macrocostituenti inorganici ed inquinanti organici emergenti nel ciclo idrologico in aree remote e densamente abitate.• Caratteristiche ecologiche di comunità acquatiche in ambienti fluviali e lagunari• Ruolo di comunità microbiche in ecosistemi acquaticiControllo dell’inquinamento• Sviluppo di nuovi processi di controllo dellinquinamento idrico.• Strategie sostenibili per il controllo dellinquinamento diffuso a scala di bacino• Metodi di elaborazione ed interpretazione di dati provenienti dal monitoraggio delle acque sotterraneeDepurazione delle acque reflue urbane ed industriali• Sviluppo di tecnologie depurative: verifiche tecniche ed economiche.• Processi innovativi per il trattamento e lo smaltimento dei fanghi di depurazione• Risanamento di acque di falda
  6. 6. IRSA-CNRLocalizzazione UOS di Brugherio
  7. 7. Unità Organizzativa di Supporto di Brugherio (Gennaio 2012)StoriaNasce a Milano nel 1970 con la denominazione Reparto Sperimentale di Idrobiologia Applicata dellIRSA enel 1976 viene trasferita presso lattuale sede di BrugherioRisorse di personale [circa 40-50 unità]Staff : 13 Ricercatori, 4 Tecnici, 2 Amministrativi : ca 12-13 Dottorandi & contrattisti : ca 10-12 StudentiRisorse economiche (per il 2011): 2000 k€/aStaff : 1200 k€/aDotazione CNR : 120 k€/aRisorse esterne :7-900 k€/aAttività principali• Sviluppo conoscenze di base sui principali fenomeni che interessano gli ambienti acquatici• Studi su corpi idrici nazionali (laghi; fiumi; acque sotterranee, acque costiere) ed in aree remote (Himalaya, aree polari)• Classificazione a livello nazionale delle tipologie di ambienti acquatici (laghi, fiumi, acque sotterranee)• Supporto alla formulazione tecnica delle normative sulle acque in Italia ed al recepimento delle Direttive comunitarie• Sviluppo, validazione e standardizzazione di metodi analitici ufficiali per le acque
  8. 8. L’approccio scientifico:dalle indagini “micro” alla comprensione dei processi e dei meccanismi di trasporto, diffusione ed interazione trofica e tossica degli inquinanti naturali e antropici OSSIDAZIONE FOTOCHIMICA ORGANICI SVILUPPO .OH, H2O2, Fe(II) ACQUA PROCESSI DIFFUSIVI, RIDISSOLUZIONE RIDUTTIVA REAZIONI REDOX PRECIPITAZIONE ALCALINIZZAZIONE COMPLESSAZIONE ADSORBIMENTO ACIDIFICAZIONE FOTOSINTESI INGESTIONE PARTICELLEBIOTA PARTICOLATO COLLOIDI CELLULE MORTE, COAGULAZIONE-FLOCCULAZIONE PELLETS SEDIMENTAZIONE RISOSPENSIONE RILASCIO INQUINANTI SEDIMENTO
  9. 9. Studi sugli ecosistemi lacustri
  10. 10. Unità Organizzativa di Supporto di Brugherio
  11. 11. Ecologia fluviale Studi degli habitat fluviali e delle comunità biologicheFiume Ceno (Emilia-Romagna) F. Tormo (Lombardia) Campionamento
  12. 12. 40 anni di studi sull’ecostema fluviale Lambro/Po 194 Livelli di trofia Alga Growth Potential Il contributo del Lambro LAMBRO 143 incrementa la produttività del 100 DORA R. Po da alta a molto alta e MOLTO ALTA (mg/l) dell’Adriatico da moderata a moderato-alta. ALTA MODERATO- ALTA MODERATA 1 mTo vTo mLa Lambro vLa mOg vOg Pls 19 psu 30 psu 35 psu Stazioni fluviali del Po Stazioni mare Tossicità dei sedimenti del Po MetalliContenuto tossico potenziale misurato con test di laboratorio nei Il trasporto dei metalli del Lambro contribuisce sedimenti del fiume Po (Due campagne: inverno ed estate). fino al 50% del trasporto totale dei metalli del Po
  13. 13. Nuove frontiere della ricerca sulle acque superficiali: i distruttori endocrini Gli interferenti endocrini agiscono a molti livelli e con diverse modalità lungo l’asse ipotalamo-ipofisi-gonade Estrogenici Antiestrogenici Androgenici Antiandrogenici (Agonisti e antagonisti) Lantagonista tende ad impedire ad unaltra sostanza (il corrispondente agonista) di legarsi al recettore, perché compete per gli stessi siti recettivi. Arukwe & Goksøyr (2003): Comp. Hepatol.
  14. 14. Studi nelle aree remote della Terra: Himalaya e Karakorum Campionamento delle neviRaccolta di campioni nevosi adifferenti quote (6500-7500 m)sulle montagne più alte delmondoMisure in campo in condizioniestreme Analisi • Composizione ionica, • NutrientiTrasporto di campioni in Italia per • Acidi carbossilici a basso peso molecolarele analisi • Metalli in traccia • Persistent Organic Pollutants
  15. 15. Esempi di convenzioni operative & collaborazioni varie con la UOS di Brugherio
  16. 16. www.irsa.cnr.it
  17. 17. Grazie per l’attenzione Gianni Tartari Lago di Pusiano Contatti tartari@irsa.cnr.it Tel.: 039 21694 203; Cel.: 320 255 2915

×