Your SlideShare is downloading. ×
0
I N N O V A Z I O N E                                                                                                     ...
D I G I T A L ECOMPETENZE E PROFESSIONALITÀ AZIENDALIPER L’INNOVAZIONE DIGITALELA CERTIFICAZIONE                          ...
COMPETENZE E PROFESSIONALITÀ AZIENDALI PER L’INNOVAZIONE DIGITALE                                                         ...
COMPETENZE E PROFESSIONALITÀ AZIENDALI PER L’INNOVAZIONE DIGITALE                                                         ...
COMPETENZE E PROFESSIONALITÀ AZIENDALI PER L’INNOVAZIONE DIGITALE                                                         ...
COMPETENZE E PROFESSIONALITÀ AZIENDALI PER L’INNOVAZIONE DIGITALE                                                         ...
COMPETENZE E PROFESSIONALITÀ AZIENDALI PER L’INNOVAZIONE DIGITALE                                                         ...
COMPETENZE E PROFESSIONALITÀ AZIENDALI PER L’INNOVAZIONE DIGITALE                                                         ...
COMPETENZE E PROFESSIONALITÀ AZIENDALI PER L’INNOVAZIONE DIGITALE                                                         ...
COMPETENZE E PROFESSIONALITÀ AZIENDALI PER L’INNOVAZIONE DIGITALE                                                         ...
COMPETENZE E PROFESSIONALITÀ AZIENDALI PER L’INNOVAZIONE DIGITALE                                                         ...
a partire dalle competenze EUCIP Core,                                                                      al fine di val...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Competenze e professionalità aziendali per l'innovazione digitale

426

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
426
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
12
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "Competenze e professionalità aziendali per l'innovazione digitale"

  1. 1. I N N O V A Z I O N E D I G I T A L E Progetto grafico: PRC Roma IMPRESE X INNOVAZIONE Competenze e professionalità aziendali per l’innovazione digitale Questa guida è stata realizzata grazie al contributo di Confindustria Servizi Innovativi I N N O V A Z I O N E e Tecnologici e AICA (Associazione Italiana per l’Informatica ed il Calcolo Automatico). Le guide di questa collana sono supervisionate da un gruppo di esperti di imprese e associazioni del sistema Confindustria, partner del Progetto IxI: Between SpA, Eds Italia, Gruppo Spee,D I G I T A L E Hewlett Packard Italiana, Ibm Italia, Idc Italia, Microsoft e Telecom Italia SpA. Suggerimenti per migliorare l’utilità di queste guide e per indicare altri argomenti da approfondire sono più che benvenuti: toolkit@confindustria.it www.confindustriaixi.it
  2. 2. D I G I T A L ECOMPETENZE E PROFESSIONALITÀ AZIENDALIPER L’INNOVAZIONE DIGITALELA CERTIFICAZIONE Un sistema comune di competenze ICT nel- l’ambito di una struttura di qualificazioneDELLE COMPETENZE viene vista come un prerequisito per lo svi-PER MIGLIORARE luppo di un ambiente di tipo professionaleLE PROFESSIONALITÀ ICT in un contesto così mutevole. A livello europeo, da alcuni anni si stanno I N N O V A Z I O N EIl poter qualificare le figure professionali sviluppando riflessioni e iniziative che pon-operanti nel settore ICT dipende molto dai gono al centro della professionalità le certi-vari contesti in cui operano: è dato di fatto ficazioni: come dire che, stante il ritmo diche manca una base comune di condivisio- innovazione, nessun professional ICT si puòne su cosa sia la professione ICT e quali le considerare aggiornato per un periodo trop-conoscenze necessarie. Le tecnologie ICT po lungo, dato che si stima che le compe-sono soggette a continui cambiamenti ed tenze necessarie al governo della tecnolo-evoluzioni, dovute alla rapidità dell’inno- gia e delle sue applicazioni si rinnovino pervazione nelle tecnologie digitali e alla ridu- almeno il 50% ogni 5 anni!! Le certificazio-zione del ciclo di vita di queste tecnologie. ni possono fornire una risposta a questa esi-Anche il professionismo ICT è soggetto a genza di continui cambiamenti, se si riescecontinui cambiamenti e richiede un siste- a rendere disponibile un sistema flessibilematico aggiornamento delle conoscenze già di qualificazione, orientato alle competen-acquisite e della capacità di utilizzarle in ze e basato su infrastrutture centrate sull’ap-contesti diversi. prendimento, al quale associare un sistema 1
  3. 3. COMPETENZE E PROFESSIONALITÀ AZIENDALI PER L’INNOVAZIONE DIGITALE D I G I T A L E di accertamento periodico del livello di • per le imprese e gli enti della PA: il mi- competenze, che costituisce il linguaggio competenza acquisito anche sul lavoro. La glioramento delle prestazioni di gestio- comune e l’inventario di tutte le competen- condizione è che le certificazioni offrano la ne e dei processi di business. ze presenti nell’organizzazione, sia dell’in- flessibilità richiesta per entrare nella profes- Per gestire un sistema di profili basati su sieme di profili che dichiarano il know-how sione attraverso la conferma del sapere competenze, una organizzazione ha biso- atteso, cioè le competenze necessarie a (knowledge), del saper fare (skill) e del sa- gno sia di un dizionario condiviso delle svolgere il proprio lavoro. per applicare in un contesto dato le “com- petenze” acquisite e dimostrate, valorizzan- I N N O V A Z I O N E I principi comuni alle figure professionali operanti nel settore ICTI N N O V A Z I O N E do al massimo la qualificazione educativa di base, indipendentemente da dove questa sia stata ottenuta. Base comune a ciascuna figura professionale operante nel settore ICT è un Corpo di Conoscenze Essenziali (Core Body of Una conferma in questo senso può essere Dal punto di vista della gestione delle risor- Knowledge), basato su tre pilastri: considerata la molteplicità di alcune certifi- se umane per competenze ciò comporta che: • Competenza: dimostra il possesso rilevante di conoscenze elementari e di capacità appropriate ad una particolare cazioni di alta specializzazione, chiaramen- • i responsabili di un’organizzazione so- attività o a uno specifico ruolo, integrato da una esperienza pratica che completa la conoscenza teorica - il saper fare te orientate a rispondere ai bisogni attuali no convinti che anche il “saper fare” in un contesto dato; dell’industria del settore ICT (security spe- posseduto dalle persone sia parte del pa- • Integrità, responsabilità, affidabilità: si riferisce a persone che si assumono una personale responsabilità e cialists, network designers, system integra- trimonio organizzativo; impegno per le decisioni che hanno preso e che lavorano finché non hanno ottenuto un risultato conforme. Diventare tors, data base administrators, etc.). • il patrimonio delle competenze deve es- sere conosciuto, valorizzato, diffuso, un professional richiede l’impegno a tenere fede ad un codice di condotta pubblico definito da istituzioni professionali sviluppato; o dalla comunità professionale; LE COMPETENZE: DA RISORSA • bisogna agire per proteggere il patrimo- • Riconoscimento: si riferisce al fatto che l’essere un professionista di settore (ICT nel caso specifico) richiede un INDIVIDUALE A RICCHEZZA nio delle competenze. impegno a lavorare nel miglior interesse della società e la consapevolezza di avere assunto un insieme di impegni e ORGANIZZATIVA Questo nuovo approccio organizzativo di responsabilità verso la professione. comporta la necessità di coniugare la ge- L’importanza delle competenze nelle realtà stione delle competenze e dei profili. Lo standard EUCIP fornisce la risposta al primo dei pilastri identificati: il sistema delle competenze fondato su un Corpo aziendali è sempre maggiore; il passaggio ri- Il Sistema dei Profili basato sul Corpo diD I G I T A L E di Conoscenze Essenziali; le definizioni seguenti ci permettono di passare dalle conoscenze al profilo professionale. chiesto dalla necessità di gestione della so- Conoscenze Essenziali della struttura EU- cietà della conoscenza è quello che permet- CIP permette di alimentare il circolo virtuo- • Le Conoscenze (Knowledge): sono l’insieme di fatti, principi, teorie e pratiche relative ad un settore di studio o di te di associare ad ogni profilo professionale so del miglioramento della professionalità lavoro. le competenze che gli sono proprie. ICT e delle relative prestazioni con due • Le Capacità (Skill): esprimono l’abilità di portare a termine compiti puntuali di tipo tecnico, organizzativo, Il valore aggiunto di una “gestione delle obiettivi differenziati, che si congiungono gestionale, ecc.; le capacità sono anche di tipo cognitivo, comportamentale e relazionale. competenze” sta nel considerare le compe- nel momento in cui si persegue la certifi- • La Competenza (Competence): è l’insieme di conoscenze e capacità individuali in azione, che consente al soggetto tenze un vero e proprio “aspetto organizza- cazione: di raggiungere gli obiettivi attesi nell’ambito di un contesto specifico. tivo”, una realtà significativa, non solo per • per il professional e manager a livello in- • Profilo Professionale (Job profile): un insieme specifico di competenze che mettono in condizione di produrre un il professionista che lavora, ma anche per dividuale: il miglioramento della profes- risultato atteso in un contesto organizzativo stabile o di progetto. l’organizzazione in cui lavora. sionalità e delle prospettive di carriera;2 3
  4. 4. COMPETENZE E PROFESSIONALITÀ AZIENDALI PER L’INNOVAZIONE DIGITALE D I G I TA L E LE COMPETENZE DEGLI SPECIALISTI tali professioni. L’insieme dei profili è com- in ambito nazionale Borsa Lavoro adotta già INFORMATICI pleto in termini di varietà di specializzazio- per il settore ICT i profili ‘elective’, opportu- ni e permette di coprire diversi livelli di re- namente adattati in termini di formato a quel- EUCIP è il primo programma di certificazio- sponsabilità. lo normalmente utilizzato da tale istituzione ne europeo di riferimento delle competen- Per i professionisti, gli standard europei co- (www.borsalavoro.it, vedi box pag. 19). I N N O VA Z I O N E ze informatiche, presentato in Italia lo scor- stituiscono un duplice punto di riferimen- Sinteticamente riassumiamo di seguito le so marzo presso Confindustria Servizi Inno- to, perché permettono, a chi desidera qua- caratteristiche specifiche e gli obiettivi di vativi e Tecnologici (CSI). lificarsi, di orientare i percorsi di formazio- EUCIP come framework di riferimento per iI N N O V A Z I O N E Lo standard EUCIP si articola in 21 profili ne verso uno obiettivo che ha una ricono- profili professionali del settore ICT, applica- elettivi (Figura), che hanno come base co- sciuta visibilità anche fuori dai confini na- bile in una molteplicità di paesi: mune EUCIP Core, l’insieme delle compe- zionali e, a chi si certifica, di presentarsi 1. si tratta di uno schema condiviso a livel- tenze che ciascun professional e manager sul mercato del lavoro con un riconosci- lo europeo, che emerge come punto di dell’informatica deve possedere. A questi si mento che assicura la profondità e la com- sintesi dei precedenti sviluppi; in questo aggiunge il profilo specialistico dell’IT Ad- pletezza adeguata per il ruolo per il quale senso, anche grazie ad attenti riferimen- ministrator, disegnato in particolare per le ci si propone. ti espliciti agli altri schemi, EUCIP nasce micro unità operative. I profili EUCIP non hanno peraltro una va- con l’obiettivo di non essere auto-refe- EUCIP nasce dal lavoro di ingegnerizza- lenza esclusivamente internazionale, poiché renziale; zione delle competenze ICT durato oltre 4 anni, con il coinvolgimento di oltre 100 FIGURA - PROFILI ELETTIVI fra professori universitari, consulenti e Livello Profilo specialistico Web & Multimedia M. Help Desk Supervisor Data Ctr.&Config.Mgr specialisti a livello europeo, che hanno Professionale (organizzazioni medio-piccole) Logistics & Autom.C. Systems Int.&Test.E. IT Systems Architect Software Developer X-Systems Engineer Enterprise Sol.Cons. Sales and Applic. C. IS Project Manager Database Manager Network Manager TLC AIS Manager Business Analyst Security Adviser contribuito a costruire la struttura detta- Client Manager Un esame finale IS Manager gliata di ciascun profilo a partire dalla IS Analyst IS Auditor orientato ad uno IT Trainer IT identificazione di circa 3.000 unità di co- chieste anche a tutti gli addetti al settore, dei 21 profili Administrator noscenza elementare (knowledge objects), la cui attività dipende dai sistemi ICT (In- raggruppate in 155 classi e 18 categorie formation & Telecommunication Techno-D I G I T A L E esperienza di competenza, che danno luogo ai 21+1 logy). Si tratta, infatti, delle competenze lavorativa, certificazioni profili raggruppati in 7 aree, come indica- di base che consentono di interloquire Uso esperto delle reti LAN e servizi di rete accreditate, Sistemi operativi to nella tabella. con gli specialisti a partire da adeguata formazione... Sicurezza IT Hardware Per lo standard EUCIP sono stati definiti due consapevolezza delle potenzialità delle livelli di certificazione. tecnologie e delle problematiche ad esse Il primo, ‘core’, certifica il possesso delle connesse. Livello Base competenze fondamentali che servono co- Il secondo, ‘elective’, certifica le competen- 3 moduli Pianificazione Realizzazione Esercizio me base e prerequisito per quelle specia- ze specialistiche possedute per ciascuno dei obbligatori dei sistemi dei sistemi dei sistemi informativi informativi informativi listiche, ma che, in una società sempre più 21 profili elettivi e per quello specialistico 5 moduli indipendenti pervasa dalle tecnologie digitali, sono ri- riservato a chi fa o intende svolgere una di4 5
  5. 5. COMPETENZE E PROFESSIONALITÀ AZIENDALI PER L’INNOVAZIONE DIGITALE D I G I T A L E Tabella – Profili EUCIP (European Certificate for Informatics Professionals) EUCIP Livello Base Profili Elettivi EUCIP Comprende un insieme di conoscenze e competenze di IT Business Managers & Professionals base, comuni a tutti i profili elettivi, e copre le tre aree 1. Information System Manager fondamentali del ciclo di vita del sistema ICT: pianificazione 2. Information System Auditor (plan), realizzazione (build) ed esercizio (operate). 3. Client Manager I N N O V A Z I O N E Solution ConsultantI N N O V A Z I O N E Area Pianificazione si riferisce all’analisi dei requisiti e alla 4. Sales and Application Consultant pianificazione dell’utilizzo delle tecnologie 5. Enterprise Solutions Consultant dell’informazione in ambito organizzativo. 6. Logistics & Automation Consultant È quindi strettamente connessa alla definizione delle e-Business & Innovation Agents esigenze inquadrate in una prospettiva strategica e ai 7. Business Analyst relativi processi operativi da una parte e alla conoscenze 8. Information System Project Manager delle principali funzioni d’uso delle tecnologie dall’altra. 9. Information Systems Analyst Software Designers 2. il programma EUCIP è sviluppato in col- 4. i “sillabi” (descrizioni dettagliate) dei Area Realizzazione comprende i processi di specificazione, 10. Software Developer laborazione con le principali aziende profili professionali EUCIP costituiscono costruzione e collaudo di sistemi informatici. 11. Systems Integration & Testing Engineer del settore ICT, ma il CEPIS (Council of un riferimento per le certificazioni, ma Il nodo centrale dell’area è costituito dalle metodologie di 12. Web & Multimedia Master European Professionals Informatics So- costituiscono anche un’utile guida per la sviluppo, implementazione ed integrazione di sistemi ICT e Technical Advisers cieties) – che non ha finalità di lucro – stesura di programmi formativi uniformi dalla conoscenza delle caratteristiche tecniche e delle 13. IT Systems Architect ne garantisce la più completa indipen- e riconoscibili a livello internazionale; prestazioni delle singole componenti tecnologiche. 14. Telecommunication Architect denza; 5. EUCIP è stato concepito come sistema 15. Security Adviser 3. EUCIP propone un modello aperto di di riferimento per la certificazione del Area Esercizio riguarda l’installazione, la supervisione e la Operational Managers collaborazione, secondo una logica possesso di competenze professionaliD I G I T A L E manutenzione di sistemi ICT. 16. Database Manager “inclusiva” che mira a valorizzare i ruo- ICT da parte di singoli individui, per cui Tra i temi più significativi: la gestione delle reti, la gestione 17. Network Manager li dei molti soggetti che operano auto- si presta molto bene a costituire il trami- degli aggiornamenti e ampliamenti, il supporto agli utenti, 18. Data Center & Configuration Manager nomamente nel campo della formazio- te tra i modelli di analisi delle compe- ne e nella definizione di certificazioni tenze ICT e le azioni pratiche volte alla la sicurezza, etc. Service Support Specialists ICT; oltre alla già accennata collabora- formazione, sia essa di tipo istituzionale 19. Help Desk Supervisor zione con le aziende del settore, il mo- (scuole, università, ecc.), aziendale o di 20. X-Systems Engineer dello di gestione di EUCIP tende a co- aggiornamento professionale; 21. IT Trainer involgere operativamente editori, uni- 6. laddove esista corrispondenza tra obiet- Tutti i Profili Elettivi EUCIP hanno come base comune le competenze EUCIP Core versità, scuole e centri di formazione tivi formativi e programmi di certifica- L’IT Administrator è il profilo specialistico perseguibile senza le competenze EUCIP Core pubblici e privati; zione, sarà possibile utilizzare le prove6 7
  6. 6. COMPETENZE E PROFESSIONALITÀ AZIENDALI PER L’INNOVAZIONE DIGITALE D I G I T A L E Chi sono i professionisti dell’ICT Considerando l’insieme delle definizioni proposte possiamo annoverare fra i professional ICT: • nelle imprese fornitrici di hardware, software e servizi (lato offerta), tutti coloro che lavorano ai vari livelli di competenza e responsabilità e che applicano il comune corpo di conoscenze in particolare; sono coinvolti coloro che operano nelle reti distributive e in quelle di sviluppo del valore applicativo delle piattaforme tecnologiche; • nelle imprese e nelle organizzazioni utenti di tecnologia (lato domanda), tutti coloro che operano nella funzione I N N O V A Z I O N E aziendale specializzata nella pianificazione, realizzazione e gestione dei sistemi tecnologici digitali;I N N O V A Z I O N E • nelle scuole e nelle università, i ricercatori e i docenti che rispettivamente sviluppano e insegnano le basi e gli aggiornamenti del corpo di conoscenze comuni; • i liberi professionisti (consulenti), che operano a favore sia della domanda che della offerta con un rapporto di committenza esterna. di certificazione come strumento di mi- ed enti di reclutamento e selezione e, natu- surazione della qualità e dell’efficacia ralmente professional e manager a titolo in- degli interventi formativi; dividuale, mettano a fattor comune il dizio- 7. la visibilità e circolarità delle qualifiche nario delle competenze e l’insieme dei pro- professionali internazionali rende infine fili che altrimenti solo le grandi imprese sa- particolarmente vantaggiosa per tutti rebbe in grado di sviluppare, comunque a (enti di formazione, individui, aziende, scapito della possibilità di trasferire le ri- uffici statistici ecc.) la condivisione di un spettive conoscenze, le proprie prassi di va- linguaggio comune in relazione alle lutazione dei problemi e di gestione delle competenze ICT. soluzioni. È ragionevole ipotizzare invece che tutti i va- • nei confronti degli individui, cioè dei parte; l’impostazione dell’analisi e i ri- ri tipi di stakeholder citati che sono disponi- professional e dei manager che già lavo- sultati sono predisposti per fornire in-D I G I T A L E I SERVIZI BASATI bili ad assumere il modello proposto come rano, ma anche degli studenti e soprat- dicazioni su problemi e su tipi di inter- SUL FRAMEWORK EUCIP riferimento e ad adottarlo in termini opera- tutto dei docenti della Scuola e dell’U- vento a livello di organizzazione (im- tivi, lo facciano se ci sono una serie di ser- niversità che hanno il compito di ali- presa o ente pubblico), e non a livello La condivisione di standards di riferimento vizi a sostegno delle attività di analisi dello mentare l’accrescimento e l’aggiorna- individuale. europeo sia sul piano dei processi e delle stato di fatto, di supporto alla diagnosi ri- mento delle conoscenze lungo la vita di Il portafoglio dei Servizi EUCIP si articola professionalità che sul piano di un percorso spetto agli standard di riferimento, di sup- lavoro di ogni singolo lavoratore o aspi- in due criteri base: condiviso verso le certificazioni è la base porto agli interventi pianificati e di verifica rante tale; • la struttura del servizio, nel senso che per ottenere che imprese non-ICT, istituzio- dei risultati ottenuti. • nei confronti delle imprese, in cui il adotta in termini di architettura i model- ni, associazioni, enti della PA, fornitori di Questa è la strada che AICA ha intrapreso soggetto da analizzare è ancora il la- li di riferimento precedentemente intro- ICT, agenzie ed enti di formazione, agenzie mettendo a fuoco i Servizi EUCIP: voratore dipendente, o di una terza dotti (la profilatura delle professionalità8 9
  7. 7. COMPETENZE E PROFESSIONALITÀ AZIENDALI PER L’INNOVAZIONE DIGITALE D I G I T A L E EUCIP, l’articolazione dei sottoprocessi grazione sul piano formativo e, in gene- del Ciclo di Vita di un Sistema ICT), il rale, dell’organizzazione della funzione percorso di formazione e certificazione ICT o dei gruppi di progetto basandosi riferito al framework precedente; sulle competenze. • la strumentazione del servizio, nel sen- Di seguito sono indicate, a titolo esempli- so che per ogni profilo sono disponibili ficativo, le principali fasi di progetto di (o lo saranno una volta completato il mappatura e potenziamento del patrimo- progetto di tutti i servizi pianificati) stru- nio di competenze esistenti, introducendo I N N O V A Z I O N EI N N O V A Z I O N E menti di assessment delle competenze, il riferimento a metodi basati sul frame- di analisi del gap fra competenze dispo- work EUCIP; ad esempio: nibili e competenze previste dal frame- • sottoporre il personale coinvolto ad un work di riferimento, di pianificazione sistema automatico di autovalutazione degli interventi formativi e valutazione delle proprie competenze, con l’assi- dei risultati della formazione rispetto stenza di esperti in grado di fornire chia- agli obiettivi di certificazione. rimenti sul significato delle domande e Nel portafoglio dei servizi sono previsti delle risposte da scegliere; glossari, dizionari, guide operative, do- • incontri con un esperto, alla presenza cumenti informativi e tutto quanto rite- del responsabile interno del progetto, nuto adeguato per permettere a ciascu- per commentare le risposte fornite e na impresa cliente di utilizzarli acceden- confermare o eventualmente rettificare i do attraverso i Centri di Competenza Ac- risultati ottenuti; creditati. • verifica per ogni persona, con il respon- Il ruolo di Autorità per la Certificazione, per sabile interno del progetto, della con- quanto riguarda lo standard EUCIP, è svolto • servizi di assessment delle competenze, I CENTRI DI COMPETENZA gruenza fra le competenze emerse e l’at- da AICA, “super partes”. AICA ne cura la che supportano la valutazione del gap tività svolta; eventuale proposta di ride- promozione e la diffusione anche a livello delle competenze per i vari profili che I Centri di Competenza Accreditati sono so- finizione del profilo di riferimento o del-D I G I T A L E istituzionale: ad esempio, sono attivi accor- operano in azienda; cietà o unità operative aziendali specializ- la attività assegnata; di con CRUI e CINI (presso 43 sedi univer- • servizi informativi, con l’accesso ad una zate nella erogazione dei Servizi EUCIP per • analisi, per ciascuna persona, delle ca- sitarie), con altre associazioni professionali biblioteca on line contenete articoli, do- aziende e individui. renze riscontrate rispetto ai livelli richie- e industriali e con vari Ministeri (Attività cumenti di sintesi, bibliografie e linko- In Italia sono presenti circa cinquanta sti per l’ottenimento della certificazione Produttive con Borsa Lavoro e ISFOL; Mini- grafie per le varie aree di interesse sul Centri di Competenza Accreditati, ai qua- EUCIP per il proprio profilo. Determina- stero dell’Istruzione, Ministero della Ricer- mercato del lavoro ICT; li è possibile rivolgersi per la identifica- zione dell’indice di scostamento sulla ca, ecc.). • servizi di analisi del valore di mercato zione dei servizi da configurare per sod- base delle ore di formazione necessarie Sono disponibili servizi per le imprese ba- dei vari profili, attraverso i dati retributi- disfare i bisogni di analisi e valutazione per acquisire le competenze mancanti; sati sullo standard EUCIP che comprendo- vi che il mercato del lavoro riconosce a delle competenze ICT disponibili in • individuazione, per coloro che pre- no, fra gli altri: ciascun profilo professionale. azienda e per definire i percorsi di inte- sentano carenze colmabili con il bud-10 11
  8. 8. COMPETENZE E PROFESSIONALITÀ AZIENDALI PER L’INNOVAZIONE DIGITALE D I G I T A L E L’elenco completo ed aggiornato dei Centri I profili professionali che operano con maggiore frequenza nelle imprese di Competenza Accreditati è reperibile su del settore ICT, per dimensione aziendale www.eucip.it o su www.aicanet.it. Settore ICT - Piccole Settore ICT - Medie Settore ICT - Grandi Enterprise Solutions Consultant Enterprise Solutions Consultant Business Analyst LA DISTRIBUZIONE DEI PROFILI IS Project Manager IS Analyst Enterprise Solutions Consultant EUCIP NELLE IMPRESE IT Administrator IS Project Manager IS Analyst IT System Architect IT Administrator IS Project Manager I N N O V A Z I O N EI N N O V A Z I O N E La analisi condotte sul campione OD&M Software Developer IT System Architect IT Administrator (Organization Design & Management) di Web & Multimedia Master Software Developer IT System Architect 26.000 registrazioni del 2006 permettono System Integration & Testing Engineer Network Manager di arrivare a indicare come i Profili Elettivi Security Adviser EUCIP si distribuiscono nei vari tipi di im- Software Developer presa, classificate per settore di industria e System Integration & Testing Engineer per dimensione aziendale. Telecommunication Architect Sono interessanti le 3 distribuzioni sotto ri- X-Systems Engineer portate. Nel settore ICT le principali professionalità nelle piccole imprese si articolano in non imprese utenti si sviluppa relativamente po- più di 6 profili elettivi, di cui uno solo nel- co software mentre la focalizzazione è sul- l’area Solution Consultant, uno nell’area e- la gestione del sistema ICT; invece, nelle Business & Innovation Agents, 2 nell’area imprese grandi del settore troviamo un to- get di formazione ICT, delle azioni e/o Software Designers e uno ancora nell’area tale di 9 professionalità ricorrenti, ma an- dei corsi a catalogo che consentano dei Technical Advisers. cora concentrate prevalentemente nelle alle persone di acquisire le competen- Se andiamo a vedere all’altro estremo le aree preposte alla gestione tecnica, salvo ze mancanti e conseguire la certifica- professionalità più frequenti nelle grandi le professionalità degli IS Manager e IS Pro-D I G I T A L E zione; imprese del settore ICT (hardware, soft- ject Manager presenti sia nelle medie che • erogazione a classi omogenee di parte- ware, servizi e formazione ICT) troviamo nelle grandi. cipanti dei moduli formativi accreditati invece un totale di 12 profili su 22 di cui È evidente il perché un così ristretto nu- EUCIP, incluso EUCIP Core, ed esami la maggioranza nelle aree dell’e-Busi- mero di professionalità ICT sia presente finali; ness Innovation Agents, dei Technical nelle imprese manifatturiere: in questo ti- • presentazione del portfolio per la certi- Advisers. po di imprese l’ICT ha infatti un ruolo pre- ficazione per il personale con crediti Viceversa nel settore Manifatturiero, nelle valentemente gestionale e solo con l’in- adeguati; piccole imprese troviamo solo 5 professio- troduzione di sistemi ERP o CRM si arri- • perseguimento della Certificazione; nalità ricorrenti, soprattutto nelle aree più vano a toccare i processi operativi di bu- • redazione del Rapporto Finale. operative, a testimoniare che nelle piccole siness.12 13
  9. 9. COMPETENZE E PROFESSIONALITÀ AZIENDALI PER L’INNOVAZIONE DIGITALE D I G I T A L E Completamente diversa la distribuzione I profili professionali che operano con maggiore frequenza nelle imprese delle professionalità più ricorrenti nelle del settore CREDITO E ASSICURAZIONI (Finanza), per dimensione aziendale imprese del Credito e delle Assicurazio- ni: in questo settore, sia nelle piccole che Settore FINANZA- Piccole Settore FINANZA - Medie Settore FINANZA - Grandi nelle medie e grandi imprese, la numero- Business Analyst Business Analyst Business Analyst sità delle professionalità ricorrenti è mol- Data Ctr & Configuration Manager Data Ctr & Configuration Manager Data Base Manager to più alta di quella del manifatturiero: Data Base Manager IS Analyst Help Desk Supervisor abbiamo 9 professionalità nelle piccole Help Desk Supervisor IS Manager IS Analyst I N N O V A Z I O N EI N N O V A Z I O N E imprese del settore Finanza e ben 11 pro- IS Analyst IS Project Manager IS Manager fessionalità nelle grandi imprese. Nel set- IS Manager IT Administrator IS Project Manager tore dei servizi in generale, e in quello fi- IS Project Manager IT System Architect IT Administrator nanziario in particolare, le tecnologie ICT IT System Architect Security Adviser IT System Architect assumono infatti il ruolo di tecnologie di Software Developer Software Developer Network Manager processo per la erogazione dei servizi System Integration & Testing Engineer Security Adviser vendibili, oltre che quello di tecnologie Software Developer gestionali. Una conferma a questa interpretazione la nal Managers e Technical Advisers e Ser- ESEMPI DI APPLICAZIONE ricaviamo analizzando la concentrazione vice Support Specialists), ma sono presen- delle professionalità: le professionalità ti anche in modo significativo le profes- DEI SERVIZI EUCIP più ricorrenti sono comunque presenti sionalità più orientate alla pianificazione nelle aree di gestione tecnica (Operatio- e realizzazione. Ente della Pubblica Amministrazione Cen- trale (Ragioneria Generale dello Stato) La Ragioneria Generale dello Stato è un I profili professionali che operano con maggiore frequenza nelle imprese organismo del Ministero dell’Economia e del settore INDUSTRIA, per dimensione aziendale delle Finanze. Negli ultimi anni, per ri- Settore INDUSTRIA- Piccole Settore INDUSTRIA - Medie Settore INDUSTRIA - Grandi spondere alle crescenti esigenze di infor-D I G I T A L E Data Ctr & Configuration Manager Help Desk Supervisor Help Desk Supervisor mazioni affidabili e tempestive per il mo- Help Desk Supervisor IS Manager IS Analyst nitoraggio della finanza pubblica, RGS ha IT Administrator IS Project Manager IS Manager investito su vari fronti, affidando l’evolu- IT System Architect IT Administrator IS Project Manager zione di tutto il sistema ICT alla responsa- Software Developer IT System Architect IT Administrator bilità dell’IGICS (l’Ispettorato Generale Software Developer IT System Architect per l’Informatizzazione della Contabilità cizio, che il personale del settore avrebbe Network Manager di Stato). avuto bisogno di un adeguato aggiorna- Il responsabile dell’IGICS, consapevole del- mento professionale nei diversi settori del- Security Adviser la valenza strategica del sistema informati- l’ICT, e, in particolare: la sicurezza e l’ana- Software Developer vo, ha deciso, alla fine del precedente eser- lisi dei rischi; le tecniche di valutazione de-14 15
  10. 10. COMPETENZE E PROFESSIONALITÀ AZIENDALI PER L’INNOVAZIONE DIGITALE D I G I T A L E gli investimenti IT al project management; acquisire le competenze richieste dal la business analysis e l’architettura dei si- framework di riferimento. stemi e delle reti. Gli obiettivi della compagnia sono i se- Tali competenze – alcune delle quali ap- guenti: paiono del tutto nuove – sono oggi fonda- • con l’intervento proposto la Compagnia mentali per garantire uno sviluppo del siste- offre al proprio personale ICT interes- ma informativo che sia coerente con le rea- sato la possibilità di una valorizzazio- li necessità che derivano dai compiti istitu- ne personale, poiché gli consente di I N N O V A Z I O N EI N N O V A Z I O N E zionali dell’Amministrazione e nello stesso conseguire una certificazione di respi- tempo compatibile con le esigenze di con- ro internazionale che lo caratterizza e tenimento della spesa pubblica. lo contraddistingue nel mercato del la- Si è sentita, quindi, l’esigenza di promuo- voro ICT; vere dei percorsi formativi che, sebbene • l’introduzione in azienda di un sistema profilati sulle diverse attività professionali, di competenze può migliorare le moti- fossero destinati ad una pluralità di risorse, vazioni delle persone e la qualità delle allo scopo di consolidare, seguendo un di- relazioni interne e diffondere una cul- segno organico, le competenze informati- tura dell’eccellenza e della responsa- che presenti nell’Ispettorato. bilità; vengono considerate molto inte- La scelta è caduta sul sistema EUCIP princi- ressanti le competenze ottenute dalla palmente per due ordini di motivi: pendenza da piattaforme e da marchi mento delle competenze tecniche richieste formazione su EUCIP Core; • innanzitutto per la struttura dei percor- commerciali. Il che significa che i per- dello standard EUCIP, adottando i seguenti • l’azienda potrebbe richiedere poi anche si formativi, articolata su due livelli, di corsi formativi sono indipendenti da criteri: ai propri fornitori di adottare un sistema cui uno mirante a rafforzare le compe- particolari tecnologie e non portano • l’adesione del personale a tale iniziativa analogo di qualificazione delle risorse tenze di base e l’altro indirizzato a spe- verso scelte obbligate rispetto alle so- viene proposta su base volontaria, anche umane coinvolte in progetti congiunti, cifiche figure professionali: il livello cietà di formazione. se finanziata dall’azienda; si mettono a assicurandosi così risorse esterne ade- “Core” è stato considerato idoneo per Dopo questa prima fase RGS si propone di disposizione di un certo numero di di- guatamente qualificate.D I G I T A L E diffondere una cultura IT condivisa ed proseguire l’iniziativa attraverso un allarga- pendenti dei voucher; si richiede al di- omogenea sugli elementi essenziali del- mento della platea alla quale destinare la pendente solo l’impegno ad arrivare in Agenzia di Intermediazione del lavoro la pianificazione, della realizzazione e formazione relativa al livello Core e la pro- fondo al percorso formativo che è stato L’Agenzia di Intermediazione, fra le decine della gestione dei sistemi informativi; il mozione dei percorsi Elective in linea con definito e quindi a farsi certificare; di migliaia di lavoratori che colloca in un livello “Elective”, è stato viceversa rite- le esigenze dell’Amministrazione. • la finalizzazione della formazione con- anno attraverso la propria rete di filiali sul nuto adeguato per creare profili specia- siste nell’individuare, per coloro le cui territorio nazionale, ne ha una percentuale listici mirati alle esigenze dell’organiz- Compagnia di Assicurazioni eventuali carenze evidenziate rispetto al significativa che appartiene al settore ICT: il zazione; La Direzione Sistemi Informativi della com- framework richiedono un impegno in problema dei selezionatori dell’Agenzia è • in secondo luogo, è stata valutata co- pagnia ha deciso di finalizzare il piano di formazione compatibile con il budget di che sanno relativamente poco del settore me elemento a favore di EUCIP l’indi- formazione del personale ICT al raggiungi- spesa, corsi specifici che consentono di ICT e ancora meno dei mestieri del settore.16 17
  11. 11. COMPETENZE E PROFESSIONALITÀ AZIENDALI PER L’INNOVAZIONE DIGITALE D I G I T A L E AICA-EUCIP ha proposto, come supporto al Come risultati dell’intervento basato sullo cellenza e della responsabilità; in parti- lavoro del selezionatore, due tipi di azioni: standard EUCIP la società si aspetta che: colare, possono essere molto interessan- • alcuni momenti di aggiornamento sulle • l’introduzione di un sistema di compe- ti i contributi che vengono dalla forma- specificità del settore ICT, basati sullo tenze possa migliorare le motivazioni zione di Base di EUCIP (EUCIP Core); Standard EUCIP; delle persone e la qualità delle relazioni • sia quindi possibile dare vita ad un nuo- • l’utilizzo della strumentazione di as- interne e diffondere una cultura dell’ec- vo tipo di gestione in cui le competenze sessment delle competenze ICT, popo- lato con il syllabus dello standard EU- I N N O V A Z I O N E Borsa LavoroI N N O V A Z I O N E CIP, che permette di identificare i 21 Profili Elettivi EUCIP, il Profilo Profes- sionale dell’IT Administrator e il livel- In Italia il Ministero del Lavoro ha messo in opera dall’inizio del 2007 il nuovo sistema telematico di gestione del lo di possesso delle competenze EU- Collocamento, chiamato Borsa Lavoro. CIP Core. Borsa Lavoro è un sistema nazionale di servizi telematici che opera a due livelli: via web e attraverso sportelli provinciali L’Agenzia ha considerato interessante la presso le Agenzie per l’impiego. proposta per tutte e tre le attività di selezio- Ha lo scopo di far incontrare domanda ed offerta di lavoro; trattandosi di un sistema che si rivolge a tutte le categorie e ne e inserimento di personale specializzato settori di impiego e lavoro, si confronta con una notevole complessità in termini di descrizione dei profili professionali nell’ICT e in particolare: rire sul mercato del lavoro con nuove oggetto di domanda/offerta. • nella attività come agenzia di sommini- competenze. È per questo che dopo una prima fase già implementata che ha visto adottare forme descrittive delle professionalità – strazione temporanea, in cui si tratta di oggetto di “negoziazione” – libere, o, nel migliore dei casi, ricorrenti a declaratorie contrattuali o classificazioni selezionare migliaia di candidati di bas- Società di servizi aeroportuali scarsamente significative (codici ISTAT, codici ATECO), vede ora il nostro Ministero interessato a passare ad una fase 2, di so livello, adottando un “processo indu- La Direzione Sistemi Informativi (SI) della so- maggior contenuto comunicativo in termini appunto di descrizione delle professionalità ed a questo proposito ha scelto striale” che permetta di ottenere il mas- cietà ha definito negli anni passati un accor- l’ICT, come settore professionale pilota, per adottare modelli descrittivi delle competenze più adeguati ad un efficace simo dell’efficienza operativa sia dal do aziendale con le rappresentanze sindaca- incontro domanda/offerta di lavoro. punto di vista dell’agenzia che dal pun- li per l’inquadramento e lo sviluppo dei li- Per ottenere il risultato sperato e dopo una analisi accurata dello stato dell’arte sui modelli di definizione delle professioni to di vista del lavoratore interessato; velli di carriera e dei livelli retributivi dei pro- • nella attività come agenzia di selezione pri dipendenti specialisti ICT; tale accordo va ICT, è stato scelto il “framework” EUCIP, predisposto, distribuito ed aggiornato, a livello europeo dal CEPIS e rappresentatoD I G I T A L E tradizionale, sempre basata su un inca- oggi rinnovato e la direzione SI ritiene che in Italia da AICA. rico professionale da parte di una azien- sia opportuno tenere conto, per il rinnovo La Borsa Lavoro del settore ICT fornisce un quadro d’insieme con specifiche informazioni, strumenti e servizi utili per da cliente, per la ricerca e selezione di dell’accordo sindacale, dello standard di ri- consentire ai circa 1,3 milioni di specialisti informatici del nostro Paese di orientarsi e aggiornarsi nello scenario uno specialista da inserire in una posi- ferimento EUCIP basato sulle competenze. particolarmente mutevole del settore. zione stabile; L’intervento proposto fornisce gli elementi Il Ministero del Lavoro ha siglato una convenzione con AICA che, a titolo non oneroso, contribuirà con Italia Lavoro alla • nella attività di riqualificazione del per- per l’inquadramento richiesto esclusiva- redazione e all’aggiornamento dei contenuti di Borsa del Lavoro ICT. sonale soggetto ad accordi di out place- mente dal punto di vista delle competenze Il “framework” EUCIP, ormai largamente condiviso a livello Europeo e che si sta significativamente diffondendo in Italia, ment, ancora commissionata da un’a- tecniche del settore ICT, cui andranno as- non solo appare come il miglior e più aggiornato modello per soddisfare l’EQF (European Qualification Framework) nel zienda cliente, per la qualificazione e sociate quelle comportamentali a cura del- settore ICT, ma consente anche di arrivare a certificarne le competenze. l’orientamento del lavoratore da reinse- la Direzione SI della società.18 19
  12. 12. a partire dalle competenze EUCIP Core, al fine di valutare ulteriori interventi for- mativi e ridisegnare eventualmente per il futuro i programmi di formazione dei neoassunti. Con l’intervento richiesto l’azienda ritiene di poter innalzare il livello di qualità dei propri collaboratori, così da migliorareI N N O V A Z I O N E complessivamente la propria offerta di pro- dotti/servizi ed anche di aumentare il fatto- re motivazionale delle proprie risorse uma- ne, che avranno la possibilità di valutare la propria posizione professionale rispetto ai framework internazionalmente riconosciuti costituiscono un patrimonio dell’orga- e, se desiderato, accedere alla certificazio- nizzazione, consistente nel “saper fare” ne EUCIP. posseduto dalle persone; • l’intervento proposto consenta alla so- cietà di dotarsi di uno strumento orga- nizzativo che può essere applicato an- AICA e CEPIS che in seguito per rispondere alle esi- genze di cambiamento che caratterizza- L’AICA (Associazione italiana per l’Informatica e il no il settore ICT. Calcolo Automatico) è una associazione professionale Società di software (CPI Progetti) senza scopo di lucro che rappresenta l’Italia in ambito La Direzione Tecnica della società assu- CEPIS; è l’istituto che in Italia promuove e rilascia leD I G I T A L E me sistematicamente un certo numero di certificazioni eCitizen, ECDL ed EUCIP e ad essa ci si può neodiplomati e di neolaureati all’anno per rivolgere per ogni informazione in merito coprire le esigenze di software developer: (www.aicanet.it). al loro ingresso in azienda i giovani sele- Il CEPIS (Council of European Professionals Informatics zionati frequentano un corso di formazio- Societies) è la federazione delle associazioni ne interno; alla conclusione del corso, la informatiche europee, con 37 associazioni in Direzione Tecnica della società ritiene in- rappresentanza di 33 Stati europei, promuove gli teressante confrontare le competenze ac- standard di riferimento per le certificazioni e i servizi di quisite dal nuovo personale da inserire eCitizen, ECDL ed EUCIP. con quelle previste dallo standard EUCIP20
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×