30. RFID e sensori ovunque. Verso un mondo sinergico, efficiente ed interattivo

977 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
977
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
59
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

30. RFID e sensori ovunque. Verso un mondo sinergico, efficiente ed interattivo

  1. 1. I N N O V A Z I O N E D I G I T A L E IMPRESE X INNOVAZIONE RFID e sensori ovunque Verso un mondo sinergico, efficiente e interattivo I N N O V A Z I O N E Questa guida è stata realizzata grazie al contributo di Telecom Italia. Le guide di questa collana sono supervisionate da un gruppo di esperti di imprese e associazioni del sistema Confindustria, partner del Progetto IxI: Eds Italia, Federcomin, Gruppo Spee,D I G I T A L E Hewlett Packard Italiana, Ibm Italia, Idc Italia, Microsoft. Suggerimenti per migliorare l’utilità di queste guide e per indicare altri argomenti da approfondire sono più che benvenuti: toolkit@confindustria.it www.confindustriaixi.it
  2. 2. D I G I T A L ERFID E SENSORI OVUNQUEVerso un mondo sinergico, efficiente e interattivoGli anni che stiamo per affrontare saranno nato sta per finire oppure se è scaduto, e la la-cruciali per la competitività e la sopravvi- vatrice ci dirà che stiamo per lavare un indu-venza del sistema industriale italiano. L’au- mento di valore a 90° anziché 40°. I ladri ditomazione industriale, la gestione di pre- opere d’arte ed i falsificatori di marchi dovran-senze e pagamenti, il controllo della distri- no inventarsi una nuova occupazione. Nonbuzione delle merci, il controllo dei pro- correremo più il rischio di perdere i nostri ani-dotti e del loro ciclo di vita raggiungeran- mali in città, mentre il telefonino ci suggerirà I N N O V A Z I O N Eno livelli di efficienza e qualità oggi inim- di prendere una pillola per la pressione, per- ché i valori di giornata sono sopra la media. RFID: LO SAI CHE... RFID, acronimo di Radio Frequency IDentification (IDentificazione a Radio Frequenza), è un sistema per rilevare contenuti informativi riferiti a persone, animali ed oggetti, costituito da due parti: RFID Tag (etichetta RFID) ed un lettore di RFID fisso o portatile. Quando senti parlare di RFID, e-tag (etichette elettroniche), smart label, smart dust, zigbee in realtà ci si riferisce a tanti nomi“Con queste molte aziendecistannove stupire se premesse, non si de- equivalenti per indicare una rivoluzione che si sta annunciando nel mondo industriale. Si tratta dimostrando un altissimo interesse ed microdispositivi che comunicano senza fili tra di loro, scambiandosi informazioni di identità, stato,impegno per RFID: perdere questo temperatura.treno significherebbe infatti essere Ogni RFID è identificato in modo univoco da untra 10 anni assolutamente fuori dal codice EPC (Codice Elettronico di Prodotto),mercato . consentendo così di creare una rete di oggetti che ”maginabili. Nel sociale, l’incubo della co- possono comunicare tra loro e con noi, raggiungendo volumi potenziali di 20 miliardi di elementi nel 2007da al supermercato, nei pubblici uffici o e 800 miliardi nel 2011, quando dagli oggetti di unnell’ambito sanitario sarà solo un brutto ri- certo valore le RFID passeranno a tutti i prodotti, incordo, mentre il corriere non potrà più con- sostituzione dellattuale codice a barre.segnarci la merce errata o avariata.Il frigorifero ci avvertirà se il cibo immagazzi- 1
  3. 3. RFID E SENSORI OVUNQUE D I G I T A L E PERCHÉ INVESTIRE IN RFID? QUALI BENEFICI IL SISTEMA RFID INTRODUCE IN AZIENDA L’identificazione automatica e la tracciabi- Come stanno dimostrando le esperienze supply chain può essere vista come la su- lità di oggetti sono tecnologie conosciute in corso e gli studi condotti sinora, sono pervisione dei dati, anche di natura eco- da tempo ed implementate utilizzando di- numerosi i vantaggi che l’RFID può ap- nomica e finanziaria, relativi ai prodotti verse soluzioni, quali il codice a barre, le portare nel migliorare il funzionamento così come essi si muovono attraverso i strisce magnetiche e così via. Tutte queste e l’efficienza dell’impresa, sia essa una differenti processi in cui sono coinvolti, tecnologie sono però accomunate da una manifatturiera, una società di servizi od sia all’interno di una stessa azienda, sia caratteristica significativa: il loro funziona- operante nell’amministrazione pubblica. nel passaggio da un’azienda all’altra. mento si basa sul contatto diretto, fisico o Questa tecnologia consente ad esempio di I N N O V A Z I O N E ✔ Abbattimento dei tempi di identificazioneI N N O V A Z I O N E visivo, dell’oggetto con i dispositivi che de- rilevare automaticamente quando un carico vono garantirne l’identificazione. ✔ Abbattimento dei tempi di tracciamento ha lasciato un deposito o un centro di distri- Questo vincolo buzione, permettendo di generare automati- comporta l’insor- ✔ Lettura simultanea di molti oggetti camente una notifica di spedizione al desti- gere di parecchi senta. La qualità della gestione delle ✔ Maggiore resistenza alla contraffazione natario in tempo reale e di inviare in tempo problemi: i tempi risorse fisiche è spesso fortemente di- reale anche la fattura. I prodotti ed eventual- ed i carichi di la- pendente, in termini di correttezza e ✔ Sensibile riduzione dei tempi e dei costi mente i loro componenti possono essere voro elevati, in tempestività, dalla qualità delle informazioni di gestione “tracciati” lungo il loro percorso nella cate- quanto non è pos- disponibili relativamente al loro stato (avan- ✔ Aumento della qualità in produzione na di produzione e di distribuzione, consen- sibile effettuare zamento produzione, scarti, livello delle scor- tendo di conoscere l’effettiva provenienza identificazioni “si- te, ecc.). Rispetto al codice a barre le etichette La complessità della catena di gestione dei prodotti, così come per esempio è ri- multanee” di più oggetti contemporaneamen- elettroniche consentono la riscrittura dei con- varia da settore a settore e da azienda ad chiesto da alcune direttive dell’Unione eu- te, il rischio significativo di errori di identifica- tenuti, un’elevatissima velocità di lettura con- azienda. In generale, la gestione della ropea per la tutela dei consumatori. zione ed il rischio di alterazione degli stru- temporanea, la possibilità di trovarsi all’inter- menti di identificazione. no del bene che identificano ed una maggio- Esiste poi anche un limite di carattere in- re affidabilità. formativo: ad esempio, un codice a barre Una delle sfide più stimolanti nel corso de- contiene un numero di informazioni assai gli ultimi decenni è stata quella di trovareD I G I T A L E limitato, è impossibile essere sicuri di iden- i metodi migliori per ottenere un collega- tificarlo univocamente nel mondo, richie- mento automatico tra il mondo fisico e il de la presenza di operatori per l’identifica- mondo dei sistemi informativi. Le applica- zione il cui costo riduce ovviamente il nu- zioni basate su RFID hanno il fondamen- mero di punti del network in cui poter ef- tale vantaggio di eliminare il vincolo rap- fettuare l’identificazione stessa. presentato dalla necessità di stabilire un Infine, un codice a barre è deteriorabile, non contatto fisico o visivo tra l’oggetto e il di- sicuro (può essere fotocopiato) e deve essere in spositivo di rilevazione, richiedendo sem- vista sul prodotto, aumentando così la proba- plicemente una lettura radio che può es- bilità di contraffazione del bene che rappre- sere anche completamente automatizzata.2 3
  4. 4. RFID E SENSORI OVUNQUE D I G I T A L E MA COM’È FATTO UN SISTEMA RFID? Uno dei maggiori problemi nella distri- La gestione degli stock è una fase essenzia- Un sistema RFID è costituito sempre da buzione è la perdita o il deterioramento le per i venditori finali: vari studi hanno di- due elementi: l’etichetta (Tag) che con- del prodotto, che può essere stimato tra mostrato che in media sugli scaffali i pro- tiene l’informazione di identificazione e 2 e 5 % dello stock. Le cause possono dotti mancano nel 7% dei casi, per ineffi- il lettore (reader) che può leggere e tra- essere varie: ordini errati, furti, ineffi- cienze nella gestione degli stock, causan- sferire questa informazione. ciente gestione degli stock. L’RFID tra- do notevoli perdite per le mancate vendite. L’etichetta è principalmente una memo- mite le sue capacità di tracciamento e Collocando lettori RFID sugli scaffali, si ri- ria con un circuito radio e un’antenna; tale memoria può essere a sola lettura I N N O V A Z I O N EI N N O V A Z I O N E o a lettura-scrittura. Il lettore oltre al circuito radio e all’antenna deve avere la capacità di gestire i dati, pertanto è provvisto di un micropro- cessore e di un’alimentazione. cento Le etichette possono essere di due tipi: metri. Tra le eti- passive o attive. Le etichette passive non chette attive la più nota è si- hanno la batteria e l’energia per farle curamente il Telepass. Ovviamente le funzionare viene ottenuta sfruttando il etichette attive sono più costose, doven- campo elettromagnetico generato dal let- do prevedere l’alimentazione, e sono tore che conseguentemente deve essere mediamente più grandi; non è richiesta potente. A causa della dipendenza di in questo caso un’elevata potenza da energia dal lettore è intuitivo che la di- parte del lettore. Qualora le etichette at- stanza di copertura rispetto al lettore è tive siano impiegate in grande quantità contenuta (massima portata: ~ 1,5 m). occorre tenere in conto anche il costo di L’etichetta attiva ha una sua alimenta- manutenzione per la sostituzione delle zione autonoma, il raggio di copertura pile, anche se, con le recenti tecnologie, può arrivare in linea d’aria (senza osta- esse consentono un’autonomia mediaD I G I T A L E coli che degradino il segnale radio) a dell’ordine di tre anni. identificazione permette di localizzare leva automaticamente l’inventario dello dove si verificano le perdite. scaffale, consentendo per esempio di far FIGURA 1 - SCHEMA DELLA FUNZIONALITÀ DI UN SISTEMA RFID Con l’RFID è poi possibile autenticare i partire automaticamente gli ordini per il radionde prodotti, in particolare quelli ad alto va- reintegro dei prodotti e per tenere le scorte lore, distinguerli, quindi, da quelli con- sempre al livello ottimale. In aggiunta, il si- RFID traffatti ed evitare frodi sui beni restituiti stema potrebbe attivare meccanismi di ab- Tag al mittente: permette perciò di ridurre le bassamento automatico dei prezzi per le READER discrepanze tra quanto spedito dal forni- merci dello scaffale, quando si avvicina la tore e quanto ricevuto dal cliente. data di scadenza. antenna antenna4 5
  5. 5. RFID E SENSORI OVUNQUE D I G I T A L E QUANTO SI PUÒ RISPARMIARE ADOTTANDO LA TECNOLOGIA RFID? COSTI LEGATI ALL’ADOZIONE DELLA TECNOLOGIA RFID Per la gestione della grande distribuzione (abi- Come tutta la produzione microelettronica FIGURA 2 - FLUSSO ORGANIZZATIVO DI UN SISTEMA RFID tualmente indicata col termine GDO) e dei su- costi e diffusione sono un binomio inscindi- permercati le diverse stime degli analisti con- bile. Sicuramente ad oggi l’etichetta attiva Il lettore di etichette Il middleware vergono oggi nel valutare un risparmio medio può essere utilizzata su oggetti di un certo RFID acquisisce via verifica e correla radio i dati contenuti le banche dati di circa il 15% del costo del lavoro, dovuto pregio (abbigliamento, alimenti di qualità, nelle etichette con le informazioni e li invia, tramite e le applicazioni all’eliminazione della necessità di predisporre pallet, autovetture, gioielli) che giustifichino un server alla banca legate al mondo RFID. dati. personale per la scansione dei codici a barre il suo costo di circa 8 euro attuali e 2 euro su pallet e container lungo la catena logistica Grazie I N N O V A Z I O N E ✔ alle applicazioniI N N O V A Z I O N E interna (e a tendere anche sui singoli beni alle i processi di business possono essere casse). Già con questa tecnologia le stime dei rispar- L’etichetta RFID ottimizzati sulla base contiene informazioni delle nuove A questo va aggiunto un contenimento delle mi possibili nella gestione dei magazzini van- che possono essere informazioni raccolte spese del 7% dovuto alla riduzione dei furti e no da un minimo del 7,5% annuo a un mas- lette e/o aggiornate. dalle etichette RFID. degli errori contabili ed amministrativi, grazie simo del 20% (stime di Deloitte Consulting). AMBIENTE HARDWARE AMBIENTE SOFTWARE alla rilevazione dei prodotti lungo la catena Dati più precisi in merito provengono dalla logistica interna. società di New York Sanford C. Bernstein & sulle proprie applicazioni e TABELLA 1 Che l’RFID rappresenti una grossa oppor- Co., che stima che Wal-Mart, quando avrà a sulla dotazione IT di cui di- tunità di mercato è confermato dalle previ- regime il sistema RFID, risparmierà media- COSTO (euro) VOLUMI TAG PASSIVE: APPLICAZIONI spongono: hardware, middle- sioni effettuate dagli analisti dell’azienda mente 8,4 miliardi di dollari l’anno. A queste 1,00 Milioni Accesso veicoli, controllo accessi, pallet tracking ware (ossia software per ali- inglese IDTechEx, da cui emerge che la tec- cifre, va aggiunto un risparmio ulteriore del 0,30 Centinaia di milioni Bagagli, imballaggi mentare, verificare e correla- nologia RFID è destinata a registrare una 5% nella quantità di beni oggi mantenuti in 0,10 Miliardi Smart ticket, scatole confezioni re le banche dati con le infor- 0,02 Centinaia di miliardi Beni di basso valore crescita rapida e consistente fino al 2015. scorta per compensare gli errori e gli sfridi (ca- mazioni e le applicazioni le- 0,01 Migliaia di miliardi Sostituzione codice a barre e francobolli Dall’attuale livello di 1,95 milioni di dolla- li quantitativi che merci, materiali o prodotti gate al mondo RFID) ed inte- COSTO (euro) VOLUMI TAG ATTIIVE: APPLICAZIONI ri, l’intero mercato dell’RFID, compresi si- subiscono durante la lavorazione o il traspor- 15 Centinaia Tracking di veicoli, telepass evoluti grazione. stemi e servizi, raggiungerà i 26,9 milioni to), dovuti agli attuali metodi di rilevamento 13 Migliaia Servizi informativi a valore aggiunto I costi hardware comprendo- di dollari nel 2015. manuale (Fonte AT Kerney). 8 Decine di migliaia Beni di lusso no: etichette (Tag), stazioni di Esiste poi un importante discorso di qualità ed 5 Centinaia di migliaia Pallet e controllo distribuzione lettura (Read Point), convo-D I G I T A L E 2 Milioni Logistica e gestione magazzino Wal-Mart, l’esempio di riferimento. immagine per le imprese: la tecnologia RFID gliamento dei dati (Reader, Le grandi catene americane, a partire da Wal- consente un completo tracciamento di ogni Multiplexer) per collegare le Mart, si stanno muovendo in modo deciso ver- singolo componente nella linea di produzio- in futuro (~ 2009). Analoghe considerazioni stazioni di lettura, antenne, installazione e so l’uso generalizzato di etichette RFID, fino a ne ed in caso di anomalie riscontrate è possi- sulle economie di scala valgono per le eti- avviamento. Si hanno poi i costi software condizionare il proprio rapporto con i fornito- bile risalire immediatamente al componente chette passive, il cui prezzo passerà dagli at- per il Middleware di gestione RFID e i co- ri all’uso di queste tecnologie. Per ora le eti- difettoso ed all’identità del suo fornitore. Inol- tuali 80 centesimi di euro circa a 1÷5 cen- sti d’integrazione tra il middleware ed il chette saranno a sola lettura, ossia verranno tre, il prodotto dotato di RFID può facilmente tesimi (~ 2009), permettendo l’utilizzo co- software gestionale. Bisogna poi tenere installate sulla confezione direttamente dal essere tracciato sino al cliente finale ed in ca- me sostituzione del codice a barre. conto dei costi organizzativi necessari per produttore e non potranno essere ulteriormen- so di problemi e/o difetti essere localizzato e Oltre al costo delle etichette, le aziende de- il cambio di gestione e le modifiche a pro- te modificate. ritirato in tempo reale. vono mettere in conto anche gli interventi dotti e processi.6 7
  6. 6. RFID E SENSORI OVUNQUE D I G I T A L E IL PROBLEMA DELLA PRIVACY QUALI SONO LE MAGGIORI La privacy è indubbiamente un tema di APPLICAZIONI RFID? grande attualità. I consumatori temono un utilizzo delle etichette elettroniche che Tre sono i macro-campi applicativi: il con- consenta il tracciamento delle merci anche trollo sulle linee di produzione, la gestione una volta vendute, ad esempio sulle perso- della logistica e della catena dei fornitori ne, identificando posizione, spostamenti, (supply chain) ed il tracciamento del prodot- identità, gusti del cliente. Si può affermare to fino al cliente finale che, come nel caso che l’utilizzo delle etichette intelligenti ha del campo farmaceutico ed ospedaliero, ri- I N N O V A Z I O N EI N N O V A Z I O N E dei riscontri in proposito su ciascuno di noi veste spesso un’importanza cruciale. e che, ad oggi, non esistono leggi chiare e Inoltre si sta facendo strada l’applicazione precise che possano difendere il consuma- della tecnologia RFID per i servizi alla per- tore da possibili violazioni. sona le cui applicazioni vanno dai sistemi di Le associazioni per il rispetto del diritto alla pagamento mobili al turismo responsabile. privacy si stanno muovendo in modo che sia- no diffuse idonee norme comportamentali. CONTROLLO SULLE LINEE Mentre è necessario comunicare ai clienti VALUTAZIONI SULLA SICUREZZA Valutazioni condotte nel rispetto delle vi- DI PRODUZIONE l’esistenza di tali dispositivi negli articoli in genti normative che regolano i massimi li- Le varie parti costitutive sono fornite di eti- vendita, va chiarito che i dati raccolti sono BIOLOGICA velli di emissioni ammissibili per detto si- chette RFID che ne individuano la funzio- unicamente quelli indispensabili per finali- Oggi vi è molta sensibilità in merito al- stema evidenziano l’assenza di effetti bio- ne e la posizione nel prodotto finale. I ro- tà di mercato, evitando l’inserimento di da- l’impatto biologico dei campi elettroma- logici rilevabili per situazioni di esposizio- bot assemblatori, forniti di lettore, identifi- ti personali. Infine vanno garantite idonee gnetici sul corpo. Per i sistemi RFID esi- ni di breve durata. Per prestazioni profes- cano e montano il pezzo corretto. Su un misure di sicurezza (trasmissione dei dati, ste lo standard europeo EN50364 emesso sionali che contemplano l’esposizione con- data base nel centro controllo vengono re- accesso alle banche dati, cifratura) e le dal CENELEC per la valutazione dei limiti tinuativa a lettori di etichette elettroniche gistrate le varie fasi di montaggio per cui è aziende produttrici devono garantire l’ef- di esposizione ai campi prodotti da siste- l’impatto biologico è tuttora oggetto di ap- possibile verificare, in tempo reale, il cor- fettiva disattivazione delle etichette elettro- mi RFID. In esso si richiede la conformità profondimenti e valutazioni da parte delle retto svolgimento di tutte le operazioni ed niche all’uscita dall’esercizio commercia- alle linee guida relative alla raccomanda- preposte organizzazioni mondiali della sa- applicare eventuali azioni correttive. È pos-D I G I T A L E le, oppure inserire le medesime in elemen- zione europea ICNIRP (Commissione in- nità, come peraltro accade per gli altri si- sibile effettuare la lettura nelle fasi interme- ti asportabili. ternazionale sulla protezione dalle radia- stemi wireless. Conseguentemente, ci si fo- die, anche per mezzo di lettori portatili zioni non ionizzanti). calizza sulle situazioni di sistemi RFID do- eventualmente forniti di interfaccia radio Occorre quindi operare una distinzione tra ve l’intensità del campo elettromagnetico (WLAN) per la trasmissione dei dati in tem- esposizioni di breve durata, quali ad esem- ed i tempi di esposizione risultano maggio- po reale alla banca dati centrale. pio una transazione con etichetta elettroni- ri e quindi richiedono alcune attenzioni ge- • L’esempio di FIAT-Powertrain ca a sfioramento di un privato ed esposi- stionali, come già avviene ad esempio per Nel corso del 2005 è stata sviluppata una zioni continuative, quali le attività di mo- gli operatori che fanno uso di videotermi- soluzione che, utilizzando le etichette RFID nitoraggio professionale riscontrabile ad nali e per i quali sono previste pause, rota- attive, consente l’impostazione delle fasi di esempio nella logistica. zioni e così via. produzione/assemblaggio dei motori, non-8 9
  7. 7. RFID E SENSORI OVUNQUE D I G I T A L E ché la raccolta dei dati di qualità e rintrac- realizzato un sistema con varco attraverso il produzione dei lotti). Anche se al momento prodotto ha consentito di conoscere con ciabilità lungo tutto il processo produttivo. quale venivano monitorate tutte le attività di coesistono all’interno dell’impianto codici a precisione ogni fase del processo produtti- Se si tiene presente che ogni motore attra- carico-scarico. Le etichette elettroniche so- barre e tag RFID, l’obiettivo di lungo termine è vo e logistico. versa circa 2000 diverse fasi di lavorazio- no state applicate direttamente sul telaio del quello di adottare RFID per tutti i componen- • L’esempio della Arnaldo Caprai ne, risulta evidente che l’adozione di un si- contenitore/pallet. ti e non solo quelli di classe A. Ora con la tecnologia RFID il tappo della stema RFID per la tracciabilità lungo la fi- • L’esempio di Honda Italia • L’esempio del Consorzio Latterie Sociali bottiglia si può leggere, scrivere e cancella- liera produttiva consente, in caso di ano- L’utilizzo di sistemi RFID è stato introdotto in Mantovane Virgilio re. Si chiama SmartCork, è stato inventato e malie in fase di collaudo, l’immediata iden- Honda Italia al fine di tracciare i materiali di Questo importante consorzio oggi com- brevettato dalla Lab Id, azienda hi-tech di I N N O V A Z I O N EI N N O V A Z I O N E tificazione del componente anomalo, di- grado A (componenti critici di cui l’azienda è prende 96 aziende e trasforma oltre un mi- Bologna e messo in produzione da Perbac- stinguendo se esso è difettoso oppure è sta- co, azienda produttrice di tappi milanese, to assemblato in modo errato. ed è dotato di un rivoluzionario microchip • L’esempio di Whirlpool Italia che consente futuristiche applicazioni, utili È uno dei più grandi produttori mondiali di sia ai produttori che agli eno-appassionati. apparecchiature domestiche. Presente in Ita- L’umbra Arnaldo Caprai, griffe leader del lia con quattro centri produttivi ha iniziato a Sagrantino di Montefalco e recentemente utilizzare le prime applicazioni di RFID cir- nominata “cantina dell’anno 2006” dalla ca una decina di anni fa. In questo modo è guida gambero Rosso Slow Food è la prima stato possibile registrare un maggior numero in Italia ad adottare questo rivoluzionario di informazioni migliorando la tracciabilità sistema per i propri vini. È intuitivo che le informazioni contenute nel tappo sono fon- damentali per controllare la capillarità del- direttamente responsabile e su cui viene ri- lione di tonnellate di latte l’anno in prodot- la distribuzione, semplificare la gestione di chiesta la massima qualità produttiva e il con- ti di alta qualità. La complessità del siste- immagazzinamento, evitare la contraffazio- trollo in ogni fase). Ogni lotto di questi com- ma di produzione e di spedizione dei pro- ne ed avere il controllo sulle date ed i luoghi ponenti al suo arrivo viene targato con un’e- dotti Virgilio non era in passato supportata di imbottigliamento. tichetta elettronica a 13,56 MHz. Una volta da alcun sistema di controllo automatizza-D I G I T A L E sulla linea di produzione, l’etichetta assegna- to ed era perciò fortemente sentita l’esigen- GESTIONE DELLA LOGISTICA ta al lotto viene allocata sul prodotto realiz- za di organizzare un sistema di tracciabili- E DEI FORNITORI (SUPPLY CHAIN) zato con un pezzo di quel lotto. L’introduzio- tà dei propri prodotti. Si è quindi passati ad Il sistema basato sull’uso di etichette RFID ne della tecnologia RFID ha portato numero- un sistema RFID con etichette apposita- permette un’interrogazione in tempo reale di ogni singolo prodotto e permettendo una si benefici, sia come miglioramento della mente realizzate con materiale conforme della disponibilità della merce e, se neces- maggiore decentralizzazione del sistema in- qualità e della gestione dei lotti, con nette di- al contatto con gli alimenti. Questo ha per- sario, permette la sua localizzazione. È formativo. Circa due anni fa la società ha minuzioni di parti mancanti nella fase di as- messo un controllo puntuale ed in tempo quindi possibile eseguire l’inventario auto- realizzato un progetto pilota volto a testare semblaggio componenti, sia come incremen- reale di tutte le fasi di movimentazione dei matico della merce con grande contrazio- l’impiego della tecnologia RFID per la ge- to della qualità dei dati (disponibilità in tem- prodotti all’interno dello stabilimento. Gra- ne dei tempi abitualmente necessari. Un si- stione del magazzino componenti. È stato po reale dei dati relativi all’avanzamento di zie alle etichette RFID la tracciabilità del stema RFID consente inoltre la scrittura sul-10 11
  8. 8. RFID E SENSORI OVUNQUE D I G I T A L E l’etichetta elettronica di informazioni rela- • Due esempi di utilizzo di RFID da parte di per la lettura/scrittura delle etichette; a que- tive alle date di scadenza dei prodotti e sul- PMI italiane: il Tappetificio Nazionale Ra- sti, sono connesse le antenne per la rileva- la filiera della merce, permettendo così l’ot- dici e Belstaff zione automatica delle etichette RFID, op- timizzazione delle scorte, la veloce movi- Il tappetificio Radici di Cazzano S. Andrea portunamente posizionate sui muletti in di- mentazione di ricevimento e spedizione (Bergamo), noto per il marchio Sit-in, è una retta corrispondenza dell’asta di solleva- della merce: in altre parole si ottiene un delle società più significative in Italia e nel mento dei rotoli di moquette. I terminali guadagno in produttività. mondo nella produzione di tappeti e mo- comunicano con il sistema informativo La facile tracciabilità dei movimenti e la ri- quette. La soluzione implementata per la aziendale tramite una rete senza fili che co- I N N O V A Z I O N EI N N O V A Z I O N E duzione degli errori di consegna della mer- gestione del magazzino nasceva da esigen- ce destinata ai clienti della grande distribu- zione (GDO) costituiscono un altro grande ze veramente particolari, che non poteva- no essere soddisfatte dal solo utilizzo del “Il nuovo sistema di gestione del ma- gazzino ha consentito di minimizzare Veneto) la tecnologia RFID parte dal fi- punto di forza di questa tecnologia. codice a barre. Scaffali alti fino a nove me- ne linea. È stato attrezzato un nastro tra- • L’esempio di Hewlett Packard tri, scarsa illuminazione, impossibilità di ef- gli errori di spedizione, con un conse- sportatore per la raccolta, quindi per la I progetti RFID sono stati lanciati nei centri fettuare la scansione, rimanendo a bordo guente incremento del livello di servi- preparazione della merce per la spedi- di distribuzione di Memphis e di Chester, dei carrelli: questi i problemi principali da zio percepito ed una riduzione dei co- zione e l’inscatolamento. Su questo na- negli Stati Uniti dove, oltre allo stoccaggio risolvere. Per questo sono state scelte eti- sti di recupero delle spedizioni errate. stro, un varco riconosce contemporanea- e alla distribuzione, viene effettuato il pro- chette RFID passive leggibili e scrivibili, ri- mente tutti i prodotti all’interno della Il recupero dell’investimento, di circa cesso di Completion, ossia il post-assem- vestite di materiale plastico e riutilizzabili, scatola e un ulteriore controllo segnala blaggio, l’aggiunta cioè ad ogni stampante che sono state apposte direttamente sui ro- 60.000 euro, è avvenuto in un anno se vi è qualcosa in più. Il tunnel di let- della presa elettrica o del manuale con la e 4 mesi . tura, grazie ad opportune configurazioni lingua del paese di destinazione. Grazie al- la notevole mole di misure effettuate nel ” di antenne, garantisce il 100% di letture corrette. L’applicazione si limita oggi ai corso delle diverse sperimentazioni, è stato capi stesi, ma sarà presto estesa a scarpe possibile lanciare recentemente uno studio, e altri prodotti della società, con funzio- in collaborazione con i ricercatori dell’U- ni di anticontraffazione e certificato di niversità di Stanford, per valutare con pre- autenticità. E per superare le questioniD I G I T A L E cisione i benefici indotti dall’utilizzo delle della privacy, l’etichetta RFID è posta sul tecnologie RFID rispetto al preesistente si- lato esterno del capo, quella che viene stema a “bar code”. Le prime valutazioni rimossa dall’acquirente. hanno ad esempio permesso di verificare come il tempo medio di stoccaggio dei pal- TRACCIAMENTO DEGLI OGGETTI let di stampanti in magazzino sia passato È ormai assodato che oggi l’evoluzione da 90 a soli 11 secondi, senza contare la tecnologica nell’identificazione RFID maggiore accuratezza dovuta all’identifica- toli di moquette, tramite un sistema appo- pre tutto il magazzino. possa fornire soluzioni indispensabili in zione automatica, e non più intenzionale, sitamente studiato per questo tipo di mate- Per quanto riguarda Belstaff (un marchio molti settori commerciali. Alcuni di que- da parte dell’antenna del carrello. riali. Sui muletti vi sono dei terminali RFID della Clothing Company, di Mogliano sti rivestono un’importanza cruciale per12 13
  9. 9. RFID E SENSORI OVUNQUE D I G I T A L E l’incolumità dell’individuo, com’è il ca- la contraffazione dei prodotti di lusso, set- • L’iniziativa RFID della società Ceracarta mi di pagamento mobili e per seguire per- so del mondo sanitario e di quello ali- tore particolarmente interessante per il In Italia, l’adozione del sistema RFID per corsi turistici multimediali. mentare, mentre altri sono importanti per “made in Italy”. la tracciabilità dei farmaci è stata pro- • L’iniziativa RFID all’Autoporto Valle evitare le contraffazioni come nel mon- - ottimizzazione dei processi di logistica e ac- mossa dalla Società Ceracarta (Forlì), in d’Aosta e le Guide Multimediali per il do della moda. cesso semplice e veloce alle informazioni. collaborazione con aziende produttrici Parco Naturale del Mont Avic: Alcuni casi di successo già sviluppati in Nel caso particolare della tracciatura dei e centri di distribuzione operanti nel set- Il programma VINCES per l’arcipelago del proposito hanno dimostrato come la tec- prodotti farmaceutici, l’uso della radiofre- tore. Ciò avrà sicuramente il merito di Parco Naturale del Mont Avic e dell’Auto- quenza sta muovendo i primi passi, soprat- imprimere un contributo a questo tipo di I N N O V A Z I O N EI N N O V A Z I O N E tutto nel contesto internazionale, ma sem- applicazione. Il principale valore di que- bra già offrire grosse promesse di crescita e sta proposta è legato al fatto di aver ver- di riduzione dei costi. ticalizzato l’uso dell’identificazione a ra- Nel panorama italiano la problematica diofrequenza per il settore del packaging oltre che assumere una valenza di otti- (impacchettamento) farmaceutico, stu- mizzazione dei processi, riveste un’im- diandone i flussi e le specificità con ad- portanza normativa. Infatti, secondo l’at- detti del settore sia pubblico che priva- tuale legislazione, le confezioni dei me- to. Seguono poi altre applicazioni di Ce- dicinali ad uso umano erogabili dal SSN racarta legate alla tracciabilità tramite devono essere dotate di bollini conformi RFID in settori quali la zootecnica e l’a- alle prescrizioni del Decreto del 2 ago- groalimentare. L’identificazione elettro- sto 2001 (Numerazione progressiva dei nica degli animali e/o dei prodotti agroa- medicinali erogabili dal Servizio Sanita- limentari fornisce una metodologia di rio Nazionale, G.U. del 2/11/2001, Serie tracciatura in tempo reale e a ritroso nel Generale n° 270) e devono essere appo- tempo, utile a fini amministrativi, di qua- sti su tutte le confezioni in modo tale da lità dei prodotti e di tutela sanitaria. nologia sia efficace, ad esempio: poter essere facilmente rilevati in qua- Infine, altri campi chiave nell’applica- porto Valle d’Aosta è un progetto estrema- - nel tracciamento dei prodotti farmaceuti- lunque momento. zioni di RFID sono nel controllo degli mente innovativo in quanto riunisce conte-D I G I T A L E ci ed ematici; L’uso della tecnologia RFID, a questa pro- accessi, sicurezza e gestione del perso- nuti e tecnologie all’avanguardia. - nell’inventario delle farmacie e delle ap- blematica, vuole favorire e semplificare i nale, gestione presenze, sistemi di bi- I punti chiave del progetto sono: parecchiature medicali; flussi informativi che si creano per il moni- gliettazione ed abbonamenti prepagati, - Guide Multimediali - nella riduzione delle falsificazioni dei pro- toraggio dei farmaci immessi in commer- anticontraffazione e antitaccheggio per - Localizzazione via RFID dotti farmaceutici e nella tutela dei marchi; cio in Italia nonché limitare le frodi e i fur- la tutela dei marchi. - Wireless Hotspot da cui accedere a servi- - nell’identificazione della posologia far- ti a danno del Servizio Sanitario Naziona- zi turistici di vario genere. maceutica del paziente e nella riduzione le. Inoltre, potendo essere estesa a tutte le SERVIZI ALLA PERSONA Per quanto riguarda la parte più innovativa di errori di somministrazioni; fasi della filiera distributiva del farmaco, Si stanno cominciando a diffondere nuovi del progetto, nel comprensorio del Parco - nella tracciabilità dei prodotti alimentari; permette di uniformare il processo di trac- utilizzi delle tecnologie RFID per migliora- Naturale del Mont Avic viene fornito un - nella moda, in particolare per combattere ciatura fra tutti gli organismi coinvolti. re la qualità della vita, per facilitare i siste- servizio di Guide Multimediali per i turisti14 15
  10. 10. RFID E SENSORI OVUNQUE D I G I T A L E LA RFID ENTRA IN RETE: IL SISTEMA ZIGBEE che si apprestano alle escursioni sui sugge- sitatori di Covarey e Punti Informativi di stivi sentieri montani del parco. I turisti po- Champdepraz e Champorcher) verranno tranno affittare un computer palmare attrez- realizzati degli hot spot in cui i turisti po- zato con un lettore RFID e un software di tranno scaricare via Wi-Fi, Bluetooth o In- guida multimediale o, se dotati di un pro- frarosso la guida leggera sul loro palmare prio palmare, potranno effettuare il down- personale o affittare uno dei palmari in do- load di una versione leggera della stessa tazione al parco. guida. Inizialmente su quattro itinerari, ti- Al termine dell’escursione potranno stam- I N N O V A Z I O N EI N N O V A Z I O N E picamente estivi, verranno installati un cer- pare un breve “attestato” con le statistiche to numero di Tag RFID attivi destinati a due relative al percorso da loro effettuato. fuzioni. - Identificazione di Punti di Interesse (POI) dislocati lungo il sentiero e conseguente presentazione automatica dei contenuti “L’importanza di questofattore di re- siede soprattutto nell’alto progetto ri- multimediali ad essi correlati (fotografie, te- plicabilità, non solo in altri parchi na- Aggiungendo alle etichette attive RFID la ca- E SE METTO UN RFID/ZIGBEE sti, contributi audio o filmati). turali o nelle realtà di interesse am- pacità di autoconfigurarsi in una rete senza fi- NEL TELEFONINO? - Localizzazione e guida nel percorso in ca- li ad hoc e integrando in esse eventuali sen- bientale, ma in qualunque realtà di ti- so di bivi o biforcazioni sul sentiero. sori/attuatori, si passa al mondo dei microdi- Se si inserisce un elemento RFID o ZigBee nel In corrispondenza dei tre principali punti po turistico come i centri storici, i mu- spositivi intelligenti. Uno standard sviluppato- telefonino, con un unico terminale diviene di accesso ai sentieri del parco (Centro Vi- sei e le basiliche. . si proprio per rispondere alle esigenze di que- possibile gestire sia le tradizionali comunica- ” sti tipi di dispositivi e di reti è ZigBee (termine anglosassone riferito al volo dell’ape, qui usa- zioni (GSM, GPRS e UMTS) sia i servizi offer- ti da sistemi RFID e ZigBee in assoluta sicu- to come parodia dell’informazione che si spo- rezza e flessibilità. sta a zig-zag tra un nodo e l’altro della rete). Gli ambiti applicativi per questi dispositivi RFID ZIGBEE si estendono da quelli tipici della logistica, - Anticontraffazione - Rete di sensoriD I G I T A L E dell’identificazione e dei micropagamenti - Controllo accessi per autostrade e documenti - Giochi di gruppo a quelli del monitoraggio e del controllo, - Ticketing - Tracciamento e ad esempio l’automazione domestica, l’au- - Automotive localizzazione tomazione industriale e di edifici, l’ottimiz- - Logistica - Informazioni zazione del trasporto e le informazioni sul - Identificazione turistiche traffico, il monitoraggio della sa- animali domestici - Pagamento pedaggi lute, il controllo ambientale. ABI free-gate Research prevede un mercato di - Sicurezza in ambienti outdoor circa 80 milioni di nodi ZigBee - ... già nel 2006.16 17
  11. 11. RFID E SENSORI OVUNQUE D I G I T A L E Un elemento importante di RFID è la fles- mettere sull’auto, così farei tutto con il cel- • SERVIZIO INFORMAZIONI: il servizio In- interesse. Il principale “bisogno” che gli sibilità, che permette a tale tecnologia di lulare…”. formazioni permette, avvicinando il cellula- utenti vorrebbero soddisfare è la possibi- essere applicata a contesti molto diversi tra - Un ultimo contesto di utilizzo è il paga- re al lettore di RFID, di ricevere informazio- lità di ricevere informazioni/aggiorna- loro: vengono qui elencate alcune applica- mento della spesa al supermercato, ad ni di vario tipo, ad esempio informazioni sui menti in tempo reale e nell’effettivo mo- zioni che, già in uso su aree nazionali più esempio attraverso la lettura di codici/tag monumenti e palazzi oppure informazioni mento/luogo in cui vi è la necessità di ri- o meno estese, hanno riscosso successo. presenti sul prodotto “Passo il cellulare sul sugli orari di arrivo dei mezzi pubblici. L’am- ceverli. Avrebbero, in questo modo, la prodotto e in automatico lo pago, senza far bito di applicazione che suscita maggiori percezione di poter disporre di un “servi- • BORSELLINO ELETTRONICO: i “biso- coda alla cassa”. consensi è la ricezione di informazioni push zio personalizzato”. I N N O V A Z I O N EI N N O V A Z I O N E gni” fondamentali, potenzialmente soddi- sfatti dal Borsellino elettronico, sono: - ridurre/evitare i tempi di attesa in coda “SERVIZIOricevere informazioni av- Permette di INFORMAZIONI per il pagamento; - evitare di portare con sé il portafoglio, ac- vicinando il cellulare al lettore di e- tag . corpando portafoglio e cellulare in un uni- co strumento (il cellulare, appunto). ” I “contesti d’uso” in cui l’applicazione RFID/borsellino elettronico potrebbe esse- re utilizzata con successo sono: - il Borsellino elettronico quale alternativa al contante nelle piccole spese, ad esem- pio per l’acquisto del giornale o il paga- mento al bar (”Lo userei quando non vo- glio tirar fuori il portamonete…”). - Il pagamento dei mezzi pubblici in sosti- tuzione di biglietti ed abbonamenti carta- cei: “Ci carico l’abbonamento, pago l’au-D I G I T A L E tobus con il cellulare. Il controllore dovreb- be avere uno strumento di verifica… oppu- re ricevo un SMS di conferma dell’avvenu- to pagamento”. - Un ulteriore ambito di interesse consiste nel pagamento di cinema, teatro, telepass, skipass…”Quante code eviterei… e poi con “BORSELLINO ELETTRONICO av- Permette di effettuare pagamenti sul traffico, relative all’area in cui ci si tro- va, connessa alla possibilità di ricevere sug- I “contesti d’uso” di maggior interesse ed utilità sono: un solo strumento potrei fare tantissimi pa- gerimenti su percorsi alternativi. - la ricezione di aggiornamenti sulla situa- gamenti diversi. Adesso il telepass è como- vicinando il cellulare al lettore di e- Anche il servizio informazioni su orario zione del traffico nell’area in cui ci si tro- do, ma è uno strumento in più che devo tag . di arrivo dei mezzi pubblici ha riscosso va, in tempo reale;18 ” 19
  12. 12. RFID E SENSORI OVUNQUE D I G I T A L E - la possibilità di ricevere informazioni su- come sistema di allarme. Dovrebbe, cioè, • AUTOMOTIVE: il servizio automobili- Sussiste anche la possibilità di ricevere pro- gli orari di arrivo dei mezzi pubblici di in- essere possibile avvisare il conducente in stico permette al cellulare di ricevere in- memoria sulle scadenze e sui controlli da teresse (“se sono alla pensilina del “3”, l’in- caso di emergenza (scippi, risse…) tramite formazioni da sensori collocati all’inter- effettuare (es. cambio olio), in particolare formazione che voglio ricevere è su quello cellulare che comunica con un apposito no dell’auto ed avvisare il conducente del dalla “componente femminile” dei gruppi. specifico autobus”): in questo caso l’idea è sensore allocato sull’autobus. Ciò aiutereb- malfunzionamento oppure di inviare la I “bisogni” principali che per questa applica- di poter avere queste informazioni sia alla zione riguardano la possibilità di prevenire fermata, in relazione alle linee presenti, sia guasti e malfunzionamenti dell’auto ed avere direttamente sull’autobus, al fine di seguire informazioni utili in caso di auto “in panne”. I N N O V A Z I O N EI N N O V A Z I O N E percorsi personalizzati; I “contesti di utilizzo” sono: - per quanto riguarda le applicazioni lega- - essere informati in tempo reale sulle ano- te alle informazioni su monumenti, appare malie relative a parametri di malfunziona- interessante la possibilità di sostituire le mento dell’auto non rilevati dagli attuali in- guide audio dei musei, utilizzando il pro- dicatori (pressione gomme, logorio pasti- prio cellulare e rendendo la visita più inte- glie freni, assetto ruote…). In caso di gua- rattiva; sto dell’auto, si vorrebbe ricevere indica- - poter utilizzare il lettore di RFID per rice- zioni sulle autofficine presenti nei paraggi. vere informazioni sulla situazione di chiu- - Poter ricevere informazioni periodiche sura e/o innevamento degli impianti sciisti- sullo stato dell’auto e “ricordare” le sca- ci, che viene percepita di ancora maggior denze quali cambio olio, filtro aria, sostitu- interesse se “potenziata” dalla possibilità di zione gomme, bollino blu, revisione… “pagare il giornaliero senza fare code alle casse”; - infine, può divenire disponibile la ricezio- “cellulare riceve segnali dai sensori Il AUTOMOTIVE ne di informazioni su offerte promozionali di interesse per l’utente “ad esempio, sia- auto e, in caso di necessità, invia mo al Politecnico, dobbiamo andare a l’opportuna segnalazione ad un con-D I G I T A L E mangiare e ci vengono segnalate le offerte, ducente e/o officina . il menu e le promozioni dei bar in zona...”; - un’ultima applicazione è peculiare in be molto nel segnalare “anomalie” senza segnalazione direttamente all’autofficina. ” quanto ha una connotazione diversa dalle doversi scontrare con la “popolosità dei Il servizio è interessante relativamente alla altre: con il cellulare non si riceve, ma si mezzi pubblici e la conseguente irraggiun- possibilità di ricevere informazioni sui comunica e il sensore collocato nell’am- gibilità del conducente”. parametri abitualmente non segnalati dai biente funziona come ricevente anziché La principale “resistenza all’uso” di queste display dell’automobile, sia in caso di come emittente. L’applicazione è quella tipologie di servizio riguardano il timore di emergenza (perdita olio, ruota a terra…), per cui, in riferimento ai mezzi pubblici, è essere “bombardati di informazioni di po- sia per un check up periodico (logorio e as- stato suggerito l’uso della tecnologia RFID co/scarso interesse”. setto ruote, filtri usurati,…).20 21
  13. 13. RFID E SENSORI OVUNQUE D I G I T A L E - L’utilizzo come antifurto (“Un sistema rischiare di ricevere informazioni superflue: che ti avvisi se la tua macchina si sta al- “le informazioni che mi arrivano sul cellu- lontanando!”) e la ricezione di informazio- lare non devono essere ridondanti rispetto ni sul superamento dei limiti di velocità a quelle che mi segnalano già i comuni specifici per le varie strade (“Se in una stra- strumenti dell’auto-benzina, acqua, olio, da ci sono diversi limiti di velocità ed i freni…”. sensori rilevano che li sto superando mi • DOMOTICA: il servizio Domotica per- I N N O V A Z I O N EI N N O V A Z I O N E mette di utilizzare la tecnologia RFID per gestire gli apparati della casa: è possibile effettuare la gestione sia da remoto, sfrut- tando il dialogo del cellulare con un server posizionato in casa, sia in locale utilizzan- do il cellulare come telecomando unico. La possibilità di controllare e gestire gli ap- parati di casa utilizzando il cellulare come interfaccia unica interessa solo nell’ottica di poter effettuare tali operazioni da remoto. I “bisogni” che si vorrebbero poter soddisfa- avvisano tramite cellulare”). La caratteri- stica principale di questo utilizzo della tec- re sono la gestione degli elettrodomestici, - la possibilità di poter usare il cellulare nologia RFID è che le informazioni “forni- dell’antifurto, del riscaldamento da remoto. per rispondere al citofono di casa ed evi- te dalla propria auto”, sia in caso di emer- L’utilizzo del cellulare per il controllo in tare incursioni indesiderate. genza, sia come check up periodico, co- loco degli apparati della casa, invece, Le “caratteristiche” ritenute, unanimemen- stituiscano un aiuto ed un promemoria per potrebbe rispondere solo alle esigenze te, fondamentali sono la sicurezza e preci-D I G I T A L E l’utente, ma non una sua totale sostituzio- specifiche di persone anziane o disabili. sione totali nel funzionamento, nonché la ne nella gestione dell’auto. Pertanto sarà I “contesti d’uso” effettivi riguardano: possibilità di controllare con un dispositivo lui a scegliere se inviare i dati alla propria - la possibilità di controllare ed attivare gli elet- unico tutti gli elettrodomestici. autofficina/soccorso stradale “Non vorrei trodomestici (forno, lavatrice, lavapiatti…) e che le informazioni venissero trasmesse automaticamente al carro attrezzi, ne avrei gli impianti della casa (riscaldamento, irriga- zione, antifurto, videosorveglianza, accensio- “possibile controllare e gestire gli È DOMOTICA paura perché sono certo che mi verrebbe ne casuale delle luci di casa per dissuadere a costare troppo...”. eventuali ladri) da remoto. Questo per “velo- elettrodomestici, l’antifurto, il riscal- Oltre alla possibile “resistenza all’uso” ap- cizzare le operazioni e risparmiare tempo”, damento… a distanza oppure diret- pena evidenziata, c’è anche quella di non ma anche “per rimediare alle dimenticanze”. tamente da casa, con il cellulare .22 ” 23

×