• Save
Sistemi di coltivazione: substrati e nutrizione - a cura di Biagio Iemmulo
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Like this? Share it with your network

Share

Sistemi di coltivazione: substrati e nutrizione - a cura di Biagio Iemmulo

  • 3,716 views
Uploaded on

Workshop 'Sistemi di coltivazione: substrati e coltivazione' - Fiera Agrem di Vittoria (Rg), 2 aprile 2011 - Relazione di Biagio Iemmulo di Perlite Italiana Srl - Divisione Agricoltura

Workshop 'Sistemi di coltivazione: substrati e coltivazione' - Fiera Agrem di Vittoria (Rg), 2 aprile 2011 - Relazione di Biagio Iemmulo di Perlite Italiana Srl - Divisione Agricoltura

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
3,716
On Slideshare
1,897
From Embeds
1,819
Number of Embeds
7

Actions

Shares
Downloads
0
Comments
0
Likes
0

Embeds 1,819

http://Agronotizie.imagelinenetwork.com 1,802
https://www.google.it 9
http://www.slideshare.net 3
http://www.google.it 2
http://intranet2.imageline.it 1
http://www.google.ro 1
https://www.pinterest.com 1

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Giornata del fuori suolo “Sistemi di coltivazione: substrati e nutrizione” 2 Aprile 2011 Relatore: Dott. Biagio Iemmulo DIVISIONE AGRICOLTURA
  • 2. Perlite Italiana Perlite Italiana opera da anni nell'ambito del "fuori suolo"  ed è specializzata nella produzione di substrati specifici. L'azienda è diventata leader di mercato in Italia grazie alla sua capacità di soddisfare appieno le esigenze del mercato per tutti i tipi di coltivazioni (orticole, frutticole e floricole). Perlite Italiana fornisce prodotti di qualità e soluzioni ad alto contenuto tecnologico .   La vendita dei prodotti è affiancata da un moderno e qualificato servizio di assistenza tecnica, supportato da professionisti del settore che operano sul mercato da molti anni. AGREM – 02/04/2011 DIVISIONE AGRICOLTURA
  • 3.
    • Allevamento di vegetali in mezzo liquido
      • Assenza di substrato colturale,
      • L’apparato radicale viene più o meno immerso in una soluzione nutritiva nelle diverse fasi fenologiche.
      • Floating system idroponica galleggiante
      • Film nutritivo (NFT)
      • Aeroponica
    • Allevamento di vegetali su substrato
    • Impiega substrati colturali diversi dal terreno in situ
    • Vengono erogate soluzioni fertilizzanti ben calibrate e distribuite razionalmente nelle diverse fasi fenologiche.
      • Sacco Agripan Vaso Contenitore
    Il fuori suolo o idroponica AGREM – 02/04/2011 DIVISIONE AGRICOLTURA
  • 4. I sistemi di recupero di acque di drenaggio di Perlite Italiana AGREM – 02/04/2011 DIVISIONE AGRICOLTURA
  • 5. I substrati di Perlite Italiana AGRIPAN perlite pura AGRILIT AGRIPAN cocco e perlite AGREM – 02/04/2011 DIVISIONE AGRICOLTURA
  • 6.
    • La scelta del substrato dipende:
    • Dalle esigenze colturali
    • Dalle caratteristiche dei substrati
    • Il Metodo De Boodt
    • Raffronti tra le curve di rilascio idrico di substrati organici (perlite e cocco- perlite e torba) e substrati inorganici (Agrilit 3 e Agrilit 2)
    • Dal comportamento dell’acqua nel substrato
    • Dai Parametri di percolabilità e di CSC dei substrati
    • Dai principi di utilizzo e riutilizzo del substrato
    AGREM – 02/04/2011 DIVISIONE AGRICOLTURA
  • 7. Le colture zucchino cetriolo gerbera melanzana rosa pomodoro peperone anthurium AGREM – 02/04/2011 DIVISIONE AGRICOLTURA
  • 8. Scelta di substrati a base di perlite espansa e perlite espansa e cocco
      • Inorganico
      • perlite espansa, lana di roccia, lapillo vulcanico, pomice, etc.
      • Organico
      • perlite e cocco, torbe, fibre di cocco, etc.
      AGREM – 02/04/2011 DIVISIONE AGRICOLTURA
  • 9. Le caratteristiche dei substrati AGREM – 02/04/2011 DIVISIONE AGRICOLTURA
  • 10. Metodo De Boodt Metodo analitico che consente di misurare il contenuto idrico dei substrati a tensioni predefinite, creando curve di rilascio idrico per ogni materiale. Viene definita tensione la forza con cui le radici della pianta estraggono l’acqua da un substrato. AGREM – 02/04/2011 DIVISIONE AGRICOLTURA
  • 11. La curva di rilascio idrico dei substrati ORGANICI AGREM – 02/04/2011 DIVISIONE AGRICOLTURA
  • 12. La curva di rilascio idrico dei substrati INORGANICI AGREM – 02/04/2011 DIVISIONE AGRICOLTURA
  • 13. Il comportamento dell’acqua nei substrati a base di perlite L’acqua procede dalla superficie del substrato verso gli strati più profondi con un movimento rapido rispetto ai substrati organici e caratterizzato da un profilo a cuneo. Corretto rapporto aria-acqua Buon drenaggio Contenimento di fitopatie Il comportamento dell’acqua in un substrato granuloso garantisce una maggiore presenza d’aria negli strati superficiali rispetto a quelli sottostanti. AGREM – 02/04/2011 DIVISIONE AGRICOLTURA
  • 14. Percolabilità Capacita’ scambio cationico AGREM – 02/04/2011 AGRILIT C > 1 cm/s AGRILIT 2 > 1 cm/s AGRILIT 3 > 1 cm/s AGRILIT C 26,00 meq/100g AGRILIT 2 0,87 meq/100g AGRILIT 3 0,79 meq/100g DIVISIONE AGRICOLTURA
  • 15. Agripan Principi di utilizzo del sacchetto Muovere il sacchetto per una migliore miscelazione dei componenti del substrato Posizionare il sacchetto accertandosi che non risulti a diretto contatto con il terreno 7 giorni prima della messa a dimora iniziare ad imbibire uniformemente il substrato con soluzione nutritiva di riempimento Praticare i fori necessari per mettere a dimora le piante, in funzione delle colture e delle varietà Mantenere il substrato imbibito; 24 ore prima della messa a dimora irrigare con soluzione fertilizzante accertandosi del perfetto funzionamento degli ugelli Dopo 24-48 ore irrigare attenendosi al programma di concimazione predefinito . Principi di riutilizzo del sacchetto I sacchetti Agripan possono essere impiegati per più cicli di produzione. Grazie alla disidratazione reversibile del substrato, vengono facilitate le operazioni di imbibimento. Effettuare un’operazione di lavaggio del substrato con acqua e mezzi di disinfezione, sulla base di indicazioni specifiche dei tecnici . AGREM – 02/04/2011 DIVISIONE AGRICOLTURA
  • 16. Analisi dell’acqua con EC frequente nelle nostre zone AGREM – 02/04/2011 DIVISIONE AGRICOLTURA
  • 17. Analisi dell’acqua con EC basso AGREM – 02/04/2011 DIVISIONE AGRICOLTURA
  • 18. Analisi dell’acqua con EC molto alto AGREM – 02/04/2011 DIVISIONE AGRICOLTURA
  • 19. Problematiche della pianta in caso di accumulo di sali AGREM – 02/04/2011 DIVISIONE AGRICOLTURA
  • 20. Per realizzare correttamente una coltivazione "fuori suolo" sono necessari le seguenti strutture e strumenti
    • Serre ventilate di adeguate dimensioni
    • Substrati colturali di comprovata efficacia, da scegliere in funzione delle condizioni pedoclimatiche e delle varietà colturali da produrre:
    • Sistemi di supporto dei substrati e/o di recupero delle acque di fertirrigazione
    • Sistemi di irrigazione e di fertirrigazione, controllati da programmi computerizzati
    • Eventuali impianti di riscaldamento basale e di condizionamento ambientale
    • Programmi di gestione computerizzati
    AGREM – 02/04/2011 DIVISIONE AGRICOLTURA
  • 21.
    • Colture maggiormente protette dagli attacchi di patogeni grazie all'utilizzo di substrati sani e isolati dal terreno
    • Incremento delle rese con riduzione dei costi produttivi
    • Quantità garantite con possibilità di fornire mercati più vasti
    • Alta e costante qualità dei prodotti per soddisfare i mercati più esigenti
    • Migliore gestione del regime idrico e razionale apporto degli elementi nutritivi
    • Pronta risposta alle forzature con anticipazione della produzione e cicli di più lunga durata
    • Maggior flessibilità nel cambiamento delle varietà secondo le tendenze del mercato
    • Semplificazione e eliminazione di molte operazioni colturali con conseguente minor costo di manodopera
    • Razionalizzazione e possibilità di meccanizzazione delle operazioni di raccolta
    • Limitata presenza di erbe infestanti e pulizia dell'ambiente
    • Possibilità di operare in regime di Marchio e di Garanzia della Qualità (ISO 9001)
    La coltivazione protetta fuori suolo su substrato presenta molti vantaggi di carattere tecnico ed economico, quali AGREM – 02/04/2011 DIVISIONE AGRICOLTURA
  • 22. Spese di esercizio della coltura di pomodoro con il metodo tradizionale e con il metodo del fuori suolo AGREM – 02/04/2011 DIVISIONE AGRICOLTURA
  • 23. Perlite espansa: un prodotto ecocompatibile
    • Utilizzo pluriennale del materiale con stessi risultati produttivi.
    • Minor esigenza di impiego di prodotti fitosanitari.
    • Nessun prodotto geodisinfestante.
    • Possibilità di riciclare la soluzione circolante
    • Perlite Italiana
    • è partner del progetto della Comunità Europea
    • EUphoros7
    • “ Efficient use of inputs in protected horticulture”,
    • che ha come obiettivo lo sviluppo di sistemi sostenibili in coltura protetta.
    • Nel progetto Perlite Italiana ha collaborato e ha sviluppato una tecnologia per il riutilizzo della perlite espansa esausta alla fine dell’ impiego in coltura .
    AGREM – 02/04/2011 DIVISIONE AGRICOLTURA
  • 24. vi ringrazia per l’attenzione I nostri contatti: www.perlite.it [email_address] UFFICI e STABILIMENTO Alzaia Trento 7 – 20094 Corsico – Milano Tel +39 024407041 Fax +39 024401861 AGREM – 02/04/2011 DIVISIONE AGRICOLTURA