• Save
Prodotti fitosanitari: le novità 2012 - seconda parte
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Prodotti fitosanitari: le novità 2012 - seconda parte

on

  • 3,831 views

'Prodotti fitosanitari: le novità 2012'. L'evento si è svolto 21 febbraio a Bologna: protagonisti, i nuovi agrofarmaci disponibili per l'annata agraria in corso. Tre sessioni sono state dedicate a ...

'Prodotti fitosanitari: le novità 2012'. L'evento si è svolto 21 febbraio a Bologna: protagonisti, i nuovi agrofarmaci disponibili per l'annata agraria in corso. Tre sessioni sono state dedicate a insetticidi-acaricidi, erbicidi e fungicidi.
Il reportage su http://agronotizie.imagelinenetwork.com/difesa-e-diserbo/2012/03/01/agrofarmaci-le-novitagrave-2012-le-relazioni-i-video-le-foto-14986.cfm

Statistics

Views

Total Views
3,831
Views on SlideShare
3,831
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Prodotti fitosanitari: le novità 2012 - seconda parte Prodotti fitosanitari: le novità 2012 - seconda parte Document Transcript

    • SSERVATORIO NCONTRI Bologna - 21 febbraio 2012 Eptametiltrisilossano,polialchilene ossido modificato (SILWET VELONEX): esperienze applicative ed effetto antideriva del nuovo coadiuvante Massimo Dal Pane Sumitomo Chemical Italia 49
    • Silwet VELONEX Esperienze applicative ed effetto antideriva Bologna 21.2.2012 • Che cosa è ? – VELONEX appartiene alla famiglia dei coadiuvanti a base di Trisilossani Alcossilati (TSA) – I Trisilossani Alcossilati (TSA) sono surfattanti non-ionici in natura costituiti da • un gruppo silossano idrofobo • un gruppo alcossilato idrofilico Garanzia di una perfetta bagnatura e rapido assorbimento delle sostanza Maggior garanzia di risultato anche in condizioni avverse 50
    • Come agisce Effetto di struttura sull’irrorazione Hydrophobic Tensioattiva group Velonex convenzionale Irrorazione Irrorazione difficile Hydrophilic facilitata group EFFETTO ZIP Come agisce Effetto dei surfattanti200 μ water Adhäsit Frigate VELONEX 0,1% (marlapon) (AGE) 1 1,65 1,33 ca 25 Courtesy of Spiess-Urania ~ Germany 51
    • Quali sono ivantaggi Migliore “spalmatura” dellasoluzione irrorata con Assorbimento più rapidoconseguente miglior copertura (grazie alla infiltrazione stomatica)delle colture trattate Miglior resistenza al dilavamento Miglior protezione dellecolture o parti di esse di (grazie al rapido assorbimento)difficile bagnatura (es: Assoluta compatibilità con erbicidi,spighe di cereali, grappoli, fungicidi, insetticidi e fitoregolatoricavolfiore, foglie cipolle, (nessuna attività biologica ma soloecc) fisica) Maggior adesività dellasoluzione e minor dilavamento Possibile riduzione dei volumi(ideale per prodotti di d’acquacopertura) Attività antiderivaMigliore penetrazionestomatica della soluzione Riduzione dei tempi di lavorazione(ideale per prodotti Efficace anche nelle applicazioni alcitotropici e sistemici) terreno (es. irrigazioni a goccia)• Attività 2010-2011 – Prove in miscela con diversi principi attivi • Insetticidi – acaricidi • Fungicidi • Erbicidi nelle quali viene evidenziata le miglior efficacia ottenuta grazie alla presenza di Silwet VELONEX – Prove svolte da Università di Gent (Belgio) per verifica dell’attività di antideriva del prodotto 52
    • SSERVATORIO NCONTRI Bologna - 21 febbraio 2012 Amisulbrom (SANBLIGHT e LEIMAY):nuovi antiperonosporici per la vite e le orticole Enrico Boccaletti Scam 53
    • Amisulbrom Le tappe dello sviluppo Sanblight - Leimay 1999 - Nissan Chemical scopre Amisulbrom, nuova molecola della famiglia dei sulfonamidi ad azione specifica contro gli Oomiceti (Peronospore) 2002 - Nissan Chemical inizia lo sviluppo in Giappone Nuovi fungicidi antiperonosporici 2003 - SCAM stringe alleanza strategica con Nissan Chemical per lo sviluppo di nuovi prodotti. L’anno successivo inizia lo sviluppo in Italia di Amisulbrom Nissan Chemical sviluppati e 2008 - termina lo sviluppo di Amisulbrom 20 SC (Leimay) e presenta la domanda di distribuiti da SCAM registrazione a fine anno. Inizio 2009 - termina lo sviluppo di Amisulbrom + Mancozeb (Sanblight) e presenta la domanda a fine anno. Enrico Boccaletti Development Manager SCAM S.p.A. Fine 2009 - termina lo sviluppo di Amisulbrom + Folpet e presenta la domanda a metà enrico.boccaletti@scam.it dell’anno successivo 2010 – sviluppo di nuove formulazioni MZ-free per prossime registrazioni LD50 orale ratto: > 5000 ppm La molecola Le LD50 dermale coniglio: LC50 quaglia caratteristiche dei principi attivi: una lunga serie di dati…. > 5000 ppm > 2000 ppm/dieta LC50 anatra > 2000 ppm/dieta Chemical class: Sulfonamide LC50 inalatoria ratto > 2,85 mg/l dopo 4 ore Common name: amisulbrom (ISO proposed) LD50 ape > 100 µg/ape LC50 trota > 51,5 µg/litro a 96 ore Chemical name: (IUPAC) 3-(3-bromo-6-fluoro-2-methylindol-1-ylsulfonyl- LC50 carpa > 22,9 µg/litro a 96 ore N,N-dimethyl-1,2,4-triazole-1-sulfonamide LC50 pulce d’ acqua (Daphnia sp.) > 36,8 µg/litro a 48 ore Irritazione cutanea coniglio Non irritante Structural formula: Irritazione oculare coniglio Non irritante Br Sensibilizzazione cutanea cavia Non sensibilizzante Nome comune (ISO): amisulbrom Me N Famiglia chimica Le caratteristiche dei principi attivi: una lunga lista di dati… sulfonamidi F Meccanismo di azione Inibizione della catena respiratoria mitocondriale QiI (“Quinone-Inside-Inhibitor”) O2S N Nome chimico 3-(3bromo-6-fluoro-2-methylindol-1-ylsulfonyl-N,N-dimethyl-1,2,4-triazole-1-sulfonamide N N SO2NMe2 Identificativo CAS 348635-87-0 Aspetto Polvere cristallina di colore paglierino Peso molecolare 466,3 CAS Number: 348635-87-0 Densità 1720 grammi/litro a 20°C Formula: C13H13BrFN5O4S2 Punto di fusione 128-130° C Tensione di vapore 1,8 X 10-8 Pa ( a 25°C) Solubilità in acqua 0,11ppm a 20°C Coeff. di partizione ottanolo / acqua 4,4 a 20°C – Ph 7 Sito di azione L’importanza del meccanismo di azione Famiglia chimica Sostanza attivaMembrana Mitocondriale interna CAA (amidi dell’acido carbossilico) Dimetomorf Mandipropamid TMPD Benthiavalicarb KCN IprovalicarbNADH Fe-S cytochrome c Complex III inner cytozol Fenilamidi Benalaxyl 2Q e- Metalaxyl - Q H2 Qo e bL M-MetalaxylComplex I Complex IV Complex II H2 2Q Q (cytochrome a,a3) QoI (Quinone outside inhibitors) Fenamidone Q Qi bH Famoxadone Q H2 matrix Strobilurine cytochrome b cytochrome c 1 succinate Benzilamidi Zoxamide ½ O2 ADP H2O ATP Acetamidi Cymoxanil Amisulbrom QiI (Quinine indside Inhibitors) Amisulbrom Cyazofamid 54
    • Distribuzione di Amisulbrom all interno di foglie di melone “Log P” e comportamento sulle piante - fonte Nissan Chemical, 2011 - Log P5 100% amisulbrom4 90% 80%3 70% dimetomorf2 60% mesofillo 50% cuticola mancozeb1 Cu oss. 40% esterno 30%0 0,1 1 10 100 1000 10000 100000 20%-1 Solub. H2O (ppm) 10% 0% fosetil-Al 6 ore 4 giorni 7 giorni-2 SANBLIGHT / LEIMAY : argomentario Formulazioni e registrazioni Meccanismo di azione non banalizzato Sanblight Composizione: Amisulbrom 3% + MZ 60% Collocazione ideale in strategie anti-resistenza Formulazione: Microgranuli idrodisperdibili Adesione alle cere: prodotto “inchiodato” alle piante Colture in etichetta: Attitudine alla protezione di grappoli / bacche Vite (28 gg), Patata (7 gg) Resistenza al dilavamento Classificazione: Nocivo, pericoloso per l’ambiente Scarsa influenza clima nel post-trattamento Dosaggi: Vite: 200-250 g/hl – max 4 interventi anno Eccellente attitudine alle associazioni Patata: 2 Kg/ha – max 4 interventi anno Impiego preventivo Formulazioni e registrazioni Formulazioni e registrazioni Sanblight – utilizzo in viticoltura Leimay Composizione: Amisulbrom 200 g/l Formulazione: Sospensione concentrata Colture in etichetta: Patata (7 gg), Pomodoro, Melanzana (3 gg), R Lattuga (3 gg). apertura SANBLIGHT post-alleg./ chiusura Vite in via di estensione Classificazione: Non classificato, pericoloso per l’ambiente Uno scudo protettivo contro la peronospora su acini in via di formazione! Dosaggi: 50 – 60 ml/hl per tutte le colture 55
    • Esempio di posizionamento su POMODORO Esempio di posizionamento su PATATA Sistemici LEIMAY + Citotropici/ LEIMAY SISTEMICI LEIMAY 0,5 + LEIMAY 0,5 + (Mexil Oro R) Rame sistemici (Mexil Oro R) Partner curativo Rame 10 gg 7-10 gg 7-10 gg 10 gg Esempio di posizionamento su LATTUGA LEIMAY 600 + LEIMAY 600 + LEIMAY 600 + LEIMAY 600 Curativo (Cimox) Fosetyl Al Fosetyl Al 7-10 gg 8-10 gg 8-10 gg 56
    • SSERVATORIO NCONTRI Bologna - 21 febbraio 2012 Cyazofamid (RANMAN TOP):innovativa formulazione per il controllo della peronospora su orticole Federico Simonetta Belchim 57
    • Ranman Top, tutto in uno! – Formulazione liquida SC – Contiene 160 g/l Cyazofamid Cyazofamid (RANMAN TOP): – Dose: 0.5 l/ha (80 g ma/ha) – Formulazione pronta all’uso innovativa formulazione per il – Autorizazzione Min: 2012 controllo della peronospora su – Classificazione: Xi – Colture: pomodoro, patata, orticole cucurbitacee Federico Simonetta Ranman Top in una bottiglia Ranman Top, più vantaggi La formulazione • Ranman Top = Ranman TPAnti schiuma + adiuvanti – Stessa efficacia – Stessa distribuzione sulla vegetazione • Una bottiglia • No schiuma Resistenza al dilavamento Agrostat 2009, F04, Wassermengen Blatt-Befall % 100,0 RANMAN TOP Mandipropamid Fluopicolide Check 400 l – Airmix 110 05 – 6,0 km/h – 3,0 bar Spritzstart 8.6.09 7-tägiger Abstand 90,0 Inci denza mal attia a 14 gi or ni dal 90% 200 l – Airmix 110 025 – 6,0 km/h – 3,0 bar 8x Var 79% 80,0 100 l – Airmix 110 015 – 5,8 km/h – 2,0 bar 80% 78% 66% 70,0 70% 67% 60% 60,0 trattament o 50% 50,0 43% 45% UK 40% 33% 27% 40,0 Ranman, 100 l 30% 18% 21% 30,0 Ranman, 200 l 20% 14% 17% 20,0 Ranman, 400 l 10% 9% 7% 7% 7% 10,0 0% 15min 1h 6h 24h 0,0 Irrigazione artificiale 20mm - Inoculo 24h dopo applicazione 24.7. 31.7. 6.8. 13.8. 21.8. 28.8. 4.9. 58
    • • RANMANProtezione della nuova crescita con Ranman 8. Ranman: miglior protezione del tubero e dei fruttiGiorno del 7 giornitrattamento dopo . PROVA POMODORO ASTRA - 2010 RISULTATI SULLE FOGLIE 100 90 PROTOCOLLO POMODORO ASTRA - 2010 80 70 60 Nr Tesi Dose Unità Epoca 50 1 TESTIMONE 40 30 2 FORUM R 3,25 KG/HA A 20 3 RANMAN A + B 0,2 + 0,15 L/HA A 10 4 RANMAN TOP 0,5 L/HA A 0 (T4 + 6) (T5 + 6) (T6 + 4) (T6 + 8) (T6 + 18) 5 RIDOMIL GOLD R 4 L/HA A 23-giu 30-giu 05-lug 09-lug 19-lug Sup fogliare grado di efficacia (Abbot) A: n 6 applicazioni cadenzate a 7-10 giorni di intervallo dimetomorf + rame ossicloruro cyazofamid + coadiuvante metalaxyl-m + rame ossicloruro cyazofamid % sup infetta testimone Varietà: Pomito Località: Sala di Cesenatico RISULTATI POMODORO ASTRA - 2010 PROVA POMODORO CIO % di frutti infetti 05-lug (T6 + 4) 25 • Centro di Saggio: CIO 20 • Linee Guida: EPPO 15 • Azienda: Tadini – Gariga di Podenzano (PC) • Varietà: Wally red 10 • Data di trapianto: 02 Agosto 2010 • Applicazioni: a 6-7 giorni di intervallo 5 • Schema prova: blocchi randomizzati 3 rep 0 testimone dimetomorf + cyazofamid + metalaxyl-m + cyazofamid rame coadiuvante rame ossicloruro ossicloruro 59
    • PROTOCOLLO POMODORO CIO RANMAN TOP CIO Foglie colpite (%)Nr Tesi Dose Unità Epoca1 TESTIMONE PARZIALE 100,00%2 FORUM R 3,25 KG/HA A 90,00% 80,00%3 RANMAN TOP 0,5 L/HA A 70,00% 60,00% 50,00% 40,00% 30,00% 20,00% 10,00% 0,00% forum r Ranman Top Untreated A: applicazioni cadenzate a 6-7 giorni di intervallo foglie colpite 20-set foglie colpite 23-set foglie colpite 29-set RANMAN TOP CIO Ranman Top - Miglior resistenza al dilavamento. Superficie fogliare attaccata (%) - Velocità di adesione alla vegetazione: applicato su foglie asciutte, già a partire da 15 minuti. 100,00% - Asseconda la crescita della vegetazione trattata: 90,00% protegge la vegetazione in crescita al pari dei sistemici. 80,00% 70,00% - Eccelente protezione della foglia: con un voto di 3,8 sulla tabella EuroBlight (Arras, 2010) Ranman® è tra i migliori prodotti 60,00% 50,00% - Eccelente protezione del tubero 40,00% 30,00% EXTRA BENEFITS: 20,00% • Perfetta distribuzione sulla vegetazione: Ranman® garantisce una 10,00% distruzione omogenea del principio attivo assicurando la sua presenza su tutta la vegetazione. 0,00% forum r Ranman Top Untreated • si può applicare anche con bassi volumi d’acqua: i risultati sup fogl attac 20-set sup fogl attac 23-set sup fogl attac 29-set confermano l’eccellente attività di Ranman indipendentemente dal volume applicato. Vantaggio che non tutti i fungicidi offrono. Ranman durante la stagione Gamma su patata e pomodoro: peronospora Axidor• Ranman Top è raccomandato a blocchi 2-3 tratt. Composizione: Cymoxanil 50 g/L + Propamocarb 400 g/L. (strategia preventiva) Formulazione: SC Intervallo pre-raccolta: 14 giorni Colture: Pomodoro e patata Classe tossicologica: Xi Confezioni 5L 2,5 L/HA ottima attività antisporulante. Indicato come trattamento di apertura o eradicante dopo l’evento infettante in miscela (Ranman) 60
    • SSERVATORIO NCONTRI Bologna - 21 febbraio 2012 Zoxamide(ELECTIS TRIO e ZOXIUM 240 SC):soluzioni innovative per il controllo della peronospora della vite, pomodoro e patata Tiziano Baldo Gowan Italia 61
    • Sostanza attiva: zoxamide Caratteristiche fisico-chimiche • Famiglia chimica: Benzammidi ZOXAMIDE • Nome comune: Zoxamide • Nome chimico: (RS)-3,5-Dichloro-N-(3-chloro-1-ethyl-1-methylacetonyl)-p-toluamide • Formula empirica: C14H16NO2Cl3 La protezione totale del tuo raccolto • Peso molecolare: 336.65 • Colore e aspetto: polvere bianca granulosa • Stabilità idrolitica: emivita > 8 giorni (pH 4-9) Unico rappresentante di • Solubilità in acqua: < 0,681 mg/l a 20°C e pH 3 questa famiglia chimica • Coeff. di partizione: Log Pow = 3.76 ± 0.04 • Pressione di vapore: < 1,3 x 10-5 mPa a 20°CTiziano Baldo – Technical advisor nord Italia Sito d’azione dei fungicidi antiperonosporici Sostanza attiva: zoxamide (classificazione FRAC) Ottimo profilo eco-tossicologico Proteine membrana cellulare B5: fluopicolide Biosintesi parete cellulare H5 - CAA: dimetomorf, bentiavalicarb, Acidi grassi membrana cellulare mandipropamide, valifenalate, iprovalicarb Tossicità acuta ratto: LD50 orale > 5000 mg/kg F4: propamocarb LD50 dermale > 5000 mg/kg LD50 inalazione = 5,3 mg/l (polvere) Attività di contatto multi- Assenza di sito Irritabilità pelle: assente frasi di rischio M1: rame Meccanismo impattanti M3 - Ditiocarbammati: Irritabilità occhi: assente sconosciuto: mancozeb, maneb, metiram cimoxanil, Tossicità cronica: non cancerogeno, non teratogeno, non mutageno M5: clorotalonil fosetyl-Al Ecotossicologia: - LC50 pesci = 0,16 mg/l β-tubulina - LC50 uccelli > 5250 mg/kg fuso mitotico Respirazione B3: zoxamide Sintesi RNA C3 - QoI: famoxadone, fenamidone, - LD50 api per contatto > 100 µg/ape A1 - Fenilamidi: benalaxyl, azoxystrobin, pyraclostrobin metalaxyl, kiralaxyl C4 - QiI: cyazofamide C5: fluazinam ZOXAMIDE Il futuro della difesa dalla peronospora • Composizione: Zoxamide 4% + Fosetil Al. 32,5% + Cymoxanil 2,5% 4% • Registrazione: n° 14510 del 25.02.2011 • Indicazione di pericolo: Xi; N • Formulazione: Polvere Bagnabile • Confezione: 1 - 5 - 20 kg P.B. - 10 kg ( Sacchetti Idrosolubili ) • Colture: Vite (40 gg.) Colture • Dose: 4,5-5 kg/ha 4,5- 62
    • Peronospora della Vite Posizionamento tecnico • Composizione: Zoxamide pura 240 g/l • Classificazione attesa: N • Formulazione: Sospensione Concentrata • Confezione: 1-5 L • Etichetta proposta: Vite (28 gg.) Patata (7 gg.) Pomodoro (3 gg.) • Dose: 0,625-0,750 l/ha 0,625- Applicare sempre in miscela con fungicidi antiperonosporici 4,5-5 kg/ha a diverso meccanismo d’azione ogni 10-12 gg. In corso di registrazione Peronospora della Vite Maestro® Posizionamento tecnico 0,625-0,750 ml/ha ogni 10-12 gg. Applicare sempre in miscela con fungicidi antiperonosporici a diverso meccanismo d’azione (Fosetil Alluminio, Dimetomorf, ecc.) Fosetil Alluminio, DimetomorfPeronospora del Pomodoro Peronospora della Patata Posizionamento tecnico Posizionamento tecnico 0,625-0,750 ml/ha 0,625-0,750 ml/ha Applicare sempre in miscela con fungicidi Applicare sempre in miscela con fungicidi antiperonosporici antiperonosporici a diverso meccanismo di azione a diverso meccanismo di azione (metalaxil, cimoxanil, ecc.) (metalaxil, cimoxanil, ecc.) 63
    • Prova Plasmopara viticola Prova Plasmopara viticola Centro di saggio AGREA (VR) 2011 Centro di saggio AGREA (VR) 2011 Testimone (01/07) : 94% di foglie colpite (a) con 76,5% di superficie attaccata (a) Ubicazione prova: Ronco all’Adige (VR) Vigneto: Cv Chardonnay, sesto 2,6 m x 1,2 m, forma allevamento a Guyot Risultati su foglie al 01 luglio Piano sperimentale: blocchi randomizzati con 4 ripetizioni (parcelle di 7 viti) N° nterventi (7) : motopompa Knapsack Fox 320, volume da 5 a 10 hl/ha PRODOTTI IMPIEGATI E DOSI Dose formulatoTesi Prodotto Sostanza attiva kg o l/ha 1 Zoxium 240 SC + Forum 50 WP Zoxamide 240 g/l + Dimetomorf 50% 0,75 + 0,5 b b b b 2 Zoxium240 SC + Aliette Zoxamide pura 240 g/l + Fosetil 80% 0,75 + 2,5 b b b b Gladior WDG Ditianon 66% 1,2 Zoxium 240 SC + Aliette Zoxamide 240 g/l + Fosetil 80% 0,75 + 2,5 3 Feudo R Dimetomorf 65 % + Rame oss. 40% 3,5 Zoxium 240 SC + Forum 50 WP Zoxamide 240 g/l + Dimetomorf 50% 0,75 + 0,5 Gladior WDG Ditianon 66% 1,2 4 Standard 1 Fluopicolide 4,4%+ Fosetil Al 66,7% 3 Standard 1 Fenamidone 4% + Iprovalicarb 4,8% + Fosetil Al 52% 3 5 testimone - - Standard 1 Prova Plasmopara viticola Prova di efficacia su pomodoro 2010 e 2011 Centro di saggio AGREA (VR) 2011 Testimone (26/07) : 100% di grappoli colpiti (a) con 71,5% di superficie attaccata (a) PROTOCOLLO Dosi impiego Tesi Prodotti Sostanze attive (Lt-Kg/ha) Zoxium 240 SC + Zoxamide 240 g/l + 0,75 1 + Sarmox 45 DG Cymoxanil 45% 0,4 Dimetomorf 9 % + 2 Feudo MZ 2,2 Mancozeb 60% Zoxium 240 SC + Zoxamide 240 g/l + 0,75 b b b 3 b Kasko R (*) Metalaxyl 3,6% + rame 19% 2 b b b b 4 Testimone - (*) Kasko R impiegato a mezza dose di etichetta, tesi 3 solo anno 2011 Centro di saggio: GZ S.r.l. - Ferrara Ubicazione prova: Bosco Mesola (FE) Pomodoro da Industria: cv. Lampo (24.000 piante/ha) Standard 1 Piano sperimentale: blocchi randomizzati con 4 ripetizioni (parcelle di 18 mq) Interventi: N° 8 con Nebulizzatore Knapsack ; volume 1.000 l/Ha. Prova di efficacia su pomodoro 2010 e 2011 Prova di efficacia su pomodoro 2010 e 2011 RISULTATI SULLE RISULTATI SULLE Testimone (12/08) : 52,3% di Bacche colpite (a); 43,3 % di superficie colpita (a) Testimone fine luglio 36,8% di foglie colpite (a); 22,5 % di superficie colpita (a) FOGLIE BACCHE b b b b b b b b b b b b 64
    • SSERVATORIO NCONTRI Bologna - 21 febbraio 2012Cymoxanil + propamocarb (PROXANIL): nuovo antiperonosporico per patata e pomodoro Alberto Albertini Agriphar Italia 65
    • 1 23 45 6 66
    • 7 89 1011 12 67
    • 13 1415 1617 18 68
    • SSERVATORIO NCONTRI Bologna - 21 febbraio 2012 Initium + dimethomorf o metiram(ENERVIN DUO e ENERVIN TOP): nuovi antiperonosporici per vite ed orticole Ilaria Ferri BASF Italia 69
    • ENERVIN : Nuova famiglia Che cosa è di antiperonosporici per vite ed orticole Enervin™Top è una miscela già pronta contenente il nuovo fungicida Initium® , che appartiene a una nuova classe di sostanze chimiche, e il fungicida ad ampio spettro di comprovata efficacia metiram. Ilaria Ferri Stefano Tarlazzi → Una marcia in più …per VoiLa carta d’identità Attributi Attributi: Materie attive: Initium (120 gr/kg) + Metiram (440 gr/kg) Formulazione: WG Innovativa e nuova classe chimica di Initium con nuovo meccanismo di azione Colture : Vite da tavola e da vinificazione Attività cero-dinamica di Initium Target: Plasmopora viticola 8-12 giorni di protezione completa Dose: 2,5 Kg - Ha Intervallo di sicurezza: 35 Alta efficacia con spiccata attività preventiva Classificazione tossicologica: N.C Alta resistenza al dilavamento Intervallo tra trattamenti: 8 – 12 giorni (massimo 3 applicazioni, 2 in blocco) Prodotto non classificato e privo di frasi di rischio limitanti Confezione: 1 Kg, 5 Kg. Nessuna resistenza incrociata con i più comuni fungicidi 70
    • Che cos’è il prodotto La carta d’ identitàE’ un innovativo prodotto sviluppato da BASFche controlla efficacemente la peronospora Principi attivi: Initium (300 gr/lt) + Dimetomorf (225 gr/lt)delle orticole. Formulazione: SC (Sospensione Concentrata) Colture in etichetta : Pomodoro (pieno campo & serra), Patata (pieno campo), Lattuga (pieno campo & serra), Cetriolo (pieno campo & serra), Zucchino (pieno campo & serra), Melone (pieno campo)Questo prodotto è una miscela di DMM è Dosaggio: 0,8 lt/ HaInitium, un nuovo principio attivo di BASF Intervallo di sicurezza: 3 giorni per Pomodoro, Cetriolo, Melone, Zucchino eappartenete ad una nuova classe chimica. 7 giorni per Patata e Lattuga Classificazione: Xn Confezione: 1 lt and 5 lt (ΕCOPACKAGING BY BASF) 5 6 Gli attributi Innovativa nuova classe chimica di Initium Attività Cero-dinamica 10 giorni di protezione completa (Azione cerodinamica di Initium con protezione locosistemica del DMM attiva in tutte le fasi di sviluppo del patogeno) Formulazione liquida moderna e molto maneggevole Eccellente resistenza al dilavamento Partner totalmente affidabile (Dimetomorf) Corto intervallo di sicurezza (PHI:3 giorni) 7 71
    • . 72
    • SSERVATORIO NCONTRI Bologna - 21 febbraio 2012 Rame (AIRONE):nuova formulazione del fungicida rameico Domenico Zocco Isagro 73
    • Oltre il nome: Due realtà specifiche Una miscela brevettata che massimizza i vantaggi di due sali di rame per un’ottima performance Rapidità di azione Maggiore persistenza Attività a dosi basse No fitotossicità Nuova Formulazione del Fungicida Rameico Sospensione concentrata Granuli Domenico Zocco Bologna 21 Febbraio idrospersibili (WG) Il processo formulativo La tecnologia che migliora le prestazioni a letto fluido Una formulazione liquida Una formulazione (10% + 10%= 272 g/l) di granuli idrospersubuli I miglioramenti nella tecnologia formulativa (14% + 14% =280g/Kg) permettono di ridurre gli apporti per trattamenti di rame mantenedo la stessa efficacia a basse dosi di rame biologica dei prodotti tradizionali Attivo a bassi dosi Il rame resistenza bio-attivo persistenza al dilavamento alle bassi dose Resistenza persistenza No fitotossicità al dilavamento La formulazione liquida è preparata direttamente dal rame tecnico NO dalla risospensione della polvere La tecnologia WG: La sfida: cosa c’era fino ad oggi Andare oltre lo spray dryer, il letto fluido Spray Drier: vecchia tecnologiaIl prodotto da Un “seme”, Granuliessere formulato prodotto uniformi conentra nel processo polveroso, entraformulativo nel granulatore struttura a Granuli non “cipolla” uniformi di Il prodottoAppena il prodotto dimensioni formulato da Superficieentra nello spray differenti granulare entradrier viene a esternacontanto con dall’alto Superficie attaccabilevapore; la miscela esterna coriacea Ad ognievapora movimento nel No dispersionevelocemente e Alta variabilità dei granuli in granulatore vienecadono sul fondo nella media delle aggiunto uno particelle piùdel contenitore i dimensioni dei strato di prodottogranuli. piccole granuli I granuli flottantiMentre il prodotto spolveramento Nessuna attraversano tuttoprecipita si ha il letto fluido fino presenza diun’aggregazione all’uscita polverecasuale delleparticelle. 74
    • Arriva da un letto fluido, Le due formulazioni a confronto si scioglie perfettamente Granulometria Particelle ottimale = “PULITO” infime = POLVERE t0 t1 sec t5 sec Rame standard da spray drier da letto fluido La distribuzione delle micro particelle di rame sulla superficie fogliare La resistenza al dilavamentoIl prodotto al microscopio elettronico Il prodotto dopo colorazione 20 µm 20 µmUniversità dell’Insubria immagini al microscopio elettronico Dopo 10 mm di pioggia per 50 min. 20 µm appena applicato Esperimento di colorazione delle particelle di rame Università dell’Insubria immagini al microscopio elettronico Esperimento di colorazione delle particelle di rame Un altro passo avanti: test di biodisponibilità La biodisponibilità del rame dei prodotti tecnici non formulati del prodotto applicato Abbiamo chiaramente dimostrato che miscelando I due tecnici la quantità di ioni rame misurata Come abbiamo misurato è data semplicemente dalla somma algebrica dei due il rame bio-disponibile? 4 Prodotti tecnici – Condizioni atmosferiche 3.5 Misura della quantità di ioni Cu2+ disciolti in acqua sulla superficie fogliare 3 [Cu2+] (mg/l) Ossicloruro di rame tecnico (1X) 2.5 Che cosa abbiamo misurato? 2 nico (1X ) sido tec 1.5 loruro + idros Abbiamo analizzato le cinetiche di ossic 1 Miscela di dissociazione di diversi formulati in: 0.5 Idrossido di rame tecnico (1X) Condizioni ambientali In presenza di CO2 4 8 12 16 20 24 t (h) Studio sulla Biodisponibilità – Isagro Ricerca 75
    • La spiegazione della possibilità di riduzione di rame mantenendo la stessa Quando formulato la quantita degli ioni rame cresce efficacia biologica drasticamente. Airone incrementa la quantità di ioni rame biodisponibili di 4 volte rispetto I singoli sali In presenza di CO2, attorno allo stoma, Airone incrementa la quantità di ioni rame di 4 volte rispetto le condizioni atmosferiche. Airone e I suoi Sali formulati – condizioni atmosferiche 80 400 Airone e I suoi sali – in presenza di CO2 (1X) (1X) 70 350 60 300 Idrossido formulato (1X) [Cu2+] (mg/l) [Cu2+] (mg/l) 50 250 40 200 Ossicloruro formulato (1X) 30 150 mulato (1X) Ossicloruro for 20 100 10 50 Idrossido formulato (1X) 4 8 12 16 20 24 t (h) 4 8 12 16 20 24 t (h) Studio sulla Biodisponibilità – Isagro Ricerca Studio sulla biodisponibilità Isagro Ricerca Applicazioni di Airone su Actinidia in Applicazioni di Airone su Actinidia in vegetazione vegetazione Media peso (g) di 400 frutti/plot (1200 frutti / Tesi)• Due prove Faenza (RA) e Aprilia (RM) FAENZA 100 95• Nove applicazioni (da spaccatura gemme a fine giugno) + 2 90 applicazioni a settembre fino a PHI 21 giorni 85 80 75 70• Dose media 400g/ha di rame metallo 65 A IRONE SC (400 g A IRON E WG (300 g A IR ONE WG (400 g A IR ONE WG (500 g P OLTIGLIA UTC DISP ERSS (400 g a.i/ha) a.i/ha) a.i/ha) a.i/ha) a.i/ha) Serie1 90 81 87.4 91 86.2 86.6• Misura della selettività su pezzatura frutto Media peso (g) di 400 frutti/plot (1200 frutti / Tesi) APRILIA• Misura gradi Brix 86 85 84 83 82 81 80 A iro ne SC A iro ne WG A iro ne WG A iro ne WG A iro ne WG Ko cide 3000 B o rdo flo w UT C 500 gai/ha 330 gai/ha 400 gai/ha 500 gai/ha 750 gai ha 400 gai/ha 992 gai/ha pes o frutto g 84.3 84 82.3 83.2 85.6 83.8 82.2 82.6 Applicazioni di Airone su Actinidia in Presenza sul mercato Italiano vegetazione Gradi Brix FAENZA Il prodotto è distribuito sul mercato Italiano da: 7.9 7.7 7.5 7.3 7.1 6.9 6.7 Sumitomo Chem. 6.5 Serie1 UTC 7.2 A IRONE SC (400 g a.i/ha) 7.2 A IRONE WG (300 g a.i/ha) 7.3 A IRONE WG (400 g a.i/ha) 7.0 A IRONE WG (500 g a.i/ha) 7.3 P OLTIGLIA DISP ERSS (400 g a.i/ha) 7.6 Italia Gradi Brix APRILIA 10.1 10 9.9 9.8 9.7 SIAPA 9.6 9.5 9.4 9.3 9.2 A iro ne SC A iro ne WG A iro ne WG A iro ne WG A iro ne WG Ko cide 3000 B o rdo flo w UTC 500 gai/ ha 330 gai/ha 400 gai/ha 500 gai/ ha 750 gai ha 400 gai/ha 992 gai/ha Gradi brix 10 10 9.5 9.7 10.1 9.4 9.9 10.1 76
    • SSERVATORIO NCONTRI Bologna - 21 febbraio 2012 Zolfo liquido (THIOPRON):recenti estensioni dimpiego Gianluca Vandini Cerexagri 77
    • Thiopron®: caratteristiche Diversa tecnologia formulativa Thiopron® Calibro omogeneo e predefinito delle micelle Zolfi colloidali <1μ Estensione dei campi d’impiego Zolfi WG 3μ Elevata ed ampia efficacia Thiopron 1,2μ Elevata selettività Minor dilavamento Agente adesivante Effetto fitocosmetico Vite Vite - Oidio (preventivo) Targets Dose (ml/hl) Dose (L/ha) 60 Oidio (preventivo) 300 - 400 3-4 50 Oidio (eradicante) 600 - 1200 6 - 12 Malvasia bianca lunga 40 Eriofidi 600 - 800 6-8 Cordone speronato 30 Cicaline (effetto repulsivo) 500 - 800 5-8 Volume H2O: 500 - 1000 L/ha Volume H2O: 200 – 1000 L/ha 20 6 trattamenti ogni 10 – 12 gg 10 Thiopron® Thiopron® Thiopron® Agricoltura integrata 0 Thiopron® Agricoltura biologica Test Thiopron Thiopron Standard (dose max) (triazolo) % diffusione % intensità Prefioritura Allegagione ChiusuraGermogliamento Invaiat. Maturaz. Invaiat. Maturaz. Fioritura Accresc. acini Accresc. grappolo Vite - Oidio (eradicante) (eradicante) Vite - Eriofidi Vite - Cicaline100 Muller Thurgau 100 160 90 Volume H2O: 1000 L/ha 90 N° catture 140 Testimone % superficie colpita % efficacia Thiopron 80 2 trattamenti ogni 6 giorni 80 120 70 % superficie colpita (Test) 70 100 59% (pre-trattamenti) 60 60 50 80 50 96% (post-trattamenti) 40 40 60 30 30 40 20 20 20 10 10 0 0 Standard 1 Standard 2 Standard 3 Standard 4 Standard 5 Thiopron 19/06 03/07 09/07 17/07 27/07 10/08 0 Standard 1 Standard 2 Standard 3 Standard 4 Standard 5 Thiopron Testimone (1200 ml/hl) 78
    • Ticchiolatura del melo Pomacee Thiopron (300 ml/hl) + partner Thiopron (500 ml/hl) + rame (10 g/hl) Targets Dose (ml/hl) Dose (L/ha) Ticchiolatura, Oidio, Eriofidi ed Acari Ticchiolatura (pre e post-fioritura) 300 - 800 4-9 Ticchiolatura (da frutto noce) 200 - 500 3-6 Oidio 300 - 800 4-9 Eriofidi ed acari 300 - 800 4-9 Patina bianca 300 - 500 4-6 Fitocosmesi - - Volume H2O: 1000 - 1500 L/ha Thiopron (300 - 500 ml/hl) Ticchiolatura, Oidio, Eriofidi ed Acari, Patina bianca, Fitocosmesi Melo - Ticchiolatura Melo - Ticchiolatura (bio)100 100 % getti colpiti 90 90 % foglie colpite 80 80 % foglie colpite Imperatore 70 Golden Delicious 70 % frutti colpiti Volume H2O: 1000 L/ha Volume H2O: 1500 L/ha 60 60 8 trattamenti 12 trattamenti 50 50 40 40 30 30 20 20 10 10 0 0 Testimone Thiopron Standard Thiopron + Testimone Thiopron + Polt. Zolfo WG + Polt. Standard (non bio) Standard Disperss Disperss Melo - Oidio Melo - Fitocosmesi15 10 9 Golden Delicious % foglie con oidio % frutti con rugginosità > 30%12 8 % getti oidio Golden Delicious 79 Volume H2O: 1500 L/ha 9 trattamenti 6 56 43 3 20 1 Testimone Thiopron (200 Thiopron (600 ml/hl) ml/hl) 0 Testimone Thiopron Zolfo SC Thiopron + rame Zolfo WG + rame 79
    • Drupacee Susino - Cladosporiosi 100 Targets Dose (ml/hl) Dose (L/ha) % frutti colpiti 90 % efficacia Nerume (Cladosporiosi) Angeleno 80 Maculatura rossa Trattamenti (Standard) 70 Oidio 600 6-9 60 3 da inizio scamiciatura Bolla 50 Trattamenti (Zolfi) Eriofidi ed acari 40 5 da inizio scamiciatura Monilia 600 - 1000 6-9 30 Rilievo Volume H2O: 1000 - 1500 L/ha 20 raccolta 10 0 Testimone Standard Thiopron Zolfo WG Pesco - Bolla Orticole70 100 % foglie colpite % efficacia Targets Dose (ml/hl) Dose (L/ha) 9060 80 Media di più prove Oidio 500 3-550 3 trattamenti Volume H2O: 700 - 1000 L/ha 70 6040 5030 4020 30 20 Focus: oidio delle cucurbitacee10 100 0 Testimone Standard 1 Standard 2 Thiopron Cucurbitacee - Oidio Cucurbitacee - Oidio 100100 % foglie colpite 90 90 % superficie colpita 80 80 % superficie fogliare colpita 70 Zucchino 70 Volume H2O: 1000 L/ha 60 Zucchino Volume H2O: 1000 L/ha 60 3 trattamenti 50 50 40 3 trattamenti 40 30 30 20 20 10 10 0 0 Testimone Thiopron Thiopron Zolfo WG Zolfo WG Testimone Thiopron Standard 1 Standard 2 (5 L/ha) (3 L/ha) (5 kg/ha) (3 kg/ha) 80
    • SSERVATORIO NCONTRI Bologna - 21 febbraio 2012 Bacillus amyloliquefaciens ceppo D747 (AMYLO-X):nuovo fungicida/battericida ad ampio spettro di azione Edith Ladurner Intrachem Bio Italia 81
    • Amylo-X® : il prodotto Amylo- Bacillus amyloliquefaciens ceppo D747 Registrazione n. 15302 del 7 febbraio 2012 Amylo-X® Principio attivo: Bacillus amyloliquefaciens subsp. plantarum ceppo D747 nuovo fungicida / battericida Composizione: 5 x 1010 spore/g (25% w/w) Formulazione: granuli idrodispersibili (WG) ad ampio spettro di azione Conservazione: in luogo fresco e asciutto 2 anni Intrachem Bio Italia S.p.A. – Servizio Tecnico edith.ladurner@intrachem.com Tempo di carenza: 3 giorni Classe tossicologica: non classificato Dose di impiego: 1.5 – 2.5 kg/haAmylo-X® : colture e targetAmylo- Amylo-X® : il principio attivo Amylo-Etichetta: La specie Bacillus amyloliquefaciens è stata Vite botrite e marciume acido isolata dal suolo e descritta per la prima volta nel(vite da vino e uva da tavola) 1943 da Fukumoto. Pomacee colpo di fuoco Il nome deriva dalla capacità di produrre (faciens) Pero maculatura bruna una amilasi (amylo), un enzima in grado di liquefare (lique) o meglio degradare zuccheri Lattuga e simili sclerotinia e bremia complessi in zuccheri semplici. Solanacee botrite Era considerata una subspecie di Bacillus subtilis. Fragola botrite Dal 1987 è riconosciuta come specie. Kiwi batteriosi (Psa) E’ comunemente presente nel suolo e sulla (Pseudomonas syringae pv actinidiae) vegetazione in tutto il mondo. La specie viene comunemente impiegata per laProve in corso per estensione etichetta: produzione di enzimi e nell’industria alimentare e Drupacee monilia e batteriosi biotecnologica. (Xanthomonas arboricola pv pruni) Non produce tossine pericolose all’uomo ed è Lattuga e similibatteriosi considerata sicura per l’uomo dall’EFSA (QPS=Qualified Presumption of Safety). (Pseudomonas cichorii, Xanthomonascampestris)Amylo-X® : il principio attivoAmylo- Bacillus amyloliquefaciens ceppo D747Il ceppo D747 è stato isolato in Giappone.L’inserimento in Allegato I è in corso (‘CompletenessCheck’ concluso).Amylo-X è registrato negli Stati Uniti (prodotto avrà Amylo-X®certificazione OMRI) e in Giappone, e in corso diregistrazione in Australia, Nuova Zelanda e Asia Prove sperimentali a supportoCentrale.La registrazione in Italia è stata ottenuta il 7 febbraio2012 (Registrazione n. 15302).Amylo-X® : modo di azioneAmylo-Competizione per le fonti nutritiveCompetizione per lo spazioInduzione di resistenzaRilascio all’esterno di sostanze (lipopeptidi) in grado di inibire la crescitadei patogeni 82
    • Amylo-X®Amylo- PERO MACULATURA BRUNA Amylo-X® Amylo- PERO COLPO DI FUOCO San Martino (FE), Italia, 2011, Coltura: pero cv Abate Fetel Nonantola (MO), Italia, 2011, Coltura: pero cv Abate Fetel Epoca interventi: 4 interventi a cadenza settimanale da ca. 1 mese prima di raccolta (1-23 agosto) Epoca interventi: A=10% fiori aperti (01-04), B=30% fiori aperti (05-04), C=inizio caduta petali (08-04), D=fine fioritura (12-04) Volume di bagnatura: 1000 l/ha Volume di bagnatura: 1000 l/ha Standard: Merpan 80 WDG (80% captano) + Switch (37.5% cyprodinil, 25% fludioxonil), Dosaggi: kg-l/ha Standard: Bion 50 WG (50% acibenzolar-S-methyl), Dosaggi: kg-l/ha. Rilievo: alla raccolta (31-08, 8 DAD) Rilievo: su getti 3 rilievi (10-06, 23-06 e 04-07, 83 DAD); rimozione di getti colpiti ad ogni rilievoAmylo-X®Amylo- POMODORO BOTRITE Amylo-X® Amylo- FRAGOLA BOTRITE su foglie S. Croce Camarina (RG), Italia, 2011, Coltura: pomodoro da mensa cv Parsifal San Bartolomeo in Bosco (FE), Italia, 2010, Coltura: fragola in pieno campo cv Arosa Epoca interventi: 6 interventi a cadenza settimanale (25-01 – 01-03); Switch: 3 interventi ogni 14 gg Epoca interventi: A=inizio fioritura (22-04), B=piena fioritura (30-04), C= fine fioritura (07-05), D=inizio maturazione (14-05) Volume di bagnatura: 1000 l/ha Volume di bagnatura: 1000 l/ha Standard: Switch (37.5% cyprodinil, 25% fludioxonil); Dosaggi: g-ml/100 l. Standard: Switch (37.5% cyprodinil, 25% fludioxonil); Dosaggi: kg-l/ha Rilievo: 09-03 (8 DAF); % diffusione e gravità attacco su foglie; danno su frutti trascurabile Rilievo: alla raccoltaAmylo-X®Amylo- VITE DA VINO BOTRITE Amylo-X® Amylo- LATTUGA SCLEROTINIAUruňuela (La Rioja), Spagna, 2010, Coltura: vite da vino cv Viura Benicarló, Castellón, Spagna, 2010-11, Coltura: lattuga in pieno campo cv ModelloEpoca interventi: A=inizio chiusura grappolo, B e C=chiusura grappolo, D=inviatura, E=maturazione grappoli Epoca interventi: A= al trapianto (10-11), B=5 foglie vere (13-11), C=6 foglie vere (28-11), D=inizio formazione cespi (15-12)Volume di bagnatura: 900 l/ha Volume di bagnatura: 350 (in A), 400 (in B), 700 (in D, E) l/haStandard: Frupica (50% mepanipirim), Cantus (50% boscalid), Dosaggi: kg/ha Standard: Switch (37.5% cyprodinil, 25% fludioxonil), Signum (26.7% boscalid, 6.7% pyraclostrobin); Dosaggi: kg-l/haRilievo: alla raccolta (29-09, 21 DAE) Rilievo: alla raccolta (10-03) 83
    • Amylo-X® Amylo- KIWI PSA Bacillus amyloliquefaciens ceppo D747 Amylo-X® Nuovi targetLatina (LT), Italia, 2011, Coltura: Actinidia chinensis (kiwi giallo) – Università di TusciaEpoca interventi: A=bottoni fiorali rigonfi, B=piena fioritura (fine aprile)Volume di bagnatura: 1000 l/haRilievo: stima della gravità di attacco su foglie a maggio e giugnoNB: a tutto il campo sperimentale (test.n.t. incluso) sono stati applicati anche trattamenti a base di rame Amylo-X® Amylo- LATTUGA Pseudomonas cichorii Amylo-X® Amylo- PESCO MONILIAMaccarese (Roma), Italia 2011, Coltura: lattuga in pieno campo cv RomaEpoca interventi: A=4 foglie vere (6-9), B=9 o più foglie vere (13-9), C=inizio formazione cespi (21-9), D=cespi 50% Castiglione di Cervia (RA), Italia, 2011, Coltura: pesco cv Alexiadimensione finale (30-9), E=cespi 80% dimensioni finali Epoca interventi: A= ca. 2 settimane prima della raccolta (22-08), B=1 settimana dopo A (29-08)Volume di bagnatura: 600 l/ha Volume di bagnatura: 1000 l/haStandard: Kocide 2000 (35% rame come idrossido); Dosaggi: kg-l/ha Standard: Folicur SE (4.35% tebuconazolo); Dosaggi: kg-l/haRilievo: alla raccolta (14-10; 6 DAE) Rilievo: alla raccolta (05-09) e in post-raccolta (dopo 7 gg frigoconservazione + 7 gg a Temp. ambiente) Amylo-X® : vantaggi Amylo- fungicida e battericida ad ampio spettro di azione modo di azione multiplo riduce la probabilità di sviluppo di ceppi resistenti ai fungicidi di sintesi soprattutto se paragonato a fungicidi ad azione mono-sito Grazie per l’attenzione! tempo di carenza: 3 giorni consente di ridurre il rischio di residui indesiderati sulla produzione non contiene coformulanti o inerti sintetici sicuro per l’uomo e per l’ambiente ammesso in agricoltura biologica adatto all’inserimento in qualsiasi strategia di difesa, ma soprattutto in quelle di Produzione Integrata 84
    • SSERVATORIO NCONTRI Bologna - 21 febbraio 2012 Metconazolo (CARAMBA):nuovo triazolo per il controllo del fusarium della spiga del frumento Luigi Quaglini BASF Italia 85
    • METCONAZOLO Nuovo triazolo per il controllo del fusarium della spiga del frumento Luigi Quaglini Marco Pancaldi Stefano Tarlazzi BASF Italia Srl – div agroAggiornato a Nov ‘11 Metconazolo Nuova s.a. specifica per frumento Metconazolo: nuova s.a specifica per il Fusarium del frumento Ideale per trattamenti in spigatura per il controllo delle malattie fungine della spiga e per il controllo delle micotossine 86
    • Aggiornato a Nov ‘11 Assorbimento e trasporto di Metconazolo Metconazolo ha proprietà sistemiche. Dopo l’applicazione, la sostanza attiva penetra rapidamente la cuticola della pianta. Nella pianta, entra nel sistema vascolare (xilema) Questo movimento apicale permette la protezione di aree fogliari non direttamente coperte dalla bagnaturaAggiornato a Nov ‘11 Modo di azione di Metconazolo Metconazolo è un inibitore della biosintesi dell’ergosterolo che è un componente essenziale delle cellule di molti funghi tessuti fogliari verdi clorosi lesione secca + picnidio Germinazione spore infezione crescita del micelio picnidio sporulazione Effetto preventivo Effetto curativo Nessuna azione in queste fasi 87
    • Aggiornato a Nov ‘11 Caramba : carta d’identità ed attributi Carta d’identità: Principi attivi: Metconazolo Composizione: 8,6 gr. (= 90 gr/lt) Profilo efficacia: Fusariosi della spiga, ruggini e septoria Colture in etichetta : Frumento Tenero, Duro e Colza Intervallo di sicurezza: 35 giorni Attributi: - Eccellente riduzione del contenuto di micotossine - Ottima efficacia su Ruggine e Fusariosi della spigaAggiornato a Nov ‘11CARAMBA 90 SL: Scheda tecnica Caratteristiche tecniche Fungicida appartenente al gruppo chimico dei triazoli. Movimento nella pianta: Sistemico, dotato di lunga persistenza d’azione, preventivo e curativo Dosi e Modalità di Impiego COLTURA MALATTIA Dose Intervallo tra i N° max di lt/ha trattamenti trat./anno FRUMENTO Oidio, Ruggini, Septoriosi, (tenero e duro) Fusariosi (Fusarium culmorum, F. 1 14 giorni 2 graminearum, F. avenaceum, Microdochium nivale ORZO Oidio, Ruggine bruna, 1 14 giorni 2 RincosporiosiAcqua: 200-400 lt/ha 88
    • SSERVATORIO NCONTRI Bologna - 21 febbraio 2012Difenoconazolo + tebuconazolo (TIPTOR ULTRA): nuovo fungicida per il controllo della fusariosi della spiga del frumento Claudio Campagna Syngenta Crop Protection 89
    • Difenoconazolo + Tebuconazolo (TIPTOR ULTRA): nuovo fungicida per il controllo dellafusariosi della spiga del frumentoClaudio Campagna – Syngenta Crop ProtectionTiptor Ultra è un fungicida specifico per il controllo delle fusariosi della spiga nel frumento duro etenerotiptor ultra è una emulsione concentrata a base di Difenoconazolo e Tebuconazolo specifico per ilcontrollo delle Fusariosi della spiga e di altre malattie fungine di frumento duro e tenero. Contieneinfatti due sostanze attive sinergiche per il controllo delle Fusariosi: Difenoconazolo eTebuconazolo, fungicidi triazolici ad azione preventiva e curativa.TIPTOR ULTRA presenta anche un ampio spettro d’azione e controlla malattiefogliari e della spiga quali Fusarium spp., Septoria tritici, Stagonosporanodorum e Puccinia recondita. 90
    • 91
    • 92
    • SSERVATORIO NCONTRI Bologna - 21 febbraio 2012 Picoxystrobin (ACANTO):nuovo fungicida per il controllo della septoria dei cereali Giuseppe Lodi Du Pont Italia 93
    • Le caratteristiche di DuPont Acanto® • Composizione: 250 g/l picoxystrobin • Formulazione: sospensione concentrata (SC) • Confezione: bottiglia da 1 litro (x 12) tanica da 5 litri (x4) • Classificazione: NC N pericoloso per l’ambiente • Registrazione: in attesa di registrazione • Colture registrate: frumento (tenero e duro) e orzo • Malattie controllate: septoria, ruggini, oidio, nerume, elmintosporiosi, rincosporiosi • Numero applicazioni: 2 per anno (da inizio levata fino a fioritura) • Volume acqua: 200-500 litri/ha • Intervallo di sicurezza (PHI): 35 giorni su frumento e orzo Acanto®: nuovo fungicida dei cereali • MRL’s EU su frumento: 0,05 mg/kg • Dose di utilizzo: 1 litro/ha Mario Bertoli DuPont ItalianaDiffusione del prodotto dopo il trattamento Diffusione del prodotto dopo il trattamentoAcanto® e’ un nuovo fungicida a base di picoxystrobin che permette unsuperiore controllo delle malattie fogliari del frumento e dell’orzo grazie aduna particolare capacita’ di distribuirsi sia all’interno che all’esterno dellepiante trattate 3. Ridistribuzione in fase di vapore: piccole quantita’ di 1. Movimento translaminare: principo attivo si Acanto® si diffonde dalla ridistribuiscono come vapore, superficie fogliare trattata raggiungendo parti vegetali attraverso le cellule verso la prossime a quelle interessate superficie fogliare opposta. dal trattamento. 2. Sistemia locale: Acanto® scorre nel sistema vascolare della pianta con movimento acropeto, raggiungendo i tessuti della parte apicale.Diffusione del prodotto dopo il trattamento4. Diffusione nello strato ceroso: grazie ad una forte affinita’ con le cere della pianta, Acanto® si distribuisce uniformemente sulle parti verdi 5. Ridistribuzione assiale: l’accumulo di Acanto® all’ascella delle foglie garantisce un deposito di principio attivo utile per entrare nei tessuti delle nuove foglie in formazione. 94
    • Efficacia su Septoria spp. Controllo su Septoria tritici M edia di 10 prove, anni 2010-2011 Testimone non trattato: 40,8% superficie fogliare colpita 90% Le prove di efficacia con Acanto® 85% negli anni 2009-2010-2011 80% 75% 70% 80.7% 74.5% 65% 60% Acanto® 1 litro/ha T1 Strobilurina 1 litro/ha T1 Brek Duo 2 litri/ha T2 Standard T2 Efficacia su ruggini Efficacia su oidio Controllo su Puccinia spp . su foglia Prova GZ, localita Serra dei Conti (AN) Media di 2 prove 2009 % di controllo di Acanto® su Erisiphe graminis s u foglia90% Una applicazione in T2 Rilievo del 1/6/2011 TNT: incidenza 95%, severita 49,2% 90% T1: 7 aprile, T2: 9 maggio cv. Frumento tenero Serio e Bologna TNT: incidenza 21% Severita 14.5%85% 85% cv. Frumento duro Saragolla80% 80% 75%75% 84.0% 82.1% 70% 79.3%70% 78.7% 72.1% 65% 76.2% 67.2% 65.2%65% 60% Acanto® 1 l/ha T1 Strobilurina 1 l/ha T160% BrekDuo 2 l/ha T2 Triazolo 5 l/ha T2 Acanto® 1 l/ha Triazolo 0,8 l/ha %controllo incidenza %controllo severita % Controllo Severita % Controllo Incidenza Proposta tecnica DuPont per il controllo delle patologie fungine L’incremento produttivo della parte aerea di frumento ed orzo -Media produzione di 5 prove, 2009-2010-2011 T1 (t/ha granella al 13% di umidita su frumento tenero e duro • la migliore strobilurina per il T1 Acanto® • ottima efficacia sulle malattie 1 litro/ha • massima stimolazione 6.5 5,98 fotosintetica 5,71 6.0 septoria 5.5 +31% +25% ruggine gialla oidio 5.0 4,58 4.5 4.0 Acanto® 1 litro/ha Standard T1 Testimone Non T1 Standard T2 Trattato BrekDuo 2 litri/ha T2 95
    • Proposta tecnica DuPont per il controllo delle patologie fungine della parte aerea di frumento ed orzo T1 T2 …riassumendo Acanto®: Brek Duo • prodotto altamente efficace sulle malattie target Acanto® 1 litro/ha 2-2,25 l/ha • strobilurina nuova per il mercato italiano • biocinetica unica e innovativa • resistente al dilavamento Acanto® e Brek Duo, • miscibile con altri agrofarmaci la linea di difesa DuPont • stimolatore attivita’ fotosintetica completa ed efficace • ottimo profilo eco-tossicologico dall’inizio alla fine del ciclo di frumento ed orzo • ideale per i disciplinari di molini, stoccatori, trasformatori, pastifici • completa l’offerta DuPont nella difesa fungina dei cereali Grazie per l’attenzione ! 96