Project work Ipe-Vertis

1,192 views

Published on


Il progetto è stato eseguito in collaborazione con Vertis, una società di gestione del risparmio napoletana. Il lavoro in esame è stato articolato in tre parti. Nelle prime due sono stati analizzati, anche attraverso business plan e bilanci di casi reali, i principali aspetti delle operazioni di private equity e venture capital.
La parte conclusiva si è focalizzata sull’analisi del settore dell’automazione con il fine di comprenderne l’andamento e le possibili evoluzioni, nonché il livello di interesse da parte di operatori di private equity e venture capital

Published in: Economy & Finance
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,192
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
704
Actions
Shares
0
Downloads
6
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Project work Ipe-Vertis

  1. 1. L’operatività dei fondi di Private Equity e Venture Capital, con un particolare focus sul settore dell’automazione IsabellaCarannante, Giuseppe di Franco, Salvatore Mario Iovine. MFA - MASTER IN FINANZA AVANZATA: METODI QUANTITATIVI E RISK MANAGEMENT MIB – MASTER IN BILANCIO, REVISIONE CONTABILE E CONTROLLO DI GESTIONE
  2. 2. Logo azienda 2/18 OBIETTIVI DEL PROJECT WORK Esaminare le fasi operative delle operazioni di private equity e venture capital Analizzare i business plan, riclassificare i prospetti di CE e SP, al fine di procedere all’analisi di progetti di investimento Analizzare alcuni settori, nell’ottica di un investitore di capitale di rischio Metodo dei multipli
  3. 3. Logo azienda 3/18 AGENDA  Presentazione della società  Private Equity e Venture Capital  Il Business Plan  Casi di Venture Capital e Private Equity  Focus sul settore dell’automazione  Conclusioni
  4. 4. Logo azienda 4/18 VERTIS SGR Società di gestione del risparmio, fondata nel 2007 da Amedeo Giurazza. Vertis Venture Vertis Capital Vertis Capital Parallel Vertis Venture 2 Tecnologie* Venture Capital Funds Private Equity Funds 45 mln € 4 imprese 15 mln € 3 imprese 60 mln €25 mln € 20 start-up Raccolta Operazioni *Non ancora operativo
  5. 5. Logo azienda VENTURE CAPITAL Tradizionali, con cash flow stabili Moderato Intorno al 20-25% dell’IRR Anche acquisto di vecchie quote Bilanci e piani industriali 5/18 PRINCIPALI DIFFERENZE Start up Innovativi Elevato Moltiplicatore: 4-5x Aumento di capitale Idee e business plan PRIVATE EQUITY INVESTIMENTI SETTORI RISCHIO RENDIMENTI INTERVENTO ENFASI Imprese con una propria storia e quota di mercato.
  6. 6. Logo azienda 6/18 IL PROCESSO DI INVESTIMENTO Individuazione impresa target Valutazione del profilo strategico e imprenditoriale Trattativa e definizione del prezzo Monitoraggio dell’operazione Way -out
  7. 7. Logo azienda 7/18 IL BUSINESS PLAN E’ uno strumento di pianificazione e programmazione operativa delle attività aziendali. Executive Summary Parte descrittiva Piano economico- finanziario FINALITA’ ESTERNA ED INTERNA E’ composto da • Impresa • Settore • Iniziativa • CE, SP prospettici • Piano finanziario • Rendimento atteso • Sintesi del documento
  8. 8. Logo azienda 8/18 CASI DI VENTURE CAPITAL SALVASATELLITE Sistemi di protezione per satelliti da oggetti vaganti nello spazio. PRO: innovazione, composizione del team, chiarezza, difendibilità. CONTRO: elevato investimento, ridotto potere contrattuale con i clienti. AUTORADAR Sensori per la prevenzione di incidenti stradali. CONTRO: scarsa difendibilità, assenza di team, investimento eccessivo, assenza piano economico-finanziario. VIAGGIA ONLINE Punto di incontro online tra domanda e offerta di viaggi turistici. PRO: eterogeneità del team, basso investimento, basso rischio. CONTRO: mercato saturo, scarsa difendibilità. BIOCALCIO Liquidi a base di calcio fosfato (CaP) per il benessere delle ossa. PRO: crescita del settore, partnership esistenti, innovazione di prodotto. CONTRO: orizzonte temporale lungo, team non eterogeneo.
  9. 9. Logo azienda Q MEDIA SPA Pane e altri prodotti da forno Indici di redditività superiori rispetto ai comparables. Chiara strategia di crescita. Settore tradizionale, cash flow stabili. Proprietà favorevole al cambiamento. Way out agevole (trade sale). Roe leggermente più basso rispetto alla mediana del settore. Proseguire con l’analisi del’investimento. 9/18 CASI DI PRIVATE EQUITY Servizi e soluzioni Ict Crescita costante del fatturato. Settore in crescita. Eccessivo indebitamento contratto per l’acquisizione dei concorrenti. Debiti tributari scaduti e non pagati. Anomala capitalizzazione di costi. Non investire. GOLDPAN SPA SETTORE PUNTI DI FORZA PUNTI DI DEBOLEZZA DECISIONE
  10. 10. Logo azienda 10/18 PER UN BUON BUSINESS PLAN  Inserire informazioni veritiere  Utilizzare uno stile semplice ed essenziale  Esplicitare sempre le ipotesi  Rimandare in allegato ulteriori documenti COSA FARE COSA EVITARE  Una presentazione disordinata  Errori, omissioni e vaghezza  Obiettivi produttivi e commerciali non realistici  Previsioni economico- finanziarie troppo ottimistiche
  11. 11. Logo azienda 11/18 L’ANALISI DI SETTORE 1/2 Ottica di un investitore Analisi classica Valutazione IL VENTURE CAPITAL METHOD 2014 2015 2016 2017 2018 VA= EV/(1+IRRo)n W=EV= Ebitda x Multiplo Valutazione iniziale Multipli del mercato Way-out
  12. 12. Logo azienda 12/18 L’ANALISI DI SETTORE 2/2 Si basa sull’acquisizione e sull’elaborazione delle informazioni necessarie per definire l’ambiente competitivo. Analisi della domanda Analisi dell’ offerta Capire i clienti Capire i fornitori Valutazione dell’attrattività del settore in termini di redditività.
  13. 13. Logo azienda 13/18 L’AUTOMAZIONE Automazione di processo L’automazione industriale è l’insieme di metodologie e di tecnologie che permettono l’automatizzazione di processi produttivi. Automazione discreta ITALIA 3.7 mld € 3,9% nel 2013 FATTURATO TASSO DI CRESCITA MEDIO MONDO 108 mld € 6% dal 2003 I principali centri di ricerca economica sono concordi nell’affermare che il settore registrerà importanti tassi di crescita a livello globale nei prossimi anni.
  14. 14. Logo azienda 14/18 ANALISI TEMPORALE DELLE OPERAZIONI DI VC E PE 91% 84% 9% 16% 0% 20% 40% 60% 80% 100% 2011 2012 OPERAZIONI DI VENTURE CAPITAL Automazione Altri settori 93% 86% 7% 14% 0% 20% 40% 60% 80% 100% 2012 2013 OPERAZIONI DI PRIVATE EQUITY Automazione Altri settori Negli ultimi anni, sia nel venture capital che nel private equity, si registra un notevole incremento degli investimenti nelle imprese italiane del settore dell’automazione.
  15. 15. Logo azienda 15/18 INDIVIDUAZIONE DELLE IMPRESE COMPARABILI La comparabilità è intesa in termini di business, profilo di rischio e aspettative di redditività Elettronica Software per processi produttivi TelematicaAutomazione Mercati borsistici analizzati: Europa , Nord America Eliminazione dei valori anomali Campione di 19 imprese
  16. 16. Logo azienda 16/18 IL CONFRONTO CON GLI ALTRI SETTORI Settori Ev/Ebitda Ev/Ebit Industrial machinery 9.34 11.4 Pharmaceuticals 8.18 10.82 Textiles and clothes 7.61 16.85 Food 7.1 9.8 Automotive 5.51 14.58 Roe 16.4% Ros 7.3% Ebitda/Sales 11.11%
  17. 17. Logo azienda 17/18 CONCLUSIONI Elevata attrattività del settore per operazioni di private equity e di venture capital Elevata redditività prospettica del settore dell’automazione Per essere competitive le imprese tendono a sostituire il lavoro umano con le macchine Futuro aumento del costo del lavoro Crescente esigenza di precisione nei processi produttivi
  18. 18. Logo azienda 18/18 Grazie per l’attenzione

×