Analisi strategica del sistema bancario Italiano
attraverso la metodologia del RORWA Tree
Angelo Angelino
Giuseppe Di Napo...
Logo azienda
2/12
METODOLOGIA RORWA TREE
Redditività e
Balance sheet
management
Coverage
Ratio
Struttura dei
costi
Cross S...
Logo azienda
3/12
PANEL, TOOL E METODOLOGIA
CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE SERIE A
● Panel di 22 banche italiane
● Timing:...
Logo azienda
4/12
CRISI DEL SISTEMA BANCARIO
0
1
2
3
2009 2010 2011 2012 2013
Euribor 12 mesi
Gli effetti:
Crollano i tass...
Logo azienda
5/12
0,45%
0,49% 0,49%
0,47%
0,50%
2009 2010 2011 2012 2013
Commissioni/Prodotto Bancario
1.454 1.426 1.466 1...
Logo azienda
6/12
ANALISI RORWA: COSTI
0,88%
0,88% 0,90%
0,88% 0,86%
2009 2010 2011 2012 2013
Costi operativi/Prodotto Ban...
Logo azienda
7/12
ANALISI RORWA: CREDITO
1,26%
1,07% 1,03%
1,92%
2,80%
2009 2010 2011 2012 2013
Rettifiche/RWA
5,75%
6,49%...
Logo azienda
8/12
CONFRONTO TRA I MERCATI
Indicatori RORWA
2011 2013
CL EL SA CL EL SA
Risultato operativo netto/RWA 0.75%...
Logo azienda
9/12
VARIABILITÀ DEL MERCATO BANCARIO ITALIANO
Champions League Europa League Serie A
NB: Dati depurati da ou...
Logo azienda
10/12
Non potendo
contare su una
rapida ripresa del
ciclo economico, i
nuovi piani di cicli
industriali 2014
...
Logo azienda
Alla luce dei Piani Industriali 2014, ce la faranno le banche a
superare la crisi?
La "partita del credito"
L...
Logo azienda
12/12
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Project work Ipe bain & Company

944

Published on

Con la crisi finanziaria del 2007 e la crisi economica del 2008 è stato completamente ridefinito il panorama del sistema bancario internazionale. Infatti, almeno nel Vecchio Continente, gli intermediari finanziari hanno dovuto fare i conti con un forte abbassamento dei tassi di interesse che ha ridotto la redditività, con una progressiva perdita di fiducia dai parte dei consumatori nel sistema bancario e con una normativa sempre più stringente sotto il profilo dei requisiti patrimoniali. E’ in questo scenario che può articolarsi un’analisi basata sul RORWA TREE, ossia il tasso di rendimento delle attività ponderate per il rischio, che permette di individuare i punti di forza e di debolezza di una banca facendo leva sullo Stato Patrimoniale

Published in: Economy & Finance
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
944
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
8
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Project work Ipe bain & Company

  1. 1. Analisi strategica del sistema bancario Italiano attraverso la metodologia del RORWA Tree Angelo Angelino Giuseppe Di Napoli Tommaso Loizzo Anna Rita Mollo MFA - MASTER IN FINANZA AVANZATA: METODI QUANTITATIVI E RISK MANAGEMENT
  2. 2. Logo azienda 2/12 METODOLOGIA RORWA TREE Redditività e Balance sheet management Coverage Ratio Struttura dei costi Cross Selling Gestione capitale e liquidità Costo del rischio • Strategic Business Allocation • Risk Appetite e Pricing risk based degli Impieghi • Redditività core • Asset Liability Management e Balance Sheet Management • Migliorare l’esperienza dei propri clienti • Penetrazione Risk based della base clienti • Penetrazione prodotti commissionali a basso/nullo assorbimento di capitale • Consulenza evoluta • Efficienza costo per unità di rischio per volume di affari • Ottimizzare la filiera operativa • Solidità patrimoniale della Banca • Capacità assolvere alla funzione creditizia • Gestione del credito dai primi segnali di insolvenza • Minimizzazione accantonamenti Parametri di controllo
  3. 3. Logo azienda 3/12 PANEL, TOOL E METODOLOGIA CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE SERIE A ● Panel di 22 banche italiane ● Timing: 2009-2013 ● Raccolta dati di bilancio ● Normalizzazione dati di bilancio ● Rorwa Tree ● Analisi micro e macro ● Confronti cluster ● Focus su piani industriali Campioni nazionali con presenza internazionale e leadership di mercato (>3000 sportelli) Banche nazionali e multiregionali, Banche quotate (600-3000 sportelli) Banche locali con dimensioni limitate e concentrate in aree geografiche circoscritte (<600 sportelli)
  4. 4. Logo azienda 4/12 CRISI DEL SISTEMA BANCARIO 0 1 2 3 2009 2010 2011 2012 2013 Euribor 12 mesi Gli effetti: Crollano i tassi d’interesse di riferimento, con effetti negativi sulla redditività delle banche in quasi tutta Europa Gli effetti della crisi contagiano l’economia reale: la contrazione del PIL accresce il credit crunch innestando una spirale recessiva La performance del sistema bancario italiano crolla 2007: •Crisi finanziaria •Entrata in vigore Basilea II 2008: •Lehman si avvale del “Chapter 11” 2009: •Crollo Pil Paesi Occidenta li 2010: •Basilea III •Crisi Debiti sovrani •Sostegno al Sistema Bancario 2011: •Nascita EBA •Piani di salvataggio UE e FMI •Spread 550bp: cade il governo Berlusconi 2012: •Fiscal Compact •“…whatever it takes to save the Euro…” 2013: •Single rulebook europeo Europea •RAF •AQR •Stress Test
  5. 5. Logo azienda 5/12 0,45% 0,49% 0,49% 0,47% 0,50% 2009 2010 2011 2012 2013 Commissioni/Prodotto Bancario 1.454 1.426 1.466 1.322 1.201 4.964 4.956 4.830 4.815 4.698 2009 2010 2011 2012 2013 Rwa Prod. Banc. Dati in milioni di euro 3,29% 3,09% 3,05% 3,22% 3,24% 0,42% 0,29% 0,35% 0,66% 0,65% 2009 2010 2011 2012 2013 Margine d'interes se/RWA Margine Finanzia rio/RWA Margine finanziario /Margine d’interesse 12.69 % 9.28 % 11.51 % 20.65 % 20.16 % ANALISI RORWA: RICAVI Il margine d’interesse su RWA e il margine finanziario su RWA sostanzialmente costanti, le commissioni in crescita …ma ATTENZIONE all’ «EFFETTO DENOMINATORE»: riduzione RWA e Prodotto Bancario, dovuto al passaggio in avanzato da parte di molte banche e al deleveraging. Forte impatto dei ricavi da finanza e quindi raddoppio del margine di finanziario su margine di interesse, contribuisce alla mitigazione dell’effetto, ma non alla sua compensazione, esso è dipeso da: • Calo Euribor • Sfruttamento opportunistico del carry trade
  6. 6. Logo azienda 6/12 ANALISI RORWA: COSTI 0,88% 0,88% 0,90% 0,88% 0,86% 2009 2010 2011 2012 2013 Costi operativi/Prodotto Bancario… Taglio dei costi… …ridimensionamento filiali… 429 425 420 409 393 33 33 32 31 30 2009 2010 2011 2012 2013 DatiinMigliaia dipendenti sportelli … la composizione resta quasi invariata… …ma l’incidenza sul prodotto bancario resta la stessa L’effetto combinato della riduzione dei costi e del prodotto bancario rende il COST TO SELL COSTANTE… …i costi si riducono ma non abbastanza!
  7. 7. Logo azienda 7/12 ANALISI RORWA: CREDITO 1,26% 1,07% 1,03% 1,92% 2,80% 2009 2010 2011 2012 2013 Rettifiche/RWA 5,75% 6,49% 7,16% 8,71% 10,24% 2009 2010 2011 2012 2013 Crediti deteriorati/ crediti in bonis 1,80% -0,21% -2,04% -7,05% 2010 2011 2012 2013 Delta Crediti vs Clienti Crollano i crediti verso clienti… …la qualità del credito peggiora… …aumenta il costo del rischio. Nonostante il processo di deleveraging, e il processo di pulizia dei bilanci adottato dalle banche, la situazione non sembra migliorare. L’aumento del ratio è dovuto all’effetto combinato del numeratore e del denominatore. 71 78 88 100 119 2009 2010 2011 2012 2013 Migliaia Totale rettifiche su crediti
  8. 8. Logo azienda 8/12 CONFRONTO TRA I MERCATI Indicatori RORWA 2011 2013 CL EL SA CL EL SA Risultato operativo netto/RWA 0.75% 0.46% 0.58% -0.58% -0.82% -0.95% Margine interesse/RWA 3.79% 2.24% 2.52% 1.89% 3.20% 2.97% Margine finanziario/RWA 0.49% 0.25% 0.19% 0.40% 0.68% 0.80% Attivi totali/RWA 2.35 1.38 1.46 1.27 2.23 1.94 Prodotto bancario allargato/Attivi totali 1.82 1.87 1.88 1.89 1.90 1.67 Margine da commissioni/Prodotto bancario allargato 0.48% 0.50% 0.50% 0.52% 0.50% 0.47% Costi operativi/Prodotto bancario allargato -0.87% -0.94% -0.96% -0.92% -0.83% -0.90% Costo del rischio/RWA -1.44% -1.09% -0.74% -2.53% -3.41% -2.50% -1,50% -1,00% -0,50% 0,00% 0,50% 1,00% 1,50% 2009 2010 2011 2012 2013 RoRWA Serie B Europa League Champions LeagueSerie A 2009-2011: Serie B performa meglio dell’Europa League, ma primeggia la Champions League 2011-2012: Calo dei tre mercati, in particolare crollo della serie B 2013: Tengono le Banche dell’Europa League, con un leggero vantaggio rispetto anche alla Champions League per via delle forti rettifiche su crediti in quest’ultimo mercato
  9. 9. Logo azienda 9/12 VARIABILITÀ DEL MERCATO BANCARIO ITALIANO Champions League Europa League Serie A NB: Dati depurati da outliers La dispersione intorno alla media del RoRWA è più che raddoppiata nel tempo, passando dal 1,15% al 2,53%. La crescita della dispersione non è univoca: vi sono forti differenze tra i clusters. In particolare, e banche piccole sono quelle con maggiore dispersione del RoRWA in ogni anno. Il picco è raggiunto nel 20132009 2010 2011 2012 2013
  10. 10. Logo azienda 10/12 Non potendo contare su una rapida ripresa del ciclo economico, i nuovi piani di cicli industriali 2014 puntano su…. Non potendo contare su una rapida ripresa del ciclo economico, i nuovi piani di cicli industriali 2014 puntano su…. Eccellere sul controllo del Rischio Gestione strategica dei NPLs Rafforzame nto delle strutture di presidio del credito Sviluppare un nuovo Modello di Business Evoluzione modello di servizio Sviluppo della Multicanalità Continuare con la Spending Review Riduzione del numero delle filiali Aumento degli investimen ti Completare i processi di Balance Sheet Management Ulteriori aumenti di capitale Completa mento passaggi in avanzato COSA CI SI ASPETTA DAL FUTURO… Focus su segmenti pregiati (promotori) Spinta su Non-Core Activities Aumenti produttività commissioni cInvestimenti in innovazione Tournaround e riconversione risorse e filiali Semplificazione organizzativa Sviluppo del Risk Appetite Framework LCR e NSFR Deleveraging Unit Riduzione Costo del Rischio di 80bps all’anno Aumento Proventi Operativi Netti di 3,3pp all’anno Riduzione dei Costi di 10pp entro il 2018 Miglioramento del CET1 di 2,4pp entro il 2018 O B I E T T I V I AZIONI RISULTATI ATTESI
  11. 11. Logo azienda Alla luce dei Piani Industriali 2014, ce la faranno le banche a superare la crisi? La "partita del credito" Le banche dovranno gestire strategicamente la massa di crediti deteriorati fin ora accumulata Gestire "l'area grigia" Le banche dovranno avviare un restauro del portafoglio crediti che giochi proprio sulla categoria degli incagli. Superare i limiti della Selezione Avversa e del Razionamento del credito Gestire la regolamentazione e i vincoli di patrimonio e liquidità Exit Strategy dall’LTRO Basilea III come opportunità e non limite all’operatività Snellimento e riorganizzazione procedure e strutture Sfruttare al meglio il Modello di Banca Retail mettendo al centro il cliente Customer Centricity 11/12 COSA CI SI ASPETTA DAL FUTURO… Le imprese e le banche dovranno darsi una mano a vicenda Riacquistare la Fiducia
  12. 12. Logo azienda 12/12
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×