Attività programmate 2001
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Like this? Share it with your network

Share

Attività programmate 2001

on

  • 623 views

INSMLI - Attività Programmate per l'anno 2001

INSMLI - Attività Programmate per l'anno 2001

Statistics

Views

Total Views
623
Views on SlideShare
623
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
1
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Attività programmate 2001 Document Transcript

  • 1. Istituto nazionale per la storia del movimento di liberazione in Italia Viale Sarca 336, palazzina 15 - 20126 Milano tel. 02.641106.1 fax 02.66101600 www.insmli.it segreteria@insmli.it PROGRAMMAZIONE ATTIVITA ISTITUZIONALE - anno 2001La programmazione dellattività istituzionale è stata orientata al prosieguodellattività iniziata nel 2000, per continuare limpegno nel potenziamento sulterritorio dellIstituto e pertanto nella ridefinizione del profilo scientifico eculturale dellInsmli.Il tutto in sintonia con le modifiche dello statuto approvate dal Consigliogenerale del 28 ottobre 2000, in ottemperanza alle richieste del Decretoministeriale per la privatizzazione degli Enti Pubblici (28 ottobre 1999)Per opportuna conoscenza si trasmette in allegato il testo del nuovo statuto,che sarà in vigore dal 1 gennaio 2002; in particolare si richiama lattenzionesullart. 2, al quale lattività scientifica si orienterà nel corso del 2001, anno dipreparazione al nuovo assetto istituzionale.In particolare sarà perseguita la linea del 2000, secondo la quale lIstituto,accanto allattività istituzionale di ricerca e di documentazione, ha continuatoe incrementato i progetti inerenti ai servizi per il territorio nella suadimensione locale e nazionale attraverso la rete degli istituti associati (n. 62istituti).ArchivioLattività dellarchivio programmata prevede:• laggiornamento della Guida agli archivi della Resistenza. Liniziativa, che è oggetto di una convenzione con la Divisione V, Ufficio studi e pubblicazioni, del Ministro per i Beni culturali, ha per obiettivo la creazione di una banca dati degli archivi degli Istituti storici della Resistenza e laggiornamento informatizzato delle descrizioni dei fondi cartacei acquisiti dopo il 1983 e delle raccolte fotografiche. Lobiettivo del 2001 è linserimento di altre 6.000.000 schede, consultabili allindirizzo www.cribecu.sns./insmli/archivio;
  • 2. • informatizzazione della Guida degli Archivi della Resistenza edita nel 1983. Si tratta di un nuovo programma necessario per rendere disponibile allutenza lintero patrimonio archivistico conservato negli archivi degli Istituti associati• corsi di formazione archivistica rivolti agli operatori darchivio della rete e degli altri istituti che collaborano ai progetti sopra descritti• acquisizioni archivistiche : è programmata la ricerca e lacquisizione di carte di personalità e di centri e istituzioni culturali attivi a Milano nel Secondo dopoguerra• promozione e realizzazione di giornate di studio su temi dellarchivistica e della documentazione contemporanea• continuazione della collaborazione con la Sovrintendenza archivistica della Lombardia; lArchivio di Stato di Milano; lArchivio centrale dello Stato; il Conseil International des Archives; la cattedra di Archivistica dellUniversità degli Studi di Milano.BibliotecaI programmi del 2001 sono i seguenti:1) continuare il riordino, restauro del materiale librario esistente, e contemporaneamente lincremento del patrimonio librario, oltre alla catalogazione e immissione in rete SBN;2) corsi di formazione di operatori bibliotecari per potenziare la gestione informatizzata della biblioteca;3) creazione di un centro catalografico di storia contemporanea con la creazione di banche dati in rete consultabili attraverso chiavi di accesso semantico, onomastico e toponomastico; ciò richiederà una bibliografica (da creare) sistematica di storia contemporanea, che contribuirà alla creazione di una potente base dati di storia contemporanea, avvalendosi anche del programma Guida Archivi. Il progetto prevede una prima fase di lavori triennali (2001 - 2003) secondo la seguente scansione: • progettazione scientifica e tecnica preliminare • catalogazione in SBN dei volumi e dei periodici delle biblioteche della Rete • spoglio sistematico di periodici italiani e stranieri e suo riversamento in reteAttivita editoriale• Pubblicazione di due volumi della collana Storia dItalia del ventesimo
  • 3. secolo: M. Palla (a cura di ), Lo Stato fascista S. Woolf (a cura di ), LItalia repubblicana, vista da fuori• La rivista "Italia Contemporanea" continuerà la pubblicazione a cadenza trimestrale.• Rivista di didattica online "Storie contemporanee. Didattica in cantiere" (www.nocevento.org)La ricercaLa ricerca è lattività primaria dellIstituto nazionale e della rete degli istitutiassociati.Nel 2001 la ricerca sarà indirizzata in particolare ai seguenti progetti:a) Prosieguo del progetto di censimento delle fonti per una storia della Repubblica Sociale Italiana (secondo anno di ricerca): il progetto è coordinato dal prof. Luigi Ganapini (Università degli Studi di Bologna)b) Prosieguo del progetto di censimento delle fonti istituzionali sulla storia della società italiana durante il Ventennio fascista: il progetto è coordinato dal prof. Giovanni Miccoli (Università di Trieste)c) Democrazia e Antifascismo in Europa Il progetto è coordinato dal prof. Alberto De Bernardi (Università degliStudi di Bologna) La ricerca, dopo la preparazione avviata nel 2000, entrerà nella fase piùsignificativa con lattivazione di n. 5 borse di studio rivolte a dottorati di ricerca, con lapreparazione di un convegno internazionale da tenersi nel 2002, con limpostazione di unabanca dati.d) Ricerca didattica "Memoria e insegnamento della storia" con Il Ministero della pubblica istruzione (progetto triennale: 1999 - 2002) E prevista la conclusione della ricerca con la stampa del rapporto di ricerca e con un convegno organizzato da Ministero Pubblica Istruzione e Insmli.La didatticaIl Protocollo dintesa con il Ministero della pubblica Istruzione, rinnovato per iltriennio 1999 - 2002, consentirà il prosieguo dellattività dei docenti comandatinellambito dellaggiornamento e della formazioneIn particolare è stata programmata la continuazione dellattività dei docenticomandati nellambito della ricerca in atto con il Ministero della Pubblica
  • 4. Istruzione "Memoria e insegnamento della storia"Saranno inoltre potenziati i seguenti servizi:• consulenza alle scuole per la progettazione e realizzazione del laboratorio di storia anche online con lo sportello aperto nella rivista di didattica della storia al sito www.novcento.org• formazione ai docenti di storiaSarà attivato il seguente progetto pilota relativo al territorio di Milano( triennale):Gli archivi storici: una risorsa per il territorioIn collaborazione con i principali istituti scolastici della città, con gli EntiLocali, con lArchivio di Stato, con la Sovrintendenza Regionale allIstruzione,con le Università.Il progetto prevede il censimento, riordino, catalogazione del materialearchivistico presente negli istituti scolastici per evitarne il deterioramento eper consentirne una prima fruizioneSono già presenti sul territorio nazionale altri progetti piloti sul recupero degliarchivi scolastici