Your SlideShare is downloading. ×
Piano di miglioramento univpm banca dati della ricerca
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Saving this for later?

Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime - even offline.

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

Piano di miglioramento univpm banca dati della ricerca

319
views

Published on

Published in: Technology

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
319
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Banca Dati delle CompetenzeUniversità Politecnica delle Marche Servizio Innovazione e Trasferimento Tecnologico
  • 2. I problemi affrontati
    Uno degli aspetti critici nel rapporto università-industria è la carenza di strumenti informativi che consentono alle imprese (o altre strutture di ricerca) di avere un’informazione puntuale delle competenze e delle capacità di ricerca presenti all’interno dell’università.
  • 3. Le soluzioni adottate
    Sviluppo di un sistema informativo capace di rappresentare le competenze, gli ambiti e le capacità di ricerca presenti all’interno dell’Ateneo al fine di agevolare e supportare le attività di trasferimento tecnologico fra l’Università e il mondo produttivo.
    Il sistema prevede l’implementazione di diversi strumenti di ricerca (per struttura, per parole chiavi, per codice ATECO, per codice IPC) al fine di agevolare la ricerca delle competenze presenti nell’ateneo.
    La realizzazione del progetto ha richiesto un forte coinvolgimento di tutti gli organi universitari (uffici amministrativi e dipartimenti) nelle attività di gestione (inserimento, controllo, aggiornamento) dei dati e degli stakeholder dell’Ente.
  • 4. I risultati raggiunti
    • Potenziamento delle attività di trasferimento tecnologicoeContributo allo sviluppo di Reti Collaborative :
    • 5. un miglioramento della rappresentazione all’esterno delle capacità e competenze di ricerca presenti nell’Ateneo;
    • 6. il rafforzamento di servizi offerti alle imprese;
    • 7. lo sviluppo di una maggiore collaborazione tra mondo accademico e imprese
    • 8. Stimolo all’innovazione favorendo l’ideazione di nuovi progetti attraverso l’applicazione di conoscenze e tecnologie in contesti differenti
  • I risultati raggiunti
    • Programmazione e controllo:
    • 9. La banca dati delle competenze ha un importante impatto anche per diversi servizi interni all’Università poiché consente di ottenere informazioni sintetiche, aggiornate e storiche, relative ai progetti di ricerca sviluppati dall’Ateneo, le fonti di finanziamento utilizzate, le partnership attivate, i brevetti depositati. Tali informazioni sono utili sia per le attività di programmazione e sviluppo delle attività dell’Ateneo.
    • 10. identificazione delle competenze scientifiche e tecnologiche presenti nell’ateneo;
    • 11. possibilità di ottenere informazioni strutturate sulle competenze e capacità di ricerca dell’Ateneo, utili a fini di analisi, sviluppo e programmazione da parte degli organi amministrativi.
  • I risultati raggiunti
    Creazione di una banca dati della ricerca e delle competenze dell’ateneo;
    Incremento del numero di imprese supportate (+20%)
    Miglioramento della capacità di risposta dell’ufficio agli utenti
    diminuzione tempi e costi di contatto fra domanda e offerta di tecnologia;
    incremento della capacità di risposta ai fabbisogni tecnologici delle imprese, 100% delle richieste;
    riduzione dei flussi di documenti cartacei, - 75%;
    riduzione delle procedure burocratiche;
    Miglioramento della visibilità dell’ateneo (+40% di stakeholder coinvolti, + 400% l’incremento delle visite al portale)
    Miglioramento dell’attività di programmazione e controllo dell’ateneo
  • 12. I fattori di successo
    Il committment del vertice politico (attenzione ed interesse da parte del Rettore, Delegato del Rettore e Direttore Amministrativo)
    Coinvolgimento e motivazione dei diversi uffici e strutture dell’ateneo nell’inserimento puntuale, immediato e completo delle informazioni nel database
    5 servizi e i relativi uffici dell’amministrazione centrale coinvolti;
    22 dipartimenti;
    22 referenti operativi dei dipartimenti incaricati dell’alimentazione del sistema;
    2 figure esterne.
    Sensibilizzazione degli stakeholder verso una reale cultura dell’innovazione;
    Sviluppo di sistemi di ricerca efficaci capaci di offrire risposte adeguate e selettive.
  • 13. Le criticità incontrate
    Due sono i principali problemi che hanno rallentato lo sviluppo del progetto:
    • l’integrazione con gli strumenti informativi già presenti nell’Ateneo (Sito, banche dati docenti, banche dati progetti di ricerca, ecc.);
    • 14. la partecipazione allargata a tutte le strutture di ricerca abilitate ad alimentare continuamente la banca dati.
    Entrambi, seppur superati per raggiungere i risultati attesi dal progetto, restano due criticità del sistema informativo sviluppato che richiedono un’attenta e continua attività di coinvolgimento, informazione, incentivazione e adattamento dei sistemi informativi presenti.
  • 15. Per informazioni
    Servizio Innovazione e Trasferimento Tecnologico
    Industrial Liaison Office
    E-mail: trasferimento.tecnologico@univpm.it
    Tel. 071/2202411 – 071/2202379 fax 071/2202319
    Via Oberdan n. 8 – 60121 Ancona