festival ICT 2013: Informatica Solidale

161
-1

Published on

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
161
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
8
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

festival ICT 2013: Informatica Solidale

  1. 1. Tecnologia e Responsabilità Sociale Partecipare con le nostre competenze e a progetti di Sviluppo Sociale e di Cooperazione Internazionale Claudio Tancini Festival della Tecnologia ICT – Milano – 18 Settembre 2013
  2. 2. Tecnologia e Responsabilità Sociale La congiuntura economica pone grandi questioni a professionisti ed Aziende del comparto ICT, sia per gli effetti della crisi, che spesso costringe a cercare nuove professionalità e nuove opportunità, che per le crescenti aspettative derivanti dalle potenzialità della innovazione tecnologica. Anche le tematiche legate all’ impatto sociale dell’ICT diventano sempre piu’ interessanti, importanti ed attuali. La tecnologica informatica viene associata a disponibilità di nuovi servizi, a nuove opportunità di business o di relazione/comunicazione, ludiche.... e' uno strumento importantissimo, ma si può fare di più.... Infatti meno frequentemente siamo portati a riflessioni su quanto l'innovazione possa essere maggiormente indirizzata verso obiettivi di equità, di solidarietà ai problemi del disagio sociale, e i professionisti e le aziende del mercato ICT non sempre hanno dimostrato un’attenzione particolare ad argomenti di etica e di attenzione ai problemi sociali.
  3. 3. Tecnologia e Responsabilità Sociale Come possiamo concretamente aiutare gli altri attraverso le nostre competenze e professionalità informatiche?  Svolgendo il nostro lavoro seguendo principi di etica e valori condivisi: correttezza professionale, onesta' intellettuale, attenzione all'impatto del nostro lavoro verso gli atri, etc.  Aiutando chi aiuta: partecipando come volontari in associazioni NonProfit. C'e' una grande carenza di professionalità in molte realtà, e il nostro impegno può rendere molto più efficace ed efficiente il loro lavoro, e permettere di orientare maggiori risorse per la loro missione  Supportando associazioni professionali ICT che hanno come obiettivo lo sviluppo sociale: come Informatica Solidale  Lavorando per estendere la Responsabilità Sociale d'Impresa nell'ICT: la diffusione della cultura e di iniziative di Responsabilità Sociale d'Impresa (RSI o anche CSR-Corporate Social Responsibility) rappresenta un modo strutturato per le Imprese di partecipare allo sviluppo sociale
  4. 4. Informatica Solidale Onlus Informatica Solidale è una Onlus con sede a Milano, nata ad inizio 2013, che opera nelle seguenti aree:  Riduzione del Digital Divide, soprattutto quello culturale, attraverso corsi di alfabetizzazione informatica e centri di supporto specifico  Telecare e Homecare, supporto alla persona per coloro che sono in situazioni che limitano la possibilità di recarsi nei centri ospedalieri; supporto remoto a persone che devono rimanere nel proprio domicilio ma richiedono un monitoraggio continuo Supporto alle persone con disabilità, soluzioni tecnologiche per migliorare la qualità della vita, abilitazione all’inserimento lavorativo per persone soggette a disabilità Supporto professionale alle organizzazioni NonProfit, supporto nella gestione e nello sviluppo dell’informatica per le realtà non profit, con obiettivi di miglioramento di efficienza ed efficacia Cooperazione Internazionale, supporto tecnologico ai progetti delle ONG nei paesi dove operano o attraverso infrastrutture specifiche e accesso in remoto
  5. 5. Informatica Solidale e Open Government Informatica Solidale supporta la diffusione dell’Open Government con una azione di contrasto al crescente Digital divide, soprattutto a quello culturale e a quello generato dalle difficoltà economiche e/o dalla emarginazione sociale:  Recupero di pc usati e loro distribuzione a persone in difficoltà economica: le persone e le famiglie in difficoltà economica sono in aumento, e di conseguenza aumenta il divario digitale e impossibilità di accedere ai servizi online  Organizzazione di corsi di alfabetizzazione informatica e di sistemi di e-learning, esiste un vasto digital divide culturale che colpisce persone della terza età, persone in difficoltà economica e persone che non hanno la opportunità di accedere alla tecnologia. Per loro sono necessarie iniziative specifiche di apprendimento. Supporto all’utilizzo di pc e rete in specifici centri per persone in difficoltà, l’utilizzo della tecnologia richiede un supporto continuo, che molte persone non si possono permettere. Nei nostri centri le persone vengono seguite in modo specifico, in affiancamento da volontari esperti di informatica.
  6. 6. Responsabilità Sociale d'Impresa ClubTi Milano ha attivato un nuovo Gruppo di Lavoro, denominato "Responsabilita' Sociale di Impresa in ICT", per analizzare la tematica, verificare quanto il comparto ICT sia sensibile agli argomenti legati alla Corporate Social Responsibility e, piu' in generale, al supporto alle soluzione dei problemi sociali attraverso la tecnologia informatica. In estrema sintesi, gli obiettivi del Gruppo di Lavoro sono: – verificare con oggettività la situazione attuale – individuare good practice – proporre idee, modelli e azioni di miglioramento L'obiettivo ultimo è identificare opzioni concrete per supportare il comparto ICT ad investire in un modello di innovazione orientato, in modo consapevole, anche alla crescita sociale. Il gruppo di lavoro, allargato alla partecipazione di Aused e AICA, e al supporto di Fondazione Think e Informatica Solidale Onlus, ha iniziato la sua attività con un incontro di kick off aperto a tutti il 26 Novembre 2012, e proseguito la sua attivita' nel 2013. All'avvio del Gruppo di Lavoro abbiamo lanciato una survey a soci e simpatizzanti del ClubTi Milano per valutare quanta attenzione ci fosse nel comparto, ricevendo 130 risposte, che poi abbiamo analizzato nel dettaglio. Nel questionario abbiamo anzitutto chiesto se la RSI era conosciuta dagli intervistati, e le risposte sono state incoraggianti: solo il 20% dichiara di non conoscere l’argomento, mentre il 51% e’ preparato sul tema.
  7. 7. Grazie per l’attenzione Claudio.Tancini@informatica-solidale.org www.informatica-solidale.org Conclusioni:  La Tecnologia Informatica è una grande risorsa anche per lo Sviluppo Sociale: Possiamo fare la differenza ….. anche singolarmente!! Le possibilità ci sono: sia attraverso l'impegno singolo che partecipando ad iniziative associative
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×