Your SlideShare is downloading. ×
0
Progetto museo centuriazione 2010
Progetto museo centuriazione 2010
Progetto museo centuriazione 2010
Progetto museo centuriazione 2010
Progetto museo centuriazione 2010
Progetto museo centuriazione 2010
Progetto museo centuriazione 2010
Progetto museo centuriazione 2010
Progetto museo centuriazione 2010
Progetto museo centuriazione 2010
Progetto museo centuriazione 2010
Progetto museo centuriazione 2010
Progetto museo centuriazione 2010
Progetto museo centuriazione 2010
Progetto museo centuriazione 2010
Progetto museo centuriazione 2010
Progetto museo centuriazione 2010
Progetto museo centuriazione 2010
Progetto museo centuriazione 2010
Progetto museo centuriazione 2010
Progetto museo centuriazione 2010
Progetto museo centuriazione 2010
Progetto museo centuriazione 2010
Progetto museo centuriazione 2010
Progetto museo centuriazione 2010
Progetto museo centuriazione 2010
Progetto museo centuriazione 2010
Progetto museo centuriazione 2010
Progetto museo centuriazione 2010
Progetto museo centuriazione 2010
Progetto museo centuriazione 2010
Progetto museo centuriazione 2010
Progetto museo centuriazione 2010
Progetto museo centuriazione 2010
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Progetto museo centuriazione 2010

282

Published on

Il Museo della centuriazione di Villadose è nato nell'agosto del 1990. Ora necessita di un rinnovamento e di estendersi sul territorio della grande centuriazione romana di Villadose. Un progetto con …

Il Museo della centuriazione di Villadose è nato nell'agosto del 1990. Ora necessita di un rinnovamento e di estendersi sul territorio della grande centuriazione romana di Villadose. Un progetto con valenze culturali, di tutela del territorio e turistiche

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
282
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. PROGETTO PER UN MUSEO DIFFUSO DELLA CENTURIAZIONE A VILLADOSE Villadose – 2000 - 2007 - 2008 - 2009 - 2010
  • 2. <ul><li>Ricerca archeologica di superficie </li></ul><ul><li>Archeologia sperimentale </li></ul><ul><li>Danze e musiche </li></ul><ul><li>Esercito romano </li></ul><ul><li>Riti sacri e civili </li></ul><ul><li>Rievocazione del Mercato della Centuriazione Romana </li></ul><ul><li>Museo della Centuriazione a Villadose </li></ul>IND. INTERNET: http://www.centuriazione.it
  • 3.  
  • 4. Nel 1984 Raffaele Peretto, Enrico Zerbinati e Camillo Corrain pubblicano il primo articolo che descrive l’esistenza di una centuriazione fra Rovigo e Adria
  • 5. Commodo per Crispina (180-183 d.C.) Adriano per Sabina (post 128 d.C.) Bizantina (VII sec. D.C.) Nel 1988 inizia una ricerca di superficie sistematica
  • 6. Il 26 agosto 1990 nasce la Mostra Permanente sulla Centuriazione
  • 7. 1992: completato lo studio di tutto il comune di Villadose: 3250 ha con il rilevamento di 108 siti archeologici romani
  • 8. 1995 completato lo studio del 50% della centuriazione Appare evidente la presenza dei VENETI
  • 9. Area indagata metodicamente dal Gruppo Archeologico di Villadose
  • 10.  
  • 11. 2002 – Inizia lo scavo della Villa Romana
  • 12. Il Museo viene visitato ogni anno da oltre 2000 visitatori <ul><li>Scolaresche </li></ul><ul><li>Gruppi archeologici e turistici in visita al Polesine </li></ul><ul><li>Visitatori del Mercato Romano </li></ul><ul><li>Popolazione locale </li></ul><ul><li>Appassionati di storia e archeologia </li></ul><ul><li>Studiosi </li></ul>
  • 13. 1996 - NASCE IL MERCATO DELLA CENTURIAZIONE ROMANA <ul><li>Gli scopi sono di valorizzare il territorio centuriato attirando la popolazione al museo e fornendo spiegazioni didattiche </li></ul><ul><li>Abbiamo puntato su: </li></ul><ul><li>Mercato, </li></ul><ul><li>abbigliamento, </li></ul><ul><li>Convivium </li></ul><ul><li>Circa 3000 visitatori </li></ul>
  • 14. 1997 - LA SCOPERTA DELL’ARCHEOLOGIA SPERIMENTALE <ul><li>Nel gruppo nasce una sezione di archeologia sperimentale che si occupa di </li></ul><ul><li>ANTROPOLOGIA SOCIALE </li></ul><ul><li>ESERCITO ROMANO </li></ul><ul><li>DANZA E MUSICA </li></ul>
  • 15. 1999 - NASCE IL CONVEGNO DI ARCHEOLOGIA SPERIMENTALE <ul><li>Sperimentazioni </li></ul><ul><li>Didattica </li></ul><ul><li>Ricostruzioni storiche </li></ul><ul><li>Reenactment </li></ul>
  • 16. DOPO SEDICI ANNI <ul><li>La ricerca archeologica continua </li></ul><ul><li>La popolazione è coinvolta </li></ul><ul><li>Offriamo un modello ad altre realtà </li></ul><ul><li>Si sono aggiunti stimoli turistici ed economici </li></ul><ul><li>E’ nata l’esigenza di estendere il museo sul territorio </li></ul>
  • 17. Progetto per un Museo Diffuso della Centuriazione a Villadose <ul><li>Il progetto prevede di valorizzare riqualificandola la Mostra esistente, di rinforzare le azioni divulgative tramite la rievocazione storica del Mercato della Centuriazione Romana e i convegni di Archeologia Sperimentale, di costruire una sezione museale multimediale all’interno della Villa Municipale di Cà Patella e un museo diffuso all’aperto e infine di valorizzare la villa romana scavata. </li></ul>
  • 18. Area accoglienza <ul><li>Attualmente l’atrio di Villa Patella ospita una serie di pannelli esplicativi con vedute aeree del territorio centuriato e alcuni plastici con la ricostruzione dell’evoluzione del territorio. </li></ul><ul><li>Nella sala di ingresso al piano terra della Villa, si prevedono 40 posti a sedere ed uno schermo gigante per la proiezione di diapositive e filmati. Saranno realizzati dei filmati sulle centuriazioni da proiettare per i visitatori in attesa di entrare al Museo. </li></ul>
  • 19. Riallestimento della Mostra della Centuriazione <ul><li>L’allestimento rimarrà nella stessa sala attuale. Si prevede una ristampa dei pannelli con aggiornamenti dei testi che saranno bilingui (italiano e inglese) e di alcune fotografie. Si prevede l’installazione di tre computer lungo il percorso espositivo del Museo con software di guida vocale e visiva alla visita. </li></ul>
  • 20. Ricostruzione di una casa della centuriazione <ul><li>I visitatori potranno sperimentare come vivevano i coloni nelle loro case. La sala B sarà suddivisa tramite pannelli in cinque ambienti comunicanti tra loro. Si prevede la ricostruzione dei seguenti ambienti: </li></ul><ul><ul><ul><li>a) Ingresso con il larario </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>b) Il triclinio o sala da pranzo </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>c) La cucina </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>d) Un cubicula o camera da letto </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>e) Uno studiolo </li></ul></ul></ul><ul><ul><ul><li>f) Laboratorio didattico </li></ul></ul></ul><ul><li>La visita della casa dei coloni della centuriazione sarà guidata da commenti sonori sincronizzati con l’illuminazione dei cinque ambienti. L’accesso sarà consentito a gruppi di 10 visitatori per volta. La guida vocale dopo aver descritto gli ambienti e le ricostruzioni inviterà a portarsi nell’ambiente successivo che in quel momento si illuminerà, mentre tornerà buio l’ambiente appena visitato. </li></ul>
  • 21. Mostra all’aperto nella piazza del municipio <ul><li>Si prevede di dividere piazza Moro in tre aree: STRUMENTI DI MISURA saranno riprodotti strumenti per la misurazione del tempo (meridiane), dello spazio (groma, misure di lunghezza) e del peso (bilance e misure di capacità) </li></ul><ul><li>EDILIZIA sarà ricostruito un muro con vari tipi di laterizio e alcuni tipi di pavimentazioni, un forno per la cottura dei laterizi, e un tratto di strada basolata con la sezione aperta per vedere la tecnica edilizia. </li></ul><ul><li>AGRICOLTURA sarà possibile vedere un aratro e altri tipi di attrezzi agricoli. </li></ul>
  • 22. Percorso nell’agro centuriato <ul><li>In corrispondenza del passaggio dei cardini e dei decumani, sarà piazzata opportuna segnaletica. Sarà ricostruita un’edicola sacra all’incrocio fra cardine e decumano. Saranno posti dei cippi ad indicare gli incroci della centuriazione, saranno ricostruiti brevi tratti di sepolcreti che erano posti lungo i tracciati stradali. Le essenze arboree piantate lungo la ciclabile saranno alberi presenti in età romana. </li></ul>Da piazza Moro i visitatori saranno invitati per una passeggiata a piedi o in bicicletta che porterà ad attraversare il canale Bresega in direzione del Ceresolo a nord.
  • 23. Natura, storia e archeologia
  • 24. SITI ARCHEOLOGICI
  • 25. Laghetti Isola Verde
  • 26. Laghetti Isola verde: Centro di documentazione e fitodepurazione Area naturalistica
  • 27. Impianto sperimentale di fitodepurazione Centro di documentazione sui rifiuti
  • 28. Il recupero delle discariche, l’area di ripopolamento faunistico, il richiamo alla centuriazione, rendono la passeggiata interessante e piacevole
  • 29. Linee guida intervento di riqualificazione ambientale <ul><li>Progettualità affidata dal Consorzio ad Ecogest ed all’Azienda Regionale “Veneto Agricoltura” </li></ul><ul><li>Messa a dimora di essenze arboree autoctone lungo i corsi d’acqua (scoli Bresega e Cavana) di concerto con il Consorzio di Bonifica Polesine Adige-Canalbianco </li></ul><ul><li>Realizzazione di percorsi ciclo-pedonali in materiale calcareo stabilizzato </li></ul><ul><li>Emersione e valorizzazione delle evidenze archeologiche interessate dall’ambito d’intervento in collaborazione con il Gruppo Archeologico di Villadose </li></ul><ul><li>Posa di pannelli informativi inerenti l’ambientalizzazione e la valorizzazione archeologica dell’area lungo i percorsi ciclo-pedonali </li></ul>
  • 30. Il percorso potrebbe concludersi allo scavo della Villa Romana, studiata dall’Un. Di Verona
  • 31. Percorso fra cardini e decumani
  • 32. Ricostruzione del Castrum <ul><li>Subito a sud del canale Bresega sarà ricostruito un castrum dei legionari, all’interno del quale si svolgeranno attività didattiche ricostruttive della vita militare. </li></ul><ul><li>Allestimento: scavo di un vallo sui quattro lati, di un argine rialzato e di una palizzata. L’accesso tramite due porte contrapposte. Sarà anche ricostruita una porta con le due torrette di guardia. </li></ul><ul><li>Il lato del castrum sarà di 50 metri. </li></ul><ul><li>Saranno allestiti alcuni pannelli esplicativi. </li></ul>
  • 33. Museo dell’esercito Romano <ul><li>Verrà utilizzato uno spazio al piano terra di Cà Patella. </li></ul><ul><li>Saranno predisposti una serie di pannelli esplicativi e una serie di manichini abbigliati e armati a seconda del periodo storico. Alcune vetrine ospiteranno armi e altri utensili usati dai Legionari. </li></ul>
  • 34. Necessità di trovare maggiori risorse per il MERCATO ROMANO <ul><li>mantenere gli scambi internazionali con Musei e Gruppi stranieri e italiani </li></ul><ul><li>Poter invitare i Gruppi di ricostruzione storica migliori in Europa </li></ul><ul><li>Coinvolgere testimonial di valore per poter apparire nei media e poter così completare il lavoro divulgativo </li></ul><ul><li>Investire in arredi e ricostruzioni per migliorare l’impatto sul visitatore </li></ul>

×