Mind
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Mind

on

  • 321 views

 

Statistics

Views

Total Views
321
Views on SlideShare
321
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Mind Mind Document Transcript

  • Unità di Controllo Perimetrale MIND PERIMETER SPECIFICHE FUNZIONALI L’unità di Controllo Perimetrale MIND è l’elemento principale del sistema Multiplex 2000, rete di centralizzazione progettata dalla GPS Standard allo scopo di integrare e controllare diverse tipologie di sistemi antintrusione. Tutti i sistemi di protezione perimetrale GPS possono essere integrati nel sistema Multiplex 2000 sebbene questa sia in grado di raccogliere anche le segnalazioni di allarme provenienti da altri tipi di sensori. L’’Unità di Controllo Perimetrale MIND (PM-48) controlla e gestisce tutti i segnali provenienti dalle periferiche remote, inoltrandoli verso gli opportuni dispositivi di segnalazione locali o remoti. L’Unità di Controllo utilizza due linee seriali ad alta velocità e un protocollo di comunicazione proprietario GPS per colloquiare con le periferiche remote. Le due linee possono essere indipendenti o collegate ad anello per garantire continuità di comunicazione con le periferiche nel caso di sabotaggio o di esclusione di un sensore.ARCHITETTURA DEL SISTEMA 21-01-2010 © Copyright 2010 GPS Standard SpA | Subject to changes in design and availability
  • Unità di Controllo Perimetrale MIND PERIMETEREsempio di Sistema Multiplex 2000 con una MIND, Schede Relè, due diverse linee seriali “COM115” sucui sono collegati Sensori CPS Plus, IPS, WPS e GPS:Esempio di Sistema Multiplex 2000 con una MIND, Schede Relè, una linea seriale “COM115” in moda-lità “Loop” su cui sono collegati Sensori CPS Plus, IPS, WPS e GPS. 21-01-2010 © Copyright 2010 GPS Standard SpA | Subject to changes in design and availability
  • Unità di Controllo Perimetrale MIND PERIMETERCiascuna Unità di Controllo può collegare fino a 64 periferiche remote di 16 tipi diversi, distribuite in qualsiasicombinazione sulle due linee. Per sistemi di maggiore estensione si possono collegare fra loro fino a 64 Unità diControllo. A ciascuna unità periferica possono essere assegnate fino a 24 uscite per le segnalazioni di preallarmi, allarmi,guasto, manomissione, ecc. L’assegnazione di un’uscita ad una particolare funzione è programmabile da software inmodo estremamente flessibile. La linea seriale RS485 delle schede relè può essere collegata alla centrale di allarmeDCEN-CK per interfacciare il sistema perimetrale con il software SCS. L’unità di controllo può essere collegata ad unpersonal computer che tramite un software applicativo in ambiente Windows® permette il monitoraggio in temporeale dei segnali provenienti dai sensori, la configurazione e la programmazione dei relè, la registrazione degli eventi diallarme e dei relativi segnali analogici dei sensori in campo.Linea Seriale GPS “Communication 115”L’implementazione di una nuova linea di comunicazione ad alta velocità denominata “Communication 115”, tra MINDe Periferiche, ha permesso l’incremento del numero di Sensori gestibili da un’unica MIND ed una risposta più velocedel sistema stesso ad un evento di allarme o di preallarme. Nel caso vengano utilizzate due linee seriali, la distanzamassima di copertura del sistema arriva a 10 Km (5km + 5Km). Il collegamento in modalità Loop (anello), permette alsistema di funzionare perfettamente anche nel caso venga tagliato in un punto qualsiasi il cavo di collegamento. Tutte lePeriferiche presenti continueranno a comunicare con MIND, che segnalerà l’avvenuto taglio del cavo di collegamentotra MIND e Periferiche. In questo caso la distanza massima di copertura è di 5 Km, che può essere estesa a 10 Km.tramite l’aggiunta di un ripetitore di segnali.Unità di Controllo Perimetrale (MIND)L Unità di Controllo MIND può gestire fino a 64 Periferiche dello stesso tipo o di tipo diverso: il Sensore GPS ed ilGPS Plus per la protezione a tubi interrati, il Concentratore IPS per le barriere a raggi infrarossi, il Concentratore WPSper la rete a filo sensibile, il Sensore CPS Plus per il cavo microfonico, il Sensore DPS per la protezione interrata adoppia tecnologia il sensore SNAKE per la protezione in fibra ottica, ecc. Tramite un Personal Computer (via USB)collegato alla/e MIND, e con lausilio di uno specifico software, sarà possibile effettuare sia le configurazioni dellesingole Periferiche e delle Schede Relè sia visualizzare e registrare i segnali analogici di ogni Periferica connessa allaMIND stessa. Il compito della MIND è di gestire i Sensori ad essa collegati, tramite il bus COM115, in modo daabilitare le uscite relè corrispondenti sulle Schede Relè associate ai Sensori stessi. Permette inoltre di collegare iSensori direttamente ad un personal computer per poter eseguire le procedure di configurazione e controllare ilcorretto funzionamento in tempo reale. I segnali analogici provenienti dai Sensori in campo possono essere registrati evisualizzati anche successivamente, insieme agli eventi di allarme ad essi associati. E’ possibile attribuire un indirizzo da 0a 63 alla MIND, per collegarne fino a 64 su un unico bus (COM115) e gestirle contemporaneamente tramite un unicopersonal computer. La funzione svolta da ogni singolo Relè è totalmente programmabile tramite il software di gestionesviluppato in ambiente Windows® 95. Più segnalazioni provenienti dallo stesso sensore possono essere combinate edassociate ad un unico relè.Centro di controllo remotoI parametri di funzionamento del sistema sono programmabili tramite un personal computer direttamente dal Centrodi Controllo remoto. Tramite il software specifico è possibile visualizzare e memorizzare su file i segnali rilevati daisensori. Questi possono essere successivamente analizzati per determinare le condizioni di taratura ottimale diciascuna unità del sistema. La memorizzazione può essere attivata in modo continuo o solo al superamento di unasoglia di registrazione programmabile, in modo da circoscrivere la registrazione agli eventi significativi e velocizzarel’analisi dei dati registrati. Il firmware che determina il funzionamento del sensore può essere aggiornato, anche dopol’instal-la-zione, direttamente dal Centro di Controllo tramite opportuni comandi. In questo modo la periferica potràbeneficiare di evoluzioni o miglioramenti successivi alla sua installazione. Dal Centro di Controllo è possibileintervenire sulla programmazione di tutte le variabili che determinano il funzionamento di ciascuna unità periferica.L’acquisizione delle registrazioni dei segnali analogici provenienti da ciascuna periferica deve consentire al responsabiletecnico di analizzare i segnali di allarme, verificare la configurazione della periferica ed eventualmente modificarla, alloscopo di ottimizzarne il funzionamento. Nel caso di anomalie di una o più periferiche, l’Unità di Controllo consenteoperazioni diagnostiche e contemporaneamente gestisce le segna-lazioni di allarme provenienti dalle altre. Questoassicura la massima effi-cienza del sistema di sicurezza. 21-01-2010 © Copyright 2010 GPS Standard SpA | Subject to changes in design and availability
  • Unità di Controllo Perimetrale MIND PERIMETERCaratteristiche tecniche della UCPApplicazioni Gestione di sistemi perimetraliTensione di alimentazione 48VDCConsumo 200 mA@48VComponenti interni PCB con morsettiere di collegamentoDimensioni Montaggio a rack 10Te (L) 6u (H)Peso 400gMateriale contenitore Alluminio pressofusoColore GrigioTemperatura di funzionamento -30°C - +70°CInstallazione Adatto ad installazioni interne 21-01-2010 © Copyright 2010 GPS Standard SpA | Subject to changes in design and availability