4. Come cambia il testo        in ambiente-internet                        SAPIENZA UNIVERSITA’ DI ROMADIPARTIMENTO DI SCI...
Come cambia il testo•   Multimedialità•   Ipertestualità•   Interattività•   Ipermedialità                   2
Multimedialità                  Compresenza e interazione                 di più mezzi di comunicazione              in un...
Ipertestualità• L ipertesto è una struttura informativa costituita da un  insieme di testi o pagine leggibili con lausilio...
Es.: l’ipertesto letterarioMentre nel campo tecnico e scientifico lipertesto si è diffuso tanto dadiventare con il Web uno...
Interattività                     Rappresenta la simulazione                    dellinterazione comunicativa              ...
IpermedialitàLipermedialità è il passo evolutivo successivo nellacreazione di sistemi di comunicazione supportati dastrume...
Nascita dell’eBookI media elettronici possono essere verticali (come la web-TV e la web–radio),orizzontali (come spesso i ...
Dall’ipertesto all’eBookUn ipertesto consiste di un insieme di blocchi testuali e di uninsieme di collegamenti e rimandi (...
Gli «ingredienti» di un e-bookTesto elettronico (codificato e accompagnatodagli opportuni metadati descrittivi)Software di...
I formati dell’eBook - 1Per "costruire" un e-book possono essere utilizzati diversiformati di tipo digitale:•Pdf•Epub•Mobi...
I formati dell’eBook - 2Pdf(Portable Document Format)Genera una fedele rappresentazione in stampa e a video di documenti g...
13
Applicazioni per leggere creare  modificare Pdf ed ePub - 1Adobe reader: freeware, multipiattaforma.È il software più util...
Applicazioni per leggere creare  modificare Pdf ed ePub - 2Calibre: freeware, multipiattaforma. Legge molti formati di e-b...
ePubÈ uno standard open source che consente di ottimizzare eadattare lo scorrimento (reflow) dei contenuti siano essi test...
• Il file mimetype è un                                 documento di testo con                                 una sola ri...
18
Ancora sui formati• Il 2011 aveva visto l’annuncio del nuovo formato  aperto ePub3 e si prevedeva una rapida convergenza  ...
FONTISilvia Fanfoni/Istat, Tecnologie e sistemi a supporto dell’editoriadigitale.www.pianetaebook.comwww.mondodigitale.net...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

4. lezione ss e book

70

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
70
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

4. lezione ss e book

  1. 1. 4. Come cambia il testo in ambiente-internet SAPIENZA UNIVERSITA’ DI ROMADIPARTIMENTO DI SCIENZE DOCUMENTARIE, LINGUISTICO-FILOLOGICHE E GEOGRAFICHE SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI Insegnamento: INFORMATICA PER GLI ARCHIVI E LE BIBLIOTECHE Modulo integrativo INFORMATICA PER LE BIBLIOTECHE Anno accademico 2012-2013 1
  2. 2. Come cambia il testo• Multimedialità• Ipertestualità• Interattività• Ipermedialità 2
  3. 3. Multimedialità Compresenza e interazione di più mezzi di comunicazione in uno stesso supporto informativo• Ci si avvale di molti media, diversi tra loro, quali possono essere le immagini in movimento di un video, le immagini statiche delle fotografie, la musica e il testo.• Ogni sistema mediale modifica il proprio linguaggio a seconda del suo utilizzo e del contesto in cui opera.• Nasce un nuovo modello linguistico-simbolico costituito da più sistemi simbolici che, derivanti da altri media, vengono integrati e riformulati in relazione al nuovo supporto tecnologico sul quale operano. 3
  4. 4. Ipertestualità• L ipertesto è una struttura informativa costituita da un insieme di testi o pagine leggibili con lausilio di uninterfaccia elettronica, in maniera non sequenziale, per tramite di particolari parole chiamate collegamenti ipertestuali (hyperlink o rimandi), che costituiscono un rete incrociata di informazioni, organizzate in modo da costituire vari percorsi di lettura alternativi.• Il sistema dipertesto più conosciuto è il World Wide Web di Internet, che utilizza il linguaggio HTML (HyperText Markup Language ) per definire allinterno del testo istruzioni codificate per il suo funzionamento. 4
  5. 5. Es.: l’ipertesto letterarioMentre nel campo tecnico e scientifico lipertesto si è diffuso tanto dadiventare con il Web uno strumento indispensabile in questi settori, nelcampo letterario è invece rimasto confinato ad ambiti prevalentementesperimentali.La narrativa si è infatti finora basata sul sistema sequenziale, lineare, dipagine di un libro stampato.La possibilità data da un ipertesto di poter accedere in qualsiasi momento apercorsi di lettura diversi appare attraente ma, con laumentare dellacomplessità del sistema, tende a disorientare il Lettore. 5
  6. 6. Interattività Rappresenta la simulazione dellinterazione comunicativa fra due individuiRitroviamo la comunicazione faccia a faccia nelle chat o neiforum in linea; la comunicazione quasi-mediata nel webcastingo, in generale, nei casi di televisione interattiva;la comunicazione mediata in ogni pagina web, dove laccessopressoché diretto alle informazioni consente loro una notevolefacilità di fruizione.La Rete, avvalendosi della digitalizzazione e delle recenti innovazionitecnologiche, è lo strumento che permette un uso combinato delledifferenti modificazioni subite dal testo. 6
  7. 7. IpermedialitàLipermedialità è il passo evolutivo successivo nellacreazione di sistemi di comunicazione supportati dastrumenti informatici.Il prodotto di comunicazione ipermediale è un prodottomultimediale e interattivo.I linguaggi che caratterizzano i singoli documenticonfluiscono in un linguaggio unitario, il linguaggioipermediale, che possiede una propria sintassi e non èriconducibile ad una mera somma dei linguaggi diorigine. 7
  8. 8. Nascita dell’eBookI media elettronici possono essere verticali (come la web-TV e la web–radio),orizzontali (come spesso i programmi di instant messaging), e reticolari, come il webPossono portare con sé i caratteri di multimedialità, ipertestualità e interattivitàIl cambiamento tecnologico in atto nella società ha imposto all’editoria di adeguarsi edi implementare i propri canali di diffusione delle informazioni in base ai nuovi modellidi comunicazioneIl prodotto editoriale non è più legato al supporto fisico ma è visto come informazioneche svincolata dalla fisicità diventa puro contenuto 8
  9. 9. Dall’ipertesto all’eBookUn ipertesto consiste di un insieme di blocchi testuali e di uninsieme di collegamenti e rimandi (link) istituiti fra tali blocchi,fra porzioni di tali blocchi, o all’interno di un singolo bloccoIn un ipertesto elettronico, il lettore può navigare all’internodell’ipertesto utilizzando un apposito softwareQuando i blocchi costitutivi dell’ipertesto non sono solo testuali,si può parlare di ipermedia (a volte, tuttavia, si parla ugualmentedi ipertesti, facendo implicito ricorso a una definizione ditestualità che non comprende solo il testo scritto) 9
  10. 10. Gli «ingredienti» di un e-bookTesto elettronico (codificato e accompagnatodagli opportuni metadati descrittivi)Software di lettura (interfaccia software)Dispositivo di lettura (interfaccia hardware) 10
  11. 11. I formati dell’eBook - 1Per "costruire" un e-book possono essere utilizzati diversiformati di tipo digitale:•Pdf•Epub•Mobi•Lit•FictionbookI formati più conosciuti e utilizzati sono: ePub, Mobi e Pdf 11
  12. 12. I formati dell’eBook - 2Pdf(Portable Document Format)Genera una fedele rappresentazione in stampa e a video di documenti generati dai piùdiffusi software. Supportato da molti e-reader, Kindle incluso, ma non reflowable;preferibile leggerlo su tabletEpub (electronic publication)È un formato "aperto" adottato come standard, a partire dal 2007, dall’InternationalDigital Publishing Forum. Reflowable, supportato da quasi tutti i lettori in commercio,ma non dal Kindle di Amazon. È probabilmente lo standard più diffuso a livello dieditoria digitaleMobipocket (Mobi), formato utilizzato dall’e-reader Amazon KindleAzw, adattamento di Mobi a cui Amazon ha aggiunto il suo DRM per vendere gli e-book per Kindle.Lit, formato proprietario della MicrosoftFictionbook, formato utilizzato da particolari tipi di lettori quali FBReader, AlReaderecc. 12
  13. 13. 13
  14. 14. Applicazioni per leggere creare modificare Pdf ed ePub - 1Adobe reader: freeware, multipiattaforma.È il software più utilizzato per leggere i Pdf; consente di visualizzare, cercare,firmare digitalmente (previa abilitazione da parte di chi ha creato il Pdf conAcrobat), verificare, stampare e condividere file Adobe PdfAdobe Acrobat: a pagamento, multipiattaforma. Permette oltre alla letturaanche la modifica, la condivisione e una gestione molto avanzata dei PDFAdobe Digital Editions: freeware, multipiattaforma. Supporta i formati standardper gli e-book, quali Pdf, Pdf/a ed ePub. Con esso è possibile scaricare eacquistare contenuti digitali, da leggere sia online sia offlineAdobe InDesign: a pagamento, per Mac e Windows. È il programma più diffuso ecompleto per l’editoria sia stampata sia digitale
  15. 15. Applicazioni per leggere creare modificare Pdf ed ePub - 2Calibre: freeware, multipiattaforma. Legge molti formati di e-book e consente di convertire e-book in diversi formatiSigil: freeware, multipiattaforma. È un’applicazione WYSIWYGper formattare graficamente gli ePubStanza desktop: freeware, multipiattaforma. Converte gli e-book da un formato allaltro; consente di esportarli su iPhone oaltri dispositivi.IBooks: per iPad. È l’applicazione di Apple che permette lalettura di e-book in formato ePub, necessita di un accountiTunes e il download è consentito solo dall’iBookstore
  16. 16. ePubÈ uno standard open source che consente di ottimizzare eadattare lo scorrimento (reflow) dei contenuti siano essi testi oimmagini (jpeg, png, gif) in base al dispositivo di visualizzazionedi cui si è dotatiÈ basato sul linguaggio XMLI file ePub sono file zip con estensione ePub che contengono aloro volta•un file (mimetype)•una cartella META-INF•una cartella OEPS 16
  17. 17. • Il file mimetype è un documento di testo con una sola riga. Identifica il formato e-Pub • La cartella META.INF contiene due file tra cui il file container.xml. In esso si trova lindicazione di quale sia il percorso del file in formato .opf che definisce le-book e che il lettore dovrà aprire: <rootfile full-path= "OEBPS/content" …..Quando le-book è protetto da DRM, in questa cartellavi sarà anche un file chiamato rights.xml 17
  18. 18. 18
  19. 19. Ancora sui formati• Il 2011 aveva visto l’annuncio del nuovo formato aperto ePub3 e si prevedeva una rapida convergenza verso un mercato digitale condiviso.• Nel 2012 i due principali attori dell’editoria digitale tengono fermi i loro software proprietari: il KF8 di Amazon e l’iBook di Apple si basano su ePub3 (o html5), ma “personalizzano” la struttura del file in modo da legarlo al proprio hardware e, nel caso della Apple, anche al proprio store on line. 19
  20. 20. FONTISilvia Fanfoni/Istat, Tecnologie e sistemi a supporto dell’editoriadigitale.www.pianetaebook.comwww.mondodigitale.netwww.guidaebook.comwww.dspace.unitus.it - presentazione del prof. Gino Roncagliahttp://www.albanesi.it/Inchieste/e_book.htmhttp://www.tuttologia.com/e-book-mac-iphone-ipad.htmlhttp://www.italianisticaonline.it/e-book/dossier_01.htm 20

×