Approccio olistico al Data Center:

  • 653 views
Uploaded on

Intervento di Simone Angeli, Visiant

Intervento di Simone Angeli, Visiant

More in: Business
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
653
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
14
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. BBF Europe 2008 Approccio olistico al Data Center: virtualizzare per garantire la continuità del business 4 dicembre 2008 © Visiant 2008
  • 2. Indice • VISIANT • Focus: garantire la continuità del business • Lo scenario: alcuni dati • Il Mercato Target • Tag Cloud • Virtualizzazione e approccio olistico al Datacenter • Intervista doppia: Casi a confronto • Conclusioni. © Visiant 2008 2
  • 3. Visiant: Profilo, Visione e Missione Profilo Visiant è una realtà italiana leader nell’offerta di soluzioni e servizi nell’ambito dell’Information & Communication Technology che, dalla sua costituzione, si è progressivamente e concretamente affermata sul mercato. Visione Le imprese di qualunque settore tendono a realizzare i propri obiettivi. Per raggiungerli si dedicano in maniera preponderante alla loro attività caratteristica pur investendo tempo e risorse in altre attività accessorie che possono amplificare, migliorare e rendere più redditizia l’attività core. Missione Contribuire al successo delle aziende realizzando soluzioni e progetti che ottimizzano i processi aziendali e lasciano libere le imprese di concentrarsi sul loro business. © Visiant 2008 3
  • 4. Visiant: Financial Highlights © Visiant 2008 4
  • 5. Visiant: Struttura societaria VISIANT Spa Rappresentazione della struttura societaria del Gruppo Visiant (al 14 ottobre 2008)* VISIANT Consulting (divisione operativa) VISIANT Contact Centre VISIANT Spindox VISIANT Galyleo VISIANT SI VISIANT Interlem VISIANT Outsourcing VISIANT Pimsoft VISIANT Security VISIANT Security do Brasil VISIANT Stone VISIANT Res *Principali Business Unit alla data indicata © Visiant 2008 5
  • 6. Focus: garantire la continuità del business ”Il costo della non innovazione è molto più elevato del costo dell'innovazione“ Giancarlo Capitani, A.D. NetConsulting Oggi l’adozione di tecnologie IT nelle aziende di tutte le dimensioni è un dato di fatto imprescindibile, ma può ancora rappresentare un vantaggio competitivo laddove se ne 15% riesce a garantire la continuità e il ripristino in tempi considerati accettabili per il business. 9% 52% In un mercato globale governato da dinamiche sempre più complesse, la sfida per le aziende, in particolare per le PMI, sta nell’affrontare nel modo corretto un rischio di cui c’è una consapevolezza sempre maggiore. 24% © Visiant 2008 6
  • 7. Lo scenario: alcuni dati I principali indici economici dell’ultimo trimestre Indice periodo %* Pil 2T/08 -0,1 Prezzi al consumo 10/08 +3,5 Prezzi alla produzione 10/08 +5,2 Produzione industriale 09/08 -5,7 L’economia nazionale sta vivendo un momento di difficoltà, peggiorato dalla crisi finanziaria globale. Per uscire da questa crisi le aziende non potranno solo tagliare i costi, ma dovranno identificare opportunità di ristrutturazione che consentano loro di riacquistare un vantaggio competitivo sul mercato. L’IT, come strumento essenziale di innovazione, può diventare uno dei driver più importanti per riuscire in quest’impresa. * Variazioni tendenziali. Fonte ISTAT © Visiant 2008 7
  • 8. Il mercato target Importanza strategica che i CIO italiani attribuiscono alla Virtualizzazione, ai progetti di Business Continuity e Disaster Recovery e al Consolidamento e percentuali di realizzazione 2007 e 2008: © Visiant 2008 8
  • 9. Tag Cloud “Nel futuro vedo un personal computer su ogni scrivania e uno in ogni casa.” Bill Gates, 1975 Oggi potremmo dire: “Nel futuro vedo un Datacenter su ogni scrivania e uno in ogni casa.” © Visiant 2008 9
  • 10. Virtualizzazione e approccio olistico al Datacenter Virtualizzazione. La virtualizzazione si intende applicata principalmente in una delle due seguenti strade: • host way: un sistema fisico ospita più sistemi virtuali; • grid way: più sistemi fisici vengono visti come un unico sistema virtuale. La virtualizzazione rappresenta nello stesso momento elemento abilitante e chiave di volta per l’adozione di un approccio olistico efficace nella gestione di un Datacenter. Approccio olistico al Datacenter. Attraverso l’adozione di una visione olistica il Datacenter si trasfigura presentandosi come un’unica, grande e omogenea risorsa IT. © Visiant 2008
  • 11. Virtualizzazione: alcuni dati. Le aziende che non sfrutteranno tecnologie di virtualizzazione spenderanno il 25% in più ogni anno per hardware, software, costo del lavoro e spazio fisico per i loro server. Fonte: Gartner Group Si stima che: • più del 60% delle CPU in esercizio siano occupate per meno del 50%; • più dell’75% dei server sia ai limiti della capacità di storage; • più del 60% di energia venga trasformata in calore sprecato. © Visiant 2008 11
  • 12. Business Continuity e Disaster Recovery: alcuni dati. Le figure executive coinvolte nei comitati di disaster recovery sono diminuite nel corso del 2008 (33% rispetto al 55% del 2007). Fonte: IV Edizione “Disaster Recovery Research”, Applied Research West per Symantec Si stima che: • il 56% delle applicazioni è considerato mission critical (36% nel 2007); • 30% del campione ha dovuto implementare i piani di DR; • il 54% del campione identifica nella mancanza di risorse il principale problema dei back-up; • le tre principali cause di fermo: errori HW/SW (36%), minacce esterne alla sicurezza (28%) e interruzione corrente/malfunzionamenti/problemi (26%); • il 30% dei test non ha rispettato i tempi di RTO; • il 35% dei server virtuali di nuova installazione non rientrano nei pani di DR. © Visiant 2008 12
  • 13. Intervista doppia: casi a confronto I profili delle aziende Azienda A Azienda B • Azienda italiana leader nella protezione legale e • Azienda italiana di distribuzione specializzata in difesa di proprietà intellettuale prodotti di telefonia • Anno di fondazione 1872 • Anno di fondazione 1994 • 9 filiali in Europa • Oltre 300 punti vendita in Italia • 240 dipendenti • Oltre 1000 dipendenti • Oltre 80.000 brevetti e oltre 100.000 marchi • Numero di referenze trattate: gestiti • Più di 5.000 clienti in tutto il mondo, eterogenei • Numero Clienti: media giornaliera per pv > 70 per dimensione aziendale passaggi • Mercato di nicchia, altamente redditizio e con • Mercato altamente standardizzato e pochi player caratterizzato da concorrenza molto elevata anche di prossimità • Attività professionale con elevata importanza • Margini ridotti dell’aspetto consulenziale a margini elevati • Focus sulla strategicità del dato • Focus sull’importanza della continuità operativa © Visiant 2008 13
  • 14. Intervista doppia: casi a confronto Approccio e soluzione Azienda A – Ieri Azienda B – Ieri • Adozione di infrastrutture di Disaster Recovery • Non adozione di infrastrutture di Business “tradizionali” principalmente rivolte alla Continuity, né Disaster Recovery perché salvaguardia e all’integrità dei dati; avrebbero eroso i margini di una quota troppo • Investimento elevato. consistente; • Nessun investimento. Azienda A – Oggi Azienda B – Oggi • Introduzione di infrastrutture di virtualizzazione • Introduzione di infrastrutture di Business rivolte alla Business Continuity e Continuity in ambienti virtualizzati, adozione di sbilanciamento verso Managed Services; Managed Services; • Salvaguardia degli investimenti. • Investimenti con trade off positivo rispetto alla BIA. © Visiant 2008 14
  • 15. VISIANT: approccio Valore Consulting Deployment Managed Services Analisi dei need Progettazione e Gestione completa e dei processi schieramento della in Outsourcing soluzione - Solution Design - Solution Management - Risk Assessment - Solution set-up - Continuity Management - Business Impact Analysis - Standard Operating - Recovery Management - Business Process Analysis Procedures - Support Services - Contingency Plan Tempo © Visiant 2008 15
  • 16. Conclusioni La sfida per il Datacenter del 2010? Tradurre in pratica la teoria olistica attraverso la virtualizzazione di ogni singola componente del Datacenter per trasformarlo in un CapabilityCenter. La sfida per Visiant? Mantenere e migliorare la propria capacità di innovare anticipando le richieste del mercato senza prescindere dai reali need del Cliente. © Visiant 2008 16
  • 17. Grazie. Simone Angeli Partner simone.angeli@visiant.it - T +39 011 3473520 © Visiant 2008