• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Social network per il non profit - Introduzione
 

Social network per il non profit - Introduzione

on

  • 415 views

Introduzione all'ebook "Social network per il non profit" http://www.givemeachance.it/autori/cristina-berta-roberto-marmo/GMC-cristina-berta-roberto-marmo-social-network-per-il-non-profit.php

Introduzione all'ebook "Social network per il non profit" http://www.givemeachance.it/autori/cristina-berta-roberto-marmo/GMC-cristina-berta-roberto-marmo-social-network-per-il-non-profit.php

Statistics

Views

Total Views
415
Views on SlideShare
414
Embed Views
1

Actions

Likes
0
Downloads
16
Comments
0

1 Embed 1

http://www.linkedin.com 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Social network per il non profit - Introduzione Social network per il non profit - Introduzione Document Transcript

    • GiveMeAChance Editoria OnlineSOCIAL NETWORK PER IL NON PROFIT Cristina Berta Roberto Marmo www.givemeachance.it
    • IndiceINTRODUZIONE AL MONDO DEL NON PROFIT BREVE PANORAMICA PRINCIPALI DEFINIZIONI COMUNICARE PER IL NON PROFIT ALCUNI NUMERI RILEVANTI PERCHÉ USARE I SOCIAL NETWORK PER IL NON PROFIT ALTRE RISORSE UTILIINTERNET E IL NON PROFIT .................................... INTERNET PER RACCOLTA FONDI LE OPPORTUNITÀ DEL WEB 2.0 Blog Photosharing Aggregatori Presentazioni condivise Social bookmarking Network geolocalizzati Video sharing Wiki Internet e Tv Mashup SISTEMI DI PAGAMENTO ONLINEERRORE. IL SEGNALIBRO NON È DEFINITO. PAYPAL
    • SOCIAL NETWORK PER IL NON PROFIT Postepay Carta di creditoErrore. Il segnalibro non è definito. ALCUNE REALTÀ SU INTERNET PER IL SOCIALE Affaritaliani.it Agenzia per le Onlus AGIRE – Agenzia Italiana Risposte Emergenze AISM - Associazione Italiana Sclerosi Multipla CityAngels Fondazione Pubblicità Progresso Foursquare Fundly Fundraising.it ISF - Informatici Senza Frontiere Istituto Italiano della Donazione Rete Tosta Socialidarity Vita IMPORTANZA DELL’ACCESSIBILITÀ WEB ANALYTICS MISURARE IL RISULTATO DELL’INVESTIMENTO PIATTAFORME WEB 2.0 PER IL NON PROFIT Causes FundCauses ideaTRE60 Jumo Ammado VITA Giving Europe OnlusI SOCIAL NETWORK....................................................
    • GiveMeAChance Editoria OnlineCOSA È UN SOCIAL NETWORKVANTAGGI PER IL NON PROFITSVANTAGGI DA CONSIDERARESOCIAL NETWORK VS SOCIAL MEDIALA RACCOLTA FONDI ATTRAVERSO I SOCIAL NETWORKIL RUOLO DEL SOCIAL MEDIA MANAGER NEL NON PROFITIL MARKETING VIRALE Tre consigli utiliNOTE DI PSICOLOGIAI PRINCIPALI SOCIAL NETWORK Facebook Google Buzz LinkedIn Ning MySpace Twitter Viadeo XING NetlogSOCIAL NETWORK MINORI CON UNA FORTE COMPONENTESOCIALE Cesviamo Crowdrise Shiny NoteTV SOCIAL NETWORKSOCIAL NETWORK ANALYSISPROBLEMATICHE LEGALI E DI SICUREZZA Gestione della privacy
    • SOCIAL NETWORK PER IL NON PROFIT Spamming Diritti d’autore e proprietà intellettuale Aspetti legaliFACEBOOK..................................................................... IL MONDO DI FACEBOOK ALLA PORTATA DI TUTTI La ragazza dal cerchietto azzurro I curati a metà (malati di artrite reumatoide) Io intervengo I 400 cani della Basilicata TIPOLOGIE DI PRESENZA IN FACEBOOK Pagina Fan vs Pagina Sociale Il gruppo IMPORTANZA DI PAGINA FAN PERSONALIZZATA La scelta del logo La scelta del nome Le applicazioni Alcuni esempi CREARE INTERAZIONE IN PAGINA FAN E GRUPPO Generare discussioni Gestire eventi Foto e video Promozione Facebook Insights LE APPLICAZIONI AIRC Causes
    • GiveMeAChance Editoria Online Facebook Places Fundrazr Quiz Creator Sondaggi Virtual gift I social game Creare un’applicazione su Facebook INTEGRAZIONE SITO - FACEBOOK Badge Facebook Connect Open Graph ERRORI DA NON FARE SU FACEBOOKTWITTER......................................................................... COMUNICARE CON POCHI CARATTERI Applicazioni ed altre funzioni USO DI TWITTER NEL NON PROFIT Twit Asta USARE TWITTER DURANTE UN EVENTO TwestivalBUSINESS SOCIAL NETWORK .................................. SOCIAL NETWORK PROFESSIONALI L’UTILIZZO DI UN BUSINESS SOCIAL NETWORK LA PRESENZA SUL TERRITORIO LINKEDIN Applicazioni e integrazione con il sito internet Le potenzialità di LinkedIn Risorse per il non profit
    • SOCIAL NETWORK PER IL NON PROFIT VIADEO Community e Hub Viadeo e il non profitCOMUNICAZIONE PER IL NON PROFIT ................ ORGANIZZARE LA COMUNICAZIONE DISTINGUERSI FARE CONOSCERE LA PROPRIA PRESENZA ONLINE Article marketing Blog Comunicato stampa MONITORAGGIO E DIFESA DEL NOSTRO MESSAGGIO SUGGERIMENTI OPERATIVICONCLUSIONI ...............................................................BIBLIOGRAFIA..............................................................SITOGRAFIA
    • Introduzione al mondo del non profitUna breve panoramicaIl primo punto da chiarire riguarda l’uso errato dei termininon profit e no-profit. Bisogna prestare bene attenzione:non profit vuol dire senza distribuzione di utile cioè senzascopo di lucro. No-profit vuol dire senza profitto nel sen-so che non ci si propone un utile distribuibile. Pertanto,nel contesto delle cause sociali è meglio usare nella mag-gior parte dei casi il termine non profit al posto di no-profit. L’uso del secondo termine è dovuto a scarsa cono-scenza della nomenclatura, ma spesso anche al fatto chel’amore per il non profit racchiude l’odio (o per lo menol’ostilità e il fastidio) verso il profitto e la conseguentepretesa che se ne possa fare a meno.In realtà si può fare a meno del lucro, cioè del consegui-mento personale del profitto, ma non del profitto in sé. Inogni operazione i conti devono alla fine tornare. Entrate euscite devono quadrare anche in enti non profit come nel- 8
    • SOCIAL NETWORK PER IL NON PROFITle Chiese, nelle associazioni di volontariato, negli orfano-trofi, negli ospedali e così via salvo che qualche animabuona o qualche sostenitore ripiani i debiti prodotti. Ladifferenza tra operazioni non profit e operazioni for-profitè che nel secondo caso (for-profit) chi investe nell’attivitàè la stessa persona che ottiene il beneficio mentre nel pri-mo caso (non profit) chi investe è diverso da chi ottiene ilbeneficio.Principali definizioniAnalizziamo adesso le definizioni tipicamente usatenell’ambiente non profit, utili per chiarire le idee ai lettoriche entrano per la prima volta in questo mondo. Chi in-tende avvicinarsi a queste tematiche per sensibilità perso-nale o per scelta professionale può trovare approfondi-menti leggendo i libri indicati in bibliografia, con partico-lare attenzione a quelli scritti da Ambrogetti, per quantoconcerne la raccolta fondi, Ellis per la ricerca di volontari,Bianchi per la gestione dell’organizzazione, Cocco e Fo-glio, infine per la strategia, l’organizzazione e il marke-ting. 9
    • GiveMeAChance Editoria OnlineUn’organizzazione non profit può essere qualsiasi orga-nizzazione o ente che non distribuisce gli utili o profittiderivanti dallattività che svolge, ma che li reimpieganell’attività stessa.Il fundraising è una parola inglese non semplicementetraducibile nell’attività di raccolta fondi, perché il verbo"To raise" indica il far crescere, coltivare, sviluppare ifondi necessari a sostenere una causa sociale in ambitonon profit. Quest’attività può essere praticata anche da en-ti, servizi pubblici e da aziende intenzionate a promuovereiniziative con scopo sociale, anche se normalmente questecategorie non raccolgono fondi, ma impiegano proprifondi1.Il fundraiser è la persona che svolge il fundraising. Devepossedere un ampio insieme di competenze tecniche e re-lazionali, come il saper gestire la relazione con il donato-re, avere delle adeguate competenze informatiche, cono-scere le modalità per raccogliere fondi e, non ultima, ave-re capacità di padroneggiare gli strumenti di socialnetwork per migliorare i risultati delle sue attività. Un a-spetto importante della sua attività consiste1 In merito alle metodologie da usare per la raccolta fondi si può leggere Ambrogetti F., Coen Cagli M. e Milano R. (2005) Ma-nuale di fundraising, la raccolta di fondi per le organizzazioni non profit, Carocci Editore. Per ulteriori approfondimenti:http://it.wikipedia.org/wiki/Raccolta_di_fondi10
    • SOCIAL NETWORK PER IL NON PROFITnell’individuare le forme di fundraising più coerenti alletipologie di donatori che intende coinvolgere. In Italia esi-ste un’associazione dedicata al fundraising che offre in-formazioni utili e assistenza ai fundraiser: ASSIF - Asso-ciazione Italiana Fundraiser2.Il consulente del fundraising opera insieme ai fundraisercollocati allinterno di organizzazioni, per svolgere attivitàdi consulenza nel non profit riguardanti la stesura di unpiano strategico di raccolta fondi e il successivo svolgi-mento operativo della raccolta attraverso vari strumenti.Questa figura di consulente svolge attività come liberoprofessionista oppure come partner di studi di consulenza.Il manager di un ente non profit deve avere specifichecompetenze per essere in grado di trovare il finanziamen-to e gestire l’ambito operativo-gestionale, garantendoneefficienza economica e finanziaria come per qualsiasi a-zienda ma coerentemente con la specifica missione nonprofit.Gli stakeholder sono i soggetti, privati o pubblici, indivi-duali o collettivi portatori di interessi, perché sono colle-gati da un senso di condivisione e di attaccamento allor-ganizzazione, alla sua missione e all’attività.2 http://www.assif.it 11
    • GiveMeAChance Editoria OnlineComunicare per il non profitIl costante incremento delle esigenze di intervento nel so-ciale a fronte di sempre minori disponibilità pubbliche fasì che gli enti non profit si vedano sempre più portati a ri-volgersi al privato per sostenere le proprie iniziative (perprivato intendiamo ovviamente sia il piccolo che il grandedonatore, le imprese e le fondazioni bancarie e non).Tutti i potenziali donatori e possibili diffusori della mis-sione e dell’immagine di un ente non profit fino ad oggisono stati raggiunti tramite i più svariati mezzi di comuni-cazione tradizionali: stampa quotidiana e non, radio e te-levisione, cinema, organizzazione di eventi e così via, fi-no a mercatini e stand diffusi anche a livello nazionaleche hanno consentito di soddisfare le tre principali tipolo-gie di comunicazione:1. comunicazione mediatica: cosa fa e cosa propone l’associazione in cui concorrono una serie di conoscen- ze necessarie per un buon rapporto coi media per realiz- zare comunicati stampa, radio e televisivi, che tengano conto di quale canale sia migliore per il pubblico che ci si prefigge di raggiungere. È più efficace essere su un12
    • SOCIAL NETWORK PER IL NON PROFIT giornale o alla radio? Meglio un articolo/servizio o uno spazio pubblicitario?2. la campagna di sensibilizzazione: è un atto di comu- nicazione integrata destinato a durare nel tempo e va studiata nei minimi dettagli.3. la raccolta fondi: non deve essere vista come la ri- chiesta di elemosina o di un favore, ma un atto comuni- cativo in grado di coinvolgere il maggior numero di per- sone possibile, anche economicamente.A questi strumenti tradizionali si aggiungono oggi le pos-sibilità offerte da internet che verranno esaminate in det-taglio nei prossimi capitoli. A questo sviluppo tecnologi-co si affianca poi anche nel campo non profit un incre-mento della professionalità come dimostra lindagine con-dotta dallIstituto Italiano della Donazione3 su un ridottocampione che evidenzia come venga posta sempre mag-giore attenzione allutilizzo dei fondi raccolti per venireincontro alle sempre maggiori esigenze di controllo daparte dei donatori (privati e aziende). Questo porta gli entinon profit a utilizzare sempre più strumenti per il control-lo della gestione e a svolgere valide attività di marketing:3 http://www.istitutoitalianodonazione.it/?r=564&sfNews=3357 13
    • GiveMeAChance Editoria Onlineattività fino a poco tempo fa tipiche solo delle impreseprofit.Da qui l’importanza del tema per gli operatori di parteci-pare ad attività congressuali come per esempio “Comuni-care No Profit - Nuovi scenari, protagonisti e linguagginella comunicazione sociale”, tenutosi il 23 giugno 2010a Bologna, per approfondire strategie adeguate alla visibi-lità, notorietà e immagine individuando nelle aziende di-sponibili ai temi sociali e nella collettività l’obiettivo pri-mario cui destinare gli strumenti di comunicazione secon-do la loro modalità espressiva. Sul sito dell’evento si pos-sono trovare il programma ed altre informazioni utili sulconvegno4.Un altro evento importante da non perdere è il Festival delfundraising5 per coinvolgere tutti coloro che operano nelnon profit per creare condivisione delle buone pratiche elo scambio di esperienze. Il suo ambiente informale e nu-merosi momenti di incontro permettono di creare una retedi persone che condividono i nostri stessi obiettivi.4 http://www.gruppoatomix.com/comunicarenoprofit5 http://www.festivaldelfundraising.it14
    • SOCIAL NETWORK PER IL NON PROFITAlcuni numeri rilevantiSecondo l’europarlamento, tre europei su dieci sono attivinel volontariato e solo in Italia, secondo l’Istat, dal 1995al 2003 il volontariato è cresciuto del 152% con punte del1067% in Sicilia e del 591% in Molise. Secondo i dati I-stat 2008, il 9% delle persone di 14 anni e più partecipaad attività gratuite di volontariato per un totale di 5,4 mi-lioni di persone. Altri dati Istat dicono che il 15,8% deicittadini versa dei soldi a unassociazione, per un totale di9,5 milioni di cittadini, pur senza partecipare attivamen-te6. … continua sull’eBook… http://www.givemeachance.it/autori/cristina-berta- roberto-marmo/GMC-cristina-berta-roberto-marmo- social-network-per-il-non-profit.php6 http://www.istat.it 15
    • BibliografiaAccoto C. (2007), Misurare le audience in internet: teorie, tecniche e metriche perla misurazione degli utenti in rete, Franco Angeli, Milano.Ambrogetti F., Coen Cagli M., Milano R. (2005), Manuale di fund raising, la rac-colta di fondi per le organizzazioni non profit, Carocci, Roma.Ambrosio G., Regosa M. (2004), Comunicare nel non profit, Carocci, Roma.Baggis Mafe (2010) World Wide We, ApogeoBianchi N. (2000) Gestire il non profit: guida pratica alla gestione degli enti senzafini di lucro, Il sole 24 ore, Milano.Borgato R., Capelli F., Ferraresi M. (2009) Facebook come. Le nuove relazioni vir-tuali, Franco Angeli, Milano.Citarella P., Martello S., Vecchiato G., Zicari S. (2010), Come comunicare il TerzoSettore, Franco Angeli, Milano.Cocco G.(2009), Gestire unassociazione. Strategia, organizzazione e marketingper operatori di imprese non profit, Franco Angeli, Milano.Collins T. (2009), Il piccolo libro di Twitter, Sperling & Kupfer, Milano.De Baggis M. (2010), World Wide We, Apogeo, Milano.Di Bari V. (2007), Web 2.0: I consigli dei principali esperti italiani einternazionali per affrontare le nuove sfide, Edizioni Il Sole 24 Ore, Milano.DOttavi A., Sorchiotti T. (2008), Come si fa un blog 2.0, Tecniche Nuove, Milano.Ellis S. J., Melandri V. (2003), People raising: manuale pratico per la ricerca di volontari, Carocci, Roma. 16
    • SOCIAL NETWORK PER IL NON PROFITFerrazzi K. (2009), Non mangiare mai da solo, Sperling & Kupfer, Milano.Foglio A. (2003), Il marketing non-profit. Strategie e politiche di marketing perassociazioni ed imprese non profit, Franco Angeli, Milano.Formica I., Conti F. e Di Maria F., Faceboom – opportunità vs. dipendenza, rivistaPsicologia Contemporanea n. 219 Mag/Giu 2010, Giunti Editore; pagg. 12-17.Galli A., Nidasio S. (2009), Fare notizia con il Non Profit. Strumenti e strategieper la comunicazione sociale, Franco Angeli, Milano.Jeffrey G. (2008), Il libretto delle relazioni, Sperling & Kupfer, Milano.Joinson A. N. (2008), Looking at, looking up or keeping up with people?: Motivesand use of Facebook. Atti della conferenza SIGCHI conference on human factorsin computing systems. 5-10 aprile, Firenze.La Porte J. María. (2003), Comunicazione interna e management nel no-profit,Franco Angeli, Milano.Li C., Bernoff J. (2008), Groudswell: Winning in a World Transformed by SocialTechnologies, Harvard Business School Press.Marmo R. (2009), Creare applicazioni per Facebook, FAG, Milano.Marmo R. (2009), Promuoversi con i business social network, FAG, Milano.Marmo R., Facconi F. (2010), TV Connessa tecniche e business, FAG, Milano.Mason G. (2009), Come si presenta con le slide, II edizione, Tecniche Nuove,Milano. 17
    • GiveMeAChance Editoria OnlineMilano R. (2005), Manuale di fund raising, la raccolta di fondi per le organizza-zioni non profit, Carocci, Roma.Miller M. (2009), Fare business con Youtube. Online video marketing per tutti,Sperling & Kupfer, Milano.Ponzio S. (2009), Facebook, Sperling & Kupfer, Milano.Rosen E. (2009), Passaparola: come costruire con poco una campagna di marke-ting vincente, Il sole-24 ore, Milano.Salvini A. (2007), Analisi delle reti sociali. Teorie, metodi, applicazioni, Franco Angeli, Milano.Scano R. (2008), Accessibilità delle applicazioni web, Pearson Education HPE, Milano.Scano R. (2009), Appunti di accessibilità: WCAG 2.0, acquistabile su www. lu- lu.comScott J. (1997), Lanalisi delle reti sociali, Carocci, Roma.Semoli A. (2009), Web analytics: il segreto di un progetto di successo sul web, Hoepli, Milano.Shuen A.( 2008), Web 2.0: strategie per il successo, Hops Tecniche nuove, Milano.Taverniti G. (2010), SEO Power, Hoepli, Milano.Wilson J. R. (2009), Marketing passaparola: come attuare un programma sistema-tico e far vendere i vostri clienti per voi, Franco Angeli, Milano.18
    • SOCIAL NETWORK PER IL NON PROFITSitografiahttp://www.forumterzosettore.ithttp://www.carlogiovannelli.ithttp://apps.facebook.com/airc-siamo-noihttp://apps.facebook.com/ammadogchttp://apps.facebook.com/curicini-cbcebdhttp://apps.facebook.com/fundrazrhttp://apps.facebook.com/giftcreatorhttp://apps.facebook.com/mgivinghttp://apps.facebook.com/myammadononprofitshttp://apps.facebook.com/onthefarmhttp://apps.facebook.com/opinionpollshttp://apps.facebook.com/quizappshttp://apps.facebook.com/sondaggihttp://apps.facebook.com/youtubeboxhttp://bit.lyhttp://delicious.comhttp://developer.linkedin.com/community/widgetshttp://events.linkedin.com/Twit-Asta-di-beneficenza-Twitter-charity/pub/313660http://exchange.causes.com/abouthttp://facebookshowcase.nethttp://friendfeed.comhttp://fundraisingnow.wordpress.comhttp://it.wikipedia.orghttp://it.wikipedia.org/wiki/Raccolta_di_fondihttp://it.wikipedia.org/wiki/Wikipediahttp://learn.linkedin.com/non-profitshttp://logotournament.com/contests/neos_logoshttp://milan.twestival.comhttp://oknotizie.virgilio.ithttp://picasa.google.comhttp://tinyurl.comhttp://tinyurl.com/LinkedInNonProfithttp://tinyurl.com/ViadeoNonProfithttp://tweetyourwines.wordpress.comhttp://twitter.com/#!/milantwestival 19
    • GiveMeAChance Editoria Onlinehttp://twitter.com/Com_NoProfithttp://twitter.com/fundlyhttp://twitter.com/settings/connectionshttp://urlin.it/19abahttp://urlin.it/19abbhttp://urlin.it/home.htmhttp://vision.unipv.ithttp://wordpress.org/extend/plugins/twitter-toolshttp://www.123people.ithttp://www.affaritaliani.ithttp://www.agire.ithttp://www.aism.it/socialmediahttp://www.ammado.comhttp://www.ammado.com/about/givinghttp://www.ammado.com/donate?119119http://www.ammado.com/getgivingwidgethttp://www.ammado.com/nonprofit/108732http://www.assif.ithttp://www.balo.ithttp://www.causes.comhttp://www.cesvi.orghttp://www.cesviamo.orghttp://www.ciaoblog.net/10-consigli-di-facebook-per-far-funzionare-il-non-profithttp://www.cibbuzz.comhttp://www.cibbuzz.com/sociale/la-responsabilita-sociale-d-impresa-ascolta-i-giovanihttp://www.cityangels.ithttp://www.clubin.bizhttp://www.comproedono.ithttp://www.creativecommons.it/Licenzehttp://www.cromobox.comhttp://www.crowdrise.comhttp://www.crowdrise.com/barbrastreisandhttp://www.cure2children.org/italia/blog/archives/592http://www.cure2children.org/italia/blog/archives/category/social-mediahttp://www.cure2children.org/italia/node/264http://www.daldirealfare.euhttp://www.ecoage.it/nasce-ecomatrix.htmhttp://www.egosurf.com20
    • SOCIAL NETWORK PER IL NON PROFIThttp://www.facebakers.com/facebook-advertisinghttp://www.facebook.comhttp://www.facebook.com/ads/managehttp://www.facebook.com/AIRC.associazione.ricerca.cancrohttp://www.facebook.com/apps/application.php?id=160316767335754http://www.facebook.com/badgeshttp://www.facebook.com/causeshttp://www.facebook.com/Cure2Childrenhttp://www.facebook.com/DalDireAlFarehttp://www.facebook.com/EugenioLaMesahttp://www.facebook.com/EugenioLaMesaOnSocialBusinesshttp://www.facebook.com/event.php?eid=109740749056371http://www.facebook.com/fundlyhttp://www.facebook.com/FundRazrhttp://www.facebook.com/group.php?gid=47522755662http://www.facebook.com/group.php?gid=69434966153http://www.facebook.com/Levis#!/Levis?v=app_114462291932983http://www.facebook.com/LinoBanfi1http://www.facebook.com/melicahttp://www.facebook.com/milantwestivalhttp://www.facebook.com/neoslogoshttp://www.facebook.com/nonprofitorgs?v=app_11007063052http://www.facebook.com/nonprofitshttp://www.facebook.com/pages/Cesvi-Onlus/129614623725639http://www.facebook.com/photo_search.php?oid=118736248170195&view=allhttp://www.facebook.com/placeshttp://www.facebook.com/SocialNetwork.per.il.NonProfithttp://www.facebook.com/twitterhttp://www.facebook.com/UNICEF-Italia?v=app_4949752878http://www.facebook.com/usernamehttp://www.facebook.com/YunusCentrehttp://www.farmville.comhttp://www.festivaldelfundraising.ithttp://www.flickr.comhttp://www.flickr.com/photos/cromobox/sets/72157623786133348http://www.flickr.com/photos/cure2childrenhttp://www.flixster.comhttp://www.fondazionedemarchi.it/2011/03/siamo-il-charity-partner-del-milan-twestivalhttp://www.fotocreative.it 21
    • GiveMeAChance Editoria Onlinehttp://www.foursquare.comhttp://www.friendfeed.com/cesviamohttp://www.flickr.com/photos/cesviamohttp://www.youtube.com/user/cesviamohttp://www.fundcauses.comhttp://www.fundraising.ithttp://www.garanteprivacy.ithttp://www.gioiacommunica.comhttp://www.google.com/analyticshttp://www.google.com/buzzhttp://www.google.com/nonprofitshttp://www.google.it/alertshttp://www.gruppoatomix.com/comunicarenoprofithttp://www.idearium.org/2007/09/25/elementi-teorici-per-la-progettazione-dei-social-networkhttp://www.ideatre60.ithttp://www.ideatre60.it/node/3707http://www.informaticisenzafrontiere.orghttp://www.internet-fundraising.ithttp://www.internet-fundraising.it/2010/07/20/come-deve-essere-un-blog-di-una-organizzazione-nonprofithttp://www.internet-fundraising.it/2010/07/21/stare-o-non-stare-in-facebookhttp://www.istat.ithttp://www.istitutoitalianodonazione.ithttp://www.istitutoitalianodonazione.it/?r=564&sfNews=3357http://www.jumo.comhttp://www.justgiving.comhttp://www.linkedin.comhttp://www.linkedin.com/companieshttp://www.linkedin.com/companies/l.i.o-t.r.o.-associazione-non-profithttp://www.linkedin.com/static?key=groups_givinghttp://www.linkedin.com/svpRecommendationshttp://www.mariofurlan.ithttp://www.massimomelica.nethttp://www.master-fundraising.ithttp://www.masternewmedia.org/ithttp://www.masternewmedia.org/it/social-media-per-non-profit-ed-enti-benefici-tendenze-e-statistiche-dagli-usahttp://www.mediawatch.it22
    • SOCIAL NETWORK PER IL NON PROFIThttp://www.milanin.comhttp://www.mobnotes.comhttp://www.myspace.comhttp://www.neoslogos.orghttp://www.neoslogos.org e http://www.facebook.com/neoslogoshttp://www.netlog.comhttp://www.ning.comhttp://www.ong.agimondo.it/i-progetti/video-e-no-profit2http://www.paypal.comhttp://www.philanthropy.ithttp://www.pipl.comhttp://www.profile-maker.comhttp://www.pubblicitaprogresso.it/mediateca.aspxhttp://www.regaliperlavita.ithttp://www.retetosta.orghttp://www.robertomarmo.nethttp://www.robertomarmo.net/libro_facebook.htmlhttp://www.robertomarmo.net/libro-tv.htmlhttp://www.robertomarmo.net/libro-tv.htmlhttp://www.scribd.com/IBMsecurityhttp://www.shinynote.comhttp://www.sicuramenteinsieme.blogspot.comhttp://www.slideshare.nethttp://www.socialbusinessearth.org/italianohttp://www.socialidarity.orghttp://www.socialmention.comhttp://www.sxsw.comhttp://www.terredeshommes.it/bloghttp://www.thegivingpledge.orghttp://www.twitter.comhttp://www.twitter.com/cesviamohttp://www.twitter.com/EugenioLaMesahttp://www.valeriomelandri.ithttp://www.viadeo.comhttp://www.viadeo.com/hu03/0025pdp04n5tnfn/a.a.a.-pmi-romagnahttp://www.viadeo.com/it/profile/sabrina.mossentahttp://www.viadeo.ithttp://www.vincos.it/2009/06/07/la-mappa-dei-social-network-nel-mondohttp://www.vitadonazioni.ithttp://www.w3.org/Translations/WCAG20-it/Overview.html 23
    • GiveMeAChance Editoria Onlinehttp://www.wearemedia.orghttp://www.whostalkin.comhttp://www.xing.comhttp://www.youtube.com/nonprofitshttp://www.youtube.com/user/gofundlyhttp://www.youtube.com/watch?v=bH65aDo_378http://www.ziczac.ithttps://www.facebook.com/tweetyourwines?v=app_4949752878https://www.fundly.comhttps://www.paypal.com/it/cgi-bin/webscr?cmd=_display-fees-outside24
    • SOCIAL NETWORK PER IL NON PROFITQuarta di copertinaIl social network permette di creare relazioni tra le perso-ne, condividere informazioni e materiale multimediale,partecipare a gruppi di discussioni, fare nuove forme digiochi. Gli iscritti solo in Italia sono ormai decine di mi-lioni, tanto da permettere la diffusione virale di un mes-saggio verso tante persone in poco tempo. In questo libroviene spiegato come un’organizzazione non profit possausare il social network per promuovere una causa sociale,farsi conoscere, trovare fondi, rendendoli socialmente utilie dandogli un volto più umano e meno superficiale. Vienespiegato come integrare la presenza nel social networkcon il proprio sito e come far conoscere la propria presen-za online.Il libro affronta, in particolare, la creazione dell’interessein favore di una causa sociale, per fare in modo che i po-tenziali donatori diventino a loro volta il punto di partenzadi nuove azioni e si possa creare fidelizzazione nei con-fronti dell’organizzazione. Vengono affrontati i principalisocial network come Facebook, Linkedin, Viadeo e Twit-ter.Si tratta, inoltre, di una competenza comunicativa sicura-mente utile per chi cerca fondi o intende lavorare nel nonprofit, di operazioni alla portata di tutti e che non richie-dono costi elevati. Per operare con efficacia è sufficientesapere come navigare su internet e possedere un compu-ter. 25
    • GiveMeAChance Editoria OnlineCristina BertaNasce a Milano nel 1977. Dopo essersi laureata in Linguecon Indirizzo in Scienze della Comunicazione e aver rac-colto un vasto background professionale, decide di met-tersi in proprio e creare il sito http://www.cibbuzz.com.Tale sito si presenta come una realtà nuova, totalmente inlinea con la filosofia web 2.0, costituendosi come un uffi-cio stampa pubblicitario, dove siano gli utenti stessi ad es-sere propagatori attivi di un messaggio e diffusori delbrand online, creando “rumore” intorno al prodotto. Manon solo. Infatti, Cibbuzz.com stringe importantipartnership con aziende operanti sul web che gli permet-tono di offrire consulenza web a 360°.Questo è il suo primo libro.Roberto MarmoRoberto Marmo è professore a contratto di informaticapresso la Facoltà di Ingegneria della Università di Pavia eFacoltà Scienze MM.FF.NN. della Università Insubria -Como. Svolge ricerca e formazione sui social network,modelli matematici, impiego nel marketing, sviluppo diapplicazioni ecc. Per l’editore FAG ha pubblicato i libri“Creare applicazioni per Facebook”, “Promuoversi con ibusiness social network”, “TV Connessa tecniche e busi-ness” sito http://www.robertomarmo.net26
    • SOCIAL NETWORK PER IL NON PROFIT Grazie per aver letto questa parte di ebook gratuita!Puoi liberamente distribuirlo a tutte le persone a te vicineche ritieni possano essere interessate a questo argomento, purché senza modifiche ...… e se ti è piaciuto, acquista l’opera completa in formato eBook o cartaceo edita da GiveMeAChance s.r.l. - Editoria OnLine www.givemeachance.it Link all’opera: http://www.givemeachance.it/autori/cristina-berta- roberto-marmo/GMC-cristina-berta-roberto-marmo- social-network-per-il-non-profit.php Per conoscere gli autori visita i siti http://www.cibbuzz.com http://www.robertomarmo.net 27